Chiesa San Domenico - Storia di Caltanissetta

annuncio pubblicitario
Chiesa San Domenico - Storia di Caltanissetta - La Piccola Atene
Verso la fine del XV secolo, sotto il regno di re Giovanni (1458 - 1479), la popolazione era
composta da circa 4000 abitanti e la città cominciò a ingrandirsi con la costruzione di palazzi,
chiese e strade. Fra le chiese costruite in quel periodo vi era pure il convento di san Domenico
annesso alla grande chiesa dove veniva venerata la Madonna del Rosario. La chiesa fu probab
ilmente fondata nel 1458, ed elevata a parrocchia nel 1518
con bolla papale di Leone X, ma i primi documenti attestanti la sua esistenza risalgono al 1475
quando il priore fra Giovanni De Cursu concedeva in enfiteusi dei fondi di proprietà del
convento (come da atto notarile di Filippo Galletta da Caltanissetta, 11 dicembri, 1475). La
leggenda narra che fu fondata dal Beato Reginaldo Lombardo, discepolo di S. Domenico, ma
più
verosimilmente la sua costruzione fu voluta dai Moncada
, probabilmente in concomitanza della vestizione dell'abito dei Domenicani da parte di Antonio
Moncada, futuro terzo conte di Caltanissetta. Le dotazioni che il neo conte Antonio Moncada
elargiva alla chiesa, probabilmente anche per un gesto di "riparazione" verso l'ordine che aveva
abbandonato per divenire nuovo conte di Caltanissetta, ebbero lo scopo di far destinare la
chiesa come pantheon della famiglia. E in effetti sia lui, che morì nel 1479, che i suoi
successori, vennero sepolti nella cripta della chiesa.
1/2
Chiesa San Domenico - Storia di Caltanissetta - La Piccola Atene
Nel
30
apanorama
1465
favore
ildecennio
conte
della
Chiesa
Guglielmo
di
S.
Raimondo
Domenico:
Moncada
"in
stabilisce
nel
suo
testamento
ilMichele
legato
di
onze
fabrice"
beneficium
Ecclesie
dicti
conventus
in
ornamentis
».
elemosine
È
oggetto
possibile
diedi
giubilari,
rintracciare
insieme
di
restauro
notizie
alle
sul
ed
Chiese
convento
èla
di
Santa
nel
sede
Cinquecento,
Maria
per
la
le
Nova
casse
quando
eiloccupano
destinate
Santa
più
Maria
alla
Annunziata.
raccolta
la
chiesa
delle
ènon
Tommaso
costruzione
1573,
ilinterventi
de
priore
di
Missana
nuovi
domenicano
ambienti
estruttura,
Giuseppe
destinati
padre
de
Gregorio
Petrapertia
alla
vita
de
dei
l’ampliamento
Mirto
religiosi.
commissiona
del
convento,
ai
fabbricatori
con
Giovanni
Domenico
Giuliana
dell’intaglio
progetto
primo
Morelli.
Cipriano
di
delle
un
architetto
colonne,
Nel
e
del
Raffaele
suo
’600,
ancor
avvio
iniziò
de
basi
l’opera
oggi
Miraglia,
ecostituita
costruzione
ignoto.
dei
vede
capitelli
padre
la
partecipazione
e
del
della
figlio,
chiostro
struttura,
che
si
commissionato
dei
eseguiti
fabbricatori
secondo
prevalentemente
dal
priore
previsione
diattive
Idi
Filippo
voltate
laterale
nel
tempo,
solo
Palermo,
lavori
l’apertura
sono
Calà
nei
infatti,
della
portici
provenienza
eultimati
chiesa.
in
Giacomo
locale,
dicui
numerosi
della
la
alla
Le
per
costruzione
Sanfilippo,
maestranze
fine
lombarda
ladelle
cantieri,
loro
del
diffusa
a
primo
partire
della
e
ai
ma
appena
piemontese.
quali
decennio
provoca
presenza
civitas
dalla
è
affidata
nominate
porta
rinascimentale
l’arrivo
del
nei
secolo
detta
l’esecuzione
cantieri
erano
in
città
del
con
di
abili
"martello"
determina
di
architettura
maestranze
coinvolgimento
fabbricatori
del
sistema
sino
avolte
Caltanissetta
sacra
alla
qualificate
nisseni,
di
coperture
facciata
dei
elacivile.
mastri
ben
Ènoti
il a
Ilcurnici".
con
intagliati
elementi
di
di
Sabucina
chiara
lapidei
ispirazione
provenienti
o
di
altra
parti
romana
dalle
ben
per
visti
di
ifrati.
anostri.
caratteri
Sabucina,
dicto
priori
del
"fari
suo
cioè
et
assetto
soglo
compliri
sei
compositivo,
colonni
inclastro
sani
ècon
con
costruito
petri
soi
L'ordine
dei
Domenicani,
lachiostro,
soprattutto
volte
formazione
l'onore
alstucchi
di
carisma
religiosa,
essere
eposta
prescelto
culturale,
alla
insieme
formazione
come
umana
a
quello
sede
dei
e
dei
dei
comizi
Carmelitani,
Ilal
convento,
per
molte
provinciali
generazioni
ha
luogo
avuto
di
studi,
un
di
ruolo
nisseni,
ebbe
dei
determinante
Domenicani.
parecchie
grazie
nobili
conformemente
Lorenzo
servita
chiesa,
come
come
del
avestito
itramandarono
Grande,
partire
Di
luogo
Forti,
a
dal
che
che
sepoltura
1575
del
costruì
sioralmente
impegnarono
Rosario
circa,
della
la
cappella
che
sua
anche
era
famiglia.
amorale
realizzare
dedicata
luogo
in
fase
di
disepoltura
l'altare
esecuzione,
SS.
Nome
concesso
privilegiato
di
e
Gesù
di
ricchi
come
per
e
che
mercanti
loculo
altre
sarebbe
famiglie
come
di
Nella
chiesa
avrebbe
trovato
riposo
anche
la
salma
della
principessa
Adelasia,
Re
Pietrarossa
altre
l'altare
particolare
anziani
connesse.
Ruggero,
due
maggiore
che
che
dove
che
sarebbero
durante
era
viquello
femminile
fu
stata
dei
dei
originariamente
di
dopo
lavori,
tessuto
Guglielmo
ilfu
e
suo
ilcave
l'attribuzione
pregiato
racconto
ritrovamento
seppellita.
Raimondo
di
del
cui
alla
crollo
aal
era
Tale
principessa
e
seguito
Antonio
vestito
del
salma
Castello
del
ildell'ordine
Moncada,
ècadavere
crollo
sarebbe
stata
elo
delle
del
ritrovata,
dovuta
nel
ecastello
vicende
dai
1650
racconti
assieme
al
di
nipote
dietro
ad
esso
degli
ad
diper
La
chiesa
viene
restaurata
econti
ampliata intorno
1700,
splendida
adornato
difacciata
indi
anch'essi
pietra
da
visibili
taglio
ai
così
giorni
come
la
conosciamo
periodo
oggi.
in
Nel
cui
1828
viene
l'interno
eretta
anche
fu
la
E'
torre
Guglielmo
composta
campanaria.
tredistrutta,
Di
notevole
ee
Madonna
ilJoomSEF
prospetto
interesse
è
sono
Rosario.
però
delle
incompiuto,
tele
raffiguranti
per
ilcripta
mancato
S.adibite
Vincenzo
completamento
Ferreri,
opera
della
di
Al
di
sotto
del
piano
calpestio
del
coro
si
aprono
delle
a
"sculatura",
nicchie
centrale
irrimediabilmente
definitivamente
per
datare,
dove
avvenuto
catalogare
venivano
l'aspetto
negli
posti
anni
storicizzare
della
così
ifase
60
cadaveri
struttura
come
del
secolo
idel
reperti
ifurono
prima
sotterranea.
seguenti
scorso,
di
scoperti.
essere
lavori
l'antica
Su
di
inumati.
questa
consolidamento
cripta
A
sottostante
causa
sono
del
hanno
in
crollo
ècorso
andata
cambiato
dell'altare
studi
con
La
della
magazzino
reggimento
chiesa
soppressione
èBorremans
militare
di
sempre
fanteria.
e
delle
stata
ildi
convento
corporazioni
adibita
come
al
culto,
religiose
sede
tranne
della
post
che
caserma
unità
dal
1866
d'Italia,
«Casaccia»
al
1924,
venne
anni
ov’era
utilizzata
in
cui,
didopo
stanza
come
adegli
seguito
Quello
Messina,
nisseno
Augusta
fu
ilCaltanissetta",
enavate,
quarto
Piazza
convento
Armerina.
dei
Domenicani
ad
essere
eretto
inalla
Sicilia,
quelli
di
casa
Attualmente
dello
studente.
ilda
convento
èla
in
di
restauro
e
gli
interventi
sono
rivolti
costituzione
diun
una
{gallery}stories/luoghi/chiese/san_domenico{/gallery}
"Storia
di
Rosanna
Zaffuto
Rovello
"Caltanissetta
nei
tempi
che
e
nei
tempi
che
sono",
Giovanni
Mulè
Bertolo
"Progetto
Scuola
Città",
Autori
vari,
a
cura
di
Daniela
Vullo
Fonte:
Gruttadauria,
"Fatta
luce
La
Sicilia
sulla
storia
del
chiostro
domenicano
e cripte
sui
suoi
costruttori",
Walter
Joomla
SEO
powered
by
2/2
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard