valutazione dell`attività telomerasica in leucociti del sangue

annuncio pubblicitario
VALUTAZIONE DELL’ATTIVITÀ TELOMERASICA IN LEUCOCITI DEL SANGUE
PERIFERICO ISOLATI DA BUFALI SPERIMENTALMENTE VACCINATI CON VACCINO
BOVINE HERPESVIRUS TIPO 1
G.S. Visone, A. Cantiello, M. De Martino, A. Marullo, *G. Iovane
Dipartimento di Patologia e Sanità Animale – Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Napoli.
[email protected]
Bovine herpesvirus tipo 1 (BHV-1), patogeno ampiamente diffuso, è l’agente virale responsabile della
rinotracheite infettiva bovina, vulvovaginite pustolosa infettiva, ipofertilità, aborto, encefalite ed infezioni
sistemiche nei vitelli neonati. BHV-1 è un virus ampiamente diffuso in regione Campania, dove la sua
eradicazione rappresenta un obiettivo ancora da raggiungere (2004/558/CE). E’ noto che, BHV-1 induce
apoptosi precoce in cellule mononucleate di sangue periferico (PBMCs) nelle prime fasi di infezione (Hanon
et al., 1998-Arch Virol 143:441–452), mentre, in cellule Madin-Darby Bovine Kidney (MDBK) solo nelle
ultime fasi d’infezione (Devireddy e Jones, 1999-J Virol 73:3778-3788). Recentemente, seguendo
l’infezione di BHV-1 in cellule MDBK, è stato dimostrato che BHV-1 induce un’up-regulation dell’attività
telomerasica (Pagnini et al., 2006- Vet Microbiol; 113:231-236). Nota la correlazione tra telomerasi ed suoi
effetti sull’apoptosi virus-indotta, in questo studio, dopo aver inoculato vaccini per IBR, inattivati e attenuati,
in vitelli bufalini sieronegativi al test per IBR eseguito mediante doppio ELISA competitivo, abbiamo
valutato l’effetto dei vaccini sull’attività telomerasica indotta sperimentalmente da BHV-1 in cellule PBMC
prelevate dagli animali vaccinati e non. In cellule PBMC prelevate dai gruppi di controllo, abbiamo
osservato una down-regulation dell’attività telomerasica BHV-1-indotta, diversamente da quanto osservato
in cellule MDBK (Pagnini et al., 2006- Vet Microbiol; 113:231-236.). Mentre, in cellule PBMC prelevate da
gruppi vaccinati, maggiormente nei soggetti trattati con vaccino attenuato piuttosto che nei soggetti trattati
con inattivato, abbiamo evidenziato una riduzione della down-regulation dell’attività telomerasica BHV-1indotta. Infezioni acute da virus quali il BHV-1 possono indurre deficit immunitari, come mostrato da
immunosoppressione nei confronti di una varietà di antigeni e mitogeni in corso di infezione in vitro ed in
vivo da BHV-1 (Eskra e Splitter, 1997-J Gen Virol.78:2159-2166; Winkler et al., 1999-Virology; 73:86578668). Questi risultati suggeriscono che la perdita di proliferazione delle cellule T CD4 +, in corso di
infezione o la vaccinazione con vaccini vivi modificati, possa indurre infezioni secondarie che comunemente
si verificano in seguito ad infezione con BHV-1. Data la correlazione tra attività telomerasica ed apoptosi, è
ipotizzabile che la vaccinazione possa indurre una inibizione dell’apoptosi BHV-1 indotta in cellule PBMC
e, conseguentemente, un minor effetto immunosoppressivo da parte del virus. In tutti i campioni testati, i
nostri risultati hanno dimostrato assenza di modulazione del mRNA per bTERT in linfociti prelevati da
animali controllo o vaccinati. Questo dato ci permette di ipotizzare una modulazione dell’attività
telomerasica da parte di BHV-1 di tipo post-trascrizionale, probabilmente intervenendo sul catabolismo di
bTERT piuttosto che sulla sua sintesi.
Keywords: BHV-1 – PBMCs – Attività telomerasica.
Area Tematica: Immunologia, Malattie Infettive ed Igiene
1.
2.
Pagnini et al., (2006) Vet Microbiol; 113: 231-236.
Fiorito et al., (2008) Apoptosis; 13: 1243–1252.
Scarica