Gli Egizi: La scrittura

annuncio pubblicitario
Gli Egizi:
La scrittura
Esercizi al PC: scrivi il tuo nome e individua il simbolo.
Copia questo LINK:
http://ngm.nationalgeographic.com/ngm/egypt/translator.html
In Egitto la scrittura nacque circa 5000 anni fa a.C.
La parola “geroglifico” in greco significa “scrittura degli dei”.
I Greci, quando invasero l'Egitto, pensavano che i geroglifici fossero formule
sacre dipinte sui muri dei templi.
Nel diciannovesimo secolo alcuni ricercatori identificarono 700 geroglifici.
I geroglifici non sono lettere dell'alfabeto, ma sono segni di suoni, oggetti,
animali e azioni. Sono riuniti secondo un certo significato.
Nella sua prima fase la scrittura egizia aveva sviluppato una serie di
ideogrammi, vale a dire che a ogni segno corrisponde una parola, segni che
rappresentavano in forma figurativa un oggetto materiale. La figura
rappresentata poteva essere una cosa reale (persona, animale oppure
oggetto), e in tal caso si trattava di pittogramma, oppure poteva indicare
un'azione.
Esempio di scrittura:
La scrittura egizia era molto complessa perché era formata da centinaia di
simboli ed era anche molto colorata. Si leggeva procedendo da sinistra a
destra e dall'alto al basso.
Solo i figli dei re-sacerdoti o delle famiglie ricche, importanti e potenti
potevano andare a scuola e diventare scribi. Per imparare a scrivere ci
volevano molti anni.
I maestri erano molto severi e ogni
giorno facevano scrivere ai ragazzi
lunghe liste di simboli; i ragazzi pigri
venivano messi in punizione.
Invece le ragazze crescevano a casa, le
mamme insegnavano loro a tessere e
fare i lavori di casa perché la scuola
era soprattutto frequentata da maschi.
Esempi di simboli utilizzati nella scrittura egizia
Gli scribi scrivevano dapprima su rocce e
cocci e, una volta esperti, sui fogli di
papiro. Il papiro è una pianta che cresceva
lungo il Nilo. Il fusto di questa pianta era
tagliato in strisce sottili, intrecciato e
pressato per ricavare un foglio sottile.
Nel 3000 a.C. venne inventata una scrittura un po'
più semplice, accanto ai geroglifici esisteva la
scrittura ieratica (segni sacri) degli scribi e dei
sacerdoti.
In seguito si semplificò ulteriormente con il
DEMOTICO. Il demotico divenne la scrittura utilizzata
nella vita di tutti i giorni.
La STELE DI ROSETTA si trova al British Museum di Londra.
RELIGIONE:
Gli Egizi erano POLITEISTI (credevano in tanti dei). Gli dei erano legati ai fenomeni
naturali, alla vita e alle attività degli esseri umani.
Per gli Egizi anche il faraone era un dio (il figlio di Ra, dio del sole). Gli dei erano
rappresentati sotto forma di animale o avevano il corpo da uomo e la testa di animale.
Animali sacri erano il gatto (perchè cacciava i topi dai granai), l'ibis (che cacciava i
serpenti), la scimmia, l'ippopotamo, il leone, il falco, la mucca e il coccodrillo (che
scendendo lungo il delta del Nilo segnalava così l'arrivo delle piene del fiume).
Gli dei principali erano:
• OSIRIDE dio della vita dopo la morte e giudice di chi muore
• ISIDE moglie di Osiride, dea della maternità
• HORUS, era il figlio di Iside e Osiride, dio del sole nascente dalla testa di falco e
simbolo del potere del faraone
• RA dio del sole
• ANUBI protettore del regno dei morti dalla testa di sciacallo
• THOT dio della scrittura, dalla testa di ibis, protettore degli scribi
• AMON padre degli dei
• NEITH madre degli dei
• SETH simbolo del male, dio del disordine, delle tempeste e del deserto.
Scarica
Random flashcards
Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard