La Germania era stata la nazione più colpita dai trattati di Versailles

annuncio pubblicitario
La seconda guerra mondiale
La Germania era stata la nazione più colpita dai trattati di Versailles,era
priva di un impero coloniale e di un esercito;era stata ridimensionata sul
piano territoriale e strangolata economicamente dai risarcimenti bellici.
Con Hitler si cominciò a forzare il rigido sistema che ne impediva
l’espansione e ad avviare una politica aggressiva.
Nel 1936 con la violazione del trattato di Versailles Hitler decide di
rimilitarizza la Renania,
Nel 1938 la Germania con un colpo di mano si annette l’Austria (avendo
pure il consenso della stessa popolazione).
Inghilterra e Francia rimangono a guardare mostrandosi incerte su quali
strategie seguire per frenare Hitler.
Le quattro potenze Francia ,Inghilterra, Germania e Italia nel 1938
stipularono un trattato nella “conferenza di Monaco”in cui Hitler si rese
disponibile per cessare le invasioni.
Sei mesi dopo distrusse l’equilibrio della cecoslovacchia non mantenendo
gli accordi.
Il 1 settembre 1939 invasione la Polonia dopo aver richiesto un passaggio
per Danzica per arrivare alla Prussia.
A questo evento si può ricondurre l’inizio della seconda guerra mondiale il
3 settembre del 1939.
In Polonia,anche la Russia aveva delle armate, così,paradossalmente le due
potenze,che volevano entrambe conquistarla il 23 agosto del 1939 firmano
un trattato di non aggressione che stabiliva anche le zone di influenza
delle due nazioni.
La neutralità sovietica di fronte alle iniziative militari tedesche si
fondava sulla spartizione della Polonia che era una delle clausole del
trattato.
Le ragioni che spinsero Stalin a siglare questo trattato erano tante:
- la Russia voleva riconquistare ciò che durante la prima guerra mondiale
aveva perso.
- Stalin sapeva che era meglio non entrare in conflitto con la Germania
che militarmente era molto forte.
Le operazioni belliche dovevano portare avanti una guerra lampo,il
conflitto doveva avere campagne di breve durata per evitare un blocco
economico assai svantaggioso in una guerra di lunga durata.
La guerra lampo in Polonia ebbe un’efficace realizzazione :prima che
l’esercito potesse ancora rispondere all’attacco i tedeschi si erano
impadroniti dei centri principali e strategici(aeroporti, porti,stazioni).
Tra l’aprile e il maggio del 1940 prese lancio l’offensiva tedesca verso il
fronte occidentale.
Nei primi giorni di aprile le truppe tedesche sbarcarono in Danimarca e in
Norvegia dove la resistenza grazie agli alleati durò più a lungo,tuttavia a
giugno De Gaulle dovette prendere la via dell’esilio rifugiandosi in
Inghilterra;il governo della Norvegia era così nelle mani dei nazisti.
Le operazioni contro la Francia furono iniziate il 10maggio 1940 con la
violazione della neutralità del Belgio dell’Olanda e del Lussemburgo.
I tedeschi riuscirono a sfondare le linee di namur e sedan il 14 maggio.
Dopo un mese,il 14 giugno i tedeschi entrarono a Parigi.
Il 22 giugno il maresciallo Petain firmò l’armistizio,nel sud del paese si
costituì un governo autoritario di estrema destra(sede nella città di
Vichy) capeggiato dallo stesso Petain.
L’Italia anche se legata alla Germania dal patto d’acciaio inizialmente si
dichiarò non belligerante con il consenso tedesco.
Contrari al conflitto erano gli ambienti di corte tra cui il sovrano alcuni
esponenti delle gerarchie fasciste come( Galeazzo Ciano,Dino Grandi)e il
maresciallo Pietro Badoglio consapevole della carenza delle forze armate.
I rapidi successi tedeschi in Francia convinsero il duce che a sua volta
riuscì a convincere i contrari alla guerra che bisognava partecipare a
questo conflitto per potersi poi sedere al tavolo delle trattative e
spartirsi con Hitler il ricco bottino di guerra.
Il 10giugno Mussolini annunciò ai cittadini che l’Italia era in guerra.
Questo avvenimento aprì un nuovo fronte che aggravò la situazione
francese.
L’Italia in questa operazione aveva il compito di ostacolare i traffici e i
commerci nel mediterraneo per bloccare l’Inghilterra; questo fu possibile
solo per poco perché l’Inghilterra era molto forte.
Dopo la disfatta della Francia L’Inghilterra si trovò da sola a fronteggiare
l’attacco tedesco.
Hitler aveva progettato uno sbarco sull’isola da effettuarsi dopo aver
distrutto la RAF (aviazione inglese).
Tra l’agosto e il settembre del 1940 durante la battaglia d’Inghilterra
l’aviazione tedesca la LUTWAFFE, rovesciò tonnellate di esplosivo sul
territorio con l’obbiettivo di distruggere l’apparato industriale e
territoriale.
43.000 morti,Londra fu bombardata per 57 notti consecutive.
Gli inglesi ebbero una resistenza sorprendente,capeggiata dalla tenacia
del primo ministro conservatore Churchille.
La RAF riusciva ad infliggere perdite alla LUTWAFFE usando i radar
un’invenzione che i tedeschi non conoscevano.
Hitler fu costretto a rinunciare al suo piano d’invasione,questo era il
primo insuccesso tedesco.
Nel settembre del 1940 il Giappone si unì alla Germania e all’Italia nel
cosiddetto patto tripartito,in seguito aderirono Slovacchia,Ungheria e
Romania.
Ad ottobre l’Italia aveva attaccato la Grecia ma i calcoli di Mussolini
furono sbagliati e gli costrinsero a scappare perché i greci ebbero
l’appoggio degli inglesi che il 29 ottobre sbarcarono a Creta e nel marzo
del 1941 in Grecia.
Questo insuccesso sottolineava l’impossibiltà dell’Italia di condurre
azioni belliche autonomamente senza l’alleato tedesco che dovette
soccorrerli sui Balcani e più avanti in Africa.
Infatti l’ingresso dell’Italia nel conflitto aveva aperto il fronte africano
dove partendo dalla Libia e dall’Etiopia le truppe Italiane si scontrarono
con le forze britanniche.
Dopo qualche successo come in Somalia e in Eritrea l’esercito di Mussolini
subì continue sconfitte.
La sconfitta del 17maggio del 1941 di Amba-Alagi costò all’Italia l’intera
perdita del corno d’Africa.
La Germania fu costretta ad intervenire per impedire all’Inghilterra di
estendersi ancora e costringendola invece ad indietreggiare fino ad
Alessandria d’Egitto.
Alla metà del 1941 due avvenimenti segnarono la guerra:
- attacco tedesco all’unione sovietica
- entrata in guerra degli USA dopo l’attacco giapponese
Il nazismo teneva a ridare pieno slancio a due aspirazioni:l’espansione
verso oriente ai danni di una popolazione più debole e inferiore;la lotta al
comunismo.
Questo attacco ai danni dell’URSS era stato chiamato “piano
barbarossa”scattò il 22 giugno 1941.
L’avanzata tedesca fu molto veloce in 3 mesi raggiunse Mosca e
Leningrado ponendole sotto l’assedio,ma l’esercito fu molto astuto,seppe
riorganizzarsi dando vita ad una resistenza,bruciando tutto ciò che nella
ritirata non poteva portare via con se,non volendo cedere impianti
industriali al nemico.
L’avanzata si arrestò l’estate successiva fino a quando i tedeschi si
spinsero fino a Stalingrado,ultimo punto della difese dell’armata rossa.
Come per l’Inghilterra la missione tedesca in Russia stava fallendo,tra
l’inverno del 1941-1942 le truppe Russe riprendevano i territori perduti.
220mila uomini marciarono sotto il freddo,il vero nemico per i tedeschi
che non era stato calcolato nel modo giusto.
I tedeschi con i prigionieri russi si comportarono in maniera
brutale,35mila morti,prima con la fucilazione,e quando quest’arma non
permetteva di eliminare un gran numero di persone si passò alle camere a
gas.
Gli stati uniti ancora neutrali entrarono in guerra il 7 dicembre del 1941
quando i giapponesi attaccarono la flotta americana nel porto di Pearl
Harbor nelle Haway.
I giapponesi volevano prevenire la possibile reazione americana di rovinare
i loro piani di espansione nel pacifico.
Dopo questa vittoria il Giappone si lanciò alla conquista dell’Asia orientale
e del pacifico,a modello hitleriano in meno di un anno si impadroni delle
isole sud-est asiatiche.
Nella seconda metà del 1942 ci fu una svolta nell’andamento della guerra.
Gli americani cominciarono a contrastare i giapponesi conquistando le isole
di cui erano venuti a possesso.
Sul fronte orientale nel novembre del 1942 i sovietici con l’aiuto
americano si liberarono dell’esercito tedesco ad essa si accompagnò lo
sfondamento sovietico della linea del don che cancello ogni pensiero di
successo nazifascista.
Lo sfondamento della linea del don fu l’origine della tragica esperienza
dell’Amir (armata tedesca in Russia) costretta ad una ritirata percorsa a
piedi che portò la morte per assideramento di molti soldati.
Nel maggio del 1943 in Africa le truppe tedesche dopo la sconfitta della
battaglia di Allamein (novembre 1942) furono costrette alla ritirata.
Il 9 maggio del 1943 gli americani sbarcarono in Sicilia in un periodo di
estrema crisi in Italia in cui la popolazione voleva liberarsi di questa
subordinazione dalla Germania,per fare questo bisognava rimuovere
Mussolini dalla sua posizione.
Il 25 luglio del 1943 nella seduta del gran consiglio,un ordine del
giorno,approvava 19 voti contro 7 che dichiaravano la “sfiducia”a Mussolini
che fu destituito e fatto arrestare da Vittorio Emanuele III.
Il governo fu affidato a Badoglio.
Furono avviate trattative segrete per siglare un armistizio che l’8
settembre venne reso noto alla popolazione italiana.
Il 6 giugno 1944 gli anglo-americani sbarcarono in Normandia liberando la
Francia, i tedeschi furono obbligati ad evacuare.
Nel febbraio del 1945 a Jalta una cittadina della Crimea si decise la
spartizione del mondo:
- Grecia,Austria,Italiasotto la tutela degli anglo-americani
- Bulgheria,Romaniasotto l’URSS
Entrambi gli stati volevano Ungheria,Polonia,Jugoslavia
La Germania venne spartita in 4 parti.
In Europa la guerra finì il 7 maggio del 1945
Nel resto del mondo il 14 agosto del 1945 dopo la decisione di radere al
suolo due cittadine giapponesi: Hiroschima e Nagasaki con l’arma più
distruttiva al mondo:la bomba atomica.
Hiroschima (6 agosto)
Nagasaki(9 agosto)
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard