Un teorema astratto su punti più vicini

annuncio pubblicitario
Un teorema astratto su punti più vicini (L.V.)
Ricordiamo che un sottoinsieme A di uno spazio metrico si dice prossiminale
se ogni punto dello spazio ammette almeno una migliore approssimazione in
A. L’insieme A è un insieme di Chebyshev se ogni punto dello spazio ammette
una e una sola migliore approssimazione in A.
Teorema 1. Siano (X, d) uno spazio metrico e A ⊂ X. Supponiamo che τ
sia una topologia su X tale che l’intersezione di A con ogni bolla chiusa di X
sia τ -compatta. Allora A è prossiminale.
Inoltre, se A è anche di Chebyshev, allora la proiezione metrica PA : X → A
è (d-τ )-continua.
T
Dimostrazione. Si ha PA (x) = A ∩ B x, dA (x) = A ∩ ε>0 B x, dA (x) + ε .
Ciò implica la prima parte del teorema (perché gli insiemi nell’intersezione
sono τ -compatti e “inscatolati”).
Supponiamo ora che A (che soddisfa l’ipotesi di compattezza) sia anche un
insieme di Chebyshev. Se PA non è (d-τ )-continua, esiste una successione
d
convergente xn → x0 tale che PA (xn ) non converge a PA (x0 ) nella topologia τ .
Passando eventualmente ad un’opportuna sottosuccesione, possiamo supporre
che esista un τ -aperto U tale che PA (x0 ) ∈ U ma PA (xn ) ∈
/ U per ogni n.
Poiché
0 ≤ d PA (xn ), x0 ≤ d PA (xn ), xn + d(xn , x0 )
= dA (xn ) + d(xn , x0 ) → dA (x0 ) ,
la successione PA (xn ) è limitata. Perciò, per un r > 0 sufficientemente
grande, PA (xn ) appartiene al τ -compatto A ∩ B(x0 , r). Esiste quindi una
subnet {xα } della successione {xn } tale che
τ
PA (xα ) → y ∈ A ∩ B(x0 , r).
Ovviamente y ∈
/ U . Inoltre, come abbiamo visto sopra,
d PA (xα ), x0 ≤ dA (xα ) + d(xα , x0 ) → dA (x0 ) ,
per cui, per ogni ε > 0, abbiamo PA (xα ) ∈ A ∩ B x0 , dA (x0 ) + ε per ogni α
sufficientemente grande. Essendo A ∩ B x0 , dA (x0 ) + ε τ -chiuso per l’ipotesi,
otteniamo
\
y∈
A ∩ B x0 , dA (x0 ) + ε = PA (x0 ) ⊂ U,
ε>0
ma ciò è una contraddizione.
1
2
Corollario 2. Siano X uno spazio di Banach, A ⊂ X un insieme non vuoto.
Supponiamo che sia soddisfatta almeno una delle seguenti condizioni:
(a) A è chiuso e finito dimensionale;
(b) A è w-compatto;
(c) X è riflessivo, A è convesso e chiuso;
(d) X = Z ∗ (cioè X è duale), A è w∗ -chiuso.
Allora A è prossiminale.
Dimostrazione. Basta utilizzare il Teorema con d(x, y) = kx − yk e τ = k · k
(caso (a)) oppure τ = w (casi (b),(c)) oppure τ = w∗ (caso (d)).
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

creare flashcard