Comunicato media Word

annuncio pubblicitario
Berna, 16 gennaio 2008
Comunicato media
Che cosa determina la qualità della terapia per impianti dentali?
La terapia implantologica è un intervento di qualità. Quali sono però le condizioni da
soddisfare per poter parlare di qualità? Primo: il successo nel tempo di un impianto
dipende essenzialmente da un’adeguata igiene orale e dentale. Secondo: il paziente deve
essere informato in anticipo e in modo approfondito riguardo ai vantaggi e gli svantaggi
della terapia implantologica. Terzo: il medico dentista deve avere una formazione
specifica e un’esperienza adeguata nel settore.
Le informazioni dei media sul tema degli impianti dentali sono in aumento, crescita che interessa
anche la scelta, sempre più ampia, di medici dentisti che praticano l’implantologia. Per i cittadini
diventa quindi sempre più difficile orientarsi. Per questo motivo è stata fondata la Fondazione
Impianti Svizzera, che si prefigge lo scopo di fare chiarezza e informare i cittadini in modo
affidabile e neutrale sui vantaggi e gli svantaggi della terapia implantologica.
Consulenza esauriente
Si parla di qualità se il medico dentista segue ogni paziente individualmente, lo informa in modo
dettagliato sulla terapia implantologica e risponde chiaramente a tutte le sue domande. Quali
sono i vantaggi e gli svantaggi di un impianto? Quali sono le conseguenze in caso di rinuncia al
trattamento? Esistono metodi alternativi? Come procede il trattamento e quanto dura? Quali
sono i costi? Come deve essere mantenuto l’impianto? Quali complicanze possono
manifestarsi? Il trattamento vero e proprio può essere iniziato soltanto dopo aver risposto
chiaramente a tutte le domande del paziente. La fase iniziale non prevede solo l’analisi dei denti,
ma anche dello stato di salute generale e dei possibili fattori di rischio del paziente. I fattori di
rischio sono le malattie parodontali (parodontite), la tendenza a digrignare i denti, il tabagismo, i
difetti ossei o alcune patologie di medicina generale che compromettono la cicatrizzazione delle
ferite. L’intervento chirurgico viene effettuato soltanto se un paziente soddisfa i prerequisiti per la
terapia implantologica e se le probabilità di successo sono buone.
Intervento chirurgico
Nel corso dell’intervento il medico dentista inserisce l’impianto nell’osso mascellare; nella
maggior parte dei casi si tratta di una vite di titanio, un materiale molto ben tollerato
dall’organismo e particolarmente resistente. Se l’osso e la mucosa presentano condizioni poco
buone, prima del trattamento è subito necessario ricorrere a misure chirurgiche aggiuntive. La
diagnosi e la pianificazione prima dell’operazione sono perciò decisive, poiché consentono di
limitare gli eventuali rischi associati a qualsiasi operazione. La cicatrizzazione completa
dell’impianto può durare poche settimane o addirittura alcuni mesi, a seconda dei casi. Si
procede quindi alla realizzazione della protesi dentaria artificiale, che sarà successivamente
fissata sulla vite di titanio.
Trattamento di mantenimento e cura
Per durare a lungo nel tempo, la terapia implantologica deve essere associata a un’adeguata
terapia di mantenimento praticata dal dentista e dall’igienista. È dimostrato che due controlli
all’anno sono sufficienti per individuare e trattare tempestivamente gli stati infiammatori. Nei
pazienti con tendenza a sviluppare una malattia parodontale (parodontite) è ragionevole
ipotizzare quattro controlli l’anno. Una buona igiene orale è altrettanto decisiva. Come per i denti
naturali, infatti, la carenza di igiene è una delle possibili cause all’origine di stati infiammatori,
caratterizzati per esempio da sanguinamento delle gengive, formazione di tasche parodontali
oppure osteolisi.
Studi a lungo termine hanno evidenziato che la durata degli impianti dentali moderni è
praticamente illimitata se supportata da terapia professionale e controlli continui da parte del
medico dentista.
Competenze del medico dentista
I requisiti per applicare un impianto variano a seconda della complessità della posizione in cui
deve essere inserito nella bocca del paziente. Si parte da impianti relativamente semplici in
pazienti totalmente o parzialmente sdentati, dove l’intervento interessa un’area non visibile.
Interventi più impegnativi sono indicati quando manca l’osso mascellare. In questo caso è
necessaria una struttura ossea o di tessuto molle. Anche gli interventi estetici nella parte
anteriore dei denti sono molto complessi. In Svizzera la terapia implantologica è inclusa nel
percorso di formazione e aggiornamento di un medico dentista. In linea di massima, gli impianti
possono essere inseriti da qualsiasi medico dentista. Tuttavia, considerando che gli interventi
implantologici sono sempre delle cure specifiche, il medico dentista curante dovrebbe
idealmente essere in possesso di una specializzazione in parodontologia, chirurgia orale oppure
odontoiatria ricostruttiva. Esistono specialisti e anche odontoiatri generici qualificati che hanno
sviluppato competenze specifiche nel campo implantologico. Si occupano solo dell’inserimento
di impianti (viti di titanio) oppure solo dell’applicazione di protesi (corona dentale) oppure di
entrambe le terapie contemporaneamente. In Svizzera il titolo di «implantologo» non è
riconosciuto, per questo non esiste un elenco ufficiale degli odontoiatri implantologi. È
assolutamente consigliabile che il paziente si informi sulle qualifiche e sulla tipologia di cure
offerte da un medico dentista prima di sottoporsi a qualsiasi terapia. A seconda dei casi, è inoltre
raccomandabile sentire il parere di un altro esperto.
Come trovare un medico dentista competente?
I pazienti possono trovare la risposta a questa domanda rivolgendosi ai seguenti interlocutori:
 il proprio medico dentista, che conosce la situazione personale e locale. Potrebbe praticare
personalmente la terapia implantologica oppure consigliare un collega esperto che opera nel
campo dell’implantologia;
 uno dei quattro istituti odontoiatrici presenti in Svizzera, la cui consulenza è imparziale, ossia:
Centro di odontostomatologia e chirurgia maxillo-facciale dell’Università di Zurigo, Cliniche
odontoiatriche dell’Università di Berna, Università di Ginevra, Sezione di medicina dentaria,
Cliniche universitarie per l’odontoiatria dell’Università di Basilea;
 consultando direttamente le pagine internet delle società specializzate della Fondazione
Impianti Svizzera, ossia: Società Svizzera di Implantologia Orale (SGI), Società Svizzera di
Chirurgia Orale e Stomatologia (SSOS), Società Svizzera di Paradontologia (SSP), Società
Svizzera di Odontoiatria Ricostruttiva (SSRD)
(non necessariamente tutti gli specialisti presenti nell’elenco delle società specializzate
praticano la terapia implantologica);
 la Fondazione Impianti Svizzera, che fornisce un elenco degli specialisti che rappresentano le
varie società specializzate (www.fondazioneimpianti.ch);
 un qualsiasi medico dentista cantonale (www.kantonszahnaerzte.ch).
2/3
In ogni caso è utile rivolgersi personalmente a questi interlocutori per avere informazioni sui
vantaggi e gli svantaggi, le possibili complicanze e gli eventuali rischi, la durata e i costi legati
alla terapia implantologica.
Ulteriori informazioni e immagini sulla terapia implantologica si trovano sul sito web della
Fondazione Impianti Svizzera, www.fondazioneimpianti.ch.
Chi è la FONDAZIONE IMPIANTI SVIZZERA?
La Fondazione Impianti Svizzera (ISS) è stata fondata nel 2007 a Berna allo scopo di informare
chiaramente e scientificamente la popolazione svizzera sulle possibilità e i limiti
dell'implantologia orale, mettendo a disposizione del pubblico strumenti informativi adeguati e
organizzando campagne divulgative. Le informazioni soddisfano criteri etici e scientifici di
massimo livello. La fondazione non ha scopo di lucro. Le seguenti società specializzate fanno
parte dell’ISS:
- Schweizerische Gesellschaft für orale Implantologie SGI (Società Svizzera di Implantologia
Orale)
- Schweizerische Gesellschaft für Oralchirurgie und Stomatologie SSOS (Società Svizzera di
Chirurgia Orale e Stomatologia)
- Schweizerische Gesellschaft für Parodontologie SSP (Società Svizzera di Paradontologia)
- Schweizerische Gesellschaft für rekonstruktive Zahnmedizin SSRD (Società Svizzera di
Odontoiatria Ricostruttiva)
La Fondazione Impianti Svizzera è sostenuta dalla Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft
SSO (Società Svizzera di Odonto-Stomatologia), dalla Organizzazione svizzera dei pazienti
OSP e dai centri odontoiatrici delle Università di Basilea, Berna e Ginevra nonché dalle imprese
medtech svizzere. La fondazione di pubblica utilità è finanziata dalle società specializzate
partecipate e dalle imprese medtech rappresentate.
Per ulteriori informazioni o domande:
FONDAZIONE IMPIANTI SVIZZERA, Ueli Grunder, vicepresidente, Tel. 044 391 54 88,
Email: [email protected]
3/3
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

123

2 Carte

creare flashcard