Preview - Associazione ANIMO

annuncio pubblicitario
“LA GESTIONE
INFERMIERISTICA DEL
PAZIENTE CON DOLORE
TORACICO”
Poggiardo, 12 Ottobre 2013
Relatore
Inf. Marco Loderini
DOLORE TORACICO
Sindrome caratterizzata da sensazione dolorosa a
carico del torace, spesso clinicamente drammatica
ma del tutto soggettiva e poco espressiva a livello
diagnostico.
DOLORE TORACICO
Non esiste relazione tra intensità del dolore e
gravità della patologia sottostante
Molte strutture toraciche possono dare origine
ad una sintomatologia dolorosa per molti aspetti
simile, talvolta indistinguibile tra le diverse
malattie
In via riflessa, anche organi extra toracici
possono dare origine ad una CHEST WALL SYNDROME
INNERVAZIONE CARDIACA E
SPLANCNICA
CAUSE DI DOLORE TORACICO
Cause Toraciche
Pneumotorace
Mediastinite
Pleurite
Embolia polmonare
BPCO
J. A. Murray: Diagnosi di ischemia miocardica. CurrentProblems in Cardiology
CAUSE DI DOLORE TORACICO
Cause Gastrointestinali
Gastrite
Malattia ulcerosa peptica
Malattie dell’esofago (esofagite, spasmo
esofageo)
Colecistite
Distensione del colon a livello della flessura
splenica
J. A. Murray: Diagnosi di ischemia miocardica. Current Problems in Cardiology
Vol XX Nov-Dec 1995
CAUSE DI DOLORE TORACICO
Cause Neuroscheletriche
Costocondrite
Herpes zooster
Dolore della parete toracica
Radicolopatia cervicale o toracica
Sindrome dello scaleno anteriore (Sindrome dello
stretto toracico anteriore)
Cause emozionali o psichiatriche
Stati d’ansia
Depressione
Simulazione
J. A. Murray: Diagnosi di ischemia miocardica. CurrentProblems in Cardiology
Vol XX Nov-Dec 1995
Cause Cardiovascolari
Dissezione aortica
Pericardite /Mio-pericardite
Cardiopatia valvolare
Sindrome Coronarica Acuta
J. A. Murray: Diagnosi di ischemia miocardica. Current Problems in Cardiology
Vol XX Nov-Dec 1995
“Complesso di manifestazioni imputabili
all’occlusione del lume coronarico, con
conseguenteriduzione
sanguigno miocardico”
del
flusso
IL DOLORE TORACICO DA
CARDIOPATIA ISCHEMICA
ANGINA PECTORIS
INFARTO MIOCARDICO
CLASSIFICAZIONE DELL’ANGINA
PECTORIS
Angina Stabile
Angina Instabile
Angina Variante (Printzmetal)
COSA SI INTENDE PER ANGINA
STABILE
Angina pectoris Stabile: è una condizione clinica
caratterizzata dall’insorgenza dei sintomi
sotto sforzo e sempre agli stessi livelli di
affaticamento
COSA SI INTENDE PER ANGINA
INSTABILE
Per Angina Instabile si intende una moltitudine di sintomi
appartenenti alla cardiopatia ischemica, di un’insorgenza o
peggioramento di una Angina riscontrata
nei 2 mesi
precedenti. Essa viene distinta dall’infarto del miocardio
senza sovraslivellamento del tratto ST per via dell’assenza
di aumento di marcatori sierologici e di necrosi miocardica
DOLORETIPICO NELL’ANGINA
Localizzazione
Irradiazione
Tipologia
Comportamento (insorgenza,
regressione, durata, frequenza)
Sintomi associati
ALCUNE POSSIBILI SEDI ED
IRRADIAZIONI DEL DOLORE
TORACICO
ASSISTENZA INFERMIERISTICA
ALPZ CON ANGINA
STABILE
INSTABILE
Ecg
Monitoraggio ecg
Curva E+M 24 ore
Ecg con dolore
Eco
Curva E+M 24/48 ore
Eco
Somm.ne nitrati
No mobilizzazione
…E IL DOLORE ATIPICO?
SOPRA LA MANDIBOLA
SOTTO L’OMBELICO
BASE DELL’EMITORACE DESTRO ANTERIORMENTE
(ZONA SOTTOMAMMARIA)
BASE DELL’EMITORACE SINISTRO (ZONA
SOTTOMAMMARIA)
INFARTO MIOCARDICO ACUTO
Dolore più intenso
Maggiore durata
Agitazione psicosomatica
Sintomi neurovegetativi (vomito,
sudorazione, ipotensione, shock)
Aritmie
Scarsamente sensibile a nitrati
ASSISTENZA INFERMIERISTICA
Accertarsi del funzionamento del
defibrillatore
Preparazione farmaci d’urgenza
Preparazione materiale per possibile
intubazione o.t. in urgenza
ASSISTENZA INFERMIERISTICA
AL PZ CON D.T. IMA
ECO ed ECG a 12 DERIVAZIONI
P.A.
F.C.
Posizionamento placche per defibrillazione
Saturazione PO2 O2 terapia
ASSISTENZA INFERMIERISTICA
AL PZ CON D.T. IMA
Analgesici (morfina)
Posizionamento di 2 accessi venosi di grosso
calibro possibilmente 16- 18 gauge
Monitoriz. della diuresi
Preparazione del paz. all’esame coronarografico
ASSISTENZA INFERMIERISTICA
AL PZ CON D.T. (IMA)
Prelievi ematici di routine (possibilmente controllo
gruppo) e dosaggio di alcuni biomarcatori indispensabili
ogni 4-6 ore per un totale di 3 controlli:
Troponina T
CPK MB
CPK MB
Massa
Mioglobina
ASSISTENZA INFERMIERISTICA
AL PZ CON D.T. (IMA)
ECG:
Tratto ST (Lesione)
Inversione simmetrica dell’onda T (Ischemia)
Onda Q (Necrosi)
ECG
TRATTAMENTO FARMACOLOGICO UP
STREAM
STEMI
ASA + Eparina
Clopidogrel (Plavix),
Prasugrel (Efient),
Ticagrelor (Brilique) se
tempo di trasferimento
superiore a 90 min
CORO
NSTEMI
ASA + Eparina +
PrasugrelTicagrelor
No
Clopidogrel
CORO 24/72 h
Eparina: 25.000 UI in 500 di NaCl a 20
ml/h
ACT: dopo 2h (180-200 sec)
PROGNOSI
Entità del danno miocardico
Tempestività delle cure
TERAPIA OTTIMALE
ANGIOPLASTICA
LOCALIZZAZIONE DELL’INFARTO
ANTERIORE
Alterazioni nella tipica successione
nelle precordiali da V1 a V4
Occlusione del ramo discendente
anteriore della coronaria sinistra
Una occlusione molto prossimale si
associa ad estensione laterale
coinvolgendo V5, V6, DI e AVL
Una occlusione distale si associa
ad una estensione localizzata tra V1 e V3
LOCALIZZAZIONE DELL’INFARTO
LATERALE
Alterazioni nella tipica successione
nelle derivazioni DI, AVL, V5, V6
Occlusione del ramo circonflesso
della coronaria sinistra
Può essere associato ad una estensione
posteriore
LOCALIZZAZIONE DELL’INFARTO
INFERIORE
Alterazioni nella tipica successione
nelle derivazioni DII, DIII, AVF
Occlusione della coronaria destra
Una occlusione molto prossimale si
associa al coinvolgimento del ventricolo
destro
Nel 20% dei casi è dovuta ad occlusione del ramo circonflesso della
coronaria sinistra
LOCALIZZAZIONE DELL’INFARTO
POSTERIORE
Alterazioni nella tipica successione
nelle derivazioni destre e posteriori (V7-V9)
Immagini reciproche in V1-V4
(onde R alte, ST sotto-slivellato ed
onde T alte e simmetriche)
Occlusione distale del ramo circonflesso
della coronaria sinistra
CONCLUSIONI
L’infermiere non deve essere un semplice esecutore
di disposizioni mediche , ma una figura
professionale attiva, in grado di riconoscere
attraverso competenze, protocolli e linee guida
segni e sintomi riconducibili ad una patologia
spesso ingravescente come l’IMA
GRAZIE
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard