CP 130/2009 - Trattato di Lisbona

annuncio pubblicitario
COMUNICATO STAMPA N. 130/2009
9 ottobre 2009
L'Ufficio di presidenza del CESE discute dell'attuazione
del Trattato di Lisbona
Dopo l'esito favorevole del secondo referendum irlandese sul Trattato di
Lisbona, il Comitato economico e sociale europeo (CESE) ha tenuto un dibattito
sulle prospettive politiche dell'attuazione del Trattato e le sue conseguenze per
la società civile organizzata e per i cittadini europei in generale.
L'Ufficio di presidenza del CESE, che fin dall'inizio ha sostenuto pienamente il Trattato di Lisbona,
ha accolto con viva soddisfazione il risultato positivo del referendum irlandese. Ora auspica che,
una volta completata la procedura di ratifica, si passi rapidamente alla fase di attuazione del
Trattato e delle relative disposizioni. In tale processo di attuazione il CESE può e deve diventare come lo ha ribadito il suo Presidente Mario Sepi - un protagonista chiave, "aprendo le porte
dell'UE alla società civile".
Il Comitato sta attualmente elaborando un parere sulle modalità di attuazione delle nuove
disposizioni del Trattato concernenti la democrazia partecipativa e l'iniziativa dei cittadini. E in
futuro continuerà a svolgere un ruolo attivo in questo contesto, sfruttando la sua capacità unica di
catalizzare le iniziative provenienti dai cittadini e dalle loro organizzazioni.
Secondo l'Ufficio di presidenza, l'obiettivo prioritario del Comitato dovrà essere quello di rafforzare
la propria capacità di incidere sul processo decisionale a due livelli: e cioè al livello della definizione
ed adozione delle decisioni ma anche a quello dell'attuazione delle norme europee. Per quanto
riguarda questo secondo livello, è vitale la cooperazione: sarà dunque indispensabile che il CESE
rafforzi i suoi legami operativi sia con i consigli economici e sociali (CES) nazionali sia con le
principali organizzazioni della società civile a livello nazionale ed europeo.
Non si deve infine dimenticare che nel nuovo Trattato figurano per la prima volta alcuni elementi
politici che avranno un'influenza sulla futura attività del Comitato: la clausola orizzontale
sull'impatto sociale delle politiche europee, le nuove disposizioni sui servizi di interesse generale e il
potenziamento del ruolo esterno dell'UE in generale.
Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente indirizzo:
http://eesc.europa.eu/lisbon_strategy/eesc_documents/index_fr.asp
Rue Belliard/Belliardstraat 99 – 1040 Bruxelles/Brussel – BELGIQUE/BELGIË
Tel. +32 25469396 – Fax +32 25469764
E-mail: [email protected] – Internet: www.eesc.europa.eu
IT
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard