Noi di Nordiconad settembre/dicembre 2015

annuncio pubblicitario
NOI DI
[email protected]
Periodico per i soci e per i dipendenti di Nordiconad,
dei punti vendita e delle società collegate
Bilancio di un anno difficile,
guardando fiduciosi al 2016
di Aldo Pisano,
presidente Nordiconad
Il 2015 è stato un anno difficile,
che non ci ha offerto opportunità di miglioramento rispetto
all’anno precedente, nonostante l’impegno che ognuno di noi
ha profuso nel proprio ambito di
responsabilità. Non possiamo
quindi gioire di fattori condivisi,
anche se è già un sollievo costatare che mediamente non
abbiamo peggiorato i risultati.
Nell’operatività, la cooperativa ha continuato nel percorso di rinnovamento e di sviluppo della rete e anche diversi soci si sono
impegnati nella ristrutturazione dei punti di vendita.
In generale hanno dato una buona risposta i formati complementari, soprattutto le parafarmacie e i distributori di carburante.
I propositi per il 2016, già condivisi con tutta la base sociale, sono
un’opportunità da rendere concreta e riguardano principalmente la preparazione del nuovo piano strategico, la riorganizzazione
aziendale e il rafforzamento dell’essere imprenditori liberi e associati con grande condivisione in Nordiconad.
Il nostro Consiglio di Amministrazione, ha dedicato tutto il tempo
– fatto salvo quello necessario al governo della Cooperativa – per
comprendere i nostri numeri, confrontandoli con quelli disponibili
delle altre Cooperative Conad. Le commissioni hanno mantenuto l’attenzione alle proposte che i vari coordinatori e responsabili
hanno presentato, i comitati delle aree sono stati impegnati ad approfondire le tendenze di mercato dando alla tecnostruttura stimoli
sempre più puntuali per rispondere correttamente alle attese dei
nostri consumatori. Il direttore generale Alessandro Beretta ha saputo impegnarsi con grande disponibilità a rendere chiari i numeri
e i concetti di governo applicati.
Un lavoro molto importante che non ha ancora trovato la sintesi
in un piano di riorganizzazione aziendale sempre più necessario:
Efficienza e Redditività per tutta la filiera sono gli obiettivi da raggiungere. Stiamo valutando la possibilità di un’attività che sia di
stimolo e gratificazione per i soci che aderiscono al piano di ammodernamento della rete associata, partendo da un primo obiettivo economico che riguarda l’efficientamento energetico, ma andando anche oltre.
Siamo convinti che per aumentare la nostra base sociale, garantendo il rinnovamento generazionale, sia necessario portare a redditività importante e gratificante la gestione dei punti di vendita.
È sempre stato il mio obiettivo prioritario essere tra i migliori imprenditori di Conad, in ossequio al nostro codice etico, ma soprat-
tutto per non disperdere il mondo di valori e principi che i nostri
pionieri ci hanno lasciato e che dobbiamo saper trasmettere ai
posteri, in coerenza e nel rispetto di quell’ideale cooperativo che
nel recente passato ha subito attacchi terribili, portando un extra
lavoro al nostro presidente nazionale Legacoop Mauro Lusetti, a
cui auguro il successo per la nuova Alleanza delle Cooperativa
Italiane che vedrà il battesimo ufficiale il 1 gennaio 2017.
In ambito Conad procede il lavoro per rendere sempre più attuale il
manifesto strategico nazionale, seppure a marcia discontinua ma
sempre nella giusta direzione. Con l’inizio del 2016 il Consorzio segna un ulteriore rafforzamento sul piano delle sinergie internazionali con l’ingresso nella nuova alleanza AgeCore (insieme a Edeka,
Intermarché, Erosky, Colruyt e Coop Suisse), così come è sempre
forte la volontà di innovare, l’attenzione a trovare nuovi ambiti di
specializzazione e, soprattutto, l’impegno importante e costante
a rafforzare le produzioni di eccellenza nazionale, in un’ottica di
sostegno sociale e sviluppo dell’economia del Paese.
Aggiungere altro mi sembra eccessivo rispetto al mio essere: un
semplice bottegaio che vuole sentirsi in sintonia con altri che condividono un ideale di onestà, di buona volontà, di rispetto per le
differenziazioni che aiutano ad essere integrati nel territorio, a coltivare relazioni con le comunità che riconoscono in noi la cultura del
servizio e dell’impegno, a garanzia dei loro bisogni.
Ai nostri dirigenti rivolgo quindi un ringraziamento per come hanno
saputo far crescere la ricchezza e la notorietà della nostra insegna,
il miglioramento della redditività delle imprese dei nostri soci.
A loro, ai soci, ai loro famigliari e a tutti i collaboratori gli auguri per
l’inizio di un nuovo periodo di redditizia attività e di renumerazione
accettabile del patrimonio investito: l’unica risorsa per fruire di un
futuro migliore.
Auguri di un lieto Natale e buone feste a tutti.
IN QUESTO NUMERO
POSTE ITALIANE S.P.A. – SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE – D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N° 46) ART. 1, COMMA 1, CN/BO – COSTO COPIA € 0,05 EDITORE:
NORDICONAD VIA DANIMARCA 80 – 41100 MODENA – AUTORIZZAZIONE DEL TRIBUNALE DI BOLOGNA N. 7162 DEL31–10–2001 FOTOLITO E STAMPA: CASMA S.R.L. – BOLOGNA
Anno 17° N. 3 Settembre - Dicembre 2015
Direttore editoriale: Gianluigi Covili
Comitato di redazione: Valeria Bellini, Alex Beretta, Yuri Cervi, Ivana Giacomini, Tiziana Giurati, Cristina Laura,
Franco Lupi, Luca Manfredini, Maura Massaferro, Francesca Mattana, Claudio Nasi, Ivano Pinasco, Giorgio
Rocca, Mauro Ronco, Cristina Rossi, Patrizia Togni, Cristina Saccon. Direttore responsabile: Franca Rosso.
2 25° la rotonda di modena
3 traguardi e cifre simboliche
Un ricordo per Renato Moré
4 visita a expo 2015
5 Formazione
6 rete di vendita
9 aree
14 solidarietà
15 codice etico nordiconad
20 un saluto dalle feste sociali
NOI DI
25 candeline per La Rotonda e per il primo
iper firmato Conad
Con una lunga domenica di festa, il 25 ottobre si sono conclusi i 25 giorni di eventi organizzati per festeggiare i 25 anni del centro
commerciale La Rotonda di Modena.
I sapori tipici e la cultura alimentare, la tradizione motoristica e l’amore per la musica
sono stati i temi filo conduttore delle tante
iniziative che si sono susseguite per 25 giorni, regalando ai modenesi divertimento e
curiosità, a sottolineare lo speciale rapporto
instaurato da ‘La Rotonda’ con la città e le
tante espressioni della sua comunità
Tra i tanti eventi, realizzati anche in collaborazione con la Camera di Commercio di Modena e l’Università di Modena e Reggio Emilia, il
progetto di educazione alimentare Mangiando s’impara a cura di Conad e l’Associazione
Buona Nascita, spettacolo e intrattenimenti
musicali come le esibizioni dal vivo del rapper Moreno e del tenore sassolese Matteo
Macchioni.
Infine, l’ultimo appuntamento il 25 ottobre
dal titolo “Sempre insieme alla comunità”,
durante il quale la Direzione del centro commerciale e i dirigenti di Conad hanno salutato e ringraziato le realtà del tessuto locale
modenese con cui La Rotonda ha collaborato in questi 25 anni: enti, istituzioni, rappresentanti del mondo dell’associazionismo,
del volontariato, del lavoro e dell’impresa,
insieme ai quali sono stati realizzati numerosi
progetti di carattere sociale e culturale. Tra
questi ricordiamo il “Pranzo di Natale per le
persone sole” che quest’anno giungerà alla
sua 18esima edizione e le tante iniziative di
sostegno ad associazioni come Ail, Lilt, Aut
Aut e Croce Blu per l’Epifania e per Pasqua.
Oltre ai rappresentanti di numerose associazioni cittadine, erano presenti i tre ex sindaci di Modena: Alfonsina Rinaldi, Giuliano
Barbolini e Giorgio Pighi, il presidente della
Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini,
il presidente di Legacoop nazionale Mauro
Lusetti, l’assessore Tommaso Rotella e, per
Nordiconad il direttore area Emilia Gian Luigi
Covili, il consigliere d’amministrazione Raul
Gabrieli, il vice presidente Franco Vicini e il
direttore generale Alessandro Beretta.
2
cooperativa
25 anni di iper, 10 anni di Carburanti e 100
Parafarmacie
Traguardi e cifre simboliche per Conad e per Nordiconad, da sempre avanguardia dell’innovazione.
La ricorrenza dei 25 anni del Centro Commerciale di Modena
rappresenta un compleanno significativo per Conad, perché
con La Rotonda e il primo ipermercato iniziava - nel 1990 - la
storia delle grandi superfici nella rete di vendita del Consorzio. Si
apriva un mondo nuovo: dal format al lay out espositivo, dall’assortimento ai nuovi settori extralimentari, dall’organizzazione dei
rifornimenti alla gestione del personale, era tutta una sperimentazione che, analizzata e studiata da tutte le cooperative, avrebbe poi portato allo sviluppo degli ipermercati e dei superstore in
tutto il territorio nazionale.
Altro traguardo storico che vede Nordiconad alfiere dell’innovazione è quello delle parafarmacie: dalla prima inaugurata a
Bologna nel novembre 2006, oggi sono 100 le parafarmacie
presenti in tutta Italia - e 25 quelle della rete Nordiconad - che
hanno assunto un ruolo fortissimo di servizio e tutela del potere
d’acquisto dei consumatori su una delle principali voci di spesa
delle famiglie.
Infine i carburanti: se il merito del primo impianto si deve a Conad del Tirreno con quello di Gallicano (LU) - il taglio del nastro
del distributore di Baggiovara (MO) nel 2008 ha dato il via ai
grandi numeri di carburante erogato. Oggi sono 35 gli impianti in funzione, a cui fanno riferimento oltre 10 milioni di clienti.
L’erogato medio dei nostri impianti è di circa 7,5 milioni di litri,
oltre 6 volte i volumi della rete tradizionale, con un incremento
quest’anno del +27% di litri rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Questo grazie alla dinamica estremamente competitiva dei prezzi Conad, che si traduce per il consumatore in un
risparmio medio di 8,8 centesimi per litro erogato – rispetto alle
tariffe medie mensili Italia pubblicate dal Ministero dello Sviluppo
Economico – con un risparmio nel corso dell’anno di 19,4 milioni euro e di oltre 93,6 milioni di euro in progressivo dal 2005.
Un ricordo per Renato Moré
Il 4 agosto, all’età di 90 anni, ci ha lasciato Renato Moré. La scomparsa
proprio nell’anno del 50° anniversario
della costituzione della Mercurio Modenese, di cui è stato fondatore e storico
presidente fino al 1987.
Divenuto commerciante da giovane,
perché costretto per motivi di salute a
lasciare il lavoro di muratore, nella sua
vita si è sempre ispirato ai valori della
solidarietà, della collaborazione e della
compartecipazione. Sostenitore convinto dell’associazionismo, è stato tra i
fondatori di Conad e anche della Confesercenti di Modena. Impegni che ha
sempre affiancato al lavoro di dettagliante nel suo “SuperConad Morè” di
Modena (tra i primissimi supermercati a
marchio Conad d’Italia), insieme a una
lunga serie di attività in campo sociale e
associativo, frutto di una profonda passione civile».
Nel ricordarlo per le sue qualità e per
quanto ha fatto per Conad, siamo vicini
alla moglie Laura, ai figli e familiari tutti.
3
NOI DI
A Expo, la consapevolezza della nostra
responsabilità
di Gianluigi Covili,
direttore area Emilia e relazioni esterne
Come è possibile assicurare a sette
miliardi di persone il diritto ad un’alimentazione buona, sana, sufficiente e
sostenibile? Questa è la domanda che
il mondo si è posto attraverso Expo
2015. Una sfida gigantesca, non solo
per i numeri in gioco, ma perché le sue
tante dimensioni – scientifiche, tecnologiche, ambientali, economiche, politiche, sociali e culturali – sono fra loro
collegate. E tutti noi ci siamo trovati a
riflettere su questi temi e a sentirci responsabili, seppure ognuno nella propria piccola dimensione, perché spesso testimoni della forte disuguaglianza
sociale anche a casa nostra.
Proprio la consapevolezza della vicinanza del grande tema dell’alimentazione trattato da Expo 2015 con i valori e l’attività caratteristica di Conad,
ha spinto la commissione sociale Nordiconad ad organizzare una visita dei
4
soci alla manifestazione.
La data scelta, mercoledì 14 ottobre, si
pensava fosse ottimale considerando
che si trattava di un giorno feriale quasi
alla fine della manifestazione. E invece
ci siamo trovati nel periodo di massimo
affollamento, cosa che ha certamente
condizionato la visita ai vari padiglioni
impedendoci di visitare i più “gettonati”, ma – nello stesso tempo – ritrovarci
tra di noi e insieme a qualche centinaia di migliaia di persone, di tutte le
nazionalità, ci ha fatto vivere lo spirito
e sentire parte di un evento storico,
che è auspicabile non sia finito con il
31 ottobre, ma che con forme diverse
possa continuare a valorizzare il tema
anche in futuro.
La giornata è stata quindi molto interessante perché, con una dimensione del
tutto nuova, ha dato la consapevolezza a tutti noi – e ai soci in particolare –
di far parte, per la specificità del nostro
mestiere, di un ingranaggio fondamentale nella vita dell’uomo e nella realtà
economica del Paese: nell’Italia delle
mille culture alimentari, l’alimentazione
è la base di un sano sviluppo, fisico e
mentale, ma è anche uno strumento di
emancipazione, promozione turistica
e crescita economica. Mangiare è un
piacere che identifica la nostra storia
e la comunità alla quale apparteniamo,
che ci mette in sintonia con altre persone e culture e i soci Nordiconad e i
nostri punti di vendita sono un tramite
fondamentale di questa relazione.
Il valore del cibo a cui l’Expo ha dato
tanta visibilità, implica quindi una
grande responsabilità sociale per le
imprese, non solo quelle produttive e
di trasformazione ma anche per i distributori; e in questo contesto ci sono
alcune tematiche che da tempo in Nordiconad affrontiamo, ben interpretando i valori della responsabilità sociale
di un’impresa cooperativa. Lo dimostrano le tante iniziative legate al progetto di educazione alimentare Mangiando s’Impara, la lotta allo spreco e
il recupero degli invenduti destinati a
fini umanitari, l’impegno con l’emporio
Portobello, le raccolte alimentari, le decine e decine di attività promosse dalle
aree e dai nostri soci per dare risposte
ai bisogni del territorio.
Vivere da vicino Expo 2015 ci ha dato
nuova energia per continuare su questa strada, sentendoci sempre più protagonisti attivi della grande sfida di un
diverso sviluppo economico basato sul
benessere equo e sostenibile, sensibili
e attenti interpreti del valore di “Persone oltre le cose”.
cooperativa
Formazione: relazione e comunicazione con il
territorio
di Claudia Nesci,
ufficio formazione personale
La Commissione Attività Sociali si è
fatta carico di sensibilizzare tutti i soci
di Nordiconad sull’importanza di una
relazione attiva e consapevole con il
territorio di riferimento, in continuità
con quanto realizzato nel 2011.
Il territorio è un sistema complesso in
cui vivono, lavorano e operano interlocutori diversi, portatori di interessi particolari e potere di influenza.
Il nostro socio deve allora diventare
parte integrante della comunità territoriale, sviluppando progetti e relazioni
collaborative con tutti i principali Stakeholder, consapevole del fatto che,
per migliorare la performance del suo
punto di vendita, deve essere in grado
di sfruttare anche tutte quelle risorse
che derivano dall’essere parte di un
determinato sistema.
Il progetto si è tradotto in un “Corso
di Comunicazione con il Territorio”,
replicato su più edizioni, che già nelle
sue prime realizzazioni ha riscosso la
soddisfazione e l’approvazione di tutti
i partecipanti.
Il corso è stato costruito attorno a 3
obbiettivi principali da raggiungere:
1°incrementare la capacità del socio
di essere “Opinion Leader” sul pro-
prio territorio;
2°valorizzare la riconoscibilità dell’insegna;
3°Incrementare la redditività del punto di vendita grazie ad un volano di
iniziative pensate e realizzate dal socio.
Il programma
Affidata alla docenza di Enrico Cozzi di
Studio Ascolto, l’offerta formativa prevede due diversi percorsi:
il primo (8 ore d’aula) dedicato ai
soci che hanno partecipato all’edizione del 2011; si tratta di una giornata di ripresa/approfondimento
degli argomenti trattati nell’edizione
precedente e di una raccolta di feedback sulle buone pratiche realizzate dai Soci in questi anni, relativamente alle azioni di relazione con il
territorio;
il secondo (12 ore d’aula + 4 ore di
follow up) rivolto a chi non ha mai
avuto la possibilità di approcciare
questa materia.
Tra le tematiche principali trattate in
aula:
obiettivi della nostra interazione so-
ciale, ambiti di autonomia, la rete con
gli altri Soci e l’alleanza con la Cooperativa;
regole di Conad per l’interazione;
comunità come fatto relazionale prima che territoriale;
analisi organizzativa per la relazione
pubblica, ovvero come individuare i
bisogni di interazione fra la comunità
circostante e il punto vendita;
approcci e tappe della progettazione
di un intervento. Strumenti e pratiche
da utilizzare nel proprio territorio;
un metodo per la rilevazione dei risultati.
Ai soci viene poi richiesta la progettazione di un disegno di interazione con il
territorio sotto forma di piano d’azione
e durante il follow-up si analizzano le
ipotesi progettuali e la loro reale fattibilità.
Nel corso del 2015 sono stare realizzate: in Emilia un’edizione da 8 ore e una
da 16 ore; in Liguria un’edizione da 8
ore. Nel 2016 è in programma un’edizione in Piemonte da 16 ore e si sta
valutando una probabile edizione da
16 ore in Liguria.
Impressioni sul campo
È stato un corso bellissimo, entusiasmante. Il docente è
stato bravissimo nel farci capire come cose complicate
possono diventare semplici se ragionate e programmate e,
viceversa, come aspetti apparentemente semplici devono
sempre essere articolati e affrontati con il ragionamento.
A parte questi esempi, sono emersi tanti stimoli e indicazioni, anche di psicologia di base, molto utili per capire
l’immagine che diamo agli altri, come possiamo essere costruttivi dialogando e relazionandoci con le istituzioni, gli
enti esterni, ecc. Non dico che sia stato tutta una novità,
ma è stato illuminante capire come cambia l’impressione
che trasmettiamo all’esterno muovendoci in un modo o in
un altro.
Roberto Turrini, Conad Il Parco di Modena
Il commento è molto positivo: eravamo sette soci e siamo
rimasti tutti favorevolmente colpiti. Positivo innanzitutto
l’argomento, che per noi è di vitale importanza; poi l’anima-
tore che è stato bravissimo nel coinvolgerci su argomenti che fanno parte dell’ attività quotidiana di noi soci, ma
proprio per questo a volte si affrontano in modo routinario;
infine, molto utile il confronto tra noi soci, la condivisione
delle attività che ognuno di noi realizza, con quale impatto,
quali risultati, ecc.
Su questo tema il discorso andrebbe allargato a tutti i soci,
perché conoscere le esperienze positive degli altri è uno
stimolo importante: tutti noi siamo più o meno coinvolti in
diverse attività rivolte all’esterno, ma in modo soggettivo e
senza pensare che potrebbero essere fatte anche in altro
modo con risultati diversi. Per esempio mi è piaciuta molto
l’esperienza raccontata dal socio Gianni Ricci del Conad di
Pavullo: una raccolta punti a favore di un’associazione locale che si occupa di ragazzi autistici che ha spinto molte
persone a fare la spesa al Conad per contribuire a sostenere un’attività del territorio.
Gianluca Gaudino, Conad di Mantova
5
NOI DI
A Marassi exploit del rinnovato Conad City
Dopo un mese d’agosto all’insegna del
lavoro di cantiere, giovedì 3 settembre
ha riaperto il Conad City di Genova
Marassi, in Piazza Carloforte.
Lo storico punto vendita – parliamo di
una struttura di vendita nata, con altra
insegna, addirittura negli anni sessanta – è stato oggetto di una profonda
ristrutturazione mirata all’abbattimento
delle barriere architettoniche tipiche di
una struttura sviluppata originariamente su 4 piani, passata oggi a tre livelli
comodamente collegati tra loro anche
tramite moderni ascensori a vista.
Il supermercato sorge in un quartiere
popolare e popolato di Genova, nei
pressi dello Stadio Ferraris, e conta
su una clientela particolarmente affezionata per via del ruolo anche sociale
che svolge: un vero e proprio punto di
riferimento per tutta la popolazione di
vicinato e non. La novità più eclatante del nuovo layout è l’inserimento dalla Parafarmacia
– la nostra prima in Genova – che si
sta dimostrando particolarmente gradita ai clienti, grazie anche alla squadra di giovani ed entusiasti farmacisti,
bravissimi nel consigliare il cliente nel
migliore dei modi.
Tutta la squadra di collaboratori di Marassi si è presentata all’appuntamento
con vivo entusiasmo, generosità ed
orgoglio di appartenenza, operando in
sintonia ed efficacia con la tecnostruttura tutta.
I primi dati parlano di un’accresciuta
incidenza dei freschi a conferma della
validità del progetto.
I Soci Andrea Gambaro ed Angelo Cia-
ni hanno testimoniato, anche rilasciando interviste alle più importanti emittenti locali, la forte volontà di Conad di
attestarsi come i migliori sulla piazza,
per qualità, servizio e convenienza.
Il Direttore Giorgio Rocca, durante il
suo intervento nel giorno della riapertura, ha evidenziato il particolare valore
dell’investimento della Cooperativa, rivolto ad una zona in passato oggetto
dei tristemente noti eventi alluvionali,
rappresentando di fatto la miglior risposta di rinascita commerciale e sociale del quartiere.
Marassi oggi è una realtà rinnovata che guarda al futuro senza temere
confronti di sorta. In particolare la Parafarmacia sta ripagando le scelte fatte
e, in generale tutto il punto vendita sta
dimostrando performance significative. Inizia adesso il percorso di crescita
anche di fatturato, che il punto vendita
saprà percorrere con la serenità di chi
crede nel lavoro e nel gruppo.
Svolta verde in via Orfeo
Il 24 di agosto, dopo un periodo di
chiusura per ristrutturazione, ha riaperto il Margherita di via Orfeo nel centro
6
storico di Bologna, gestito da una nuova società, costituita da tre ex dipendenti della società Sabrina.
L’intervento, oltre a cambiare radicalmente il layout del pdv, è stato caratterizzato anche da un’attenzione al
risparmio energetico con l’inserimento
dell’illuminazione a led e la chiusura
dei banchi refrigerati.
La scelta di rinnovare è stata dettata
anche dal mutamento del contesto
competitivo di un segmento, quello
delle piccole strutture di vicinato, che
ha visto negli ultimi anni l’ingresso nel
mercato di diversi competitor finora
conosciuti per strutture di medie/gran-
di dimensioni.
A Giorgio, Cinzia e Giuseppina gli auguri per questa nuova sfida.
rete di vendita
A Carpi un Quartirolo tutto nuovo
Il Conad Superstore di via Carlo Marx
a Quartirolo ha riaperto i battenti il 27
agosto, dopo un accurato restyling
all’insegna del “benessere e del piacere”. Così Irio e Gianni Rinaldi e Paky,
hanno presentato le innovazioni introdotte: “Centrale, per noi, il tema del
benessere a 360°. Qui tutti potranno
trovare quel che è meglio per il proprio
benessere psico-fisico: celiaci, diabetici, vegetariani, vegani... o, semplicemente, famiglie desiderose di portare
sulle proprie tavole prodotti di altissima qualità, biologici e salutari”. I reparti freschi sono naturalmente il fiore
all’occhiello del Superstore: ortofrutta,
panetteria, pasticceria, gastronomia
di produzione interna con cuoca specializzata anche in piatti vegetariani e
vegani, banco salumi e formaggi, macelleria e pescheria sono ormai un’istituzione. Ma ora sono anche integrate
da diverse novità, come i dispenser
per frutta secca e legumi e diversi tipi
di pane da acquistare a
peso, oltre naturalmente
alle fragranti proposte del
forno: pizza, stria, gnocco, pasticceria secca
(anche vegana) e fresca
e un ricco programma di
costanti degustazioni.
Nei 1500 mq del punto di
vendita ci sono poi alcune
autentiche innovazioni: la
Parafarmacia presidiata
da cinque farmacisti, il
carretto del gelato artigianale, l’angolo del caffè –
con diversi tipi di cialde e
le macchine del caffè più glamour – e
lo spazio ristoro con tavolini e macchina del caffè, dove poter consumare quello che si è appena acquistato:
dal cornetto caldo del mattino, al take
away a pranzo e a cena, magari accompagnato da un bicchiere di vino
consigliato dal sommelier che nei fine
settimana offre degustazioni gratuite. E
poi, l’angolo del cioccolato, quello dei
sapori del mondo e uno spazio/vetrina
dedicato al valore esclusivo di Carpi,
la moda: le aziende che lo desiderano
possono portare i loro capi da esporre
nel Superstore Conad, un vero salotto
nel cuore della città.
Infine, tecnologie di ultima generazione
in tutto il punto di vendita, comprese
barre antitaccheggio e antirapina e
importanti ricadute occupazionali: accanto ai 32 dipendenti storici, sono
stati assunte altre 30 persone, perlopiù
giovani, ma anche alcuni esodati over
cinquanta.
A Dimaro il Conad della “Famiglia” nonesa
La Famiglia Cooperativa Val di Non, da
sette anni affiliata alla Dao, giovedì 3
dicembre ha inaugurato a Dimaro, in
Val di Sole, un supermercato di 800
metri quadrati e ha in previsione un
ampliamento al piano superiore con
un punto vendita no food.
L’operazione è importante in quanto
il marchio Conad fino ad ora non era
presente in Val di Sole e poi perché il
nuovo punto di vendita, situato in un
immobile all’imbocco della strada che
dalla statale 42 porta in paese, ha creato nove nuovi posto di lavoro. Tutto
personale selezionato in zona.
La Famiglia Cooperativa Val, che con
la nuova apertura è arrivata a una quota di 26 punti di vendita, di cui cinque
supermercati e due discount, dando
occupazione a 80 persone, da quando
è entrata in Dao ha quasi raddoppiato
il fatturato.
7
NOI DI
rete di vendita
La Parafarmacia Conad: servizio e convenienza anche ad Albissola Marina
Ha aperto al pubblico lo scorso 8 ottobre la nuova parafarmacia Conad nel
negozio di Via Barile ad Albissola Marina (SV) della società Fenice.
Il progetto è stato ideato e sviluppato
in tempi rapidissimi, non appena si è
presentata l’opportunità di realizzazione, recuperando lo spazio necessario
attraverso la razionalizzazione di metri
quadrati esistenti, senza perdere superficie di vendita.
All’inaugurazione della Parafarmacia
oltre alla compagine sociale erano presenti le massime autorità locali, quali
il Sindaco della cittadina ed il Comandante dei carabinieri.
Le dottoresse a cui è stata affidata la
Parafarmacia, sono state selezionate
anche per la loro conoscenza nel mondo dell’omeopatia in quanto la società
di gestione intende allargare il proprio
servizio anche in questo
ramo.
Davide Reviglio, legale rappresentante della società
Fenice, ha evidenziato come
grazie a questa novità nel supermercato di via Barile, Conad intenda rimanere punto
di riferimento nel tessuto
albisolese: oltre ai tre supermercati ben dislocati, offrire
quindi nuove opportunità di
risparmio e servizio.
Nell’ottica di una divulgazione
corretta dei servizi offerti dalla Parafarmacia, i primi giorni di novembre si è tenuta una prima lezione sull’omeopatia,
a cura del Dott. Massimo Resasco, rivolta ad numero chiuso di partecipanti,
circa 40, sul tema: “Omeopatia: nuovi
orizzonti per la medicina di domani”.
Le dottoresse della Parafarmacia
Conad. Da sinistra la responsabile Roberta Bili, la consulente per
l’omeopatia Daniela Cappa, Nathalie
Stellatelli e Francesca Muccio.
Ad Imperia la terza Parafarmacia Conad
Dal 29 ottobre è arrivata ad Imperia, nel
Conad di Argine destro, che rinnovandosi è divenuto Superstore, la nuova Parafarmacia Conad.
È l’ennesimo buon risultato ottenuto
dalla collaborazione tra Nordiconad ed i
Soci. In questo caso si tratta della Soc.
Gest sdb, sempre aperta e disponibile a
nuove iniziative, rappresentando un polo
importante nella provincia di Imperia,
con tre punti di vendita: due Superstore
ed un Conad city.
Da sinistra: l’assistente rete Ruggero Toscano, i dottori Anna Musso e Marco
Baudino, la socia Eva Dominici, i dottori Chiara Alberti e Marco Agosta e il
socio Andrea De Lucis.
8
La nuova Parafarmacia, offre oltre 4.000
prodotti farmaceutici, omeopatici, veterinari, cosmetici, dietetici e per la cura della persona e, con la presenza costante
di farmacisti iscritti all’Albo, garantisce al
cliente suggerimenti e consigli per ogni
esigenza e un servizio puntuale ogni
giorno della settimana, oltre ad un’informazione sanitaria corretta in merito
all’uso appropriato dei farmaci.
L’accurato lavoro di preparazione ed organizzazione della nuova apertura e di
selezione risorse umane, siamo sicuri che
porterà i risultati auspicati. In particolare
la socia Eva Dominici, entusiasta per le
continue novità, dichiara: “è l’ennesima
sfida portata avanti sulla città di Imperia,
dove sono presenti altre due parafarmacie Conad, con l’obiettivo di acquisire
un’ulteriore posizione di leadership di
mercato, offrendo ai Clienti una sempre
maggiore convenienza e professionalità.
Tutto ciò grazie alla nuova squadra di
determinati farmacisti formata dai dottori: Chiara Alberti, Anna Musso, Marco
Agosta e Marco Baudino.
AREE
Buona Nascita Onlus e progetto Nicolò Leon
Nordiconad area Emilia collabora con L’Associazione Buona
Nascita Onlus di Carpi, che promuove
iniziative di solidarietà volte al sostegno
della maternità e della salute della donna
e del bambino. L’associazione, che ha
sede presso l’ospedale Ramazzini , si
occupa della raccolta del sangue cordonale, controllo del dolore in travaglio con
l’agopuntura, lavoro in rete a sostegno
delle donne in gravidanza in situazioni di
difficoltà, progetti di sostegno psicologico in ostetricia, ginecologia e pediatria e
della Banca del Latte che consente alle
donne che hanno partorito
da poco di poter donare il
latte materno.
Tra le iniziative più recenti
dell’associazione realizzate
con il contributo di Conad,
il convegno del 10 ottobre,
nell’ambito degli eventi del
25° de La Rotonda a Modena, in cui il
Prof. Giuseppe Masellis – presidente
dell’Associazione Buona Nascita Onlus e
il Prof. Fabrizio Ferrari – Direttore Neonatologia del Policlinico di Modena hanno
parlato dell’importanza del latte materno
in particolare per i bambini prematuri, il
“farmaco” più potente per salvaguardarli dalle temibili malattie che possono
colpirli. Per questi motivi l’Associazione
Buona Nascita Onlus promuove l’informazione sulla donazione del latte materno tra le neomamme e si occupa anche
della raccolta domiciliare del latte per poi
conferirlo alle Neonatologie di Modena e
Reggio Emilia.
Alla tavola rotonda a cui ha partecipato
anche Gianluigi Covili – Direttore Area
Emilia Nordiconad, ha fatto seguito la
presentazione del libro “Nicolò Leon – il
Generale Bambino” da parte dell’autore,
Giovanni Gargano – il papà di Nicolò.
Un libro molto speciale i cui diritti d’autore saranno interamente devoluti all’Associazione Buona Nascita Onlus.
Nordiconad sosterrà l’iniziativa - ha
spiegato il vicepresidente Franco Vicini – coinvolgendo i punti vendita della
provincia di Modena per la diffusione e la
promozione del libro e con iniziative volte a favorire la conoscenza delle attività
dell’associazione Buona Nascita, a cui
verrà dedicata anche la giornata della
prossima Festa della Mamma, con l’1%
degli incassi devoluto dai nostri soci a
sostegno del progetto Nicolò Leon.”.
Ottobre Rosa con il Cesto di Ciliegie
Anche quest’anno Nordiconad ha
sostenuto l’associazione Il Cesto
di Ciliege di Modena, in particolare le attività dell’Ottobre Rosa, il
mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno.
Tutte le iniziative, erano indirizzate a informare sul valore della prevenzione e raggiungere il maggior numero di donne,
mediante incontri, spettacoli e visite gratuite.
Contro la violenza sulle donne
In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne del 25 novembre, anche quest’anno è stato rinnovato il
sostegno a favore di alcune organizzazioni che in provincia di Modena e Bologna
sono impegnate nella campagna di sensibilizzazione, prevenzione e aiuto sul tema.
I punti di vendita Nordiconad delle provincie di Modena e Bologna hanno publicizzato la ricorrenza nei punti di vendita e
hanno devoluto parte degli incassi della
giornata a favore delle Onlus:
Casa delle Donne per non subire violenza - di Bologna.
Associazione Casa delle Donne contro la
violenza - di Modena.
Le statistiche continuano a indicare dati allarmanti riguardo la violenza maschile sulle donne: secondo i dati forniti dall’Udi di
Modena sono 96 le donne uccise in Italia
nel 2015, di cui 12 in Emilia Romagna e 2
in provincia di Modena, contro le 108 dello
scorso anno, di cui
4 in Emilia Romagna e 1 in provincia
di Modena. Al 31
ottobre 2015, le
donne che si sono
rivolte alla Casa
delle donne contro la violenza di
Modena sono state 300, in prevalenza
italiane, contro le 372 dello scorso anno.
Segrè agli appuntamenti di Portobello
L’11 settembre ai Giardini Ducali di Modena, molto interesse
per l’intervista al prof. Andrea Segrè, Direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari - Università
di Bologna, ideatore del progetto Last Minute Market a cui
Nordiconad aderisce ormai da anni, con il recupero da parte
di diversi punti di vendita di prodotti non più commercializza-
bili, ma ancora buoni, a favore di enti caritativi.
“Lo spreco alimentare nel mondo vale oggi 2060 miliardi:
una volta e 1/3 il Pil italiano. Un terzo del cibo prodotto finisce sprecato ogni anno lungo la filiera alimentare. 805 milioni di persone risultano ‘cronicamente sottonutrite’.
Le cose, però, possono cambiare...”.
9
NOI DI
Mangiando s’impara alla festa dell’Unita’...
Gran successo dei laboratori di Mangiando s’impara nello spazio gestito da CSI (Centro Sportivo Italiano) alla festa dell’Unità di Ponte Alto a
Modena. Tutte le sere, dal 26 agosto al 21 settembre, sono stati seguitissimi gli appuntamenti con la signora Margherita, per giocare e preparare spuntini a “regola d’arte” con frutta e verdura fresca di stagione.
... e ai centri estivi
I centri estivi gestiti da CSI (Centro Estivo Italiano), Champion’s Camp
(ASD Gallesi) e Anderlini (Scuola di Pallavolo) – di Modena, Massa Finalese, Camposanto, Finale Emilia, Mirandola, Montale e Pievepelago
– questa estate hanno ospitato un giorno alla settimana, il laboratorio di
Mangiando s’impara, in cui i bambini erano coinvolti in attività ludiche
scoprendo, attraverso storie e giochi, i temi della stagionalità, della tipicità dei prodotti, e dell’attenzione allo spreco.
Passa la Parola,
festival della lettura
Dal 21 al 4 ottobre, Passa la Parola, ha
eletto Modena, Formigine e Vignola capitali della lettura per ragazzi. Il Festival,
giunto alla quinta edizione, ha proposto
un ricchissimo programma con più di 50
eventi gratuiti: presentazioni delle ultime
novità editoriali, incontri con autori nazionali e internazionali e case editrici, mostre
e spettacoli. Oltre 60 gli autori intervenuti
tra artisti, scrittori, poeti e illustratori; ampio spazio dedicato alle scuole con più
di 1200 studenti partecipanti e,
per la prima volta, l’approfondimento e il racconto su parole
“importanti”: immigrazione, disagio, resistenza, sindrome di
Rett …
La manifestazione, ideata dalla libreria
per ragazzi di Vignola “Castello di Carta,
è diventata in pochi anni un esempio per
promuovere la lettura. Patrocinata dai
Comuni di Formigine, Modena e Vigno-
la, è realizzata in collaborazione con la
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e con l’intervento di Conad anche
per i laboratori e le merende di Mangiando S’Impara.
Cinema del ristoro: i film che fanno star bene
Sostegno Conad alla rassegna cinematografica definita del Ristoro, programmata a Bologna, presso il cinema Arlecchino nel mese di novembre. Famosi film
hollywoodiani capaci di sollevare e allietare, rafforzando la capacità di riparare
situazioni difficili.
In Rebecca (il 3 novembre), ritrovare se
stessi; in Quell’incerto sentimento (19
novembre), ritrovare l’amore; in Breve
Incontro (17 novembre ), ritrovare l’equilibrio delle scelte di vita; ne La fuga (24
novembre ), ritrovare la libertà; in Sentieri selvaggi (1 dicembre), ritrovare un
parente superando le proprie cecità. Per le persone più mature è stato un
modo di rincontrare il “grande” cinema,
per i più giovani di scoprirlo.
L’iniziativa era patrocinata dal Comune,
Università di Bologna, Quartieri Saragozza e San Vitale, in collaborazione con
Ferrero Cinemas e Conad, grazie a cui
ogni proiezione era accompagnata da tè
e pasticcini.
Le rassegne di teatro per ragazzi
Nordiconad da diversi anni sostiene alcune importanti rassegne teatrali per
ragazzi, coerentemente con l’impegno alla promozione della cultura soprattutto tra i più giovani. L’attenzione è rivolto in particolare alle famiglie che possono usufruire di una riduzione sul biglietto presentando Carta Insieme.
Anche per la stagione teatrale 2015-2016, il sostegno è a favore del Teatro
Storchi per le rassegne di Modena e Vignola, dell’Antoniano di Bologna e del
Teatro Comunale di Ferrara
10
AREE
Grazie alla fantasia di Matteo,
un parco per Crescentino
Matteo Tibi, 12 anni, studente dell’istituto
Comprensivo “Serra” di Crescentino ha
vinto il concorso indetto da Kinder e Conad “Disegna il tuo Parco a Colori”, lanciato a novembre dello scorso anno da
Kinder e Conad e rivolto a tutti i bambini
fra i 4 e i 12 anni.
Gli 8 disegni migliori, tra cui appunto quello
di Matteo, sono stati selezionati da una giuria di esperti e premiati col riconoscimento
della somma di 15.000 euro ciascuno, da
destinare a ognuno dei Comuni di residenza dei vincitori per opere di miglioramento
dei parchi della loro città.
Il 25 novembre, nel teatrino del palazzo
comunale, alla presenza dei funzionari
della “Ferrero S.p.A”, del direttore di Area
“Conad”, Mauro Ronco, di Elisa Rizzola
titolare del Supermercato Conad di Crescentino, dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabrizio Greppi e
alla presenza di una rappresentanza degli
alunni delle scuole con le insegnanti ed il
preside Giuseppe Graziano, è stata ufficializzata la consegna al comune dei 15 mila
euro.
Il divertimento sarà a “Serralandia”
Crescentino avrà quindi un nuovo parco
giochi presso la scuola primaria, il “Serralandia”, da “Crescentino Serra” – cui già è
intitolato l’istituto – e con l’aggiunta tipica
della desinenza dei grandi parchi di divertimenti. “Sono felice di questa importante
collaborazione tra pubblico e privato, – ha
commentato Greppi – una collaborazione che già da tempo è attiva e proficua
con la realtà Conad locale e con Nordiconad. L’ufficio tecnico presenterà entro fine
anno il progetto del parco tra l’ala est della
scuola e la roggia esistente e ci auguriamo
ci inaugurarlo nella prossima primavera.
Informeremo i ragazzi come progetto di
educazione civica sui vari tempi tecnici,
dalla progettazione e agli iter degli acquisti
Per loro sarà anche un momento per capire il rispetto e la tutela del territorio anche
quando saranno più grandi e utilizzeranno
i parchi pubblici, spesso oggetto di vandalismo”.
Nuova sfida: “Chi ama lo sport trova
un tesoro”
La partner Kinder Ferrero e Conad conti-
nua con la nuova iniziativa partita ad ottobre: “Chi ama lo sport trova un tesoro”. Da
ottobre 2015 al 31 gennaio 2015, sempre
acquistando un prodotto Kinder i clienti
potranno votare l’associazione sportiva
preferita. Ogni mese le cinque associazioni più votate riceveranno un premio di 2
mila euro. Alla fine del periodo (31 gennaio 2016) sarà inoltre assegnato un super
premio di 5.000 euro all’Associazione più
votata in assoluto.
Un premio spetterà anche ai punti vendita
Conad, con uno stanziamento di 1.000
euro ai Soci Imprenditori che più hanno
promosso il successo del progetto.
Infine, ai consumatori che parteciperanno
a “Chi ama lo sport trova un tesoro” è dedicata una meccanica “Instant Win” con in
palio 246 buoni Decathlon da 50 euro.
Scuola Amica a Pettenasco
Inaugurato la scorsa primavera, il Conad City è già diventato un punto di riferimento per Pettenasco, ridente cittadina sul lago d’Orta (NO), grazie anche
ad alcune iniziative di carattere sociale,
come l’aiuto alla Caritas locale e attual-
mente l’operazione Scuola Amica. Con
questa iniziativa di raccolta punti, che
si concluderà il 31 dicembre, sarà acquistata una lavagna interattiva per la
locale scuola primaria.
Conad Cossato per le scuole
Alla presenza del vice-sindaco ed assessore allo sport di Cossato Enrico Moggio, si è svolta la premiazione
del concorso per i lavori scolastici sul
tema alimentazione – lanciato dal su-
permercato Conad in occasione della
CorriCossato – ed esposti nel punto di
vendita, riscontrando grande interesse
e successo,
I titolari del Conad di Cossato, Ivana e
Vittorio Giacomini, hanno anche consegnato 200 euro a ciascuno dei sei
plessi della scuola primaria dell’Istituto
Comprensivo di Cossato, per un totale
di 1.200 euro.
11
NOI DI
Un campo estivo in val Bormida
Le società Pro.Val di Cairo Montenotte
e Conad Mac3 di Carcare, in collaborazione con il C.S.I. Savona e “La cascina
del prato”, nell’estate 2015 si sono fatte
promotrici di un’iniziativa che ha coinvolto una quindicina di ragazzi, figli dei
loro dipendenti.
L’ASD “La cascina del prato sport&fun”
ha organizzato a Pallare (SV) un camp
ricreativo finalizzato all’attività sportiva all’aria aperta, al rispetto reciproco
e all’amicizia in un ambiente giocoso,
sano e divertente.
Il camp “Giochiamo lo Sport” -riservato ai giovani atleti dai 5 ai 14 annicon le numerosissime attività sportive
(piscina, minigolf, beach-volley, calcio,
ping-pong, calciobalilla, rapid-futbol e
tantissimi giochi da fare all’aria aperta)
oltre ai laboratori creativi, di danza, di
canto, di agility dog, il laboratorio “english for fun!” ed allo splendido stage
di free climbing, è stato molto più di un
campo solare, una vera vacanza, divertentissima e sportivissima, immersa nel
verde.
Le società Pro.Val e Mac 3 hanno vo-
luto in questo momento di difficoltà generale, affrontare un tema non ancora
toccato, cioè fare del Welfare aziendale
interno e quindi destinare un contribuito
ai propri collaboratori, aiutandoli a sostenere le spese di iscrizione e mettendo loro a disposizione una quota che è
stata sufficiente a sostenere il 50% delle
spese a loro carico.
Tale è stata la soddisfazione dei genitori
ed ancor di più dei ragazzi coinvolti, che
i Soci hanno già ricevuto richiesta dai
loro collaboratori per l’estate del 2016.
Sempre più forte il Pedale Imperiese
Un periodo ricco di vittorie e soddisfazioni per il gruppo sportivo “Pedale Imperiese” promotore del marchio Conad,
sin da quando la Cooperativa si chiamava C.I.D.A.
Risale a sabato 25 luglio l’ultima vittoria
12
assoluta di Silvio Parodi nella cronometro individuale di Villanova di Mondovì
alla quale si aggiungono le vittorie di
categoria di Marco Catter e Carmelo
Cirino che ha preceduto il compagno
di squadra e di categoria Gianni Mora-
schini.
Sembra di essere tornati agli anni ‘80
e ‘90 quando, il “Pedale”, faceva man
bassa di vittorie, piazzamenti e presenze e, come si suol dire, “non ce n’era
per nessuno”.
I numerosi soci di cui si è arricchita la
squadra ad inizio anno – grazie alla
sportività ed al buon senso di tutti – in
tempi brevissimi hanno creato un’ invidiabile amalgama con i vecchi tesserati,
riaccendendo l’entusiasmo sia tra i soci
che tra i dirigenti.
La margherita Conad continua a portare fortuna come pure lo sponsor principale “Centro Edile Imperiese”.
In questi ultimi 10/15 anni il ciclismo
amatoriale è molto cambiato, richiede
passione, impegno, dedizione e anche capacità atletiche: in questo nuovo
contesto il Pedale Imperiese continua la
sua attività sportiva e agonistica che lo
colloca tra le più interessanti realtà regionali.
AREE
Il Golf itinerante ad Alassio
Nel weekend del 12 13 settembre, si è
svolto ad Alassio il “1° Challenge Alassio Street Golf ”, il golf in piazza… ma
anche in piazzetta, al “muretto”, nel
“budello”, in passeggiata, sul molo...
Una regolare gara di golf, ma giocata
con morbide palline in gommapiuma e
“itinerante” tra le piazze, i vicoli, e luoghi
di charme della celebre località, anziché
sul classico green. La competizione è
stata di grande curiosità per quanti - tra
cui villeggianti e turisti - che si trovavano
a passare o sostare in prossimità delle
“buche”.
Nordiconad e la società La Valle degli
Oleandri hanno sponsorizzato il singolare evento e una “buca” è stata dedicata a Conad Sapori&Dintorni proprio
nelle vicinanze del famoso “Muretto”.
L’iniziativa ha avuto anche un forte valore sociale dato che i proventi netti della
gara di Street Golf sono stati devoluti al
Fondo Tumori e Leucemie del Bambino, che opera a favore del dipartimento
di Oncologia ed Ematologia Pediatrica
dell’Ospedale Gaslini di Genova.
Alla premiazione il socio Alessandro Viarino ha omaggiato il team che si è classificato meglio presso la buca Conad
con prodotti della linea Sapori&Dintorni.
Nelle stesse giornate grande affluenza anche al “golf practice” gonfiabile
nell’area del Villaggio Ospitalità, allestito
per i principianti a cura di FIG Federazione Italiana Golf e con la collaborazione di istruttori del Golf Club Garlenda.
La cooperazione nel ‘900 in Liguria
Nell’occasione della festa sociale dell’area Liguria, il direttore Giorgio Rocca ha presentato il libro
di AMES (Associazione per lo studio del mutualismo e dell’economia sociale) dal titolo “Luoghi e
settori della cooperazione ligure nel Novecento”,
nel quale si conclude la ricerca sulle radici della
associazione in cooperativa tra imprenditori piccoli e medi affrontando i settori del commercio,
del credito e delle assicurazioni.
A seguire il dott. Sebastiano Tringali, Direttore
Scientifico di Ames e Gianluigi Granero, Presidente LegaCoop Liguria hanno approfondito alcuni aspetti della ricerca..
Una copia del libro è stata poi omaggiato ai soci
e alle famiglie presenti.
A Trento, giovani speranze del basket
targate Conad
Investire nei giovani per guardare insieme al futuro: con questo spirito è stata sancita la collaborazione fra la cooperativa
Dao (dettaglianti alimentari organizzati), associata al gruppo
Conad, e Dolomiti Energia Trentino. Da quest’anno, sulla maglia delle squadre giovanili – circa 300 i ragazzi coinvolti – c’è
il marchio Conad. “Alla base dell’accordo con Dolomiti Energia Trentino – ha spiegato il presidente di Dao Ivan Odorizzi –
c’è la comune filosofia che individua nei giovani il perno su cui
costruire il futuro: trecento piccoli atleti che si allenano, ogni
giorno, non diventeranno tutti campioni in futuro, ma saranno
uomini che, con lo sport, avranno imparato i valori universali
della vita. Il coraggio, il rispetto e l’ impegno”.
Per questo Conad investe ogni anno 6 milioni di euro nello
sport e, di questi, 4 milioni di euro vanno ai settori giovanili.
«Per noi - ha precisato il presidente Odorizzi – è importante
valorizzare l’eccellenza nella nostra comunità, stare vicino ai
nostri soci e ai nostri clienti, supportando il più possibile le
famiglie».
13
NOI DI
La Raccolta Alimentare per l’ANT
Sabato 17 ottobre, per il settimo anno
consecutivo, si è svolta la giornata dedicata alla Raccolta Alimentare Conad
a sostegno dei progetti della Fondazione Ant, incentrati sull’assistenza domiciliare specialistica e gratuita ai malati
di tumore e dei pazienti che vivono in
situazioni di disagio economico.
Come per gli anni passati la raccolta si
è svolta nella rete di vendita delle cooperative Nordiconad e Conad Adriatico,
pari a circa 335 punti di vendita presenti
in Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria,
Lombardia, Emilia-Romagna, Marche,
Abruzzo, Molise, Basilicata e Puglia.
I prodotti raccolti verranno consegnati
direttamente a casa degli assistiti Ant
dal Servizio Famiglia della Fondazione.
L’edizione 2014 ha permesso di raccogliere quasi 135.000 kg di prodotti,
speriamo quest’anno di aver fatto ancora di più!
Tanta solidarietà con
i Cuccioli del Cuore e le Lanterne di Natale
I fondi raccolti nei punti di vendita Nordiconad con le iniziative Cuccioli del
Cuore e Illumina il tuo Natale sosteniamo diversi enti ospedalieri.
In Piemonte e Valle d’Aosta la raccolta è a favore della Fondazione
Ospedale Regina Margherita Onlus
di Torino. Un contributo per la decorazione delle pareti del Pronto Soccorso e
del Reparto di Pediatria e – per sfatare
la paura verso il camicie bianco – divise
colorate per medici e infermieri.
In Liguria e Basso Piemonte
a
sostegno
dell’Ospedale Pediatrico
Gaslini di Genova, per i
progetti di accoglienza e
solidarietà rivolti alle famiglie dei bambini in terapia e
per La Casa sull’Albero, per
la prevenzione del maltrattamento e dell’abuso.
Nei punti vendita delle province di Bologna e Ferrara
destinatario della raccolta
fondi è il progetto di Ageop “la Casa Gialla”, la casa
di Accoglienza per i bambini
in terapia presso il reparto di
Oncoematologia pediatrica del
Policlinico Sant’Orsola-Malpighi
di Bologna, struttura che ogni
anno accoglie 120 bambini malati.
14
A Modena e provincia la raccolta
fondi contribuisce alla realizzazione
del progetto “La Casa di Fausta”
di Aseop (Associazione sostegno
ematologia oncologica pediatrica),
un nuovo complesso costituito da
13 nuclei abitativi indipendenti, una
biblioteca, un’area ludica interna ed
esterna, una palestra per la riabilitazione motoria e uffici.
Il nostro Codice Etico
Dal 2008 NORDICONAD si è dotata di un Codice Etico, un documento che illustra e sintetizza i
principi di deontologia che devono ispirare l’attività della cooperativa e di quanti ne fanno parte: i
soci imprenditori, i dirigenti, i dipendenti, i collaboratori tutti, nei confronti degli altri e della società
nel suo complesso.
Il Codice Etico formalizza quindi le azioni che ci devono distinguere come soci imprenditori e come
sistema di imprese, nella convinzione di voler rispondere alle richieste di un mercato in evoluzione
e sempre più competitivo, ma in coerenza con i principi e valori ai quali aderiamo.
Perchè il nostro Codice Etico sia sempre a disposizione di tutti, uno strumento da consultare e
utilizzare con lo spirito costruttivo e cooperativo che distingue la nostra organizzazione, periodicamente attraverso Noi di Nordiconad lo pubblichiamo, interamente o in alcune parti, per farlo
conoscere ai nuovi entrati ma anche per invitare tutti a una periodica e utile riflessione.
Fin dalla fondazione, i nostri predecessori si sono impegnati a gestire nella maniera più efficace e produttiva l’attività imprenditoriale, al fine di creare valore per i Soci attraverso una ottimale soddisfazione dei Consumatori.
A distanza di tanti decenni, Nordiconad si è evoluta dal ruolo di grossista a quella di gruppo polifunzionale, sviluppandosi e consolidandosi nel tessuto economico, sociale e culturale.
In tutte le fasi di questa sua crescita, il Gruppo ha perseguito quale proprio obiettivo quello dell’impegno sociale,
ritenuto un vero e proprio investimento cui è tenuto il mondo dell’impresa, nella convinzione che la competitività
si deve indissolubilmente accompagnare non solo alla sensibilità etica, ma anche al coinvolgimento sociale e al
rispetto dell’ambiente.
Abbiamo formalizzato e diffondiamo a tutti i nostri interlocutori questo Codice Etico che illustra i principi di deontologia che da sempre ispirano la nostra attività.
Il Gruppo intende intrattenere con tutte le parti con cui ha relazioni, rapporti improntati al rispetto dei principi del
presente Codice e, nel richiamarsi ad un ideale di cooperazione, auspica che tutti li facciano propri e li seguano.
Alla base di questo documento vi è un impegno di lungo termine, che si affianca e dà fondamento etico alla strategia
e agli obiettivi economici di Nordiconad e dei propri soci.
il Presidente Nordiconad
Aldo Pisano
15
INTRODUZIONE
L’orientamento all’Etica e l’assunzione di Responsabilità Sociale sono per un’Impresa in primo luogo
una scelta culturale. Solo partendo da questo presupposto l’Etica può essere assunta come principio
guida, norma morale prima che legale. Queste le ragioni che motivano l’adozione di un Codice Etico da
parte di Nordiconad: rispondere in modo adeguato alle richieste di un mercato in evoluzione sempre più
competitivo, ma in coerenza con i principi e valori ai quali aderiamo. Le regole contenute nel presente
documento hanno come presupposto il rispetto di ogni norma di legge e l’adozione di una condotta
eticamente corretta ed equa.
AMBITO DI APPLICAZIONE DEL CODICE ETICO
Al rispetto del presente Codice sono tenuti gli Organi Sociali, il management e i prestatori di lavoro di
tutte le Società del Gruppo. Nordiconad, in quanto Capogruppo, si farà promotrice verso se stessa e
le altre Società del Gruppo, nonché presso tutti coloro che, a qualsiasi titolo, operano a nome della
Cooperativa e delle Società del Gruppo, anche solo occasionalmente, della divulgazione e dell’applicazione delle presenti norme comportamentali. Nordiconad considera, quali suoi interlocutori privilegiati, i
seguenti soggetti:
Soci: costituiscono la proprietà sociale della Cooperativa e sono il punto di riferimento dell’attività della
Cooperativa in quanto detentori della relazione con i consumatori nonché i principali fruitori dei servizi
da essa erogati, anche tramite le Società del Gruppo.
Lavoratori: il loro impegno, competenza, professionalità e benessere, sono decisivi per il raggiungimento della missione sociale.
Consumatori: il soddisfacimento delle loro esigenze e la salvaguardia dei loro diritti è l’obiettivo primario
dei nostri Soci e della Cooperativa.
Fornitori: sono i partner commerciali con i quali Nordiconad collabora, nell’interesse reciproco, per
soddisfare i bisogni dei Soci e dei Consumatori.
Sistema Conad: è l’insieme delle cooperative, dei consorzi, delle società e degli organismi associativi
che fanno capo ad ANCD (Associazione Nazionale Cooperative Dettaglianti).
Comunità: è l’insieme dei territori e delle persone con i quali il Gruppo Nordiconad e i Soci aderenti
operano ed entrano in contatto e verso cui indirizzano interventi di carattere economico e sociale.
Sindacati: sono gli interlocutori con i quali la Cooperativa si relaziona per ciò che riguarda l’applicazione dei contratti nonché la gestione delle normative di tutela degli interessi, sia dei lavoratori che delle
imprese.
Movimento cooperativo: è rappresentato dall’insieme del mondo cooperativo nazionale ed internazionale ai quali Nordiconad aderisce, condividendone obiettivi, finalità e attività.
Pubblica Amministrazione: è l’insieme dei soggetti Istituzionali (locali, nazionali e dell’Unione Europea)
con cui Nordiconad si relaziona nello svolgimento delle proprie attività sociali ed imprenditoriali.
16
PARTE I: VALORE, MISSIONE, VALORI
I Soci, Nordiconad e le società del Gruppo orientano le proprie scelte strategiche e pongono alla base della loro attività la centralità della persona e del territorio, con la creazione di valore sostenibile per i Soci e per tutti gli stakeholder con i quali sono in
relazione, secondo i seguenti principi:
visione
“Essere i migliori nella relazione con il consumatore”
Missione
“Creare valore per l’impresa, con la professionalità dei nostri Soci, con la qualità dell’organizzazione, con la distintività
della nostra rete attraverso l’ascolto dei nostri consumatori”.
I nostri valori
Ascolto
L’ascolto e la conoscenza del
Consumatore sono il punto di partenza
di ogni nostro progetto e di ogni nostra
decisione.
Partecipazione
La partecipazione ci rende tutti protagonisti delle scelte, responsabili dei risultati, attori del cambiamento.
Qualità della vita
Vogliamo migliorare la qualità della vita
dei nostri consumatori attraverso la
qualità dei servizi e dei prodotti, affidandoci alla nostra profonda attenzione
sociale.
Solidarietà
Essere solidali con i più deboli è un
dovere di tutti, vogliamo dare ai nostri
consumatori l’opportunità di poterlo
fare anche attraverso di noi.
Rispetto
Il rispetto delle idee e delle persone ispira ogni nostra relazione e ogni nostra
azione.
Professionalità
È la nostra capacità di rispondere ai
bisogni del Consumatore con le nostre
competenze, maturate dall’esperienza
e costantemente rinnovate.
Appartenenza
È la condivisione della visione, che nasce dalla partecipazione e dall’identificazione nei valori di Nordiconad e del
sistema a cui appartiene.
Coerenza
Vogliamo orientare ogni nostro sforzo
per realizzare la missione, per mantenere le promesse, per soddisfare le
aspettative.
Orientamento al cambiamento
Abbiamo la voglia e il coraggio di cambiare per coltivare le nostre idee, per
realizzare i nostri sogni.
Innovazione
Ci piace avere nuove idee, specie se
queste ci consentono di vincere la sfida
competitiva.
PARTE II: PRINCIPI ETICI E MORALI
Correttezza, lealtà ed onestà
Direttamente tramite le Società del
Gruppo e indirettamente tramite i Soci,
Nordiconad, si impegna a rispettare e far
rispettare le leggi vigenti nel territorio in
cui svolge la propria attività economica,
nonché i principi etici di correttezza, lealtà e onestà.
Democrazia e Partecipazione
Nordiconad promuove la partecipazione
democratica dei Soci all’esercizio della
proprietà sociale e al controllo sulle attività dell’impresa.
Imparzialità
Nordiconad e le società del Gruppo si
impegnano a prevenire ed evitare vantaggi o svantaggi arbitrari e ogni forma
di discriminazione e pregiudizio nei confronti degli interlocutori.
Mutualità
Nordiconad ha scopo mutualistico senza fini di speculazione privata: attraverso
la ricchezza prodotta dalla propria attività, consente l’erogazione di benefici
per i Soci e fornisce loro, direttamente o
attraverso le Società del Gruppo, servizi
di varia natura a supporto della gestione
dei punti di vendita.
Nel rispetto dei principi di mutualità ed
uguaglianza, Nordiconad favorisce l’inserimento di nuovi Soci, ammettendo
chiunque ne faccia richiesta, nel rispetto
delle regole previste dallo Statuto e senza alcuna discriminazione.
Autonomia
Nordiconad, le Società del Gruppo ed i
Soci si impegnano a tutelare la propria
autonomia, adottando modelli di comportamento ispirati all’interesse dei propri Soci e in generale degli stakeholders
di riferimento.
Concorrenza leale
Nordiconad e le Società del Gruppo
assicurano ai Soci, al mercato ed alla
comunità in genere una trasparenza
completa su tutte le attività da queste
gestite, impegnandosi a promuovere
una competizione leale e a salvaguardare l’interesse degli operatori del mercato,
dei consumatori e di tutti gli interlocutori
in generale.
Efficienza ed efficacia
Nordiconad e le società del Gruppo si
impegnano a migliorare costantemente
i processi aziendali, tramite l’adozione di
soluzioni volte a coniugare la soddisfazione delle esigenze dei Soci e dei consumatori con l’efficienza ed economicità
della gestione.
Tutela della sicurezza, dell’integrità
e della salute
Nordiconad e le società del Gruppo
mettono in atto tutte le azioni volte a proteggere, valorizzare e tutelare la dignità e
l’integrità fisica delle persone, in particolare con ambienti e luoghi di lavoro adeguati a garantire la sicurezza e la salute
dei dipendenti.
Tutela della privacy e trattamento
delle informazioni
Nordiconad e le Società del Gruppo
adottano tutti gli strumenti e le modalità
necessarie per assicurare la riservatezza
dei contenuti delle banche dati e degli
archivi personali e si adoperano affinché
17
siano osservati gli adempimenti previsti
dalle attuali normative in materia di privacy.
Tutela dei consumatori
Nordiconad e le società del Gruppo perseguono eccellenza e competitività, offrendo ai propri soci ed ai consumatori
prodotti e servizi di qualità mediante:
•la professionalità delle risorse umane impiegate, in linea con la visione del
Gruppo e dei Soci di “Essere i migliori
nella relazione con il consumatore”;
•il monitoraggio costante delle esigenze della propria clientela, attraverso la
conoscenza e l’ascolto delle richieste;
•la capacità di innovazione e l’orientamento al cambiamento, unite alla
profonda attenzione sociale.
Nordiconad è altresì impegnata ad applicare le norme in materia di tutela dei
consumatori, di disciplina dell’informazione e di pubblicità dei prodotti e servizi
offerti.
Valorizzazione delle risorse umane
Per Nordiconad la centralità della persona e il pieno riconoscimento della sua dignità sono valori imprescindibili. Qualità,
professionalità e senso di appartenenza
delle risorse umane sono una componente
distintiva di Nordiconad; di qui lo stimolo
costante finalizzato a creare,mantenere
e qualificare il lavoro.
Tutela del marchio e dell’immagine
aziendale
Nordiconad e le Società del Gruppo
orientano i propri comportamenti, alla
tutela del marchio CONAD e dell’immagine aziendale e vigilano affinché ciascun
destinatario del presente Codice non attui comportamenti che possano ledere
l’immagine dell’azienda e del marchio.
Valorizzazione dei rapporti con le
comunità
Nordiconad mantiene con le pubbliche
Autorità locali relazioni ispirate alla piena
e fattiva collaborazione e alla trasparenza, nel rispetto delle reciproche autonomie, degli obiettivi economici e dei valori
contenuti in questo Codice.
I Soci, Nordiconad, le società del
Gruppo forniscono sostegno a iniziative
sociali, culturali ed educative di rilevanza sociale.
Tutela ambientale
Nella convinzione che la qualità della vita
non possa prescindere anche dalla salvaguardia dell’ambiente che ci circonda,
Nordiconad e le Società del Gruppo
impiegano responsabilmente le risorse,
fissando quale frontiera d’azione il concetto di sviluppo sostenibile, misurandosi attraverso le regole del contenimento
dell’impatto
ambientale delle proprie attività in un costante confronto aperto e collaborativo
su tale tema con le Amministrazioni pubbliche locali.
PARTE III: CRITERI DI CONDOTTA
1) I Soci
Il modello di governance della
Cooperativa si fonda sul principio di
guida partecipata, in cui i Soci sono
“protagonisti delle scelte, responsabili
dei risultati e attori del cambiamento”.
La concreta partecipazione di tutti i
Soci è garantita da Nordiconad attraverso:
• il Consiglio di Amministrazione, organo di governo della Cooperativa;
• l’ essere parte attiva in tutte le altre
sedi della partecipazione e svolgere
azioni di controllo e garanzia reciproche sull’agire corretto delle parti coinvolte;
• il principio di rotazione degli incarichi.
È interesse prioritario di Nordiconad
valorizzare i propri Soci e le rispettive
aziende, attuando una politica imprenditoriale che assicuri loro un adeguato
ritorno economico, nonché la crescita
di competitività e solidità del Gruppo.
Pertanto la Cooperativa garantisce a
ciascun Socio la possibilità di crescere
e di acquisire competenze professionali specifiche, e promuove lo sviluppo
della imprenditorialità attraverso progetti economico-finanziari a supporto
e percorsi formativi appositamente
creati, sia per la corretta gestione dei
punti vendita e delle società, sia per la
18
creazione, lo sviluppo e il mantenimento, all’interno della Cooperativa, di un
gruppo dirigente qualificato, preparato
e motivato.
2) I Consumatori
L’attività di Nordiconad è finalizzata al
soddisfacimento dei bisogni dei Soci
e dei consumatori, orientando le proprie attività ad una costante ricerca di
efficienza, garanzia della sicurezza del
prodotto, qualità del servizio, difesa del
potere d’acquisto, ricercando il giusto
equilibrio “qualità–prezzo” dei prodotti.
Nordiconad si adopera per rispondere
alle diverse esigenze dei consumatori,
offrendo servizi efficienti, diversificati;
garantendo un’offerta adeguata anche
rispetto a particolari esigenze alimentari
e di tutela della salute.
Nel rispetto del principio di trasparenza,
Nordiconad si impegna a fornire al cittadino/consumatore informazioni esaustive e tempestive sulle caratteristiche,
funzioni e prezzi dei servizi e dei prodotti offerti, attraverso una comunicazione
non ingannevole e rispettosa dei diritti
delle persone, in particolare dei minori.
Tramite il Bilancio Sociale, Nordiconad
si impegna a rendicontare l’impatto
economico, sociale ed ambientale della
propria attività verso il cittadino/consumatore.
3) I Fornitori
Nordiconad si approvvigiona sui propri mercati di riferimento ricercando la
qualità, il miglior prezzo e l’eccellenza
del servizio.
Nordiconad e le Società del Gruppo
chiedono ai fornitori il rispetto degli
standard qualitativi richiesti, nonché
l’ottemperanza alle normative in materia igienico-sanitaria e sicurezza; la
sottoscrizione e il rispetto di appositi
protocolli integrativi per alcune categorie di prodotti; la tutela delle categorie
deboli impiegate nei processi produttivi; il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente nonché delle regole contenute
nel Codice Etico.
Nordiconad opera per salvaguardare
e valorizzare la produzione agricola e
agroalimentare italiana, i prodotti tipici
e locali e quelli del commercio equo e
solidale.
4) Le Risorse umane
L’eccellenza nella relazione con
il Consumatore è la missione di
Nordiconad. Un obiettivo che passa
necessariamente attraverso la professionalità delle persone: quelle che
lavorano nella rete di vendita e quelle
impiegate presso la struttura centrale.
Pari opportunità di accesso al lavoro
sono garantite a tutti i dipendenti, sulla
base delle specifiche qualifiche professionali, inclinazioni personali e capacità
di rendimento, senza alcuna discriminazione o pregiudizio.
Il Gruppo Nordiconad e i Soci aderenti
rifiutano ogni forma di lavoro irregolare
e di sfruttamento minorile, e qualsiasi
azione che violi in qualche modo la dignità e l’integrità psico-fisica della persona.
Nordiconad e le Società del Gruppo
garantiscono ai lavoratori la libertà di
associazione e riconoscono il diritto alla
contrattazione collettiva; riconoscono il
ruolo dei sindacati quali rappresentanti
dei lavoratori e si impegnano a mantenere con essi relazioni di reciproco rispetto e autonomia.
Anche
attraverso
gli
associati,
Nordiconad si impegna a promuovere
all’interno dei punti vendita il rispetto
della normativa vigente in materia di
sicurezza e salvaguardia della salute,
degli ambienti di lavoro.
Nordiconad e le società del Gruppo
riconoscono l’importanza della comunicazione interna, quale strumento di
condivisione delle informazioni istituzionali e veicolo motivazionale nei confronti del personale.
5) La Comunità
Nordiconad, unitamente ai suoi Soci,
è parte integrante delle comunità nelle quali è presente e, a tale scopo, si
impegna a stabilire relazioni e rapporti di collaborazione/partnership con
le Istituzioni, gli Enti e le associazioni
espressione della società civile sul territorio ed a restituire alla comunità parte
di ciò che da questa riceve, nella convinzione che “essere solidali con i
più deboli è un dovere di tutti”.
Realizza questo obiettivo:
• contribuendo in modo diretto al sostegno di associazioni benefiche che
operano nel territorio, tramite forme di
sponsorizzazione o elargizioni liberali;
• attraverso le iniziative realizzate dai
Soci;
• dando l’opportunità ai consumatori
di farlo attraverso la Cooperativa, mediante progetti di sostegno umanitario.
Nella scelta delle iniziative a cui dare
sostegno, Nordiconad seguirà i criteri
dell’effettiva utilità sociale dei progetti, il
profilo morale e la serietà dei promotori,
privilegiando comunque interventi destinati alle fasce sociali più bisognose,
con particolare riferimento all’infanzia,
verificando l’effettiva e corretta destinazione dei fondi e
la conformità delle associazioni coinvolte ai requisiti sopra indicati.
Nordiconad collabora con le istituzioni
scolastiche nella progettazione e realizzazione di progetti educativi che contribuiscano a divulgare la consapevolezza
critica sui modelli di consumo soprattutto tra le nuove generazioni, elevandone le conoscenze e sviluppandone il
senso critico.
6) La Pubblica Amministrazione
Nordiconad ritiene necessario e utile instaurare relazioni, nel pieno rispetto dei
ruoli e delle funzioni, con Amministrazioni
dello Stato, Enti pubblici, Enti e
Amministrazioni locali, Organizzazioni
di diritto pubblico, Rappresentanze politiche, Concessionari di lavori pubblici
o di pubblici servizi e soggetti privati ai
quali si applica la disciplina pubblicistica.
Nordiconad intende esercitare un’idonea attività di controllo preventivo atta
ad impedire che avvengano comportamenti, anche da parte di collaboratori
che agiscono in nome e per conto di
Nordiconad, che possano configurare
fenomeni di corruzione di pubblico ufficiale.
Nel rispetto del principio di trasparenza Nordiconad si impegna a dar conto
con chiarezza dei benefici pubblici della
propria attività e chiede alla Pubblica
Amministrazione di poter partecipare a
programmi nazionali e locali di interesse
fornendo proposte e supporto conoscitivo quando possibile. Più in generale si
impegna
a fornire comunicazione efficace, trasparente e veritiera in merito al suo operato con la Pubblica Amministrazione.
7) Il Sistema Conad
Nordiconad considera il Sistema Conad,
nelle sue articolazioni economiche e
associative, lo strumento comune per
potenziare l’efficacia dell’azione mutualistica delle cooperative tra dettaglianti.
Nordiconad partecipa in modo attivo
alla valorizzazione del Sistema Conad
e si impegna a garantire la massima
partecipazione negli organismi che lo
compongono.
8) Il Movimento Cooperativo
La Cooperativa aderisce a Legacoop,
ed è impegnata a sostenere le strategie
di sviluppo del modello cooperativo in
tutti i settori della vita economica e sociale del Paese e a promuovere processi di collaborazione imprenditoriale fra i
diversi settori cooperativi.
9) I Mass media
I rapporti con gli organi di informazione
sono intrattenuti esclusivamente dalla
funzione a ciò deputata. Tutti gli interventi di comunicazione devono essere
preventivamente autorizzati.
PARTE IV: Modalità di attuazione e controllo
Nordiconad e le Società del Gruppo si impegnano all’implementazione di apposite
procedure, regolamenti e istruzioni volte
ad assicurare che i valori affermati siano
rintracciabili nei comportamenti concreti
di ciascuna di esse e di tutti i rispettivi dipendenti e collaboratori.
Commissione Etica
È composta da Soci, eletti dal Consiglio
di Amministrazione. Funzione fondamen-
tale è quella di garantire il rispetto e l’applicazione del Codice Etico.
Responsabile Etico
È nominato dalla Commissione Etica,
sulla base di requisiti precisi tra cui
competenza e sensibilità sui temi della
Responsabilità Sociale e sulle tematiche
legate all’etica d’impresa. Funzione del
Responsabile Etico è quella di supportare
l’attività della Commissione Etica.
Rapporto etico
È il documento redatto dalla Commissione
Etica, con la collaborazione del
Responsabile Etico, che fornisce rendicontazione dettagliata dell’applicazione
del Codice nell’ambito della Cooperativa
e, più in generale, del Gruppo.
19
NOI DI
Un saluto dalle feste sociali
Domenica 18 ottobre i soci del Piemonte si sono trovati presso il castello di Moncrivello nel vercellese.
Le maestose mura medioevali dell’antica dimora, lo splendido parco e un buon pranzo hanno regalato al centinaio di
partecipanti una piacevole giornata in un’atmosfera incantata.
Domenica 8 novembre si è svolta la Festa Sociale dell’Area Liguria e Basso Piemonte, al Ristorante Bucacena, fra il
verde del Golf degli Ulivi di Sanremo. Una giornata di svago e aggregazione, ma anche di conoscenza e informazione
fra nuove e vecchie generazioni, erano presenti anche i “soci storici” della Cooperativa.
Domenica 22 novembre, il Palazzo dei Musei, in pieno centro a Modena, ha accolto soci e famigliari
dell’area Emilia per il tradizionale pranzo sociale, che si è svolto nelle sale che ospitano le collezioni
di artisti e pittori emiliani del cinquecento, seicento e settecento. L’insolita location è stata l’occasione per molti di vivere la giornata anche “da turisti” e scoprire le collezioni di reperti archeologici,
arte antica e moderna della città.
20
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard