Facilitare la deliberazione. Verso una ridefinizione dell`esperto di

annuncio pubblicitario
Facilitare la deliberazione. Verso una ridefinizione dell'esperto di bioetica in
ambito pubblico – Virginia Sanchini
Abstract
Il presente intervento si propone di esporre i risultati preliminari di un progetto di dottorato
incentrato sulla definizione (ed eventuale ridefinizione) dell’esperto di bioetica all’interno dei
contesti di etica pubblica. La sempre crescente specializzazione dei saperi ha visto aumentare, in
numerosi campi, la presenza di esperti in ambiti sempre più ristretti e specialistici. Non si parla
dunque più semplicemente del biologo, ma del biologo molecolare o dell’oncologo, e ancor più
dell’oncologo che lavora, ad esempio, sulle leucemie o del biologo molecolare esperto della
regolazione genica. All’interno di questo scenario, non c’è da meravigliarsi che coloro che
possiedono un sapere specialistico in etica e in bioetica siano definiti esperti in tali campi. Tuttavia,
rispetto a settori tradizionalmente più consolidati del sapere, l’idea che esista una competenza
bioetica ha destato profondi dubbi e attirato numerose critiche. In primo luogo sono state avanzate
obiezioni concettuali che vanno al cuore della definizione stessa di conoscenza morale. Se l’etica ha
a che fare, come almeno intuitivamente e comunemente si ritiene, con l’ambito di scelta del singolo,
l’idea stessa di una competenza bioetica, indipendentemente dal singolo, appare auto-contradditoria.
D’altra parte vi sono coloro che, lungi dall’attaccare l’idea di competenza bioetica in quanto tale, ne
mostrano le criticità se implementata all’interno di un contesto pubblico pluralistico, contesto tipico
delle democrazie liberali contemporanee. Dopo aver ripercorso e mostrato i limiti delle obiezioni
precedenti, il presente intervento si propone di difendere la tesi secondo la quale la figura
dell’esperto di bioetica in ambito pubblico non solo è moralmente legittima all’interno di un
orizzonte pubblico dominato da un pluralismo morale, ma, se adeguatamente configurata, può
contribuire precisamente alla promozione e al mantenimento di uno spazio pubblico aperto e
rispettoso della pluralità delle prospettive morali. Una volta mostrata la proposta teorica di esperto
di bioetica come facilitatore della deliberazione pubblica, e specificati i contesti, ruoli e valori
promossi da tale figura professionale nell’ambito dell’etica pubblica, si presenterà una proposta
preliminare di messa alla prova sul campo di tale figura attraverso un esperimento all’interno del
contesto della scienza politica (precisamente didemocrazia deliberativa) volto a comparare gli
effetti di tale figura rispetto a figure professionali già esistenti, sulle preferenze dei partecipanti
all’esperimento.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard