Programma Master dipendenze patologiche unico

annuncio pubblicitario
MASTER SULLE DIPENDENZE PATOLOGICHE:
TEORIA E INTERVENTI CLINICI
Roma, Istituto A.T. Beck
sabato 9 e domenica 10 marzo 2013
(8 ore)
Titolo: Dipendenze e disturbi di personalità
Il complesso rapporto che esiste tra personalità e dipendenza ha da sempre stimolato
l’interesse dei clinici e dei ricercatori. Negli studi effettuati su soggetti che abusano di sostanze
stupefacenti i Disturbi di Personalità che si riscontrano con maggiore frequenza sono quelli
che appartengono al cluster B e in particolare: Disturbo Antisociale, Disturbo Borderline e
Disturbo Narcisistico.
Anche se meno studiato, il cluster C ha una prevalenza significativa in particolare per il
Disturbo Dipendente e il Disturbo Evitante.
È la psicopatologia che spinge le persone - nel tentativo di cercare un’autoterapia a fare uso di
sostanze o è l’uso di sostanze che determina tout court la psicopatologia?
Al di là delle diverse posizioni teoriche sulla comorbilità psichiatrica che attualmente animano il
dibattito scientifico internazionale la complessità e la sofferenza di questi pazienti e dei loro
familiari, l’oggettiva difficoltà del loro trattamento, e la crescente diffusione dell’uso e
dell’abuso di sostanze sia tra i giovani che tra persone di ogni contesto sociale obbligano i
clinici a occuparsi concretamente della dipendenza.
Il modulo tratterà i seguenti temi:
•
•
•
•
Disturbi di Personalità e Disturbo da Uso di Sostanze: assessment del paziente con
comorbilità psichiatrica
Quadri clinici e gestione delle emergenze psichiatriche correlate all’abuso di sostanze
Terapia Metacognitiva Interpersonale: il trattamento integrato dei pazienti con Disturbi
di Personalità che fanno uso di sostanze
Presentazione di casi clinici
Docente: Dott.ssa Maddalena D’Urzo
Titolo: Dipendenze da internet. Teoria, assessment, trattamento e prevenzione delle
ricadute nelle dipendenze da internet (8 ore)
Negli ultimi 10-15 anni pochi fenomeni hanno subito una crescita così esponenziale come
internet. Poche innovazioni sono state capaci, in così poco tempo, di entrare nell’uso comune
e di influenzare in maniera così massiva la vita di tutti i giorni. E’ altrettanto innegabile che
l’uso eccessivo di internet abbia delle potenzialità psicopatologiche e rappresenti un potente
catalizzatore di pre-esistenti psicopatologie. Per i professionisti della salute mentale è
necessario conoscere lo strumento adeguatamente, essere consapevoli dei fattori che
incoraggiano l’overdose telematica e riconoscere i segnali d’allarme di un probabile abuso.
Il modulo affronterà i seguenti temi:
•
•
•
•
•
•
•
•
Net compulsion
Computer Addiction: tendenza al coinvolgimento eccessivo
Dipendenze da giochi virtuali e live
Dipendenza da chat: facebook, telefonino, ecc.
Cybersexual Addiction: uso compulsivo di siti dedicati al sesso virtuale e alla
pornografia
Cyber-relational Addiction: eccessivo coinvolgimento nelle relazioni nate in rete
Net Compulsion: comportamenti compulsivi tramite Internet come, gioco d’azzardo,
shopping e commercio on-line
Information Overload: ricerca di informazioni tramite la "navigazione” sul World Wide
Web
Docente: Dott. Emiliano Lambiase
sabato 6 e domenica 7 aprile 2013
(8 ore)
Titolo: Dipendenze affettive. Teoria, assessment, trattamento e prevenzione delle
ricadute nelle dipendenze affettive
Il modulo affronterà i seguenti temi:
•
•
•
•
•
•
•
•
Terminologia e definizioni della dipendenza affettiva (verso una diagnosi strutturata)
Personalità dipendente ed attaccamento
Le dipendenza affettive nelle neuroscienze
Personalità dipendente e inquadramento teorico cognitivsta (sottotipi
categorizzazioni)
Dipendenza affettiva e sessualità compiacente
Dipendenza affettiva e perversioni sessuali
Trattamento della dipendenza affettiva (teoria, trattamento individuale e di gruppo)
Casi clinici ed esemplificazioni
e
Docente: Dott.ssa Michela Pensavalli
Titolo: La codipendenza (8 ore)
Il modulo affronterà i seguenti temi:
•
•
•
•
•
Terminologia e definizioni della codipendenza affettiva ( verso una diagnosi strutturata)
Co-dipendenza e alcolismo
Aspetti relazionali della personalità codipendente
Trattamento della codipendenza affettiva (teoria, trattamento individuale e di gruppo)
Casi clinici ed esemplificazioni
Docente: Dott.ssa Michela Pensavalli
sabato 25 e domenica 26 maggio 2013
Titolo: Dipendenze alimentari. Teoria, assessment, trattamento e prevenzione delle
ricadute nelle dipendenze alimentari(8 ore)
Il modulo affronterà i seguenti temi:
•
•
•
•
•
La dipendenza dal cibo tra normalità e patologia
Il comportamento alimentare nell'infanzia e l'emergere del "mangiare emotivo" come
forma di dipendenza comportamentale: un esempio clinico
L'insorgenza di anoressia, bulimia, binge eating nell'adolescenza: il problema dei
modelli sociali del corpo della donna e dell'uomo
La personalità vulnerabile al disturbo alimentare - interazioni con altre dipendenze e
strategie psicoterapeutiche:un caso clinico
I disturbi alimentari nel web, ovvero come "normalizzare" la dipendenza: siti, blog,
gruppi pro anoressia, pro bulimia.
Docente: Dott.ssa Beatrice Toro
Titolo: Dipendenza da gioco d’azzardo patologico. Teoria, assessment, trattamento e
prevenzione delle ricadute nelle dipendenze da gioco d’azzardo patologico. (8 ore)
Negli ultimi anni l’accessibilità a forme legali di gioco d’azzardo è aumentata
considerevolmente. Questo ha determinato una maggior incidenza del Disturbo da gioco
d’azzardo patologico (GAP), stimata in circa 1-3% della popolazione generale, con pesanti
ricadute non solo sui singoli giocatori, ma anche sulle loro famiglie e sulla società tutta.
A livello scientifico il GAP sta subendo una riconcettualizzazione: per il DSM V è stata
proposta la transizione del disturbo dalla categoria dei "Disturbi del controllo degli impulsi” alla
nuova categoria delle "Dipendenze e disordini correlati” in considerazione del fatto che il GAP
condivide con le dipendenze da sostanze l’espressione clinica, l’eziologia, la comorbidità, la
fisiologia e il trattamento.
Il modulo affronterà i seguenti temi:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Inquadramento generale del GAP, gli aspetti epidemiologici e socio-economici con
particolare riferimento alla situazione italiana;
Caratteristiche cliniche del disturbo: fenomenologia, sottotipi, storia naturale, prognosi;
Caratteristiche individuali del giocatore d’azzardo: il GAP nelle donne, negli
adolescenti, negli anziani;
Ipotesi eziologiche
Strumenti di screening (test, interviste, questionari, colloqui strutturati…)
Trattamento cognitivo-comportamentale, con particolare attenzione all’intervento
psicoeducazionale;
Trattamento di gruppo: Giocatori Anonimi, i gruppi di auto-mutuo-aiuto;
Trattamento farmacologico;
Protocolli di prevenzione della ricaduta.
Docente: Dott.ssa Giulietta Capacchione
sabato 13 e domenica 14 luglio 2013
(16 ore)
Titolo: Dipendenze sessuali. Teoria, assessment, trattamento e prevenzione delle
ricadute delle dipendenze sessuali: masturbazione compulsiva, porno dipendenza o
cyber sex
La dipendenza sessuale è un disturbo caratterizzato dalla perdita di controllo reiterata e
ricorsiva sulle fantasie, i desideri e i comportamenti sessuali, nonostante la presenza di
conseguenze negative. Il dipendente vive il desiderio sessuale e la sua realizzazione (nelle
fantasie o nei comportamenti) come la modalità prevalente, se non esclusiva, per alterare il
proprio stato mentale al fine di fuggire dagli stati emotivi negativi e/o sperimentare sensazioni
piacevoli, ritenendo di non riuscire a ottenere diversamente tali risultati. Quando il soggetto
non riesce a mettere in atto il comportamento sessuale può sperimentare stati di angoscia,
agitazione o rabbia. Nel tempo il sesso diviene sempre più pervasivo e centrale nella vita della
persona fino a divenire l’elemento attraverso il quale il dipendente ricerca e conferisce senso
alla propria vita.
Sebbene la dipendenza sessuale sia sempre esistita, sempre di più sta assumendo un ruolo
primario nelle problematiche di pazienti fino ad essere, per alcuni, l'unico problema che
danneggia le loro vite. Questo sta avvenendo soprattutto grazie alle patologie dei legami nella
postmodernità e alla sessualizzazione di alcune frange della cultura e della società. Nel DSMV, a tal riguardo, è infatti in valutazione l'inserimento di un disturbo denominato "Hypersexual
Disorder".
Se una volta l'atteggiamento prevalente riguardo la sessualità fosse che faceva parte della
natura umana e, in quanto tale, andava accettata così come si presentava e veniva vissuta
perché sostanzialmente immodificabile, oggi le conoscenze scientifiche ci permettono di
comprendere e affrontare il problema diversamente.
Il modulo affronterà i seguenti temi:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Lo sviluppo sano e patologico del legame tra affettività e sessualità
Dinamiche eziopatogenetiche della dipendenza sessuale
Caratteristiche, dinamiche e conseguenze della dipendenza sessuale
Strumenti di valutazione
Setting terapeutici multipli (individuale, gruppo, familiare, psichiatrico)
Il colloquio di motivazione
Strategie di gestione comportamentale
Strategie di gestione cognitiva
Terapia cognitivo-interpersonale per la ricostruzione dello stile affettivo
Integrazione tra affettività e sessualità
Obiettivi terapeutici successivi
Docente: Dott. Emiliano Lambiase
Teoria, assessment, trattamento e prevenzione delle ricadute delle dipendenze sessuali
in gay e lesbiche.
Negli ultimi anni il tema delle dipendenze sessuali sta trovando sempre maggiore spazio nel
dibattito scientifico. Nel DSM V è stata proposta una definizione specifica per questo disturbo,
come "caratterizzato da un’aumentata frequenza e intensità di fantasie, impulsi, e
comportamenti a sfondo sessuale, manifestatisi in risposta a eventi stressanti o stati emotivi
disforici, e che creano difficoltà nella funzionalità sociale e lavorativa e non dipendono
dall’assunzione di sostanze esogene.”
Nel caso delle Dipendenze Sessuali in gay e lesbiche, in aggiunta agli altri fattori che in
genere sono causa di questo disturbo, va analizzato specificamente l’eventuale ruolo svolto
dall’omofobia sociale e dall’omofobia interiorizzata. Tali fattori possono giocare, infatti, un
ruolo chiave nella comparsa di stati emotivi disforici, che possono poi innescare il ciclo della
dipendenza.
Nel caso degli omosessuali maschi, non bisogna dimenticare poi il ruolo che il sesso riveste
nell’immaginario collettivo maschile, di gioco e conquista.
Va, inoltre indagato, nel caso in cui il disturbo riguardi uno dei due membri di una coppia, il
sistema di coppia del paziente, per verificare eventuali credenze riguardo il sesso e i ruoli
sessuali.
Il modulo affronterà i seguenti temi:
•
•
•
•
Omofobia sociale e interiorizzata quali possibili fattori scatenanti e perpetuanti del
disturbo, nei gay e nelle lesbiche;
Strumenti di assessment: i colloqui, il SAST-R per la valutazione della DS, SIO, SIOIG
e SIOIL per la misura dell’omofobia sociale e interiorizzata;
Trattamenti: la terapia cognitivo-comportamentale per l’omofobia interiorizzata, con
accenni alla terapia di coppia;
Prevenzione delle ricadute.
Docente: Dott.ssa Antonella Montano
sabato 14 e domenica 15 settembre 2013
Titolo: Dipendenze da sostanze: alcool. Teoria, assessment, trattamento e prevenzione
delle ricadute nelle dipendenze da alcool(8 ore)
Il modulo affronterà i seguenti temi:
•
•
•
Adolescenti e alcool
Il volto femminile dell’alcool
Alcool e terza età
Docente: Dott.ssa Sara Cecchetti
Titolo: Dipendenze da sostanze: farmaci, droghe e nuove droghe. Teoria, assessment,
trattamento e prevenzione delle ricadute nelle dipendenze da droghe e nuove droghe. (8
ore)
Il modulo affronterà i seguenti temi:
•
•
Sostanze stupefacenti e psicotrope: Psicolettici, Psicoanalettici, Psicodislettici,
Psichedelici
Nuove droghe: Designer Drugs, Club Drugs, Recreational Drugs, Disco Drugs,
Nonopium, Smart Drugs, Ecodrugs, Herbal XTC, Date Rape Drugs, Droghe
entactogene
•
Teoria, assessment, trattamento e prevenzione delle ricadute nelle dipendenze da
farmaci Antidolorifici (o Antinfiammatori o Analgesici), Ansiolitici, Antidepressivi,
Barbiturici, Dimagranti, Narcotici, Sonniferi, Stimolanti
Docente: Dott.ssa Sara Cecchetti
sabato 12 e domenica 13 ottobre 2013
(16 ore)
Titolo: La Mindfulness nel trattamento dell’addiction. L’utilizzo della Mindfulness nel
trattamento con i pazienti affetti da dipendenza sessuale
Il programma Mindfulness Based Stress Reduction (MBSR), ideato da Jon Kabat-Zinn alla fine
degli anni ’70, è un protocollo educativo strutturato e sistematico, incentrato sulla pratica della
meditazione Mindfulness.Con la sua focalizzazione sul "qui e ora”, sul momento presente, la
Mindfulness si è rivelata efficace nella riduzione dei sintomi fisici e psicologici dello stress,
dell’ansia e della depressione, come dimostrato da numerosi studi.
Il protocollo MSBR è articolato in 8 incontri settimanali di gruppo, dalla durata di due ore e
mezzo circa, durante i quali è previsto: l’apprendimento di pratiche di meditazione; la
condivisione in gruppo; l’insegnamento di alcune conoscenze teoriche su temi specifici, quali
ad esempio lo stress. Oltre a ciò, il programma prevede l’assegnazione di compiti a casa, quali
meditazioni e piccole letture.Il modulo, oltre a inquadrare il protocollo MSBR, propone una
seduta di esempio e fornisce il programma dettagliato delle 8 settimane insieme al materiale
(schede, dispense, CD delle meditazioni) che permette di approfondire a casa quanto appreso
nel corso degli incontri.
Il modulo si focalizza inoltre su come utilizzare la Mindfulness e il protocollo MBSR nel
trattamento delle Dipendenze Sessuali, in particolare per la riduzione degli stati disforici che
sono alla base del ciclo della dipendenza e come strategia di coping alternativa.
Il modulo affronterà i seguenti temi:
•
•
•
•
•
•
Inquadramento generale del programma MSBR;
Evidenze cliniche della validità del programma;
Possibili applicazioni del programma;
Seduta introduttiva di Mindfulness con la pratica esperienziale delle meditazioni: Sitting
meditation, Body scan o Lying meditation, Hatha Yoga, Walking Meditation;
Illustrazione del programma dettagliato del protocollo e degli 8 incontri;
Introduzione del protocollo MSBR adattato per il trattamento delle Dipendenze
Sessuali.
Docente: Dott.ssa Antonella Montano
26 e domenica 27 ottobre 2013
(16 ore)
Titolo: Esercitazione e supervisione
Weekend interamente esperienziale con le testimonianze dei vari gruppi di auto-aiuto anonimi
(alcol, droghe, sesso, familiari di dipendenti) e anche di presentazione di casi clinici e di
supervisione.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard