Carattere inserito

annuncio pubblicitario
Carattere inserito
Sigla
Resistenza a
patogeni
Re P
Tolleranza al
glifosato
Toll E
Tolleranza al
glufosinato
Toll E
Descrizione
Insetti. La resistenza è conferita inserendo geni cry isolati dal
batterio del suolo B. thuringiensis. I geni cry codificano per delle
protossine che nell’ambiente alcalino dell’intestino dell’insetto
vengono solubilizzate e attivate. La proteina attiva si lega a
recettori specifici del mesenteron dell’insetto bersaglio
determinandone la morte. Il gene cry delle piante transgeniche è
stato modificato in laboratorio per produrre la tossina direttamente
nella sua forma attiva.
Funghi. La resistenza è conferita inserendo geni inibenti l’attività
di proteine necessarie alla sopravvivenza e riproduzione del
fungo. Nel 2002 sono state effettuate sperimentazioni con piante
di riso transgeniche resistenti a patogeni fungini grazie
all’inserimento del gene b32 codificante per una proteina che
inattiva l’attività ribosomiale del patogeno.
Virus. Viene sfruttato il fenomeno “Resistenza derivata dal
Patogeno”. Piante transgeniche che esprimono uno o più geni di
un determinato virus acquisiscono resistenza a quel virus.
E’ conferita dall’inserimento del gene epsps isolato da
Agrobacterium sp., ceppo CP4. Il gene epsps è presente nelle
piante all’interno del cloroplasto e codifica per l’enzima 5-enolpiruvil-scichimato-3 fosfatosintetasi coinvolto nella sintesi degli
aminoacidi aromatici ed è sensibile all’azione del principio attivo
dell’erbicida glifosato che uccide le piante inibendo l’attività
dell’enzima.
Sono state identificate e isolate alcune forme di epsps di origine
batterica meno sensibili all’azione dell’erbicida e sono state
inserite nelle piante rendendole appunto tolleranti al glifosato.
In alcuni casi accanto al gene epsps è stato inserito anche il gene
gox (glifosato ossidoreduttasi) che inattiva il glifosato
convertendolo in AMPA (acido aminometil fosfonico) e
gliossilato, aumentando la tolleranza delle piante trasformate
all’erbicida.
E’ conferita dall’inserimento del gene pat (fosfinotricina
acetiltransferasi) isolato da Streptomyces hygroscopicus o S.
viridochromogenes. L’enzima PAT catalizza l’acetilazione della
fosfinotricina, principio attivo del glufosinato, eliminandone
l’attività erbicida.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard