materiale 2 - IPS Telese

annuncio pubblicitario
Migliorare il curricolo
Migliorare gli esiti
L’implementazione del Piano di Miglioramento
ISCHIA 24 febbraio 2016
Il mistero dell'apprendimento
(da “L'ora di lezione di M. Recalcati)
L'apprendimento non è la riproduzione...la ripetizione del già detto,
del già conosciuto, del già saputo. L'uso massiccio delle slides ci
dice, ancora una volta, che il sapere è già scritto e...se tutto è già
scritto, la trasmissione consisterà nella sua ripetizione ordinata,
scontata e, dunque, fatalmente burocratizzata... (E' questo
l'insegnamento/apprendimento anestetico)
Nessuno può insegnare a insegnare...nessuno può insegnare ad
apprendere.E' difficile descrivere il movimento soggettivo
dell'apprendimento (è questo l'insegnamento/apprendimento
estetico), ma la cosa certa è che ...il maestro non è un padrone
perchè non esige l'uniformità dei suoi allievi.
L'erotica dell'insegnamento non può generarsi senza un maestro,
ma non può nemmeno essere ridotta a riprodurre il sapere del
maestro, a fare come lui.
Non si può insegnare (né si può apprendere) senza amore.
Il mistero dell'apprendimento
(da “L'ora di lezione di M. Recalcati)
Occorre fomentare nei ragazzi il desiderio di apprendere,
conoscere con passione perché non ci sia un “vuoto di
cultura”. Il desiderio di apprendere è un rapporto amoroso
ed erotico verso la cultura che costituisce il più potente
antidoto per non smarrirsi nella vita”.
In questo l'avventura dell'insegnare s'incrocia con quella del
mistero dell'apprendimento.
Infatti, il pensiero dell'insegnante come dell'allievo non sorge
semplicemente dalla volontà intenzionale di pensare, ma
scaturisce da un urto, dall'incontro con qualcosa che
costringe a pensare...dapprima in modo incerto, poi con
coraggio sempre maggiore.
Infine con orgoglio!
E cos'è l'apprendimento significativo?
L’apprendimento significativo si verifica quando chi
apprende decide di mettere in relazione delle
nuove informazioni con quelle che già
possiede”.

Ciò avviene soltanto se esistono conoscenze
pregresse e se il soggetto decide di spendere
energie per metterle in relazione con le nuove.

L’apprendimento significativo può verificarsi
solo in presenza di un determinato background
culturale e di una forte motivazione
individuale, che è un catalizzatore
indispensabile.
L'apprendimento è significativo se...
•
•
•
•
•
•
Se è un sapere dotato di senso
Se è un sapere che si alimenta della circolarità
tra pensiero ed azione
Se è stato acquisito in modo significativo
Se è un sapere che sa esprimersi in situazioni
concrete
Se è un sapere durevole
Se appartiene alla storia del soggetto
E il curricolo?
E' tutto ciò che una scuola elabora in modo
intenzionale, scegliendo tra obiettivi, contenuti,
metodi, criteri valutativi, saperi, attività,
ambienti, strumenti, ovvero ciò che è più utile
ed efficace per la formazione dei propri alunni.
Ma sono i docenti la parte integrante ed
essenziale del curricolo.
Oggi si chiede alla scuola di finalizzare
il curricolo all'acquisizione di
competenze.
Per cambiare il curricolo di
scuola è necessario...




Rivedere il proprio “stile” di insegnamento
Ridefinire come e cosa insegnare per ottenere
effetti sull'acquisizione di competenze.
Modificare le precedenti routines programmatorie e
didattiche centrate sui saperi disciplinari e il loro
assetto accademico.
Diventare “comunità di pratiche”: ricerca,
sperimentazione, sviluppo; prendersi cura della
propria professionalità.
E le competenze?



Hanno ha che fare con la capacità di un soggetto di
agire in modo efficace ed appropriato nei contesti reali e
in evoluzione, avvalendosi di conoscenze, abilità,
risorse interne ed esterne.
Diventa decisivo che l'apprendimento sia significativo:
ne va della qualità delle conoscenze/abilità e,
soprattutto, della qualità della formazione integrale della
persona (successo formativo).
Se non c'è apprendimento significativo non si
acquisiscono competenze.
Agire il



Sono prescrittive
Costituiscono criteri per la valutazione degli
apprendimenti
Le scuole hanno la libertà e la responsabilità
di elaborare il curricolo della scuola
di organizzarsi in modo flessibile
di scegliere l'itinerario più opportuno
di innovare la didattica
Le competenze si acquisiscono a
scuola?
Le competenze si acquisiscono anche in
contesti non “allestiti” per l'apprendimento:

nei luoghi di lavoro

nei contesti di vita

in modo non formale
Cosa hanno in comune questi ambienti?
Sono contesti significativi per il soggetto!
Le competenze non esistono fuori dal soggetto!
E la SCUOLA è un ambiente significativo per
l'acquisizione delle competenze?
La Progettazione a ritroso (PaR)
in Wiggins e McTighe
un approccio per favorire
l'apprendimento significativo
•
E' una teoria e una pratica che parte dalla
destinazione finale (le competenze)
•
Punta sulla comprensione profonda
(apprendimento significativo)
•
Richiede il “metodo cooperativo” tra docenti e il
lavoro di gruppo tra gli studenti
•
Snellisce il curricolo e crea i presupposti per lo
sviluppo delle conoscenze, delle abilità e delle
competenze
Cos'è la PaR


E' un modello appropriato allo sviluppo di
competenze attraverso il raggiungimento di
obiettivi di apprendimento (comprensione
profonda).
Parte dai “risultati desiderati” (traguardi per
le competenze).

Identifica le “evidenze” dell'apprendimento.

Pianifica l'insegnamento/apprendimento
Il concetto di apprendimento in
Wiggins e McTighe
•
Per praticare efficacemente la PaR è necessario
concepire l'apprendimento come comprensione
significativa, perchè è la condizione per raggiungere
traguardi e sviluppare competenze.
•
La concezione dell'apprendimento nelle scuole è
superficiale e lo stesso “ambiente di apprendimento”
lo testimonia.
•
L'apprendimento nella PaR è:
- comprensione profonda, tanto da poter essere utilizzato in
altri contesti;
- consente di pensare e di agire con ciò che si conosce;
- durevole nel tempo.
Apprendimento scolastico=
Apprendimento superficiale
Un esempio.....di compito reale
Il test di matematica di una valutazione nazionale di
presenta il seguente quesito:
“Di quanti pullman ha bisogno l'esercito per trasportare
1128 soldati se ciascuno ne trasporta 36?
Un terzo degli studenti ha risposto “31 con il resto di
12” (Schoenfeld, 1988)
Anche se gli alunni hanno fatto il calcolo in modo
corretto, non hanno saputo risolvere il problema
posto. Insomma, il loro apprendimento è rimasto alla
superficie. Se non so utilizzare ciò che apprendo, vuol
dire che è apprendimento nozionistico.
La valutazione
dell'apprendimento
Indicatori dell'apprendimento significativo
•
Spiegazione
•
Interpretazione
•
Applicazione
•
Prospettiva
•
Empatia
•
Auto-conoscenza
1a FASE:identificare i risultati desiderati

Cosa merita di diventare una conoscenza
familiare? conoscenze che devono diventare note a
tutti.

Cosa è importante da conoscere e per fare?
Conoscenze (fatti, concetti, principi), Abilità (processi, strategie,
metodi) da padroneggiare.

Quali comprensioni devono diventare
durevoli? Sono conoscenze fondate epistemologicamente e
trasferibili da un ambito all'altro.
2a. FASE:determinare evidenze di
accettabilità
Evidenze


Insieme disponibile di fatti o informazioni indicanti che una
convinzione o proposta sia giusta o valida”.
“fatto o dato (o complesso di dati) che può essere usato per
prendere decisioni,risolvere problemi, informare un’azione.
Accettabilità

Si basa su strumenti e modalità di misura concordate, in quanto
conformi allo scopo. Criteri: validazione, ripetibilità, con un
margine di incertezza minimo.
2a. FASE:determinare evidenze di
accettabilità

Fissare standard della comprensione profonda.

Accertamenti in itinere

Varietà di strumenti e metodi
- controlli informali
- osservazioni
- dialoghi
- test
- questionari
- compiti di prestazione
- progetti
3a. FASE: pianificare esperienze di
apprendimento
Domande guida

Individuare l'obiettivo di apprendimento
- Quali conoscenze ed abilità debbono avere
gli studenti per raggiungere i risultati
desiderati?
- Quali attività didattiche sono più appropriate?
- Quali sono le risorse da attivare e i materiali
più adatti?
Criteri utili per pianificare
WHERE :dove è diretta l'unità?
•
W. - what: cosa debbono apprendere gli
studenti?
•
H.- hook:come “agganciare” l'alunno?
•
E. - experience: quali fatti, reali o simulati,
si possono sperimentare?
•
R. -rethink: riflettere e rivedere il proprio
lavoro
•
E. - evaluate: come guidare gli studenti
nell'autovalutazione?
Consigli per imparare a
progettare a ritroso
Diventare “comunità professionale”
Accordarsi sull'idea di apprendimento
Partire dalle pratiche valutative e unificarle
- Fare ricerca, a partire dalle pratiche utilizzate
finora
- Sperimentare su più classi e in ambiti
disciplinari diversi
- Elaborare una griglia per la PaR
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard