docsity-slide-di-revisione-aziendale-1

annuncio pubblicitario
SLIDE DI REVISIONE
AZIENDALE
Economia
L'Università degli Studi di Napoli Parthenope
217 pag.
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Corso di
Revisione Aziendale
(6 cfu, a.a. 18/19)
Prof. Loris Landriani
DISAE
[email protected]
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
info
• Programma: inquadramento del tema, legislazione di
riferimento, principi di revisione ISA, tipologie di revisioni,
obiettivi, modalità operative, pianificazione delle attività,
valutazione del rischio, strumenti operativi, analisi delle
singole poste contabili del Bilancio d’esercizio, test di
sostanza e di controllo, relazione del revisore, valutazione
della continuità
• Libro di testo consigliato: BAVA F. (2016), La revisione del
bilancio, ed. Giuffrè (tranne par. 3.13, 3.14, 3.15 e 3.21)
• Esame: scritto (domande di teoria generale ed esercizi);
orale facoltativo per chi supera la prova scritta
• Propedeuticità: Economia Aziendale e Contabilità&Bilancio
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Corso di Revisione Aziendale
0
•Bilancio d’esercizio
1
•ISA
2
•metodologia
3
•procedure
4
•giudizio
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
A che serve il revisore ?
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
test
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Cosa fa il revisore
• Funzione legale
(modello americano, GAAP, CPA)
• Limitazione alla contabilità (certificazione del
bilancio)
• Presidio del regolare funzionamento del mercato
finanziario
• Migliora la qualità dei controlli
• Garantisce la comunicazione (economicofinanziaria)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le «attese»
•
•
•
•
•
•
•
Il bilancio sia vero
La società non fallisca
La società sia ben gestita
La società sia esente da frodi e illeciti
La società rispetti le leggi
La società operi responsabilmente
L’informativa contabile sia sottoposta a
controlli indipendenti ed efficaci
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Expectation gap
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Controllo come guida
mission
risultati
organizzazione
strategia
struttura
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
I controlli sulle aziende
CONTROLLI
ORDINARI
STRAORDINARI
INTERNI
Internal auditor
OdV 231
Collegio sindacale
Controllo di gestione
Comitati etici
Consigli di disciplina
Collegio di garanzia
ESTERNI
Revisori
Corte dei Conti
Banca d’Italia
CONSOB
ISVAP
Agenzia delle Entrate
Authority
Magistratura
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
chi
come
Il revisore
Perché
quando
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
chi
•
•
•
•
•
Come si diventa revisore legale dei conti
Il revisore unico
Il collegio sindacale con revisione contabile
Il collegio sindacale senza revisione contabile
La revisione interna
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le big 4
Ricavi
Società
(30.06.2013, mld $)
PricewaterhouseCoopers 25,2
Ernst & Young
24,4
Deloitte Touche
32,4
KPMG
19,8
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Dipendenti
146 700
167 000
200 000
123 000
Perché
• Le funzioni del bilancio
(usefulness vs stewardship)
• Le tipologie di controllo
• La separazione tra proprietà e management
• Gli interessi degli stakeholder
• La certificazione obbligatoria
• La certificazione volontaria
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il revisore nella governance
azionisti
revisore
CdA
DIREZIONE
DIREZIONE
DIREZIONE
DIREZIONE
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
DIREZIONE
come
•
•
•
•
Principi OIC (2016)
Principi ISA (Italia, 1/1/2015)
D.lgs 39/2010
Metodologia operativa
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
LA RIFORMA DELLA REVISIONE LEGALE DEI CONTI
Direttiva 2006/43/Ce (“Nuova ottava direttiva” o “Direttiva audit”)
• La disciplina della revisione legale è raccolta in un unico testo normativo;
• Sostituzione dell’espressione “controllo contabile” con “revisione legale dei
conti”;
• Abilitazione all’esercizio della professione di revisore (tirocinio, esame di stato e
formazione continua, iscrizione e contenuto informativo del registro dei
revisori, regole di deontologia);
• Modalità di conferimento, di revoca e dimissioni dall’incarico;
• Funzioni di vigilanza del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF)
dell’Isvap e della Consob, i reati e le relative sanzioni;
• Istituzione di un unico registro dei revisori tenuto dal MEF;
• Adozione obbligatoria degli ISA emanati dall’IFAC;
• Controllo di qualità della revisione contabile.
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Sintesi dei contenuti del D. Lgs. 39/2010
18
17/09/2018
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
L’attività del revisore
ISA
OIC
REVISORE
BILANCIO
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
quando
•
•
•
•
•
•
•
Verifiche periodiche
Verifiche ordinarie
Verifiche straordinarie
Verifiche a campione
Verifiche integrali
Pareri
Giudizio finale
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Obiettivo del revisore
Acquisire una ragionevole
sicurezza che il bilancio, nel suo
complesso, non contenga errori
significativi e che pertanto esso
è redatto in conformità alle
norme che ne disciplinano la
redazione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
ISA Italia
Principi generali
individuazione
rischi
Evidenze audit
Utilizzo lavoro conclusioni
di altri
ISA 200
obiettivi
ISA 300
pianificazione
ISA 500
elementi probativi
ISA 600
lavori altri revisori
ISA 700
relazione finale
ISA 210
termine incarichi
ISA 315
valutazione rischi
ISA 501 elementi
probativi. Casi specifici
ISA 610
revisione interna
ISA 705
modifiche al giudizio
ISA 220
controllo qualità
ISA 320
significatività
ISA 505
conferme esterne
ISA 620
perizie esperti
IS 706
richiami
ISA 230
documenti
ISA 330
procedure
ISA 510
verifica saldi apertura
ISA 710 informazioni
comparative
ISA 240 responsabilità
ISA 402
controllo su
fornitori
ISA 520
analisi comparativa
ISA 720
responsabilità altre
info
SA 250 B verifiche
ISA 450
valutazione errori
ISA 530
campionamento
ISA 720 B
giudizio di coerenza
ISA 260
comunicazione esiti
ISA 540
stime contabili
ISCQ1
Controllo qualità sui
revisori
ISA 265
comunicazione di
carenze
ISA 550
parti correlate
ISA 560 eventi successivi
ISA 570 continuità
ISA 580 attestazioni
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Struttura ISA Italia
Introduzione
Obiettivo
Definizione
Regole
Linee guida ed altro
materiale esplicativo
Oggetto; scopo e
responsabilità del revisore
Risultati da perseguire
glossario
strumenti
Indicazioni operative;
dettaglio PMI
Il processo di revisione deve
essere adattato e
contestualizzato in relazione alle
dimensioni dell’azienda
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
L’assetto dei controlli dopo il D.lgs 39/10
Modello societario
Caratteristiche sociali
Revisore legale
Spa (tradizionale)
No consolidato
No ente di interesse
pubblico
Collegio sindacale
Revisore unico
Società di revisione
consolidato
Revisore unico
Società di revisione
Spa (monistico/dualistico)
Revisore unico
Società di revisione
Ente di interesse pubblico
Revisore unico
Società di revisione
SRL
Attività > 4.400.000
Fatturato > 8.800.000
Dipendenti > 50
No consolidato
Collegio sindacale
Revisore unico
Società di revisione
Sindaco unico
consolidato
Revisore unico
Società di revisione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
I requisiti “etici” del revisore (ISA 200)
• Indipendenza
•
•
•
•
•
Integrità
Obiettività ed equità
Competenza e Diligenza professionale
Riservatezza
Professionalità (rispetto delle norme)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le sanzioni (MEF)
•
•
•
•
•
Multa (1.000-150.000 €)
Sospensione dal registro (5 anni)
Revoca incarico
Divieto di accettare nuovi incarichi (3 anni)
Cancellazione dal registro
• In caso di società quotate (CONSOB) le
sanzioni sono aumentate
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La metodologia di lavoro:
come aumentare il livello di fiducia
degli utilizzatori del bilancio
•
•
•
•
•
•
Elementi probativi
Ragionevole certezza
Significatività
Scetticismo professionale
Rischio di revisione
Giudizio sul bilancio
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il rischio di revisione
(mancata correttezza del giudizio sul bilancio)
• Rischio intrinseco
Rischio di business
Rischio di frode
• Rischio di controllo (interno)
• Rischio di individuazione (specifico del revisore)
Soglia di convincimento: 95%
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il rischio di revisione
• AR = RES X RI
RES = rischio di errore significativo
RI = rischio di individuazione
RES = rischio inerente x rischio di controllo
rischio inerente = il bilancio contiene errori rilevanti
RI = AR / (rischio inerente x rischio di controllo)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La relazione tra i rischi di revisione
Rischio di individuazione
alta
Rischio
intrinseco
medio
basso
Molto basso
media
alto
medio
basso
bassa
Molto alto
alto
medio
bassa
media
alta
Rischio di controllo
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le carte di lavoro (ISA 230)
• Raccolta elementi probativi
• Conformità alle norme ed alle prassi
• Archivio
• Risultati raggiunti
• Elementi significativi
• Ricostruzione operato e motivazioni
• Criteri di campionamento
obiettivi
tipologia
• programmi
• Analisi
• Note e riepiloghi
• Lettere di conferma e attestazione
• Check list
• Corrispondenza
• References e tick mark
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le carte di lavoro (ISA 230)
• Pianificazione del lavoro
• Analisi del SCI
• Attestazioni dei legali
• Lettere consulenti
• Riepilogo errori
• Considerazioni conclusive
correnti
permanenti
•
•
•
•
Dati storici
Contratti
Info tributarie
Info su principi contabili
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La pianificazione
del processo di revisione contabile
(ISA 300)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le fasi del processo di revisione
Verifica preliminare
(settembre-dicembre)
Conoscenza
del cliente
Verifiche
periodiche
Verifica finale
(gennaio-maggio)
Verifiche di
sostanza sul
bilancio
Rischio
intrinseco
Analisi
comparativa
Pianificazione
della revisione
Rischio di
individuazione
Valutazione
del sistema di
controllo
interno
Programma di
revisione
Rischio di
controllo
Determinazione
della
significatività
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Valutazione
degli eventuali
errori
significativi
Discussione
con la
direzione
Emissione del
giudizio
I rapporti con il cliente
• Valutazione (requisiti di indipendenza, di
competenza, di disponibilità, regimi di responsabilità)
• Accettazione (situazione finanziaria, reputazione,
competitività, profittabilità, governance, continuità,
affidabilità sistema di controllo interno, ecc.)
• Mantenimento (verifica periodica della situazione)
• Scioglimento (revoca per giusta causa, dimissioni,
risoluzione consensuale)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La lettera d’incarico (ISA 210)
•
•
•
•
•
•
•
•
Obiettivi ed estensione dei compiti
Modalità operative
Responsabilità del revisore
Responsabilità dell’azienda
Relazione di revisione
Carte di lavoro
Tempistiche
Adempimenti (conflitto d’interessi, privacy, antiriciclaggio,
ecc.)
• Assicurazione
• COMPENSO (dimensione, rischiosità, esperienza,
adeguatezza, …..)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Si parte…………………
•
•
•
•
Studio del cliente
Analisi comparativa
Valutazione sistema di controllo interno
Determinazione del livello di significatività
preliminare
• Definizione della strategia di revisione
• Stesura del programma di revisione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il cliente
•
•
•
•
•
•
Fonti interne/esterne
Settore, normativa, fattori ambientali
Natura dell’impresa
Sistema contabile
Obiettivi, strategie e rischi
Analisi di bilancio
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il rischio di frode (ISA 240)
• Frodi vs significatività
Atti
dolosi
errori
False comunicazioni
sociali
Riduzione
tasse
Massimizzazione
utile
Appropriazioni
indebite
dipendenti
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
direzione
Il triangolo della frode
Incentivi /
Pressioni
Perchè si compie una
frode?
Opportunità
Attitudine
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Principali tipologie di frodi finanziarie
FRODI FINANZIARIE
Conflitto
d’interessi
Falsi Documentali
Appropriazione
indebita di attività
aziendali
Corruzione
Estorsione
Acquisti
Ricavi Fittizi
False credenziali
Utilizzo
improprio
Furto
Vendite
Furto
Non Finanziari
Magazzino e altri
asset
Cash
Altri
Finanziari
Competenza
Temporale
Alterazione
dei valori
Uscite
Fraudolente
Valutazione degli
asset non corrette
Corruzione
Tangenti
Vendite
Crediti
Non
registrate
Schemi di
storno
Sotto-stime
Frodi
Rimborsi
Donazioni
illegali
Pagamenti
Note spese
Aggiotaggio
Assegni
Stipendi
Libro cassa
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Occultamento di
spese, costi,
passività
Omessa
Informazione
Documentazione
interna
Documentazione
esterna
Principio di revisione ISA Italia 240
Diversità di percezione
pubblica
(clienti e giudici):
il revisore
‘.. deve prevenire le
frodi ..’
Principio di Revisione ISA Italia 240:
Il rischio di non identificare un errore
significativo derivante da frodi è maggiore
rispetto a quello di non rilevare un errore
significativo derivante da comportamenti o
eventi non intenzionali
Il rischio di non rilevare errori significativi
dovuti a frodi poste in essere dalla direzione è
maggiore rispetto ad analogo rischio in
presenza di frodi perpetrate dal restante
personale dipendente
Il revisore che svolge il suo lavoro secondo i
principi di revisione acquisisce una ragionevole
sicurezza che il bilancio nel suo complesso non
contenga errori significativi dovuti a frodi o a
comportamenti od eventi non intenzionali
47
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Evoluzione delle frodi dichiarate dal 2003 al 2016
In Italia, circa un’organizzazione su cinque (21%) ha
dichiarato di essere stata vittima di frodi economico finanziarie, con una
lieve riduzione rispetto all’edizione 2014 (23%).
PwC 2016 Global Economic Crime Survey - Italia
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Tipologie di frodi dichiarate
PwC 2016 Global Economic
Crime Survey
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Metodi di intercettazione delle frodi
PwC 2016 Global Economic
Crime Survey
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Perdite finanziarie dovute a frodi
PwC 2016 Global Economic
Crime Survey
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il rischio di frode
•
•
•
•
•
•
•
•
Abilità dei soggetti
Frequenza ed ampiezza
Livello di collusione
Ammontare dei singoli importi
Livello di autorità dei soggetti coinvolti
Giudizio professionale
Campionamento
Limitazioni intrinseche
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le possibili risposte
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Modificare il campionamento
Incrementare le verifiche
Analisi comparative
Circolarizzazioni
Presenza fisica
Interviste al personale
Inventario fisico
Perizie esterne
Mappatura dei processi
Verifiche sull’organizzazione
Analisi delle motivazioni economiche
………………
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le possibili risposte
•
•
•
•
•
Controllo scritture contabili «anomale»
Controllo scritture notturne
Controllo scritture week end
Verifica sistemi informativi
Verifica autorizzazioni
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le stime (ISA 540)
•
•
•
•
•
Il falso materiale
Il falso ideologico
False comunicazioni sociali
La dolosità dell’atto
La rilevanza del danno
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Analisi comparativa del bilancio
(ISA 520)
FONTI:
• Dati storici
• Budget
• Dati di settore
• Andamenti prevedibili
• Dati significativi
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Analisi comparativa del bilancio
AFFIDABILITA’:
• Significatività elementi esaminati
• Confronto con altre procedure di revisione
• Accuratezza delle previsioni
• Valutazione del rischio intrinseco e del rischio di
controllo
• Confronto con risposte ricevute dalla Direzione
• Svolgere altre procedure di revisione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
esempi
2017
Crediti
386.000
Fatturato 1.300.000
Giacenza
media (g)
90
Dati di
74
settore
(g)
2016
2015
2014
457.000
308.000
310.000
1.680.000 1.640.000 1.690.000
83
57
56
75
73
70
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
esempi
Fatturato
Costi
Utile
%
Crediti
giacenza
2017
9.800.000
5.500.000
4.300.000
44
5.900.000
219,74
2016
12.000.000
9.000.000
3.000.000
25
6.200.000
188,58
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
2015
12.000.000
9.300.000
3.600.000
28
6.450.000
182,5
esempi
2017
2016
2015
2014
Rimanenze 450.000 300.000
330.000
370.000
Costi totali 2.070.000 2.500.000 2.800.000 3.010.000
Giacenza
media (g)
79
44
43
45
Dati di
42
42
40
41
settore (g)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
esempi
n.
Stipendi
dipendenti lordi
Stipendio
medio
Contributi
% contributi
su stipendi
Gennaio
2
3.155
1.577
852
27%
Febbraio
2
3.042
1.521
821
27%
Marzo
2
3.155
1.577
852
27%
Aprile
2
3.222
1.611
870
27%
Maggio
2
3.259
1.630
880
27%
Giugno
2
6.519
3.259
1.760
27%
Luglio
2
3.286
1.643
887
27%
Agosto
2
3.286
1.643
1.774
54%
Settembre
3
5.420
1.807
1.463
27%
Ottobre
3
5.430
1.810
1.466
27%
Novembre
3
5.400
1.800
1.458
27%
dicembre
2
11.800
5.900
3.186
27%
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il sistema di controllo interno (ISA 315)
OBIETTIVI
Efficienza/efficacia
Attendibilità
informazioni
Compliance
CARATTERISTICHE
REVISORE
1. Ambiente di
controllo
2. Informazione e
comunicazione
3. Identificazione e
valutazione dei rischi
4. Attività di controllo
5. monitoraggio
✓Identificazione
dei rischi
✓Stimare la
significatività
✓Valutare la
probabilità
✓Azioni di
fronteggiamento
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il sistema di controllo interno
Obiettivi
aziendali
Unità/segmenti
dell’impresa
Componenti del
sistema di
controllo interno
63
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Strumenti di valutazione del SCI
•
•
•
•
•
•
Questionari
Check list
Flow chart
Verifiche documenti
Ri-esecuzione procedure
Analisi aziendale (dimensione, personale,
struttura, attività, ………)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La procedura di analisi del SCI
• Individuazione dei processi (mappatura e
selezione, analisi della documentazione e risk
assessment)
• Rappresentazione mediante diagrammi di flusso
(chi fa cosa, chi decide, chi controlla, cosa si
muove, quali alternative, ecc.)
• Valutazione di efficienza/efficacia
• La ripetizione dei controlli
• Comunicazione degli esiti alla Direzione
(management letter)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Significatività: key words
•
•
•
•
•
•
Area, non valore puntuale
Giudizio professionale/prassi
Modificabilità
Errori significativi: prospettiva del lettore
Dalla pianificazione al giudizio
Risk approach
67
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Metodi (overall)
•
•
•
•
Metodo semplice
Metodo della dimensione
Metodo della media
Metodo della formula matematica
(Significatività =
Importo base (maggiore tra V e TA) x
moltiplicatore + importo aggiuntivo)
68
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
da
a
moltiplicatore
Importo aggiuntivo
0
30.000
0,054
750
30.000
100.000
0,029
750
100.000
300.000
0,018
1.850
300.000
1.000.000
0,0125
3.500
1.000.000
3.000.000
0,0083
7.700
3.000.000
10.000.000
0,006
14.600
10.000.000
30.000.000
0,004
34.600
30.000.000
100.000.000
0,00272
73.000
100.000.000
300.000.000
0,0019
155.000
300.000.000
1.000.000.000
0,00125
350.000
1.000.000.000
3.000.000.000
0,00087
730.000
3.000.000.000
10.000.000.000
0,00058
1.600.000
10.000.000.000
30.000.000.000
0,0004
3.400.000
30.000.000.000
……………………
0,00027
7.300.000
69
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La significatività (ISA 320)
OVER ALL
MATERIALITY
(valori ex ante)
Le soglie prescelte non devono
mai essere comunicate alla Direzione
VOCI
PERCENTUALI APPLICABILI (%)
ISA (IFAC)
FRC (UK)
MINIMO
MASSIMO
1 (0.5)
3 (1)
REDDITO OPERATIVO
3
7
PATRIMONIO NETTO
3 (1)
5
1-5
(5)
(10)
3-10
1 (0.5)
3 (1)
0.5-2
RICAVI
Utile ante-imposte
TOTALE ATTIVO
Page 70
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
1-3
Linee guida per la determinazione
della significatività (overall)
Caratteristiche della società
Criterio
Società a fini di lucro
Risultato ante-imposte, ricavi totali
Ente senza fini di lucro
Totale ricavi o totale costi
Risultato ante imposte che varia in modo
Media dei risultati ante-imposte dei
significativo da un esercizio all’altro o società
precedenti esercizi (3-5 esercizi)
in perdita con precedenti risultati in utile
Primi esercizi di attività
Totale patrimonio netto, totale costi o totale
attività
Società con attivo rilevante
Attività totali
71
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Esempi di calcolo
Aggregati
Importi in Euro
Limite %
Limite in Euro
RICAVI
40.000.000
0,5 %
200.000
TOTALE ATTIVO
50.000.000
1%
500.000
REDDITO ANTE
- IMPOSTE
3.000.000
10 %
300.000
PATRIMONIO
NETTO
10.000.000
1%
100.000
Base prescelta: importo maggiore tra ricavi e total assets
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Esempi di calcolo
Valori di Base
Limiti % di significatività
Da
a
Da
a
0
100.000
7%
5%
100.001
1.000.000
5%
3%
1.000.001
5.000.000
3%
1,5%
5.000.001
10.000.000
1,5%
1%
10.000.001
25.000.000
1%
0,9%
25.000.001
50.000.000
0,9%
0,5%
50.000.001
100.000.0000
0,5%
0,4%
100.000.001
oltre
0,4%
0,2%
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Performance materiality: metodi
• Metodo oggettivo (statistico)
• Metodo soggettivo (moltiplicatore)
• Metodo delle partite corrette (% errori
riscontrati in precedenza)
• Metodo relativo all’ampiezza dei valori contabili
74
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La significatività
PERFORMANCE
MATERIALITY
operativa
• Errori trascurabili < valori non significativi
Errore
tollerabile
Errore
trascurabile
Esempio:
Determinazione della significatività
✓1% ricavi (18.042) = 180
✓3% netto (3.455) = 105
✓5% reddito operativo (430) = 21.5
Valore medio = 102.17
Summary
Uncorrected
Soglia di significatività: 60-85% della media
Misstatement
Errore tollerabile: 60% di 102.17 = 61.3
Errore trascurabile: 10% dell’errore tollerabile = 6.13
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Riclassificazione del C/E
Ricavi delle Vendite e delle prestazioni
Acquisti di materie prime
540.000
-200.000
Costo del personale dipendente
-12.000
Altri costi
-34.000
Margine Operativo Lordo
294.000
Minusvalenze
-16.000
Ammortamenti e svalutazioni
Risultato Operativo
Oneri finanziari
-264.000
14.000
-16.000
Risultato ante imposte
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
-2.000
Stato Patrimoniale
ATTIVITA'
PASSIVITA'
Immobilizzazioni Immateriali
Immobilizzazioni Materiali
Partecipazioni
94.000Patrimonio Netto
128.000Passivita finanziarie
44.000TFR
Rimanenze
124.000Fondi rischi
Crediti di natura commerciale
Disponibilità Liquide
88.000Debiti commerciali
Ratei e risconti
76.000 passivi
Ratei e Risconti attivi
18.000
Totale Attivo
572.000Totale Passivo
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
208.000
268.000
12.000
6.000
72.000
6.000
572.000
Allocazione dell’Overall Materiality
1. Definizione della base di riparto
2. Definizione del limite di significatività
3. Calcolo del valore medio
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Allocazione dell’Overall Materiality
• Definizione della base di riparto
- Ricavi= 540.000
Totale attivo= 572.000
• Definizione del limite di significatività
- Valore Minimo= 3%
- Valore Massimo= 5%
• Calcolo del valore medio
- 556.000 x 3%= 16.680
- 556.000 x 5%= 27.800
Valore medio arrotondato = 23.000
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Allocazione della significatività
ATTIVITA'/PASSIVITA'
Immobilizzazioni Materiali 128.000
Partecipazioni
Rimanenze
44.000
124.000
Crediti
88.000
Disponibilità Liquide
76.000
Ratei e Risconti attivi
18.000
Totale
Formula
23000 x √ Voce Bilancio
Totale voci su cui allocare
23000 x √ Voce Bilancio
Totale voci su cui allocare
23000 x √ Voce Bilancio
Totale voci su cui allocare
23000 x √ Voce Bilancio
Totale voci su cui allocare
23000 x √ Voce Bilancio
Totale voci su cui allocare
23000 x √ Voce Bilancio
Totale voci su cui allocare
Allocazione
11.902
6.978
11.715
9.869
9.171
4.463
478.000
Le immobilizzazioni immateriali sono state controllate integralmente
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Verifica della significatività dell’Errore
Voce
Immobilizzazioni
materiali
Rimanenze
crediti
Significatività
11.902
11.715
9.869
Errore
riscontrato
Esito
10.000
12.000
10.000
Non
significativo
Significativo
Significativo
Il totale dell’errore è > alla Overall Materiality
Per tale motivo bisogna ripetere la procedura,
allargando il campionamento
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La conclusione della pianificazione
• Strategia generale della revisione
✓Ampiezza dell’incarico
✓Obiettivi
✓Fattori critici
✓quantità, tempi e natura delle risorse disponibili
• Redazione del Programma di Revisione
✓Dettaglio delle procedure pianificate (natura,
tempistica, estensione per ogni classe di operazioni,
saldo o informativa)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La strategia di revisione
descrive con chiarezza:
• le risorse da dedicare a specifiche aree di
revisione (CHI);
• la quantità di risorse da attribuire alle
diverse aree di revisione (QUANTO);
• quando impiegare tali risorse (QUANDO);
• come gestire, dirigere e supervisionare
tali risorse (COME).
83
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
riepilogo
VOCI
Significatività
Complessità
Rischio
cliente
Altri Rischi
Rischio
rischi di frode asserzione
Crediti
A
B
B
B
A
A
Debiti
B
A
B
B
B
B
Magazzino
A
A
B
B
A
A
Lavoro
A
A
B
B
A
A
Fondi
A
A
B
B
A
A
Partecipazioni
B
B
B
B
A
A
Patrimonio
netto
B
B
B
B
B
B
………
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Timing
•
•
•
•
•
•
Scadenze:
30 novembre, redazione del piano
31 dicembre, inventario
16 gennaio, circolarizzazione
30 marzo, verifiche sostanziali
14 aprile, verifiche eventi successivi,
completamento della revisione, emissione del
giudizio
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le verifiche periodiche (ISA 520B)
Almeno ogni 90 giorni
• Regolare tenuta della contabilità (libri obbligatori,
adempimenti fiscali e previdenziali)
• Corretta rilevazione contabile dei fatti
amministrativi
• Testi di conformità al SCI
• Controllo sui bilanci di verifica (infrannuali)
• Confronto con la Direzione (operazioni rilevanti ?)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
SA 250B
Regolare tenuta della contabilità
•
•
•
•
•
Pianificazione delle verifiche periodiche
Decorrenza
Contenuto
Risultati
Documentazione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La revisione del bilancio
Voci di
bilancio
Procedure di
controllo
asserzioni
• Valutazione del rischio di revisione
• Definizione del programma
analitico dei controlli
• Controlli sui saldi di bilancio
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le Asserzioni della Direzione e gli obiettivi del
revisore
Gli obiettivi di revisione dei componenti (ASSERZIONI)
sono:
1) Obiettivo di completezza
Tutte le transazioni e gli eventi accaduti durante
l’esercizio sono stati identificati in un determinato
periodo e registrati.
2) Obiettivo di accuratezza
I computi aritmetici sono esatti, la registrazione delle
transazioni è matematicamente corretta, le registrazioni
contabili sono accurate e riflettono in contabilità gli
effetti economici e patrimoniali dell’operazione, le
operazioni sono imputate ai conti di competenza in base
alla loro natura e ai principi contabili applicati.
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le Asserzioni della Direzione e gli obiettivi del
revisore
3) Obiettivo di esistenza
Le attività e le passività sono esistenti e si riferiscono a
transazioni effettivamente avvenute.
4) Obiettivo di competenza / cut off
Tutte le operazioni sono registrate nel corretto periodo di
competenza individuato secondo corretti principi contabili
5) Obiettivo di corretta valutazione
Le voci del bilancio sono correttamente valutate secondo corretti
principi contabili.
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le Asserzioni della Direzione e gli obiettivi del
revisore
6) Obiettivo di legittimità / diritti e obblighi
Tutte le attività rappresentano un effettivo diritto di credito o di
proprietà esistente alla data del bilancio. Tutte le passività
rappresentano un’effettiva obbligazione di riconoscere o pagare
determinati ammontari.
7) Obiettivo di corretta esposizione in bilancio
Le voci dello stato patrimoniale e del conto economico sono
correttamente classificate e descritte nel bilancio, la nota
integrativa contiene tutte le informazioni richieste dalla legge o
dai principi contabili.
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
consulenze
complet accuratez compet
ezza
za
enza
esistenza legittimità
Invio
comunicaz.
ai
consulenti
X
X
X
X
Lettera
d’incarico
X
X
X
X
Contabilizza
zione
X
Eventuali
passività
non
registrate
X
Classificaz.
X
X
Bilancio
Codice
civile
Valutaz.
X
X
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il “circuito” del revisore
• saldi
procedure
• specifiche
• evidenze
Elementi
probativi
asserzioni
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le “prove” (ISA 500)
caratteristiche
Sufficienza
Appropriatezza
metodo
Indagini, ispezioni,
osservazioni,
verifiche contabili,
flussi, conferme
esterne, benchmark,
verbali,ecc.
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le procedure di revisione
•
•
•
•
•
•
Ispezione documentale
Ispezione materiale
Osservazione
Indagine
Ricalcolo
Ri-esecuzione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
I test (ISA 330)
Test di
controllo
prove
Procedure di
conformità
Test di
sostanza
Procedure di
validità
Adeguatezza
SCI
Errori
significativi
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Verifica di
coerenza
Verifiche di
dettaglio
I volumi di controllo (ISA 530)
Controllo
integrale
Voci specifiche
• Tempi
• costi
• Dimensioni
• utilità
• Valori alti
• Valori chiave
• Sopra soglia
• Per raccogliere
info
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Campionamento
• statistico
• soggettivo
Il campionamento
• Determinazione
– Popolazione
– Sotto-popolazione
• Metodo statistico
– Tavole di numeri casuali
– Selezione sistematica
• Valutazione errori
– Stima effetti
– Estensione
– frequenza
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Livelli e fattori di confidenza
LIVELLO DI CONFIDENZA (%)
FATTORE DI CONFIDENZA
50
0.7
55
0.8
60
0.9
63
1
65
1.1
70
1.2
75
1.4
78
1.5
80
1.6
85
1.9
86
2
90
2.3
95
3
98
3.7
99
4.6
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Popolazione: esempio
LIVELLO DI RISCHIO
LIVELLO DI CONFIDENZA
FATTORE DI CONFIDENZA
Alto
95%
3
Medio
80-90%
Da 1.6 a 2.3
basso
65-75%
Da 1.1 a 1.4
CIRCOLARIZZAZIONE CREDITI
RISCHIO
Alto
SALDO CREDITI
1.600.000 €
CONFIDENZA
95% - 3
SOGLIA (significatività operativa)
63.000 €
Intervallo di campionamento
63.000/3 = 21.000
dimensione
1.600.000/21.000 = 76
CAMPIONE
>63.000 + 76 clienti
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Campione statistico casuale: esempio (1)
cliente saldo
Totale
cumulato
A
14.500
14.500
B
19.000
33.500
C
D
18.000
7.000
51.500
58.500
E
F
G
3.450
3.500
10.000
61.950
65.450
75.450
H
7.000
82.450
I
n
12.300
………..
94.750
Intervallo di
campionamento
(da 21.000)
5.000 casuale
26.000
47.000
68.000
68.000
68.000
68.000
89.000
89.000
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Campione
SI
SI
SI
NO
NO
NO
SI
NO
SI
Campione statistico casuale: esempio (2)
cliente
saldo
Sub-totale
campione
resto
A
168.624
(232.650)
SI
- 64.026
B
3.089,09
(60.937)
NO
- 60.937
C
916,94
(60.020)
NO
- 60.020
D
92.912,24
32.892
SI
- 199.758
E
75.189,80
(124.568)
NO
- 124.568
F
55.593,28
(68.975)
NO
- 68.975
G
54.208,00
(14.767)
NO
- 14.767
H
5.481,76
(9.285)
NO
- 9.285
I
41.702,20
32.417
SI
- 200.233
Saldo popolazione crediti: 4.093.349,81
Significatività operativa: 255.915
Fattore correttivo: 1.1
Intervallo: 232.650
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
la selezione sistematica
Intervallo di selezione (o di campionamento) =
dimensione popolazione/dimensione campione
Es.:
La popolazione consta di 15.000 fatture.
la dimensione prescelta del campione è 125.
L’intervallo di selezione sarà pari a 120 (15.000/125).
Quindi sceglieremo dalla popolazione una fattura ogni 120
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La revisione dell’area clienti
ordine
Verifica
cliente
rilevazione
Disponibilità
merce
incasso
contabilità
conferma
fattura
spedizione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
SCI
sequenza
tempi
Separazione
mansioni
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
test
Test di controllo
• Esame a campione
• Rispetto procedure
• Rispetto norme
Test di sostanza
•
•
•
•
•
Circolarizzazione
Cut-off
Ri-calcolo
Bilancio
benchmark
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Circolarizzazione (ISA 505)
•
•
•
•
•
•
•
Roll back
Roll forward
Procedure alternative
Utilizzo @pec
Riconciliazione saldi
Report
Verifica “eventi successivi”
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Report controllo crediti: esempio (1)
Cliente
invio
data
Data (2°)
Data (3°)
A
../../..
../../..
../../..
B
../../..
../../..
../../..
C
../../..
../../..
../../..
D
../../..
../../..
../../..
E
../../..
../../..
../../..
F
../../..
../../..
../../..
G
../../..
../../..
../../..
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
risposta
Report controllo crediti: esempio
CLIENTI
IMPORTI
%
€
%
100
42
386.859,71
306.434,01
100
79
Concordanti
Riconciliate
9
1
242.434,01
64.000
Non pervenute
0
0
TOTALE
10
306.434,01
N.
CLIENTI
Richieste
24
10
RISPOSTE
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
100
Test di cut off
Principio di
competenza
Verifica
magazzino
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Ri-calcolo
•
•
•
•
•
Analisi del fondo svalutazione crediti
Classificazione dei crediti
Verifica contenziosi
Analisi trend incassi
Impatto fiscalità
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
infine
• Raccordo bilancio/contabilità
• Verifica continuità criteri di valutazione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Revisione area fornitori e acquisti
fabbisogno
contabilità
Richiesta
merce
Ricerca
fornitore
pagamento
fattura
ordine
magazzino
Ricevimento
merce
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Valutazione SCI
sequenza
tempi
Separazione
mansioni
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
test
Test di controllo
• Esame a campione dei contratti
• Rispetto procedure, autorizzazioni, ecc.
• Rispetto norme per selezione fornitori
Test di sostanza
•
•
•
•
•
Circolarizzazione
Cut-off
Ri-calcolo
Bilancio
benchmark
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
circolarizzazione
•
•
•
•
•
•
•
Roll back
Roll forward
Procedure alternative
Utilizzo @pec
Riconciliazione saldi
Report
Verifica “eventi successivi”
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Test di cut off
Principio di
competenza
Verifica
magazzino
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Ri-calcolo
• Classificazione dei debiti
• Individuazione eventuali oneri finanziari
(criterio del costo ammortizzato)
• Verifica contenziosi
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
infine
• Ricerca di eventuali passività non
contabilizzate
• Raccordo bilancio/contabilità
• Verifica continuità criteri di valutazione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La revisione del magazzino
Valutazione del rischio:
✓ Dimensioni magazzino
✓ Varietà
✓ Tipologia prodotti
✓ Stagionalità
✓ Classificazione azienda
✓ Politiche di gestione scorte
✓ N. inventari effettuati
✓ ……….
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Revisione rimanenze
Obiettivo
Esistenza
Titolo di proprietà
Competenza
Valutazione
(costo/valore di mercato)
Continuità principi contabili
Procedura
Inventario fisico
Attestazioni Direzione
Cut-off
Ri-calcolo per selezione
codici
benchmark
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Inventario fisico
(e successivo controllo a campione)
• Programmazione dei settori, dei responsabili e
dell’esecuzione
• Organizzazione razionale giacenze
• Codici di identificazione
• Classificazione scorte (tempo, difetti, ecc.)
• Modellistica
• Controllo in itinere
• Verifica su c/terzi
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il test di cut-off
• incoterms
Gruppo E
Partenza
(ex)
Gruppo F
Trasporto
non pagato
(free)
Gruppo C
Trasporto
già pagato
(cost)
Il venditore
consegna in un
luogo
convenuto
Il venditore
consegna la
merce e non
paga il
trasporto
Il venditore
Il venditore si
paga il
assume tutti i
trasporto ma
rischi
non si assume i
rischi
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Gruppo D
arrivo
(destination)
La valutazione
• Costo/valore di mercato
• LIFO (continuo/ a scatti)/FIFO/costo medio
ponderato
• Svalutazione
• Continuità criteri
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
esempio
data
1/1
2/4
3/5
4/6
10/9
31/12
q
1.000
2.000
- 800
3.000
- 1.200
4.000
€
2
3
valore
2.000
6.000
4
12.000
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
???
il costo medio ponderato
(per periodo)
data
1/1
2/4
3/5
4/6
10/9
31/12
q
1.000
2.000
- 800
3.000
- 1.200
4.000
€
2
3
valore
2.000
6.000
4
12.000
???
Totale valori acquistati/totale quantità acquistate
20.000/6.000 = 3.3 (x 4.000) = 13.320
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Esempio: il costo medio ponderato
(per movimento)
data
1/1
2/4
q
1.000
2.000
€
2
3
valore
2.000
6.000
Costo medio
8.000/3.000 = 2.66
3/5
4/6
- 800
3.000
2.66
4
- 2.133
12.000
17.867/5.200 =
3.43
10/9 - 1.200
31/12 4.000
3.43
3.43
- 4.123
13.743
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Esempio: LIFO
data
1/1
2/4
3/5
4/6
10/9
31/12
q
1.000
2.000
- 800
3.000
- 1.200
4.000
€
2
3
valore
2.000
6.000
4
12.000
3.2
??? (12.800)
1.000 x 2
4.000
1.200 x 3
1.800 x 4
12.800
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Esempio: FIFO
data
1/1
2/4
3/5
4/6
10/9
31/12
q
1.000
2.000
- 800
3.000
- 1.200
4.000
€
2
3
valore
2.000
6.000
4
12.000
3.75
??? (15.000)
1.000 x 3
4.000
3.000 x 4
15.000
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
IL METODO DEL LIFO A SCATTI
Anno Rim.
Scatto
Finale
C.M.P.
dell’anno
2001
2002
2003
25
40
52
+ 25
+ 15
+ 12
30
34
35
2004
2005
32
45
- 20
+ 13
42
43
Valore
25 * 30 = 750
750 + (15* 34) = 1.260
1.260 + (12 * 35) =
1.680
750 + (7 * 34) = 988
988 + (13 * 43) = 1.547
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La revisione
delle immobilizzazioni materiali
acquisizione
mercato
utilizzo
ammortamento
interna
svalutazione
leasing
rivalutazione
manutenzione
agevolata
capitalizzazioni
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
dismissione
Rilevazioni
contabili
Plus/minus
valenze
test
Test di controllo
•
•
•
•
•
Richiesta autorizzazione
Valutazione fabbisogno
Verifica fornitura
Verifica dati
Autorizzazione pagamento
Test di sostanza
• Esistenza, proprietà, disponibilità
• Esame dei movimenti del periodo
• Controlli movimenti precedenti
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Carte di lavoro
B.II
Terreni e
fabbricati
SALDI
iniziali
+
-
Ammortamento svalutazione
Saldi finali
0
Impianti e
macchinari
5.490
Attrezzature
695
5.090
115
35
80
Altri beni
520
180
340
Immobilizz. in
corso e
acconti
30
220
6.155
515
TOT.
295
250
0
910
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
0
5.760
Test di sostanza
Prima
iscrizione
Valutazioni
successive
Casi
particolari
• Mercato (+ oneri accessori)
• In economia (costi diretti/costi indiretti)
• Contributi in c/capitale
• Oneri finanziari (condizioni, possibilità non obbligo)
• Ammortamento (vita utile, obsolescenza, condizioni ambientali, verifica
prospettive reddituali)
• Svalutazione (perdite durevoli, modifiche di utilizzo)
• Rivalutazione (economica, monetaria)
• Manutenzione (ordinaria, straordinaria)
• Dismissione (plus/minusvalenze)
• Leasing (metodo patrimoniale/finanziario, moratoria PMI, lease back)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Stima delle perdite di valore di
un’immobilizzazione materiale
• Valore recuperabile < Valore contabile (netto)
Valore di realizzo < Valore recuperabile > Valore d’uso
• Valore d’uso = cash flow generati
• Valore d’uso PMI (OIC 9) = capacità di ammortamento
capacità di ammortamento = reddito netto + ammortamenti
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
esempio
n
N+1
N+2
N+3
N+4
1.000
1.000
1.000
1.000
1.000
Costi monetari
600
600
600
600
600
Ammortamenti
180
180
180
180
180
EBIT
220
220
220
220
220
Oneri finanziari
30
30
30
30
30
Imposte
92
92
92
92
92
Reddito netto
98
98
98
98
98
Capacità di
ammortamento
278
278
278
278
278
Ricavi
(278*5) = 1392 > (180*5) = 900
NO SVALUTAZIONE
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La rivalutazione
(test di sostanza)
• Necessità di uno specifico richiamo
d’informativa nel giudizio finale
• Controllo applicazione normativa
• Controllo valore d’uso/mercato
• Controllo contabilizzazione (valori lordi, fondo
amm.to)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le immobilizzazioni immateriali
Beni immateriali
avviamento
Oneri pluriennali
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
test
Test di controllo
• Richiesta autorizzazione
• Verifica preventivi
• Verifica dati
• Autorizzazione pagamento
Test di sostanza
• Esame dei movimenti del periodo
• Controlli movimenti precedenti
• Verifica sulla residua utilità
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
intangibles
• requisiti
• Valore iniziale
iscrizione
Successive
modifiche
• ammortamento
• svalutazione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
controlli
Requisiti per la
determinazione
del costo
• Utilità
pluriennale
• Parere collegio
sindacale
• Indistribuibilità
utili
Oneri pluriennali
Beni immateriali
• Costi di
impianto ed
ampliamento
• Spese di
sviluppo
- Costo (+ oneri
accessori)
avviamento
- Ammortamento
(5, 10, 20, durata
legale, vita utile)
- svalutazioni
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Titoli e partecipazioni
• Verifica autorizzazioni
• Verifica documentale
esistenza • Verbali CdA, assemblee, circolarizzazioni
valutazione
classificazione
• Quotazione
di mercato
• Bilanci
partecipate
• B immobilizzazioni
• C attivo circolante
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Cassa e banca
cassa
banca
• conteggio
• circolarizzazione
• riconciliazione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il modello ABI-REV
•
•
•
•
•
•
•
Garanzie bancarie
Effetti allo sconto
Titoli depositati
Casette di sicurezza
Soggetti con poteri di firma
Derivati
Estratto conto
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La riconciliazione
+
TOT.
Estratto conto bancario
Partite registrate in
contabilità ma non
accreditate dalla banca
Partite registrate in
contabilità ma non
addebitate dalla banca
Contabilità aziendale
Partite accreditate in estratto
conto ma non ancora
contabilizzate
Partite addebitate in estratto
conto ma non ancora
contabilizzate
PAREGGIO
data valuta operazione
DARE
PAREGGIO
AVERE
data operazione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
DARE
AVERE
saldo
Le RI.BA.
CONTI
DARE
clienti
122
AVERE
Ricavi
100
IVA a debito
22
L’azienda porta la fattura in banca ed ottiene l’anticipo con RI.BA.
CONTI
DARE
Banca c/c
122
Clienti
AVERE
122
REVISORE
CONTI
DARE
Banca c/c
120
Oneri finanziari
2
Banca c/RI.BA.
AVERE
122
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
ratei&risconti
•
•
•
•
Verifica contratti
Ricalcolo
Circolarizzazione
Estratto conto
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Fondi rischi ed oneri
Fondi
per oneri
• Passività certe
• Scadenza e ammontare
incerti
• B.12
Fondi
per rischi
• Passività esistenti ma
condizionate
• Incertezza totale
• B.13
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Fondi per oneri
•
•
•
•
•
•
Fondo garanzia prodotti
Fondi per concorsi a premio
Fondi per controversie legali
Fondi imposte
Fondi di manutenzione
………………..
Fondo rischi generici
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
esempio
Cosa deve fare il
revisore ?
• garanzia
I prodotti venduti presenteranno difetti gravi. Stima danno: 4 ml€
I prodotti venduti presenteranno difetti lievi. Stima danno: 1 ml€
Ipotesi:
75% difetti 0
20% difetti lievi. Danno = 200.000
5 % difetti gravi. Danno = 200.000
FONDO = 400.000
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il lavoro di un esperto (ISA 620)
• Fondo per controversie legali
avvocato
• Fondo imposte
commercialista
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il rischio
Remoto
(situazioni eccezionali)
Possibile
(può verificarsi)
Probabile
(Più verosimile del contrario)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
in Bilancio
probabile
grado
Si può
stimare
fondo
range
fondo
Non si può
stimare
Nota
Integrativa
possibile
Nota
Integrativa
remoto
Nessuna
informazione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La revisione del personale
selezione
Buste
paga
carriera
assunzione
contabilità
GESTIONE
pensionamento
ritenute
AMMINISTRAZIONE
licenziamento
Analisi comparativa
pagamenti
Conoscenza della
normativa
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
TFR
Adeguatezza
ufficio
test
Test di controllo
• Verificare separazione ruoli
Test di sostanza
• Calcolo
• Corretta contabilizzazione
• Pagamento retribuzioni
• Costo correlato ai dipendenti (
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
)
Test di sostanza
documenti
procedure
Libro unico del lavoro
• Controllo a campione buste
paga (per categorie)
• Riconciliazione con
contabilità
• Controllo oneri previdenziali
e fiscali
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Retribuzione lorda
•
•
•
•
•
•
•
•
Analisi voci contrattuali
Aggiornamento normativa
Verifica ore pagate con documentazione
Verifica straordinario
Controllo ritenute fiscali e previdenziali
Verifica pagamenti
Verifica conguagli fiscali e detrazioni d’imposta
Verifica rimborsi spese
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Versamento contributi e imposte
•
•
•
•
•
Verifica modellistica e tempistica
Controllo aliquote
Verifica modelli Uniemens riepilogativi
Verifica modelli 770
Verificare correttezza codici tributari
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Cartella del dipendente
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Verificare lettera di assunzione
Comunicazione al Centro per l’impiego
Dati INPS e INAIL
Stato di famiglia
Comunicazioni modifiche contrattuali
Dichiarazione dei redditi
Dettaglio assegni familiari
Retribuzione e variazioni
Detrazioni fiscali spettanti
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Controllo retribuzione
• Mansioni svolte e ore lavorate
• Verifica costo mano d’opera per costruzioni in
economia, costo del prodotto
• Verificare corretta imputazione ore/commessa
• Riconciliazione con Ufficio Imposte di
emolumenti e contributi pagati
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
TFR
•
•
•
•
Correttezza calcolo
Correttezza accantonamento
Analisi variazioni annuali
Ricalcolo a campione per dipendenti in attività ed
in pensione
• Eventuali altri fondi previdenziali complementari
• Circolarizzazione con INPS, consulenti del lavoro o
associazioni di categoria
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Debiti finanziari
•
•
•
•
Valutare l’applicabilità (OIC 19)
Valore iniziale
Costo ammortizzato
Verifica tasso di interesse “effettivo”
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
BILANCIO semplificato
TOTALE
ATTIVO
ordinario
abbreviato
Microimprese
4.400.000
4.400.000
>x
< 175.000
8.800.000
>x
< 350.000
Intervallo
5-50
< 175.000
FATTURATO 8.800.000
DIPENDENTI
N°
+ 50
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
< 350.000
<5
163
esempio
• Finanziamento decennale: 1 ml€
• Tasso: 4%
• Spese istruttoria: 10.000
METODO DEL COSTO AMMORTIZZATO
• Iscrizione debito in bilancio: 990.000
• Tasso effettivo: 4,122%
• Interessi passivi: 807 (+ 40.000)
• Debito al 31/12: 990.807
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Finanziamento soci
• statuto
• Qualificazione dei soci
• Modalità di rimborso
prestito
c/capitale
• Capitale di rischio
• NO aumenti di
capitale ma riserve
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La ristrutturazione del debito
Modifica contrattuale: tasso di
interesse, durata, ammontare
rate o mix
• Iscrizione utili da
ristrutturazione
• Iscrizione nel CE della differenza
tra valore dell’attività ceduta ed
il debito
Estinzione totale/parziale
attraverso trasferimento di
attività
Estinzione totale/parziale con
contestuale emissione di
capitale a favore del creditore
•Nessuna
rilevazione
I COSTI NON SONO CAPITALIZZABILI
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La revisione del Patrimonio netto
VOCI
VERIFICHE
Capitale sociale
verifica documentale e
normativa
Riserva legale e altre
riserve di utili
verifica importo e
distribuibilità
Utile/perdita d’esercizio
Conto Economico
Riserve non di utili
verifica operazioni
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
I rapporti con le parti correlate
• Valutare la completezza informativa
• Scopo e natura delle operazioni
• Significatività effetti sul bilancio
Verifica procedure e saldi
Analisi libro soci
Circolarizzazioni
N.I.
Attestazioni
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il rendiconto finanziario
• Verifica schema OIC 10
• Verifica corretta classificazione flussi per aree
• Verifica della corretta individuazione della
“risorsa” finanziaria
• Verifica principali rettifiche
• Verifica singoli flussi
• Circolarizzazione con CE e Stato Patrimoniale
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
RENDICONTO FINANZIARIO
AREA OPERATIVA
AREA
DEGLI INVESTIMENTI
AREA DEI
FINANZIAMENTI
Flusso di cassa complessivo
+ cassa e banca iniziali
= cash flow
170
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Flusso della gestione reddituale metodo indiretto (I)
Utile (perdita) dell’esercizio
Imposte sul reddito
Interessi passivi/(interessi attivi)
(Dividendi)
(Plusvalenze)/minusvalenze derivanti dalla cessione di attività
Utile (perdita) dell’esercizio prima delle imposte sul reddito, interessi,
dividendi e plus/minusvalenze da cessione
Rettifiche per elementi non monetari che non hanno avuto contropartita nel
capitale circolante netto
Accantonamento ai fondi
Ammortamenti delle immobilizzazioni
Svalutazioni per perdite durevoli di valore
Altre rettifiche per elementi non monetari
Flusso finanziario prima delle variazioni del ccn
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Flusso della gestione reddituale
metodo indiretto (II)
Flusso finanziario prima delle variazioni del ccn
Variazioni del capitale circolante netto
Decremento/(incremento) delle rimanenze
Decremento/(incremento) dei crediti vs clienti
Incremento/(decremento) dei debiti vs fornitori
Decremento/(incremento) ratei e risconti attivi
Incremento/(decremento) ratei e risconti passivi
Altre variazioni del capitale circolante netto
Flusso finanziario dopo le variazioni del ccn
Altre rettifiche
Interessi incassati/(pagati)
(Imposte sul reddito pagate)
Dividendi incassati
(Utilizzo dei fondi)
Flusso finanziario della gestione reddituale
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Flusso dell’attività di investimento
I flussi finanziari derivanti dall’attività di investimento riguardano
gli acquisti o le vendite delle immobilizzazioni materiali,
immateriali e finanziarie, e delle attività finanziarie non
immobilizzate.
Esempi: pagamenti per acquistare immobili, impianti e
macchinari, beni immateriali ed altri beni immobilizzati, entrate
dalla vendita di immobili, impianti e macchinari, attività
immateriali e altre attività a lungo termine, pagamenti per
l’acquisizione di azioni o di strumenti rappresentativi di debito di
altre imprese, incassi dalla vendita di azioni o di strumenti
rappresentativi di debito di altre imprese.
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Flusso dell’attività di investimento
Immobilizzazioni materiali
(Investimenti)
Prezzo di realizzo disinvestimenti
Immobilizzazioni immateriali
(Investimenti)
Prezzo di realizzo disinvestimenti
Immobilizzazioni finanziarie
(Investimenti)
Prezzo di realizzo disinvestimenti
Attività finanziarie non immobilizzate
(Investimenti)
Prezzo di realizzo disinvestimenti
Acquisizione o cessione di società controllate o di rami d’azienda al netto
delle disponibilità liquide
Flusso finanziario dell’attività di investimento
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Flusso dell’attività di finanziamento
I flussi finanziari derivanti dall’attività di finanziamento
comprendono l’ottenimento o la restituzione di risorse
finanziarie sotto forma di capitale di rischio o di debito.
Esempi: incassi derivanti dall’emissione di azioni o altri strumenti
rappresentativi di capitale di rischio, pagamento dei dividendi,
pagamenti agli azionisti per il rimborso del capitale di rischio,
incassi o pagamenti derivanti dall’emissione o dal rimborso di
obbligazioni, prestiti, titoli a reddito fisso, accensione o
restituzione di mutui e altri finanziamenti a breve o a lungo
termine.
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Flusso dell’attività di finanziamento
Mezzi di terzi
Incremento (decremento) debiti a breve verso banche
Accensione finanziamenti
Rimborso finanziamenti
Mezzi propri
Aumento di capitale a pagamento
Cessione (acquisto) di azioni proprie
Dividendi (e acconti su dividendi) pagati
Flusso finanziario dell’attività di finanziamento
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
mancano
• I derivati
• La revisione della fiscalità
• La revisione del consolidato
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il giudizio sul bilancio
• Completamento della revisione
• La formulazione del giudizio
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
I “fatti successivi”
• Devono essere recepiti dal bilancio
Cause giudiziali, fallimento di un debitore, svalutazione
magazzino, premi ai dipendenti, errori o frodi
• NON devono essere recepiti dal bilancio
Perdite su cambi, distruzioni di impianti per calamità,
svalutazione titoli
• NOTA INTEGRATIVA
Operazioni straordinarie, piani di ristrutturazione, eventi
naturali, dismissioni significative, emissione obbligazioni,
aumenti di capitale, nuovi contratti, contenziosi
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
L’attività del revisore (ISA 560)
• Analisi delle procedure per l’identificazione
degli eventi successivi
• Lettura verbali CdA, budget, situazione
infrannuale
• Confronto con Ufficio Legale
• Confronto con Direzione
• Eventuali richiami di informativa
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il riesame finale
Errori non
significativi
Errori
significativi
• Comunicazione al CdA
• Nessun rilievo
• Richiesta di correzione
del bilancio
• Rilievo nella relazione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il controllo sulla qualità (ISQC 1)
• il soggetto abilitato alla revisione deve istituire e mantenere
un sistema di controllo interno della qualità che permetta di
conseguire una ragionevole sicurezza che, da un lato, il
soggetto abilitato alla revisione e il suo personale rispettino i
principi professionali e le disposizioni di legge e regolamentari
applicabili, e, dall’altro, che le relazioni emesse dal soggetto
abilitato siano appropriate alle circostanze
Isa Italia 220
• l’istituzione e il mantenimento di procedure di controllo della
qualità a livello di singolo incarico, secondo il principio, deve
permettere al revisore di acquisire una ragionevole sicurezza
che la revisione contabile sia svolta conformemente ai
principi professionali e alle disposizioni di legge e
regolamentari applicabili, nonché che la relazione di revisione
emessa sia appropriata alle circostanze.
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le attestazioni della Direzione
(ISA 580)
• Obbligo di redazione
• Responsabilità degli Amministratori rispetto al
bilancio
• Documenta le risposte ottenute dagli
Amministratori durante la revisione
• Nella prassi la redige direttamente il revisore e
l’amministratore la firma
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il giudizio sul bilancio
• Dettaglio dei conti sottoposti a revisione e
regole applicate
• Descrizione delle attività svolte e ISA osservati
• Giudizio di conformità, correttezza e veridicità
del bilancio
• Altri elementi informativi
• Giudizio sulla coerenza della relazione sulla
gestione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Le tipologie del giudizio
•
•
•
•
Positivo, senza richiami
Positivo, con rilievi
Negativo
Dichiarazione di impossibilità ad esprimere un
giudizio
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
L’approvazione del bilancio,
redatto dall’amministratore,
spetta comunque solo
al socio
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Positivo, con rilievi
• Il bilancio contiene errori significativi
• Non si possono acquisire elementi probativi
sufficienti per affermare che il bilancio non
contenga errori significativi
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
I rilievi (ISA 705)
• Mancata conformità ai principi contabili
✓Informativa inadeguata
✓Errori nell’applicazione degli OIC
✓Possono riguardare tutte le poste contabili
• Limitazioni al procedimento di revisione
✓Circostanze fuori dal controllo dell’azienda
✓Limitazioni imposte dalla direzione
✓Natura o tempistica del lavoro svolto
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
I richiami d’informativa
•
•
•
•
Cambiamenti nei criteri di valutazione
Modifica della vita utile dei beni immobilizzati
Eventi straordinari
Informazioni relative ai criteri di valutazione
delle attività
• Iscrizione delle attività per imposte anticipate
su perdite fiscali
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
I giudizi sulle quotate in Italia
(1993-2015)
93
94
95
96
97
98
99
00
01
02
03
04
+
195
201
200
200
196
211
234
269
269
254
234
246
R
7
3
5
3
2
2
1
2
1
1
1
5
1
?
5
3
3
0
1
0
0
0
3
8
8
5
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
+
255
276
285
273
254
248
238
224
224
215
216
R
5
1
3
2
1
2
1
0
1
1
0
-
0
2
1
2
2
1
0
0
0
0
?
3
3
8
10
7
13
13
8
8
6
2
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
I richiami
(interferenze fiscali, norme speciali, cambio criteri, ecc.)
1993: 181/195
2015: 45/216
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
17
18
19
20
21
22
23
Altri aspetti
Paragrafo finale eventuale
Esempi:
➢Obbligo di redazione del consolidato
➢Bilancio precedente revisionato da altri
➢Bilancio precedente non revisionato
➢Azienda sottoposta ad attività di direzione e
coordinamento
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Informazioni comparative (ISA 710)
• Il revisore deve sempre verificare il giudizio
espresso sul precedente bilancio
• In caso di presenza di rilievi, se essi non sono
stati risolti, bisogna confermare il rilievo
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Revisione della relazione sulla gestione
(ISA 720B)
• In questo caso è necessario solo un giudizio di
coerenza con i dati del bilancio e con la
normativa
• L’analisi tuttavia si estende anche alle
informazioni non finanziarie presenti nella
Relazione (rischi, governance, sostenibilità,
mercato, ecc.)
• La metodologia ed il giudizio sono identici
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Contenuto della
Relazione sulla Gestione
• Situazione societaria ed andamenti
• Principali indicatori (generali e per aree)
• Rapporti con controllate, collegate e
controllanti
• Valore delle azioni
• Evoluzione prevedibile della gestione
• Utilizzo strumenti finanziari
• Informazioni non finanziarie
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La Relazione di revisione (ISA 700)
1. Titolo
2. Destinatario
3. Introduzione
4. Responsabilità della Direzione per il bilancio
5. Responsabilità del revisore
6. Giudizio del revisore
7. Altri obblighi di reportistica
8. Firma
9. Data
10. sede
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Key audit matter (ISA 701)
• Inserita dallo IASB nel 2015
• Limitato alle quotate
• Prevede un paragrafo aggiuntivo nella relazione
finale
• Deve essere concordata con la «governance»
• Può riguardare: aree a maggior rischio di errori;
aree con forte presenza di stime; transazioni
significative
• Deve essere sintetica
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La continuità
• Capitale economico
• Capitale di funzionamento
• Capitale di liquidazione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La valutazione della continuità (ISA 570)
•
•
•
•
•
•
Storia della redditività aziendale
Capacità di accesso alle fonti di finanziamento
Piani di rimborso dei debiti
Potenziali fonti alternative
Almeno 12 mesi
Presenza di eventi significativi ma futuri
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Continuità e ruolo del Revisore
Redditività elevata
Facile accesso alle fonti
VALUTAZIONE NON DETTAGLIATA
Perdite
Difficile accesso alle fonti
VALUTAZIONE
APPROFONDITA
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Indicatori di continuità
FINANZIARI
GESTIONALI
Deficit patrimoniale
CCN negativo
Flussi di cassa negativi
Prestiti a scadenza non rinnovabili
Dipendenza di prestiti a breve per
attività fisse
Principali indici negativi
Perdite operative consistenti
Mancato pagamento dei dividendi
Debiti scaduti non pagati
Mancato credito da fornitori e altri
soggetti
Incapacità di ottenere
finanziamenti per lo sviluppo
Turn-over di personale
strategico
Volontà della Direzione di
liquidare
Perdita di mercati chiave,
clienti fondamentali e
fornitori critici
Difficoltà con il personale
Difficoltà competitive
Sottocapitalizzazione legale
Controversie giudiziali
Calamità naturali
Cambio di normativa
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La revisione nelle imprese in crisi
•
•
•
•
•
Attestazioni della Direzione
Valutazione dei budget/business plan
Valutazione dei cash flow futuri
Valutazione dell’attendibilità dei dati
Valutazione di ulteriori atti successivi
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
La valutazione dei piani industriali
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Analisi storica
Cause della crisi
Strategie di risanamento
Verifica delle azioni operative
Verifica dei documenti
Analisi della coerenza
Analisi degli indicatori
Verifica dei budget
Valutazione dei rischi
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il giudizio
• Continuità, in presenza di incertezze
significative
Informativa
adeguata
Giudizio positivo, con
richiami di informativa
Informativa
NON
adeguata
Giudizio con rilievi
Giudizio negativo
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Il giudizio
NON Continuità
Bilancio di
liquidazione
Giudizio NEGATIVO
Giudizio positivo,
con richiami
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
SIMULAZIONE ESAME FINALE
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
STRUTTURA
3 domande aperte
(teoria generale)
1 esercizio
(stima rischio, significatività,
campionamento, analisi comparativa)
10 test a risposta multipla
(tutto il programma)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
VALUTAZIONE
• Domande : 15 (3 x 5)
• Esercizio : 5 (1 x 5)
• Test : 10 (1 x 10)
• TOTALE : 30
• Orale sempre facoltativo, riservato a chi
supera la prova scritta ( >18 )
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Domande aperte (3)
•
•
•
•
•
•
•
Riferimenti normativi
ISA
Valutazione del rischio
Pianificazione
Revisione bilancio (test di sostanza, test di controllo)
Giudizio
Continuità
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Linee guida
•
•
•
•
•
•
•
Scrivere chiaro
Scrivere in italiano
Centrare la risposta
Gestire tempo (1h totale)
Gestire spazio (1 pag./domanda)
Rileggere
Portarsi una calcolatrice
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Esempio domande aperte
Gli obiettivi e le fasi del processo di
pianificazione
•
•
•
•
•
•
Determinazione del rischio di revisione
Redazione del piano di revisione
Valutazione cliente
Analisi comparativa
Valutazione SCI
Definizione delle soglie di significatività
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
esempio
La revisione dei crediti
• Test di controllo
(rispetto delle procedure, rispetto della normativa)
• Test di sostanza
(circolarizzazione, cut-off, ricalcolo, collocazione in
bilancio, trend)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
esempio
Il giudizio del revisore: obiettivi e modalità
• Acquisire una ragionevole sicurezza che il
bilancio, nel suo complesso, non contenga
errori significativi e che pertanto esso è redatto
in conformità alle norme che ne disciplinano la
redazione
• tipologie di giudizio (differenze)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Esempio test
1) L’inventario fisico deve essere fatto:
a) nei primi giorni di gennaio
b) Negli ultimi giorni dell’anno
c) Dopo aver accettato l’incarico
2) Il rischio intrinseco deriva:
a) Dall’esperienza del revisore
b) Dal SCI
c) Dalle caratteristiche del business del cliente
3) Per diventare revisore occorre:
a) La laurea
b) Il tirocinio da commercialista
c) Il superamento dell’esame da revisore
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Esempio esercizio
Valutare il rischio di individuazione in
un grande supermercato
1. Definire il rischio intrinseco di una posta
contabile critica ed assegnargli un peso %
2. Definire la soglia % di significatività
3. Definire, a piacere, il rischio di controllo (%)
4. Rischio di individuazione =
soglia di significatività
(rischio di controllo x rischio intrinseco)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Esempio esercizio
Allocare la significatività alle voci dell’Attivo
1. Consultare il bilancio allegato
2. calcolare la soglia (individuare una o due
poste, fare la media, applicare la soglia %
media, arrotondare)
3. Allocare alle singole poste contabili
(valore soglia x √(posta contabile/tot. Attivo)
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
Esempio esercizio
Campionamento
Dati i saldi e la soglia, individuare la composizione
del campione
cliente
saldo
Sub-totale
A
58.000
75.000
B
13.000
C
21.000
D
148.000
E
224.000
F
556.000
G
4.600
H
3.400
I
41.200
campione
Document shared on www.docsity.com
Downloaded by: luca-fiorentino ([email protected])
resto
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard