Interrogazione - Piergiorgio Carrescia – Camera dei Deputati

annuncio pubblicitario
ATTO CAMERA
INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE 5/09350
Primo firmatario: TARICCO MINO
Gruppo: PARTITO DEMOCRATICO
Atto Camera
Interrogazione a risposta in commissione 5-09350
presentato da
TARICCO Mino
testo di
Mercoledì 3 agosto 2016, seduta n. 667
TARICCO, CARRA, GIULIETTI, MINNUCCI, MARIANI, SENALDI, GIUSEPPE
GUERINI, CARLONI, ANTEZZA, ALBANELLA, IORI, OLIVERIO, PAOLO
ROSSI, ROMANINI, CARRESCIA, IACONO, CENSORE, LODOLINI, CAPOZZOLO,
CARROZZA, BONOMO e TIDEI.
— Al Ministro della salute . — Per sapere – premesso che:
il 22 dicembre 2015 con l'approvazione in via definitiva dal Senato della Repubblica
della legge di stabilità 2016, la legge sull'autismo n. 134 del 2015 riceve il suo primo
finanziamento;
la legge 18 agosto 2015 n. 134, prevede interventi finalizzati a garantire la tutela della
salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l'inserimento nella vita sociale delle
persone con disturbi dello spettro autistico; in conformità a quanto previsto dalla
risoluzione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite A/RES/67/82 del 12 dicembre
2012 sui bisogni delle persone con autismo;
la legge prevede che l'Istituto di Sanità aggiorni le linee guida sul trattamento dei
disturbi dello spettro autistico in tutte le età della vita sulla base dell'evoluzione delle
conoscenze fisiopatologiche e terapeutiche derivanti dalla letteratura scientifica e
dalle buone pratiche nazionali e internazionali;
viene disposto l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza (LEA) con
l'inserimento, per quanto attiene ai disturbi dello spettro autistico, delle prestazioni
della diagnosi precoce, della cura e del trattamento individualizzato, mediante
l'impiego di strumenti basati sulle più avanzate evidenze scientifiche;
entro centoventi giorni dall'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza e in
applicazione degli stessi, il Ministero della salute, previa intesa in sede di Conferenza
unificata, provvede all'aggiornamento delle linee di indirizzo per la promozione ed il
miglioramento della qualità e dell'appropriatezza degli interventi assistenziali nei
disturbi pervasivi dello sviluppo (DPS), con particolare riferimento ai disturbi dello
spettro autistico, Le linee di indirizzo sono aggiornate con cadenza almeno triennale;
il Ministero della salute provvede alla promozione dello sviluppo di progetti di ricerca
riguardanti la conoscenza del disturbo dello spettro autistico e delle buone pratiche
terapeutiche ed educative;
alle singole regioni e province autonome spetta il compito di individuare i centri di
Pagina 1 di 2
riferimento per il coordinamento dei servizi; stabilire percorsi diagnostici, terapeutici e
assistenziali, assicurandone la continuità nel corso della vita della persona; realizzare
strutture semiresidenziali e residenziali per la presa in carico di soggetti minori,
adolescenti e adulti;
per dare piena attuazione alla legge n. 134 del 2015, la legge di stabilità 2016 (legge
n. 208 del 2015 articolo 1, comma 401) ha istituito presso il Ministero della salute un
fondo di 5 milioni di euro annui a decorrere dal 2016 per la cura dei soggetti con
disturbo dello spettro autistico. I criteri e le modalità di accesso al Fondo spetteranno
ad un decreto del Ministro della salute, di concerto con il Ministro dell'economia e
delle finanze, da adottare, previa intesa in sede di Conferenza unificata, entro
sessanta giorni dall'entrata in vigore delle legge di stabilità 2016;
il 25 febbraio 2016 il Ministero della salute ha firmato con l'Istituto superiore di sanità
un accordo di collaborazione finalizzato all'istituzione dell'Osservatorio nazionale per il
monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico. Il progetto ha il duplice obiettivo di
effettuare una stima di prevalenza dei disturbi delle spettro autistico a livello nazionale
e di costituire una rete pediatrica-neuropsichiatria infantile per la loro individuazione
precoce;
ad oggi, effettivamente, a quanto è dato sapere, il Ministero non avrebbe ancora
attivato le procedure necessarie alla ripartizione delle risorse dichiarate e pertanto
non sono ancora disponibili i fondi necessari a procedere con i progetti sopracitati –:
quale sia lo stato di attuazione delle misure di cui in premessa da parte del Ministero
della salute se trovi conferma la situazione descritta e se non ritenga indispensabile
agire tempestivamente per sbloccarla, predisponendo il citato decreto, e attivando il
confronto in Conferenza unificata per mettere al più presto le singole regioni in
condizione di accedere ai fondi disponibili e attivare così i progetti e le attività ad oggi
bloccate. (5-09350)
Pagina 2 di 2
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

creare flashcard