DNA, scambio di geni fra piante e animali

advertisement
DNA, scambio di geni fra piante e animali
Da uno studio Usa le conseguenze del flusso genico fra specie superiori
Di Nicoletta de Cillis
I geni possono trasferirsi da una specie ad un’altra, completamente diversa, e conferirle funzioni
nuove. E’ questo il risultato di uno studio dell’Università di Rochester appena pubblicato su
Science, secondo il quale il trasferimento di materiale genetico tra specie diverse è possibile e molto
più frequente di quanto si pensasse fino ad ora. Solo raramente, infatti, il trasferimento di DNA tra
organismi diversi (trasferimento genetico laterale), molto diffuso tra batteri, era stato rilevato anche
tra batteri e cellule di organismi superiori, quali animali e piante. Studiando i moscerini della frutta
infettati da un batterio parassita, il Wolbachia, che vive in simbiosi con gli invertebrati che invade, i
ricercatori hanno invece scoperto che quasi tutto il genoma del parassita era stato assorbito e
integrato nel cromosoma dell'insetto ospite, la drosophila ananassae, che grazie a questo aveva
acquisito nuove funzioni e nuove abilità in brevissimo tempo.
Lo studio contribuirà a far luce sulla storia dell'evoluzione umana, e sarà utile per riconsiderare i
rischi di un flusso genetico verticale che si verifica anche tra specie non compatibili per mezzo di
geni batterici che mediano il trasferimento.
Per saperne di più:
Sciencexpress, Widespread Lateral Gene Transfer from Intracellular Bacteria to
Multicellular Eukaryotes
http://www.sciencemag.org/cgi/content/abstract/1142490
Scarica