TESI - docvadis

annuncio pubblicitario
1
CENTRO STUDI SO-WEN



VALUTAZIONE COMPARATA
DELLE AZIONI DI ERBE ED AGOPUNTI
IN
MEDICINA TRADIZIONALE CINESE



Autore: Dottor FEDERICO SIMONCINI
Relatore: Dottor ROBERTO GATTO



ANNO ACCADEMICO 2005-2006
2
INDICE GENERALE
Pagina
INTRODUZIONE
4
RIMEDI CHE LIBERANO LA SUPERFICIE
7
RIMEDI PICCANTI E TIEPIDI CHE LIBERANO LA SUPERFICIE
8
É BÙ SHÍ CĂO
Centipeda minima, herba
9
FÁNG FĒNG
Saposhnikovia divaricata, radix
11
GĂO BĔN
Ligusticum sinense, rizoma
13
GUÌ ZHÌ
Cinnamomum cassia, ramulus
15
QIĀNG HUÓ
Notopterygium incisum, radix
17
SHĒNG JIĀNG
Zingiber officinale, rhizoma recens
19
RIMEDI PICCANTI E FRESCHI CHE LIBERANO LA SUPERFICIE
21
BÒ HÉ
Mentha haplocalyx, herba
22
CHÁI HÚ
Bupleurum chinense, radix
24
MÀN JĪNG ZĬ
Vitex trifolia, fructus
27
SHĒNG MÁ
Cimicifuga heracleifolia, radix
29
31
RIMEDI CHE PURIFICANO IL CALORE
RIMEDI CHE PURIFICANO IL CALORE E DISPERDONO IL FUOCO
32
ZHĪ MŬ
Anemarrhena asphodeloides, rhizoma
33
ZHĪ ZĬ
Gardenia jasminoides, fructus
35
RIMEDI CHE PURIFICANO IL CALORE E RINFRESCANO IL SANGUE
38
DÌ HUÁNG
Rehmannia glutinosa, radix recens
39
MŬ DĀN PÍ
Paeonia suffruticosa, cortex
41
XUÁN SHĒN
Scrophularia ningpoensis, radix
43
RIMEDI CHE PURIFICANO IL CALORE E SECCANO L’ UMIDITA’
45
HUÁNG QÍN
Scutellaria baicalensis, radix
46
LÓNG DĂN
Gentiana manshhurica, radix
48
RIMEDI CHE BENEFICANO L’ ACQUA E FILTRANO L’ UMIDITA’
RIMEDI CHE MOBILIZZANO L’ ACQUA E DECONGESTIONANO I GONFIORI
51
52
FÚ LÍNG
Poria cocos, sclerotium
53
ZÉ XIÈ
Alisma orientalis, rhizoma
55
ZHŪ LÍNG
Polyporus umbellatus, sclerotium
57
RIMEDI CHE PURIFICANO E SBLOCCANO L’ UMIDITA’
CHĒ QIÁN ZĬ
Plantago asiatica, semen
RIMEDI CHE ESPELLONO IL VENTO E L’ UMIDITA’
RIMEDI CHE CALMANO I DOLORI
58
59
61
62
DÚ HUÓ
Angelica pubescens, radix
63
QÍN JIĀO
Gentiana macrophylla, radix
65
RIMEDI CHE RINFORZANO I MUSCOLI E SANANO LE OSSA
SĀNG JÌ SHĒNG
Taxillus chinensis, herba
RIMEDI CHE TRASFORMANO I TAN, FERMANO LA TOSSE E CALMANO LA DISPNEA
RIMEDI CHE RISCALDANO E TRASFORMANO I TAN/FREDDO
BÀN XIÀ
Pinellia ternata, rhizoma
RIMEDI CHE REGOLANO L’ ENERGIA
67
68
70
71
72
74
CHÉN PÍ
Citrus reticulata, pericarpium
75
XIĀNG FÙ
Cyperus rotundus, rhizoma
77
ZHĬ QIÀO
Citrus aurantium, fructus
79
81
RIMEDI CHE REGOLANO IL SANGUE
RIMEDI CHE ATTIVANO LA CIRCOLAZIONE DELSANGUE E NE ELIMINANO LA STASI
82
CHUĀN NIÚ XĪ
Cyathula officinalis, radix
83
CHUĀN XIŌNG
Ligusticum chuanxiong, radix
85
DĀN SHĒN
Salvia miltiorrhiza, radix
87
3
NIÚ XĪ
Achyranthes bidentata, radix
89
YÁN HÚ SUŎ
Corydalis yanhusuo, rhizoma
91
YÌ MŬ CĂO
Leonurus japonicus, herba
93
YÙ JÌN
Curcuma wenyujin, radix
96
Cinnamomum cassia, cortex
100
RIMEDI CHE RISCALDANO L’ INTERNO
RÒU GUÌ
99
103
RIMEDI TONICI (CHE COLMANO UN VUOTO)
TONICI DEL QI (RIMEDI CHE RINFORZANO IL QI)
104
BÁI ZHÚ
Atractylodes macrocephala, rhizoma
105
DÀ ZĂO
Zizyphus jujuba, fructus
107
GĀN CĂO
Glycyrrhiza uralensis, radix
109
HUÁNG QÍ
Astragalus membranaceus, radix
112
RÉN SHĒN
Panax ginseng, radix
115
SHĀN YÀO
Dioscorea opposita, rhizoma
118
TONICI DEL SANGUE (RIMEDI CHE ARRICCHISCONO IL SANGUE)
121
BÁI SHÀO
Paeonia lactiflora, radix
122
DĀNG GUĪ
Angelica sinensis, radix
124
HÉ SHŎU WŪ
Polygonum multiflorum, radix
126
LÓNG YĂN RÒU
Dimocarpus longan, arillus
128
SHÚ DÌ HUÁNG
Rehmannia glutinosa, radix praeparata
130
TONICI DELLO YANG (RIMEDI CHE RINFORZANO LO YANG)
133
BĀ JĬ TIĀN
Morinda officinalis, radix
134
BŬ GŪ ZHĪ
Psoralea corylifolia, fructus
136
DÙ ZHÒNG
Eucommia ulmoides, cortex
138
TÙ SĪ ZĬ
Cuscuta chinensis, semen
140
YÍN YÁNG HUÒ
Epimedium brevicornum, herba
142
TONICI DELLO YIN (RIMEDI CHE INTEGRANO LO YIN)
144
GŎU QĬ ZĬ
Lycium barbarum, fructus
145
MÀI DŌNG
Ophiopogon japonicus, radix
147
TIĀN DŌNG
Asparagus cochinchinensis, radix
150
152
RIMEDI CHE ASTRINGONO E STABILIZZANO
FÚ XIĂO MÀI
Triticum aestivum, semen
153
SHĀN ZHŪ YÚ
Cornus ofticinalis, fructus
155
WŪ WÈI ZĬ
Schisandra chinensis, fructus
157
159
RIEMDI CHE CALMANO LO SHEN
RIMEDI CHE CALMANO LO SHEN E NUTRONO IL CUORE
160
BĂI ZĬ RÉN
Platycladus orientalis, semen
161
HÉ HUĀN PÍ
Albizia julibrissin, cortex
163
SHŎU WŪ TÉNG
Polygonum multiflorum, caulis
166
SUĀN ZĂO RÉN
Zizyphus jujuba, semen
168
RIMEDI CHE CALMANO IL FEGATO ED ESTINGUONO IL VENTO
170
GŌU TÉNG
Uncaria rhynchophylla, ramulus cum uncis
171
SHÍ JUÉ MÍNG
Haliotis diversicolor, concha
173
TIĀN MÁ
Gastrodia elata, rhizoma
175
CONCLUSIONI
177
INDICE ALFABETICO DELLE ERBE PER NOME PĪN YĪN
178
INDICE ALFABETICO DELLE ERBE PER NOME BOTANICO
180
INDICE ALFABETICO DEI PUNTI
182
BIBLIOGRAFIA
185
4
INTRODUZIONE
La farmacologia ha sempre costituito un settore fondamentale della Medicina Tradizionale
Cinese, come confermato da testi risalenti al 3° secolo a.C., ritrovati nel 1973 nella tomba di Ma
Wang Dui, nello Hunan.
Nel Wu shi er bing fang erano trattati 250 rimedi di origine vegetale, animale e minerale,
utilizzati nella cura di varie malattie unitamente a riti sciamanici.
Nello Huang di nei jing, Classico di Medicina Interna dell’Imperatore Giallo, risalente ad un
periodo compreso fra il 2° secolo a. C. ed il 1° secolo d. C., vengono sistematizzate le basi
fisiopatologiche delle malattie, viste come conseguenza dell’ interazione fra uomo-microcosmo
e universo che lo circonda, e vengono descritte le possibilità terapeutiche fondate sull’impiego
dell’agopuntura, delle erbe, dell’ alimentazione e dell’esercizio fisico.
L’ importanza della fitoterapia è evidenziata nel cap. 13, dove l’Imperatore sottolinea:
“Ai giorni nostri per trattare le malattie si impiegano rimedi farmacologici
per trattare l’interno, aghi e pietre per curare l’esterno.”
Peraltro questo testo dedica poco spazio allo studio sistematico delle erbe, in quanto repertoria
solo 12 ricette e 28 rimedi.
La prima materia medica, lo Shen nong ben cao jing, fu scritta tra il 100 a.C. ed il 100 d.C.
(periodo degli Han Posteriori) ed attribuita appunto al mitico imperatore Shen nong.
Il libro descrive 364 rimedi, di cui 252 di origine vegetale, elencando di ognuno la zona di
origine, il tempo balsamico, la preparazione, le proprietà, le indicazioni, le controindicazioni, i
dosaggi e le modalità di somministrazione, le possibilità di associazione.
Per la prima volta viene impiegato il termine ben cao, tradotto come Materia Medica, che indica
un testo nel quale vengono fornite informazioni su origine, raccolta, preparazione, posologia,
indicazioni, controindicazioni, tossicità dei rimedi, repertoriati in base alle loro qualità
medicinali (yào xìng) catalogate secondo il sapore (wèi) e la natura (qì).
Nei secoli lo studio dei rimedi fitoterapici si è perfezionato, sino ad arrivare al Ben cao gang mu
(Compendio di Materia Medica), scritto da Li Shi-Zhen tra il 1552 ed il 1578 (dinastia Ming).
Nell’ opera, composta da ben 52 volumi, sono descritti 1.892 rimedi medicinali, con oltre 1.000
illustrazioni e più di 10.000 descrizioni di morfologia, proprietà, raccolta, preparazione,
indicazioni, controindicazioni d’uso e dosaggi; i dati riportati in questo testo vennero confermati
da sperimentazioni effettuate negli anni ‘50 presso l’Istituto di Medicina di Xuzhou.
Negli ultimi secoli la ricerca è proseguita malgrado crescenti ostacoli, spesso di natura politica,
incontrati dalla Medicina Tradizionale Cinese: allo stato attuale la Materia Medica Cinese conta
oltre 7.000 piante di cui circa 700 inserite nella Farmacopea Ufficiale a fianco dei farmaci
occidentali.
_____________________________
5
Nella pratica quotidiana l’ uso combinato di aghi ed erbe medicinali può consentire un salto di
qualità nel risultato terapeutico in molte situazioni patologiche, in special modo in presenza di
patologie inveterate e multifattoriali, quando i sintomi facciano pensare a stati di vuoto
difficilmente compensabili con i soli aghi.
In effetti molti rimedi fitoterapici, usati come rimedi singoli o in ricette composte, ricoprono un
ampio spettro di azioni, che spesso permette di coprire buona parte della sintomatologia da
trattare; esistono poi pazienti, che non gradiscono l’ utilizzo di aghi, per i quali la fitoterapia può
diventare il punto cardine del trattamento.
Per poter disporre, dunque, di un’ ampia scelta di possibilità terapeutiche nasce la necessità di
individuare correlazioni fra l’ azione svolta da un’ erba e quella di un agopunto.
In questo lavoro sono stati presi in considerazione 65 rimedi presenti in ricette pronte in
commercio in Italia, tentando appunto di individuare delle corrispondenze fra le loro azioni e
quelle di agopunti di uso comune.
La difficoltà maggiore viene dal fatto che, anche là dove in letteratura sia stata eseguita un’
accurata sistematizzatizzazione nello studio delle une e degli altri, esistono differenze
terminologiche legate, verosimilmente, a differenti interpretazioni che i traduttori, nel tempo,
hanno dato agli ideogrammi corrispondenti; ad esempio si vedrà, con riferimento ai rimedi
tonici, che il termine BŬ, generalmente indicato, appunto, col significato di “tonificare”, in
realtà può anche assumere significati diversi come “riempire”, “arricchire”, “integrare”.
Si è pertanto effettuato un lavoro preliminare sui nomi delle diverse categorie nelle quali questi
rimedi sono classificati, attribuendo ad ogni ideogramma il significato letterale ritenuto più
consono.
Per alcune categorie si troverà dunque utilizzata una terminologia diversa da quelle
normalmente in uso nelle Materie Mediche, che hanno spesso voluto trovare una sorta di
compromesso fra la definizione classica, basata sull’ azione come descritta nella Medicina
Tradizionale Cinese, e quella moderna, che spesso si riferisce agli effetti dell’ erba in termini
occidentali.
Nel testo viene pertanto indicato il nome della categoria nella sua dicitura PĪN YĪN seguito dall’
ideogramma e dalla sua traduzione secondo il criterio esposto.
Di ogni erba sono stati definiti:
-
il sapore (WÈI)
-
la natura (XÌNG)
-
i meridiani destinatari (GUĪ JĪNG)
-
le azioni
così come riportati in Materia Medica.
6
Nella scelta dei punti, che sono stati classificati secondo la nomenclatura O.M.S., ci si è trovati
in molti casi di fronte a lunghissimi elenchi di punti attinenti all’ azione ricercata: lungi dal voler
inseguire il miraggio di una corrispondenza fra un’ erba ed un singolo punto (alla stregua del
“simillimum” omeopatico), si è voluta pertanto effettuare una selezione piuttosto restrittiva,
preferendo scegliere agopunti di grossa valenza generale e non prendendo in considerazione,
salvo casi isolati, quelli con effetto puramente locale.
Ciononostante in diversi casi, specialmente trattando rimedi con effetti molteplici, non si è
potuto fare a meno di includere più agopunti che rispondessero ai requisiti richiesti; proprio per
la frequente presenza di punti con effetti equivalenti, si è scelto di non dare loro un preciso
ordine gerarchico anche se, in generale, i primi citati sono quelli più affini al rimedio in esame.
Molti punti polivalenti, inoltre, sono stati scelti di volta in volta per azioni diverse a seconda
della categoria di rimedi esaminata: ad esempio, del punto 4LI si è dato risalto a volte all’ effetto
diaforetico, a volte al potere di tonificazione, in altri casi alle azioni sull’ intestino e sull’ utero.
Il lavoro risulta ponderoso e, spesso, ripetitivo poiché di ogni punto vengono citate le
indicazioni classiche, come riportate nei testi cui si è fatto riferimento, ed un breve commento
sui criteri che hanno orientato nella selezione: questa scelta, insieme alla presenza degli indici
delle erbe e dei punti, è peraltro parsa la scelta più adatta per facilitare una rapida consultazione.
7
RIMEDI CHE LIBERANO LA SUPERFICIE
JIĚ
BIĂO
YÀO
LIBERA
SUPERFICIE
FARMACO
Queste sostanze trattano patologie da energie perverse esterne (freddo, calore, umidità),
veicolate dal vento e localizzate negli strati più superficiali, pelle e muscoli: queste patologie
sono classificate come sindromi tai yang (Shang Han Lun), sindromi di wei fen o qi fen (Wen
Re Lun) o sindromi da pienezza dello zang polmone.
La sintomatologia generale consiste in intolleranza ai cambiamenti climatici e di temperatura,
febbre, cefalea, mialgie diffuse (soprattutto al collo e al dorso), polso galleggiante; come si
vedrà potranno esservi variazioni a seconda che la xie qi interessata sia il freddo o il calore.
Questi farmaci sono detti “diaforetici” in quanto sono capaci di espellere le energie perverse
attraverso la sudorazione.
Poiché muovono il qi verso l’esterno e l’alto, sono funzionalmente collegati al polmone, che
regge la superficie e si trova nel jiao superiore.
Sono suddivisi in due sottoclassi:
RIMEDI PICCANTI E TIEPIDI CHE LIBERANO LA SUPERFICIE
XĪN WĒN JIĒ BIĂO YÀO
RIMEDI PICCANTI E FRESCHI CHE LIBERANO LA SUPERFICIE
XĪN LIÁNG JIĒ BIĂO YÀO
8
RIMEDI PICCANTI E TIEPIDI CHE LIBERANO LA SUPERFICIE
XĪN
WĒN
JIĚ
BIĂO
PICCANTE
TIEPIDO
LIBERA
SUPERFICIE
YÀO
Trattano i sintomi da pienezza di vento/freddo nel biao, prevalentemente caratterizzati da timore
e disagio per il freddo, febbre generalmente poco elevata, sudorazione scarsa o assente, cefalea e
mialgie più pronunciate, induito linguale sottile e bianco, polso teso; è importante ricercare in
anamnesi un episodio recente di esposizione a vento/freddo.
9
PĪN YĪN
É BÙ SHÍ CĂO
NOME BOTANICO
Centipeda minima, herba
WÈI / XÌNG
DOLCE/ LIEVEMENTE
TIEPIDA
Disperde il vento con azione blandamente diaforetica
Apre gli orifizi
Calma la tosse, elimina il catarro
GUĪ JĪNG
LU, LV
E’ indicata nelle riniti comuni da vento/freddo ed in quelle allergiche, caratterizzate da ostruzione
nasale alternata a rinorrea di liquido chiaro, starnuti, cefalea, tosse con catarro abbondante, chiaro e
fluido.
PUNTI SELEZIONATI
7LU: punto luo di polmone; punto chiave di ren mai.
Indicazioni classiche: stimola la discesa e la diffusione del qi di polmone; fa circolare wei qi ed
apre il biao (punto in dispersione); espelle il vento; apre gli orifizi del naso; benefica la gola;
riequilibra il po; apre i passaggi dell’ acqua; comunica col grosso intestino.
Commento: apre il biao in presenza di vento/freddo e vento/calore; espelle le energie perverse
esterne attraverso la sudorazione e facendo circolare la wei qi (in dispersione).
Grazie al suo tropismo per la testa, è utile nelle cefalee e cervicalgie da vento/freddo.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: importantissimo punto polivalente, trova indicazione nell’ ambito di questa
categoria per il suo tropismo per il viso ed il massiccio facciale e per i suoi effetti di dispersione
del vento esterno e di regolarizzazione della sudorazione, grazie ai quali rende il biao più
resistente agli attacchi delle xie qi.
20GB: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; estingue il nei feng; purifica il calore; sottomette lo yang
di fegato; rimuove le ostruzioni dal meridiano; fa circolare il xue; purifica il cervello; apre gli
orifizi; restaura la coscienza; apre gli orifizi del naso; illumina la vista; benefica l’ orecchio.
Commento: viene senza dubbio più utilizzato per le patologie da vento interno, tuttavia tratta
anche disturbi da vento/freddo esterno (specie se in associazione con 7LU) quali cefalea,
cervicodorsalgia, disturbi nasali ed oculari.
20LI: punto locale.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; elimina il vento dal viso; apre gli orifizi del naso.
Commento: indicato in tutte le patologie nasali, specie se da vento esterno.
10
3St: punto locale.
Indicazioni classiche: espelle il vento; apre gli orifizi del naso; rimuove le ostruzioni dal
meridiano; riduce le tumefazioni.
Commento: possiede tropismo per il massiccio facciale in genere, ma in particolare per il naso
(sinusiti, riniti, epistassi).
23GV: punto locale.
Indicazioni classiche: apre gli orifizi del naso e ne elimina i tan; disperde il vento esterno;
purifica il vento/calore.
Commento: molto utilizzato nelle riniti comuni ed allergiche, anche croniche.
11
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
Saposhnikovia divaricata, radix
FÁNG FĒNG
Libera il biao ed espelle il vento
Espelle il vento-umidità ed allevia il dolore
Estingue il vento interno ed arresta gli spasmi
WÈI / XÌNG
PICCANTE/TIEPIDA
GUĪ JĪNG
BL, LV, SP
Trova indicazione nelle sindromi tai yang causate da vento/freddo, caratterizzate da brividi,
cefalea, artralgie diffuse e migranti.
Molto utilizzata anche per disturbi da vento interno da disarmonia fegato-milza (borborigmi) e
per manifestazioni da liberazione di vento di fegato (tremori, contratture, prurito).
PUNTI SELEZIONATI
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: possiede particolare tropismo per la bocca, il naso, il viso, per cui è indicato per
disperdere il vento esterno da queste sedi; armonizza la discesa dello yin e la salita dello yang,
per cui si utilizza anche per il qi ni di stomaco; possiede azione antispastica sulla muscolatura
liscia addominale ed uterina.
12BL: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; impedisce l’ ingresso del vento; libera il biao; stimola la
diffusione del qi di polmone; regolarizza wei qi e ying qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: utilissimo, punto in dispersione, nelle fasi iniziali degli attacchi da vento esterno
(sia freddo che calore); specie negli attacchi da vento/freddo armonizza wei fen e ying fen,
permettendo un maggior equilibrio fra strati superficiali e profondi.
39St: punto he specifico dell’ intestino tenue; punto mare del xue.
Indicazioni classiche: regolarizza le funzioni di stomaco ed intestini; elimina il calore/umidità;
espelle il vento/umidità; calma i dolori addominali; benefica lin.
Commento: indicato in sindromi da vento interno, trova impiego in tutte le patologie del piccolo
intestino, specie per dolori addominali con borborigmi.
20GB: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; estingue il nei feng; purifica il calore; sottomette lo yang
di fegato; rimuove le ostruzioni dal meridiano; fa circolare il xue; purifica il cervello; apre gli
orifizi; restaura la coscienza; apre gli orifizi del naso; illumina la vista; benefica l’ orecchio.
Commento: viene senza dubbio più utilizzato per le patologie da vento interno, tuttavia tratta
anche disturbi da vento/freddo esterno (specie se in associazione con 7LU) quali cefalea,
cervicodorsalgia, disturbi nasali ed oculari.
12
10BL: punto mare del qi; punto finestra del cielo.
Indicazioni classiche: espelle il vento esterno; disperde il nei feng; fa circolare e scendere il qi;
purifica il cervello; apre gli orifizi; ammorbidisce le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal
meridiano; benefica la vista; fortifica la regione lombare.
Commento: indicato per le cefalee occipitali e del vertice da vento interno ed esterno,
specialmente da vento/freddo e da risalita dello yang di fegato.
11BL: punto mare del xue; punto hui delle ossa.
Indicazioni classiche: nutre il xue; espelle il vento; libera il biao; fortifica le ossa; ammorbidisce
le articolazioni.
Commento: l’ effetto in superficie si ottiene pungendolo in dispersione; tratta le sindromi bi da
vento anche grazie alla sua azione sul sangue.
13LV: punto mu di milza; punto hui degli zang.
Indicazioni classiche: benefica la milza e lo stomaco; benefica il fegato e la vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato; ferma il vomito e la diarrea; disperde il ristagno dei cibi.
Commento: molto utilizzato per dolore addominale, diarrea e borborigmi da disarmonia
fegato/milza per ristagno del qi di fegato.
12SI: punto vento.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; benefica i tendini; disperde il vento
esterno.
Commento: indicato nelle artralgie migranti del tratto cervicodorsale e, in particolare, della
spalla.
13
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
Ligusticum sinense, rhizoma
GĂO BĔN
Libera il biao, disperde il vento/freddo
Combatte il vento e l' umidità.
WÈI / XÌNG
PICCANTE/ TIEPIDA
GUĪ JĪNG
BL, GV
Utilizzato nella cefalea tai yang da freddo, localizzata al vertice ed al massiccio facciale ma
anche al rachide cervicale e lombare.
Secondo i classici “cura le due estremità di Du Mai”.
PUNTI SELEZIONATI
10BL: punto mare del qi; punto finestra del cielo.
Indicazioni classiche: espelle il vento esterno; disperde il nei feng; fa circolare e scendere il qi;
purifica il cervello; apre gli orifizi; ammorbidisce le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal
meridiano; benefica la vista; fortifica la regione lombare.
Commento: indicato per le cefalee occipitali e del vertice da vento interno ed esterno.
11BL: punto mare del xue; punto hui delle ossa.
Indicazioni classiche: nutre il xue; espelle il vento; libera il biao; fortifica le ossa; ammorbidisce
le articolazioni.
Commento: l’ effetto in superficie si ottiene pungendolo in dispersione; tratta le sindromi bi da
vento anche grazie alla sua azione sul sangue.
12BL: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; impedisce l’ ingresso del vento; libera il biao; stimola la
diffusione del qi di polmone; regolarizza wei qi e ying qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: in dispersione, trova impiego nelle fasi iniziali degli attacchi da vento esterno (sia
freddo che calore); specie negli attacchi da vento/freddo armonizza wei fen e ying fen,
permettendo il riequilibrio fra strati superficiali e profondi.
3SI: punto shu (legno) del piccolo intestino; punto chiave di du mai.
Indicazioni classiche: espelle il vento; elimina il nei feng da du mai; benefica le ossa e le
articolazioni; benefica il rachide; trasforma l’ umidità; risolve l’ ittero; purifica lo shen.
Commento: espelle da du mai, di cui è punto chiave, il vento interno ma anche esterno (sia da
calore che da freddo – senso di febbre, brividi, cefalea e cervicalgia).
65BL: punto shu (legno) della vescica.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; purifica il calore e lo shen; espelle il
vento.
Commento: utilizzato nella sindrome tai yang ed in tutte le patologie del meridiano di vescica,
specie se localizzate alla testa ed al collo.
14
16GV: punto vento; punto finestra del cielo; punto mare dei midolli.
Indicazioni classiche: espelle il vento; estingue il nei feng; purifica il cervello e lo shen; calma
lo shen; rischiara la mente.
Commento: agisce sul vento/calore che sul vento/freddo sia interno che esterno, con particolare
efficacia sulle vertigini.
15
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
GUÌ ZHÌ Cinnamomum cassia, ramulus PICCANTE, DOLCE/ TIEPIDA
Armonizza wei e ying fen
Riscalda i meridiani ed allevia il dolore
Riscalda i meridiani ed allontana il freddo
Sostiene (riscalda) lo yang e trasforma (fa circolare) il qi
Rinforza lo yang del cuore
GUĪ JĪNG
LU, Ht, BL
Come diaforetico trova utilizzo negli attacchi da xie qi con predominanza vento/freddo (algie
diffuse, specialmente localizzate alle spalle ed in regione occipito-nucale).
Riequilibra wei fen e ying fen, stabilizzando la superficie in caso di attacchi da vento esterno
che non regrediscono con la sudorazione.
Fra le altre indicazioni citiamo irregolarità mestruali e palpitazioni da penetrazione del freddo
nel xue, ma anche patologie da accumulo di tan/freddo a livello bronchiale ed urinario (bronchiti
croniche, ritenzioni di liquidi)
PUNTI SELEZIONATI
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: favorisce la risalita del qi, ivi compresa wei qi, per cui aumenta la resistenza degli
strati superficiali agli attacchi delle xie qi; in dispersione armonizza wei fen e ying fen, per cui
tratta gli attacchi da vento/freddo in tai yang.
Tonificando il TRm, tratta i dolori epigastrici e la nausea.
7LU: punto luo di polmone; punto chiave di ren mai.
Indicazioni classiche: stimola la discesa e la diffusione del qi di polmone; fa circolare wei qi ed
apre il biao (punto in dispersione); espelle il vento; apre gli orifizi del naso; benefica la gola;
riequilibra il po; apre i passaggi dell’ acqua; comunica col grosso intestino.
Commento: diffonde l’ energia difensiva ed i liquidi, per cui favorisce la sudorazione ed espelle
le xie qi; grazie al suo tropismo per la testa, è utile nelle cefalee e cervicalgie da vento/freddo
ma anche nelle flogosi delle prime vie respiratorie.
12BL: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; impedisce l’ ingresso del vento; libera il biao; stimola la
diffusione del qi di polmone; regolarizza wei qi e ying qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: utilissimo, punto in dispersione, nelle fasi iniziali degli attacchi da vento esterno
(sia freddo che calore); specie negli attacchi da vento/freddo armonizza wei fen e ying fen,
permettendo un maggior equilibrio fra gli strati superficiali e quelli più profondi.
16
13BL: punto shu dorsale del polmone.
Indicazioni classiche: stimola la diffusione e la discesa del qi di polmone; tonifica e regolarizza
il qi di polmone; libera il biao; regolarizza ying e wei qi; purifica il calore; ferma la tosse.
Commento: utilizzato sia nelle patologie del polmone-zang che nelle patologie del biao; in
queste ultime, riequilibrando strati superficiali e profondi, agisce sia sul calore che sul freddo,
specie in presenza di tosse.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: il tropismo per la bocca, il naso ed il viso lo rende indicato per disperdere il vento
esterno da queste sedi; armonizza la discesa dello yin e la salita dello yang, per cui si utilizza
anche per il qi ni di stomaco.
14GV: punto di riunione coi meridiani principali di LI, SI, TE.
Indicazioni classiche: libera il biao; espelle il vento; purifica il calore; tonifica lo yang;
regolarizza qi fen e ying fen; purifica il cervello; purifica e calma lo shen.
Commento: in dispersione libera il biao dal vento, in particolare dal vento/calore.
In tonificazione sostiene lo yang, in particolare quello del cuore.
17
PĪN YĪN
QIĀNG HUÓ
NOME BOTANICO
Notopterygium incisum,
radix
Libera la superficie e disperde il freddo
Sblocca le sindromi bi ed allevia il dolore
Indirizza il qi verso tai yang e du mai.
WÈI / XÌNG
PICCANTE, AMARO/
TIEPIDA
GUĪ JĪNG
BL, KI, GV
Possiede un tropismo per la parte alta del corpo, per cui viene utilizzato in presenza di cefalea
tai yang e di artromialgie da freddo in sede cervico-dorsale, spesso accompagnate da senso di
bastonatura.
PUNTI SELEZIONATI
10BL: punto mare del qi; punto finestra del cielo.
Indicazioni classiche: espelle il vento esterno; disperde il nei feng; fa circolare e scendere il qi;
purifica il cervello; apre gli orifizi; ammorbidisce le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal
meridiano; benefica la vista; fortifica la regione lombare.
Commento: espelle il vento esterno dalla regione cervicale e dalla nuca.
Molto utile anche nelle malattie febbrili oculari e nasali da vento/freddo.
11BL: punto mare del xue; punto hui delle ossa.
Indicazioni classiche: nutre il xue; espelle il vento; libera il biao; fortifica le ossa; ammorbidisce
le articolazioni.
Commento: tratta tutte le patologie osteoarticolari in quanto punto hui delle ossa; riduce la
rigidità articolare; tratta le sindromi bi da vento.
12BL: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; impedisce l’ ingresso del vento; libera il biao; stimola la
diffusione del qi di polmone; regolarizza wei qi e ying qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: indicato nelle patologie acute da vento/freddo delle alte vie respiratorie e della
colonna cervicodorsale.
Riequilibra wei fen e ying fen in presenza di vento/freddo.
60BL: punto king (fuoco) di vescica.
Indicazioni classiche: espelle il vento; rimuove le ostruzioni dal meridiano; rilascia i tendini e le
articolazioni; purifica il calore; fa circolare il xue; fortifica i lombi; calma i dolori.
Commento: utilizzato nelle sindromi dolorose lombari e cervicali da vento, di tipo tai yang.
3SI: punto shu (legno) del piccolo intestino; punto chiave di du mai.
Indicazioni classiche: espelle il vento; elimina il nei feng da du mai; benefica le ossa e le
articolazioni; benefica il rachide; trasforma l’ umidità; risolve l’ ittero; purifica lo shen.
Commento: espelle da du mai, di cui è punto chiave, il vento interno ma anche esterno (sia da
calore che da freddo – senso di febbre, brividi, cefalea e cervicalgia).
18
14LI.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; espelle il vento/freddo ed il
vento/umidità; benefica la vista; trasforma i tan; disperde gli ammassi; riduce i noduli.
Commento: efficace nelle sindromi bi da vento/freddo/umidità della spalla e della regione
cervicale.
65BL: punto shu (legno) di vescica.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; purifica il calore; purifica lo shen;
espelle il vento.
Commento: utile nella cervicalgia da sindrome di tai yang.
19
PĪN YĪN
SHĒNG JIĀNG
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Zingiber officinale,
PICCANTE/ TIEPIDA
rhizoma recens
Libera l’esterno e disperde il freddo
Umidifica la secchezza
Riscalda il riscaldatore medio ed allevia il vomito
Disperde il freddo nel polmone ed allevia la tosse
Armonizza wei fen e ying fen
Neutralizza la tossicità degli altri rimedi
GUĪ JĪNG
LU, St, SP
Indicazioni: mialgie diffuse da freddo/vento, localizzate soprattutto alle spalle ed all’ occipite;
ostruzione nasale; tosse acuta da vento/freddo ma anche cronica da tan/freddo; gastralgie di tipo
spastico migliorate dal calore, nausea, vomito di liquido chiaro, desiderio di bevande calde.
Come gui zhi, stabilizza la superficie armonizzando wei fen e ying fen.
PUNTI SELEZIONATI
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: tonifica il qi acquisito, in particolare del TRm, quindi tratta i dolori epigastrici e la
nausea; favorisce la risalita del qi, ivi compresa wei qi, per cui aumenta la resistenza degli strati
superficiali agli attacchi delle xie qi; in dispersione armonizza wei fen e ying fen, per cui tratta
gli attacchi da vento/freddo in tai yang.
7LU: punto luo di polmone; punto chiave di ren mai.
Indicazioni classiche: stimola la discesa e la diffusione del qi di polmone; fa circolare wei qi ed
apre il biao (punto in dispersione); espelle il vento; apre gli orifizi del naso; benefica la gola;
riequilibra il po; apre i passaggi dell’ acqua; comunica col grosso intestino.
Commento: diffonde l’ energia difensiva ed i liquidi, per cui favorisce la sudorazione ed espelle
le xie qi; grazie al suo tropismo per la testa, è utile nelle cefalee e cervicalgie da vento/freddo
ma anche nelle flogosi delle prime vie respiratorie.
Stimolando la diffusione dei liquidi ha effetto umidificante, specie nelle stipsi da secchezza.
12BL: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; impedisce l’ ingresso del vento; libera il biao; stimola la
diffusione del qi di polmone; regolarizza wei qi e ying qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: indicato nelle patologie acute da vento/freddo delle alte vie respiratorie e della
colonna cervicodorsale; riequilibra wei fen e ying fen in presenza di vento/freddo.
20
13BL: punto shu dorsale del polmone.
Indicazioni classiche: stimola la diffusione e la discesa del qi di polmone; tonifica e regolarizza
il qi di polmone; libera il biao; regolarizza ying e wei qi; purifica il calore; ferma la tosse.
Commento: nel biao, riequilibrando strati superficiali e profondi, agisce sia sul calore che sul
freddo, specie in presenza di tosse; utilizzato anche nelle patologie del polmone-zang.
12CV: punto mu dello stomaco e del TRm; punto hui dei visceri.
Indicazioni classiche: tonifica lo stomaco; regolarizza il qi di stomaco e ne sottomette il qi ni;
tonifica la milza; risolve l’ umidità.
Commento: indicato in tutti i disturbi da deficit del jiao medio e nel qi ni di stomaco.
21
RIMEDI PICCANTI E FRESCHI CHE LIBERANO LA SUPERFICIE
XĪN
LIÁNG
JIĚ
BIĂO
PICCANTE
FRESCO
LIBERA
SUPERFICIE
YÀO
Trattano i sintomi da pienezza di vento/calore nel biao: febbre generalmente più elevata, timore
e disagio lieve per il vento e per il freddo, gola secca e dolente, sete; l’induito linguale è sottile
e giallo, il polso rapido.
22
PĪN YĪN
BÒ HÉ
NOME BOTANICO
Mentha haplocalyx, herba
WÈI / XÌNG
PICCANTE, AROMATICA/
FRESCA
GUĪ JĪNG
LU, LV
Disperde il vento/calore
Schiarisce la testa, migliora la vista
Rinfresca la gola
Promuove la manifestazione degli esantemi ed allevia il prurito
Fa circolare il qi di fegato
Indicata in caso di febbre alta, assenza di sudorazione (nella fase iniziale), cefalea, arrossamento
e bruciore oculare, lacrimazione, gola secca e dolente.
Nelle fasi iniziali di malattie esantematiche tratta il prurito ed agevola la manifestazione dell’
esantema.
Facilita la circolazione del qi di fegato (dolore agli ipocondri, irregolarità mestruali,
mutevolezza di umore); ad alti dosaggi inibisce la lattazione.
PUNTI SELEZIONATI
20GB: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; estingue il nei feng; purifica il calore; sottomette lo yang
di fegato; rimuove le ostruzioni dal meridiano; fa circolare il xue; purifica il cervello; apre gli
orifizi; restaura la coscienza; apre gli orifizi del naso; illumina la vista; benefica l’ orecchio.
Commento: viene senza dubbio più utilizzato per le patologie da vento interno, tuttavia tratta
anche disturbi da vento/freddo esterno (specie se in associazione con 7LU) quali cefalea,
cervicodorsalgia, disturbi nasali ed oculari.
1GB: punto locale.
Indicazioni classiche: espelle il vento/calore; purifica il fuoco; benefica la vista e gli occhi.
Commento: utile per la patologia oculare e per la cefalea temporo-orbitaria, sia negli attacchi da
vento/calore esterno che nella risalita del fuoco di fegato.
TAI YANG: punto fuori meridiano, 1 cun dietro e sotto l’ estremo laterale del sopracciglio.
Indicazioni classiche: espelle il vento; purifica il fuoco; purifica il calore; sottomette lo yang di
fegato; benefica la vista.
Commento: utilizzato nella patologia da risalita dello yang di fegato e da vento interno ed
esterno (cefalea periorbitaria e temporale, disturbi oculari).
37GB: punto luo di vescica biliare.
Indicazioni classiche: espelle il vento; purifica il calore; riporta il fuoco in basso; benefica la
vista; sottomette lo yang di fegato; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: utilizzabile nei disturbi oculari da vento esterno, anche se l’ indicazione principale è
la risalita dello yang di fegato; può inibire la lattazione.
23
10LU: punto ying (fuoco) di polmone.
Indicazioni classiche: purifica il calore nel polmone; benefica la gola.
Commento: attivo sulla pienezza di calore nel polmone, soprattutto per disturbi acuti della cute e
della gola.
E’ citato nel Nei jing nella tecnica di provocazione del sudore, insieme a 1SP, 2SP e 9LU.
7LU: punto luo di polmone e chiave di ren mai.
Indicazioni classiche: stimola la discesa e la diffusione del qi di polmone; fa circolare wei qi ed
apre il biao (punto in dispersione); espelle il vento; apre gli orifizi del naso; benefica la gola;
riequilibra il po; apre i passaggi dell’ acqua; comunica col grosso intestino.
Commento: apre il biao in presenza di vento/freddo e freddo/calore; espelle le energie perverse
esterne attraverso la sudorazione e facendo circolare la wei qi (in dispersione).
11LU: punto ting (legno) del polmone.
Indicazioni classiche: espelle il vento; stimola la discesa del qi di polmone; benefica la gola;
apre gli orifizi; restaura la coscienza.
Commento: fra le varie azioni si prende in considerazione quella di espellere il vento/calore
esterno dalla gola (faringiti, tracheiti)
13GV.
Indicazioni classiche: purifica il calore; libera il biao; espelle il vento/calore; regolarizza shao
yang.
Commento: indicato nelle sindromi shao yang e nelle fasi iniziali degli attacchi da vento/calore
esterno (cefalea, febbre, cervicalgia con rigidità).
2BL: punto locale.
Indicazioni classiche: espelle il vento; benefica la vista; calma il fegato; disperde il nei feng;
rimuove le ostruzioni dal meridiano; calma i dolori.
Commento: espelle il vento esterno dal viso e dagli occhi, per cui si utilizza per tutte le
patologie oculari e per nevralgie fontali e sovraorbitarie; utile anche nella risalita dello yang di
fegato.
14GV: punto di riunione coi meridiani principali di LI, SI, TE.
Indicazioni classiche: libera il biao; espelle il vento; purifica il calore; tonifica lo yang;
regolarizza qi fen e ying fen; purifica il cervello; purifica e calma lo shen.
Commento: in dispersione libera il biao dal vento/calore.
14GB.
Indicazioni classiche: elimina il vento esterno; estingue il nei feng; purifica il calore; benefica la
vista.
Commento: utilizzato nelle patologie oculari e facciali da vento esterno.
24
PĪN YĪN
CHÁI HÚ
NOME BOTANICO
Bupleurum chinense, radix
WÈI / XÌNG
AMARO, PICCANTE/
LIEVEMENTE FREDDA
GUĪ JĪNG
LV, GB, TE, PC
Armonizza shao yang e combatte la febbre
Fa circolare il qi di fegato che ristagna
Innalza zhong qi e yang qi
Armonizza shao yang, trattando sintomi in equilibrio fra tai yang e yang ming legati a patologie
che ancora non riescono ad approfondirsi ma che non trovano sfogo all’ esterno (febbre e brividi
alterni).
Indicato in tutti i sintomi somatici e psichici da difficoltosa circolazione del qi di fegato
(irregolarità mestruali, instabilità emotiva, dolori lungo i meridiani) di fegato e vescica biliare.
Trova altresì utilizzo nei disturbi digestivi da disarmonia fegato/milza e inoltre, data la sua
direzionalità verso l’ alto, nelle patologie da ptosi o prolasso d’ organo, emorroidi, diarrea da
vuoto del qi di milza.
PUNTI SELEZIONATI
34GB: punto he (terra) di vescica biliare; punto hui dei muscoli.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi di fegato; fa circolare il xue; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano; sottomette il qi ni di stomaco; rilascia le articolazioni;
benefica i tendini.
Commento: condivide con chai hu l’ azione rinfrescante ma, soprattutto, favorisce l’ armonico
fluire del qi di fegato (associato a 3LV).
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: le sue azioni si manifestano nelle patologie dell’ interno; svolge azione combinata
con 34GB nel favorire la circolazione del qi di fegato.
40GB: punto yuan di vescica biliare.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità in fegato e vescica biliare.
Commento: utilizzato nelle stasi del qi di fegato; particolarmente indicato nell’ aspetto psichico
di vescica biliare, quando manca il coraggio di scelte difficili.
13LV: punto mu di milza; punto hui degli zang.
Indicazioni classiche: benefica la milza, lo stomaco; benefica il fegato e la vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato; ferma il vomito e la diarrea; disperde il ristagno dei cibi.
Commento: indicato nella disarmonia fegato/milza, quando il qi del fegato ristagna ed invade il
TRm e provoca sintomi da vuoto di milza.
25
14LV: punto mu di fegato.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi e il xue; favorisce il fluire del qi di fegato; benefica lo
stomaco; regolarizza il fegato e la vescica biliare, rinfresca il xue; benefica la mammella.
Commento: rispetto a 13LV, la sua azione è più diretta ad armonizzare fegato e stomaco.
13GV.
Indicazioni classiche: purifica il calore; libera il biao; espelle il vento/calore; regolarizza shao
yang.
Commento: indicato nelle sindromi shao yang e nelle fasi iniziali degli attacchi da vento/calore
esterno (cefalea, febbre, cervicalgia con rigidità).
6PC: punto luo del ministro del cuore; punto chiave di yin wei mai.
Indicazioni classiche: apre il petto; disperde la pienezza del petto; regolarizza il qi e il xue di
cuore; regolarizza san jiao; armonizza lo stomaco e ne sottomette il qi ni; favorisce il fluire del
qi di fegato; calma lo shen; regolarizza jue yin e l’ utero.
Commento: regolarizzando la circolazione del qi di fegato, ne elimina i disturbi da ristagno, sia
somatici (disarmonia fegato-stomaco) che psichici (irritabilità, collera repressa, insonnia).
5TE: punto luo del triplice riscaldatore; punto chiave di yang wei mai.
Indicazioni classiche: espelle il vento/calore; libera il biao; rimuove le ostruzioni dal meridiano;
benefica l’ orecchio; sottomette lo yang di fegato; regolarizza yang wei mai.
Commento: utile in tutte le patologie da vento/calore in alto, specie auricolari, ma agisce su tutte
le xie qi in quanto barriera esterna, soprattutto in caso di ricadute frequenti in presenza di vuoto
del corretto.
Tratta anche tutti i disturbi, somatici e mentali, da risalita dello yang di fegato e da fuoco di
fegato.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: rinforza ed innalza il qi mediano, rinfresca il sangue e stimola la circolazione del qi
di fegato, per cui tratta la disarmonia fegato-milza, compresi i disturbi dello shen.
41GB: punto shu-ben (legno) di vescica biliare; punto chiave di dai mai.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità; purifica il calore nel jiao inferiore; regolarizza dai mai.
Commento: punto molto importante nelle flogosi dell’ apparato genitourinario e nelle colecistiti,
ma anche nelle cefalee da stasi di qi di fegato.
26
20GV: punto di riunione di tutti i meridiani yang; punto mare dei midolli.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; restaura lo yang; purifica il calore; estingue il nei feng;
fortifica la funzione di salita della milza; restaura la coscienza; purifica lo shen; restaura la
mente.
Commento: stimola la funzione di risalita propria della milza; portando alla testa lo yang puro e
trattando ptosi e prolassi.
27
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
MÀN JĪNG ZĬ Vitex trifolia, fructus
Libera il biao
Disperde il vento/calore, purifica il calore
Benefica il capo e la vista
Drena l' umidità
WÈI / XÌNG
AMARO, PICCANTE/ FREDDA
GUĪ JĪNG
LV, St, BL
Indicata in malattie febbrili da vento/calore, con cefalea ed occhi arrossati e dolenti, fotofobia,
lacrimazione.
Poiché drena l’ umidità, trova utilizzo anche in caso di artromialgie agli arti con rigidità e
gonfiore articolare e crampi muscolari.
PUNTI SELEZIONATI
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: tonifica il qi in generale; regola la discesa del qi di polmone (trattando l’ asma e la
tosse ma anche la stipsi) e la diffusione in superficie della wei qi, regolando l’ apertura dei pori e
quindi la sudorazione.
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: libera tai yang dal vento/freddo; armonizza wei fen e ying fen quando wei qi non
circola perché bloccata dal vento/freddo che ha invaso la pelle.
8St: punto di riunione col meridiano di vescica biliare.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; espelle il vento/calore; calma i dolori; benefica
la vista; purifica il calore; ferma la lacrimazione; migliora le vertigini
Commento: tratta le cefalee frontali con vertigini da risalita di yang e di tan.
Agisce anche sul biao, nelle patologie cefaliche ed oculari da vento/calore esterno.
12BL: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; impedisce l’ ingresso del vento; libera il biao; stimola la
diffusione del qi di polmone; regolarizza wei qi e ying qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: espelle il vento esterno, sia freddo che caldo; in presenza di vento freddo riequilibra
wei fen e ying fen.
28
13GV.
Indicazioni classiche: purifica il calore; libera il biao; espelle il vento/calore; regolarizza shao
yang.
Commento: indicato nelle sindromi shao yang e nelle fasi iniziali degli attacchi da vento/calore
esterno (cefalea, febbre, cervicalgia con rigidità).
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: particolarmente utile nei sintomi cefalici e nelle flogosi oculari da vento/calore.
44St: punto ying (acqua) dello stomaco.
Indicazioni classiche: purifica il calore; trasforma l’ umidità; disperde la pienezza; regolarizza il
qi; calma i dolori; favorisce la digestione; espelle il vento; elimina il vento dal viso.
Commento: purifica il calore e calma il dolore in tutto il meridiano, con particolare tropismo per
l’ alto (gengiviti, stomatiti, gastroduodeniti); elimina il vento dal viso (associato a 4LI); tratta le
sindromi yang ming.
2SP: punto ying (fuoco) della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; purifica il calore; disperde il calore nel biao; armonizza
lo stomaco; favorisce la digestione; favorisce la sudorazione.
Commento: molto utilizzato per disperdere il calore, specie esterno, provocando la sudorazione
(insieme a 1SP, 9LU, 10LU – Nei jing).
YIN TANG: punto fuori meridiano, in corrispondenza della glabella, fra le sopracciglia.
Indicazioni classiche: calma lo shen; ferma le convulsioni; espelle il vento; apre gli orifizi; apre
gli orifizi del naso; calma i dolori.
Commento: molto indicato nell’ insonnia e negli stati d’ ansia ed agitazione; estingue il nei feng
(convulsioni, tics facciali).
Indicato anche nelle malattie febbrili con cefalea, rinosinusite e disturbi oculari.
YU YAO: punto fuori meridiano sito sul sopracciglio, in corrispondenza dell’ incisura
sovraorbitaria.
Indicazioni classiche: purifica il calore; elimina il vento dal viso; elimina il vento esterno ed
interno.
Commento: indicato negli attacchi da vento in tai yang, con cefalea frontale, sinusite frontale,
cervicalgia.
29
PĪN YĪN
SHĒNG MÁ
NOME BOTANICO
Cimicifuga heracleifolia, radix
WÈI / XÌNG
DOLCE, PICCANTE/
FRESCA
GUĪ JĪNG
LU, SP, LI, St
Libera l’esterno e facilita l’eruzione degli esantemi
Innalza yang qi
Purifica il calore ed i suoi veleni
Indicata nelle fasi iniziali di malattie esantematiche, in particolare nel morbillo, per facilitare l’
eruzione dell’ esantema; tratta il calore, soprattutto nelle sue manifestazioni alla gola ed al cavo
orale (faringiti, gengivostomatiti, afte).
Possiede spiccata direzionalità verso l’ alto, al quale porta lo yang puro, per cui si utilizza nel
crollo del qi di milza (ptosi, prolassi, diarrea) ma, soprattutto, funge da ambasciatore per portare
verso l’ alto altri rimedi.
PUNTI SELEZIONATI
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: libera il biao con particolare tropismo per viso, bocca e naso.
11LI: punto he (terra) di grosso intestino.
Indicazioni classiche: espelle il vento; purifica il calore/umidità; rinfresca il sangue; risolve l’
umidità; regolarizza il sangue e ying qi; benefica le articolazioni e i tendini; calma i dolori
addominali; calma il vomito; regolarizza gli intestini; benefica la pelle; rimuove le ostruzioni dal
meridiano; sottomette lo yang di fegato.
Commento: possiede azione sul biao e sul grosso intestino simile a quella di 4LI, salvo lo scarso
tropismo per il viso; rinfrescando il sangue, trova tra le principali indicazioni le dermopatie da
calore e calore/umidità, ivi compresa la psoriasi.
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: porta in alto lo yang corretto e, nel contempo, libera l’ esterno dal vento/freddo,
riequilibrando gli strati superficiali e profondi (wei fen e ying fen).
20GV: punto di riunione di tutti i meridiani yang; punto mare dei midolli.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; restaura lo yang; purifica il calore; estingue il nei feng;
fortifica la funzione di salita della milza; restaura la coscienza; purifica lo shen; restaura la
mente.
30
Commento: stimola la funzione di risalita propria della milza; porta alla testa lo yang puro e
tratta ptosi e prolassi.
8TE: punto luo di gruppo dei tre yang dell’ alto.
Indicazioni classiche: purifica il calore; rimuove le ostruzioni dal meridiano; solleva lo yang.
Commento: utilizzato per sindromi bi dell’ arto superiore e del collo, specie in presenza di
rigidità articolare, porta in alto lo yang stagnante.
1LI: punto ting-ben (metallo) del grosso intestino.
Indicazioni classiche: purifica il calore; benefica la vista e la gola; espelle il vento/calore ed il
vento/freddo; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: tratta il calore interno e gli attacchi da vento/calore esterno a livello oculare e
tonsillare.
44St: punto ying (acqua) dello stomaco.
Indicazioni classiche: purifica il calore; trasforma l’ umidità; disperde la pienezza; regolarizza il
qi; calma i dolori; favorisce la digestione; espelle il vento; elimina il vento dal viso.
Commento: purifica il calore e calma il dolore in tutto il meridiano, con particolare tropismo per
l’ alto (gengiviti, stomatiti, gastroduodeniti); elimina il vento dal viso (associato a 4LI); tratta le
sindromi yang ming.
10LU: punto ying (fuoco) di polmone.
Indicazioni classiche: purifica il calore nel polmone; benefica la gola.
Commento: attivo in disturbi acuti della cute e della gola da pienezza di calore nel polmone; è
citato nel Nei jing nella tecnica di provocazione del sudore, insieme a 1SP, 2SP e 9LU.
7LU: punto luo di polmone; punto chiave di ren mai.
Indicazioni classiche: stimola la discesa e la diffusione del qi di polmone; fa circolare wei qi ed
apre il biao (punto in dispersione); espelle il vento; apre gli orifizi del naso; benefica la gola;
riequilibra il po; apre i passaggi dell’ acqua; comunica col grosso intestino.
Commento: diffonde l’ energia difensiva ed i liquidi, per cui favorisce la sudorazione ed espelle
le xie qi; grazie al suo tropismo per la testa, è utile nelle cefalee e cervicalgie da vento (anche se,
soprattutto, da vento/freddo) ma anche nelle flogosi delle prime vie respiratorie.
7LI: punto tsri di grosso intestino.
Indicazioni classiche: purifica il calore; calma i dolori; calma i dolori addominali; espelle il
vento; benefica la gola; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: come punto tsri tratta patologie acute del meridiano ed attacchi da vento/calore
esterno in alto (cefalea, faringiti, odontalgie).
31
RIMEDI CHE PURIFICANO IL CALORE
QĪNG
RÈ
PURIFICA
CALORE
YÀO
I rimedi di questa classe trattano il calore interno, caratterizzato da sintomi generali quali febbre,
sete, gola secca, oculodinia ed arrossamento oculare, stipsi, agitazione, ipercromia urinaria,
lingua rossa con induito giallo, polso rapido.
I sintomi varieranno, ed altri se ne aggiungeranno, secondo la localizzazione d’ organo e di stato
e a seconda della presenza di un vuoto di una pienezza.
Questi rimedi vengono suddivisi in sottoclassi variabili a seconda degli Autori: si è pertanto
deciso di adottare la seguente classificazione
RIMEDI CHE DISPERDONO IL FUOCO
RIMEDI CHE RINFRESCANO IL SANGUE
RIMEDI CHE PURIFICANO IL VUOTO-CALORE
RIMEDI CHE SECCANO L' UMIDITÀ
RIMEDI CHE SCIOLGONO I VELENI
RIMEDI CHE LIBERANO DAL CALORE ESTIVO
QĪNG RÈ XIÈ HUŎ YÀO
QĪNG RÈ LIÁNG XUÈ YÀO
QĪNG XŪ RÈ YÀO
QĪNG RÈ ZÀO SHĪ YÀO
QĪNG RÈ JIĔ DÚ YÀO
QĪNG RÈ XIÈ SHŬ YÀO
Come detto all’ inizio, verranno presi in considerazione solo i rimedi presenti in ricette pronte.
32
RIMEDI CHE PURIFICANO IL CALORE E DISPERDONO IL FUOCO
QĪNG
RÈ
XIÈ
HUŎ
PURIFICA
CALORE
DISPERDE
FUOCO
YÀO
In presenza di fuoco interno patologico, la febbre è elevata, la sete intensa, le urine concentrate,
il polso pieno e rapido (anche debordante), la lingua rossa con induito giallo (o secca con
screpolature quando il calore intenso ha consumato i liquidi organici); è sempre presente uno
stato di agitazione mentale.
33
PĪN YĪN
ZHĪ MŬ
NOME BOTANICO
Anemarrhena asphodeloides, rhizoma
WÈI / XÌNG
AMARO, DOLCE/
FREDDA
GUĪ JĪNG
LU, St, KI
Purifica il calore e drena il fuoco
Nutre lo yin ed inumidisce la secchezza
Genera i liquidi organici e purifica il calore
Purifica il calore nel jiao inferiore
Trova indicazione in presenza di calore nel polmone e nello stomaco con febbre alta,
sudorazione , sete intensa, agitazione, urine concentrate con disuria, tosse e dispnea con catarro
giallo e denso.
Poiché possiede la proprietà di nutrire lo yin e generare i liquidi organici è altresì indicata in
caso di vuoto di yin di stomaco (gastriti, gengivostomatiti) e di vuoto di yin di polmone e rene,
con manifestazioni di calore vuoto come sudorazione notturna, sindrome delle ossa fumanti,
calore ai 5 cuori, agitazione, insonnia con sogni spesso agitati e violenti, ed anche segni di falso
fuoco del ming men (eiaculazione precoce, polluzioni notturne).
PUNTI SELEZIONATI
5LU: punto he (acqua) del polmone.
Indicazioni classiche: purifica il calore nel polmone; stimola la discesa del qi di polmone;
disperde la pienezza del petto; espelle i tan dal polmone; benefica la vescica; apre il passaggio
dell’ acqua nel jiao inferiore; rilascia le articolazioni.
Commento: fra le varie azioni, in questa sede si considera la capacità di contrastare la pienezza
di calore nel polmone, in presenza di tosse produttiva con escreato giallo e denso, febbre, sete.
10LU: punto ying (fuoco) di polmone.
Indicazioni classiche: purifica il calore nel polmone; benefica la gola.
Commento: attivo in disturbi acuti della cute e della gola da pienezza di calore nel polmone; è
citato nel Nei jing nella tecnica di provocazione del sudore, insieme a 1SP, 2SP e 9LU.
44St: punto ying (acqua) dello stomaco.
Indicazioni classiche: purifica il calore; trasforma l’ umidità; disperde la pienezza; regolarizza il
qi; calma i dolori; favorisce la digestione; espelle il vento; elimina il vento dal viso.
Commento: purifica il calore e calma il dolore in tutto il meridiano, con particolare tropismo per
l’ alto (gengiviti, stomatiti, gastroduodeniti); elimina il vento dal viso (associato a 4LI); tratta le
sindromi yang ming.
25St: punto mu di grosso intestino.
Indicazioni classiche: favorisce la funzione degli intestini; purifica il calore; purifica il calore
nello stomaco e nel grosso intestino; trasforma l’ umidità; purifica i tan/fuoco; tonifica la milza;
regolarizza il qi, specie di grosso intestino; ferma la diarrea; disperde il ristagno dei cibi; tonifica
il mare del nutrimento.
34
Commento: molto utilizzato nelle patologie da calore-pienezza di stomaco e grosso intestino,
con sete, dolori addominali, pirosi gastrica, induito linguale giallo, alvo diarroico o stitico.
Indicato anche nelle sindromi esterne tipo yang ming nelle flogosi genitourinarie da
calore/umidità nel TRi ed in disturbi mentali da tan/fuoco (ansia, irritabilità, sindromi maniacali).
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante; possiede tropismo per la gola e gli
occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue).
Indicato altresì nei disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello shen (ansia, insonnia) da vuoto
di yin.
2KI: punto ying (fuoco) di rene.
Indicazioni classiche: purifica il vuoto/calore; rinfresca il xue; fortifica yin qiao mai.
Commento: purifica il calore, soprattutto il calore/vuoto, in tutte le situazioni sopra elencate.
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: la sua azione principale è la tonificazione del qi del polmone, nelle patologie
croniche, e la regolarizzazione del polso.
Tuttavia la sua capacità di tonificare lo yin lo rende capace di trattare anche sintomi di
calore/secchezza come flogosi respiratorie con tosse secca.
9KI: punto tsri di yin wei mai.
Indicazioni classiche: tonifica il rene yin; regolarizza yin wei mai; apre il petto; calma lo shen.
Commento: tratta ansia, agitazione, tensione precordiale, palpitazioni da vuoto di yin di rene;
secondo Soulié de Morant è utile in gravidanza per la buona crescita del feto.
35
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Gardenia jasminoides, fructus
AMARO/ FREDDA
ZHĪ ZĬ
Purifica il calore ed elimina l’irritabilità
Drena l’umidità/calore nei tre riscaldatori
Raffredda il sangue ed arresta il sanguinamento
GUĪ JĪNG
Ht, LU, LV, St, TE
Indicata in caso di calore in qi fen, con presenza di febbre alta, agitazione, insonnia,
comportamenti maniacali, senso di calore al petto; nello specifico, può trattare flogosi oculari,
nasali e del cavo orale (TRs), epato-colecistiti con ittero (TRm), enterocoliti, infezioni delle vie
urinarie o genitali (TRi).
L’ azione raffreddante sul sangue consente di trattare emorragie da calore (ematemesi, epistassi,
ematuria, melena, metrorragie)
PUNTI SELEZIONATI
8Ht: punto ying-ben (fuoco) di cuore.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di cuore; purifica i tan/fuoco; colma il vuoto/calore di
cuore; rischiara la mente; regolarizza il qi di cuore; calma lo shen.
Commento: è più efficace nelle forme da pienezza (insonnia, iperonirismo, psicosi, bocca amara,
sete) che nel calore/vuoto; drena il calore verso il piccolo intestino e da qui all’ esterno, per cui è
attivo nelle sindromi lin.
8PC: punto ying-ben (fuoco) del ministro del cuore.
Indicazioni classiche: purifica il calore ed il fuoco di cuore; calma lo shen; rimuove le ostruzioni
dal meridiano.
Commento: molto attivo nel purificare il fuoco di cuore, con tropismo per il cavo orale
(stomatiti, ulcerazioni).
7PC: punto shu-yuan (terra) del ministro del cuore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; purifica il fuoco di cuore; calma lo shen; nutre il sangue
di cuore; sottomette il qi ni di stomaco; purifica i tan/fuoco; rimuove le ostruzioni dal meridiano;
apre gli orifizi.
Commento: purifica il fuoco di cuore nelle sindromi da pienezza, caratterizzate da marcata
ansietà ed agitazione, insonnia con iperonirismo.
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: è il punto più utilizzato per il fuoco di fegato (sete, bocca amara, cefalea,
congiuntiviti, insonnia, iperonirismo).
36
41GB: punto shu-ben (legno) di vescica biliare; punto chiave di dai mai.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità; purifica il calore nel jiao inferiore; regolarizza dai mai.
Commento: punto molto importante, fra l’ altro, nelle flogosi dell’ apparato genitourinario e
nelle colecistiti.
44St: punto ying (acqua) dello stomaco.
Indicazioni classiche: purifica il calore; trasforma l’ umidità; disperde la pienezza; regolarizza il
qi; calma i dolori; favorisce la digestione; espelle il vento; elimina il vento dal viso.
Commento: purifica il calore e calma il dolore in tutto il meridiano, con particolare tropismo per
l’ alto (gengiviti, stomatiti, gastroduodeniti); elimina il vento dal viso (associato a 4LI); tratta le
sindromi yang ming.
5LU: punto he (acqua) del polmone.
Indicazioni classiche: purifica il calore nel polmone; stimla la discesa del qi di polmone;
disperde la pienezza del petto; espelle i tan dal polmone; benefica la vescica; apre il passaggio
dell’ acqua nel jiao inferiore; rilascia le articolazioni.
Commento: contrasta la pienezza di calore nel polmone, in presenza di tosse produttiva con
escreato giallo e denso, febbre, sete.
10SP.
Indicazioni classiche: tonifica, rinfresca e smuove il xue; regolarizza il xue e ne rimuove le stasi;
regolarizza il mestruo.
Commento: tratta l’ algomenorrea da stasi di sangue ma, soprattutto, le meno-metrorragie da
calore; rinfrescando il sangue, tratta le patologie dermatologiche da calore nel xue.
3LU: punto finestra del cielo.
Indicazioni classiche: fa salire il qi alla testa; seda e riequilibra lo shen di polmone; stimola la
memoria e la concentrazione; benefica il cervello; rinfresca il xue; ferma le emorragie; disperde
la pienezza del petto.
Commento: il Ling shu lo segnala per la sua utilità nelle epistassi da fuoco di fegato che
consuma i liquidi.
25St: punto mu di grosso intestino.
Indicazioni classiche: favorisce la funzione degli intestini; purifica il calore; purifica il calore
nello stomaco e nel grosso intestino; trasforma l’ umidità; purifica i tan/fuoco; tonifica la milza;
regolarizza il qi, specie di grosso intestino; ferma la diarrea; disperde il ristagno dei cibi; tonifica
il mare del nutrimento.
Commento: molto utilizzato nelle patologie da calore-pienezza di stomaco e grosso intestino,
con sete, dolori addominali, pirosi gastrica, induito linguale giallo, alvo diarroico o stitico.
Indicato anche nelle sindromi esterne tipo yang ming, nelle flogosi genitourinarie da
calore/umidità nel TRi ed in disturbi mentali da tan/fuoco (ansia, irritabilità, sindromi maniacali).
37
3Ht: punto he (acqua) del cuore.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; calma lo shen; purifica il calore;
purifica il fuoco di cuore; purifica il vuoto/calore; calma e rischiara lo shen; rischiara la mente.
Commento: usato in dispersione ha forte effetto sedativo purificando il fuoco di cuore.
11LI: punto he (terra) di grosso intestino.
Indicazioni classiche: espelle il vento; purifica il calore/umidità; rinfresca il sangue; risolve l’
umidità; regolarizza il sangue e ying qi; benefica le articolazioni e i tendini; calma i dolori
addominali; calma il vomito; regolarizza gli intestini; benefica la pelle; rimuove le ostruzioni dal
meridiano; sottomette lo yang di fegato.
Commento: purifica il calore/umidità nel grosso intestino.
Rinfrescando il sangue, trova tra le principali indicazioni le dermopatie da calore e
calore/umidità, ivi compresa la psoriasi.
6TE: punto king-ben (fuoco) di triplice riscaldatore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; espelle il vento/calore; rimuove le ostruzioni dal grosso
intestino; purifica il calore in grosso intestino; regolarizza il qi nei fu; favorisce il fluire del qi di
fegato; rinfresca il sangue.
Commento: indicato nelle stipsi da calore; rinfrescando il sangue ed espellendo il vento/calore,
trova impiego nelle dermatiti da calore (herpes, orticaria, allergie).
3CV: punto mu di vescica; punto di riunione con i meridiani principali di milza, fegato, rene.
Indicazioni classiche: purifica il calore e il calore/umidità; fortifica lo yang; regolarizza il
mestruo; favorisce il “qi hua” di vescica.
Commento: punto cardine, stimolato in dispersione, nella cura dei disturbi da calore/umidità
della vescica.
39St: punto he specifico dell’ intestino tenue.
Indicazioni classiche: regolarizza le funzioni di stomaco ed intestini; elimina il calore/umidità;
espelle il vento/umidità; calma i dolori addominali; benefica lin.
Commento: eliminando il calore/umidità, trova impiego nelle sindromi lin.
38
RIMEDI CHE PURIFICANO IL CALORE E RINFRESCANO IL SANGUE
QĪNG
RÈ
LIÁNG
XUÈ
PURIFICA
CALORE
RINFRESCA
SANGUE
YÀO
I sintomi citati precedentemente in caso di calore intenso possono aggravarsi e ad essi possono
aggiungersi emorragie, eruzioni cutanee, delirio fino al coma quando il calore raggiunge la
strato del sangue.
Questi rimedi, oltre a questi quadri di pienezza, sono peraltro rivolti anche a stati di calore vuoto
caratterizzati da febbricola e sudorazione notturna, calore in profondità.
39
PĪN YĪN
DÌ HUÁNG
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Rehmannia glutinosa,
DOLCE, AMARO/ FREDDA
radix recens
Purifica il calore e raffredda il sangue
Nutre lo yin e genera i liquidi organici
Raffredda il fuoco di cuore che divampa in alto
Combatte la sete
GUĪ JĪNG
Ht, LV, KI, SI
E’ la radice fresca della rehmannia glutinosa (sheng di huang).
La sua azione di ripristino dei liquidi organici la rende capace di trattare patologie da calore
vuoto (febbricola notturna, secchezza e dolenzia della gola), ma anche malattie da calore esterno
che si sia approfondito sino allo strato del sangue (febbre alta, sete intensa, lingua arrossata con
ulcerazioni del cavo orale), insonnia, agitazione.
Usata insieme a shu di huang (la radice trattata) svolge un’ efficace azione di tonificazione
congiunta di sangue e yin.
PUNTI SELEZIONATI
10SP.
Indicazioni classiche: tonifica, rinfresca e smuove il xue; regolarizza il xue e ne rimuove le stasi;
regolarizza il mestruo.
Commento: tratta l’ algomenorrea da stasi di sangue ma, soprattutto, le meno-metrorragie da
calore; rinfrescando il sangue, tratta le patologie dermatologiche da calore nel xue ed i disturbi
dello shen come (insonnia, agitazione, iperonirismo).
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica lo yin ed il sangue; fa circolare il qi di fegato e lo ammorbidisce; inoltre fa
circolare il sangue e lo rinfresca, per cui trova impiego, fra i tanti, nelle algomenorree e nelle
malattie dermatologiche da calore.
6TE: punto king-ben (fuoco) di triplice riscaldatore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; espelle il vento/calore; rimuove le ostruzioni dal grosso
intestino; purifica il calore in grosso intestino; regolarizza il qi nei fu; favorisce il fluire del qi di
fegato; rinfresca il sangue.
Commento: armonizza la circolazione del qi nei tre riscaldatori, specie per quanto concerne il
fluire del qi del fegato.
E’ inoltre indicato nelle stipsi da calore ed anche, rinfrescando il sangue ed espellendo il
vento/calore, nelle dermatiti da calore (herpes, orticaria, allergie).
40
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante; possiede tropismo per la gola e gli
occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue).
Viene anche utilizzato nei disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello shen (ansia, insonnia) da
vuoto di yin.
3Ht: punto he (acqua) del cuore.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; calma lo shen; purifica il calore;
purifica il fuoco di cuore; purifica il vuoto/calore; calma e rischiara lo shen; rischiara la mente.
Commento: usato in dispersione ha forte effetto sedativo purificando il fuoco di cuore.
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: tratta i sintomi del fuoco di fegato (insonnia, iperonirismo, bocca amara, cefalea,
stipsi, disuria, cefalea, occhi e volto arrossati).
8Ht: punto ying-ben (fuoco) di cuore.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di cuore; purifica i tan/fuoco; colma il vuoto/calore di
cuore; rischiara la mente; regolarizza il qi di cuore; calma lo shen.
Commento: è più efficace nelle forme da pienezza (insonnia, iperonirismo, psicosi, bocca amara,
sete) che nel calore/vuoto; drena il calore verso il piccolo intestino e da qui all’ esterno, per cui è
attivo nelle sindromi lin.
2KI: punto ying (fuoco) di rene.
Indicazioni classiche: purifica il vuoto/calore; rinfresca il xue; fortifica yin qiao mai.
Commento: purifica il calore, ma soprattutto il calore/vuoto, in tutte le situazioni di vuoto del
rene yin.
41
PĪN YĪN
MŬ DĀN PÍ
NOME BOTANICO
Paeonia suffruticosa, cortex
WÈI / XÌNG
PICCANTE, AMARO/
FREDDA
GUĪ JĪNG
Ht, LV, KI, PC
Purifica il calore e raffredda il sangue
Purifica il fuoco vuoto
Purifica il fuoco di fegato che risale
Dinamizza il sangue e ne elimina la stasi
Drena il pus e riduce il gonfiore
Indicata in malattie acute da calore nel sangue con febbre, ematemesi, emoftoe, epistassi,
polimenorrea, ma anche in presenza di disturbi da calore vuoto (febbricola notturna, “ossa
fumanti”).
Utilizzabile anche per sintomi da protratto ristagno di qi e sangue di fegato e conseguente
risalita del fuoco (cefalea, vertigini, oculodinia, crisi ipertensive).
La sua azione mobilizzante e rinfrescante sul sangue la rende utile anche in presenza di masse
addominali dolenti, ivi compresi gli ascessi.
PUNTI SELEZIONATI
10SP.
Indicazioni classiche: tonifica, rinfresca e smuove il xue; regolarizza il xue e ne rimuove le stasi;
regolarizza il mestruo.
Commento: tratta l’ algomenorrea da stasi di sangue ma, soprattutto, le meno-metrorragie e le
masse addominopelviche da calore; rinfrescando il sangue, tratta i sintomi da vuoto di yin
(sudorazioni notturne, insonnia) e le patologie dermatologiche da calore nel xue.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica, rinfresca e fa circolare il sangue, rimuovendone le stasi, specie nell’ ambito
ginecologico ma anche nelle patologie della cute e dello shen.
Inoltre ha effetto favorente sulla circolazione del qi di fegato (“shu gan”) e tonifica il qi del
TRm, in modo da stimolare la produzione di xue che possa ancorare lo shen.
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
42
8PC: punto ying-ben (fuoco) del ministro del cuore.
Indicazioni classiche: purifica il calore ed il fuoco di cuore; calma lo shen; rimuove le ostruzioni
dal meridiano.
Commento: molto attivo nel purificare il fuoco di cuore, con tropismo per il cavo orale
(stomatiti, ulcerazioni).
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: tratta i sintomi del fuoco di fegato (insonnia, iperonirismo, bocca amara, cefalea,
stipsi, disuria, cefalea, occhi e volto arrossati).
38GB: punto king (fuoco) della vescica biliare.
Indicazioni classiche: sottomette lo yang di fegato; purifica il calore; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: sua indicazione sono i disturbi cefalici ed oculari da sviluppo di fuoco di fegato e
risalita dello yang di fegato.
40BL: punto he (terra) di vescica.
Indicazioni classiche: purifica il calore; risolve l’ umidità; rilascia le articolazioni; rimuove le
ostruzioni dal meridiano; rinfresca il xue e ne elimina le stasi; purifica il calore estivo.
Commento: è uno dei principali punti per il trattamento delle dermatiti da calore; tratta anche le
infezioni urinarie e le lombalgie da pienezza.
3PC: punto he (acqua) di ministro del cuore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; scioglie i veleni; sottomette il qi ni di stomaco; rinfresca
e smuove il sangue; dissolve i ristagni; apre gli orifizi; ferma le convulsioni; calma lo shen;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: oltre che nella rianimazione del colpo di calore e nei fibromi uterini, è indicato nel
trattamento delle dermopatie da calore nel sangue e dei disturbi dello shen da eccesso di fuoco
nel cuore.
43
PĪN YĪN
XUÁN SHĒN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Scrophularia
SALATO, AMARO,
ningpoensis, radix
LIEVEMENTE DOLCE/ FREDDA
Purifica il calore e rinfresca il sangue
Nutre lo yin
Drena il fuoco e ne scioglie i veleni
Ammorbidisce gli indurimenti e dissipa i noduli
GUĪ JĪNG
LU, St, KI
Per la sua azione sulla produzione di jin ye, è utilizzata in caso di vuoto di yin conseguente a
malattie da calore che abbiano consumato i liquidi; rinfrescando il sangue trova indicazione in
caso di faringiti, disturbi oculari, sanguinamenti e febbre da calore nel sangue; grazie al potere
ammorbidente dato dal suo sapore salato, è anche utilizzata per noduli da tan/calore, come nel
caso di gozzo e linfadeniti laterocervicali.
PUNTI SELEZIONATI
10SP.
Indicazioni classiche: tonifica, rinfresca e smuove il xue; regolarizza il xue e ne rimuove le stasi;
regolarizza il mestruo.
Commento: tratta l’ algomenorrea da stasi di sangue ma soprattutto, rinfrescando il sangue, tutti
i disturbi da calore nel sangue, in particolare le meno-metrorragie e le patologie dermatologiche.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: nutre e rinfresca il sangue, trattando soprattutto patologie mestruali e
dermatologiche; inoltre, poiché nutre anche lo yin, è utile nei disturbi somatici e psichici da
calore/vuoto per deficit dello yin di rene (sudorazioni notturne, vampate, insonnia).
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: è il punto più importante per nutrire lo yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante; possiede tropismo per la gola e gli
occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue); indicato anche nei disturbi fisici
(sudorazioni notturne) e dello shen (ansia, insonnia) da vuoto di yin.
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
44
Commento: la sua azione principale è la tonificazione del qi del polmone, nelle patologie
croniche, e la regolarizzazione del polso.
Tuttavia, per la sua capacità di tonificare lo yin, può trattare anche disturbi da calore/secchezza
come faringiti e tracheiti con tosse secca.
6TE: punto king-ben (fuoco) di triplice riscaldatore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; espelle il vento/calore; rimuove le ostruzioni dal grosso
intestino; purifica il calore in grosso intestino; regolarizza il qi nei fu; favorisce il fluire del qi di
fegato; rinfresca il sangue.
Commento: armonizza la circolazione del qi nei tre riscaldatori, specie per quanto concerne il
fluire del qi del fegato.
E’ inoltre indicato nelle stipsi da calore ed anche, rinfrescando il sangue ed espellendo il
vento/calore, nelle dermatiti da calore (herpes, orticaria, allergie).
44St: punto ying (acqua) dello stomaco.
Indicazioni classiche: purifica il calore; trasforma l’ umidità; disperde la pienezza; regolarizza il
qi; calma i dolori; favorisce la digestione; espelle il vento; elimina il vento dal viso.
Commento: purifica il calore e calma il dolore in tutto il meridiano, con particolare tropismo per
l’ alto (gengiviti, stomatiti, gastroduodeniti); elimina il vento dal viso (associato a 4LI); tratta le
sindromi yang ming.
10LU: punto ying (fuoco) di polmone.
Indicazioni classiche: purifica il calore nel polmone; benefica la gola.
Commento: attivo in disturbi acuti della cute e della gola da pienezza di calore nel polmone; è
citato nel Nei jing nella tecnica di provocazione del sudore, insieme a 1SP, 2SP e 9LU.
9St: punto mare del qi; punto finestra del cielo.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dalla testa; tonifica e fa scendere il qi; regolarizza il
qi di stomaco e ne combatte il qi ni; riduce le tumefazioni; benefica la gola.
Commento: fra le altre azioni combatte i veleni del calore a livello del collo e della gola
(tonsilliti, tiroiditi, linfadeniti laterocervicali).
10TE: punto he (terra) del triplice riscaldatore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; trasforma l’ umidità e i tan; rilascia le articolazioni e i
tendini; disperde gli ammassi; dissolve i ristagni; regolarizza qi fen e ying fen.
Commento: utilizzato nel calore/umidità nel meridiano, specialmente per tonsilliti e linfadeniti
laterocervicali.
Agisce anche su “ristagni” psichici, specie per forme depressive da stasi del qi di fegato.
45
RIMEDI CHE PURIFICANO IL CALORE E SECCANO L’ UMIDITA’
QĪNG
RÈ
ZÀO
SHĪ
PURIFICA
CALORE
SECCA
UMIDITA’
YÀO
Utilizzabili in presenza di disturbi da calore, come quelli già descritti precedentemente, ai quali
si aggiunga la componente umidità a livello di organi e/o di meridiani.
In tal caso il polso sarà pieno e rapido, ma anche scivoloso; l’ induito linguale sarà giallo e
grasso.
46
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Scutellaria baicalensis, radix
AMARO/ FREDDA
HUÁNG QÍN
Purifica il calore e drena il fuoco nel jiao superiore
Purifica il calore e drena l’umidità
Purifica il calore ed arresta il sanguinamento
Purifica il calore e calma il feto
Sottomette la risalita dello yang del fegato
GUĪ JĪNG
LU, GB, LI, St
I sintomi ai quali si rivolge sono: febbre elevata, agitazione, sete di bevande fredde o (in
presenza di umidità) con difficoltà a bere; tosse con catarro giallo e denso, diarrea da calore,
infezioni genitali e urinarie; emorragie da calore nei tre riscaldatori.
Utilizzata anche per i sintomi da risalita dello yang di fegato (insonnia, bocca amara, cefalea) e
nella minaccia d’ aborto causata da calore/umidità stagnante nell’ utero.
PUNTI SELEZIONATI
5LU: punto he (acqua) del polmone.
Indicazioni classiche: purifica il calore nel polmone; stimola la discesa del qi di polmone;
disperde la pienezza del petto; espelle i tan dal polmone; benefica la vescica; apre il passaggio
dell’ acqua nel jiao inferiore; rilascia le articolazioni.
Commento: fra le varie azioni, in questa sede si considera la capacità di trattare la tosse
produttiva con escreato giallo e denso, febbre, sete causate da pienezza di calore nel polmone.
38GB: punto king (fuoco) della vescica biliare.
Indicazioni classiche: sottomette lo yang di fegato; purifica il calore; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: indicato in presenza di sintomi di calore/umidità in fegato e vescica biliare
(congiuntiviti, flogosi genitali, colecistiti).
24GB: punto mu di vescica biliare.
Indicazioni classiche: elimina il calore/umidità; favorisce la funzione di fegato e vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: trova indicazione in presenza di colelitiasi con o senza ittero, nausea, dolori
ipocondriaci; pesantezza epigastrica.
41GB: punto shu-ben (legno) di vescica biliare; punto chiave di dai mai.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità; purifica il calore nel jiao inferiore; regolarizza dai mai.
Commento: punto molto importante, fra l’ altro, nelle flogosi oculari e dell’ apparato
genitourinario, nei dolori lungo il meridiano di fegato e vescica biliare e nelle colecistiti.
E’ efficace nella minaccia d’ aborto dovuta a ristagno di calore/umidità nell’ utero.
47
44St: punto ying (acqua) dello stomaco.
Indicazioni classiche: purifica il calore; trasforma l’ umidità; disperde la pienezza; regolarizza il
qi; calma i dolori; favorisce la digestione; espelle il vento; elimina il vento dal viso.
Commento: purifica il calore e calma il dolore in tutto il meridiano, con particolare tropismo per
l’ alto (gengiviti, stomatiti, gastroduodeniti); elimina il vento dal viso e tratta le sindromi esterne
che coinvolgono lo yang ming.
22CV: punto finestra del cielo.
Indicazioni classiche: stimola la discesa del qi di polmone; calma la tosse, la dispnea e l’ asma;
benefica la gola; trasforma i tan; purifica il calore; purifica il calore nel polmone.
Commento: indicato nelle sindromi da calore nel polmone, sia acute che croniche.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: tratta la stipsi e la diarrea da calore nel grosso intestino.
11LI: punto he (terra) di grosso intestino.
Indicazioni classiche: espelle il vento; purifica il calore/umidità; rinfresca il sangue; risolve l’
umidità; regolarizza il sangue e ying qi; benefica le articolazioni e i tendini; calma i dolori
addominali; calma il vomito; regolarizza gli intestini; benefica la pelle; rimuove le ostruzioni dal
meridiano; sottomette lo yang di fegato.
Commento: possiede azione sul biao e sul grosso intestino simile a quella di 4LI, salvo lo scarso
tropismo per il viso.
Rinfrescando il sangue, trova tra le principali indicazioni le dermopatie da calore e
calore/umidità, ivi compresa la psoriasi.
37St: punto he specifico del grosso intestino; punto mare del xue.
Indicazioni classiche: regolarizza le funzioni dello stomaco e del grosso intestino; purifica il
calore/umidità; disperde il ristagno dei cibi; calma la dispnea; apre il petto; benefica la milza;
rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: particolarmente indicato in questa sede per la diarrea ed il calore/umidità nel grosso
intestino.
8St: punto di riunione col meridiano di vescica biliare.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; espelle il vento/calore; calma i dolori; benefica
la vista; purifica il calore; ferma la lacrimazione; migliora le vertigini
Commento: tratta le cefalee frontali con vertigini da risalita di yang e di tan.
Agisce anche sul biao, nelle patologie cefaliche ed oculari da vento/calore esterno.
48
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
LÓNG DĂN Gentiana manshhurica, radix
Purifica l’umidità calore
Sottomette il fuoco di fegato
Calma le convulsioni
WÈI / XÌNG
AMARO/ FREDDA
GUĪ JĪNG
GB, LV, St
Rimedio importantissimo per tutti i disturbi da calore/umidità (flogosi oculari, auricolari e dei
genitali esterni, ittero, herpes e altre dermatiti da calore) e da fuoco (vertigini, cefalea, bocca
amara) localizzati nel fegato e nella vescica biliare.
Agisce anche sulle contratture e convulsioni febbrili.
PUNTI SELEZIONATI
38GB: punto king (fuoco) della vescica biliare.
Indicazioni classiche: sottomette lo yang di fegato; purifica il calore; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: trova impiego in congiuntiviti, colecistopatie, flogosi dei genitali esterni da
calore/umidità nel fegato e nella vescica biliare.
40GB: punto yuan di vescica biliare.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità nel fegato e nella vescica biliare.
Commento: tratta il ristagno del qi di fegato, anche per sintomi mentali come l’ incapacità di
prendere delle decisioni; purifica il calore/umidità, per cui tratta le colecistiti e, le flogosi genitourinarie; nella tradizione era utilizzato per la malaria.
41GB: punto shu-ben (legno) di vescica biliare; punto chiave di dai mai.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità; purifica il calore nel jiao inferiore; regolarizza dai mai.
Commento: punto molto importante, fra l’ altro, nelle flogosi oculari e dell’ apparato
genitourinario; nei dolori lungo il meridiano di fegato e vescica biliare e nelle colecistiti.
DAN NAN XUE: punto fuori meridiano, 1 cun sotto 34GB.
Indicazioni classiche: purifica il calore/umidità in fegato e vescica biliare; favorisce il fluire del
qi di fegato; favorisce la funzione di fegato e vescica biliare.
Commento: agisce su tutte le colecistopatie, sia acute che croniche.
19BL: punto shu dorsale di vescica biliare.
Indicazioni classiche: purifica il calore/umidità in vescica biliare; pacifica il qi di stomaco;
rilascia il diaframma.
Commento: indicato nel qi ni di stomaco ma, in particolar modo, nelle epato-colecistopatie acute
e croniche.
49
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità. Rimuove
le stasi di qi e di xue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi del fegato.
Commento: indicato per tutte le patologie da calore/umidità e da stasi del qi di fegato.
24GB: punto mu di vescica biliare.
Indicazioni classiche: elimina il calore/umidità; favorisce la funzione di fegato e vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: trova indicazione in presenza di colelitiasi con o senza ittero, nausea, dolori
ipocondriaci; pesantezza epigastrica.
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: mobilizza e rinfresca il sangue, per cui tratta tutti i disturbi da fuoco, vento e
calore/umidità nel fegato (disturbi oculari, cefalea, vertigini, spasmi) come pure la dismenorrea
da stasi di xue.
34GB: punto he (terra) di vescica biliare; punto hui dei muscoli.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi di fegato; fa circolare il xue; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano; sottomette il qi ni di stomaco; rilascia le articolazioni;
benefica i tendini.
Commento: favorisce l’ armonico fluire del qi di fegato (specie se associato a 3LV) e tratta il
calore/umidità in fegato e vescica biliare, specialmente in associazione con 24GB.
6TE: punto king-ben (fuoco) di triplice riscaldatore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; espelle il vento/calore; rimuove le ostruzioni dal grosso
intestino; purifica il calore in grosso intestino; regolarizza il qi nei visceri; favorisce il fluire del
qi di fegato; rinfresca il sangue.
Commento: rinfresca il sangue ed espelle il vento/calore, per cui è indicato nelle dermatiti da
calore (herpes, orticaria, allergie); altre indicazioni sono le stipsi da calore e i dolori ai fianchi ed
agli ipocondri.
8St: punto di riunione col meridiano di vescica biliare.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; espelle il vento/calore; calma i dolori; benefica
la vista; purifica il calore; ferma la lacrimazione; migliora le vertigini
Commento: tratta le cefalee frontali con vertigini da risalita di yang e di tan.
Agisce anche sul biao, nelle patologie cefaliche ed oculari da vento/calore esterno.
50
31GB: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; rinfresca il sangue; calma il prurito; rimuove le ostruzioni
dal meridiano; fortifica le ossa; benefica i tendini; rilascia le articolazioni.
Commento: molto utilizzato nelle patologie dermatologiche da vento/calore, compreso l’ herpes
zoster; secondo il Su wen mobilizza l’ umidità che si accumula in basso (in tonificazione).
51
RIMEDI CHE BENEFICANO L’ ACQUA E FILTRANO L’ UMIDITA’
LÌ
SHUĬ
SHÈN
SHĪ
BENEFICA
ACQUA
FILTRA
UMIDITA’
YÀO
Questi rimedi sono in grado di stimolare la diuresi ma molti di essi, nel contempo,
metabolizzano l’ umidità consentendone l’ eliminazione con le urine.
La loro indicazione è negli edemi da pienezza (in associazione ai diaforetici) ma soprattutto da
vuoto di qi di polmone, di milza, di rene (in tal caso associati ai tonici); nelle flogosi urinarie,
negli itteri.
Si possono riconoscere tre sottoclassi:
RIMEDI CHE BENEFICANO L’ ACQUA E DECONGESTIONANO I GONFIORI
LÌ SHUĬ XIĀO ZHŌNG YÀO
RIMEDI CHE PURIFICANO E FILTRANO L’ UMIDITA’
QĪNG LÌ SHĪ YÀO
RIMEDI CHE SECCANO L’ UMIDITA’ E BONIFICANO GLI ITTERI
ZÀO SHĪ KĀI HUÁNG DĀN YÀO
52
RIMEDI CHE MOBILIZZANO L’ ACQUA E
DECONGESTIONANO I GONFIORI
LÌ
SHUĬ
XIĀO
ZHŎNG
BENEFICA
ACQUA
DECONGESTIONA
GONFIORE
YÀO
Svolgono azione diuretica, anche in caso di flogosi urinarie.
Poiché, spesso, la ritenzione di jin ye è dovuta ad un vuoto del riscaldatore medio o del rene
yang, vanno sempre associati ai rimedi eziologici.
53
PĪN YĪN NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
FÚ LÍNG Poria cocos, sclerotium DOLCE, INSIPIDO/ NEUTRA
Favorisce la diuresi ed elimina l’umidità
Rafforza la milza ed armonizza il jiao medio
Rafforza la milza e trasforma il flemma
Calma lo shen ed il cuore
GUĪ JĪNG
Ht, SP, LU, KI
L’ indicazione principale è la presenza di ritenzione di liquidi e di umidità, come in caso di
sindromi lin, ma con particolare riferimento alle situazioni in cui il ristagno è dovuto a scarsa
metabolizzazione dei liquidi da parte del riscaldatore medio.
In effetti, possiede un’ azione tonificante sul qi della milza grazie al quale è indicata per disturbi
digestivi (nausea, feci molli, distensione addominale) e per altri sintomi come catarro bronchiale
astenia, senso di pesantezza generalizzata, cefalea gravativa.
Grazie agli effetti sul TRm, la sua peculiarità rispetto ad altri rimedi della stessa categoria è di
agire solo sui liquidi in eccesso.
Possiede altresì effetti sullo shen, trattando quindi palpitazioni, insonnia e scarsa capacità di
concentrazione da vuoto di qi di milza e di cuore: quest’ azione è più spiccata da parte di FÚ
SHÉN, che rappresenta la parte centrale del fungo, con la quale aderisce alla radice del pino.
PUNTI SELEZIONATI
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche.
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: è il principale punto di tonificazione del qi acquisito per cui è attivo, tra l’ altro, su
tutti i disturbi da deficit della milza.
28St.
Indicazioni classiche: benefica la diuresi; apre i passaggi dell’ acqua; benefica lin; regolarizza il
mestruo; regolarizza il qi nell’ addome; calma i dolori.
Commento: favorisce la trasformazione e, soprattutto, l’ eliminazione dei liquidi in caso di
ritenzione urinaria ed edemi.
3SP: punto shu-yuan-ben (terra) della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; trasforma l’ umidità; stimola il cervello; stimola la
memoria e la concentrazione; trasforma i tan; fortifica il rachide.
54
Commento: importantissimo punto per la tonificazione della milza, contribuendo a trasformare
l’ umidità in tutti i 3 riscaldatori, a livello sia somatico che psichico.
12CV: punto mu dello stomaco e del TRm; punto hui dei visceri.
Indicazioni classiche: tonifica lo stomaco; regolarizza il qi di stomaco e ne sottomette il qi ni;
tonifica la milza; risolve l’ umidità.
Commento: l’ azione sulla milza e sull’ umidità è sovrapponibile a quella di 20BL, ma meno
intensa, essendo diretto principalmente allo stomaco.
6CV.
Indicazioni classiche: tonifica e regolarizza il qi; tonifica lo yang e yuan qi; tonifica la milza;
risolve l’ umidità; riscalda il jiao inferiore.
Commento: possiede un effetto tonificante generale, in particolare sul rene yang ma anche sul
TRm e sul cuore; per cui è indicato negli stati di “esaurimento”, sia fisico che mentale;
tonificando la milza, agisce sulla ritenzione di liquidi trattando edemi, flogosi urinarie, diarrea.
9CV.
Indicazioni classiche: favorisce la trasformazione dei liquidi organici; controlla i passaggi dell’
acqua.
Commento: in presenza di umidità in eccesso stimola la trasformazione e l’ eliminazione dei
liquidi.
10KI: punto he-ben (acqua) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica il rene yin; trasforma l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la
diuresi.
Commento: favorisce la diuresi e tratta le flogosi urinarie.
9SP: punto he (acqua) della milza.
Indicazioni classiche: trasforma l’ umidità; benefica il jiao inferiore; tonifica la milza; benefica
la diuresi; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: tonifica la milza; punto in dispersione, tratta tutti i disturbi da umidità (sia calore
che freddo) nel riscaldatore inferiore.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonificando la milza tratta l’ umidità, specie a livello del TRi; tonificando la milza
tratta disturbi dello shen, specialmente l’ insonnia, poiché nutrendo il sangue fa in modo che lo
shen vi resti ancorato.
55
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
ZÉ XIÈ Alisma orientalis, rhizoma
WÈI / XÌNG
DOLCE, INSIPIDO/
FREDDA
GUĪ JĪNG
KI, BL
Stimola la diuresi e drena l’umidità
Combatte l’umidità/calore nel jiao inferiore
Drena il fuoco di rene
Calma il fuoco di fegato
Rispetto a fu ling possiede un’ azione più raffreddante e più rivolta al riscaldatore inferiore: il
suo utilizzo è pertanto indicato per flogosi da umidità/calore a carico dell’ apparato urinario ed
intestinale.
In associazione con i tonici dello yin, è peraltro molto utile in caso di vertigini, acufeni, calore ai
5 cuori legati ad un vuoto di yin di rene, come pure per disturbi cefalici ed oculari da fuoco di
fegato.
PUNTI SELEZIONATI
9CV.
Indicazioni classiche: favorisce la trasformazione dei liquidi organici; controlla i passaggi dell’
acqua.
Commento: stimola la trasformazione e l’ eliminazione dei liquidi in eccesso.
10KI: punto he-ben (acqua) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica il rene yin; trasforma l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la
diuresi.
Commento: favorisce la diuresi e tratta le flogosi urinarie.
53BL.
Indicazioni classiche: apre il passaggio dell’ acqua nel jiao inferiore; stimola la trasformazione e
l’ escrezione dei liquidi.
Commento: molto efficace nella ritenzione di liquidi e nelle flogosi urinarie, anche in
gravidanza.
28BL: punto shu dorsale di vescica.
Indicazioni classiche: regolarizza la vescica; purifica il calore ed il calore/umidità; risolve l’
umidità; calma i dolori; elimina le stasi; apre il passaggio dell’ acqua nel jiao inferiore; fortifica
i lombi.
Commento: molto utilizzato nella patologia urinaria, sia nelle forme flogistiche che in presenza
di ritenzione e di calcolosi.
28St.
Indicazioni classiche: benefica la diuresi; apre i passaggi dell’ acqua; benefica lin; regolarizza il
mestruo; regolarizza il qi nell’ addome; calma i dolori.
Commento: stimola la diuresi in presenza di edemi e ritenzione urinaria da pienezza.
56
3CV: punto mu di vescica; punto di riunione con i meridiani principali di milza, fegato, rene.
Indicazioni classiche: purifica il calore e il calore/umidità; fortifica lo yang; regolarizza il
mestruo; favorisce il “qi hua” di vescica.
Commento: stimolato in dispersione, esercita un’ importante azione nella cura dei disturbi da
calore/umidità della vescica.
39BL.
Indicazioni classiche: apre il passaggio dell’ acqua nel jiao inferiore; stimola la trasformazione e
l’ escrezione dei liquidi nel jiao inferiore; benefica la vescica; rimuove le ostruzioni dal
meridiano.
Commento: importante punto per l’ eliminazione dei liquidi impuri nel TRi, viene utilizzato per
disuria, ritenzione di urina (in dispersione), incontinenza, enuresi (in tonificazione).
5KI: punto tsri del rene.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; benefica la diuresi; fa circolare il xue;
calma i dolori addominali; regolarizza l’ utero.
Commento: utilizzato nelle affezioni urinarie acute (flogosi, coliche, ritenzione acuta di urina) e
nei dolori mestruali.
57
PĪN YĪN
ZHŪ LÍNG
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Polyporus umbellatus, DOLCE, INSIPIDO/ NEUTRA
sclerotium
Promuove la diuresi e drena l’umidità
Facilita la minzione
GUĪ JĪNG
KI, BL
Il suo effetto appare prettamente diuretico, in caso di flogosi del TRi, anche in gravidanza, con
segni variabili di calore.
PUNTI SELEZIONATI
28BL: punto shu dorsale di vescica.
Indicazioni classiche: regolarizza la vescica; purifica il calore ed il calore/umidità; risolve l’
umidità; calma i dolori; elimina le stasi; apre il passaggio dell’ acqua nel jiao inferiore; fortifica
i lombi.
Commento: molto utilizzato nella patologia urinaria, sia nelle forme flogistiche che in presenza
di ritenzione e di calcolosi.
10KI: punto he-ben (acqua) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica il rene yin; trasforma l’ umidità nel TRi; benefica la diuresi.
Commento: favorisce la diuresi e tratta le flogosi urinarie.
9CV.
Indicazioni classiche: favorisce la trasformazione dei liquidi organici; controlla i passaggi dell’
acqua.
Commento: stimola la trasformazione e l’ eliminazione dei liquidi in eccesso.
28St.
Indicazioni classiche: benefica la diuresi; apre i passaggi dell’ acqua; benefica lin; regolarizza il
mestruo; regolarizza il qi nell’ addome; calma i dolori.
Commento: stimola la diuresi in presenza di edemi e ritenzione urinaria da pienezza.
39BL.
Indicazioni classiche: apre il passaggio dell’ acqua nel TRi; stimola la trasformazione e l’
escrezione dei liquidi nel jiao inferiore; benefica la vescica; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: importante punto per l’ eliminazione dei liquidi impuri nel TRi, viene utilizzato per
disuria, ritenzione di urina (in dispersione), incontinenza, enuresi (in tonificazione).
53BL.
Indicazioni classiche: apre il passaggio dell’ acqua nel jiao inferiore; stimola la trasformazione e
l’ escrezione dei liquidi.
Commento: molto efficace nella ritenzione di liquidi: viene segnalato il suo utilizzo negli edemi
gravidici.
58
RIMEDI CHE PURIFICANO E FILTRANO L’ UMIDITA’
QĪNG
LÌ
SHĪ
PURIFICA
FILTRA
UMIDITA’
YÀO
Eliminano l’ eccesso di umidità soprattutto in presenza di calore; la loro azione è, peraltro,
blanda, per cui vanno associati ai rimedi che purificano il calore.
59
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
CHĒ QIÁN ZĬ Plantago asiatica, semen DOLCE/ FREDDA
Stimola la diuresi e purifica il calore
Tratta la diarrea da umidità/calore
Schiarisce la vista e purifica il fegato
Rinfresca il calore nel polmone e ne elimina il catarro
GUĪ JĪNG
BL, KI, LU, LV, SI
Principale indicazione di questo rimedio sono le flogosi dell’ apparato urinario, specie se
accompagnate da ritenzione idrica, e la calcolosi urinaria.
Inoltre trova utilizzo nelle flogosi oculari (ma anche nella cataratta) e nelle bronchiti con tosse e
catarro giallo e denso o striato di sangue.
PUNTI SELEZIONATI
27BL: punto shu dorsale di intestino tenue.
Indicazioni classiche: favorisce le funzioni dell’ intestino tenue; purifica il calore nel jiao
inferiore; risolve l’ umidità; benefica la diuresi; rimuove gli ammassi.
Commento: tratta la diarrea mucosa da calore/umidità, le infezioni addominopelviche, le flogosi
urinarie.
2SI: punto ying (acqua) di intestino tenue.
Indicazioni classiche: purifica il calore; espelle il vento/calore; benefica la diuresi e la
mammella.
Commento: indicato nelle cistiti ed uretriti e nelle flogosi oculari da calore sia interno che
esterno.
40BL: punto he (terra) di vescica.
Indicazioni classiche: purifica il calore; risolve l’ umidità; rilascia le articolazioni; rimuove le
ostruzioni dal meridiano; rinfresca il xue e ne elimina le stasi; purifica il calore estivo.
Commento: agopunto molto efficace nelle infezioni urinarie, nelle dermatiti da calore e nella
lombalgia acuta da pienezza.
39St: punto he specifico dell’ intestino tenue.
Indicazioni classiche: regolarizza le funzioni di stomaco ed intestini; elimina il calore/umidità;
espelle il vento/umidità; calma i dolori addominali; benefica lin.
Commento: pur essendo più indicato in sindromi da vento interno, trova impiego in tutte le
patologie del piccolo intestino, specie per dolori addominali con borborigmi ma anche nelle
flogosi urinarie.
3CV: punto mu di vescica; punto di riunione con i meridiani principali di milza, fegato, rene.
Indicazioni classiche: purifica il calore e il calore/umidità; fortifica lo yang; regolarizza il
mestruo; favorisce il “qi hua” di vescica.
Commento: punto cardine, stimolato in dispersione, nella cura dei disturbi da calore/umidità
della vescica.
60
66BL: punto ying-ben (acqua) della vescica.
Indicazioni classiche: purifica il calore; rimuove le ostruzioni dal meridiano; espelle il vento.
Commento: importantissimo punto per l’ eliminazione del calore dalla vescica (cistiti).
Utilissimo anche nelle sindromi tai yang con cefalea e cervicalgia con rigidità del collo.
5KI: punto tsri del rene.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; benefica la diuresi; fa circolare il xue;
calma i dolori addominali; regolarizza l’ utero.
Commento: utilizzato nelle affezioni urinarie acute (flogosi, coliche, ritenzione acuta di urina) e
nei dolori mestruali.
41GB: punto shu-ben (legno) di vescica biliare; punto chiave di dai mai.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità; purifica il calore nel jiao inferiore; regolarizza dai mai.
Commento: trova impiego nelle flogosi genitourinarie, ma anche nei dolori ai fianchi e nei
disturbi cefalici ed oculari da stasi del qi di fegato.
5LU: punto he (acqua) del polmone.
Indicazioni classiche: purifica il calore nel polmone; stimola la discesa del qi di polmone;
disperde la pienezza del petto; espelle i tan dal polmone; benefica la vescica; apre il passaggio
dell’ acqua nel jiao inferiore; rilascia le articolazioni.
Commento: fra le varie azioni, in questa sede si considera il trattamento delle sindromi da
pienezza di calore nel polmone, con tosse produttiva con escreato giallo e denso, febbre, sete.
61
RIMEDI CHE ESPELLONO IL VENTO E L’ UMIDITA’
QŪ
FĒNG
SHĪ
ESPELLE
VENTO
UMIDITA’
YÀO
Al contrario dei diaforetici, che trattano il vento esterno, e dei rimedi che pacificano il vento,
indicati nelle patologie da vento interno, questi rimedi espellono il vento e l’ umidità che si
localizzano a livello osteoarticolare, muscolare e dei jing luo intralciando la circolazione di qi e
sangue.
Sono pertanto destinati al trattamento delle sindromi ostruttive dolorose (o sindromi bi) che, a
seconda dell’ energia patogena che le determina, possono essere definite sindromi ostruttive
dolorose
- da vento (migrante)
- da freddo (algica)
- da umidità (fissa)
- da calore
Questa classificazione va fatta risalire a tempi lontani, visto che nel XVI secolo Zhang Jie Bin
afferma:
- Il vento si muove e cambia rapidamente, causando la sindrome ostruttiva dolorosa migrante.
Il freddo invade i muscoli, i tendini e le ossa, raccoglie e annoda ed è difficile da eliminare; ciò
ostruisce il movimento della yang qi che provoca a sua volta dolore intenso e in seguito la
sindrome ostruttiva dolorosa. La sindrome ostruttiva dolorosa fissa [è caratterizzata da]
pesantezza, ostruzione della circolazione e dolore provocato dalla presenza di umidità nei
muscoli - .
A queste sindromi, tutte di origine esterna e da pienezza, si aggiunge un quadro cronico, da
vuoto, detto sindrome ostruttiva dolorosa cronica (o delle ossa).
All’ interno di questa categoria vengono distinte 3 sottoclassi , non sempre ben distinte fra di
loro e rispetto ad altre categorie: ad esempio, si vedrà come sang ji sheng venga da molti Autori
classificato come tonico del sangue.
In questo lavoro ci si riferisce alla seguente classificazione:
RIMEDI CHE ELIMINANO I DOLORI
XIĀO TÒNG YÀO
RIMEDI CHE RILASCIANO I MUSCOLI ED ACCELERANO I COLLEGAMENTI
RÓNG JĪN HUÓ LUÒ YÀO
RIMEDI CHE RINFORZANO I MUSCOLI E SANANO LE OSSA
QIÁNG JĪN JIĀN GŬ YÀO
62
RIMEDI CHE ELIMINANO I DOLORI
XIĀO
TÒNG
ELIMINA
DOLORE
YÀO
L’ azione di questi rimedi è puramente sintomatica, per cui vanno associati di volta in volta ai
rimedi eziologici.
63
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
DÚ HUÓ Angelica pubescens, radix
Caccia il vento/freddo/umidità
Combatte il dolore
Libera la superficie
WÈI / XÌNG
PICCANTE, AMARO/ TIEPIDA
GUĪ JĪNG
KI, BL
Indicazione principale di questo rimedio sono le artromialgie migranti o a plurima
localizzazione, spesso accompagnate da parestesie ed ipomiotrofie, associate a timore del vento
ed aggravate dal freddo-umidità, con particolare localizzazione in Zu Shao Yin (regione lombare,
arti inferiori).
PUNTI SELEZIONATI
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonificando il rene in entrambe le sue radici, ma soprattutto quella yin, è molto
attivo, tra l’ altro, nelle lombalgie croniche (lomboartrosi).
60BL: punto king (fuoco) di vescica.
Indicazioni classiche: espelle il vento; rimuove le ostruzioni dal meridiano; rilascia i tendini e le
articolazioni; purifica il calore; fa circolare il xue; fortifica i lombi; calma i dolori.
Commento: attivo nelle patologie dolorose croniche da vuoto di tutto il rachide, in particolare
nelle lombosciatalgie.
3GV: punto locale.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; fortifica la regione lombosacrale e gli arti inferiori;
riscalda il jiao inferiore; disperde il freddo/umidità.
Commento: utilizzabile nelle lombalgie da vuoto di rene yang, specialmente se irradiate agli arti
inferiori.
10BL: punto mare del qi; punto finestra del cielo.
Indicazioni classiche: espelle il vento esterno; disperde il nei feng; fa circolare e scendere il qi;
purifica il cervello; apre gli orifizi; ammorbidisce le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal
meridiano; benefica la vista; fortifica la regione lombare.
Commento: la sua azione si manifesta maggiormente sul rachide cervicodorsale, ma è attivo
anche nelle lombalgie acute.
54BL: punto locale.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; calma i dolori.
Commento: specialmente se dolente alla palpazione, tratta le lombalgie irradiate agli arti
inferiori.
64
58BL: punto luo di vescica.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; fortifica i lombi; fa salire lo yang.
Commento: indicato nelle lombalgie e nelle lombosciatalgie irradiate nei territori di vescica e di
vescica biliare.
65
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
QÍN JIĀO
Gentiana
PICCANTE, AMARO/ NEUTRA
macrophylla, radix
Caccia il vento/umidità
Purifica l’umidità/calore
Tratta il calore vuoto
Umidifica gli intestini e muove le feci
GUĪ JĪNG
GB, LV, St
Indicata in presenza di poliartralgie migranti da freddo o da calore, sia acute che croniche, con
contratture e crampi soprattutto alle estremità.
Trova utilizzo anche per disturbi da calore vuoto (febbricole e sudorazioni notturne, calore ai 5
cuori, sindrome delle ossa fumanti), nell’ ittero, nella stipsi da secchezza.
PUNTI SELEZIONATI
34GB: punto he (terra) di vescica biliare; punto hui dei muscoli.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi di fegato; fa circolare il xue; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano; sottomette il qi ni di stomaco; rilascia le articolazioni;
benefica i tendini.
Commento: come punto hui dei muscoli, e favorendo l’ armonico fluire del qi di fegato, è
indicato nelle sindromi bi con azione sia decontratturante che potenziante la muscolatura
scheletrica .
21SP: punto grande luo di milza.
Indicazioni classiche: smuove il xue nei luo; fa circolare il qi ed il xue; apre il petto.
Commento: trova utilizzo nelle mialgie generalizzate, accentuate dallo sforzo, causate da stasi di
sangue e di qi ed accompagnate da astenia agli arti.
Aprendo il petto, tratta anche le forme asmatiformi.
24GB: punto mu di vescica biliare.
Indicazioni classiche: elimina il calore/umidità; favorisce la funzione di fegato e vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: trova indicazione per ittero, nausea, dolori ipocondriaci; pesantezza epigastrica;
inoltre, favorendo la circolazione del qi, è utile nelle artromialgie migranti con tendenza alla
contrattura.
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: fra i molteplici effetti agisce, stimolando la circolazione del qi di fegato, sulle
mialgie e contratture.
66
41GB: punto shu-ben (legno) di vescica biliare; punto chiave di dai mai.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità; purifica il calore nel jiao inferiore; regolarizza dai mai.
Commento: molto importante nelle flogosi genitourinarie e nelle colecistiti, può essere utilizzato
nelle sindromi bi da umidità dell’ arto inferiore, in particolare dell’ anca e del ginocchio.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è il punto di tonificazione del meridiano e, essendo un punto acqua, nutre lo yin ed
il sangue del fegato (punto in tonificazione); di conseguenza possiede anche un effetto
miorilassante.
67
RIMEDI CHE RINFORZANO I MUSCOLI E SANANO LE OSSA
QIÁNG
JĪN
JIĀN
GŬ
RINFORZA
MUSCOLO
SANA
OSSO
YÀO
Rispetto alla traduzione comunemente riportata, si è preferito interpretare il termine JĪN come
“muscolo” anziché “tendine”, poiché l’ azione di queste sostanze si svolge a livello della massa
muscolare.
68
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
SĀNG JÌ SHĒNG Taxillus chinensis, herba AMARO, DOLCE/ NEUTRA
Combatte il vento/umidità
Nutre il fegato ed i reni, rafforzando tendini ed ossa
Stabilizza la gravidanza
Sostiene il sangue
GUĪ JĪNG
LV, KI
Alcuni Autori lo classificano fra i tonici del sangue.
Indicato nelle sindromi bi da vento-umidità in qualsiasi parte del corpo, ma in particolare alla
regione lombare ed alle ginocchia.
Nutre lo yin ed il sangue di fegato e rene, per cui rinforza le ossa ed i muscoli, ma anche denti e
capelli; inoltre è utilizzato in gravidanza, per lombalgie ma anche per perdite ematiche e
minaccia d’ aborto causate da vuoto di rene e fegato.
PUNTI SELEZIONATI
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: tonifica il rene, in particolare il rene yang: tratta le patologie ossee sistemiche, la
diarrea della quinta ora e le lombalgie, anche gravidiche, soprattutto quelle croniche da vuoto;
tratta la minaccia d’ aborto da vuoto di yang.
La tonificazione della radice yin permette invece di trattare disturbi cronici oculari ed auricolari,
soprattutto nell’ anziano; nutrendo i midolli, tratta l’ astenia, le vertigini, i deficit cognitivi e
della memoria.
11BL: punto mare del xue; punto hui delle ossa.
Indicazioni classiche: nutre il xue; espelle il vento; libera il biao; fortifica le ossa; ammorbidisce
le articolazioni.
Commento: indicato per tutte le patologie ossee, acute e croniche, ma in particolare in caso di
dolori cronici con rigidità articolare.
Se tonificato è utile per trattare le sindromi bi da vento nutrendo il sangue; in dispersione espelle
il vento esterno.
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonificando entrambe le radici del rene, tratta tutte le lombalgie croniche, anche in
gravidanza, e tutti i disturbi da deficit di jing.
69
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è il punto di tonificazione del meridiano e, essendo un punto acqua, nutre lo yin ed
il sangue del fegato (punto in tonificazione); di conseguenza possiede anche un effetto
miorilassante.
60BL: punto king (fuoco) di vescica.
Indicazioni classiche: espelle il vento; rimuove le ostruzioni dal meridiano; rilascia i tendini e le
articolazioni; purifica il calore; fa circolare il xue; fortifica i lombi; calma i dolori.
Commento: attivo sulle rachialgie croniche da vuoto, specialmente sulle lombosciatalgie.
4KI: punto luo di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; fortifica i lombi; solleva lo shen; fortifica l’ azione dei reni
nell’ afferrare il qi.
Commento: molto utile nelle lombalgie croniche da vuoto di yin.
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: nutre lo yin in generale, ma in particolare del rene; arricchisce i liquidi organici, per
cui esercita un effetto umidificante; possiede, fra l’ altro, tropismo per l’ utero, regolarizzandone
la funzione e trattando, in particolare, l’ amenorrea.
3GV: punto locale.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; fortifica la regione lombosacrale e gli arti inferiori;
riscalda il jiao inferiore; disperde il freddo/umidità.
Commento: utilizzato per lombalgie da vuoto di rene yang, anche in gravidanza, specialmente se
irradiate agli arti inferiori.
3SP: punto shu-yuan-ben (terra) della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; trasforma l’ umidità; stimola il cervello; stimola la
memoria e la concentrazione; trasforma i tan; fortifica il rachide.
Commento: utilizzato nelle sindromi da vuoto della milza, tratta l’ umidità nei tre jiao.
E’ segnalato nel Nei jing il suo utilizzo nelle rachialgie croniche, specie a livello dorsolombare.
70
RIMEDI CHE TRASFORMANO I TAN,
FERMANO LA TOSSE E CALMANO LA DISPNEA
HUÀ
TÁN
ZHĬ
KÉ
PÍNG
CHUĂN
TRASFORMA
MUCOSITA’
FERMA
TOSSE
CALMA
DISPNEA
YÀO
Sono rimedi attivi sui disturbi provocati dai tan materiali, con particolare riguardo ai sintomi
respiratori (tosse produttiva, dispnea) e gastroenterici (nausea, tensione addominale, inappetenza)
e dai tan immateriali che si possono formare a livello di meridiani (noduli, parestesie) alla gola
(linfadeniti, noduli tiroidei) o a livello di shen, con comparsa di palpitazioni, confusione mentale
ed altro.
Vengono suddivisi in tre sottoclassi:
RIMEDI CHE PURIFICANO E TRASFORMANO I TAN/CALORE
QĪNG HUÀ RÈ TÁN YÀO
RIMEDI CHE RISCALDANO E TRASFORMANO I TAN/FREDDO
WĒN HUÀ HÁN TÁN YÀO
RIMEDI CHE CONTROLLANO LA TOSSE E CALMANO LA DISPNEA
ZHĪ KÉ PÍNG CHUĀN YÀO
71
RIMEDI CHE RISCALDANO E TRASFORMANO I TAN/FREDDO
WĒN
HUÀ
HÁN
TÁN
RISCALDA
TRASFORMA
FREDDO
MUCOSITA’
YÀO
Questi rimedi sono utilizzati in presenza di sintomi da umidità quali tosse e dispnea con catarro
abbondante, chiaro e fluido; pesantezza gastrica con nausea e vomito; polso scivoloso; lingua
con induito bianco e spesso.
72
PĪN YĪN
BÀN XIÀ
NOME BOTANICO
Pinellia ternata,
rhizoma
Asciuga l’umidità e trasforma il flemma
Fa discendere il qi ed arresta il vomito
Armonizza lo stomaco
Scioglie i noduli e riduce la distensione
WÈI / XÌNG
PICCANTE/ TIEPIDA,
TOSSICA
GUĪ JĪNG
SP, St, LU
Impiegata nelle patologie da tan/freddo ad andamento prevalentemente cronico, in cui la milza
in vuoto non è in grado di metabolizzare i liquidi organici.
Tratta la tosse con catarro abbondante, bianco e fluido; nausea con conati di vomito acquoso,
diarrea, gonfiore addominale, pesantezza epigastrica; è altresì indicata in presenza di dolori
artromuscolari diffusi, noduli sottocutanei, disturbi sensitivi (parestesie) da tan/freddo depositati
nei meridiani.
PUNTI SELEZIONATI
40St: punto luo dello stomaco.
Indicazioni classiche: armonizza lo stomaco; trasforma i tan; trasforma l’ umidità; purifica il
calore; apre il petto; calma la dispnea; calma lo shen.
Commento: si tratta del punto più attivo sui tan di qualunque sede, in particolare a livello
gastroenterico e polmonare ma anche sui disturbi dello shen legati ad ostruzione degli orifizi
dell’ alto (fobie, ansia, confusione mentale).
12CV: punto mu dello stomaco e del TRm; punto hui dei visceri.
Indicazioni classiche: tonifica lo stomaco; regolarizza il qi di stomaco e ne sottomette il qi ni;
tonifica la milza; risolve l’ umidità.
Commento: indicato nelle situazioni di deficit del qi del TRm, in presenza di anoressia,
pesantezza, gonfiore addominale; tonificando la milza tratta i tan di tutto il corpo.
17CV: punto mu del ministro del cuore e del TRs; punto hui del qi; punto mare del qi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; regolarizza il qi; disperde la pienezza del petto; purifica il
polmone; stimola la discesa del qi di polmone e ne sottomette il qi; trasforma i tan; benefica il
diaframma e la mammella; regolarizza la lattazione.
Commento: stimola la diffusione del qi di polmone; disperde le stasi di qi nel petto, soprattutto
in presenza di tan.
Tratta anche disturbi da stasi del qi gastrico: rigurgiti, nausea, ernia jatale.
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: tonifica il qi del polmone e tratta i tan nelle bronchiti croniche.
Regolarizza il polso; tonificando lo yin tratta anche faringotracheiti con tosse secca.
73
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche.
3SP: punto shu-yuan-ben (terra) della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; trasforma l’ umidità; stimola il cervello; stimola la
memoria e la concentrazione; trasforma i tan; fortifica il rachide.
Commento: essendo uno dei punti principali per tonificare la milza, trasforma l’ umidità in tutti i
tre jiao.
21BL: punto shu dorsale dello stomaco.
Indicazioni classiche: regolarizza lo stomaco; tonifica e pacifica il qi di stomaco; stimola la
discesa del qi di stomaco; risolve l’ umidità; alleggerisce il ristagno dei cibi.
Commento: facilita la discesa del qi di stomaco, eliminandone il qi ni; tonifica il qi di stomaco e
milza, per cui elimina l’ umidità.
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: tonifica il qi ed il sangue di tutto il cielo posteriore per cui, tra i tanti effetti,
disperde l’ umidità e riduce gli edemi di tutto l’ organismo.
5LU: punto he (acqua) del polmone.
Indicazioni classiche: purifica il calore nel polmone; stimola la discesa del qi di polmone;
disperde la pienezza del petto; espelle i tan dal polmone; benefica la vescica; apre il passaggio
dell’ acqua nel jiao inferiore; rilascia le articolazioni.
Commento: tratta la pienezza di calore nel polmone, caratterizzata dalla presenza di tosse
produttiva con escreato giallo e denso, febbre, sete.
Può, tuttavia, essere utilizzato anche nelle forme croniche da tan/calore e (punto in dispersione)
nelle patologie da tan/freddo.
74
RIMEDI CHE REGOLANO L’ ENERGIA
LĬ
QÌ
REGOLA
ENERGIA
YÀO
Questi rimedi hanno la funzione di regolare la corretta circolazione del qi, intervenendo su
disturbi da ristagno (qi zhi) e controcorrente (qi ni) degli organi direttamente deputati a questa
funzione:
-Stomaco (che lo accoglie) e Milza (che lo diffonde): gonfiore e dolore addominale, nausea,
singhiozzo, eruttazioni acide, diarrea.
-Polmone (che ne è il maestro): tosse, asma, oppressione toracica.
-Fegato (che ne regola il flusso): irregolarità mestruali, disturbi mammari, ernie inguino-crurali,
dolore costrittivo ai fianchi, irritabilità.
Una migliore circolazione del qi si rifletterà positivamente sul fluire del xue.
Anche i traumatismi ed i loro esiti sono considerati un ristagno di qi: in tal caso il dolore è meno
intenso e fisso rispetto a quello provocato dalla stasi di xue.
75
PĪN YĪN
CHÉN PÍ
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Citrus reticulata,
PICCANTE, AMARO/
pericarpium
TIEPIDA, AROMATICA
Fa circolare il qi e rinforza la milza
Asciuga l’umidità e trasforma il flemma
Dirige il qi in basso
Previene i ristagni
GUĪ JĪNG
LU, SP, St
Facendo circolare il qi è indicato per disturbi digestivi da ristagno di qi nel TRm (meteorismo,
epigastralgia, senso di tensione epigastrica) e respiratori (dispnea e tosse con catarro bronchiale
abbondante, chiaro e schiumoso).
Portando il qi verso il basso tratta i sintomi del qi ni di stomaco.
Rinforzando la milza tratta l’ umidità.
PUNTI SELEZIONATI
13BL: punto shu dorsale del polmone.
Indicazioni classiche: stimola la diffusione e la discesa del qi di polmone; tonifica e regolarizza
il qi di polmone; libera il biao; regolarizza ying e wei qi; purifica il calore; ferma la tosse.
Commento: facilita la discesa del qi di polmone, per cui è utilizzabile in presenza di tosse,
dispnea, asma.
21BL: punto shu dorsale dello stomaco.
Indicazioni classiche: regolarizza lo stomaco; tonifica e pacifica il qi di stomaco; stimola la
discesa del qi di stomaco; risolve l’ umidità; alleggerisce il ristagno dei cibi.
Commento: facilita la discesa del qi di stomaco, eliminandone il qi ni; tonifica il qi di stomaco e
milza, per cui elimina l’ umidità.
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: tonifica e dinamizza il qi del polmone, soprattutto nelle patologie interne; tratta le
mucosità del polmone (asma, bronchiti croniche) ma, tonificandone lo yin, si può utilizzare
anche nelle flogosi con tosse secca.
Utile anche nei deficit di zong qi che provochino afonia e freddo alle mani.
4SP: punto luo di milza; punto chiave di chong mai.
Indicazioni classiche: tonifica la milza; armonizza lo stomaco; trasforma l’ umidità; fa circolare
il qi; regolarizza chong mai ed il mestruo; ferma le emorragie; disperde la pienezza; rimuove le
ostruzioni dal meridiano.
Commento: rinforza il jiao medio e, come punto luo, ne fa circolare il qi, per cui agisce sui
sintomi da vuoto del qi di milza ma anche sul qi ni da pienezza dello stomaco che provochi
dolore epigastrico ed addominale e nausea.
76
40St: punto luo dello stomaco.
Indicazioni classiche: armonizza lo stomaco; trasforma i tan; trasforma l’ umidità; purifica il
calore; apre il petto; calma la dispnea; calma lo shen.
Commento: si tratta del punto più attivo sui tan di qualunque sede, in particolare a livello
gastroenterico e polmonare ma anche sui disturbi dello shen legati ad ostruzione degli orifizi
dell’ alto (fobie, ansia, confusione mentale).
10CV: punto di riunione col meridiano principale di milza.
Indicazioni classiche: favorisce la discesa del qi di stomaco; disperde il ristagno dei cibi;
tonifica la milza; regolarizza lo stomaco.
Commento: utilizzato per stimolare la funzionalità dello stomaco, evitandone ristagni e sintomi
di qi ni.
11CV.
Indicazioni classiche: favorisce le funzioni dello stomaco di “marcire e maturare”; stimola la
discesa del qi dello stomaco.
Commento: stimolando la discesa del qi di stomaco, ne tratta i sintomi da pienezza come dolore
distensivo, nausea, vomito.
13CV.
Indicazioni classiche: sottomette il qi ni di stomaco; regolarizza lo stomaco.
Commento: agopunto importantissimo nel trattamento del qi ni di stomaco.
17CV: punto mu del ministro del cuore e del TRs; punto hui del qi; punto mare del qi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; regolarizza il qi; disperde la pienezza del petto; purifica il
polmone; stimola la discesa del qi di polmone e ne sottomette il qi; trasforma i tan; benefica il
diaframma e la mammella; regolarizza la lattazione.
Commento: tonifica il qi del polmone e ne stimola la diffusione verso il basso e verso la
superficie; disperde le stasi di qi nel petto, specie in presenza di tan (tosse, dispnea).
Attivo anche nel deficit del qi di stomaco che provochi, nausea e rigurgiti.
14SP.
Indicazioni classiche: smuove il qi; regolarizza il qi; sottomette il qi ni.
Commento: utilizzato in caso di nausea, rigurgiti, eruttazioni e dolore addominale da stasi di qi e
qi ni di stomaco.
77
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
XIĀNG FÙ Cyperus rotundus, rhizoma
WÈI / XÌNG
PICCANTE, LIEVEMENTE
AMARO, LIEVEMENTE
DOLCE/ NEUTRA
GUĪ JĪNG
LV, TE, GB
Fa circolare e regolarizza il qi del fegato
Regola le mestruazioni ed allevia il dolore
Tratta i sintomi da ristagno di qi del fegato (dolori ai fianchi ed ai lati del torace, dolori e/o
tumefazioni mammarie, disturbi mestruali, ernie inguino-crurali) e del riscaldatore medio
(pienezza e/o dolore epigastrico, nausea, vomito, rigurgiti).
Usato nei disturbi mestruali da ristagno di qi, quali amenorrea o dismenorrea, e nei sintomi
psichici (irritabilità, variabilità di umore).
PUNTI SELEZIONATI
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: utilizzato in tutti i disturbi da ristagno del qi di fegato, a livello mestruale, digestivo,
di meridiano ed anche su tutti i disturbi dello shen.
34GB: punto he (terra) di vescica biliare; punto hui dei muscoli.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi di fegato; fa circolare il xue; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano; sottomette il qi ni di stomaco; rilascia le articolazioni;
benefica i tendini.
Commento: favorisce l’ armonico fluire del qi di fegato (specie se associato a 3LV) per cui, fra
le altre azioni, regolarizza il qi di stomaco.
Facendo circolare anche il xue, è utile nei disturbi mestruali da ristagno di qi di fegato e sangue.
6PC: punto luo del ministro del cuore; punto chiave di yin wei mai.
Indicazioni classiche: apre il petto; disperde la pienezza del petto; regolarizza il qi e il xue di
cuore; regolarizza san jiao; armonizza lo stomaco e ne sottomette il qi ni; favorisce il fluire del
qi di fegato; calma lo shen; regolarizza jue yin e l’ utero.
Commento: agopunto importantissimo per il trattamento della nausea e del vomito, poiché tratta
il qi ni di stomaco.
Trova ampio impiego in tutti i disturbi somatici e psichici da ristagno del qi di fegato (sindrome
premestruale, ansia, irritabilità, collera repressa) e da stasi di qi e sangue di cuore (dolore
toracico, insonnia, iperonirismo).
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
78
Commento: punto in tonificazione, trova impiego per la stasi del qi di fegato; inoltre (associato
a 17BL) nutre il sangue di fegato.
14LV: punto mu di fegato.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi ed il xue; favorisce il fluire del qi di fegato; benefica lo
stomaco; regolarizza il fegato e la vescica biliare; rinfresca il xue; benefica la mammella.
Commento: utilizzato, fra l’ altro, nella disarmonia fegato/stomaco e, in minor misura, per la
disarmonia fegato/milza verso la quale è più attivo 13LV.
13LV: punto mu di milza; punto hui degli zang.
Indicazioni classiche: benefica la milza e lo stomaco; benefica il fegato e la vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato; ferma il vomito e la diarrea; disperde il ristagno dei cibi.
Commento: molto utilizzato per dolore addominale, diarrea e borborigmi da disarmonia
fegato/milza per ristagno del qi di fegato.
41GB: punto shu-ben (legno) di vescica biliare; punto chiave di dai mai.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità; purifica il calore nel jiao inferiore; regolarizza dai mai.
Commento: punto molto importante nelle flogosi dell’ apparato genitourinario e nelle colecistiti,
ma anche nelle cefalee da stasi di qi di fegato.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica, rinfresca e fa circolare il sangue, rimuovendone le stasi, specie nell’ ambito
ginecologico ma anche nelle patologie della cute e dello shen.
Inoltre ha effetto favorente sulla circolazione del qi di fegato (“shu gan”) e tonifica il qi del
TRm, in modo da stimolare la produzione di xue che possa ancorare lo shen.
79
PĪN YĪN NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Citrus aurantium,
AMARO, PICCANTE/
ZHĬ QIÀO
fructus
LIEVEMENTE FREDDA
Fa circolare il qi e scioglie i ristagni
Indirizza il qi verso il basso e sblocca l’intestino
Scioglie le mucosità
Innalza il qi mediano
GUĪ JĪNG
SP, St, LI
Indicato nella pienezza addominale da ristagno di cibo; nella stipsi da calore; nelle mucosità a
livello gastrico e polmonare.
Innalzando il qi è utilizzato nelle ptosi e prolassi, nell’ ipotensione arteriosa.
Il frutto acerbo, ZHĬ SHÌ, possiede azione più energica, per cui è più indicato nella stipsi.
PUNTI SELEZIONATI
4SP: punto luo di milza; punto chiave di chong mai.
Indicazioni classiche: tonifica la milza; armonizza lo stomaco; trasforma l’ umidità; fa circolare
il qi; regolarizza chong mai ed il mestruo; ferma le emorragie; disperde la pienezza; rimuove le
ostruzioni dal meridiano.
Commento: tonifica la milza in presenza di disturbi sia fisici (anoressia, diarrea, gonfiore,
perdite genitali) che psichici (confusione mentale, dismnesie, “testa pesante”).
Agisce sui disturbi da pienezza dello stomaco, quali dolori epigastrici, rigurgiti, nausea e vomito
da qi ni.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: fra le molte azioni, regolarizza le funzioni del grosso intestino, in presenza sia di
diarrea che di stipsi; inoltre, regolando la salita e la discesa di yin e yang, è attivo sul qi ni di
stomaco e di polmone.
21BL: punto shu dorsale dello stomaco.
Indicazioni classiche: regolarizza, tonifica e pacifica il qi di stomaco; fa scendere il qi; stimola
la discesa del qi dello stomaco; risolve l’ umidità; alleggerisce il ristagno dei cibi.
Commento: elimina il ristagno dei cibi e favorisce la discesa del qi dello stomaco, trattando tutti
i disturbi da qi ni (nausea, vomito, singhiozzo) e da pienezza (dolore e gonfiore epigastrico).
12CV: punto mu dello stomaco e del TRm; punto hui dei visceri.
Indicazioni classiche: tonifica lo stomaco; regolarizza il qi di stomaco e ne sottomette il qi ni;
tonifica la milza; risolve l’ umidità.
Commento: tratta tutti i disturbi da vuoto e da stasi di qi del TRm; sottomette il qi ni di stomaco
ma è più blando di 13CV.
80
13CV.
Indicazioni classiche: sottomette il qi ni di stomaco; regolarizza lo stomaco.
Commento: agopunto importantissimo nel trattamento del qi ni di stomaco.
25St: punto mu di grosso intestino.
Indicazioni classiche: favorisce la funzione degli intestini; purifica il calore; purifica il calore
nello stomaco e nel grosso intestino; trasforma l’ umidità; purifica i tan/fuoco; tonifica la milza;
regolarizza il qi, specie di grosso intestino; ferma la diarrea; disperde il ristagno dei cibi; tonifica
il mare del nutrimento.
Commento: utile nelle patologie da calore-pienezza di stomaco e grosso intestino, con sete,
dolori addominali, pirosi gastrica, induito linguale giallo, alvo diarroico o stitico.
Indicato anche nelle sindromi yang ming, nelle flogosi genitourinarie da calore/umidità nel TRi
ed in disturbi mentali da tan/fuoco (ansia, irritabilità, sindromi maniacali).
20GV: punto di riunione di tutti i meridiani yang; punto mare dei midolli.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; restaura lo yang; purifica il calore; estingue il nei feng;
fortifica la funzione di salita della milza; restaura la coscienza; purifica lo shen; restaura la
mente.
Commento: stimola la funzione di risalita propria della milza; portando alla testa lo yang puro e
trattando ptosi e prolassi.
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche; utile anche nei prolassi
da crollo del qi di milza.
14LV: punto mu di fegato.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi ed il xue; favorisce il fluire del qi di fegato; benefica lo
stomaco; regolarizza il fegato e la vescica biliare; rinfresca il xue; benefica la mammella.
Commento: utilizzato, fra l’ altro, nella disarmonia fegato/stomaco e, in minor msura, per la
disarmonia fegato/milza verso la quale è più attivo 13LV.
13LV: punto mu di milza; punto hui degli zang.
Indicazioni classiche: benefica la milza e lo stomaco; benefica il fegato e la vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato; ferma il vomito e la diarrea; disperde il ristagno dei cibi.
Commento: molto utilizzato per dolore addominale, diarrea e borborigmi da disarmonia
fegato/milza per ristagno del qi di fegato.
81
RIMEDI CHE REGOLANO IL SANGUE
LĬ
XUÈ
REGOLA
SANGUE
YÀO
Sono suddivisi nelle due sottoclassi qui riportate, che trattano rispettivamente le stasi di sangue e
le emorragie; non trattano le altre patologie del sangue, da vuoto e da calore.
RIMEDI CHE ATTIVANO LA CIRCOLAZIONE DEL SANGUE E NE ELIMINANO LA STASI
HUÓ XUÈ QŪ YŪ YÀO
RIMEDI CHE FERMANO IL SANGUINAMENTO
ZHĪ XUÈ YÀO
82
RIMEDI CHE ATTIVANO LA CIRCOLAZIONE DEL SANGUE
E NE ELIMINANO LA STASI
HUÓ
XUÈ
QŪ
YŪ
ACCELERA
SANGUE
ELIMINA
RISTAGNO DI SANGUE
YÀO
Attivano ed accelerano la circolazione del sangue; alcuni di essi, più energici, rompono in modo
deciso le stasi di sangue che sono riconoscibili, secondo i concetti della Medicina occidentale,
negli ascessi, nei traumatismi, nelle ischemie, in disturbi ginecologici quali a- o dismenorrea,
fibromi uterini.
Sono riconducibili a stasi di sangue anche epatopatie e nefropatie croniche ed alcune forme di
emorragia gastroenterica e del post-partum.
La stasi di xue è sempre causa di dolore che, rispetto a quello causato da ristagno di qi, è più
intenso e fisso.
83
PĪN YĪN
NOME
BOTANICO
WÈI / XÌNG
DOLCE, AMARO/ NEUTRA
CHUĀN NIÚ XĪ Cyathula officinalis,
radix
Espelle il vento, drena l’umidità e sblocca i luo
Dinamizza il sangue
GUĪ JĪNG
KI, LV
La sua direzionalità verso il basso la rende indicata in presenza di dolori da vento/umidità
localizzati al rachide lombare ed agli arti inferiori, in disturbi mestruali quali amenorrea e
dismenorrea, nelle ematurie da urolitiasi.
PUNTI SELEZIONATI
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: fra i tanti utilizzi, arricchendo e smuovendo il sangue e rimuovendone le stasi, trova
indicazione in tutti i dolori ed irregolarità mestruali.
60BL: punto king (fuoco) di vescica.
Indicazioni classiche: espelle il vento; rimuove le ostruzioni dal meridiano; rilascia i tendini e le
articolazioni; purifica il calore; fa circolare il xue; fortifica i lombi; calma i dolori.
Commento: smuove il sangue, per cui tratta i disturbi mestruali da stasi; attivo anche nelle
rachialgie (specie lombari) da vuoto ma anche da attacco di vento esterno.
Purifica altresì il calore in vescica, trattando le flogosi urinarie.
29St.
Indicazioni classiche: riduce la stasi di xue; regolarizza il mestruo; calma i dolori addominali;
fortifica la funzione di salita della milza.
Commento: smuovendo il sangue nel piccolo bacino, tratta l’ algomenorrea con coaguli e
regolarizza il ciclo mestruale.
5CV: punto mu del triplice riscaldatore.
Indicazioni classiche: fortifica yuan qi; favorisce la trasformazione e l’ escrezione dei liquidi;
apre i passaggi dell’ acqua; regolarizza il xue e l’ utero.
Commento: principalmente favorisce la diuresi, trattando ritenzioni ma anche flogosi urinarie;
oltre a ciò mobilizza il xue nel jiao inferiore e riduce, pertanto, i dolori mestruali da stasi.
30St: punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: tonifica e fa circolare il qi; regolarizza il qi di stomaco; regolarizza il xue;
tonifica il mare del nutrimento; nutre il jing; regolarizza l’ utero; benefica i tendini.
84
Commento: tratta disturbi pelvici da pienezza, comprese le algomenorree da stasi di xue.
Come punto di chong mai, passaggio fra cielo anteriore e cielo posteriore, nutre ying qi e jing
(disturbi digestivi ma anche impotenza ed infertilità).
8SP: punto tsri della milza.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; regolarizza il qi e il xue; regolarizza
l’ utero; rimuove le stasi di xue; calma i dolori.
Commento: stimolato in dispersione subito prima dell’ inizio del ciclo, tratta l’ algomenorrea.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: punto in dispersione, associato allo shu dorsale di uno zang, ne fa circolare il xue: in
questa sede viene considerato in associazione con 18BL e 23BL.
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: punto in tonificazione, viene utilizzato per nutrire e far circolare il sangue di fegato
(generalmente associato a 17BL).
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: fra le tante azioni di tonificazione del rene, viene qui citato per il trattamento delle
lombalgie in genere, soprattutto croniche e per l’ algomenorrea da stasi di xue.
5KI: punto tsri del rene.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; benefica la diuresi; fa circolare il xue;
calma i dolori addominali; regolarizza l’ utero.
Commento: indicato per episodi acuti di algomenorrea, coliche renali, globo vescicale.
34GB: punto he (terra) di vescica biliare; punto hui dei muscoli.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi di fegato; fa circolare il xue; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano; sottomette il qi ni di stomaco; rilascia le articolazioni;
benefica i tendini.
Commento: favorisce l’ armonico fluire del qi di fegato (specie se associato a 3LV).
Facendo circolare anche il xue, è utile nei disturbi mestruali da ristagno di qi di fegato e sangue.
85
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
CHUĀN XIŌNG Ligusticum chuanxiong, radix
Fa circolare il sangue ed il qi
Elimina il vento ed allevia il dolore
WÈI / XÌNG
PICCANTE/ TIEPIDA
GUĪ JĪNG
LV, GB, PC
Accelera la circolazione del sangue e, nel contempo, lo arricchisce.
Oltre alla sua specificità per l’ asse jue yin-shao yang, possiede una doppia direzionalità verso l’
alto e verso il piccolo bacino, per cui viene utilizzato nei disturbi ginecologici come amenorrea e
dismenorrea con presenza di coaguli, nei traumatismi e nei disturbi da attacco di vento esterno
(cefalea, vertigini).
PUNTI SELEZIONATI
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: fra i tanti utilizzi, arricchendo e smuovendo il sangue e rimuovendone le stasi, trova
indicazione in tutti i dolori ed irregolarità mestruali.
6PC: punto luo del ministro del cuore; punto chiave di yin wei mai.
Indicazioni classiche: apre il petto; disperde la pienezza del petto; regolarizza il qi e il xue di
cuore; regolarizza san jiao; armonizza lo stomaco e ne sottomette il qi ni; favorisce il fluire del
qi di fegato; calma lo shen; regolarizza jue yin e l’ utero.
Commento: utilissimo in tutti i disturbi dovuti a ristagno del qi di fegato (sindrome premestruale,
ansia, irritabilità, collera repressa) ed a stasi di qi e sangue di cuore (dolore toracico, insonnia,
iperonirismo).
Tratta efficacemente la nausea ed il vomito da qi ni di stomaco.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale di uno zang ne nutre il sangue se punto in tonificazione,
ne fa circolare il xue se punto in dispersione.
In questa sede viene considerato in associazione con 18BL.
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
86
Commento: punto in tonificazione, trova impiego per la stasi del qi di fegato ma, soprattutto, per
nutrire il sangue di fegato (generalmente associato a 17BL).
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: molto utilizzato in tutti i disturbi psichici e somatici da ristagno di qi o stasi di xue
del fegato.
34GB: punto he (terra) di vescica biliare; punto hui dei muscoli.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi di fegato; fa circolare il xue; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano; sottomette il qi ni di stomaco; rilascia le articolazioni;
benefica i tendini.
Commento: favorisce l’ armonico fluire del qi di fegato (associato a 3LV), ma anche la
circolazione del sangue, trattando le sindromi bi e wei dell’ arto inferiore.
41GB: punto shu-ben (legno) di vescica biliare; punto chiave di dai mai.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità; purifica il calore nel jiao inferiore; regolarizza dai mai.
Commento: punto molto importante nelle flogosi dell’ apparato genitourinario e nelle colecistiti,
ma anche nelle cefalee da stasi di qi di fegato.
Come punto chiave di dai mai, tratta le irregolarità ed i disturbi mestruali accompagnati da altri
sintomi del meridiano straordinario.
26GB.
Indicazioni classiche: regolarizza l’ utero; purifica il calore/umidità; regolarizza dai mai; ferma
la leucorrea.
Commento: tratta le irregolarità ed i disturbi mestruali accompagnati da altri sintomi di dai mai
(squilibri alto-basso).
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di xue (amenorrea, ritardi
mestruali).
Nutrendo il sangue, è attivo anche sui disturbi dello shen, in particolare su quelli dovuti a scarso
ancoraggio dello hun (insonnia, paure notturne, iperonirismo, incubi).
87
PĪN YĪN
DĀN SHĒN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Salvia miltiorrhiza,
AMARO/ LIEVEMENTE FREDDA
radix
Fa circolare il sangue e ne combatte i ristagni
Rinfresca il sangue e scioglie i tossici del calore
Nutre il sangue e calma lo shen
GUĪ JĪNG
Ht, PC, LV
Particolarmente indicata nei ristagni di xue a livello toracico (palpitazioni, precordialgie,
coronaropatie) e pelvico (dismenorrea, fibromi).
Tratta altresì affezioni purulente cutanee in fase iniziale e disturbi dello shen (agitazione, ansia,
insonnia).
PUNTI SELEZIONATI
6PC: punto luo del ministro del cuore; punto chiave di yin wei mai.
Indicazioni classiche: apre il petto; disperde la pienezza del petto; regolarizza il qi e il xue di
cuore; regolarizza san jiao; armonizza lo stomaco e ne sottomette il qi ni; favorisce il fluire del
qi di fegato; calma lo shen; regolarizza jue yin e l’ utero.
Commento: agopunto importantissimo in tutti i disturbi somatici e psichici da ristagno del qi di
fegato (sindrome premestruale, ansia, irritabilità, collera repressa) e da stasi di qi e sangue di
cuore (dolore toracico, insonnia, iperonirismo).
Impiegato anche nel trattamento della nausea e del vomito, poiché tratta il qi ni di stomaco.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: fra i tanti utilizzi, arricchendo e smuovendo il sangue e rimuovendone le stasi, trova
indicazione in tutti i dolori ed irregolarità mestruali.
La sua azione sul sangue si manifesta anche in presenza di disturbi da mancato ancoraggio dello
shen, allorché il cuore non è nutrito dal xue.
10SP.
Indicazioni classiche: tonifica, rinfresca e smuove il xue; regolarizza il xue e ne rimuove le stasi;
regolarizza il mestruo.
Commento: mobilizzando il xue, tratta l’ algomenorrea da stasi; rinfrescando il sangue, tratta le
patologie dermatologiche e le meno-metrorragie da calore nel xue.
4PC: punto tsri del ministro del cuore.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; calma i dolori; pacifica il cuore; apre
il petto; purifica il calore; regolarizza e rinfresca il xue; fortifica lo shen.
Commento: indicato nelle precordialgie ed aritmie da stasi di xue e ristagno di qi nel petto,
specie in fase acuta; utile anche nelle dermopatie da calore.
88
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale corrispondente, fa circolare il xue di uno zang se punto in
dispersione.
In questa sede viene considerato in associazione con 14BL, 15BL, 18BL.
14BL: punto shu dorsale del ministro del cuore.
Indicazioni classiche: regolarizza jue yin; regolarizza i polsi; calma i dolori.
Commento: efficace nelle sindromi bi e nelle stasi di xue del petto (precordialgie, aritmie,
insufficienza coronarica).
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: facilitando la circolazione del xue, agisce sulle precordialgie da stasi.
Il suo utilizzo principale è, peraltro, nei disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da
calore vuoto (ansia, insonnia, iperonirismo).
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: punto in tonificazione, viene utilizzato per nutrire e far circolare il sangue di fegato
(generalmente associato a 17BL).
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: molto utilizzato in tutti i disturbi psichici e somatici da ristagno di qi o stasi di xue
del fegato.
3PC: punto he (acqua) di ministro del cuore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; scioglie i veleni; sottomette il qi ni di stomaco; rinfresca
e smuove il sangue; dissolve i ristagni; apre gli orifizi; ferma le convulsioni; calma lo shen;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: oltre che nella rianimazione del colpo di calore e nel trattamento delle dermopatie
da calore nel sangue, è indicato in presenza di fibromi uterini e nei disturbi dello shen da
eccesso di fuoco nel cuore.
89
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Achyranthes bidentata, radix AMARO, ACIDO/ NEUTRA
NIÚ XĪ
Dinamizza il sangue e ne elimina la stasi
Rafforza tendini ed ossa e benefica le articolazioni
Purifica l’umidità calore nel jiao inferiore
Indirizza il sangue verso il basso
GUĪ JĪNG
LV, KI
Le indicazioni sono le stesse di chuan niu xi ma, grazie ad una più spiccata direzionalità verso il
basso, è utilizzata anche nei disturbi da risalita di sangue (ematemesi, epistassi), nel vuoto di yin
con liberazione in alto dello yang (cefalea, vertigini, fotofobia), in flogosi della gola e del cavo
orale da eccesso di fuoco in alto.
PUNTI SELEZIONATI
10SP.
Indicazioni classiche: tonifica, rinfresca e smuove il xue; regolarizza il xue e ne rimuove le stasi;
regolarizza il mestruo.
Commento: mobilizzando il xue, tratta l’ algomenorrea da stasi; rinfrescando il sangue, tratta le
patologie dermatologiche e le meno-metrorragie da calore nel xue.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: fra i tanti utilizzi, arricchendo e smuovendo il sangue e rimuovendone le stasi, trova
indicazione in tutti i dolori ed irregolarità mestruali.
8KI: punto tsri di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; calma i dolori addominali; fa
circolare il xue; rimuove gli ammassi; regolarizza il mestruo.
Commento: elimina le ostruzioni dal meridiano; tratta i disturbi mestruali da stasi di xue.
34GB: punto he (terra) di vescica biliare; punto hui dei muscoli.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi di fegato; fa circolare il xue; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano; sottomette il qi ni di stomaco; rilascia le articolazioni;
benefica i tendini.
Commento: favorisce l’ armonico fluire del qi di fegato (associato a 3LV), ma anche la
circolazione del sangue, trattando le sindromi bi e wei dell’ arto inferiore.
41GB: punto shu-ben (legno) di vescica biliare; punto chiave di dai mai.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; favorisce il fluire del qi di fegato;
purifica il calore/umidità; purifica il calore nel jiao inferiore; regolarizza dai mai.
90
Commento: punto molto importante nelle flogosi dell’ apparato genitourinario e nelle colecistiti,
ma anche nelle cefalee da stasi di qi di fegato.
Come punto chiave di dai mai, tratta le irregolarità ed i disturbi mestruali accompagnati da altri
sintomi del meridiano straordinario.
26GB.
Indicazioni classiche: regolarizza l’ utero; purifica il calore/umidità; regolarizza dai mai; ferma
la leucorrea.
Commento: tratta le irregolarità ed i disturbi mestruali accompagnati da altri sintomi di dai mai
(squilibri alto-basso).
5KI: punto tsri del rene.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; benefica la diuresi; fa circolare il xue;
calma i dolori addominali; regolarizza l’ utero.
Commento: indicato per episodi acuti di algomenorrea, coliche renali, globo vescicale.
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: mobilizza e rinfresca il sangue, per cui tratta tutti i disturbi da fuoco, vento e
calore/umidità nel fegato (disturbi oculari, cefalea, vertigini) come pure la dismenorrea da stasi
di xue.
91
PĪN YĪN
YÁN HÚ SUŎ
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Corydalis yanhusuo,
PICCANTE, AMARO/ TIEPIDA
rhizoma
Fa circolare il sangue, il qi e combatte il dolore
GUĪ JĪNG
Ht, LV, SP
E’ l’ analgesico più utilizzato nella farmacologia cinese, spesso come rimedio singolo.
Trova utilizzo in cefalee, artralgie in qualunque sede, anche di natura postraumatica, ma
soprattutto in caso di dolori mestruali, gastroenterici, toracici, da spasmo della muscolatura
liscia viscerale e vascolare.
PUNTI SELEZIONATI
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale di uno zang ne nutre il sangue se punto in tonificazione,
ne fa circolare il xue se punto in dispersione.
In questa sede viene considerato in associazione con 14BL, 18BL, 20BL.
14BL: punto shu dorsale del ministro del cuore.
Indicazioni classiche: regolarizza jue yin; regolarizza i polsi; calma i dolori.
Commento: efficace nelle sindromi bi e nelle stasi di xue del petto (precordialgie, aritmie,
insufficienza coronarica).
Viene preso in considerazione al posto di 15BL, che è più diretto ai disturbi dello shen.
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: punto in tonificazione, viene utilizzato per nutrire e far circolare il sangue di fegato
(generalmente associato a 17BL).
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; insieme a 17BL fa
circolare il xue.
17CV: punto mu del ministro del cuore e del TRs; punto hui del qi; punto mare del qi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; regolarizza il qi; disperde la pienezza del petto; purifica il
polmone; stimola la discesa del qi di polmone e ne sottomette il qi; trasforma i tan; benefica il
diaframma e la mammella; regolarizza la lattazione.
92
Commento: stimolando la discesa del qi del petto (correlato a cuore e polmone) elimina i dolori
dovuti appunto a stasi di qi nel torace.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: fra i suoi vari effetti si prende in considerazione la sua azione spasmolitica sulla
muscolatura intestinale ed uterina.
30St: punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: tonifica e fa circolare il qi; regolarizza il qi di stomaco; regolarizza il xue;
tonifica il mare del nutrimento; nutre il jing; regolarizza l’ utero; benefica i tendini.
Commento: tratta disturbi pelvici da pienezza, comprese le algomenorree da stasi di xue.
Come punto di chong mai, passaggio fra cielo anteriore e cielo posteriore, nutre e fa circolare il
qi e nutre il jing (disturbi digestivi ma anche impotenza ed infertilità).
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: ammorbidisce il fegato, favorendo la circolazione del suo qi, arricchisce e smuove il
sangue, per cui è efficace sui dolori mestruali in genere e sui dolori addominali e lungo il
meridiano del fegato dovuti a ristagno del qi.
29St.
Indicazioni classiche: riduce la stasi di xue; regolarizza il mestruo; calma i dolori addominali;
fortifica la funzione di salita della milza.
Commento: smuovendo il sangue nel piccolo bacino, tratta l’ algomenorrea con coaguli e
regolarizza il ciclo mestruale.
60BL: punto king (fuoco) di vescica.
Indicazioni classiche: espelle il vento; rimuove le ostruzioni dal meridiano; rilascia i tendini e le
articolazioni; purifica il calore; fa circolare il xue; fortifica i lombi; calma i dolori.
Commento: tratta le rachialgie, specie lombari e la cefalea, sia in forme da vuoto di yang del
rene sia per vento interno ed esterno; smuovendo il sangue, inoltre, è utile nei dolori mestruali
da stasi di xue.
93
PĪN YĪN
YÌ MŬ CĂO
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
GUĪ JĪNG
Leonurus japonicus, PICCANTE, AMARO/ LIEVEMENTE Ht, LV, BL
herba
FREDDA
Fa circolare il sangue e scioglie le stasi
Induce la diuresi e riduce i gonfiori
Purifica il calore e ne combatte i tossici
A parte un effetto su alcune infezioni cutanee e su flogosi urinarie, la sua indicazione precipua è
rappresentata da tutti i disturbi della sfera ginecologica, compresi quelli gravidici e del postparto, attribuibili a stasi di sangue con produzione di calore, tanto da essere definita “l’ erba
delle donne”.
Inoltre è impiegato nelle cardiopatie ischemiche ed in disturbi oculari dovuti a fuoco di fegato.
PUNTI SELEZIONATI
30St: punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: tonifica e fa circolare il qi; regolarizza il qi di stomaco; regolarizza il xue;
tonifica il mare del nutrimento; nutre il jing; regolarizza l’ utero; benefica i tendini.
Commento: tratta disturbi pelvici da pienezza, comprese le algomenorree e, secondo alcuni
Autori, la minaccia d’ aborto da stasi di xue e da vuoto di qi.
Come punto di chong mai, passaggio fra cielo anteriore e cielo posteriore, nutre ying qi e jing
(disturbi digestivi ma anche impotenza ed infertilità).
28BL: punto shu dorsale di vescica.
Indicazioni classiche: regolarizza la vescica; purifica il calore ed il calore/umidità; risolve l’
umidità; calma i dolori; elimina le stasi; apre il passaggio dell’ acqua nel jiao inferiore; fortifica
i lombi.
Commento: molto utilizzato nella patologia urinaria, sia nelle forme flogistiche che in presenza
di ritenzione e di calcolosi.
60BL: punto king (fuoco) di vescica.
Indicazioni classiche: espelle il vento; rimuove le ostruzioni dal meridiano; rilascia i tendini e le
articolazioni; purifica il calore; fa circolare il xue; fortifica i lombi; calma i dolori.
Commento: smuove il sangue specialmente a livello del piccolo bacino, per cui tratta i dolori
mestruali da stasi di xue.
29St.
Indicazioni classiche: riduce la stasi di xue; regolarizza il mestruo; calma i dolori addominali;
fortifica la funzione di salita della milza.
Commento: smuovendo il sangue nel piccolo bacino, tratta l’ algomenorrea con coaguli e
regolarizza il ciclo mestruale.
94
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale di uno zang ne nutre il sangue se punto in tonificazione,
ne fa circolare il xue se punto in dispersione.
In questa sede viene considerato in associazione con 14BL e 18BL.
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: punto in tonificazione, trova impiego per la stasi del qi di fegato ma, soprattutto, per
nutrire il sangue di fegato (generalmente associato a 17BL).
14BL: punto shu dorsale del ministro del cuore.
Indicazioni classiche: regolarizza jue yin; regolarizza i polsi; calma i dolori.
Commento: viene preso in considerazione al posto di 15BL, che è più diretto ai disturbi dello
shen.
E’ efficace nelle sindromi bi e nelle stasi di xue del petto (precordialgie, aritmie, insufficienza
coronarica).
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm.
Nutre e fa circolare il xue, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da stasi di sangue,
ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione dello shen del
cuore non trattenuto dal sangue.
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: molto utilizzato in tutti i disturbi psichici e somatici da ristagno di qi o stasi di xue
del fegato, come pure in quelli da liberazione di yang in alto.
95
10SP.
Indicazioni classiche: tonifica, rinfresca e smuove il xue; regolarizza il xue e ne rimuove le stasi;
regolarizza il mestruo.
Commento: tratta l’ algomenorrea da stasi di sangue ma, soprattutto, le meno-metrorragie da
calore; rinfrescando il sangue, tratta le patologie dermatologiche da calore nel xue.
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: mobilizza e rinfresca il sangue, per cui tratta tutti i disturbi da fuoco, vento e
calore/umidità nel fegato (disturbi oculari, cefalea, vertigini) come pure la dismenorrea da stasi
di xue.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: fra i suoi vari effetti si prende in considerazione la sua azione spasmolitica sulla
muscolatura intestinale ed uterina.
5CV: punto mu del triplice riscaldatore.
Indicazioni classiche: fortifica yuan qi; favorisce la trasformazione e l’ escrezione dei liquidi;
apre i passaggi dell’ acqua; regolarizza il xue e l’ utero.
Commento: i suoi effetti principali si manifestano nel favorire la diuresi, trattando ritenzioni ma
anche flogosi urinarie; oltre a ciò mobilizza il xue nel jiao inferiore e riduce, pertanto, i dolori
mestruali da stasi.
3CV: punto mu di vescica; punto di riunione con i meridiani principali di milza, fegato, rene.
Indicazioni classiche: purifica il calore e il calore/umidità; fortifica lo yang; regolarizza il
mestruo; favorisce il “qi hua” di vescica.
Commento: stimolato in dispersione, tratta i disturbi da calore/umidità della vescica e da stasi di
xue nell’ utero; in tonificazione stimola la diuresi.
3PC: punto he (acqua) di ministro del cuore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; scioglie i veleni; sottomette il qi ni di stomaco; rinfresca
e smuove il sangue; dissolve i ristagni; apre gli orifizi; ferma le convulsioni; calma lo shen;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: rinfrescando e mobilizzando il sangue, oltre che nella rianimazione del colpo di
calore trova impiego nel trattamento delle patologie dermatologiche da calore nel sangue; è
anche indicato in presenza di stasi di sangue a livello uterino (fibromi) e per i disturbi dello shen
da eccesso di fuoco nel cuore.
96
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
PICCANTE, AMARO/ FRESCA
YÙ JÌN Curcuma wenyujin, radix
Attiva il sangue e ne rompe la stasi
Elimina gli ammassi di sangue ed arresta le emorragie
Fa circolare il qi e ne elimina il ristagno
Purifica il calore e rinfresca il sangue
Rinfresca il cuore ed apre gli orifizi
Benefica la vescica biliare e combatte l’ittero
GUĪ JĪNG
Ht, LU, LV, GB
La sua azione piuttosto energica consente di rompere le stasi di sangue ed eliminarne gli
ammassi (ematomi, amenorrea).
La sua natura fresca e l’ azione sul fegato la rende utile nei sintomi da ristagno di qi con
presenza di calore (ittero, dolori mestruali).
E’ inoltre in grado di trattare disturbi dello shen causati da tan/calore che ostruiscono gli orifizi
del cuore (ansia, agitazione, disturbi maniacali).
PUNTI SELEZIONATI
10SP.
Indicazioni classiche: tonifica, rinfresca e smuove il xue; regolarizza il xue e ne rimuove le stasi;
regolarizza il mestruo.
Commento: la sua azione tonificante è inferiore a quella di 6SP: tratta l’ algomenorrea da stasi
di sangue ma, soprattutto, le meno-metrorragie da calore; rinfrescando il sangue, tratta le
patologie dermatologiche da calore nel xue.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm.
Nutre, rinfresca e fa circolare il xue, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da stasi di
sangue, ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione dello
shen del cuore non trattenuto dal sangue.
8Ht: punto ying-ben (fuoco) di cuore.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di cuore; purifica i tan/fuoco; colma il vuoto/calore di
cuore; rischiara la mente; regolarizza il qi di cuore; calma lo shen.
Commento: è più efficace nelle forme da pienezza e da tan/fuoco (insonnia, iperonirismo,
psicosi, bocca amara, sete) che nel calore/vuoto; drena il calore verso il piccolo intestino e da
qui all’ esterno tramite la vescica, per cui è attivo nelle sindromi lin con disuria, stranguria.
97
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: molto utilizzato in tutti i disturbi psichici e somatici da ristagno di qi o stasi di xue
del fegato, come pure in quelli da liberazione di yang in alto.
34GB: punto he (terra) di vescica biliare; punto hui dei muscoli.
Indicazioni classiche: fa circolare il qi di fegato; fa circolare il xue; purifica il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano; sottomette il qi ni di stomaco; rilascia le articolazioni;
benefica i tendini.
Commento: tratta i dolori lungo il meridiano e le contratture muscolari; l’ effetto di regolazione
muscolotendinea, insieme allo stimolo della circolazione del xue, lo rende efficace nelle
sindromi bi e wei, specie a carico dell’ arto inferiore; tratta l’ ittero ed il qi ni di stomaco.
3PC: punto he (acqua) di ministro del cuore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; scioglie i veleni; sottomette il qi ni di stomaco; rinfresca
e smuove il sangue; dissolve i ristagni; apre gli orifizi; ferma le convulsioni; calma lo shen;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: rinfrescando e mobilizzando il sangue, oltre che nella rianimazione del colpo di
calore trova impiego nel trattamento delle patologie dermatologiche da calore nel sangue; è
anche indicato in presenza di stasi di sangue a livello uterino (fibromi) e per i disturbi dello shen
da eccesso di fuoco nel cuore.
6LU: punto tsri di polmone.
Indicazioni classiche: regola il qi di polmone e favorisce la sua discesa; purifica il calore;
purifica il calore nel polmone; rinfresca il xue; ferma le emorragie; calma la tosse e l’ asma.
Commento: la sua indicazione principale sono le bronchiti da pienezza di calore nel polmone;
mobilizzando il qi, tratta i dolori lungo il meridiano; rinfresca il sangue, per cui è indicato nell’
epistassi ed emoftoe da calore.
5PC: punto king (metallo) del ministro del cuore; punto luo di gruppo dei tre yin dell’ alto.
Indicazioni classiche: trasforma i tan nel cuore; apre gli orifizi; regolarizza il qi del cuore; apre il
petto; regolarizza lo stomaco; purifica il calore.
Commento: trasforma i tan che velano gli orifizi del cuore, nelle patologie sia acute che
croniche; armonizzando la circolazione del qi di cuore e di stomaco, tratta le precordialgie, il
senso di oppressione toracica, il qi ni di stomaco.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
98
Commento: fa circolare il xue di uno zang, se punto in dispersione associato allo shu dorsale
corrispondente.
In questa sede viene considerato in associazione con 13BL, 15BL, 18BL e 19BL.
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: punto in tonificazione, trova impiego per la stasi del qi di fegato ma, soprattutto, per
nutrire e far circolare il sangue di fegato.
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: facilitando la circolazione del xue, agisce sulle precordialgie da stasi.
Il suo utilizzo principale è, peraltro, nei disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da
calore vuoto (ansia, insonnia, iperonirismo).
13BL: punto shu dorsale del polmone.
Indicazioni classiche: stimola la diffusione e la discesa del qi di polmone; tonifica e regolarizza
il qi di polmone; libera il biao; regolarizza ying e wei qi; purifica il calore; ferma la tosse.
Commento: indicato intutte le sindromi esterne ed interne del polmone, compresa l’ emoftoe in
sindromi del polmone come zang.
19BL: punto shu dorsale di vescica biliare.
Indicazioni classiche: purifica il calore/umidità in vescica biliare; pacifica il qi di stomaco;
rilascia il diaframma.
Commento: indicato nel qi ni di stomaco ma, in particolar modo, nelle epato-colecistopatie acute
e croniche.
99
RIMEDI CHE RISCALDANO L’ INTERNO
WĒN
LĬ
RISCALDA
INTERNO
YÀO
Trattano il freddo localizzato in profondità, che può essere di origine esterna (attacco diretto alle
coppie milza-stomaco e rene-vescica; oppure approfondimento secondo quanto indicato nello
Shang Han Lun) o interna (vuoto di yang di rene, milza, cuore).
Qualunque sia l’ origine, oltre ai sintomi specifici per localizzazione d’ organo si troverà
freddolosità migliorata dal calore, astenia, arti freddi, assenza di sete o sete di bevande calde,
feci poco formate, urine chiare.
Sono sostanze molto affini ai tonici dello yang.
100
PĪN YĪN
RÒU GUÌ
NOME BOTANICO
Cinnamomum cassia,
cortex
Riscalda il rene e tonifica lo yang
Riscalda il centro e disperde il freddo
Riscalda i meridiani, allevia il dolore
Promuove le mestruazioni
Riconduce il fuoco alla sorgente
WÈI / XÌNG
PICCANTE, DOLCE/
MOLTO CALDA
GUĪ JĪNG
KI, SP, Ht, LV
Trova indicazione nel vuoto dello yang di rene (lombalgia, impotenza, spermatorrea, poliuria,
pollachiuria, asma, freddolosità agli arti inferiori), anche quando vi sia risalita dello yang
residuo (sudorazioni calde, viso arrossato, gola secca - in tal caso si dice che riconduce il fuoco
alla sorgente).
Riscaldando la milza, tratta disturbi come dolore addominale migliorato dal calore, feci poco
formate, anoressia.
Riscalda i meridiani trattando le sindromi bi da freddo/umidità.
PUNTI SELEZIONATI
4GV.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; tonifica il rene yang; disperde il freddo; riscalda il ming
men; nutre yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi.
Commento: tonifica lo yang in genere, ma soprattutto quello del rene sia sul piano dell’
acquisito (lombalgia da vuoto) sia per quanto concerne il jing (ritardi di crescita, disfunzioni
sessuali) e la yuan qi (astenia fisica e mentale).
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: si tratta del più importante punto per tonificare il rene, in particolare il rene yang,
per il trattamento di tutti i sintomi sopra citati.
7KI: punto king (metallo) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica il rene yang; risolve l’ umidità; elimina gli edemi;
fortifica i lombi; regolarizza la sudorazione.
Commento: agisce soprattutto sulla radice yang; tratta l’ umidità nel TRm e TRi (edemi, diarrea
della quinta ora).
Regola la sudorazione: con 6Ht la riduce, con 4LI la stimola.
8CV.
Indicazioni classiche: restaura lo yang; tonifica yuan qi; fortifica la milza; restaura la coscienza;
armonizza lo stomaco.
Commento: da stimolare solo in moxa, tratta tutti i disturbi da vuoto di rene yang e conseguente
vuoto di yang della milza.
101
6CV.
Indicazioni classiche: tonifica e regolarizza il qi; tonifica lo yang e yuan qi; tonifica la milza;
risolve l’ umidità; riscalda il jiao inferiore.
Commento: possiede un effetto tonificante generale, in particolare sul rene yang ma anche sul
TRm e sul cuore; per cui è indicato negli stati di “esaurimento”, sia fisico che mentale;
tonificando la milza, agisce sulla ritenzione di liquidi trattando edemi, flogosi urinarie, diarrea.
13LV: punto mu di milza; punto hui degli zang.
Indicazioni classiche: benefica la milza e lo stomaco; benefica il fegato e la vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato; ferma il vomito e la diarrea; disperde il ristagno dei cibi.
Commento: utilizzato nella disarmonia fegato/milza; in tonificazione rinforza il qi del jiao
medio, in moxa riscalda lo yang di milza.
14GV: punto di riunione coi meridiani principali di LI, SI, TE.
Indicazioni classiche: libera il biao; espelle il vento; purifica il calore; tonifica lo yang;
regolarizza qi fen e ying fen; purifica il cervello; purifica e calma lo shen.
Commento: in dispersione libera il biao dal vento, in particolare dal vento/calore.
In tonificazione sostiene lo yang, in particolare quello del cuore.
4TE: punto yuan del triplice riscaldatore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; espelle il vento/calore; rimuove le ostruzioni dal
meridiano; rilascia le articolazioni; regolarizza san jiao; regolarizza lo stomaco; promuove la
trasformazione dei liquidi; benefica yuan qi; tonifica chong mai e ren mai.
Commento: stimola la diffusione in tutto il corpo della yuan qi che il rene diffonde agli zang/fu
appunto tramite il triplice riscaldatore.
E’ pertanto utilizzato nelle malattie croniche da vuoto del rene yang come pure, dato il suo
rapporto con l’ ancestralità di chong mai e ren mai, nelle amenorree ed infertilità.
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di xue (amenorrea, ritardi
mestruali).
E’ altrettanto efficace, peraltro, nel tonificare il rene e la yuan qi, per cui può essere utilizzato in
malattie croniche fortemente debilitanti.
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche.
102
12CV: punto mu dello stomaco e del TRm; punto hui dei visceri.
Indicazioni classiche: tonifica lo stomaco; regolarizza il qi di stomaco e ne sottomette il qi ni;
tonifica la milza; risolve l’ umidità.
Commento: indicato in tutti i disturbi da deficit del jiao medio.
3SP: punto shu-yuan-ben (terra) della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; trasforma l’ umidità; stimola il cervello; stimola la
memoria e la concentrazione; trasforma i tan; fortifica il rachide.
Commento: utilizzato nelle sindromi da vuoto della milza, tratta l’ umidità nei tre jiao.
E’ segnalato nel Nei jing il suo utilizzo nelle rachialgie croniche, specie a livello dorsolombare.
4SP: punto luo di milza; punto chiave di chong mai.
Indicazioni classiche: tonifica la milza; armonizza lo stomaco; trasforma l’ umidità; fa circolare
il qi; regolarizza chong mai ed il mestruo; ferma le emorragie; disperde la pienezza; rimuove le
ostruzioni dal meridiano.
Commento: oltre alle funzioni di sostegno del TRm, soprattutto in caso di pienezza di stomaco,
essendo punto chiave di chong mai agisce anche regolarizzando il ciclo mestruale.
103
RIMEDI TONICI
BŬ
XŪ
COLMA
VUOTO
YÀO
Il termine tonificazione è frutto di un’ evoluzione che ha portato ad unificare i significati della
parola BŬ che, in realtà, possiede svariati significati che saranno indicati di volta in volta e che
possono adattarsi alla definizione di questa classe di rimedi (colmare un vuoto) e delle sue
sottoclassi:
TONICI DEL QI
TONICI DEL SANGUE
TONICI DELLO YANG
TONICI DELLO YIN
BŬ QÌ YÀO
BŬ XUÈ YÀO
BŬ YÁNG YÀO
BŬ YĪN YÀO
104
TONICI DEL QI
BŬ
QÌ
RINFORZA
ENERGIA
YÀO
Si è voluto utilizzare il termine “rinforzare” in considerazione del fatto che richiama il sintomo
generale costantemente presente in caso di vuoto di qi, che è l’ astenia.
Secondo lo zang interessato, potremo poi avere
-
milza: anoressia, gonfiore addominale, feci poco formate.
polmone: dispnea, catarro scarso ed acquoso, sudorazione spontanea o al minimo sforzo,
afonia o disfonia, disagio per il freddo e le correnti d’aria, facilità a contrarre malattie da
raffreddamento, cute pallida e lucente.
- cuore: palpitazioni e dispnea aggravate dallo sforzo, sudorazioni spontanee.
- rene: dispnea, specie da sforzo, polipnea, tosse, asma, sudorazioni spontanee o per il
minimo sforzo, poliuria e pollachiuria con urine chiare e con getto debole e
sgocciolamento postminzionale, enuresi, nicturia, incontinenza urinaria, astenia e dolore
in sede lombare ed alle ginocchia; negli uomini spermatorrea, ejaculazioni notturne
senza sogni, ejaculazione precoce; nelle donne leucorrea cronica, minaccia di aborto.
Questi rimedi sono utilizzati anche nei vuoti di xue, per fornire l’ energia necessaria alla
produzione del sangue.
Un rinforzo dell’ energia ne può tuttavia causare un ristagno, per cui vanno associati ai rimedi
che regolano il qi, che hanno la capacità di mobilizzarlo;
105
PĪN YĪN
BÁI ZHÚ
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Atractylodes macrocephala, AMARO, DOLCE/ TIEPIDA
rhizoma
Tonifica il qi e fortifica la milza
Drena l’umidità ed induce la diuresi
Stabilizza la superficie ed arresta la sudorazione
Calma la gravidanza.
GUĪ JĪNG
SP, St
Diretta al riscaldatore medio, è indicata per sintomi di freddo/umidità in questa sede (astenia,
gonfiore addominale, pesantezza, diarrea, prolasso rettale); utilizzata anche per disturbi
gravidici da vuoto (nausea, edemi, minaccia d’ aborto).
Rinforzando il TRm, consente una migliore distribuzione dell’ energia alimentare agli altri
riscaldatori: da ciò una maggior produzione di wei qi nel TRi, un suo miglior utilizzo da parte
del polmone e, di conseguenza, maggior resistenza alle malattie da raffreddamento.
PUNTI SELEZIONATI
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: tonifica il qi ed il sangue di tutto il cielo posteriore per cui permette anche una
tonificazione e miglior diffusione di wei qi, aumentando la resistenza agli attacchi delle xie qi.
Sostiene lo shen in caso di malattie croniche e debilitanti, disperde l’ umidità; tratta gli edemi e
la minaccia d’ aborto da vuoto di qi e xue.
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche ma anche in gravidanza,
dove trova utilizzo per edemi e minaccia d’ aborto causati da vuoto di qi del TRm.
12CV: punto mu dello stomaco e del TRm; punto hui dei visceri.
Indicazioni classiche: tonifica lo stomaco; regolarizza il qi di stomaco e ne sottomette il qi ni;
tonifica la milza; risolve l’ umidità.
Commento: indicato in tutti i disturbi da deficit del jiao medio e nel qi ni di stomaco (in quest’
azione è peraltro meno efficace del 13CV).
21BL: punto shu dorsale dello stomaco.
Indicazioni classiche: regolarizza, tonifica e pacifica il qi di stomaco; fa scendere il qi; stimola
la discesa del qi dello stomaco; risolve l’ umidità; alleggerisce il ristagno dei cibi.
Commento: elimina il ristagno dei cibi e favorisce la discesa del qi dello stomaco, trattando tutti
i disturbi da qi ni (nausea, vomito, singhiozzo) e da pienezza (dolore e gonfiore epigastrico).
106
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: tonifica il qi in generale: nel jiao medio tratta il qi ni di stomaco e il vuoto del qi di
milza, anche in caso di prolassi da “crollo del qi di milza”.
3SP: punto shu-yuan-ben (terra) della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; trasforma l’ umidità; stimola il cervello; stimola la
memoria e la concentrazione; trasforma i tan; fortifica il rachide.
Commento: è il principale punto di tonificazione della milza in tutte le sindromi da vuoto che
provochino umidità nei tre riscaldatori; grazie a questa azione, stimola le funzioni intellettive e
mnestiche.
13LV: punto mu di milza; punto hui degli zang.
Indicazioni classiche: benefica la milza e lo stomaco; benefica il fegato e la vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato; ferma il vomito e la diarrea; disperde il ristagno dei cibi.
Commento: utilizzato nella disarmonia fegato/milza; in tonificazione rinforza il qi del jiao
medio trattando, fra l’ altro, gli edemi gravidici e la minaccia d’ aborto da vuoto di qi; in moxa
riscalda lo yang di milza.
9SP: punto he (acqua) della milza.
Indicazioni classiche: trasforma l’ umidità; benefica il jiao inferiore; tonifica la milza; benefica
la diuresi; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: tonifica la milza; punto in dispersione, tratta tutti i disturbi da umidità (sia calore
che freddo) nel riscaldatore inferiore.
107
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
Zizyphus jujuba, fructus
DÀ ZĂO
Nutre il qi (soprattutto zhong qi)
Nutre il sangue (e i liquidi) e calma lo shen
Armonizza e modera gli altri rimedi.
WÈI / XÌNG
DOLCE/ NEUTRA
GUĪ JĪNG
SP, St
Rinforzando il qi mediano, tratta i disturbi già citati a carico del TRm, ed inoltre le ptosi ed i
prolassi.
La sua azione sul sangue lo rende efficace sui disturbi dello shen (ansia, agitazione, insonnia)
provocati da vuoto di sangue (sindrome dell’ organo agitato - Zang Zao).
Nutrendo i liquidi, il suo utilizzo prolungato può causare umidità.
PUNTI SELEZIONATI
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche; utile anche nei prolassi
da crollo del qi di milza.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm.
Nutre e fa circolare il xue, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da stasi di sangue,
ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione dello shen del
cuore non trattenuto dal sangue.
21BL: punto shu dorsale dello stomaco.
Indicazioni classiche: regolarizza, tonifica e pacifica il qi di stomaco; fa scendere il qi; stimola
la discesa del qi dello stomaco; risolve l’ umidità; alleggerisce il ristagno dei cibi.
Commento: elimina il ristagno dei cibi e favorisce la discesa del qi dello stomaco, trattando tutti
i disturbi da qi ni (nausea, vomito, singhiozzo) e da pienezza (dolore e gonfiore epigastrico).
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
108
Commento: tonifica il qi ed il sangue di tutto il cielo posteriore per cui permette anche una
tonificazione e miglior diffusione di wei qi, aumentando la resistenza agli attacchi delle xie qi.
Sostiene lo shen in caso di malattie croniche e debilitanti, disperde l’ umidità.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: tonifica il qi in generale: nel jiao medio tratta il qi ni di stomaco e il vuoto del qi di
milza, anche in caso di prolassi da “crollo del qi di milza”.
12CV: punto mu dello stomaco e del TRm; punto hui dei visceri.
Indicazioni classiche: tonifica lo stomaco; regolarizza il qi di stomaco e ne sottomette il qi ni;
tonifica la milza; risolve l’ umidità.
Commento: indicato in tutti i disturbi, somatici e psichici, da deficit del jiao medio.
109
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
GĀN CĂO Glycyrrhiza uralensis, radix DOLCE/ NEUTRA
Nutre il qi, giova alla milza
Umidifica il polmone e combatte la tosse
Calma il cuore e normalizza il polso
Seda i dolori
Modera ed armonizza gli altri rimedi
Combatte i tossici del calore
GUĪ JĪNG
TUTTI (Ht, LU, SP, St, LV)
Trattata col miele (zhi gan cao) è indicata in tutti i disturbi digestivi e respiratori da vuoto di qi
di milza e di polmone visti per i rimedi precedenti.
Inoltre tratta palpitazioni e disturbi del ritmo cardiaco, ed anche dolori dovuti a spasmo della
muscolatura liscia e striata (“calma la fretta prodotta dal fegato” – in effetti gan cao è l’ unico
tonico del qi di fegato).
La radice essiccata è utilizzata, specie per uso topico, nel trattamento di infezioni cutanee.
PUNTI SELEZIONATI
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: tonifica il qi ed il sangue di tutto il cielo posteriore per cui permette anche una
tonificazione e miglior diffusione di wei qi.
Conseguentemente aumenta la resistenza agli attacchi delle xie qi, sostiene lo shen in caso di
malattie croniche e debilitanti, disperde l’ umidità.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: tonifica il qi in generale: nel jiao medio tratta il qi ni di stomaco e il vuoto del qi di
milza, anche in caso di prolassi da “crollo del qi di milza”.
14BL: punto shu dorsale del ministro del cuore.
Indicazioni classiche: regolarizza jue yin; regolarizza i polsi; calma i dolori.
Commento: viene preso in considerazione al posto di 15BL, che è più diretto ai disturbi dello
shen; è efficace nelle sindromi bi e nelle stasi di xue del petto (precordialgie, aritmie,
insufficienza coronarica).
110
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre, rinfresca e fa circolare il xue, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da stasi di
sangue, ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione dello
shen del cuore non trattenuto dal sangue.
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche; utile anche nei prolassi
da crollo del qi di milza.
13BL: punto shu dorsale del polmone.
Indicazioni classiche: stimola la diffusione e la discesa del qi di polmone; tonifica e regolarizza
il qi di polmone; libera il biao; regolarizza ying e wei qi; purifica il calore; ferma la tosse.
Commento: tonificando il qi e di polmone e stimolandone la discesa indicato in tutte le sindromi
esterne ed interne del polmone, soprattutto (tosse, dispnea, asma).
43BL.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; colma i vuoti; nutre il jing; nutre lo yin di polmone; fortifica
lo shen; ferma la tosse; calma l’ asma.
Commento: nutre le due radici del rene, lo yin del polmone ed il qi di tutto il corpo, per cui può
essere utilizzato in tutte le malattie croniche, comprese le pneumopatie con dispnea e tosse secca.
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: la sua azione principale è la tonificazione del qi del polmone, nelle patologie
croniche, e la regolarizzazione del polso.
Tratta dunque tutte le patologie respiratorie croniche con accumulo di tan (broncopatie croniche)
ma anche i segni di vuoto della zong qi (astenia, afonia, mani fredde)
Tonificando lo yin, è utile anche per sintomi di calore/secchezza come flogosi respiratorie con
tosse secca.
111
21BL: punto shu dorsale dello stomaco.
Indicazioni classiche: regolarizza, tonifica e pacifica il qi di stomaco; fa scendere il qi; stimola
la discesa del qi dello stomaco; risolve l’ umidità; alleggerisce il ristagno dei cibi.
Commento: elimina il ristagno dei cibi e favorisce la discesa del qi dello stomaco, trattando tutti
i disturbi da qi ni (nausea, vomito, singhiozzo) e da pienezza (dolore e gonfiore epigastrico).
3SP: punto shu-yuan-ben (terra) della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; trasforma l’ umidità; stimola il cervello; stimola la
memoria e la concentrazione; trasforma i tan; fortifica il rachide.
Commento: è il principale punto di tonificazione della milza in tutte le sindromi da vuoto che
provochino umidità nei tre riscaldatori; grazie a questa azione, stimola le funzioni intellettive in
caso di confusione mentale, scarsa concentrazione, disturbi della memoria.
5Ht: punto luo di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; tonifica il qi di cuore; purifica il fuoco di cuore; rischiara la
mente; benefica la vescica; rimuove le ostruzioni dal meridiano; si apre nella lingua; regolarizza
ying qi.
Commento: importante punto di tonificazione del qi di cuore.
Tratta disturbi del ritmo cardiaco, ma anche insonnia, sete, flogosi urinarie e del cavo orale in
quanto drena il fuoco di cuore nel piccolo intestino.
13LV: punto mu di milza; punto hui degli zang.
Indicazioni classiche: benefica la milza e lo stomaco; benefica il fegato e la vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato; ferma il vomito e la diarrea; disperde il ristagno dei cibi.
Commento: utilizzato nella disarmonia fegato/milza; in tonificazione rinforza il qi del jiao
medio, in moxa riscalda lo yang di milza.
12CV: punto mu dello stomaco e del TRm; punto hui dei visceri.
Indicazioni classiche: tonifica lo stomaco; regolarizza il qi di stomaco e ne sottomette il qi ni;
tonifica la milza; risolve l’ umidità.
Commento: indicato in tutti i disturbi da deficit del jiao medio.
112
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
HUÁNG QÍ Astragalus membranaceus,
radix
Nutre il qi; innalza il qi e lo yang
Stabilizza la superficie
Combatte gli edemi
Tonifica il qi ed il sangue
Fa “ricrescere la carne”
WÈI / XÌNG
DOLCE/ LIEVEMENTE
TIEPIDA
GUĪ JĪNG
LU, SP
Tratta tutti i sintomi già detti, respiratori e digestivi, da vuoto di qi di milza e polmone;
innalzando qi e yang, tratta ernie, edemi ed emorragie da vuoto.
Rinforzando il qi, fornisce il substrato energetico per la produzione di xue.
Riguardo al polmone, tratta il vuoto di wei qi, per cui è utilizzato come cura e prevenzione delle
malattie da raffreddamento.
Stimola la riparazione dei tessuti in presenza di ulcere torpide e fistole croniche.
PUNTI SELEZIONATI
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: tonifica il qi ed il sangue di tutto il cielo posteriore per cui permette anche una
tonificazione e miglior diffusione di wei qi.
Conseguentemente aumenta la resistenza agli attacchi delle xie qi, sostiene lo shen in caso di
malattie croniche e debilitanti, disperde l’ umidità.
Stabilizzando la superficie, tonificando la milza che “regge le carni” e tonificando il xue,
stimola la guarigione di ferite ed ulcere cutanee torpide.
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: la sua azione principale è la tonificazione del qi del polmone, nelle patologie
croniche, e la regolarizzazione del polso.
Tratta dunque tutte le patologie respiratorie croniche con accumulo di tan (broncopatie croniche)
ma anche i segni di vuoto della zong qi (astenia, afonia, mani fredde)
Tonificando lo yin, è utile anche per sintomi di calore/secchezza come flogosi respiratorie con
tosse secca.
113
7LU: punto luo di polmone; punto chiave di ren mai.
Indicazioni classiche: stimola la discesa e la diffusione del qi di polmone; fa circolare wei qi ed
apre il biao (punto in dispersione); espelle il vento; apre gli orifizi del naso; benefica la gola;
riequilibra il po; apre i passaggi dell’ acqua; comunica col grosso intestino.
Commento: espelle le xie qi favorendo la sudorazione e stimolando la discesa e la diffusione del
qi di polmone, permettendo di conseguenza una miglior circolazione della wei qi.
Tonificando il qi di polmone ed aprendo i passaggi dell’ acqua, tratta la stipsi atonica e da
secchezza, specie dell’ anziano, e le ritenzioni di liquidi.
Facendo circolare meglio il qi di polmone, tratta anche le sindromi depressive legate a
“compressione” del po: stimola il pianto, e quindi l’ esternazione di tristezza e preoccupazioni
prolungate ed eccessive.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: tonifica il qi in generale.
Armonizza la salita dello yang e la discesa dello yin, per cui:
- tratta il qi ni di stomaco e il vuoto del qi di milza, anche in caso di prolassi da “crollo del
qi di milza”.
- regola la discesa del qi di polmone (trattando l’ asma e la tosse ma anche la stipsi) e la
diffusione in superficie della wei qi, regolando l’ apertura dei pori e quindi la
sudorazione.
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche; utile anche nei prolassi
da crollo del qi di milza.
Tonificando la milza, stimola la produzione di sangue.
13BL: punto shu dorsale del polmone.
Indicazioni classiche: stimola la diffusione e la discesa del qi di polmone; tonifica e regolarizza
il qi di polmone; libera il biao; regolarizza ying e wei qi; purifica il calore; ferma la tosse.
Commento: indicato in tutte le sindromi esterne ed interne del polmone, soprattutto stimolando
la discesa del qi (tosse, dispnea, asma)
3SP: punto shu-yuan-ben della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; trasforma l’ umidità; stimola il cervello; stimola la
memoria e la concentrazione; trasforma i tan; fortifica il rachide.
114
Commento: è il principale punto di tonificazione della milza in tutte le sindromi da vuoto che
provochino umidità nei tre riscaldatori; grazie a questa azione, stimola le funzioni intellettive e
mnestiche.
Tonificando la milza, stimola la produzione di xue.
43BL.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; colma i vuoti; nutre il jing; nutre lo yin di polmone; fortifica
lo shen; ferma la tosse; calma l’ asma.
Commento: nutre le due radici del rene, lo yin del polmone ed il qi di tutto il corpo, per cui può
essere utilizzato in tutte le malattie croniche, comprese le pneumopatie con dispnea e tosse secca.
115
PĪN YĪN
RÉN SHĒN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Panax ginseng, radix DOLCE, LIEVEMENTE AMARO/
LIEVEMENTE TIEPIDA
Tonifica il qi , specialmente yuan qi
Nutre il qi di milza
Nutre il qi di polmone
Nutre i jin ye e combatte la sete
Giova al qi di cuore, allo spirito, fortifica l’intelligenza
Nutre lo yang dei reni.
GUĪ JĪNG
Ht, SP, LU, KI
Oltre ai sintomi da vuoto del qi acquisito e da consunzione dei jin ye, tratta anche yuan qi, per
cui è indicato in stati di marcata astenia legata a malattie defedanti, emorragie prolungate e/o
intense che aggravino il vuoto di qi con comparsa di segni di freddo interno (vuoto di yang – arti
freddi, cali della libido ecc.).
Essendo l’ unico tonico dell’ energia efficace sul cuore, tratta palpitazioni, ansia e disturbi del
sonno, dell’ attenzione e della memoria.
PUNTI SELEZIONATI
6CV.
Indicazioni classiche: tonifica e regolarizza il qi; tonifica lo yang e yuan qi; tonifica la milza;
risolve l’ umidità; riscalda il jiao inferiore.
Commento: possiede un effetto tonificante generale, in particolare sul rene yang ma anche sul
TRm e sul cuore; per cui è indicato negli stati di “esaurimento”, sia fisico che mentale;
tonificando la milza, agisce sulla ritenzione di liquidi trattando edemi, flogosi urinarie, diarrea.
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: tonifica il qi ed il sangue di tutto il cielo posteriore per cui permette anche una
tonificazione e miglior diffusione di wei qi.
Conseguentemente aumenta la resistenza agli attacchi delle xie qi, sostiene lo shen in caso di
malattie croniche e debilitanti, disperde l’ umidità.
30St: punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: tonifica e fa circolare il qi; regolarizza il qi di stomaco; regolarizza il xue;
tonifica il mare del nutrimento; nutre il jing; regolarizza l’ utero; benefica i tendini.
Commento: punto di chong mai al passaggio fra cielo anteriore e cielo posteriore, nutre ying qi e
jing (disturbi digestivi ma anche impotenza ed infertilità).
Tratta disturbi pelvici da pienezza, comprese le algomenorree da stasi di xue.
116
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: tonifica il qi in generale.
Armonizza la salita dello yang e la discesa dello yin, per cui:
- tratta il qi ni di stomaco e il vuoto del qi di milza, anche in caso di prolassi da “crollo del
qi di milza”.
- regola la discesa del qi di polmone (trattando l’ asma e la tosse ma anche la stipsi) e la
diffusione in superficie della wei qi, regolando l’ apertura dei pori e quindi la
sudorazione.
5Ht: punto luo di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; tonifica il qi di cuore; purifica il fuoco di cuore; rischiara la
mente; benefica la vescica; rimuove le ostruzioni dal meridiano; si apre nella lingua; regolarizza
ying qi.
Commento: importante punto di tonificazione del qi di cuore
Tratta disturbi del ritmo cardiaco, ma anche insonnia, sete, flogosi urinarie e del cavo orale in
quanto drena il fuoco di cuore nel piccolo intestino.
4GV.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; tonifica il rene yang; disperde il freddo; riscalda il ming
men; nutre yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi.
Commento: tonifica lo yang in genere, ma soprattutto quello del rene sia sul piano dell’
acquisito (lombalgia da vuoto) sia per quanto concerne il jing (ritardi di crescita, disfunzioni
sessuali) e la yuan qi (astenia fisica e mentale).
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: tonifica il rene, in particolare il rene yang: fra i tanti utilizzi il trattamento delle
patologie ossee sistemiche e delle lombalgie, soprattutto quelle croniche da vuoto; riguardo alla
radice yin, tratta disturbi cronici oculari ed auricolari, soprattutto nell’ anziano; nutrendo i
midolli, tratta l’ astenia, le vertigini, i deficit cognitivi e della memoria.
4TE: punto yuan del triplice riscaldatore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; espelle il vento/calore; rimuove le ostruzioni dal
meridiano; rilascia le articolazioni; regolarizza san jiao; regolarizza lo stomaco; promuove la
trasformazione dei liquidi; benefica yuan qi; tonifica chong mai e ren mai.
117
Commento: stimola la diffusione in tutto il corpo della yuan qi che il rene diffonde agli zang/fu
appunto tramite il triplice riscaldatore.
E’ pertanto utilizzato nelle malattie croniche da vuoto del rene yang come pure, dato il suo
rapporto con l’ ancestralità di chong mai e ren mai, nelle amenorree ed infertilità.
43BL.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; colma i vuoti; nutre il jing; nutre lo yin di polmone; fortifica
lo shen; ferma la tosse; calma l’ asma.
Commento: nutre le due radici del rene, lo yin del polmone ed il qi di tutto il corpo, per cui può
essere utilizzato in tutte le malattie croniche, comprese le pneumopatie con dispnea e tosse secca.
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni traforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche, e combatte la sete.
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: la sua azione principale è la tonificazione del qi del polmone nelle patologie
croniche e la regolarizzazione del polso.
Tratta dunque tutte le patologie respiratorie croniche con accumulo di tan (broncopatie croniche)
ma anche i segni di vuoto della zong qi (astenia, afonia, mani fredde); tonifica lo yin, per cui è
utile anche per sintomi di calore/secchezza come flogosi respiratorie con tosse secca.
3SP: punto shu-yuan-ben (terra) della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; trasforma l’ umidità; stimola il cervello; stimola la
memoria e la concentrazione; trasforma i tan; fortifica il rachide.
Commento: tonifica la milza in tutte le sindromi da vuoto, in presenza di disturbi sia fisici
(anoressia, diarrea, gonfiore, perdite genitali) che psichici (confusione mentale, dismnesie, “testa
pesante”); poiché tonifica la milza stimola la produzione di xue.
118
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Dioscorea opposita, rhizoma
DOLCE/ NEUTRA
SHĀN YÀO
Tonifica il qi di milza e stomaco
Tonifica il qi di polmone ed accresce lo yin di polmone
Tonifica i reni e ne trattiene il jing
Nutre il qi e lo yin
GUĪ JĪNG
SP, LU, KI
Utilizzata in caso di disturbi digestivi da vuoto di milza e disturbi respiratori da vuoto di
polmone; trattiene i liquidi, quindi tratta la sete consuntiva (diabete).
Agisce inoltre su disturbi urinari e sessuali grazie ai suoi effetti sul qi renale e sul jing.
PUNTI SELEZIONATI
6CV.
Indicazioni classiche: tonifica e regolarizza il qi; tonifica lo yang e yuan qi; tonifica la milza;
risolve l’ umidità; riscalda il jiao inferiore.
Commento: possiede un effetto tonificante generale, in particolare sul rene yang ma anche sul
TRm e sul cuore; per cui è indicato negli stati di “esaurimento”, sia fisico che mentale;
tonificando la milza, agisce sulla ritenzione di liquidi trattando edemi, flogosi urinarie, diarrea.
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche; utile anche nei prolassi
da crollo del qi di milza.
12CV: punto mu dello stomaco e del TRm; punto hui dei visceri.
Indicazioni classiche: tonifica lo stomaco; regolarizza il qi di stomaco e ne sottomette il qi ni;
tonifica la milza; risolve l’ umidità.
Commento: indicato in tutti i disturbi da deficit del jiao medio.
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante; possiede tropismo per la gola e gli
occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue); tratta anche i disturbi fisici (sudorazioni
notturne) e dello shen (ansia, insonnia) da vuoto di yin.
3SP: punto shu-yuan-ben (terra) della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; trasforma l’ umidità; stimola il cervello; stimola la
memoria e la concentrazione; trasforma i tan; fortifica il rachide.
119
Commento: tonifica la milza in tutte le sindromi da vuoto, in presenza di disturbi sia fisici
(anoressia, diarrea, gonfiore, perdite genitali) che psichici (confusione mentale, dismnesie, “testa
pesante”); poiché tonifica la milza stimola la produzione di xue.
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: tonifica il qi ed il sangue di tutto il cielo posteriore per cui permette anche una
tonificazione e miglior diffusione di wei qi; sostiene lo shen in caso di malattie croniche e
debilitanti, disperde l’ umidità.
13LV: punto mu di milza; punto hui degli zang.
Indicazioni classiche: benefica la milza e lo stomaco; benefica il fegato e la vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato; ferma il vomito e la diarrea; disperde il ristagno dei cibi.
Commento: utilizzato nella disarmonia fegato/milza; in tonificazione rinforza il qi del jiao
medio, in moxa riscalda lo yang di milza.
13BL: punto shu dorsale del polmone.
Indicazioni classiche: stimola la diffusione e la discesa del qi di polmone; tonifica e regolarizza
il qi di polmone; libera il biao; regolarizza ying e wei qi; purifica il calore; ferma la tosse.
Commento: tonificando il qi e di polmone e stimolandone la discesa tratta tutte le sindromi
esterne ed interne del polmone (tosse, dispnea, asma), sia nelle patologie del polmone-zang che,
riequilibrando strati superficiali e profondi, nelle patologie del biao.
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: la sua azione principale è la tonificazione del qi del polmone nelle patologie
croniche e la regolarizzazione del polso.
Tratta dunque tutte le patologie respiratorie croniche con accumulo di tan (broncopatie croniche)
ma anche i segni di vuoto della zong qi (astenia, afonia, mani fredde)
Tonificando lo yin, è utile anche per sintomi di calore/secchezza come flogosi respiratorie con
tosse secca.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
120
Commento: tonifica il qi in generale.
Armonizza la salita dello yang e la discesa dello yin, per cui:
- tratta il qi ni di stomaco e il vuoto del qi di milza, anche in caso di prolassi da “crollo del
qi di milza”.
- regola la discesa del qi di polmone (trattando l’ asma e la tosse ma anche la stipsi) e la
diffusione in superficie della wei qi, regolando l’ apertura dei pori e quindi la
sudorazione.
43BL.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; colma i vuoti; nutre il jing; nutre lo yin di polmone; fortifica
lo shen; ferma la tosse; calma l’ asma.
Commento: nutre le due radici del rene, lo yin del polmone ed il qi di tutto il corpo, per cui può
essere utilizzato in tutte le malattie croniche, comprese le pneumopatie con dispnea e tosse secca.
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: si tratta del più importante punto per tonificare il rene, in particolare il rene yang:
fra i tanti utilizzi il trattamento delle patologie ossee sistemiche e delle lombalgie, soprattutto
quelle croniche da vuoto.
La tonificazione della radice yin permette invece di trattare disturbi cronici oculari ed auricolari,
soprattutto nell’ anziano; nutrendo i midolli, tratta l’ astenia, le vertigini, i deficit cognitivi e
della memoria.
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonificando entrambe le radici del rene, tratta tutte le lombalgie croniche. Inoltre
trova ampia indicazione in tutti i disturbi da deficit di jing.
121
TONICI DEL SANGUE
BŬ
XUÈ
ARRICCHISCE
SANGUE
YÀO
Il metabolismo del sangue è affidato principalmente alla milza ed al rene per quanto riguarda la
sua produzione, al fegato ed al cuore (in minor misura al polmone) per la sua circolazione:
questi rimedi sono pertanto diretti a questi zang, con particolare predilezione per il fegato, che lo
immagazzina e lo distribuisce secondo le necessità.
In caso di vuoto di xue avremo disturbi specifici di organo sommati a sintomi e segni generici
quali il pallore con carnagione e labbra opache, palpitazioni, disturbi del sonno, dell’ attenzione
e dell’ umore, parestesie alle estremità, vertigini, spasmi muscolari.
Nella donna oligo- amenorrea, dolori a fine ciclo, minacce d’ aborto.
122
PĪN YĪN
BÁI SHÀO
NOME BOTANICO
Paeonia lactiflora, radix
WÈI / XÌNG
ACIDO, AMARO/ LIEVEMENTE
FREDDA
GUĪ JĪNG
LV, SP
Nutre il sangue e regola le mestruazioni
Trattiene lo yin ed arresta la sudorazione
Armonizza wei e ying fen
Calma il fegato e combatte il dolore
Pacifica lo yang di fegato
Nutrendo il sangue, si utilizza in tutte le patologie da vuoto, in particolare quelle mestruali.
Nutrendo il sangue e trattenendo i liquidi, inoltre, tratta anche perdite vaginali e sudorazioni
diurne e notturne.
Questi suoi effetti si manifestano a livello del fegato, consentendogli di trattare i disturbi da
disarmonia fegato-milza (ammorbidisce il fegato – “shu gan”) e da risalita dello yang di fegato e
di riequilibrare gli strati più superficiali in caso di attacchi da vento esterno che non
regrediscono con la sudorazione (effetto che si gioca sulla cerniera jue yin-shao yang).
PUNTI SELEZIONATI
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: nutre, rinfresca e fa circolare il xue, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto
che da stasi di sangue, ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da
liberazione dello shen del cuore non trattenuto dal sangue.
Tonifica il qi del riscaldatore medio, tratta anche tutti gli accumuli di umidità, in particolare a
livello di TRi e TRm, in modo che i jin ye circolino armonicamente.
In quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi, specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di xue (amenorrea, ritardi
mestruali) ed anche nelle sindromi ansiose da vuoto di yin e nei disturbi da “sganciamento”
dello hun; è altrettanto efficace, peraltro, nel tonificare il rene e la yuan qi, per cui può essere
utilizzato in malattie croniche fortemente debilitanti.
7CV: per alcuni Autori è il punto mu del riscaldatore inferiore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin; nutre il xue; regolarizza l’ utero.
123
Commento: oltre che per i disturbi da vuoto di yin e sangue in menopausa, viene utilizzato in
caso di amenorrea ed infertilità.
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: tonifica il qi ed il sangue di tutto il cielo posteriore per cui permette anche una
tonificazione e miglior diffusione di wei qi.
Stabilizzando la superficie, tonificando la milza che “regge le carni” e tonificando il xue,
stimola la guarigione di ferite ed ulcere cutanee torpide.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: possiede molte azioni sul TRi; stimolato in tonificazione, nutre il sangue di fegato,
trattando i conseguenti disturbi da risalita dello yang e formazione di vento.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: tonifica il xue di uno zang, se punto in tonificazione associato allo shu dorsale
corrispondente.
In questa sede viene considerato in associazione con 18BL e 20BL.
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: nutre e fa circolare il sangue di fegato se punto in tonificazione.
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche; utile anche nei prolassi
da crollo del qi di milza.
Nutre il xue non solo in associazione a 17BL, ma anche in quanto tonifica la milza.
124
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
DĀNG GUĪ Angelica sinensis, radix DOLCE, PICCANTE/ TIEPIDA
Nutre il sangue
Dinamizza ed armonizza il sangue, regola le mestruazioni
Combatte il freddo
Scioglie i gonfiori e combatte i dolori
Nutre la carne e combatte il pus
Umidifica l’intestino
GUĪ JĪNG
LV, Ht, SP
Indicata nei disturbi generici da vuoto di xue prima indicati ma, soprattutto nei disturbi mestruali,
in quanto oltre ad arricchire il sangue lo fa circolare.
Altre indicazioni sono per dolori addominali da stasi di xue, per stipsi da vuoto (anziani, postpartum) e per ulcere ed infezioni cutanee di cui stimola la guarigione.
PUNTI SELEZIONATI
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di xue (amenorrea, ritardi
mestruali) ed anche nelle sindromi ansiose da vuoto di yin.
E’ altrettanto efficace, peraltro, nel tonificare il rene e la yuan qi, per cui può essere utilizzato in
malattie croniche fortemente debilitanti.
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: tonifica il qi ed il sangue di tutto il cielo posteriore per cui permette anche una
tonificazione e miglior diffusione di wei qi.
Tratta la minaccia d’ aborto da vuoto di qi e xue.
Stabilizzando la superficie, tonificando la milza che “regge le carni” e tonificando il xue,
stimola la guarigione di ferite ed ulcere cutanee torpide.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale di uno zang ne nutre il sangue se punto in tonificazione,
ne fa circolare il xue se punto in dispersione; viene qui considerato in associazione con 18BL,
15BL, 20BL; può essere utilizzato per la minaccia d’ aborto da vuoto di xue.
125
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: punto in tonificazione, trova impiego per la stasi del qi di fegato ma, soprattutto, per
nutrire il sangue di fegato.
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: nutrendo il xue e facilitandone la circolazione, agisce sulle precordialgie da stasi ma,
principalmente, sui disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da calore vuoto (ansia,
insonnia, iperonirismo).
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche; utile anche nei prolassi
da crollo del qi di milza.
Nutre il xue non solo in associazione a 17BL, ma anche in quanto tonifica la milza.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è il punto di tonificazione del meridiano e, essendo un punto acqua, nutre lo yin ed
il sangue del fegato (punto in tonificazione); possiede dunque anche un effetto miorilassante.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre e fa circolare il xue, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da stasi di sangue,
ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione dello shen del
cuore non trattenuto dal sangue.
126
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
HÉ SHŎU WŪ Polygonum multiflorum, DOLCE, AMARO, ASTRINGENTE/
radix
LIEVEMENTE TIEPIDA
Nutre fegato, reni, jing e sangue
Trattiene il jing ed arresta le perdite
Combatte i tossici del calore
Umidifica gli intestini
Tratta le sindromi malariformi
GUĪ JĪNG
LV, KI
I suoi effetti si manifestano in particolar modo a livello del rene in quanto, nutrendo e
trattenendo il jing, trova indicazione nell’ invecchiamento precoce, con disturbi mnestici, visivi
ed uditivi, lombalgie, osteoporosi, disfunzioni sessuali, stipsi dell’ anziano.
Tratta infezioni cutanee e prurito dovuto a secchezza, ed anche patologie caratterizzate da
alternanza di calore e di freddo.
PUNTI SELEZIONATI
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di xue (amenorrea, ritardi
mestruali).
E’ altrettanto efficace, peraltro, nel tonificare il rene e la yuan qi, per cui può essere utilizzato in
malattie croniche fortemente debilitanti.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale di uno zang ne nutre il sangue se punto in tonificazione,
ne fa circolare il xue se punto in dispersione.
In questa sede viene considerato in associazione con 18BL e 23BL.
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: stimolato in tonificazione, è impiegato per la stasi del qi di fegato ma, soprattutto,
per nutrire il sangue di fegato.
127
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: si tratta del più importante punto per tonificare il rene, in particolare il rene yang ma
anche la radice yin.
Nutrendo i midolli, arricchisce anche il sangue trattando l’ astenia, le vertigini, i deficit cognitivi
e della memoria.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: possiede molte azioni sul TRi; stimolato in tonificazione, nutre il sangue di fegato,
trattando il prurito da vuoto di xue ed i disturbi da risalita dello yang e formazione di vento.
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: nutre lo yin del rene e, in generale, tutto lo yin; arricchisce i liquidi organici, per cui
esercita un effetto umidificante che lo rende utile nei disturbi oculari da secchezza negli anziani,
nella stipsi da secchezza e nelle patologie dermatologiche da calore (rinfrescando il sangue).
Indicato altresì nei disturbi fisici (sudorazioni e polluzioni notturne, spermatorrea) e dello shen
(ansia, insonnia) da vuoto di yin.
128
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
LÓNG YĂN RÒU Dimocarpus longan, arillus DOLCE/ TIEPIDA
Tonifica il cuore e la milza
Calma lo shen
GUĪ JĪNG
Ht, SP
Le sue indicazioni principali sono ansia, palpitazioni, difficoltà di concentrazione, insonnia
causati da sovraccarichi di lavoro e da rimuginazione eccessiva.
PUNTI SELEZIONATI
7Ht: punto shu-yuan (terra) del cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; nutre il sangue di cuore; regolarizza ying qi; apre gli orifizi;
purifica il fuoco di cuore; rischiara la mente.
Commento: nutre il sangue di cuore e ne purifica il fuoco, trattando tutti i disturbi dello shen da
calore vuoto (ansia, agitazione, insonnia, palpitazioni).
7PC: punto shu-yuan (terra) del ministro del cuore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; purifica il fuoco di cuore; calma lo shen; nutre il sangue
di cuore; sottomette il qi ni di stomaco; purifica i tan/fuoco; rimuove le ostruzioni dal meridiano;
apre gli orifizi.
Commento: purifica il fuoco di cuore nelle sindromi da pienezza, caratterizzate da marcata
ansietà ed agitazione, insonnia con iperonirismo.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale di uno zang ne nutre il sangue se punto in tonificazione,
ne fa circolare il xue se punto in dispersione.
In questa sede viene considerato in associazione con 15BL e 20BL.
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: tonifica e fa circolare il xue, per cui agisce sulle precordialgie da stasi e, soprattutto,
nei disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da calore vuoto (ansia, insonnia,
iperonirismo).
14CV: punto mu di cuore.
Indicazioni classiche: sottomette il qi ni di stomaco; calma lo shen; disperde la pienezza del
petto; purifica il calore; purifica il fuoco di cuore.
Commento: agisce sui disturbi dello shen causati da vuoto di sangue di cuore (agitazione,
insonnia, ansia) ma anche sul qi ni di stomaco e su tutti i disturbi gastrici su base ansiosa.
129
15CV: punto luo di ren mai.
Indicazioni classiche: calma lo shen; benefica yuan qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: nutre tutti gli zang sedandone gli shen; in particolare è attivo nei vuoti di yin e di
sangue di cuore, caratterizzati da ansia, insonnia, idee ossessive.
20BL: punto shu dorsale della milza.
Indicazioni classiche: tonifica la milza e lo stomaco; risolve l’ umidità; nutre il sangue.
Commento: stimola le funzioni di trasformazione e di trasporto della milza; grazie a queste
azioni trasforma ed elimina l’ umidità, specie nelle patologie croniche; utile anche nei prolassi
da crollo del qi di milza.
Nutre il xue non solo in associazione a 17BL, ma anche in quanto tonifica la milza.
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
3SP: punto shu-yuan-ben (terra) della milza.
Indicazioni classiche: fortifica la milza; trasforma l’ umidità; stimola il cervello; stimola la
memoria e la concentrazione; trasforma i tan; fortifica il rachide.
Commento: tonifica la milza in tutte le sindromi da vuoto, in presenza di disturbi sia fisici
(anoressia, diarrea, gonfiore, perdite genitali) che psichici (confusione mentale, difficoltà di
concentrazione, disturbi della memoria, “testa pesante”).
Poiché tonifica la milza stimola la produzione di xue.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre e fa circolare il xue, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da stasi di sangue,
ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione dello shen del
cuore non trattenuto dal sangue.
130
PĪN YĪN
SHÚ DÌ HUÁNG
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Rehmannia glutinosa, DOLCE, LIEVEMENTE AMARO/
radix praeparata
LIEVEMENTE TIEPIDA
Nutre il sangue e regola le mestruazioni
Nutre lo yin (specialmente quello dei reni) ed umidifica la secchezza
Nutre il jing
Rafforza il fegato ed i reni
Aiuta i reni ad afferrare il qi
GUĪ JĪNG
LV, KI
Indicata per i segni generici del vuoto di xue (pallore, pelle e capelli secchi, polimenorrea,
vertigini, ecc.) ma, principalmente, per vuoto di sangue e di yin del rene, con conseguenti segni
di invecchiamento precoce o ritardi di crescita, deficit sessuali, lombalgie croniche, scarsa
memoria.
Rimedio fondamentale quando al vuoto di yin di rene si aggiungono segni di calore vuoto
(febbricole e sudorazioni notturne, calore ai cinque cuori, sindrome delle “ossa fumanti”).
Nutrendo lo yin, tratta il prurito da secchezza e la stipsi da vuoto di jin ye.
PUNTI SELEZIONATI
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di xue (amenorrea, ritardi
mestruali).
E’ altrettanto efficace, peraltro, nel tonificare il rene e la yuan qi, per cui può essere utilizzato in
malattie croniche fortemente debilitanti.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre e fa circolare il xue, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da stasi di sangue,
ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione dello shen del
cuore non trattenuto dal sangue.
7CV: per alcuni Autori è il punto mu del riscaldatore inferiore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin; nutre il xue; regolarizza l’ utero.
131
Commento: oltre che per i disturbi da vuoto di yin e sangue in menopausa, viene utilizzato in
caso di amenorrea ed infertilità.
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante; possiede tropismo per la gola e gli
occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue).
Indicato altresì nei disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello shen (ansia, insonnia) da vuoto
di yin.
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonificando entrambe le radici del rene, ma in particolare quella yin, tratta tutte le
lombalgie croniche.
Inoltre trova ampia indicazione in tutti i disturbi da deficit di jing.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: possiede molte azioni sul TRi; stimolato in tonificazione, nutre il sangue di fegato,
trattando i conseguenti disturbi da risalita dello yang e formazione di vento.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale di uno zang ne nutre il sangue se punto in tonificazione,
ne fa circolare il xue se punto in dispersione.
In questa sede viene considerato in associazione con 18BL e 23BL.
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: punto in tonificazione, trova impiego per la stasi del qi di fegato ma, soprattutto, per
nutrire il sangue di fegato (generalmente associato a 17BL).
132
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: si tratta del più importante punto per tonificare il rene, in particolare il rene yang:
fra i tanti utilizzi il trattamento delle patologie ossee sistemiche e delle lombalgie, soprattutto
quelle croniche da vuoto.
La tonificazione della radice yin e del xue lo rende utile nei disturbi cronici oculari ed auricolari,
soprattutto nell’ anziano; nutrendo i midolli, tratta l’ astenia, le vertigini, i deficit cognitivi e
della memoria.
11BL: punto mare del xue; punto hui delle ossa.
Indicazioni classiche: nutre il xue; espelle il vento; libera il biao; fortifica le ossa; ammorbidisce
le articolazioni.
Commento: indicato per tutte le patologie ossee, acute e croniche, ma in particolare in caso di
dolori cronici con rigidità articolare.
Se tonificato è utile per nutrire il sangue, in dispersione espelle il vento esterno.
133
TONICI DELLO YANG
BŬ
YÁNG
RINFORZA
YANG
YÀO
Lo zang più direttamente coinvolto dall’ uso di questi rimedi è il rene che, quando in vuoto di
yang, può dare freddolosità, astenia, pallore, lombalgia e gonalgia, feci poco formate,
pollachiuria e poliuria di urine chiare o al contrario, se si sviluppano edemi, urine scarse;
compaiono anche disturbi sessuali, quali impotenza, cali di libido, eiaculazione precoce,
infertilità, e caratteriali come mancanza di volontà, incapacità di pianificazione.
Possono anche essere interessati da un vuoto di yang la milza, con sintomi come quelli da vuoto
di qi aggravati dalla presenza di freddo interno, ed il cuore (palpitazioni e dispnea aggravate
dallo sforzo, sudorazioni spontanee, astenia, oppressione precordiale, arti freddi – specialmente
le mani).
134
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
BĀ JĬ TIĀN Morinda officinalis, radix
Tonifica il rene, rafforza lo yang
Combatte il vento/freddo/umidità
Rafforza le articolazioni e le ossa
WÈI / XÌNG
PICCANTE, DOLCE/ TIEPIDA
GUĪ JĪNG
KI, LV
Le sue indicazioni principali consistono nei disturbi sessuali prima citati, in disturbi genitourinari (incontinenza, dismenorrea da freddo) nelle sindromi bi da vento/freddo/umidità che
colpiscono lo shao yin (lombalgie e gonalgie).
PUNTI SELEZIONATI
4GV.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; tonifica il rene yang; disperde il freddo; riscalda il ming
men; nutre yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi.
Commento: tonifica lo yang in genere, ma soprattutto quello del rene sia sul piano dell’
acquisito (lombalgia da vuoto) sia per quanto concerne il jing (ritardi di crescita, disfunzioni
sessuali) e la yuan qi (astenia fisica e mentale).
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: si tratta del più importante punto per tonificare il rene, in particolare il rene yang:
fra i tanti utilizzi il trattamento delle patologie ossee sistemiche e delle lombalgie, soprattutto
quelle croniche da vuoto.
La tonificazione della radice yin permette invece di trattare disturbi cronici oculari ed auricolari,
soprattutto nell’ anziano; nutrendo i midolli, tratta l’ astenia, le vertigini, i deficit cognitivi e
della memoria.
6CV.
Indicazioni classiche: tonifica e regolarizza il qi; tonifica lo yang e yuan qi; tonifica la milza;
risolve l’ umidità; riscalda il jiao inferiore.
Commento: esercita una potente azione di rinforzo del rene yang e della yuan qi in stati di forte
debilitazione psicofisica; inoltre tonifica la milza, per cui tratta i disturbi intestinali e genitourinari da umidità nel TRm e TRi.
7KI: punto king (metallo) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica il rene yang; risolve l’ umidità; elimina gli edemi;
fortifica i lombi; regolarizza la sudorazione.
Commento: agisce soprattutto sulla radice yang; tratta l’ umidità nel TRm e TRi (edemi, diarrea
della quinta ora).
Regola la sudorazione: con 6Ht la riduce, con 4LI la stimola.
135
2CV.
Indicazioni classiche: tonifica il rene yang; fortifica lo yang.
Commento: tratta le flogosi e le perdite genitourinarie da freddo/umidità nel TRi.
8CV.
Indicazioni classiche: restaura lo yang; tonifica yuan qi; fortifica la milza; restaura la coscienza;
armonizza lo stomaco.
Commento: da stimolare solo in moxa, tratta tutti i disturbi da vuoto di rene yang e conseguente
vuoto di yang della milza.
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di xue (amenorrea, ritardi
mestruali).
E’ altrettanto efficace, peraltro, nel tonificare il rene e la yuan qi, per cui può essere utilizzato in
malattie croniche fortemente debilitanti.
3GV: punto locale.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; fortifica la regione lombosacrale e gli arti inferiori;
riscalda il jiao inferiore; disperde il freddo/umidità.
Commento: utilizzato per lombalgie da vuoto di rene yang, specialmente se irradiate agli arti
inferiori.
12KI.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; regolarizza chong mai; nutre il jing; chiude la barriera
dello sperma.
Commento: ha la funzione principale di trattenere il jing, per cui viene utilizzato per la
spermatorrea e le polluzioni notturne.
136
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
BŬ GŪ ZHĪ Psoralea corylifolia, fructus
Tonifica il rene e rafforza lo yang
Consolida il jing e trattiene le urine
Aiuta il rene ad afferrare il qi
Tonifica e riscalda lo yang di milza
WÈI / XÌNG
PICCANTE, AMARO/ TIEPIDA
GUĪ JĪNG
KI, SP
Diretta a rene e milza, trova utilizzo in tutti i disturbi prima citati; tratta l’ asma da vuoto di rene
in quanto aiuta il rene ad afferrare il qi.
PUNTI SELEZIONATI
4GV.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; tonifica il rene yang; disperde il freddo; riscalda il ming
men; nutre yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi.
Commento: tonifica lo yang in genere, ma soprattutto quello del rene sia sul piano dell’
acquisito (lombalgia da vuoto, disturbi digestivi) sia per quanto concerne il jing (ritardi di
crescita, disfunzioni sessuali) e la yuan qi (astenia fisica e mentale).
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: si tratta del più importante punto per tonificare il rene, in particolare il rene yang:
fra i tanti utilizzi il trattamento delle patologie ossee sistemiche e delle lombalgie, soprattutto
quelle croniche da vuoto.
La tonificazione della radice yin permette invece di trattare disturbi cronici oculari ed auricolari,
soprattutto nell’ anziano; nutrendo i midolli, tratta l’ astenia, le vertigini, i deficit cognitivi e
della memoria.
6CV.
Indicazioni classiche: tonifica e regolarizza il qi; tonifica lo yang e yuan qi; tonifica la milza;
risolve l’ umidità; riscalda il jiao inferiore.
Commento: esercita una potente azione di rinforzo del rene yang e della yuan qi in stati di forte
debilitazione psicofisica; inoltre tonifica la milza, per cui tratta i disturbi intestinali e
genitourinari da umidità nel TRm e TRi.
7KI: punto king (metallo) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica il rene yang; risolve l’ umidità; elimina gli edemi;
fortifica i lombi; regolarizza la sudorazione.
Commento: agisce soprattutto sulla radice yang; tratta l’ umidità nel TRm e TRi (edemi, diarrea
della quinta ora).
Regola la sudorazione: con 6Ht la riduce, con 4LI la stimola.
137
8CV.
Indicazioni classiche: restaura lo yang; tonifica yuan qi; fortifica la milza; restaura la coscienza;
armonizza lo stomaco.
Commento: da stimolare solo in moxa, tratta tutti i disturbi da vuoto di rene yang e conseguente
vuoto di yang della milza.
4KI: punto luo di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; fortifica i lombi; solleva lo shen; fortifica l’ azione dei reni
nell’ afferrare il qi.
Commento: distribuisce energia nutritizia agli zang; tratta l’ asma e la depressione da vuoto di
rene che non afferra il qi.
27KI.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; regolarizza chong mai; trasforma i tan; calma la tosse e l’
asma; sottomette il qi ni di polmone e di stomaco; fortifica l’ azione dei reni nell’ afferrare il qi.
Commento: indicato principalmente nell’ asma e dispnea da vuoto di yang del rene che non
afferra il qi.
12KI.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; regolarizza chong mai; nutre il jing; chiude la barriera
dello sperma.
Commento: ha la funzione principale di trattenere il jing, per cui viene utilizzato per la
spermatorrea e le polluzioni notturne.
13LV: punto mu di milza; punto hui degli zang.
Indicazioni classiche: benefica la milza e lo stomaco; benefica il fegato e la vescica biliare;
favorisce il fluire del qi di fegato; ferma il vomito e la diarrea; disperde il ristagno dei cibi.
Commento: utilizzato nella disarmonia fegato/milza; in tonificazione rinforza il qi del jiao
medio, in moxa riscalda lo yang di milza.
9SP: punto he (acqua) della milza.
Indicazioni classiche: trasforma l’ umidità; benefica il jiao inferiore; tonifica la milza; benefica
la diuresi; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: tonifica la milza; punto in dispersione, tratta tutti i disturbi da umidità (sia calore
che freddo) nel riscaldatore inferiore.
138
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
DÙ ZHÒNG Eucommia ulmoides, cortex
WÈI / XÌNG
DOLCE, LIEVEMENTE
PICCANTE/ TIEPIDA
GUĪ JĪNG
LV, KI
Nutre i reni e tonifica lo yang
Nutre il fegato ed i reni, rinforzando tendini ed ossa
Calma il feto e l’utero.
I sintomi cui si rivolge sono gli stessi già elencati precedentemente.
Viene, inoltre, largamente utilizzato in gravidanza per lombalgie (agendo su rene e fegato
rinforza ossa e muscoli) e per minaccia d’ aborto.
PUNTI SELEZIONATI
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: si tratta del più importante punto per tonificare il rene, in particolare il rene yang:
fra i tanti utilizzi il trattamento delle patologie ossee sistemiche e delle lombalgie, anche in
gravidanza.
Utile anche nella minaccia d’ aborto da vuoto di rene yang.
La tonificazione della radice yin permette di trattare disturbi cronici oculari ed auricolari,
soprattutto nell’ anziano; nutrendo i midolli, tratta l’ astenia, le vertigini, i deficit cognitivi e
della memoria.
4GV.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; tonifica il rene yang; disperde il freddo; riscalda il ming
men; nutre yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi.
Commento: tonifica lo yang in genere, ma soprattutto quello del rene sia sul piano dell’
acquisito (lombalgia da vuoto, anche gravidica) sia per quanto concerne il jing (ritardi di crescita,
disfunzioni sessuali) e la yuan qi (astenia fisica e mentale).
Può essere utilizzato nella minaccia d’ aborto.
7KI: punto king (metallo) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica il rene yang; risolve l’ umidità; elimina gli edemi;
fortifica i lombi; regolarizza la sudorazione.
Commento: agisce soprattutto sulla radice yang; tratta l’ umidità nel TRm e TRi (edemi, diarrea
della quinta ora).
Tratta la lombalgia gravidica e la minaccia d’ aborto da vuoto di yang; regola la sudorazione:
con 6Ht la riduce, con 4LI la stimola.
139
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonificando entrambe le radici del rene tratta tutte le lombalgie croniche, comprese
quelle gravidiche; trova ampia indicazione in tutti i disturbi da deficit di jing.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: possiede molte azioni sul TRi; stimolato in tonificazione, nutre il sangue di fegato,
trattando i conseguenti disturbi da risalita dello yang e formazione di vento.
3GV: punto locale.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; fortifica la regione lombosacrale e gli arti inferiori;
riscalda il jiao inferiore; disperde il freddo/umidità.
Commento: utilizzato per lombalgie da vuoto di rene yang, anche in gravidanza, specialmente se
irradiate agli arti inferiori.
27KI.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; regolarizza chong mai; trasforma i tan; calma la tosse e l’
asma; sottomette il qi ni di polmone e di stomaco; fortifica l’ azione dei reni nell’ afferrare il qi.
Commento: indicato principalmente nell’ asma e dispnea da vuoto di yang del rene che non
afferra il qi.
4KI: punto luo di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; fortifica i lombi; solleva lo shen; fortifica l’ azione dei reni
nell’ afferrare il qi.
Commento: distribuisce energia nutritizia agli zang; tratta l’ asma e la depressione da vuoto di
rene che non afferra il qi.
140
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
PICCANTE, DOLCE/ NEUTRA
TÙ SĪ ZĬ Cuscuta chinensis, semen
Nutre sia lo yang che lo yin
Consolida il jing e trattiene le urine
Tonifica fegato e reni e schiarisce la vista
Calma e consolida la gravidanza
Tratta la diarrea cronica.
GUĪ JĪNG
LV, KI
Rispetto agli altri tonici dello yang del rene ha la particolarità di nutrirne anche lo yin quindi, fra
i disturbi genitourinari, tratta anche l’ incontinenza, l’ eiaculazione precoce e la spermatorrea;
inoltre può essere utilizzata per disturbi visivi da vuoto di rene e fegato, quali cali visivi,
scotomi, xeroftalmia, miodesopsie.
Efficace nella diarrea cronica da vuoto di yang del rene che non nutre la milza.
E’ utilizzata anch’ essa in gravidanza per la lombalgia (con gli stessi criteri di du zhong), la
minaccia d’ aborto e per il ritardo della crescita fetale.
PUNTI SELEZIONATI
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: tonifica il rene, in particolare il rene yang: tratta le patologie ossee sistemiche, la
diarrea della quinta ora e le lombalgie, anche gravidiche, soprattutto quelle croniche da vuoto;
tratta la minaccia d’ aborto da vuoto di yang.
La tonificazione della radice yin permette invece di trattare disturbi cronici oculari ed auricolari,
soprattutto nell’ anziano; nutrendo i midolli, tratta l’ astenia, le vertigini, i deficit cognitivi e
della memoria.
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonificando entrambe le radici del rene (specie lo yin) tratta tutte le lombalgie
croniche, anche in gravidanza, e tutti i disturbi da deficit di jing.
7KI: punto king (metallo) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica il rene yang; risolve l’ umidità; elimina gli edemi;
fortifica i lombi; regolarizza la sudorazione.
Commento: agisce soprattutto sulla radice yang; tratta l’ umidità nel TRm e TRi (edemi, diarrea
della quinta ora).
Regola la sudorazione: con 6Ht la riduce, con 4LI la stimola; agisce sulla lombalgia gravidica e
sulla minaccia d’ aborto da vuoto di rene yang.
141
4GV.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; tonifica il rene yang; disperde il freddo; riscalda il ming
men; nutre yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi.
Commento: tonifica lo yang in genere, ma soprattutto quello del rene sia sul piano dell’
acquisito (lombalgia da vuoto, diarrea della quinta ora) sia per quanto concerne il jing (ritardi di
crescita, disfunzioni sessuali) e la yuan qi (astenia fisica e mentale).
Tratta la minaccia d’ aborto e la lombalgia gravidica da vuoto di yang.
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: nutre tutto lo yin, in particolare del rene; arricchisce i liquidi organici, per cui
esercita un effetto umidificante; possiede tropismo per la gola e gli occhi, ma anche per la pelle
(rinfrescando il sangue); tratta anche i disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello shen (ansia,
insonnia) da vuoto di yin.
12KI.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; regolarizza chong mai; nutre il jing; chiude la barriera
dello sperma.
Commento: ha la funzione principale di trattenere il jing, per cui viene utilizzato per la
spermatorrea e le polluzioni notturne.
6CV.
Indicazioni classiche: tonifica e regolarizza il qi; tonifica lo yang e yuan qi; tonifica la milza;
risolve l’ umidità; riscalda il jiao inferiore.
Commento: esercita una potente azione di rinforzo del rene yang e della yuan qi in stati di forte
debilitazione psicofisica; inoltre tratta i disturbi intestinali e genitourinari da umidità nel TRi.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è il punto di tonificazione del meridiano e, essendo un punto acqua, nutre lo yin ed
il sangue del fegato (punto in tonificazione); ha effetto miorilassante e tratta i disturbi da risalita
dello yang di fegato.
9KI: punto tsri di yin wei mai.
Indicazioni classiche: tonifica il rene yin; regolarizza yin wei mai; apre il petto; calma lo shen.
Commento: tratta ansia, agitazione, tensione precordiale, palpitazioni da vuoto di yin di rene;
secondo Soulié de Morant è utile in gravidanza per la buona crescita del feto.
142
PĪN YĪN
YÍN YÁNG HUÒ
NOME BOTANICO
WÈI XÌNG
Epimedium brevicornum,
PICCANTE, DOLCE/
herba
TIEPIDA
Nutre i reni e tonifica lo yang
Fortifica tendini, ossa ed espelle il vento/freddo/umidità
Tonifica sia lo yin che lo yang ed abbassa lo yang di fegato
Elimina i tan yin ed allevia tosse ed asma
GUĪ JĪNG
LV, KI
Come tu si zi agisce sia sullo yang che sullo yin di rene e fegato, per cui ritroviamo le medesime
indicazioni già citate.
Cura la tosse e l’ asma cronici in quanto efficace nell’ eliminare i tan.
Tratta infine sintomi da risalita dello yang di fegato come cefalea, vertigini, dolori e bruciori
oculari, insonnia, impulsi di collera.
PUNTI SELEZIONATI
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: si tratta del più importante punto per tonificare il rene, in particolare il rene yang:
fra i tanti utilizzi il trattamento delle patologie ossee sistemiche e delle lombalgie, soprattutto
quelle croniche da vuoto; la tonificazione della radice yin si rivolge invece a disturbi cronici
oculari ed auricolari, soprattutto nell’ anziano; nutrendo i midolli, tratta l’ astenia, le vertigini, i
deficit cognitivi e della memoria.
4GV.
Indicazioni classiche: tonifica lo yang; tonifica il rene yang; disperde il freddo; riscalda il ming
men; nutre yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi.
Commento: tonifica lo yang in genere, ma soprattutto quello del rene sia sul piano dell’
acquisito (lombalgia da vuoto) sia per quanto concerne il jing (ritardi di crescita, disfunzioni
sessuali) e la yuan qi (astenia fisica e mentale).
7KI: punto king (metallo) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica il rene yang; risolve l’ umidità; elimina gli edemi;
fortifica i lombi; regolarizza la sudorazione.
Commento: agisce soprattutto sulla radice yang; tratta l’ umidità nel TRm e TRi (edemi, diarrea
della quinta ora); regola la sudorazione: con 6Ht la riduce, con 4LI la stimola.
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonifica entrambe le radici del rene, anche se in particolare la radice yin; tratta le
lombalgie croniche e i disturbi da deficit di jing.
143
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante; possiede tropismo per la gola e gli
occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue); indicato altresì nei disturbi fisici
(sudorazioni notturne) e dello shen (ansia, insonnia) da vuoto di yin.
4KI: punto luo di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; fortifica i lombi; solleva lo shen; fortifica l’ azione dei reni
nell’ afferrare il qi.
Commento: distribuisce energia nutritizia agli zang; tratta l’ asma e la depressione da vuoto di
rene che non afferra il qi.
27KI.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; regolarizza chong mai; trasforma i tan; calma la tosse e l’
asma; sottomette il qi ni di polmone e di stomaco; fortifica l’ azione dei reni nell’ afferrare il qi.
Commento: indicato principalmente nell’ asma e dispnea da vuoto di yang del rene che non
afferra il qi.
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: molto utilizzato in tutti i disturbi psichici e somatici (specie cefalici ed oculari) da
ristagno di qi o stasi di xue del fegato, come pure in quelli da liberazione di yang in alto.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è il punto di tonificazione del meridiano e, essendo un punto acqua, nutre lo yin ed
il sangue del fegato (punto in tonificazione); di conseguenza possiede anche un effetto
miorilassante.
144
TONICI DELLO YIN
BŬ
YĪN
INTEGRA
YIN
YÀO
I sintomi generali ai quali si rivolge questa sottoclasse compaiono quando lo yin è carente e non
controlla più lo yang che risale: secchezza della bocca e della gola, sudorazioni notturne,
dimagrimento, vampate, calore ai 5 cuori.
Ad essi si aggiungeranno sintomi specifici a seconda dello zang coinvolto:
-rene: scarsa concentrazione e memoria, acufeni, vertigini, calo visivo ed uditivo, astenia nell’
ambito dello shao yin, ipomenorrea, sudorazioni notturne, insonnia, calore ai 5 cuori, sete, stipsi,
urine scarse ed ipercromiche, polluzioni notturne.
-fegato: calo visivo, emeralopia, onicopatie; quando lo yin non è più in grado di controllare la
risalita dello yang compaiono cefalea, vertigini, acufeni, secchezza e arrossamento congiuntivale,
fotofobia, tremori alle estremità (per liberazione di vento), irascibilità, palpitazioni, insonnia.
-polmone: tosse con catarro assente o scarso e, spesso, striato di sangue, raucedine, afonia, senso
di calore al torace ed ai cinque cuori, febbricola e sudorazioni alla sera.
-stomaco: bocca e lingua secche, anoressia, pienezza dopo mangiato, sete ma senza desiderio di
bere, ansia, agitazione, oliguria, stipsi da secchezza.
-cuore: agitazione, palpitazioni, scarsa concentrazione, insonnia con sogni frequenti e spesso
agitati, sudorazioni notturne, volto arrossato specialmente agli zigomi, facilità a spaventarsi.
145
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
GŎU QĬ ZĬ Lycium barbarum, fructus
Nutre lo yin di fegato e rene ed aiuta la vista
Umidifica il polmone
WÈI / XÌNG
DOLCE/ NEUTRA
GUĪ JĪNG
LV, KI, LU
Indicato in presenza dei sintomi sopra descritti di vuoto di yin di fegato e rene e nella secchezza
del polmone.
PUNTI SELEZIONATI
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: possiede molte azioni sul TRi; stimolato in tonificazione, nutre lo yin ed il sangue
di fegato, trattando i conseguenti disturbi da risalita dello yang e formazione di vento.
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, con effetto umidificante a livello di gola ed occhi, ma anche sulla pelle
(rinfrescando il sangue) e sugli intestini; tratta anche disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello
shen (ansia, insonnia, palpitazioni) da vuoto di yin.
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonificando entrambe le radici del rene, ma in particolare la radice yin: tratta tutti i
sintomi da vuoto e le lombalgie croniche, oltre a tutti i disturbi da deficit di jing.
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: la sua azione principale è la tonificazione del qi del polmone nelle patologie
croniche e la regolarizzazione del polso.
Tonifica lo yin, per cui è utile anche per sintomi di calore/secchezza come flogosi respiratorie
con tosse secca.
Tratta inoltre tutte le patologie respiratorie croniche con accumulo di tan (broncopatie croniche)
ed anche i segni di vuoto della zong qi (astenia, afonia, mani fredde).
146
43BL.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; colma i vuoti; nutre il jing; nutre lo yin di polmone; fortifica
lo shen; ferma la tosse; calma l’ asma.
Commento: nutre le due radici del rene, lo yin del polmone ed il qi di tutto il corpo, per cui può
essere utilizzato in tutte le malattie croniche, comprese le pneumopatie con dispnea e tosse secca.
23BL: punto shu dorsale del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; nutre il jing; fortifica l’ azione dei reni di afferrare il qi;
fortifica i lombi; nutre il xue; benefica le ossa ed i midolli; risolve l’ umidità; benefica la vista e
l’ orecchio.
Commento: si tratta del più importante punto per tonificare il rene, in particolare il rene yang ma
anche la radice yin (disturbi cronici oculari ed auricolari, astenia, vertigini, deficit cognitivi e
della memoria, soprattutto nell’ anziano).
9KI: punto tsri di yin wei mai.
Indicazioni classiche: tonifica il rene yin; regolarizza yin wei mai; apre il petto; calma lo shen.
Commento: tratta ansia, agitazione, tensione precordiale, palpitazioni da vuoto di yin di rene;
secondo Soulié de Morant è utile in gravidanza per la buona crescita del feto.
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di xue (amenorrea, ritardi
mestruali) ed anche nelle sindromi ansiose da vuoto di yin.
E’ altrettanto efficace, peraltro, nel tonificare il rene e la yuan qi, per cui può essere utilizzato in
malattie croniche fortemente debilitanti.
147
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
Ophiopogon
DOLCE, LIEVEMENTE AMARO/
MÀI DŌNG
japonicus, radix
LIEVEMENTE FREDDA
Nutre lo yin ed umidifica il polmone
Nutre lo yin di stomaco e produce i jin ye
Purifica il cuore e combatte l’ansia
Umidifica l’intestino e combatte la stipsi
GUĪ JĪNG
LU, Ht, St
Per le indicazioni ci si riferisce ai sintomi, descritti sopra, riferibili a polmone, stomaco e cuore;
da segnalare l’ utilità nei disturbi dell’ appetito (sia aumento che diminuzione) e nei postumi di
malattie da calore che abbiano portato al vuoto di yin di cuore con sintomi sino al
sonnambulismo.
PUNTI SELEZIONATI
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: la sua azione principale è la tonificazione del qi del polmone, nelle patologie
croniche, e la regolarizzazione del polso.
La sua capacità di tonificare lo yin lo rende capace di trattare anche sintomi di calore/secchezza
come flogosi respiratorie con tosse secca.
43BL.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; colma i vuoti; nutre il jing; nutre lo yin di polmone; fortifica
lo shen; ferma la tosse; calma l’ asma.
Commento: nutre le due radici del rene, lo yin del polmone ed il qi di tutto il corpo, per cui può
essere utilizzato in tutte le malattie croniche, comprese le pneumopatie con dispnea e tosse secca.
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante.
Possiede tropismo per la gola e gli occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue), il
polmone e l’ intestino; indicato anche nei disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello shen
(ansia, insonnia) da vuoto di yin.
8LU: punto king-ben (metallo) del polmone.
Indicazioni classiche: calma la tosse; benefica la gola; disperde la pienezza del petto.
Commento: utilizzato nelle patologie polmonari caratterizzate da tosse secca e afonia.
148
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre e fa circolare il xue e nutre lo yin, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da
stasi di sangue, ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione
dello shen del cuore non trattenuto dallo yin e dal sangue.
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di xue (amenorrea, ritardi
mestruali) ed anche nelle sindromi ansiose da vuoto di yin.
E’ altrettanto efficace, peraltro, nel tonificare il rene e la yuan qi, per cui può essere utilizzato in
malattie croniche fortemente debilitanti.
25St: punto mu di grosso intestino.
Indicazioni classiche: favorisce la funzione degli intestini; purifica il calore; purifica il calore
nello stomaco e nel grosso intestino; trasforma l’ umidità; purifica i tan/fuoco; tonifica la milza;
regolarizza il qi, specie di grosso intestino; ferma la diarrea; disperde il ristagno dei cibi; tonifica
il mare del nutrimento.
Commento: molto utilizzato nelle patologie da calore-pienezza di stomaco e grosso intestino,
con sete, dolori addominali, pirosi gastrica, induito linguale giallo, alvo diarroico o stitico.
Indicato anche nelle sindromi esterne tipo yang ming nelle flogosi genitourinarie da
calore/umidità nel TRi ed in disturbi mentali da tan/fuoco (ansia, irritabilità, sindromi maniacali).
14CV: punto mu di cuore.
Indicazioni classiche: sottomette il qi ni di stomaco; calma lo shen; disperde la pienezza del
petto; purifica il calore; purifica il fuoco di cuore.
Commento: agisce sui disturbi dello shen causati da vuoto di sangue di cuore (agitazione,
insonnia, ansia) ma anche sul qi ni di stomaco e su tutti i disturbi gastrici su base ansiosa.
15CV: punto luo di ren mai.
Indicazioni classiche: calma lo shen; benefica yuan qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: nutre tutti gli zang sedandone gli shen; in particolare è attivo nei vuoti di yin e di
sangue di cuore, caratterizzati da ansia, insonnia, idee ossessive.
149
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: facilitando la circolazione del xue, agisce sulle precordialgie da stasi.
Il suo utilizzo principale è, peraltro, nei disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da
calore vuoto (ansia, insonnia, iperonirismo).
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
.
150
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
TIĀN DŌNG Asparagus cochinchinensis, radix DOLCE, AMARO/ FREDDA
Nutre lo yin e purifica il calore
Inumidisce il polmone e nutre i reni
Espettorante
GUĪ JĪNG
LU, KI
Diretta a polmone e rene, tratta i sintomi correlati, ivi compresa la “sindrome consuntiva”
identificabile col diabete mellito.
L’ effetto espettorante si ottiene grazie all’ umidificazione del polmone.
PUNTI SELEZIONATI
43BL.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; colma i vuoti; nutre il jing; nutre lo yin di polmone; fortifica
lo shen; ferma la tosse; calma l’ asma.
Commento: nutre le due radici del rene, lo yin del polmone ed il qi di tutto il corpo, per cui può
essere utilizzato in tutte le malattie croniche, comprese le pneumopatie con dispnea e tosse secca.
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: la sua azione principale è la tonificazione del qi del polmone nelle patologie
croniche e la regolarizzazione del polso.
Tonificando lo yin, è utile anche per sintomi di calore/secchezza come flogosi respiratorie con
tosse secca; tratta anche tutte le patologie respiratorie croniche con accumulo di tan (broncopatie
croniche) ma anche i segni di vuoto della zong qi (astenia, afonia, mani fredde).
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante.
Possiede tropismo per la gola e gli occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue), il
polmone e l’ intestino; indicato anche nei disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello shen
(ansia, insonnia) da vuoto di yin.
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonificando entrambe le radici del rene, ma in particolare lo yin, tratta tutti i sintomi
da vuoto e le lombalgie croniche.
Inoltre trova ampia indicazione in tutti i disturbi da deficit di jing.
151
8LU: punto king-ben (metallo) del polmone.
Indicazioni classiche: calma la tosse; benefica la gola; disperde la pienezza del petto.
Commento: utilizzato nelle patologie polmonari caratterizzate da tosse secca e afonia.
9KI: punto tsri di yin wei mai.
Indicazioni classiche: tonifica il rene yin; regolarizza yin wei mai; apre il petto; calma lo shen.
Commento: tratta ansia, agitazione, tensione precordiale, palpitazioni da vuoto di yin di rene;
secondo Soulié de Morant è utile in gravidanza per la buona crescita del feto.
152
RIMEDI CHE ASTRINGONO E STABILIZZANO
GÙ
SÈ
STABILIZZA
ASTRINGE (RENDE RUVIDO)
YÀO
L’ azione di questa classe di rimedi è di stabilizzare le vie di eliminazione dei liquidi corporei in
modo da trattenerli quando, nelle sindromi di fuga che insorgono per stati di vuoto protratto (tuo
zheng), tendono ad essere persi dall’ organismo.
La loro azione si estende anche al sangue in caso di emorragie da vuoto (per deficit della milza
che non lo trattiene nei vasi) ed agli organi che tendono a prolassare (collasso del qi di milza).
Inoltre agiscono anche su aspetti patologici dello shen, allorché si verifica la cosiddetta “fuga
delle idee” come nella “sindrome dell’ organo agitato” (zang zao), caratterizzata da instabilità
emotiva, facilità al pianto, scarsa concentrazione, agitazione, insonnia, sudorazione notturna,
scarso controllo della propria emotività .
Si tratta di rimedi sintomatici che andranno di volta in volta associati a quelli eziologici.
153
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
FÚ XIĂO MÀI Triticum aestivum, semen DOLCE, SALATO/ FRESCA
Arresta la sudorazione da vuoto
Nutre il cuore e calma lo spirito
GUĪ JĪNG
Ht, LU
Diretto a polmone e cuore, è efficace nell’ enuresi notturna del bambino, nella sindrome dell’
organo agitato e nelle sudorazioni spontanee da vuoto di wei qi.
PUNTI SELEZIONATI
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
7Ht: punto shu-yuan (terra) del cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; nutre il sangue di cuore; regolarizza ying qi; apre gli orifizi;
purifica il fuoco di cuore; rischiara la mente.
Commento: nutrendo il sangue di cuore e purificandone il fuoco, tratta tutti i disturbi dello shen
da calore vuoto (ansia, agitazione, insonnia, palpitazioni)
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: nutre lo yin di tutto l’ organismo, in particolare del rene; arricchisce i liquidi
organici, per cui esercita un effetto umidificante.
Possiede tropismo per la gola e gli occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue), il
polmone e l’ intestino; indicato anche nei disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello shen
(ansia, insonnia) da vuoto di yin di rene e di cuore.
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: facilitando la circolazione del xue, agisce sulle precordialgie da stasi.
Il suo utilizzo principale è, peraltro, nei disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da
calore vuoto (ansia, insonnia, iperonirismo).
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
154
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre e fa circolare il xue e nutre lo yin, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da
stasi di sangue, ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione
dello shen del cuore non trattenuto dallo yin e dal sangue.
36St: punto he-ben (terra) dello stomaco; punto mare del nutrimento.
Indicazioni classiche: benefica lo stomaco e la milza; tonifica il qi e il xue; disperde il freddo;
fortifica il corpo; espelle il vento e l’ umidità; regolarizza gli intestini; regolarizza wei qi e ying
qi; benefica la vista; riduce gli edemi; rimuove le ostruzioni dai jing luo; solleva lo yang;
tonifica il mare del nutrimento.
Commento: favorisce la risalita del qi, ivi compresa wei qi, per cui aumenta la resistenza degli
strati superficiali agli attacchi delle xie qi e regola la sudorazione.
Tonificando il TRm, tratta i dolori epigastrici e la nausea.
4LI: punto yuan di LI.
Indicazioni classiche: disperde il vento esterno; rimuove le ostruzioni dal meridiano e dai jing
luo; libera il biao e lo consolida; stimola la diffusione del qi di polmone; calma i dolori; tonifica
il qi e il xue; armonizza la salita e la discesa; purifica il calore; apre gli orifizi del naso; restaura
la coscienza; calma lo shen; regolarizza la sudorazione.
Commento: tonifica il qi in generale; regola la discesa del qi di polmone (trattando l’ asma e la
tosse ma anche la stipsi) e la diffusione in superficie della wei qi, regolando l’ apertura dei pori e
quindi la sudorazione.
155
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
SHĀN ZHŪ YÚ Cornus officinalis, fructus
WÈI / XÌNG
ACIDO/ LIEVEMENTE
TIEPIDA
GUĪ JĪNG
LV, KI
Stabilizza il rene e trattiene il jing
Arresta la sudorazione e sostiene ciò che collassa
Tonifica fegato e rene
Stabilizza le mestruazioni ed arresta il sanguinamento
Tratta sindromi da fuga provocate da vuoto di jing (sudorazioni spontanee, enuresi, incontinenza
urinaria, spermatorrea); agisce anche su altri sintomi da carenza di jing, quali i dolori in
territorio di shao yin, capogiri, cali di libido.
E’ utile in caso di sudorazione profusa e di mestruazioni prolungate con spotting uterino .
PUNTI SELEZIONATI
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante.
Possiede tropismo per la gola e gli occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue), il
polmone e l’ intestino; indicato anche nei disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello shen
(ansia, insonnia) da vuoto di yin.
12KI.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; regolarizza chong mai; nutre il jing; chiude la barriera
dello sperma.
Commento: ha la funzione principale di trattenere il jing, per cui viene utilizzato per la
spermatorrea e le polluzioni notturne.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è il punto di tonificazione del meridiano e, essendo un punto acqua, nutre lo yin ed
il sangue del fegato (punto in tonificazione).
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonifica entrambe le radici del rene, ma in particolare lo yin: tratta tutti i sintomi da
vuoto e le lombalgie croniche e tutti i disturbi da deficit di jing.
156
7KI: punto king (metallo) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica il rene yang; risolve l’ umidità; elimina gli edemi;
fortifica i lombi; regolarizza la sudorazione.
Commento: agisce soprattutto sulla radice yang; tratta l’ umidità nel TRm e TRi (edemi, diarrea
della quinta ora).
Insieme a 6Ht riduce la sudorazione.
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
4SP: punto luo di milza; punto chiave di chong mai.
Indicazioni classiche: tonifica la milza; armonizza lo stomaco; trasforma l’ umidità; fa circolare
il qi; regolarizza chong mai ed il mestruo; ferma le emorragie; disperde la pienezza; rimuove le
ostruzioni dal meridiano.
Commento: come punto luo tonifica e fa circolare il qi del TRm, sostenendone le funzioni
soprattutto in caso di pienezza di stomaco ma anche, secondariamente, nel vuoto del qi di milza;
tonificando la milza ed essendo punto chiave di chong mai, agisce anche regolarizzando il ciclo
mestruale nell’ amenorrea e nelle emorragie da vuoto (spotting), trattenendo il sangue all’
interno dei vasi.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre e fa circolare il xue e nutre lo yin, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da
stasi di sangue, ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione
dello shen del cuore non trattenuto dallo yin e dal sangue.
157
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
WŪ WÈI ZĬ Schisandra chinensis, fructus ACIDO/ TIEPIDA
Trattiene le perdite di qi di polmone
Tonifica i reni e trattiene il jing
Arresta la sudorazione e genera i liquidi organici
Calma il cuore e pacifica lo spirito
GUĪ JĪNG
LU, KI, Ht
Indicata in caso di tosse ed asma cronici da vuoto di qi di polmone e/o di rene.
Trattenendo il jing, arresta la spermatorrea.
Calma la sete riducendo le perdite di liquidi causate dalla sudorazione eccessiva.
Tratta i sintomi psichici da vuoto di yin di cuore e rene.
PUNTI SELEZIONATI
9LU: punto shu-yuan (terra) di polmone; punto hui dei vasi.
Indicazioni classiche: tonifica il qi e lo yin del polmone; regolarizza il qi di polmone; ferma la
tosse; trasforma i tan; purifica il calore in polmone e fegato; fa circolare il xue; influenza i polsi;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: la sua azione principale è la tonificazione del qi del polmone, nelle patologie
croniche, e la regolarizzazione del polso.
Tuttavia la sua capacità di tonificare lo yin lo rende capace di trattare anche sintomi di
calore/secchezza come flogosi respiratorie con tosse secca.
43BL.
Indicazioni classiche: tonifica il qi; colma i vuoti; nutre il jing; nutre lo yin di polmone; fortifica
lo shen; ferma la tosse; calma l’ asma.
Commento: nutre le due radici del rene, lo yin del polmone ed il qi di tutto il corpo, per cui può
essere utilizzato in tutte le malattie croniche, comprese le pneumopatie con dispnea e tosse secca.
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante.
Possiede tropismo per la gola e gli occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue), il
polmone e l’ intestino; indicato anche nei disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello shen
(ansia, insonnia) da vuoto di yin di rene e di cuore.
12KI.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; regolarizza chong mai; nutre il jing; chiude la barriera
dello sperma.
Commento: ha la funzione principale di trattenere il jing, per cui viene utilizzato per la
spermatorrea e le polluzioni notturne.
158
3KI: punto shu-yuan (terra) di rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica yuan qi; benefica il jing; fortifica i lombi e le
ginocchia; regolarizza chong mai, ren mai e l’ utero; purifica il calore nel polmone; ferma la
tosse.
Commento: tonificando entrambe le radici del rene (soprattutto quella yin), tratta tutti i sintomi
da vuoto e le lombalgie croniche.
Inoltre trova ampia indicazione in tutti i disturbi da deficit di jing.
7KI: punto king (metallo) del rene.
Indicazioni classiche: tonifica i reni; tonifica il rene yang; risolve l’ umidità; elimina gli edemi;
fortifica i lombi; regolarizza la sudorazione.
Commento: agisce soprattutto sulla radice yang; tratta l’ umidità nel TRm e TRi (edemi, diarrea
della quinta ora).
Regola la sudorazione: con 6Ht la riduce, con 4LI la stimola.
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: facilitando la circolazione del xue, agisce sulle precordialgie da stasi.
Il suo utilizzo principale è, peraltro, nei disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da
calore vuoto (ansia, insonnia, iperonirismo).
15CV: punto luo di ren mai.
Indicazioni classiche: calma lo shen; benefica yuan qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: nutre tutti gli zang sedandone gli shen; in particolare è attivo nei vuoti di yin e di
sangue di cuore, caratterizzati da ansia, insonnia, idee ossessive.
159
RIMEDI CHE CALMANO LO SHEN
ĀN
SHÉN
CALMA
SHEN
YÀO
Calmano i disturbi dello shen: insonnia con iperonirismo, palpitazioni, ansia, agitazione,
irritabilità.
Sono suddivisi in due sottoclassi:
RIMEDI CHE CALMANO LO SHEN E SOTTOMETTONO LO YANG
ĀN SHÉN QIĀN YÁNG YÀO
RIMEDI CHE CALMANO LO SHEN E NUTRONO IL CUORE
ĀN SHÉN YĀNG XĪN YÀO
In questa sede verranno trattati alcuni rimedi appartenenti alla seconda sottoclasse.
160
RIMEDI CHE CALMANO LO SHEN E NUTRONO IL CUORE
ĀN
SHÉN
YĂNG
XĪN
CALMA
SHEN
NUTRE
CUORE
YÀO
Si tratta di rimedi gentili che agiscono sullo shen nutrendo il sangue e lo yin del cuore e/o del
fegato.
Nutrendo lo yin umidificano, per cui trovano anche utilizzo nelle sudorazioni notturne e nelle
stipsi da secchezza del postpartum (da vuoto di sangue) e dell’ anziano, spesso associate ad
ansia.
161
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
BĂI ZĬ RÉN Platycladus orientalis, semen
WÈI / XÌNG
DOLCE, ACIDO/
NEUTRA
GUĪ JĪNG
Ht, KI, LI, SP
Nutre il (sangue di) cuore e calma lo spirito
Umidifica gli intestini e muove le feci
Nutre lo yin
I sintomi che tratta sono quelli descritti poc’ anzi.
PUNTI SELEZIONATI
7Ht: punto shu-yuan (terra) del cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; nutre il sangue di cuore; regolarizza ying qi; apre gli orifizi;
purifica il fuoco di cuore; rischiara la mente.
Commento: nutre il sangue di cuore e ne purifica il fuoco: tratta pertanto tutti i disturbi dello
shen da calore vuoto (ansia, agitazione, insonnia, palpitazioni)
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre e fa circolare il xue e nutre lo yin, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da
stasi di sangue, ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione
dello shen del cuore non trattenuto dallo yin e dal sangue.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale di uno zang ne nutre il sangue se punto in tonificazione,
ne fa circolare il xue se punto in dispersione.
In questa sede viene considerato in associazione con 15BL.
162
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: facilita la circolazione del xue, per cui agisce sulle precordialgie da stasi.
Il suo utilizzo principale è, peraltro, nei disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da
calore vuoto (ansia, insonnia, iperonirismo).
6KI: punto chiave di yin qiao mai.
Indicazioni classiche: tonifica e nutre lo yin; umidifica la secchezza; benefica la vista e la gola;
calma lo shen; rinfresca il sangue; favorisce la funzione dell’ utero; apre il petto.
Commento: importantissimo punto di nutrimento dello yin, in particolare del rene; arricchisce i
liquidi organici, per cui esercita un effetto umidificante su tutto l’ organismo.
Possiede tropismo per la gola e gli occhi, ma anche per la pelle (rinfrescando il sangue), il
polmone e l’ intestino; indicato anche nei disturbi fisici (sudorazioni notturne) e dello shen
(ansia, insonnia) da vuoto di yin.
7LU: punto luo di polmone; punto chiave di ren mai.
Indicazioni classiche: stimola la discesa e la diffusione del qi di polmone; fa circolare wei qi ed
apre il biao (punto in dispersione); espelle il vento; apre gli orifizi del naso; benefica la gola;
riequilibra il po; apre i passaggi dell’ acqua; comunica col grosso intestino.
Commento: diffonde l’ energia difensiva ed i liquidi, per cui favorisce la sudorazione ed espelle
le xie qi; grazie al suo tropismo per la testa, è utile nelle cefalee e cervicalgie da vento/freddo
ma anche nelle flogosi delle prime vie respiratorie.
Stimolando la diffusione dei liquidi ha effetto umidificante, specie nelle stipsi da secchezza.
Tratta inoltre disturbi dello shen caratterizzati da mancata esternazione di sentimenti repressi.
YIN TANG: punto fuori meridiano, in corrispondenza della glabella, fra le sopracciglia.
Indicazioni classiche: calma lo shen; ferma le convulsioni; espelle il vento; apre gli orifizi; apre
gli orifizi del naso; calma i dolori.
Commento: molto indicato nell’ insonnia e negli stati d’ ansia ed agitazione; estingue il nei feng
(convulsioni, tics facciali).
Indicato anche nelle malattie febbrili con cefalea e rinite.
163
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
DOLCE / NEUTRA
HÉ HUĀN PÍ Albizia julibrissin, cortex
Calma lo spirito
Armonizza gli shen di cuore e polmone con quello di milza
Mobilizza il sangue ed allevia il dolore
Tratta gli ascessi.
GUĪ JĪNG
Ht, LV
Agendo su cuore e fegato, è utile in caso di irritabilità, insonnia, oppressione da sentimenti
trattenuti.
L’ azione armonizzante è importante in caso di anoressia o bulimia, meteorismo, colon irritabile,
ed in tutte le somatizzazioni gastroenteriche su base ansiosa.
Muovendo il sangue, trova utilizzo secondario per dolori post-traumatici ed artralgie croniche.
Rimedio ausiliare per ascessi polmonari e cutanei.
PUNTI SELEZIONATI
15CV: punto luo di ren mai.
Indicazioni classiche: calma lo shen; benefica yuan qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: nutre tutti gli zang sedandone gli shen; in particolare è attivo nei vuoti di yin e di
sangue di cuore, caratterizzati da ansia, insonnia, idee ossessive.
14CV: punto mu di cuore.
Indicazioni classiche: sottomette il qi ni di stomaco; calma lo shen; disperde la pienezza del
petto; purifica il calore; purifica il fuoco di cuore.
Commento: agisce sui disturbi dello shen causati da vuoto di sangue di cuore (agitazione,
insonnia, ansia) ma anche sul qi ni di stomaco e su tutti i disturbi gastrici su base ansiosa.
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
6PC: punto luo del ministro del cuore; punto chiave di yin wei mai.
Indicazioni classiche: apre il petto; disperde la pienezza del petto; regolarizza il qi e il xue di
cuore; regolarizza san jiao; armonizza lo stomaco e ne sottomette il qi ni; favorisce il fluire del
qi di fegato; calma lo shen; regolarizza jue yin e l’ utero.
Commento: agopunto importantissimo per il trattamento della nausea e del vomito, poiché tratta
il qi ni di stomaco.
Trova ampio impiego in tutti i disturbi somatici e psichici da ristagno del qi di fegato (sindrome
premestruale, ansia, irritabilità, collera repressa) e da stasi di qi e sangue di cuore (dolore
toracico, insonnia, iperonirismo).
164
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre e fa circolare il xue e nutre lo yin, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da
stasi di sangue, ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione
dello shen del cuore non trattenuto dallo yin e dal sangue.
YIN TANG: punto fuori meridiano, in corrispondenza della glabella, fra le sopracciglia.
Indicazioni classiche: calma lo shen; ferma le convulsioni; espelle il vento; apre gli orifizi; apre
gli orifizi del naso; calma i dolori.
Commento: molto indicato nell’ insonnia e negli stati d’ ansia ed agitazione; estingue il nei feng
(convulsioni, tics facciali).
Indicato anche nelle malattie febbrili con cefalea e rinite.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale di uno zang ne nutre il sangue se punto in tonificazione,
ne fa circolare il xue se punto in dispersione. In questa sede viene considerato in associazione
con 15BL e 18BL.
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: punto in tonificazione, nutre il sangue di fegato e ne fa circolare il qi.
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: facilitando la circolazione del xue, agisce sulle precordialgie da stasi ma,
principalmente, tratta i disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da calore vuoto
(ansia, insonnia, iperonirismo).
165
3PC: punto he (acqua) di ministro del cuore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; scioglie i veleni; sottomette il qi ni di stomaco; rinfresca
e smuove il sangue; dissolve i ristagni; apre gli orifizi; ferma le convulsioni; calma lo shen;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: rinfrescando e mobilizzando il sangue, oltre che nella rianimazione del colpo di
calore trova impiego nel trattamento delle patologie dermatologiche da calore nel sangue; è
anche indicato in presenza di stasi di sangue a livello uterino (fibromi) e per i disturbi dello shen
da eccesso di fuoco nel cuore.
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di xue (amenorrea, ritardi
mestruali).
Tra i disturbi da vuoto di sangue, utile anche nel prurito cutaneo.
E’ altrettanto efficace, peraltro, nel tonificare il rene e la yuan qi, per cui può essere utilizzato in
malattie croniche fortemente debilitanti.
La sua definizione di “radice dello hun” lo rende utile nelle paure notturne da vuoto di yin che
tende a non ancorare lo shen del fegato.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è il punto di tonificazione del meridiano e, essendo un punto acqua, nutre lo yin ed
il sangue del fegato (punto in tonificazione); di conseguenza agisce sui disturbi da risalita dello
yang di fegato e, grazie ad un effetto miorilassante, su artralgie e contratture muscolari.
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: mobilizza e rinfresca il sangue, per cui tratta tutti i disturbi da fuoco, vento e
calore/umidità nel fegato (disturbi oculari, cefalea, vertigini, iperonirismo) come pure la
dismenorrea da stasi di xue.
166
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
DOLCE, LIEVEMENTE
SHŎU WŪ TÉNG Polygonum multiflorum,
caulis
AMARO / NEUTRA, TIEPIDA
Nutre il cuore, calma lo spirito, nutre il sangue
Nutre il sangue ed sblocca i meridiani
Calma il prurito
GUĪ JĪNG
Ht, LV
La sua radice, he shou wu, è già stata trattata fra i tonici del sangue; oltre ai sintomi già descritti
per gli altri rimedi di questa sottoclasse, è indicato pertanto per mialgie, ipostenie, parestesie e
prurito da vuoto di sangue.
PUNTI SELEZIONATI
7Ht: punto shu-yuan (terra) del cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; nutre il sangue di cuore; regolarizza ying qi; apre gli orifizi;
purifica il fuoco di cuore; rischiara la mente.
Commento: nutre il sangue di cuore e ne purifica il fuoco: tratta pertanto tutti i disturbi dello
shen da calore vuoto (ansia, agitazione, insonnia, palpitazioni)
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
4CV: punto mu di intestino tenue; punto di riunione con i meridiani principali di rene, fegato e
milza.
Indicazioni classiche: nutre lo yin, tonifica i reni, benefica yuan qi; fortifica lo yang; nutre il xue;
regolarizza chong mai e ren mai; calma lo shen; è radice dello hun.
Commento: tonifica fortemente xue e yin, con tropismo spiccato per l’ utero, per cui è utilizzato
nel prurito cutaneo ed in tutte le forme di disturbi mestruali da stasi ma soprattutto da vuoto di
xue (amenorrea, ritardi mestruali); è altrettanto efficace, peraltro, nel tonificare il rene e la yuan
qi, per cui può essere utilizzato in malattie croniche fortemente debilitanti.
La sua definizione di “radice dello hun” lo rende utile nelle paure notturne da vuoto di yin che
tende a non ancorare lo shen del fegato.
17BL: punto shu dorsale del diaframma; punto hui del sangue.
Indicazioni classiche: nutre, fa circolare e tonifica il xue; tonifica il qi; rimuove le ostruzioni dal
diaframma; rilascia il diaframma; pacifica il qi dello stomaco e ne sottomette il qi ni; apre il
petto; purifica il calore; calma lo shen.
Commento: associato allo shu dorsale di uno zang ne nutre il sangue se punto in tonificazione,
ne fa circolare il xue se punto in dispersione.
Viene considerato in associazione con 15BL e 18BL.
167
18BL: punto shu dorsale del fegato.
Indicazioni classiche: benefica il fegato e la vescica biliare; purifica il calore/umidità; smuove le
stasi del qi e del sangue; benefica gli occhi e la vista; espelle il vento; sottomette il nei feng;
favorisce il fluire del qi di fegato.
Commento: punto in tonificazione, fa circolare il qi di fegato ma, soprattutto, nutre il sangue di
fegato (generalmente associato a 17BL).
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: facilitando la circolazione del xue, agisce sulle precordialgie da stasi.
Il suo utilizzo principale è, peraltro, nei disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da
calore vuoto (ansia, insonnia, iperonirismo).
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre e fa circolare il xue e nutre lo yin, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da
stasi di sangue, ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione
dello shen del cuore non trattenuto dallo yin e dal sangue.
6PC: punto luo del ministro del cuore; punto chiave di yin wei mai.
Indicazioni classiche: apre il petto; disperde la pienezza del petto; regolarizza il qi e il xue di
cuore; regolarizza san jiao; armonizza lo stomaco e ne sottomette il qi ni; favorisce il fluire del
qi di fegato; calma lo shen; regolarizza jue yin e l’ utero.
Commento: utile in tutti i disturbi somatici e psichici da ristagno del qi di fegato (sindrome
premestruale, ansia, irritabilità, collera repressa) e da stasi di qi e sangue di cuore (dolore
toracico, insonnia, iperonirismo); agopunto importantissimo per il trattamento della nausea e del
vomito, poiché tratta il qi ni di stomaco.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è il punto di tonificazione del meridiano e, essendo un punto acqua, nutre lo yin ed
il sangue del fegato (punto in tonificazione); di conseguenza possiede anche un effetto
miorilassante.
168
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
WÈI / XÌNG
SUĀN ZĂO RÉN Zizyphus jujuba, semen DOLCE, ACIDO/ NEUTRA
Nutre il sangue e lo yin di cuore e calma lo spirito
Tonifica il sangue di fegato
Nutre lo yin e controlla la sudorazione
GUĪ JĪNG
Ht, LV, SP, GB
Oltre agli effetti sullo shen, possiede azione astringente che, insieme alla capacità di arricchire
lo yin, la rende particolarmente utile nelle sudorazioni spontanee e notturne.
PUNTI SELEZIONATI
7Ht: punto shu-yuan (terra) del cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; nutre il sangue di cuore; regolarizza ying qi; apre gli orifizi;
purifica il fuoco di cuore; rischiara la mente.
Commento: nutre il sangue di cuore e ne purifica il fuoco: tratta pertanto tutti i disturbi dello
shen da calore vuoto (ansia, agitazione, insonnia, palpitazioni)
6Ht: punto tsri di cuore.
Indicazioni classiche: nutre lo yin di cuore; purifica il calore; ferma la sudorazione; calma lo
shen; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: è utilizzato per sintomi somatici e psichici di calore/vuoto da deficit di yin di cuore:
sudorazioni notturne, sete, gola secca, insonnia, irrequietezza.
15BL: punto shu dorsale di cuore.
Indicazioni classiche: calma lo shen; purifica il calore; stimola il cervello; fortifica il xue; nutre
il cuore.
Commento: facilitando la circolazione del xue, agisce sulle precordialgie da stasi.
Il suo utilizzo principale è, peraltro, nei disturbi dello shen da pienezza di calore o, ancor più, da
calore vuoto (ansia, insonnia, iperonirismo, sudorazioni notturne).
14CV: punto mu di cuore.
Indicazioni classiche: sottomette il qi ni di stomaco; calma lo shen; disperde la pienezza del
petto; purifica il calore; purifica il fuoco di cuore.
Commento: agisce sui disturbi dello shen causati da vuoto di sangue di cuore (agitazione,
insonnia, ansia) ma anche sul qi ni di stomaco e su tutti i disturbi gastrici su base ansiosa.
15CV: punto luo di ren mai.
Indicazioni classiche: calma lo shen; benefica yuan qi; disperde la pienezza del petto.
Commento: nutre tutti gli zang sedandone gli shen; in particolare è attivo nei vuoti di yin e di
sangue di cuore, caratterizzati da ansia, insonnia, idee ossessive.
8LV: punto he (acqua) del fegato.
Indicazioni classiche: risolve l’ umidità nel jiao inferiore; benefica la vescica; nutre il xue di
fegato; rilascia le articolazioni; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
169
Commento: è il punto di tonificazione del meridiano e, essendo un punto acqua, nutre lo yin ed
il sangue del fegato (punto in tonificazione).
6PC: punto luo del ministro del cuore; punto chiave di yin wei mai.
Indicazioni classiche: apre il petto; disperde la pienezza del petto; regolarizza il qi e il xue di
cuore; regolarizza san jiao; armonizza lo stomaco e ne sottomette il qi ni; favorisce il fluire del
qi di fegato; calma lo shen; regolarizza jue yin e l’ utero.
Commento: agopunto importantissimo per il trattamento della nausea e del vomito, poiché tratta
il qi ni di stomaco.
Trova ampio impiego in tutti i disturbi somatici e psichici da ristagno del qi di fegato (sindrome
premestruale, ansia, irritabilità, collera repressa) e da stasi di qi e sangue di cuore (dolore
toracico, insonnia, iperonirismo).
6SP: punto luo di gruppo dei 3 yin del basso.
Indicazioni classiche: tonifica milza e stomaco; trasforma l’ umidità; benefica la diuresi; tonifica
i reni; tonifica il rene yin; tonifica lo yin; tonifica, smuove e rinfresca il xue; elimina le stasi di
xue; favorisce il fluire del qi di fegato; favorisce la funzione dell’ utero; regolarizza il mestruo;
calma i dolori; calma lo shen; rimuove le ostruzioni dai jing luo.
Commento: tonifica il qi del riscaldatore medio, trattando anche tutti gli accumuli di umidità, in
particolare a livello di TRi e TRm; in quanto “ammorbidisce il fegato” tratta sintomi,
specialmente psichici, da ristagno del suo qi.
Nutre e fa circolare il xue e nutre lo yin, per cui tratta i disturbi mestruali sia da vuoto che da
stasi di sangue, ma anche i disturbi dello shen (in particolare l’ insonnia) causati da liberazione
dello shen del cuore non trattenuto dallo yin e dal sangue.
.
170
RIMEDI CHE CALMANO IL FEGATO
E ESTINGUONO IL VENTO
PÍNG
GĀN
XĪ
FĒNG
CALMA
FEGATO
ESTINGUE
VENTO
YÀO
Trattano il vento interno che si libera:
- per risalita dello yang di fegato dovuta a vuoto di yin di fegato e rene: cefalea, vertigini,
fotofobia, crisi di collera.
- per un ristagno protratto del qi di fegato, che si trasforma in fuoco e, al suo culmine,
libera il vento che può portare in alto tan o sangue.
Si tratta generalmente di manifestazioni acute caratterizzate da sintomi nella parte alta dell’
organismo: cefalea, emicrania, crisi vertiginose, tremori, contratture, parestesie, convulsioni,
dolori e bruciori oculari, cali improvvisi della vista e dell’ udito, sino alla perdita di coscienza
(ictus).
L’ utilizzo di questi rimedi non è invece indicato per quei tremori o spasmi cronici, meno intensi,
che sono causati da vuoto di sangue.
171
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
GŌU TÉNG Uncaria rhynchophylla, ramulus
cum uncis
Estingue il vento e calma gli spasmi
Purifica il calore e pacifica il fegato
Libera la superficie
WÈI / XÌNG
DOLCE/
LIEVEMENTE FREDDA
GUĪ JĪNG
LV, PC, Ht
Utilizzata in presenza dei sintomi sopra descritti, specialmente quando vi sia una forte
componente di calore.
Trova impiego anche negli attacchi da vento/calore nel biao (cefalea, febbre, congiuntivite).
PUNTI SELEZIONATI
38GB: punto king (fuoco) della vescica biliare
Indicazioni classiche: sottomette lo yang di fegato; purifica il calore ed il calore/umidità;
rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: utilissimo in caso di sviluppo di fuoco e di risalita dello yang di fegato, soprattutto
nelle cefalee.
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: mobilizza e rinfresca il sangue: tratta i disturbi da fuoco, vento e calore/umidità nel
fegato (disturbi oculari, cefalea, vertigini, iperonirismo) e la dismenorrea da stasi di xue.
39GB: punto hui dei midolli; punto luo di gruppo dei 3 yang del basso.
Indicazioni classiche: benefica il jing; nutre i midolli; elimina il vento esterno ed interno;
purifica il calore/umidità nel triplice riscaldatore; calma i dolori; fa scendere lo yang.
Commento: nutrendo i midolli ed il jing, è utilizzato nell’ anziano per nutrire il rene yin,
riportare in basso lo yang ed estinguere il vento interno; secondo alcuni Autori la sua
stimolazione regolare previene gli incidenti cerebrovascolari.
Agisce anche liberando il biao.
20GB: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; estingue il nei feng; purifica il calore; sottomette lo yang
di fegato; rimuove le ostruzioni dal meridiano; fa circolare il xue; purifica il cervello; apre gli
orifizi; restaura la coscienza; apre gli orifizi del naso; illumina la vista; benefica l’ orecchio.
Commento: è più utilizzato per le patologie da vento interno e da risalita dello yang di fegato
(acufeni, vertigini, cefalea, disturbi oculari); elimina, peraltro, anche il vento/freddo esterno.
37GB: punto luo di vescica biliare.
Indicazioni classiche: espelle il vento; purifica il calore; riporta in basso il fuoco; benefica la
vista; sottomette lo yang di fegato; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
172
Commento: tratta principalmente i disturbi oculari da risalita dello yang di fegato.
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: facendo circolare il qi di fegato, ne sottomette lo yang ed espelle il vento interno,
agendo sia sui disturbi somatici che su quelli psichici.
TAI YANG: punto fuori meridiano, 1 cun dietro e sotto l’ estremo laterale del sopracciglio.
Indicazioni classiche: espelle il vento; purifica il fuoco; purifica il calore; sottomette lo yang di
fegato; benefica la vista.
Commento: utilizzato nella patologia da risalita dello yang di fegato e da vento interno ed
esterno (cefalea periorbitaria e temporale, disturbi oculari).
YIN TANG: punto fuori meridiano, in corrispondenza della glabella, fra le sopracciglia.
Indicazioni classiche: calma lo shen; ferma le convulsioni; espelle il vento; apre gli orifizi; apre
gli orifizi del naso; calma i dolori.
Commento: molto indicato nell’ insonnia e negli stati d’ ansia ed agitazione; estingue il nei feng
(convulsioni, tics facciali).
Indicato anche nelle malattie febbrili con cefalea e rinite.
15GB: punto di riunione con il meridiano principale di vescica.
Indicazioni classiche: regolarizza lo shen; calma lo shen; riequilibra le emozioni; trasforma i tan
nel cuore; benefica la vista.
Commento: possiede una forte azione sedativa sullo shen, soprattutto nei disturbi provocati da
tan/fuoco (alternanza di depressione e euforia, psicosi maniaco-depressiva).
Utile anche nei bruciori oculari “sine materia”.
13GV.
Indicazioni classiche: purifica il calore; libera il biao; espelle il vento/calore; regolarizza shao
yang.
Commento: indicato nelle sindromi shao yang e nelle fasi iniziali degli attacchi da vento/calore
esterno (cefalea, febbre, cervicalgia con rigidità).
7PC: punto shu-yuan (terra) del ministro del cuore.
Indicazioni classiche: purifica il calore; purifica il fuoco di cuore; calma lo shen; nutre il sangue
di cuore; sottomette il qi ni di stomaco; purifica i tan/fuoco; rimuove le ostruzioni dal meridiano;
apre gli orifizi.
Commento: purifica il fuoco di cuore nelle sindromi da pienezza, caratterizzate da marcata
ansietà ed agitazione, insonnia con iperonirismo.
173
PĪN YĪN
SHÍ JUÉ MÍNG
NOME BOTANICO
Haliotis diversicolor,
concha
Calma il fegato e sottomette lo yang
Purifica il fegato, schiarisce la vista
WÈI / XÌNG
SALATO/ FREDDA
GUĪ JĪNG
LV, KI
Tratta tutti i sintomi sopra descritti, ma in particolare quelli oculari.
PUNTI SELEZIONATI
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: mobilizza e rinfresca il sangue, per cui tratta tutti i disturbi da fuoco, vento e
calore/umidità nel fegato (disturbi oculari, cefalea, vertigini, iperonirismo) come pure la
dismenorrea da stasi di xue.
44GB: punto ting (metallo) di vescica biliare.
Indicazioni classiche: sottomette lo yang di fegato; benefica la vista e gli occhi; calma lo shen;
combatte l’ iperonirismo; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: molto utile in caso di congiuntiviti ed emicrania perioculare, oltre che in tutti i
disturbi dello shen da risalita dello yang di fegato.
20GB: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; estingue il nei feng; purifica il calore; sottomette lo yang
di fegato; rimuove le ostruzioni dal meridiano; fa circolare il xue; purifica il cervello; apre gli
orifizi; restaura la coscienza; apre gli orifizi del naso; illumina la vista; benefica l’ orecchio.
Commento: viene utilizzato per le patologie da vento interno e da risalita dello yang di fegato
(acufeni, vertigini, cefalea, disturbi oculari); elimina, peraltro, anche il vento/freddo esterno.
37GB: punto luo di vescica biliare.
Indicazioni classiche: espelle il vento; purifica il calore; riporta in basso il fuoco; benefica la
vista; sottomette lo yang di fegato; rimuove le ostruzioni dal meridiano.
Commento: tratta prevalentemente i disturbi oculari da risalita dello yang di fegato.
TAI YANG: punto fuori meridiano, 1 cun dietro e sotto l’ estremo laterale del sopracciglio.
Indicazioni classiche: espelle il vento; purifica il fuoco; purifica il calore; sottomette lo yang di
fegato; benefica la vista.
Commento: utilizzato nella patologia da risalita dello yang di fegato e da vento interno ed
esterno (cefalea periorbitaria e temporale, disturbi oculari).
1GB: punto di riunione con i meridiani principali di triplice riscaldatore e intestino tenue.
Indicazioni classiche: espelle il vento/calore; purifica il fuoco; benefica la vista e gli occhi.
174
Commento: punto locale utile nei disturbi oculari e cefalici da risalita dello yang di fegato e
liberazione di fuoco di fegato.
Molto utile anche negli attacchi da vento/calore esterno.
YIN TANG: punto fuori meridiano, in corrispondenza della glabella, fra le sopracciglia.
Indicazioni classiche: calma lo shen; ferma le convulsioni; espelle il vento; apre gli orifizi; apre
gli orifizi del naso; calma i dolori.
Commento: molto indicato nell’ insonnia e negli stati d’ ansia ed agitazione; estingue il nei feng
(convulsioni, tics facciali).
Indicato anche nelle malattie febbrili con cefalea e rinite.
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: facendo circolare il qi di fegato, ne sottomette lo yang ed espelle il vento interno,
agendo sia sui disturbi somatici che su quelli psichici.
175
PĪN YĪN
TIĀN MÁ
NOME BOTANICO
Gastrodia elata, rhizoma
WÈI / XÌNG
DOLCE/ NEUTRA,
LIEVEMENTE TIEPIDA
GUĪ JĪNG
LV
Estingue il vento interno e calma gli spasmi
Pacifica il fegato e sottomette lo yang
Caccia il vento e disostruisce i meridiani
Tratta i disturbi sopra elencati ma, mentre gou teng è più specifica per il fuoco di fegato, tian ma
agisce precipuamente sulla liberazione di vento interno.
A livello del meridiano di fegato e vescica biliare esercita un’ azione di sblocco che la rende
capace di trattare le sindromi bi da vento/umidità.
PUNTI SELEZIONATI
20GB: punto vento.
Indicazioni classiche: espelle il vento; estingue il nei feng; purifica il calore; sottomette lo yang
di fegato; rimuove le ostruzioni dal meridiano; fa circolare il xue; purifica il cervello; apre gli
orifizi; restaura la coscienza; apre gli orifizi del naso; illumina la vista; benefica l’ orecchio.
Commento: viene senza dubbio più utilizzato per le patologie da vento interno e da risalita dello
yang di fegato (acufeni, vertigini, cefalea, disturbi oculari).
Elimina, peraltro, anche il vento/freddo esterno (specie se in associazione con 7LU).
39GB: punto hui dei midolli; punto luo di gruppo dei 3 yang del basso.
Indicazioni classiche: benefica il jing; nutre i midolli; elimina il vento esterno ed interno;
purifica il calore/umidità nel triplice riscaldatore; calma i dolori; fa scendere lo yang.
Commento: nutrendo i midolli ed il jing, è utilizzato nell’ anziano per nutrire il rene yin,
riportare in basso lo yang ed estinguere il vento interno; secondo alcuni Autori la sua
stimolazione regolare previene gli incidenti cerebrovascolari.
Agisce anche liberando il biao.
YIN TANG: punto fuori meridiano, in corrispondenza della glabella, fra le sopracciglia.
Indicazioni classiche: calma lo shen; ferma le convulsioni; espelle il vento; apre gli orifizi; apre
gli orifizi del naso; calma i dolori.
Commento: molto indicato nell’ insonnia e negli stati d’ ansia ed agitazione; estingue il nei feng
(convulsioni, tics facciali).
Indicato anche nelle malattie febbrili con cefalea e rinite.
TAI YANG: punto fuori meridiano, 1 cun dietro e sotto l’ estremo laterale del sopracciglio.
Indicazioni classiche: espelle il vento; purifica il fuoco; purifica il calore; sottomette lo yang di
fegato; benefica la vista.
Commento: utilizzato nella patologia da risalita dello yang di fegato e da vento interno ed
esterno (cefalea periorbitaria e temporale, disturbi oculari).
176
16GV: punto vento; punto finestra del cielo; punto mare dei midolli.
Indicazioni classiche: espelle il vento; estingue il nei feng; purifica il cervello; purifica e calma
lo shen; rischiara la mente.
Commento: è uno dei punti principali per il trattamento delle vertigini; è attivo inoltre su
sintomi da vento interno (tremori, spasmi, crisi epilettiche) e negli attacchi da vento esterno
(epistassi, cervicalgia, cefalea).
2GV.
Indicazioni classiche: estingue il nei feng; elimina il nei feng da du mai; ferma gli spasmi e le
convulsioni; fortifica la regione lombosacrale.
Commento: tratta convulsioni, contratture, crisi epilettiche da nei feng.
3LV: punto shu-yuan (terra) del fegato.
Indicazioni classiche: favorisce il fluire del qi di fegato; sottomette lo yang di fegato; estingue il
nei feng; purifica il fuoco di fegato, benefica la vista; calma le contratture; fa circolare il qi; fa
circolare il xue; calma lo shen; rischiara la mente.
Commento: facendo circolare il qi di fegato, ne sottomette lo yang ed espelle il vento interno,
agendo sia sui disturbi somatici che su quelli psichici.
2LV: punto ying (fuoco) del fegato.
Indicazioni classiche: purifica il fuoco di fegato; purifica il calore; sottomette lo yang di fegato e
il nei feng; estingue il nei feng; benefica la vista; calma lo shen; fa circolare il qi e il xue;
rinfresca il xue.
Commento: mobilizza e rinfresca il sangue, per cui tratta tutti i disturbi da fuoco, vento e
calore/umidità nel fegato (disturbi oculari, cefalea, vertigini, iperonirismo) come pure la
dismenorrea da stasi di xue.
9GB.
Indicazioni classiche: rimuove le ostruzioni dal meridiano; sottomette lo yang di fegato;
estingue il nei feng; fa scendere il qi; calma gli spasmi; calma lo shen.
Commento: molto utile nelle emicranie, vertigini, contratture, tremori, crisi epilettiche e nelle
crisi maniacali.
177
CONCLUSIONI
Da quanto sopra esposto risulta evidente la possibilità di evidenziare effetti sovrapponibili fra
erbe della Farmacologia Tradizionale Cinese ed agopunti selezionati fra quelli di più frequente
utilizzo.
La quantità di punti identificati per ogni singolo rimedio permette, dunque, di proporre al
Paziente una vasta gamma di possibilità terapeutiche con i due tipi di terapia, considerati
singolarmente o in associazione fra loro.
Attualmente le ricette pronte coprono alte percentuali, ma non la totalità dei sintomi che si
presentano all’ osservazione del Medico: in prospettiva futura, l’ impiego di estratti secchi
singoli permetterà di assemblare ricette il più possibile personalizzate, perfettamente
sovrapponibili alle combinazioni di punti che, di volta in volta, il terapeuta sceglie per quel
singolo Paziente.
178
INDICE ALFABETICO DELLE ERBE PER NOME PĪN YĪN
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
CLASSE
SOTTOCLASSE
PAGINA
BĀ JĬ TIĀN
Morinda officinalis, radix
BŬ XŪ YÀO
BŬ YÁNG YÀO
134
BÁI SHÀO
Paeonia lactiflora, radix
BŬ XŪ YÀO
BŬ XUÈ YÀO
122
BÁI ZHÚ
Atractylodes macrocephala, rhizoma
BŬ XŪ YÀO
BŬ QÌ YÀO
105
BĂI ZĬ RÉN
Platycladus orientalis, semen
ĀN SHÉN YÀO
ĀN SHÉN
YĂNG XĪN YÀO
161
BÀN XIÀ
Pinellia ternata, rhizoma
HUÀ TÁN ZHĬ KÉ
PÍNG CHUĂN YÀO
WĒN HUÀ
HÁN TÁN YÀO
72
BÒ HÉ
Mentha haplocalyx, herba
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN LIÁNG
JIĚ BIĂO YÀO
22
BŬ GŪ ZHĪ
Psoralea corylifolia, fructus
BŬ XŪ YÀO
BŬ YÁNG YÀO
136
CHÁI HÚ
Bupleurum chinense, radix
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN LIÁNG
JIĚ BIĂO YÀO
24
CHĒ QIÁN ZĬ
Plantago asiatica, semen
LÌ SHUĬ
SHÈN SHĪ YÀO
QĪNG LÌ
SHĪ YÀO
59
CHÉN PÍ
Citrus reticulata, pericarpium
LĬ QÌ YÀO
CHUĀN NIÚ XĪ
Cyathula officinalis, radix
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
83
CHUĀN XIŌNG
Ligusticum chuanxiong, radix
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
85
DÀ ZĂO
Zizyphus jujuba, fructus
BŬ XŪ YÀO
BŬ QÌ YÀO
107
DĀN SHĒN
Salvia miltiorrhiza, radix
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
87
75
DĀNG GUĪ
Angelica sinensis, radix
BŬ XŪ YÀO
BŬ XUÈ YÀO
124
DÌ HUÁNG
Rehmannia glutinosa, radix recens
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
LIÁNG XUÈ YÀO
39
DÚ HUÓ
Angelica pubescens, radix
QŪ FĒNG SHĪ YÀO
XIĀO TÒNG YÀO
62
DÙ ZHÒNG
Eucommia ulmoides, cortex
BŬ XŪ YÀO
BŬ YÁNG YÀO
138
É BÙ SHÍ CĂO
Centipeda minima, herba
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĀO YÀO
9
FÁNG FĒNG
Saposhnikovia divaricata, radix
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĂO YÀO
11
FÚ LÍNG
Poria cocos, sclerotium
LÌ SHUĬ
SHÈN SHĪ YÀO
LÌ SHUĬ XIĀO
ZHǑNG YÀO
53
FÚ XIĂO MÀI
Triticum aestivum, semen
GÙ SÉ YÀO
GĀN CĂO
Glycyrrhiza uralensis, radix
BŬ XŪ YÀO
BŬ QI YÀO
109
GĂO BĔN
Ligusticum sinense, rhizoma
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĂO YÀO
13
GŎU QĬ ZĬ
Lycium barbarum, fructus
BŬ XŪ YÀO
BŬ YĪN YÀO
145
GŌU TÉNG
Uncaria rhynchophylla,
ramulus cum uncis
PÍNG GĀN
XĪ FĒNG YÀO
GUÌ ZHÌ
Cinnamomum cassia, ramulus
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĂO YÀO
15
HÉ HUĀN PÍ
Albizia julibrissin, cortex
ĀN SHÉN YÀO
ĀN SHÉN
YĂNG XĪN YÀO
163
HÉ SHŎU WŪ
Polygonum multiflorum, radix
BŬ XŪ YÀO
BŬ XUÈ YÀO
126
HUÁNG QÍ
Astragalus membranaceus, radix
BŬ XŪ YÀO
BŬ QÌ YÀO
112
HUÁNG QÍN
Scutellaria baicalensis, radix
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
ZÀO SHĪ YÀO
46
LÓNG DĂN
Gentiana manshhurica, radix
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
ZÀO SHĪ YÀO
48
LÓNG YĂN RÒU
Dimocarpus longan, arillus
BŬ XŪ YÀO
BŬ XUÈ YÀO
128
MÀI DŌNG
Ophiopogon japonicus, radix
BŬ XŪ YÀO
BŬ YĪN YÀO
147
153
171
179
PĪN YĪN
NOME BOTANICO
CLASSE
SOTTOCLASSE
PAGINA
MÀN JĪNG ZĬ
Vitex trifolia, fructus
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN LIÁNG
JIĚ BIĂO YÀO
27
MŬ DĀN PÍ
Paeonia suffruticosa, cortex
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
LIÁNG XUÈ YÀO
41
NIÚ XĪ
Achyranthes bidentata, radix
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
89
QIĀNG HUÓ
Notopterygium incisum, radix
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĂO YÀO
17
QÍN JIĀO
Gentiana macrophylla, radix
QŪ FĒNG SHĪ YÀO
XIĀO TÒNG YÀO
63
RÉN SHĒN
Panax ginseng, radix
BŬ XŪ YÀO
BŬ QÌ YÀO
115
RÒU GUÌ
Cinnamomum cassia, cortex
WĒN LĬ YÀO
SĀNG JÌ SHĒNG
Taxillus chinensis, herba
QŪ FĒNG SHĪ YÀO
QIÁNG JĪN
JIĀN GŬ YÀO
65
SHĀN YÀO
Dioscorea opposita, rhizoma
BŬ XŪ YÀO
BŬ QÌ YÀO
118
100
SHĀN ZHŪ YÚ
Cornus officinalis, fructus
GÙ SÈ YÀO
SHĒNG JIĀNG
Zingiber officinale, rhizoma recens
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĂO YÀO
19
SHĒNG MÁ
Cimicifuga heracleifolia, radix
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN LIÁNG
JIĚ BIĂO YÀO
29
SHÍ JUÉ MÍNG
Haliotis diversicolor, concha
PÍNG GĀN
XĪ FĒNG YÀO
SHŎU WŪ TÉNG
Polygonum multiflorum, caulis
ĀN SHÉN YÀO
ĀN SHÉN
YĂNG XĪN YÀO
166
SHÚ DÌ HUÁNG
Rehmannia glutinosa, radix
praeparata
BŬ XŪ YÀO
BŬ XUÈ YÀO
130
SUĀN ZĂO RÉN
Zizyphus jujuba, semen
ĀN SHÉN YÀO
ĀN SHÉN
YĂNG XĪN YÀO
168
TIĀN DŌNG
Asparagus cochinchinensis, radix
BŬ XŪ YÀO
BŬ YĪN YÀO
150
TIĀN MÁ
Gastrodia elata, rhizoma
PÍNG GĀN
XĪ FĒNG YÀO
TÙ SĪ ZĬ
Cuscuta chinensis, semen
BŬ XŪ YÀO
WŪ WÈI ZĬ
Schisandra chinensis, fructus
GÙ SÈ YÀO
155
173
175
BŬ YÁNG YÀO
140
157
XIĀNG FÙ
Cyperus rotundus, rhizoma
LĬ QÌ YÀO
XUÁN SHĒN
Scrophularia ningpoensis, radix
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
LIÁNG XUÈ YÀO
43
YÁN HÚ SUŎ
Corydalis yanhusuo, rhizoma
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
91
YÌ MŬ CĂO
Leonurus japonicus, herba
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
93
YÍN YÁNG HUÒ
Epimedium brevicornum, herba
BŬ XŪ YÀO
BŬ YÁNG YÀO
142
YÙ JÌN
Curcuma wenyujin, radix
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
96
ZÉ XIÈ
Alisma orientalis, rhizoma
LÌ SHUĬ
SHÈN SHĪ YÀO
LÌ SHUĬ XIĀO
ZHǑNG YÀO
33
ZHĪ MŬ
Anemarrhena asphodeloides,
rhizoma
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
XIÈ HUŎ YÀO
33
ZHĬ QIÀO
Citrus aurantium, fructus
LĬ QÌ YÀO
ZHĪ ZĬ
Gardenia jasminoides, fructus
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
XIÈ HUŎ YÀO
35
ZHŪ LÍNG
Polyporus umbellatus, sclerotium
LÌ SHUĬ
SHÈN SHĪ YÀO
LÌ SHUĬ XIĀO
ZHǑNG YÀO
57
77
79
180
INDICE ALFABETICO DELLE ERBE PER NOME BOTANICO
NOME BOTANICO
PĪN YĪN
CLASSE
SOTTOCLASSE
PAGINA
Achyranthes bidentata, radix
NIÚ XĪ
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
89
Albizia julibrissin, cortex
HÉ HUĀN PÍ
ĀN SHÉN YÀO
ĀN SHÉN
YĂNG XĪN YÀO
163
Alisma orientalis, rhizoma
ZÉ XIÈ
LÌ SHUĬ
SHÈN SHĪ YÀO
LÌ SHUĬ XIĀO
ZHǑNG YÀO
33
Anemarrhena asphodeloides,
rhizoma
ZHĪ MŬ
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
XIÈ HUŎ YÀO
33
Angelica pubescens, radix
DÚ HUÓ
QŪ FĒNG SHĪ YÀO
XIĀO TÒNG YÀO
62
Angelica sinensis, radix
DĀNG GUĪ
BŬ XŪ YÀO
BŬ XUÈ YÀO
124
Asparagus cochinchinensis,
radix
TIĀN DŌNG
BŬ XŪ YÀO
BŬ YĪN YÀO
150
Astragalus membranaceus,
radix
HUÁNG QÍ
BŬ XŪ YÀO
BŬ QÌ YÀO
112
Atractylodes macrocephala,
rhizoma
BÁI ZHÚ
BŬ XŪ YÀO
BŬ QÌ YÀO
105
Bupleurum chinense, radix
CHÁI HÚ
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN LIÁNG
JIĚ BIĂO YÀO
24
Centipeda minima, herba
É BÙ SHÍ CĂO
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĀO YÀO
9
Cimicifuga heracleifolia, radix
SHĒNG MÁ
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN LIÁNG
JIĚ BIĂO YÀO
29
Cinnamomum cassia, cortex
RÒU GUÌ
WĒN LĬ YÀO
Cinnamomum cassia, ramulus
GUÌ ZHÌ
JIĚ BIĂO YÀO
Citrus aurantium, fructus
ZHĬ QIÀO
LĬ QÌ YÀO
100
XĪN WĒN
JIĚ BIĂO YÀO
15
79
Citrus reticulata, pericarpium
CHÉN PÍ
LĬ QÌ YÀO
75
Cornus officinalis, fructus
SHĀN ZHŪ YÚ
GÙ SÈ YÀO
155
Corydalis yanhusuo, rhizoma
YÁN HÚ SUŎ
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
91
Curcuma wenyujin, radix
YÙ JÌN
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
96
Cuscuta chinensis, semen
TÙ SĪ ZĬ
BŬ XŪ YÀO
BŬ YÁNG YÀO
140
Cyathula officinalis, radix
CHUĀN NIÚ XĪ
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
83
Cyperus rotundus, rhizoma
XIĀNG FÙ
LĬ QÌ YÀO
Dimocarpus longan, arillus
LÓNG YĂN RÒU
BŬ XŪ YÀO
77
BŬ XUÈ YÀO
128
Dioscorea opposita, rhizoma
SHĀN YÀO
BŬ XŪ YÀO
BŬ QÌ YÀO
118
Epimedium brevicornum, herba
YÍN YÁNG HUÒ
BŬ XŪ YÀO
BŬ YÁNG YÀO
142
Eucommia ulmoides, cortex
DÙ ZHÒNG
BŬ XŪ YÀO
BŬ YÁNG YÀO
138
Gardenia jasminoides, fructus
ZHĪ ZĬ
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
XIÈ HUŎ YÀO
35
Gastrodia elata, rhizoma
TIĀN MÁ
PÍNG GĀN
XĪ FĒNG YÀO
Gentiana macrophylla, radix
QÍN JIĀO
QŪ FĒNG SHĪ YÀO
XIĀO TÒNG YÀO
63
Gentiana manshhurica, radix
LÓNG DĂN
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
ZÀO SHĪ YÀO
48
Glycyrrhiza uralensis, radix
GĀN CĂO
BŬ XŪ YÀO
BŬ QI YÀO
109
Haliotis diversicolor, concha
SHÍ JUÉ MÍNG
PÍNG GĀN
XĪ FĒNG YÀO
Leonurus japonicus, herba
YÌ MŬ CĂO
LĬ XUÈ YÀO
175
173
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
93
181
NOME BOTANICO
PĪN YĪN
CLASSE
SOTTOCLASSE
PAGINA
Ligusticum chuanxiong, radix
CHUĀN XIŌNG
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
85
Ligusticum sinense, rhizoma
GĂO BĔN
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĂO YÀO
13
Lycium barbarum, fructus
GŎU QĬ ZĬ
BŬ XŪ YÀO
BŬ YĪN YÀO
145
Mentha haplocalyx, herba
BÒ HÉ
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN LIÁNG
JIĚ BIĂO YÀO
22
Morinda officinalis, radix
BĀ JĬ TIĀN
BŬ XŪ YÀO
BŬ YÁNG YÀO
134
Notopterygium incisum, radix
QIĀNG HUÓ
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĂO YÀO
17
Ophiopogon japonicus, radix
MÀI DŌNG
BŬ XŪ YÀO
BŬ YĪN YÀO
147
Paeonia lactiflora, radix
BÁI SHÀO
BŬ XŪ YÀO
BŬ XUÈ YÀO
122
Paeonia suffruticosa, cortex
MŬ DĀN PÍ
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
LIÁNG XUÈ YÀO
41
Panax ginseng, radix
RÉN SHĒN
BŬ XŪ YÀO
BŬ QÌ YÀO
115
Pinellia ternata, rhizoma
BÀN XIÀ
HUÀ TÁN ZHĬ KÉ
PÍNG CHUĂN YÀO
WĒN HUÀ
HÁN TÁN YÀO
72
Plantago asiatica, semen
CHĒ QIÁN ZĬ
LÌ SHUĬ
SHÈN SHĪ YÀO
QĪNG LÌ
SHĪ YÀO
59
Platycladus orientalis, semen
BĂI ZĬ RÉN
ĀN SHÉN YÀO
ĀN SHÉN
YĂNG XĪN YÀO
161
Polygonum multiflorum, caulis
SHŎU WŪ TÉNG
ĀN SHÉN YÀO
ĀN SHÉN
YĂNG XĪN YÀO
166
Polygonum multiflorum, radix
HÉ SHŎU WŪ
BŬ XŪ YÀO
BŬ XUÈ YÀO
126
Polyporus umbellatus,
sclerotium
ZHŪ LÍNG
LÌ SHUĬ
SHÈN SHĪ YÀO
LÌ SHUĬ XIĀO
ZHǑNG YÀO
57
Poria cocos, sclerotium
FÚ LÍNG
LÌ SHUĬ
SHÈN SHĪ YÀO
LÌ SHUĬ XIĀO
ZHǑNG YÀO
53
Psoralea corylifolia, fructus
BŬ GŪ ZHĪ
BŬ XŪ YÀO
BŬ YÁNG YÀO
136
Rehmannia glutinosa, radix
praeparata
SHÚ DÌ HUÁNG
BŬ XŪ YÀO
BŬ XUÈ YÀO
130
Rehmannia glutinosa, radix
recens
DÌ HUÁNG
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
LIÁNG XUÈ YÀO
39
Salvia miltiorrhiza, radix
DĀN SHĒN
LĬ XUÈ YÀO
HUÓ XUÈ
QŪ YŪ YÀO
87
Saposhnikovia divaricata, radix
FÁNG FĒNG
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĂO YÀO
11
Schisandra chinensis, fructus
WŪ WÈI ZĬ
GÙ SÈ YÀO
Scrophularia ningpoensis, radix
XUÁN SHĒN
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
LIÁNG XUÈ YÀO
43
Scutellaria baicalensis, radix
HUÁNG QÍN
QING RÈ YÀO
QĪNG RÈ
ZÀO SHĪ YÀO
46
Taxillus chinensis, herba
SĀNG JÌ SHĒNG
QŪ FĒNG SHĪ YÀO
QIÁNG JĪN
JIĀN GŬ YÀO
65
Triticum aestivum, semen
FÚ XIĂO MÀI
GÙ SÉ YÀO
153
Uncaria rhynchophylla,
ramulus cum uncis
GŌU TÉNG
PÍNG GĀN
XĪ FĒNG YÀO
171
Vitex trifolia, fructus
MÀN JĪNG ZĬ
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN LIÁNG
JIĚ BIĂO YÀO
27
Zingiber officinale, rhizoma
recens
SHĒNG JIĀNG
JIĚ BIĂO YÀO
XĪN WĒN
JIĚ BIĂO YÀO
19
Zizyphus jujuba, fructus
DÀ ZĂO
BŬ XŪ YÀO
BŬ QÌ YÀO
107
Zizyphus jujuba, semen
SUĀN ZĂO RÉN
ĀN SHÉN YÀO
ĀN SHÉN
YĂNG XĪN YÀO
168
157
182
INDICE ALFABETICO DEI PUNTI
PUNTO
BL2
BL10
BL11
BL12
BL13
BL14
BL15
BL17
BL18
BL19
BL20
BL21
BL23
BL27
BL28
BL39
BL40
BL43
BL53
BL54
BL58
BL60
BL65
BL66
CV2
CV3
CV4
CV5
CV6
CV7
CV8
CV9
CV10
CV11
CV12
CV13
CV14
CV15
CV17
CV22
DAN NAN XUE
GB1
GB9
GB14
GB15
GB20
GB24
GB26
GB31
GB34
GB37
GB38
GB39
Pagina
23
12, 13, 17, 63
12, 13, 17, 68, 132
11, 13, 15, 17, 19, 23
16, 20, 75, 98, 110, 113, 119
88, 91, 94, 109
88, 98, 125, 128, 149, 153, 158, 162, 164, 167, 168
84, 85, 88, 91, 94, 97, 123, 124, 126, 128, 131, 161, 164, 166
49, 77, 84, 85, 88, 91, 94, 98, 123, 125, 126, 131, 164, 167
48, 98
53, 73, 80, 91, 101, 105, 107, 110, 113, 117, 118, 123, 125, 129
79, 105, 107, 111
68, 84, 100, 116, 120, 127, 132, 134, 134, 138, 140, 142, 146
59
55, 57, 93
56, 57
42, 59
110, 114, 117, 120, 146, 147, 150, 157
55, 57
63
64
17, 63, 69, 83, 92, 93
13, 18
60
135
37, 56, 59, 95
86, 101, 122, 124, 126, 130, 135, 146, 148, 165, 166
83, 95
54, 101, 115, 118, 134, 136, 141
122, 130
100, 135, 137
54, 55, 57
76
76
20, 54, 72, 79, 102, 105, 108, 11, 118
76, 80
128, 148, 163, 168
129, 148, 158, 163, 168
72, 76, 91
47
48
22, 173
176
23
172
9, 11, 22, 171, 173, 175
46, 49, 65
86, 90
50
24, 49, 65, 77, 84, 86, 89, 97
22, 172, 173
42, 46, 48, 171
171, 175
183
GB40
GB41
GB44
GV2
GV3
GV4
GV13
GV14
GV16
GV16
GV20
GV23
Ht3
Ht5
Ht6
Ht7
Ht8
KI2
KI3
KI4
KI5
KI6
KI7
KI8
KI9
KI10
KI12
KI27
LI1
LI4
LI7
LI11
LI14
LI20
LU3
LU5
LU6
LU7
LU8
LU9
LU10
LU11
LV2
LV3
LV8
LV13
LV14
PC3
PC4
PC5
PC6
PC7
PC8
SI2
SI3
SI12
24, 48
25, 36, 46, 48, 60, 66, 78, 86, 89
173
176
63, 69, 135, 139
100, 116, 134, 136, 138, 141, 142
23, 25, 28, 172
16, 23, 101
14, 176
175
26, 29, 80
10
37, 40
111, 116
34, 40, 41, 129, 149, 153, 156, 158, 161, 163, 166, 168
128, 153, 161, 166, 168
35, 40, 96, 172
34, 40
63, 68, 120, 131, 139, 140, 142, 145, 150, 155, 158
69, 137, 139, 143
56, 60, 84, 90
34, 40, 43, 69, 118, 127, 131, 141, 143, 145, 147, 150, 153, 155, 157, 162
100, 134, 136, 138, 140, 142, 156, 158
89
34, 141, 146, 151
55, 57
135, 137, 141, 155, 157
137, 139, 143
30
9, 11, 16, 27, 29, 47, 79, 92, 95, 106, 108, 109, 113, 116, 119, 154
30
29, 37, 47
18
9
36
33, 36, 46, 60, 73
97
9, 15, 19, 23, 30, 113, 162
147, 151
34, 43, 72, 75, 110, 112, 117, 119, 145, 147, 150, 157
23, 30, 33, 44
23
28, 35, 40, 42, 49, 90, 95, 165, 171, 173, 176
24, 65, 77, 86, 88, 94, 97, 143, 172, 174, 176
66, 69, 123, 125, 127, 131, 139, 141, 143, 145, 155, 165, 167, 168
12, 24, 78, 80, 101, 106, 11, 119, 137
25, 78, 80
42, 88, 95, 97, 165
87
97
25, 77, 85, 87, 163, 167, 169
35, 128, 172
35, 42
59
13, 17
12
184
SP2
SP3
SP4
SP6
SP8
SP9
SP10
SP14
SP21
St3
St8
St9
St25
St28
St29
St30
St36
St37
St39
St40
St44
TAI YANG
TE 6
TE4
TE5
TE8
TE10
YIN TANG
YU YAO
28
53, 73, 69, 102, 106, 111, 113, 117, 118, 129
75, 79, 102, 156
25, 39, 41, 43, 54, 78, 83, 85, 87, 89, 92, 94, 96, 107, 110, 122, 125, 129, 130, 148, 153, 156, 161, 164,
167, 169
84
54, 106, 137
36, 39, 41, 43, 87, 89, 95, 96
76
65
10
27, 47, 49
44
33, 36, 80, 148
53, 55, 57
83, 92, 93
83, 92, 93, 115
15, 19, 27, 29, 53, 73, 105, 107, 109, 112, 115, 119, 123, 124, 154
47
11, 37, 59
72, 76
28, 30, 33, 36, 44, 47
22, 172, 173, 175
37, 39, 44, 49
101, 116
25
30
44
28, 162, 164, 172, 174, 175
28
185
BIBLIOGRAFIA
AA. VV.
AA. VV.
AA. VV.
AA. VV.
AA.VV.
AA.VV.
Auteroche B.
Beijing Medical College
Bensky D. Gamble A.
The Chinese Materia Medica. Publishing House of Shanghai College of
Traditional Chinese Medicine. Shanghai. 1988
Highly Efficacious Chinese Patent Medicines. Publishing House of
Shanghai College of Traditional Chinese Medicine. Shanghai. 1988
Prescriptions of Traditional Chinese Medicine. Publishing House of
Shanghai College of Traditional Chinese Medicine. Shanghai. 1988
Meridiani principali: percorsi e agopunti. So Wen, Milano 2000.
Chinese Medicated Diet. Publishing House of Shanghai College of
Traditional Chinese Medicine. Shanghai. 1988
Rare Chinese Materia Medica. Publishing House of Shanghai College of
Traditional Chinese Medicine. Shanghai. 1989
Matière Mèdicale Chinoise. Maloine. Paris. 1992
Dictionary of Traditional Chinese Medicine. Commercial Press Ltd., Hong
Kong, 1984
Chinese Herbal Medicine. Materia Medica. Eastland Press Inc. Seattle.
1993
Bensky D., Barolet R.
Farmacologia Cinese. Formule e Strategie. Casa Editrice Ambrosiana.
Milano. 1999
Duke J.A., Ayensu E.S.
Medicinal Plants of China. Ref. Publishing Inc., Algonac, Michigan, 1985
Fratkin J.
Chinese herbal Patent Formulas. Institute for Traditional Medicine and
Preventive Care. Portland. 1989
Gatto R.
Farmacologia Tradizionale Cinese. Materia medica. So Wen, Milano 2006.
Gatto R.
Schede Tecniche Lao Dan 1991 – 2005. Ed. Lao Dan. Milano
Gatto R. Guo Jin L.
Schede Tecniche Lao Dan 1989 – 1990. Ed. Lao Dan. Milano
Gatto R., Guo Jun X.
Farmacologia Tradizionale Cinese. Jaca Book, Milano. 1999
Gatto R., Maiola M.
Medicina Interna Tradizionale Cinese. So Wen, Milano 2000.
Geng Junying et al.
Medicinal Herbs. New World Press, Beijing, 1991
Geng Junying et al.
Herbal Formulas. New World Press, Beijing, 1991
Guillaume G., Mach-Chieu Pharmacopee et Medecine Traditionelle Chinoise. Presence, Sisteron. 1987
Hempen C. H.
Atlante di agopuntura. Hoepli, Milano 1999.
Him-che Yeung
Handbook of Chinese Herbs and Formulas. Institute of Chinese Medicine.
Los Angeles. 1996
Hou J.
Clinical Handbook of Chinese Materia Medica. China MedicoPharmaceutica Science and Technology Publishing House. Beijing. 1994
Huang K. C.
The Pharmacology of Chinese Herbs. CRC Press. Boca Raton. 1993
Kespi J. M.
Acupuncture. Maisonneuve, Moulins les Metz, 1982.
Kun-Ying Y.
The Illustrated Chinese Materia Medica. Smc Publishing Inc. Taipei. 1992
Maclean W., Lyttleton J.
Clinical Handbook of Internal Medicine. Chinese Medicine Unit of the
Faculty of Health, University of Western Sydney Macarthur.
Campbeltown. 1998
Martucci C., Rotolo G.
Farmacoterapia Cinese. Raffaello Cortina Editore. Milano. 1999
Ming Wong
La Medicine Chinoise par les Plantes. Tchou, Malesherbes, 1976
Mollard Brusini Y.,
La dietetica cinese secondo la tradizione. Red Ed., Milano 2004
Brusini C.J.
Morandotti R., Viggiani B. Quaderni di materia Medica Cinese. ABC, Roma, 1991
Naeser M.A.
Outline Guide to Chinese Herbal patent Medicines in Pill Form. Boston
chinese Medicine. Boston. 1990
186
Rochat de la Vallée E.,
Larre C.
Schatz J., Larre C., Rochat
de la Vallée E.
Shanghai College of TCM
Huang Di Nei Jing Su Wen. Jaca Book, Como 2003.
The State Pharmacopoeia
Commission
of
The
People’s
Republic of
China.
Viotti Bonfanti A.
Wieseman N., Ye F.
Pharmacopoeia of the People’s Republic of China. English Edition
2000.Vol. I. Chemical Industry Press. Beijing. 2000
Zhang Zhongjing
Elementi di medicina tradizionale cinese. Jaca Book, Milano 1998.
Clinic of Traditional Chinese medicine. Publishing House of Shanghai
College of TCM, Shanghai, 1990
Dizionario cinese-italiano. I dizionari; le lettere. Firenze, 1991.
A Practical Dictionary of Chinese Medicine. Paradigm Publications.
Brooklin. 1998
Synopsis of Prescriptions of the Golden Chamber. New World Press.
Beijing. 1987
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard