Il giocatore vince tutto

annuncio pubblicitario
CA R PE DI E M
Stile
Investire nella Qualità della vita
n
La camicia sartoriale di Xacus
ha il fondo blu con sottili righe
rosse, collo e polsi bianchi. È cucita adattandola alle misure del
cliente che può scegliere fra 150
tessuti, 12 modelli di collo e 5 di
polsi, 3 tipi di abbottonature e
ulteriori personalizzazioni. Prezzo a partire
da: 158 euro. Info:
0445.697000
n n Teatri L’opera di Prokofiev in scena alla Scala per la regia di Tscherniakov è ben congegnata
Il giocatore vince tutto
Barenboim dilata i tempi e dà spazio ai singoli gruppi di orchestrali
di Giuseppe Pennisi
S
Occhiali
n
Versus presenta l’occhiale mascherina formato maxi, con lenti grigio sfumato in tinta con la
montatura color argento. L’asta
è impreziosita da un’incisione effetto jacquard e dal logo in strass
Swarovski. Prezzo: 115 euro. Info:
www.versus.it
ergej Prokofiev aveva poco più di vent’anni quando, nel
1915-16, scrisse il libretto de Il giocatore ispirandosi a
un racconto di Dostojevkj e compose la musica dei rapidi
quattro atti affollati da circa 40 personaggi. L’opera è in
scena alla Scala di Milano fino al 30 giugno in una coproduzione
con la Staatsoper di Berlino. La musica rispecchia il periodo dadaista e futurista dell’autore il quale, affascinato dal cinema, voleva
riproporre i ritmi incalzanti del muto. L’opera presenta una società
malata (dal gioco d’azzardo in un’ipotetica stazione termale dal nome
emblematico di Roulettenburg) ed
è incentrata sul principio della
«disonestà vittoriosa», per cui chi
bara si aggiudica il successo, ossia
l’opposto della morale del realismo
socialista. Prokofiev, “figlio geniale
ma capriccioso” della Russia, come
l’ha definito il musicologo Tommaso Manera, ebbe con il regime
autoritario un rapporto complicato: lasciò la Patria all’inizio di
una rivoluzione proletaria per lui
problematica, ma vi ritornò mentre stava cominciando il terrore stalinista. Nel 1917 l’opera era stata inclusa nel cartellone del maggior
teatro di San Pietroburgo, ma venne accantonata nonostante fossero
state fatte numerose prove. La prima mondiale ebbe luogo nel 1929 a
Bruxelles. Da allora le riprese sono state rare, anche perché il lavoro
solisti (molti dei quali in più ruoli).
richiede circa 30 soli
L’edizione coprodotta dalla Scala con la Staatsoper di Berlino, città
in cui ha debuttato in primavera ed è in programma anche nel 2009,
porta lo spettatore in una Roulettenburg moderna un po’ dimessa
dove si propone l’apologo
amaro di un mondo in cui ciascuno cerca
l’ap
di imbrogliare il pr
proprio vicino. L’allestimento è curato dal giovane
Dmitri Tscherniakov (autore anche delle scene e dei costumi). I più
tradizionalisti alzano le sopracciglia poiché si aspettano una stazione
termale di lusso (con annesso gioco d’azzardo) simile a Marienbad
o a Baden Baden, nonché un’ambientazione di inizio Novecento. La
messa in scena è, però, in piena armonia con la direzione musicale di
Daniel Barenboim che dilata i tempi, cesella la partitura e dà spazio
a singoli gruppi di orchestrali (i fiati e gli strumenti a corda) al fine
di dare rilievo non tanto a una raffigurazione grottesca della società
(come nell’edizione di Valery Gergev vista 12 anni fa in occasione
di una tournée del Teatro Mariinkij in Italia), quanto al progressivo
degrado di un bravo ragazzo (il protagonista Aleksej) in un mondo
in disfacimento. L’allestimento
si perde in tempi futuristici: la
durata complessiva è circa 140
minuti rispetto ai 115-120 delle
versioni discografiche correnti,
ma il messaggio dell’apologo risulta attualissimo. Si avvertono,
inoltre, interessanti anticipazioni di quella che sarebbe stato
il teatro in musica dell’ Europa
Centrale degli Anni 30.
Alla prima, gran parte del pubblico della Scala ha risposto con entusiasmo a tale lettura. Ha senza
dubbio contribuito al successo della messinscena la squadra di cantanti attori, per lo più russi e tedeschi, ma anche italiani, soprattutto
tra i caratteristi. Ciò mostra il vantaggio di disporre di un organico
fisso e affiatato (come avviene alla Staatsoper e negli altri teatri di
repertorio). Tra tutti spicca Misha Didyk, il protagonista, un tenore
generoso il cui ruolo è particolarmente
difficile non solo per la continua presenza
in scena ma anche perché la vocalità è im- Su Milano Finanza.it
nella sezione «Personal»
perniata quasi costantemente sul registro
tutti gli approfondimenti
sugli eventi culturali
di centro. (riproduzione riservata)
n n In carrie
carriera Il corso di formazione di Excetra per migliorare i risultati dei manager
Accessori
n
Per l’estate Hogan propone il
modello Coquette, una ballerina
spuntata con suola in gomma ultrapiatta, raso colorato e profili a
contrasto. Prezzo: 170 euro. Info:
www.hoganworld.com
m f p er s on a [email protected] a s s . it
Tutti i segreti per imparare
a lavora
lavorare meglio in un libro
di Elisa Martelli
Mart
I
mparare a migliorare la qualità del proprio lavoro, gestire situazioni di stress, creare e
mantenere le relazioni
interpersonali in un
percorso che conduce
co
alla crescita personape
propone
le. È quanto pr
management, il
Love managem
libro di Miranda Sorgente, presentato al Teatro
Milano.
Carcano a Milan
La pubblicazione nasce dai corsi
tenuti dall’autrice, fondatrice di
Excetra, un’azienda specializzata in business coaching, e raccoglie consigli pratici da
sperimentare passo
dopo passo. Il lettore è invitato, infatti,
a seguire la giovane protagonista del
libro, che inizia un
percorso di formazione manageriale
per migliorare le
proprie tecniche
di comunicazione. Alla
base della filosofia del «love ma-
nagement» vi è l’assunto che la
crescita professionale non possa essere svincolata da quella
personale. Il benessere fisico e
mentale individuale, infatti, si
riflette nelle relazioni all’interno
dell’ambiente lavorativo. «Love
management» è anche il nome
di uno dei corsi proposti dalla
scuola, un programma per manager che parte dall’assunzione di
nuovi atteggiamenti e abitudini
di vita. Seguiti da un «coach» si
apprendono poi strategie per
relazionarsi con i collaboratori,
imparando a conoscerli e mo-
tivarli. Per promuovere il libro,
Sorgente ha organizzato anche
uno spettacolo itinerante che alterna la presenza di attori, insegnanti di yoga e suonatori d’arpa
al suo racconto autobiografico.
Info: Love management. Il
segno del tuo passaggio
nel tempo, Miranda Sorgente,
Guerini e Associati, 15.50 euro.
(riproduzione riservata)
Lampi
nel buio
Bisogna sempre
giocare lealmente quando
si hanno in mano
le carte vincenti
Oscar Wilde
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard