doc - [email protected]

annuncio pubblicitario
Miglioramento degli apprendimenti di base e valutazione internazionale OCSE-PISA:
sviluppo professionale degli insegnanti nel contesto internazionale.
Gruppo di Scienze
Sottogruppo 1
Palmucci et al.: molecole e composti
Finalità
Comprendere il significato di molecola e di composto
Obiettivi generali
- conoscere le principali leggi della nascita della chimica come scienza
- riconoscere la validità delle leggi ponderali e volumetriche in prove pratiche
- interpretare le leggi formulando teorie particellari
- risalire alla formula di un composto da dati sperimentali
OBIETTIVI SPECIFICI
 Nelle trasformazioni
(fisiche e chimiche)
la massa non varia
 La
massa
non
cambia
indipendentemente
dagli
stati
di
aggregazione
di
reagenti e prodotti
 Due elementi che
reagiscono
per
formare
un
composto lo fanno
sempre con lo stesso
rapporto in peso
 I composti hanno
MODALITA’
APERTURE AL REALE
Livello quantitativo.
Si pesano i reagenti, si
mescolano e, quindi si pesano i
VERIFICA
prodotti.
SPERIMENTALE
Scegliere diversi tipi di
DELLA LEGGE DI reazioni: comparsa/scomparsa
LAVOISIER
di solidi, cambiamenti di colore
e formazione di gas
ESPERIENZA
VERIFICA
SPERIMENTALE
DELLA LEGGE
DEI RAPPORTI
COSTANTI
Livello quantitativo.
Si prepara l’ossido di magnesio
calcinando in crogiuolo del
magnesio
precedentemente
pesato. Applicando la legge di
conservazione della massa si
risale alla quantità di ossigeno




una formula e sono
cosa diversa dalle
miscele
Dal
rapporto
è
possibile
risalire
alla formula del
composto
Quando
due
sostanze in fase
gassosa reagicono
lo fanno secondo
rapporti in volume
costanti
Esistono
le
molecole, sia per i LEGGI DI
composti che per gli AVOGADRO E DI
GAY-LUSSAC
elementi
Nelle reazioni gli
atomi
non
cambiano, cambia
solo il modo in cui
sono combinati tra
loro
che ha reagito e si constata che
il rapporto in peso dei due
reagenti è circa lo stesso per
tutti
i
gruppi,
indipendentemente
dalla
quantità iniziale di magnesio.
Conoscendo il rapporto e le
masse atomiche dei due
elementi si deduce la formula
dell’ossido.
Si forniscono tabelle con dati
(ponderali
e
volumetrici)
relativi a reazioni di sintesi di
composti gassosi a partire da
elementi gassosi. Si utilizzano
dei modelli particellari, nel
rispetto
delle
due
leggi
ponderali, per rappresentare le
reazioni: per fare questo risulta
necessario utilizzare molecole
biatomiche per gli elementi
gassosi.
Stabilito che alcuni elementi
hanno molecola biatomica è
possibile utilizzare i dati e le
rappresentazioni per definire la
formula dei composti ottenuti.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

creare flashcard