Copia - Ordine dei Medici di Bologna

annuncio pubblicitario
ORDINE DEI MEDICI di BOLOGNA
Sabato 3 Dicembre 2016
Incontro di Aggiornamento
MANTENIMENTO del BENESSERE
PSICO-COGNITIVO
PREVENZIONE dell'INVECCHIAMENTO CEREBRALE
Il deterioramento delle condizioni fisiche, emotive e cognitive, può essere sottovaluto o
semplicemente considerato come una normale negativa condizione legata al processo di
invecchiamento
INVECE
La PREVENZIONE, la DIAGNOSI PRECOCE e la CURA, tramite adeguati programmi di
intervento, permettono di mantenere, recuperare o acquisire l’efficienza fisica e mentale.
CONSERVARE L’EFFICIENZA DELLA MENTE E’ POSSIBILE
Il decadimento cognitivo associato all’età (MCI/CIND) e’ la condizione più frequente di perdita
dell’autonomia negli anziani. E’ considerato una condizione transitoria che spesso precede la
demenza senile o malattia di Alzheimer. Può essere secondario a patologie trattabili quali vasculopatie
cerebrali, idrocefalo normoteso, deterioramento post-traumatico. Può anche essere una condizione
reversibile: il soggetto può tornare cognitivamente abile oppure progredire verso la demenza.
La risposta viene dalla medicina del terzo millennio:la medicina delle quattro P:
Personalizzata - Ciascuno di noi è diverso.
Predittiva - Analizziamo i fattori di rischio
Preventiva - Anticipiamo la malattia con diagnosi precoci di condizioni reversibili
Partecipata - Il paziente e il medico sono co-protagonisti
La prevenzione può risolvere una situazione che può diventare drammatica per l’individuo se
ammala e la famiglia che lo deve assistere!
Gli strumenti della medicina delle 4P per la prevenzione della demenza
•
•
•
•
•
Individuazione dei fattori di rischio associati alla patologia.
I fattori possono essere genetici, metabolici, nutrizionali, ambientali, infettivi, etc.
Più fattori di rischio compongono un profilo di rischio.
Se i fattori di rischio sono molto numerosi e interagiscono fra loro si può ottenere una carta
del rischio per la malattia.
Trattamento medico e chirurgico delle patologie predisponenti
Programma
Ore 9.00
Saluto delle Autorità e Presentazione dell’Incontro
Moderatori: S. Semeraro, G. Savorani
9.10-9.30
Introduzione: Identità del paziente e medicina personalizzata
S. Semeraro (Geriatra)
9.30-9.50
I disturbi cognitivi: diagnosi e gestione
R. Gallassi (Neurologo )
9.50-10.10
La prevenzione con interventi di stimolazione multifattoriale
G. Savorani (Psicogeriatra)
10.10-10.30
Fattori predisponenti: verso una Carta del rischio
F. Licastro (Immunologo)
10.30-10.50
La psicologia della memoria
V. Gallassi (Psicologa)
10.50-11.10
L’Idrocefalo normoteso: una sindrome di demenza trattabile
U. Godano (Neurochirurgo)
11.10-11.45
Discussione interattiva con i Partecipanti
11.45-12.00
Considerazioni conclusive e chiusura dell’Incontro
S. Semeraro (Geriatra)
Sede del Convegno: Ordine dei Medici di Bologna via Zaccherini Alvisi 4 Bologna
Organizzazione: Gruppo di studio sull’invecchiamento cerebrale (Bologna)
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard