Brochure disfagia

annuncio pubblicitario
In caso di Disfagia alcuni alimenti sono da evitare:

Pastina in brodo

Minestrone con verdure in pezzi

Legumi

Riso

Fette biscottate , crackers, alimenti che si
sbriciolano

Caramelle

Frutta e verdura filamentose

Frutta secca

Carne filacciosa e asciutta
DURANTE IL PASTO………..





Il paziente deve mangiare in posizione
seduta con gli avambracci appoggiati e il
corpo in asse (salvo diverse indicazioni
fornite dallo specialista)
Non deve essere distratto, per esempio dalla
TV; non farlo parlare durante
l'alimentazione, fargli prima detergere la
gola con qualche colpo di tosse e delle
deglutizioni a vuoto
Assicurarsi che il paziente sia sveglio,
riposato e non provi dolore
Somministrare piccole quantità di cibo alla
volta
Chi somministra il pasto, deve sedersi alla
stessa altezza o più in basso di chi deve
mangiare
DOPO IL PASTO………
E’ importante controllare la bocca del
paziente, eventualmente rimuovere la
rimanenza di cibo, provvedere all’igiene
orale. Non far coricare subito il paziente
ma tenerlo alzato per almeno 30- 60 minuti.
In molti casi le conseguenze della Disfagia
possono essere drammatiche, non deve
essere sottovalutata perché puo’ causare
gravi patologie potenzialmente letali
(polmonite ab ingestis) e portare i soggetti
che ne sono affetti a ridurre l’assunzione
di cibi provocando malnutrizione e
disidratazione.
A cura del gruppo GE Fli Sardegna
6 Marzo Giornata Europea della Logopedia
DISFAGIA
Come riconoscerla e affrontarla
La deglutizione è il meccanismo che permette il
SINTOMI “SENTINELLA”
passaggio del cibo (ma anche di saliva o altro) dalla
Spesso è molto difficile rilevare i segni del passaggio
l’integrità
bocca allo stomaco. L' atto deglutitorio è molto
di piccole quantità di alimenti nei bronchi ma ci sono
deglutizione
complesso e coinvolge diverse strutture: la bocca, il
dei sintomi che devono “insospettire” il paziente o chi
(tramite FEES o Videofluoroscopia).
faringe, l'esofago, lo stomaco. Qualsiasi alterazione della
si occupa di lui:
Se vi sono le indicazioni verrà intrapreso il
deglutizione viene definita DISFAGIA.

trattamento riabilitativo che ha come obiettivo
La Disfagia è la difficoltà o incapacità a preparare il
la deglutizione di un boccone
boccone alimentare nella bocca e/o farlo procedere dalla

bocca allo stomaco. Tale difficoltà si può presentare per
deglutizione
cibi solidi, liquidi (anche la saliva) o per entrambi. Può

interessare sia l'età evolutiva e neonatale che l'età adulta
cause evidenti (potrebbe però essere il sintomo di una
di farmaci per via orale.
e geriatrica.
POLMONITE AB INGESTIS)
Il
Comparsa di tosse involontaria durante o dopo
Voce
velata
o
delle
strutture
coinvolte
nella
principale il raggiungimento di una deglutizione
“gorgogliante”
dopo
la
funzionale cioè una deglutizione che si realizzi
col minor rischio di aspirazione e che garantisca
Febbriciattola
persistente
(37°-38°)
senza
un'adeguata nutrizione, idratazione ed assunzione
Logopedista
darà
poi
delle
indicazioni

Aumento della salivazione – scialorrea
personalizzate circa la preparazione dei cibi, le

Presenza di catarro
modificazioni dietetiche che andranno apportate
DISTURBI NEUROLOGICI: Ictus, Morbo di

Perdita di peso
(come modificare la composizione di cibi e
Parkinson, SLA, Sclerosi Multipla, Trauma

Debolezza della tosse
liquidi, per esempio i liquidi verranno trattati con
Cranico, PCI.
SE
QUALI SONO LE CAUSE?
Le cause possono essere diverse:

collaborazione col Logopedista) che verificherà
RILEVIAMO
ANCHE
SOLO
UNO
DI
addensanti e i cibi solidi potranno essere ridotti in
TRA I PAZIENTI COLPITI DA ICTUS, IL 40%
QUESTI SEGNI IN UN SOGGETTO A RISCHIO
purè
SOFFRE DI DISFAGIA!
E’ BENE RIVOLGERSI SUBITO AL MEDICO!!
comportamentali ( per aumentare l'attenzione del
ANOMALIE STRUTTURALI : tumori alla
Se il paziente è ricoverato il personale sanitario, con
paziente durante il pasto), e insegnerà al paziente
testa e al collo, malformazioni
formazione specifica, effettuerà uno screening, cioè un
e al care-giver delle particolari posture e manovre

GENETICHE
insieme di semplici procedure i cui riferimenti
facilitanti che agevolano la progressione del bolo

INFEZIONI
diagnostici sono rappresentati dai segni di disfagia.
durante la deglutizione.

CAUSE IATROGENE da interventi chirurgici
In caso di presenza di questi segni, il Logopedista
alla tiroide, all'esofago, esiti di chirurgia
effettuerà
demolitiva/ricostruttiva alla laringe…
verificando le capacità deglutitorie del paziente.
MALATTIA DA REFLUSSO GASTRO
Verrà inoltre effettuata una Valutazione Strumentale
ESOFAGEO
dal medico (Foniatra, Radiologo, Otorino in


una
valutazione
clinico-
funzionale,
o
ammorbiditi);
modificazioni
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

creare flashcard