la legatura elastica delle varici esofagee

annuncio pubblicitario
INFORMAZIONI UTILI PER I PAZIENTI
La legatura delle Varici dell'Esofago
VARICI DELL'ESOFAGO: CHE COSA SONO
Le varici esofagee sono delle dilatazioni dei vasi venosi situati subito sotto la mucosa dell'esofago.
Si formano a causa un abnorme afflusso di sangue a questi distretti conseguente alla difficoltà di
circolazione attraverso il fegato. Parte del sangue viene così deviato lungo le vene dello stomaco e
dell'esofago. L'afflusso attraverso queste vene di maggiori quantità di sangue ne provoca una
dilatazione (varici), simile a quanto avviene nelle vene delle gambe. Le vene dell'esofago, divenute
gonfie e tortuose, sono soggette a rottura, con comparsa di emorragia, che può fuoriuscire dalla
bocca (ematemesi), o essere eliminata attraverso l'intestino, con riscontro di feci nerastre (melena).
DI COSA SI TRATTA
L’emorragia da rottura di varici esofagee è una delle complicanze più gravi che può verificarsi in un
paziente affetto da una malattia cronica del fegato. Può essere diagnosticata mediante
esofagogastroduodenoscopia (vedi), che solitamente viene eseguita di urgenza, compatibilmente
con le condizioni cliniche del paziente. Fino a qualche anno il trattamento consisteva in una
iniezione di un liquido nelle varici che sanguinano o nelle loro immediate vicinanze, provocando
l'arresto dell'emorragia (scleroterapia) . Attualmente l'emorragia viene trattata mediante
l'applicazione di un anello elastico (legatura), che provoca una strozzatura della varice che conduce
poi alla sua occlusione e scomparsa. Per ottenere una completa scomparsa di tutte le varici sono
talora necessari più esami endoscopici, che vengono effettuati a cadenze prefissate.
La completa scomparsa di tutte le varici (eradicazione) è importante per prevenire ulteriori
emorragie.
In seguito verranno eseguiti controlli ogni 6 mesi od ogni anno, per chiudere eventuali varici che si
siano riformate.
PERCHÈ VIENE FATTA
L'emorragia delle varici dell'esofago richiede l'instaurazione di un trattamento immediato per i rischi
che ne possono derivare.
L'endoscopica consente, in un'elevata percentuale di casi riesce ad ottenere l'emostasi.
Per tale motivo la tecnica endoscopica è preferita alla terapia chirurgica e a quella radiologica, che
sono oggi riservate ai casi in cui la terapia endoscopica fallisce.
QUALI SONO LE COMPLICANZE
Dopo la legatura delle varici esofagee possono insorgere febbre e/o modesti dolori al torace e alla
parte superiore dell'addome, che si risolvono spontaneamente, e che devono destare apprensione
solo quando persistono.
La legatura delle varici provoca delle ulcere della mucosa dell'esofago. La caduta dopo qualche
giorno delle piccole croste che le ricoprono (escare) può essere causa di un nuovo modesto
sanguinamento, che si arresta generalmente spontaneamente.
Complicanze più gravi, come la perforazione, sono molto più rare.
Scarica
Random flashcards
biologia

5 Carte patty28

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

economia

2 Carte oauth2_google_89e9ca76-2f16-41bf-8eae-db925cb2be4b

Verifica

2 Carte

creare flashcard