vertebrati

advertisement
REGNO ANIMALE
Gli animali sono esseri viventi:
 Eucarioti, pluricellulari, eterotrofi
 In base al tipo di alimentazione si dividono in erbivori,
carnivori, onnivori.
Gli animali in relazione alla loro struttura si dividono in:
INVERTEBRATI




Sono privi di colonna vertebrale.
Rappresentano il 95% di tutto il regno animale.
Sono diffusi in tutti gli ambienti della Terra.
Contano più di 1.200.000 specie
VERTEBRATI
Da dove provengono?
450 mil. di anni fa dagli echinodermi si evolvono i cordati, simili ai pesci.
I cordati hanno lungo il corpo e
sotto la superficie dorsale una
corda cartilaginea alla quale si
legano i muscoli. Internamente
alla corda scorre una parte del
sistema nervoso.
Oggi l’unico esemplare rimasto è
l’anfiosso
che
vive
nel
Mediterraneo (lungh. 5-7 cm).
L’anfiosso segna il passaggio fra
invertebrati e vertebrati (400 mil.
di anni fa).
Caratteristiche vertebrati





Colonna vertebrale: sostituisce la corda ed è formata da una fila di vertebre,
piccole ossa che sostengono uno scheletro interno. Funzione dello scheletro:
sorreggere il corpo, permettere il movimento e proteggere gli organi interni.
Riproduzione sessuata a sessi separati: i due sessi si accoppiano perché
possa avvenire la fecondazione.
Fecondazione: l’attimo in cui avviene lo spermatozoo (gamete maschile)
entra nell’ovulo (gamete femminile) e i due nuclei si fondono per formare lo
zigote, la prima cellula del nuovo essere.
Fecondazione esterna: gli spermatozoi fecondano le
uova dopo che la femmina li ha depositate nell’acqua
(pesci e alcuni anfibi).
Fecondazione interna: gli spermatozoi fecondano le
uova all’interno del corpo della femmina (uccelli, rettili e
mammiferi).
Animali ovipari: il nuovo essere si sviluppa nelle uova
all’esterno del corpo della femmina (uccelli, pesci,
anfibi, rettili).
Animali vivipari: dall’uovo fecondato si sviluppa il
nuovo essere all’interno dell’utero della femmina
(mammiferi).


Animali ovovivipari: il nuovo essere si sviluppa all’interno dell’uovo, ma
all’interno del corpo della femmina (alcuni squali e rettili).
Temperatura corporea: animali a sangue caldo o omeotermi se la
temperatura corporea è costante (uccelli e mammiferi); animali eterotermi se
la temperatura varia in funzione della temperatura dell’ambiente in cui vivono
(pesci, rettili, anfibi). Alcuni animali omeotermi diventano eterotermi in inverno
e vanno in letargo.
Scarica