Comunicato stampa CP_CES99-2008_CP_IT

annuncio pubblicitario
Comitato economico e sociale europeo
COMUNICATO STAMPA N. 99/2008
5 novembre 2008
Forum europeo dell'integrazione:
la conferenza ministeriale europea
appoggia pienamente il parere del CESE
Pariza Castaños (II gruppo - Lavoratori, Spagna), relatore del parere esplorativo sul
Forum europeo dell'integrazione (CESE 1208/2008), ha presentato il documento alla
conferenza ministeriale europea sull'integrazione, tenutasi a Vichy il 3 e 4 novembre
2008. Numerose personalità presenti alla conferenza hanno assicurato il loro sostegno
all'iniziativa. Il ministro francese Brice Hortefeux, che rappresentava la presidenza UE,
gli altri ministri presenti così come il commissario europeo competente per la materia
J. Barrot e l'on. Deprez, presidente della commissione LIBE del Parlamento europeo,
hanno invitato il Comitato e la Commissione a continuare a lavorare per garantire un
maggior coinvolgimento della società civile nell'elaborazione della politica europea di
integrazione.
L'idea del Forum come strumento di tale politica, proposta per la prima volta dal Consiglio europeo
nel 2005, ha beneficiato molto del costante appoggio che il Consiglio stesso le ha accordato negli
ultimi anni. Come ha confermato il commissario Barrot, con ogni probabilità la prima riunione del
Forum si terrà al CESE entro il primo semestre del 2009.
Va sottolineato che l'invito a partecipare alla conferenza ministeriale sull'integrazione, che era stato
rivolto al CESE in occasione della precedente conferenza di Potsdam (2007), rappresenta un
riconoscimento importante del ruolo istituzionale e del peso politico che il Comitato ha saputo
conquistarsi negli ultimi anni in materia di immigrazione. L'invito conferma inoltre la validità
dell'approccio adottato fino ad ora dal CESE. Come ha sottolineato Pariza Castaños, "le
organizzazioni della società civile, e in particolare le associazioni degli immigrati, hanno ormai la
certezza di essere maggiormente coinvolte nella preparazione e nella promozione delle politiche di
integrazione dell'UE".
È possibile leggere il parere consultando il nostro sito Internet:
http://eescopinions.eesc.europa.eu/viewdoc.aspx?doc=//esppub1/esp_public/ces/soc/soc281/it/ce
s1208-2008_ac_it.doc
Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Christian Weger, servizio Stampa del CESE
Rue Belliard 99, B-1040 Bruxelles
tel. +32 2 546 9396/9586; cell. +32 475 75 32 02
e-mail [email protected]
sito web http://www.eesc.europa.eu/
Comunicati stampa:
http://www.eesc.europa.eu/activities/press/cp/index_en.asp (in inglese)
http://www.eesc.europa.eu/activities/press/cp/index_fr.asp (in francese)
Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) rappresenta le diverse componenti economiche e
sociali della società civile organizzata. Istituito dal Trattato di Roma nel 1957, è un organo
istituzionale consultivo. Questa sua funzione consultiva permette ai suoi membri, e quindi alle
organizzazioni che essi rappresentano, di partecipare al processo decisionale comunitario. Il CESE è
composto di 344 membri, che sono nominati dal Consiglio.
IT
Scarica
Random flashcards
Present simple

2 Carte lambertigiorgia

creare flashcard