La civiltà egizia SOMMARIO Si sviluppa nella valle del Nilo Si

advertisement
La civiltà egizia
SOMMARIO
 Si sviluppa nella valle del Nilo
 Si distinguono quattro fasi storiche (fasi intermedie caratterizzate da crisi del potere del
faraone o dalla sottomissione al dominio di popolazioni straniere)
 Stato centralizzato, governato dal faraone (sovrano divinizzato, dal potere assoluto)
 Struttura sociale organizzata gerarchicamente:
I: sacerdoti, scribi, funzionari, alte gerarchie militari
II:artigiani, mercanti, contadini
III: servi
 Religione politeista, centrata sul culto dei morti.
Importanza del Nilo e origini
-
Egitto, dono del Nilo (dall’Africa centrale / 6600 km. / al Mar Mediterraneo / unica risorsa
idrica); striscia verde, adatta alla coltivazione (detta “Terra nera” per il limo – piene del
fiume nella tarda estate;), larga qualche chilometro; l’agricoltura vi si sviluppò fin dal
neolitico
-
La necessità di pianificare i lavori idraulici favorisce la formazione di comunità di villaggio,
caratterizzate dalla coesione dei membri; da queste si passa alla creazione di organismi
politici, amministrativi, economici, religiosi più complessi, fino alla formazione dello Stato;
-
Nel IV millennio due regni:
o Alto Nilo (Sud)
o Basso Nilo (Nord)
Fasi della storia degli Egizi
3100 a.C.
ca.
Inizio della storia dell’Egitto:
Unificazione dei due regni ad opera del faraone Menes
Definizione delle concezioni religiose e formazione dell’organizzazione sociale
Quattro
fasi
Arcaica (proto dinastica)
3100 – 2600 a.C. ca.
Antico Regno
2600 – 2150 a.C. ca.
Medio Regno
2050 – 1750 a.C. ca.
Nuovo Regno
1540 – 1070 a.C. ca.
525 a.C.
Conquista dell’Egitto da parte dei Persiani
332 - 331
Conquista dell’Egitto da parte di Alessandro Magno
30 a.C.
Conquista dell’Egitto da parte dei Romani
ANTICO REGNO

Lungo periodo di pace

Capitale: Menfi
Trenta dinastie

Grandi lavori idraulici

Grandi monumenti: piramidi di Giza (Cheope, Chefren, Micerino)

Spedizioni militari e commerciali:
 Nubia (attuale Sudan): oro, avorio
 Fenicia (attuale Libano): legname (cedro)

Rapporti con la Mesopotamia limitati

Formazione dei caratteri principali della civiltà e dello Stato egizio: centralizzazione politica
attorno al Faraone (“Signore dell’Alto e Basso Egitto”) e gerarchizzazione sociale
Il Faraone è divinizzato1 con la funzione di garantire l’ordine nello Stato, analogo a quello voluto
dagli dei nel Cosmo e sulla Terra
 MITO DI HORUS: uccide il fratello Seth, assassino e usurpatore del padre Osiride, e sale
sul trono / Significato: il Faraone, come Horus, è il garante dell’ordine sul disordine, del
giusto sull’ingiusto, del diritto sulla ribellione.
 Prima forma di teocrazia2
 Il suo palazzo era il centro politico, religioso ed economico del regno:

Il faraone controllava i quattro dipartimenti dell’amministrazione dello Stato (Tesoro 3,
Agricoltura4, Archivio5, Giustizia) tramite il Visir e funzionari distribuiti
gerarchicamente in diversi uffici

I sacerdoti erano i custodi dei culti e della tradizione religiosa
 Le province erano governate dai Nomarchi
 Le cariche erano nuclei di potere e divennero ereditarie; spesso il faraone, che non poteva
governare da solo, entrò in conflitto con:

l’aristocrazia: alti gradi militari, ministri, governatori delle province

la casta sacerdotale: proprietà terriere e privilegi, come l’esenzione dai tributi
 gli scribi, che, come i sacerdoti, erano a conoscenza della complessa scrittura geroglifica,
risultavano essenziali al funzionamento delle burocrazia e, perciò, erano presenti in tutti i
dipartimenti dello Stato (Palazzo, province);

funzioni degli scribi6:
 contabilità
 inventario delle proprietà
 stipula dei contratti
 registrazione degli scambi commerciali
 registrazione dell’andamento delle piene del Nilo
Non si sa con sicurezza se fosse considerato un uomo dotato di un’autorità altissima, in quanto rappresentante degli
dei sulla Terra, o un vero e proprio dio.
2
Concezione della natura del potere politico fondata sulla credenza che questo derivi direttamente da un dio, pertanto è
subordinato al potere religioso che è nelle mani della casta sacerdotale o di un sovrano, ritenuto di natura divina
(Teocrazia medievale; odierno Iran)
3
Gestiva i tributi (prodotti naturali, prestazioni obbligatorie per le opere di pubblica utilità)
4
Controllava le opere di idraulica
5
Conservava i decreti del faraone e gli atti civili
6
Scrivevano su fogli di papiro o tavolette d’argilla
1
 archivio statale (memorie del regno, delle gesta del faraone
Classi sociali
 gerarchi rigida ma non immutabile, almeno in certi periodi contò il merito
 popolazione in condizione di servitù:
o non liberi (obbligati al servizio del faraone o di grandi signori), che comunque
avevano dei diritti come sposarsi con i liberi e possedere beni propri
o prigionieri di guerra
o contadini (lavoravano la terra del faraone, del Tempio, di ricchi e potenti privati
oppure ricevuta in affitto)
o operai addetti ai lavori pubblici, alle cave ed alle miniere
o mercanti, più o meno ricchi
o artigiani, come i vasai, gli intarsiatori
 confronto con l’Egitto di oggi (GEOSTORIA)
I PERIODO INTERMEDIO (2150 – 2050 a.C. ca.)
-
ribellione dei nomarchi al faraone
-
divisione del regno in principati indipendenti
o il conflitto tra faraone, da un lato, e l’aristocrazia militare e sacerdotale, dall’altro, fu
un costante fattore di instabilità politica in Egitto
MEDIO REGNO (2050 – 1750)
-
Montuhotep riunifica il regno e sposta la capitale a Tebe
-
Prestigio e prosperità: espansione territoriale, accresciuta influenza poltica; bonifiche,
commerci con popolazioni e Stati del Medio Oriente (Siria, Palestina)
II PERIODO INTERMEDIO (1750 – 1540)
-
Invasione e dominio degli Hyksos (“principi dei paesi stranieri”, di origine semitica,
capitale: Avari)
-
Superiori sul piano militare (cavallo e carro da guerra), inferiori su quello culturale
(assimilazione di elementi della civiltà egizia: amministrazione, religione, scrittura)
-
Dinastie faraoniche solo nell’Alto Egitto
-
Furono sconfitti dai faraoni Kamose e Amosi, che riunificarono il paese
NUOVO REGNO (1540 – 1070)
-
Capitale: Tebe
-
Età del massimo splendore della civiltà egizia:
o Grande potenza militare (cavallo e carro)
o Controllo della Nubia
o Conquista di Palestina, Fenicia, Siria
o Con Tutmosi III (1480 – 1448 a.C.) l’Egitto è un impero che va dalla Nubia fino
quasi all’Eufrate, potente e ricco (oro, spezie, cedri, rame, schiavi, deportazione)
o Culto del dio Amosi-Ra, imposto a tutto il paese per sancire l’autorità assoluta del re
-
Il clero tebano divenne tanto potente da imporsi al faraone
o Amenofi IV (1377 – 1358) progetta una riforma religiosa con un obiettivo politico:a
 Il culto di Aton, dio universale e supremo
 Cambia nome in Ekhnaton (“colui che è caro ad Aton”)
 Cambia capitale (Akhenaton – oggi El-Amarna)
 Si scontra con l’opposizione dei sacerdoti di Amon
o Tutanhkamon ripristina il culto di Amon e riporta la capitale a Tebe
-
Invasione degli Ittiti, provenienti dall’Anatolia
o Battaglia di Kadesh (1278) in Siria: le due potenze mantengono la propria sfera
d’influenza
-
L’apice della potenza egizia fu raggiunto con Ramses II
-
Dal XII secolo i “popoli del mare” (Achei, Siculi, Lici, Tursha) sottrassero loro i domini
asiatici
-
Dal VI secolo gli Egizi subirono la dominazione dei Persiani
RELIGIONE E CULTURA
 Divinità zoomorfe:
 Coccodrillo (segnalava l’arrivo delle piene) = Sabek
 Sciacallo (eliminava le carogne) = Anubi (dio dei morti)
 Gatto (cacciava i roditori dai depositi di cereali) = Bastet (dea della gioia e
dell’amore)
 Khnum (corpo umano, testa d’ariete)
 Thot (ibis o babbuino) = inventore della scrittura, patrono degli scribi e delle scienze
 Api (toro nero) = forza e benignità del cielo
 Divinità solari:
 Ra (Sole)
 Ptah (Dio-Sole di Menfi)
 Amon (nel Nuovo Regno Amon-Ra)
 Aton (Amenofi IV: riforma enoteista)
 Culto dei morti e riti di sepoltura
 Concezione dell’uomo: è composto di ba (anima) e ka (forza vitale), legate al corpo;
 Le tombe sono considerate una dimora per l’eternità
 Valle dei Re (Tebe)
 Piana di Giza (Menfi):
 Piramidi (Antico Regno): la pianta quadrata simboleggiava il dio Ra e
alludeva all’identificazione del faraone con il dio
 “democratizzazione dell’aldilà”: dall’immortalità riservata a pochi (religione
ufficiale) a quella per tutti
 Conoscenze tecniche e scientifiche
 Tecnologia idraulica
 Agrimensura > aritmetica e geometria
 Architettura
 Ingegneria navale
 Astronomia (primo calendario solare di 365 giorni)
 Medicina (anatomia, imbalsamazione, chirurgia)
Scarica