caricato da faietamail

libretto istruzione Termoprodotti Classe 5 FIRE FLAME 2015

annuncio pubblicitario
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 1 di36
Introduzione
Complimenti per aver scelto questo prodotto !
Lei ha acquistato uno tra i migliori prodotti esistenti sul mercato !
Prima di installare ed utilizzare questo apparecchio,leggere attentamente questo manuale di
installazione,che è parte integrante del prodotto,e conservatelo perché deve accompagnare l’apparecchio
durante tutta la sua vita.
L’installazione,il collegamento elettrico,la verifica del funzionamento, la manutenzione e le riparazioni
sono operazioni che devono essere eseguite esclusivamente da personale qualificato.
Questo apparecchio non è adatto all’uso da parte di persone (inclusi bambini) con capacità
fisiche,sensoriali e mentali ridotte, o con esperienza e/o competenze insufficienti, a meno che non
vengano supervisionate ed istruite nell’uso da una persona responsabile per la loro sicurezza.
I bambini devono essere sorvegliati da un adulto in modo da impedire che vengano a contatto con le
parti calde dell’apparecchio o che possano usarlo o modificare il funzionamento e devono essere
controllati per assicurarsi che non giochino con l’apparecchio.
Per ulteriori informazioni o chiarimenti tecnici, potete rivolgervi alla nostra rete di assistenza tecnica
chiamando al
n° 199 203 052, che vi offrirà un servizio di consulenza specifica e professionale.
Descrizioni generali d’installazione
L’installazione dei Termo prodotti devono essere sempre eseguite da personale qualificato che devono
rilasciare la dichiarazione di conformità secondo le norme vigenti in materia al momento della loro posa.
La manutenzione deve essere eseguita esclusivamente da personale qualificato e comunque obbligatorio da
parte di un centro assistenza per i primi 2 anni di garanzia (pena la decadenza della garanzia) .
Descrizione Caldaia
La centralina mod. V8RE I15 viene installata solo su caldaie e termo stufe di classe 5, il suo
funzionamento è lo studio e la ricerca di tanti anni .
Il funzionamento della nostra elettronica è semplice ma concentrata nei punti principali necessari per
dare sicurezza, stabilità ai prodotti ed una grande modulazione consentendo bassi consumi e impatti
ambientali pari a 0.
Il funzionamento dei nostri termo prodotti è semplice per l’utilizzo dagli utenti finali, perché l’elettronica
praticamente gestisce tutte le fasi di funzionamento, dall’accensione alla modulazione,
all’autoregolazione del ventilatore comburente per eccessi di carico momentanei all’aumento del
ventilatore espulsione fumi per picchi di tiraggio.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 2 di36
La struttura dei nostri termo prodotti è stata realizzata con cura e diligenza, allo scopo di avere il
massimo rendimento nella combustione con il minimo consumo pur avendo strutture compatte; il tutto
nel massimo rispetto dell’ambiente superando di molto le richieste previste dalle norme Europee.
Il vantaggio nell’utilizzo dei nostri termo prodotti, a confronto di altri, è l’enorme flessibilità di
installazione, a partire dal’uscita dei fumi che rimane sempre di diametro 80 anche alle grandi potenze,
permettendo di installare il prodotto senza grandi difficoltà derivanti da attacchi preesistenti di prodotti a
Gas, o la gestione diretta dell’elettronica ad ogni tipo di impianto, o dalla possibilità di realizzare un
impianto a cascata di grande potenza termica senza grandi costi di gestione ma con una flessibilità
enorme sia per quanto riguarda la gestione in genere che per le pulizie da parte dell’utilizzatore.
I nostri termo prodotti lavorano con un sistema semplice ma poco utilizzato, soprattutto per chi non ha la
nostra tecnologia, poco gestibile, si poco gestibile, perché per poter utilizzare al meglio l’effetto Pirolisi,
bisogna riuscire ad assorbire tutta la grande energia sprigionata e mantenere pulito il Braciere senza
buttare via materiale incombusto. Infatti tutti i
componenti dei nostri prodotti vengono selezionati e testati uno ad uno per essere sicuri di creare un’ armonia
elevata tra di
loro, una sicurezza indiscussa per l’utilizzatore, un’alta efficienza con bassi consumi e facile pulizia ordinaria, il
tutto nella sicurezza che funzioni nel tempo come se fosse appena installato, per questo motivo noi usiamo
anche spessori elevati in tutte le parti.
II combustibile pellet
Il pellet di legna viene fabbricato per trafilatura di segatura prodotta dalla lavorazione e trasformazione del
legno naturale essiccato. La compattezza nel legno stesso, che permette la produzione del pellet in assenza
completa di collanti o agenti leganti. Il suo diametro varia tra i 6 mm e i 12 mm, con una lunghezza standard
compresa da 5 mm e i 30 mm,mentre la densità del pellet di buona qualità varia dai 1000 Kg/m3 ai 1400
Kg/m3.
In questo apparecchio deve essere usato esclusivamente il tipo di pellet con diametro
6+-0,5 mm.
Sul mercato sono reperibili diverse tipologie di pellet con caratteristiche che variano in base alle miscele di
legno utilizzate nella composizione. Il pellet di legno puro contiene un tasso di umidità molto basso dal 6%
all’8% in produzione. Tele umidità permette di bruciarlo direttamente senza bisogno di stagionatura. Bisogna
comunque fare molta attenzione alle variazioni di umidità che questo materiale può subire conservandolo in
luoghi non adeguati. L’aumento di umidità infatti provoca una variazione delle dimensioni del pellet
(ingrossamento)con il rischio di blocco del rifornimento al bruciatore. Tale umidità modifica anche la struttura
molecolare rendendola viscosa e poco combustibile.
E’ vietato l’uso di combustibile pellet prodotto con scarti di semilavorati e quindi contenente collanti e vernici;
tali prodotti non rientrano nella categoria dei combustibili ammessi.
Tutti i nostri prodotti sono certificati con pellet di faggio certificato con potere calorifico di 5 Kw per Kg, pellet
di potenze superiori o inferiori potrebbero modificare la potenza dell’apparecchio.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 3 di36
Condizioni ambientali d’esercizio
Attenzione:
per garantire un buon funzionamento, l’apparecchio dovrà essere posizionato in un luogo perfettamente
ventilato, dove possa affluire l’aria necessaria per la corretta combustione secondo le normative vigenti.
La quantità d’aria necessaria è quella richiesta dalla regolare combustione e della ventilazione del locale il cui
volume non potrà essere inferiore a 20 m3. L’afflusso naturale dell’aria deve avvenire per via diretta attraverso
una apertura permanente praticata su una delle pareti del locale da ventilare,che dà verso l’esterno e deve essere
realizzata in modo tale da non poter essere ostruita (verificare periodicamente). Nelle vicinanze della stufa non
possono essere lasciate nessun tipo di prodotto infiammabile.
Certificazione
Tutti i nostri termo prodotti vengono testati e certificati da un ente terzo,per assicurarci che la qualità del
servizio sia la più alta in assoluto abbiamo scelto l’unico ente che avesse i requisiti derivanti dal settore e
non da varie retribuzione.
I controlli effettuati,seguono oltre le varie disposizioni Europee, un protocollo interno rigido e
meticoloso, che ci permette di assicurare alti standard di qualità.
Come si potrà capire il nostro scopo non è quello di essere un’azienda che produce apparecchiature a bio
combustione, ma una solida realtà che investe sulla ricerca di qualità, sicurezza, tecnologia, risparmio
energetico ed armonia con la natura.
Per questi motivi la nostra azienda in poco tempo ha preso grosse fette di mercato, perché i nostri
prodotti sono unici e di una qualità maggiore.
Descrizione dell’apparecchiatura
La scheda elettronica gestisce il funzionamento in automatico di un sistema di combustione
alimentato a pellets. La programmazione utente viene eseguita da tastiera mentre la definizione
dei parametri di combustione e sicurezza viene eseguita mediante il software a corredo ed in
qualsiasi momento sono modificabili da pannello della stufa.
2.1 Caratteristiche Tecniche Generali:
∗ Alimentazione 230Vac 50Hz
∗ Uscita motore aspirazione fumi 230Vac 50Hz
∗ Uscita motore ventilatore aria ambiente 230Vac 50Hz
∗ Uscita motore alimentazione pellets 230Vac 50Hz
∗ Uscita accenditore 230Vac 50Hz
∗ Uscita ausiliaria pompa acqua 250V (Opzionale)
∗ Uscita Seconda Coclea 230Vac 50 Hz
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 4 di36
∗ Uscita controllo GSM
∗ Ingresso per pressostato
∗ Ingresso cronotermostato
∗ Ingresso Analogico pressione impianto acqua 0-5Vdc
∗ Ingresso GSM comando via SMS
∗ Ingresso Encoder motore Fumi (opzionale)
∗ Sonda Misura Temperatura Fumi J-350°C
∗ Sonda Misura Temperatura Acqua NTC (Opzionale)
∗ Sonda Misura Temperatura Ambiente NTC
∗ Sonda rilevazione flusso aspirazione a semiconduttore (Opzionale)
∗ Orologio con batteria in tampone
∗ Connessione a cronotermostato o modulo GSM Esterno
∗ Display LCD Grafico retroilluminato
∗ Telecomando IR (opzionale)
∗ Programmatore Settimanale evoluto
∗ Timer di Accensione o Spegnimento programmato
∗ Ingresso connessione wireless per sonda temperatura esterna(Opzionale) o
∗ Connessione seriale per programmazione software
3 Il Pannello Caldaia
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 5 di36
1) Tasto SET: Utilizzato per entrare nel menu e confermare variazione dati durante la fase
di impostazione.
2) Tasto AUTO: Permette di modificare da Automatico a Manuale il funzionamento della
stufa.
3) Tasto ON/OFF: Accensione e Spegnimento della stufa. In caso di errore se premuto per
qualche secondo esegue il reset dell'allarme. Usato anche per uscire dai menu senza
variazione di dato.
4) TEMP+: Tasto di aumento della temperatura desiderata. Usato anche per scorrere i menu e dati.
5) TEMP-: Tasto di diminuzione della temperatura desiderata. Usato anche per scorrere i
menu e dati.
6) PROG+: Tasto di aumento della programma o potenza funzionamento desiderata. Usato anche per scorrere i
menu e dati.
7) PROG-: Tasto di diminuzione della programma o potenza funzionamento desiderata.
Usato anche per scorrere i menu e dati.
4 Layout Scheda Elettronica PA
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 6 di36
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 7 di36
5 Descrizione morsettiera e connettori PA
5.1 Descrizione Connettore JP1.
Morsetto
1
2
3
4
5
6
Descrizione
Motore Ventilatore Aria 230Vac 50Hz
Motore Ventilatore Aria 230Vac 50Hz
Motore Aspirazione Fumi 230Vac 50Hz
Motore Aspirazione Fumi 230Vac 50Hz
Alimentazione Scheda 230Vac 50Hz
Alimentazione Scheda 230Vac 50Hz
5.2 Descrizione Connettore JP2 Canalizzato o Pompa Acqua.
Il connettore JP2 viene utilizzato per la connessione di un ventilatore canalizzato oppure,
se abilitata la funzione IDRO PLUS, ad una pompa ricircolo acqua.
Pin
Descrizione
230Vac 50Hz
1
230Vac 50 Hz
2
La potenza massima applicabile per tale uscita è di 50W.
5.3 Descrizione Connettore JP4.
Morsetto
1
2
3
4
5
6
7
Descrizione
Ingresso Allarme Pressostato Acqua
Ingresso Allarme Pressostato Fumi
Ingresso Allarme Termostato Serbatoio
Accenditore 230Vac 50 Hz
Accenditore 230Vac 50 Hz
Motore carico pellets attraverso contatti allarme
Motore carico Pellet 230Vac 50Hz
5.4 Descrizione Connettore JP8 Sensore Aspirazione
Pin
1
2
3
4
Descrizione
Ingresso Controllo
12 Vdc 50mA
Ingresso Segnale Analogico Sensore
GND
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 8 di36
5.5 Descrizione Connettore JP9.
Pin
Descrizione
Ingresso Segnale
+5V 100
5.6 Descrizione Connettore JP12 Ingressi A/D
Pin
1
2
3
4
5
6
Descrizione
Ingresso Analogico AN0
5 Vdc
Ingresso Trasduttore pressione impianto acqua
GND
5 Vdc
5 Vdc
5.7 Descrizione Connettore JP13.
Pin
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
Descrizione
Ingresso Flussostato
Ingresso Flussostato GND
Sonda Temperatura opzionale NTC 10K
Sonda Temperatura opzionale GND
Ingresso Sonda Abiente/Acqua NTC 10K
Ingresso Sonda Ambiente/Acqua GND
Ingresso Contatto Crono/GSM Segnale
Ingresso Contatto Crono/GSM GND
Ingresso Negativo (BLU) sonda temperatura FUMI J-350
Ingresso Positivo (ROSSO) sonda temperatura FUMI J-350
5.8 Descrizione Connettore J1 BUS Pannello.
Il connettore è dedicato alla connessione al pannello LCD o GLCD tramite FLAT a 16 poli
lunghezza massima 2 mt.
5.9 Descrizione Connettore JP23 Seriale TTL.
Il connettore viene utilizzato per collegamento a PC, mediante adattatore TTL-RS232 o
direttamente al modulo Wifi DP Remote.
Pin
1
2
3
Descrizione
+5V 50mA
Linea TX
Linea RX
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 9 di36
6 Layout Scheda Elettronica STK
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 10 di36
7 Descrizione morsettiera e connettori STK
7.1 Descrizione Connettore JP1.
Morsetto
1
2
3
4
5
6
Descrizione
Motore Ventilatore Aria 230Vac 50Hz
Motore Ventilatore Aria 230Vac 50Hz
Motore Aspirazione Fumi 230Vac 50Hz
Motore Aspirazione Fumi 230Vac 50Hz
Alimentazione Scheda 230Vac 50Hz
Alimentazione Scheda 230Vac 50Hz
7.2 Descrizione Connettore JP2 Canalizzato o Pompa Acqua.
Il connettore JP2 viene utilizzato per la connessione di un ventilatore canalizzato oppure,
se abilitata la funzione IDRO PLUS, ad una pompa acqua.
Morsetto
1
2
Descrizione
230Vac 50Hz
230Vac 50Hz
La potenza massima applicabile per tale uscita è di 50W.
7.3 Descrizione Connettore JP4.
Morsetto
1
2
3
4
5
6
7
Descrizione
Ingresso Allarme Pressostato Acqua
Ingresso Allarme Pressostato Fumi
Ingresso Allarme Termostato Serbatoio
Accenditore 230Vac 50 Hz
Accenditore 230Vac 50 Hz
Motore carico pellets attraverso contatti allarme
Motore carico Pellet 230Vac 50Hz
7.4 Descrizione Connettore JP8 Sensore Aspirazioneù
Pin
1
2
3
4
Descrizione
Ingresso Controllo
12 Vdc 50mA
Ingresso Segnale Analogico Sensore
GND
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 11 di36
7.5 Descrizione Connettore JP9.
Pin
1
2
3
Descrizione
Ingresso Segnale
+5V 100 mA
GND
7.6 Descrizione Connettore JP12 Ingressi A/D
Pin
1
2
3
4
5
6
Descrizione
Ingresso Analogico AN0
5 Vdc
Ingresso Trasduttore pressione impianto acqua
GND
5 Vdc
5 Vdc
7.7 Descrizione Connettore JP13A.
Pin
Descrizione
Ingresso Flussostato
Ingresso Flussostato GND
7.8 Descrizione Connettore JP13B.
1
2
3
4
5
6
7
8
Sonda Temperatura opzionale NTC 10K
Sonda Temperatura opzionale GND
Ingresso Sonda Abiente/Acqua NTC 10K
Ingresso Sonda Ambiente/Acqua GND
Ingresso Contatto Crono/GSM Segnale
Ingresso Contatto Crono/GSM GND
Ingresso Negativo (BLU) sonda temperatura FUMI J-350
Ingresso Positivo (ROSSO) sonda temperatura FUMI J-350
7.9 Descrizione Connettore JP14 Valvola Impianto
Pin
1
2
Descrizione
Contatto C
Contatto NA
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 12 di36
7.10 Descrizione Connettore JP25 Abilitazione Caldaia
Pin
Descrizione
Contatto C
Contatto NA
7.11 Descrizione Connettore J1 BUS Pannello.
Il connettore è dedicato alla connessione al pannello LCD o GLCD tramite FLAT a 16 poli
lunghezza massima 2 mt.
7.12 Descrizione Connettore JP23 Seriale TTL.
Il connettore viene utilizzato per collegamento a PC, mediante adattatore TTL-RS232 o
direttamente al modulo Wifi DP Remote.
Pin
1
2
3
4
Descrizione
+5V 50mA
Linea TX
Linea RX
GND
7.13 Prescrizione utilizzo Pompa Acqua di tipo Elettronico.
Con l'avvento della direttiva EUP2013 e la messa in commercio di pompe elettroniche nel
caso di utilizzo di quest'ultime è necessario disaccoppiare l'alimentazione della pompa dalla
scheda elettronica interponendo un relè di comando a doppio scambio di adeguata potenza e
caratteristiche di pilotaggio ed assorbimento. Il modello da noi consigliato è FINDER
55.12.8.220.
Schema Connessione Pompa Elettronica:
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 13 di36
8 Uso Utente.
La scheda controlla automaticamente i vari parametri di funzionamento della stufa. L’utente
potrà comandare manualmente la stufa, per accensione o spegnimento, o utilizzare le
funzionalità avanzate quali il programmatore settimanale oppure il timer.
8.1 Prima Accensione
Una volta alimentata la scheda, viene visualizza sul display la versione del software
residente e successivamente la situazione della stufa che, nel caso di prima accensione, sarà spenta.
8.2 Impostazione Temperatura
La temperatura ambiente desiderata viene impostata mediante i tasti Temp+ e Temp- sul
pannello. I valori impostabili sono da 15 a 30 °C. In caso di funzione IDRO PLUS il limite
massimo di impostazione è definito al par. 70.
8.3 Impostazione del Programma di funzionamento
Il programma di funzionamento rappresenta la potenza di riscaldamento della stufa. Il
programma è impostabile tramite i tasti PROG+ e PROG- e vanno da 1, potenza minima, a 5,potenza massima.
8.4 Accensione della stufa
Per accendere la stufa è necessario premere per qualche secondo il tasto START. La
stufa procederà automaticamente nella fase di accensione e riscaldamento. Se si tratta di prima accensione, e
quindi primo carico di pellets, sarà necessario eseguire più cicli di accensione in modo che il pellets entri nel
circuito di alimentazione. Anche nel caso di riaccensione, successivo ad spegnimento automatico per pellets
terminato (Codice Errore 5) sarà possibile un errore di accensione dovuto allo svuotamento del circuito di
alimentazione del Pellets.Se la stufa non ha eseguito una accensione corretta la seguente sarà comunque a
quantità di pellets ridotta in base all’impostazione della potenza coclea in accensione impostabile da 1 a 5
(codice parametro 25). Se il comando di accensione avviene ancora in fase di raffreddamento la stufa passa in
modalità di attesa fintanto che la temperatura fumi non sarà scesa sotto la temperatura stufa spenta (codice
parametro 36).
8.5 Spegnimento della stufa
Per spegnere la stufa è sufficiente premere in tasto STOP, a display LCD illuminato. Il sistema mediante un
raffreddamento controllato porterà la stufa in posizione spenta.
8.6 Reset Errori Sistema
La stufa segnala mediante codice di errore e relativo commento ogni situazione anomala
rilevata. Prima di riaccendere la stufa è necessario resettare ogni errore mediante la pressione del tasto STOP
per circa 3 secondi e comunque fino alla scomparsa della segnalazione di errore sul
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 14 di36
display. Gli ultimi 10 errori vengono salvati in una memoria non volatile e possono essere visualizzati entrando
nel menu LOG ERRORI.
8.7 Reset Messaggio “Svuotare il Braciere”.
Se abilitata la funzione con Par.48=1 ad ogni allarme, dopo il reset, il sistema visualizzerà un messaggio per
ricordare di controllare e svuotare il braciere. Tale messaggio deve essere resettato premendo
contemporaneamente per qualche secondo i pulsanti ON/OFF e SET. Dopo il reset si potrà procedere ad una
nuova accensione.
8.8 Modalità di Riscaldamento.
E’ possibile modificare la modalità di riscaldamento in qualsiasi momento controllano sia il
programma che la temperatura impostata mediante i tasti presenti e seguendo le indicazioni del display e del
pannello stesso. La stufa automaticamente regolerà la potenza erogata in funzione del programma e della
temperatura ambiente rilevata dall’apposita sonda.
8.9 Economia Pellets.
Se durante la fase di riscaldamento la temperatura ambiente supera il valore impostato del
delta T impostato nel parametro di sistema 64, la stufa và in economia pellets andando in
raffreddamento. La stufa si riaccenderà automaticamente se la temperatura ambiente scende sotto la
temperatura impostata per almeno 1 minuto. Per default il paraletro 64 i impostato a 0 e la funzione è
disabilitata. Il valore impostabile di temperatura và da 1° a 15°C.
8.10 Modalità CRONO Interno Programmatore On/Off.
Il funzionamento della stufa potrà essere manuale, accensione e spegnimento da operatore, oppure in
automatico mediante il programmatore settimanale o timer incorporati per accendere o spegnere la stufa
automaticamente ad orari prefissati in base alle proprie esigenze. Per modificare la modalità premere sul
pannello il tasto SET. Il display indicherà in ogni momento la modalità selezionata.
8.11 Programmatore Off.
La stufa viene comandata solo manualmente e quindi ogni accensione o spegnimento viene fatta tramite il
pulsante ON/OFF. Sul display, se selezionato CRONO Interno appare la dicitura “Prog. Off”.
8.12 Programmatore On.
La stufa oltre ad essere accesa e spenta manualmente controlla le impostazioni presenti nel programmatore
settimanale accendendosi o spegnendosi agli orari e giorni prefissati. Sul display, se selezionato CRONO
Interno appare la dicitura “Prog. On”.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 15 di36
9 Programmazione Utente
La programmazione utente è possibile mediante il menu accessibile premendo il tasto SET sul pannello a
display illuminato. Per uscire in ogni momento dal menu, senza apportare alcuna modifica, premere il tasto
STOP. In ogni caso, in mancanza di pressione di tasti per circa 1 minuto, il
sistema uscirà automaticamente dal menu per visualizzare lo stato della stufa. Per scorrere i vari menu utilizzare
i tasti TEMP+ e TEMP-, per entrare nel menu visualizzato premere SET.
9.1 Regola Data e Ora
Premendo SET si entra nel menu di impostazione del datario incorporato. È possibile
modificare il giorno settimanale da Lunedì alla Domenica nonché ora e data. Per spostarsi fra le variabili
utilizzare i tasti PROG+ e PROG- mentre per modificarle utilizzare i tasti TEMP+ e TEMP-. Per confermare la
modifica ed uscire premere il tasto SET.
9.2 Modalità Estate/Inverno
Questo controllo è attivo se la modalità IDRO PLUS (Par.46) è abilitata. In base a tale
impostazione cambiano la gestione del riscaldamento e del sanitario.
9.3 Selezione CRONO
9.3.1 Interno
Impostando la modalità CRONO “Interno” viene disabilitata la gestione dell'ingresso
CRONO/GSM della scheda, potendo così utilizzare per il riscaldamento il programmatore
settimanale interno. Questa modalità di funzionamento regola il funzionamento della stufa in base alla
temperatura ambiente/acqua rilevata. La stufa viene accesa sia manualmente che automaticamente con la
programmazione del programmatore settimanale incorporato. La potenza della stufa viene controllata
automaticamente in funzione della temperatura impostata, ottimizzando il riscaldamento con notevole risparmio
di pellets.
9.3.2 Esterno
Impostando la modalità CRONO su “Esterno” si abilita la gestione dell'ingresso
CRONO/GSM della scheda. E’ possibile automatizzare accensione, spegnimento e regolazione di temperatura
tramite un cronotermostato esterno con contatto puro di chiusura in alternativa al programmatore interno. A
contatto chiuso, se la temperatura impostata è maggiore della temperatura ambiente la stufa si accenderà (se
spenta), mentre a contatto aperto, se la temperatura impostata è minore della temperatura ambiente la stufa
scenderà gradualmente alla potenza minima fino a spegnersi. Sarà comunque possibile modificare la potenza
manualmente e comandare la stufa da pannello. Nel caso in cui la stufa venga spenta manualmente la
riaccensione dovrà essere manuale. La stufa si riaccenderà automaticamente solo se il contatto chiuso si riaprirà
e richiuderà successivamente. Tale ingresso potrà essere utilizzato anche per
accendere o spegnere la stufa mediante un interruttore manuale a potenza pre-impostata.
9.4 Programmatore CRONO Interno/ Programmatore Settimanale
Il programmatore è attivo solo in modalità CRONO Interno e SOLO se non è abilitata la
funzione IDRO PLUS (che gestisce automaticamente temperatura e potenza).
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 16 di36
Sono disponibili 30 livelli di programmazione impostabile per orario di accensione o
spegnimento, temperatura e programma di funzionamento. Ogni singolo programma può essere disabilitato
senza necessità di cancellazione in modo molto semplice. Premendo SET si entra e scorrono i vari programmi
mentre con i tasti PROG+ e PROG- si selezionano le variabili da modificare. Utilizzare poi i tasti TEMP+ e
TEMP- per impostare i
valori richiesti.
9.4.1 Numero di Programma
Indicazione relativa al programma selezionato da 1 a 30.
9.4.2 Giorno settimanale
Indicazione relativa al giorno settimanale del programma visualizzato. E’ possibile impostare singolarmente i
vari giorni, da lunedì alla Domenica (Lu,Ma,Me,Gi,Ve,Sa,Do) oppure per tutti i giorni lavorativi da Lunedì al
Venerdì (LV) nonché fine settimana da Sabato a Domenica (SD). Tale sistema permette in impostare un unico
programma in grado di accendere, o spegnere, la stufa tutti i giorni da Lunedì al Venerdì allo stesso orario.
9.4.3 Ora
Ora di accensione o spegnimento della stufa
9.4.4 Minuti
Minuti di accensione o spegnimento della stufa
9.4.5 Temperatura Richiesta
In caso di programma di accensione è necessario impostare la temperatura ambiente richiesta da 5 a 30°C.
9.4.6 Programma Richiesto
In caso di programma di accensione è necessario impostare il programma di riscaldamento richiesto da 1 a 5.
9.4.7 Tipo di Programma
Impostare se programma di accensione (Accendi), oppure di spegnimento (Spegni).
9.4.8 Abilitazione del programma
Questa funzione è indispensabile poiché se in posizione non abilitato (Non Abilitata) il
sistema non controllerà il programma e la funzione programmata non potrà avere luogo.
9.4.9 Esempio di Programmazione
Per programmare la stufa in modo che si accenda tutti i giorni da Lunedì a Venerdì alle 08.30 alla potenza 5 con
temperatura 20 °C procedere come segue una volta entrati nell’impostazione programma accensione.
∗ Con TEMP+ selezionare LV come giorni di accensione da Lunedì al Venerdi.
∗ Selezionare l’ Ora con il tasto PROG+ ed impostare 08 con i tasti TEMP+ e TEMP-.
∗ Selezionare i minuti con il tasto PROG+ ed impostare 30 con i tasti TEMP+ e TEMP-.
∗ Selezionare la temperatura con il tasto PROG+ ed impostare 20° con i tasti TEMP+ e
TEMP-.
∗ Selezionare la potenza di riscaldamento con il tasto PROG+ ed impostare 5 con i tasti
TEMP+ e TEMP-.
∗ Selezionare la modalità con il tasto PROG+ ed impostare ON con i tasti TEMP+ e TEMP-.
∗ Selezionare il tipo di programma con PROG+ ed impostare Abil. con i tasti TEMP+ e TEMP-.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 17 di36
∗ Premere SET per memorizzare i dati ed inserire un nuovo programma di accensione. Nel
caso si sia terminato premere STOP per uscire.
∗ Ricordarsi di impostare la modalità di funzionamento in Automatico per abilitare il
controllo del programmatore settimanale.
9.5 Accumulo ON/OFF
Questa impostazione, attiva in caso di funzione IDRO PLUS abilitata, permette di gestire
l'accumulo nelle varie modalità di configurazione di lavoro della caldaia [par. 72]. Impostando in ON la caldaia
manterrà la temperatura impostata al menu “Temperatura Accumulo”. Premuto il tasto SET sarà possibile
impostare l'ora di inizio giornaliero e fine del preriscaldo. Impostando entrambe le ore a “00” il preriscaldo sarà
attivo per tutte le 24 ore.
9.6 Temperatura Accumulo / Canalizzato
Se la funzione IDRO PLUS è abilitata il menu permette l'impostazione della temperatura
dell'accumulo acqua in base alle modalità di lavoro della caldaia. Se la scheda è configurata come
aria/canalizzato il menu permette di impostare manualmente la velocità dello scambiatore aria canalizzato.
9.7 Parametri Stufa
Premendo SET si entra per modificare i parametri principali della stufa quali carico pellets,
velocità aspiratore fumi, ventilatore aria ambiente e correzione della temperatura ambiente. Mediante i tasti
TEMP+ e TEMP- è possibile modificare in percentuale le impostazioni della stufa per correggere il
funzionamento in base al pellets utilizzato. Premere poi SET per confermare il parametro modificato e salvarlo
in memoria. Per scorrere i parametri usare i tasti PROG+ e PROG-. Per uscire dal menu premere il tasto STOP.
9.7.1 Carico Pellets.
Permette di aumentare o diminuire tutti i parametri di carico di un valore in percentuale dal –50 al +50%.
9.7.2 Aspirazione Fumi
Permette di aumentare o diminuire tutti i parametri di aspirazione fumi di un valore in
percentuale dal –50 al +50%.
9.7.3 Ventilatore Ambiente
Permette di aumentare o diminuire tutti i parametri di ventilazione aria di un valore in
percentuale dal –50 al +50%.
9.7.4 Funzione Stand-By.
Impostando il par.86 a 1 si potrà disporre della funzione stand-by direttamente sul menu
utente. La stufa passerà quindi in stand-by se la temperatura ambiente misurata supererà dei gradi impostati la
temperatura programmata. La stufa si riaccenderà quando la temperatura ambiente misurata scenderà sotto la
temperatura programmata.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 18 di36
9.8 Registro Errori
Durante il funzionamento se il sistema rileva una anomalia la stufa viene spenta, seguendo il ciclo di
raffreddamento, e viene visualizzato sul display un messaggio di errore che verrà cancellato solo manualmente.
Anche se in modalità di funzionamento automatico la stufa attende il comando di reset allarme per presa
visione. Gli errori visualizzati sono i seguenti:
9.8.1 Errore 1 Allarme Termostato Acqua
Collegando alla scheda, come da schema al paragrafo 4, un termostato di massima acqua
SW4, la scheda segnalerà un eventuale allarme di sovratemperatura acqua con allarme 1.
9.8.2 Errore 2 Allarme Pressostato
Se il pressostato viene attivato per una depressione insufficiente dell'aspirazione fumi il ciclo termina il
riscaldamento con errore 2. Ciò potrebbe essere causato da una ostruzione
dell'aspirazione o espulsione dei fumi.
9.8.3 Errore 3 Mancanza pellets
Se durante il funzionamento la temperatura della camera di combustione scende sotto il limite previsto. Il ciclo
termina con errore di sistema. Ciò può essere dovuto alla mancanza del combustibile o blocco di erogazione
dello stesso.
9.8.4 Errore 4 Temperatura Acqua
Se durante il funzionamento la temperatura dell’acqua raggiunge la temperatura impostata al par. 66 la stufa va
in spegnimento segnalando tale anomalia con errore 4.
9.8.5 Errore 6 Termostato Sicurezza
Se durante il funzionamento scatta il termostato di sicurezza il carico del pellets viene
automaticamente fermato la stufa termina il riscaldamento con errore 6.
9.8.6 Errore 7 Allarme motore fumi
Durante la fase di riscaldamento il motore fumi viene monitorato, nel caso in cui la sua velocità scenda sotto
una velocità minima, la stufa va in errore per malfunzionamento del motore aspirazione fumi e passa
direttamente in raffreddamento alla massima velocità. Tale inconveniente può essere dovuto anche alla cenere
depositata nel giro fumi e per mancanza di manutenzione programmata.
9.8.7 Errore 12 Mancanza tensione di rete
Se durante qualsiasi fase di funzionamento della stufa viene a mancare la tensione di
alimentazione, al ritorno della stessa, viene segnalato l'allarme di mancanza alimentazione di rete e la stufa va
in spegnimento.
9.8.8 Errore 15 Mancata Accensione
Se dopo un ciclo di accensione la stufa non raggiunge la temperatura minima di esercizio il ciclo termina con
errore ed il sistema procede ad un raffreddamento programmato. Ciò potrebbe essere a causa di mancanza di
combustibile, crogiolo sporco oppure accenditore sporco o difettoso.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 19 di36
9.8.9 Errore 16 Anomalia Motore Aspirazione fumi
Se durante il funzionamento il motore di aspirazione fumi non mantiene la velocità
programmata, il ciclo termina con errore di sistema e procede ad un raffreddamento
programmato. (solo se sensore aspirazione presente).
9.8.10 Errore 17 Regolazione sensore aspirazione
Se viene abilitata la gestione del sensore di aspirazione, impostando il par.117 ad un
valore diverso da 0, verrà abilitato l'allarme nel caso in cui la scheda non riesca a regolare con successo, entro i
termini previsti, il valore di aspirazione aria.
9.8.11 Errore 18 Anomalia circuito di aspirazione fumi
Se durante il funzionamento il sistema rileva una non sufficiente aspirazione d’aria il ciclo
termina con errore di sistema e procede ad un raffreddamento programmato. Tale errore è
comune sia all’uso con pressostato o sensore di aspirazione (solo se sensore aspirazione
presente).
9.8.12 Errore 19 Allarme Sovratemperatura
Tale funzione viene abilitata mediante il parametro di sistema 63. Viene monitorata la
temperatura della scheda e se quest'ultima supera i 70 per oltre 3 minuti la stufa passa in
raffreddamento per sovratemperatura.
9.8.13 Errore 20 Allarme Pressione minima impianto
Se è presente un traduttore di pressione, ed il par. 89 è ad 1, nel caso in cui la pressione
dell'impianto sia inferiore al valore impostato al par. 90 la stufa andrà in allarme per pressione inferiore al
valore minimo ammesso.
9.8.14 Errore 21 Allarme Pressione massima impianto.
Se è presente un traduttore di pressione, ed il par. 83 è ad 1, nel caso in cui la pressione
dell'impianto sia superiore al valore impostato al par. 85 la stufa andrà in allarme per pressione superiore al
valore massimo ammesso.
9.9 Selezione Lingua
E' possibile selezionare una lingua per i messaggi a display fra Italiano, Inglese,Francese,
Tedesco, Spagnolo, Olandese. Ulteriori lingue sono a richiesta. La selezione avviene mediante i tasti di + e –
programma.
9.10 Pressione Acqua
In questo menù è possibile leggere la pressione dell'acqua se è stato installato un trasduttore
di pressione. Se abilitato il relativo controllo al Par.97 ed impostato i valori di minima (par. 98)e massima
(par.99).
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 20 di36
10 Test Componenti Elettrici.
Premendo in contemporanea i tasti STOP e PROG+ (oppure SET e PROG+) fino ad apparire il menu TEST
COMPONENTI sarà possibile verificare il funzionamento dei componenti elettromeccanici Premendo SET si
entra nel sottomenu scorrendo con i tasti PROG+ e PROG-.
10.1 Motore Coclea
Premendo SET si aziona il motore coclea. Con il motore coclea viene azionato anche il
motore dei fumi.
10.2 Aspiratore Fumi
Premendo SET si aziona il motore aspiratore fumi. Durante il funzionamento ogni 5 secondi viene visualizzato
il valore di giri/minuto rilevato dall'encoder se presente. Nel test viene abilitato automaticamente anche il
sensore in aspirazione e se collegato visualizzerà il livello di portata aria misurato.
10.3 Ventilatore Ambiente
Premendo SET si aziona il ventilatore aria ambiente.
10.4 Accenditore
Premendo SET si aziona l’accenditore
10.5 Ventilatore Canalizzato Opzionale
Premendo SET si aziona il ventilatore canalizzato opzionale
10.6 Uscita GSM
Premendo SET si aziona il relè di comando GSM
10.7 Uscita 2
Premendo SET si aziona il relè uscita ausiliaria 2 (OPZIONALE)
10.8 Uscita 3
Premendo SET si aziona il relè uscita ausiliaria 3 (OPZIONALE)
10.9 Temperature Sonde
Vengono visualizzate le temperature delle sonde Ambiente (Ta), Fumi (Tf), sonda ausiliaria pompa acqua (Th)
e compensazione interna scheda (Tj).
10.10 Situazione Ingressi
Viene visualizzata la situazione degli ingressi digitale con una lettera A (aperto) o C (chiuso). Gli ingressi sono
GSM (Ig), cronotermostato (Ic) e Pressostato (Ip).
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 21 di36
10.11 Ore Lavorate.
Vengono visualizzate le ore totali di lavoro della stufa e parziali (azzerabili) da ultima
assistenza.
Per azzerare il valore parziale, ore da ultima assistenza, premere i tasti TEMP+ e TEMP- per circa 5 secondi
fino al segnale sonoro ed all’azzeramento delle ore da ultima assistenza.
10.12 Visualizzazione velocità componenti e fase ciclo.
In tale maschera vengono visualizzate le velocità della coclea, (Vc), Velocità aspiratore fumi (Vf), velocità
ventilatore aria ambiente (Va), programma impostato (Pi) e tempo ciclo in corso. Tale visualizzazione serve per
controllare il funzionamento dei vari componenti durante le varie fasi del funzionamento della stufa.
11 Funzioni da Pannello.
11.1 Carico Parametri da banca dati.
Premendo i tasti PROG+ e PROG- per circa 5 secondi si entra nel menu riservato di carico
parametri da banca dati. I parametri presenti sono quelli riportati nel paragrafo 15
[PARAMETRI DI SISTEMA]. Una volta selezionato i dati da caricare premere il tasto SET per eseguire
l'operazione. Al termine dell'operazione il il pannello uscirà automaticamente dal menu. Questa operazione
deve essere eseguita da personale qualificato poiché un errato carico dei parametri comporterà il
malfunzionamento della stufa.
11.2 Blocco Funzionamento tastiera.
Questa funzione viene utilizzata per bloccare il funzionamento della stufa da tastiera e
comandare la stessa solo mediante il telecomando. Viene attivata premendo per circa 20 secondi i tasti TEMPe PROG-. La visualizzazione di blocco tastiera attivato confermerà l’avvenuta operazione. Per sbloccare la
tastiera si procederà allo stesso modo.
12 Fasi Funzionamento
12.1 Fase Accensione
La fase di accensione inizia con la pressione del tasto ON/OFF per circa 2 secondi. Tale fase è indipendente dal
programma di riscaldamento impostato. Subito dopo il comando se la temperatura fumi è inferiore alla
temperatura al Par.36 inizia la fase di ventilazione,
diversamente la stufa entra nella fase di attesa durante la quale funziona il solo motore fumi. Solo quando la
temperatura scenderà sotto il Par.36 la fase di accensione potrà continuare.
12.2 Ventilazione in accensione
In questa fase la candeletta viene riscaldata in attesa del carico del pellets. I seguenti
componenti sono accesi per un tempo al Par.30 e Par.31. Tale fase e molto importante e deve essere impostata
per un tempo non inferiore ai 30”.
> Candeletta
> Motore fumi alla massima velocità
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 22 di36
12.3 Carico del pellets
Esaurita la ventilazione in accensione il carico del pellets procederà come impostato al
Par.52. Se precedentemente una accensione non era andata a buon fine l'accensione sarà in modalità
proporzionale anche se il Par.52 è 0.
Motore fumi alla velocità impostata al Par.47
Candeletta accesa
12.3.1 Precarica Par.52=0;
La coclea caricherà pellets in continuo per un tempo in secondi al Par.47. Se il
riscadamento precedente è terminato con la mancanza pellets il tempo di carico sarà superiore di un numero di
secondi al Par.57. Durante questa fase il motore fumi funzionerà alla velocità impostata al Par.55. Esaurito il
tempo di carico la stufa rimarrà in attesa della salita di temperatura per un tempo al Par.40 e Par.41.
12.3.2 Proporzionale Par.52=1;
La coclea caricherà pellets ad intermittenza ad una velocità al Par. 25 per un tempo al
Par.40 e Par.41. Se trascorso tale tempo la stufa non si è accesa il carico pellets si ferma e la stufa rimane in
attesa per un numero di periodi di tempo al Par. 39 di durata al Par. 40 e Par.41. Se durante la fase di carico
pellets la temperatura sale di un numero di gradi al Par.35 in un tempo di 1 minuto la fiamma è accesa e la stufa
passa alla fase di salita temperatura e stabilizzazione della fiamma. Un altro parametro coinvolto
nell'accensione è il par. 39. Dopo un primo ciclo di accensione con carico pellets è possibile eseguire altri cicli,
in attesa che la stufa si accenda, senza però il carico pellets. Impostando al par. 39 un numero maggiore di 1 si
potrà quindi, esaurito un primociclo di accensione con carico pellets, attendere ulteriore tempo l'arrivo della
fiamma.
12.4 Salita temperatura
Rilevata l'accensione la candeletta di accensione si spegnerà e la coclea di carico pellets,
indipendentemente dalla modalità di accensione, inizierà a funzionare alla velocità al Par.25. In questa fase
della durata impostata al par. 58 la stufa salirà di temperatura fino a portarsi alla temperatura di esercizio. Se il
Par.58 viene impostato a 0 la fase prenderà un tempo fisso di 6 minuti. Se entro il tempo di salita temperatura
fumi quest'ultima non raggiunge i gradi al Par.36 la stufa andrà in errore per mancata accensione. Esiste un
controllo che permette alla stufa in questa fase di passare velocemente alla fase di riscaldamento se la
temperatura fumi sale di un gradiente pari al valore impostato al par.49 nel tempo in secondi impostati al par.
50. Se tali valori sono impostati a 0 l'accensione veloce è disabilitata.
12.5 Fase Riscaldamento aria/canalizzato
Nella fase di riscaldamento la stufa funziona sulla base del programma di riscaldamento
impostato. Tale modalità è automatica e gestisce autonomamente:
Carico pellets in base al programma impostata
Velocità espulsione fumi
Velocità motore scambiatore aria ambiente
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 23 di36
Tale fase viene interrotta dopo ogni periodo di durata al Par.33 e Par.34 per eseguire la
pulizia del braciere. Tale periodo deve essere non inferiore ai 30 minuti. Durante il
riscaldamento la temperatura dei fumi viene monitorata e conformemente ai
Par.20,Par.21,Par.22,Par.23,Par.24 il carico pellets verrà corretto in base alle funzioni impostate. Nel caso in cui
la temperatura fumi superi il valore al Par.43 la potenza di carico passerà automaticamente al minimo per
abbassare la temperatura dei fumi. Se la temperatura scende sotto il valore al Par.44 per un periodo di 30
secondi la stufà andrà in errore per mancanza pellets e passerà in raffreddamento.
12.5.1 Modalità Stand-By
Se impostato un valore al par.64 diverso da 0 la stufa andrà in Stand-By se la temperatura
letta supera il valore impostato di un delta t impostato appunto al par.64.
12.5.2 Modalità regolazione par.53.
Tale parametro definisce la modalità di variazione della potenza della stufa nel caso in cui ci sia una variazione
manuale. Se impostato a 0 (default) la stufa varierà istantaneamente la potenza di lavoro. Se impostato a 1 la
variazione istantanea si avrà solo per lo scambiatore ambiente mentre motore dei fumi e carico pellets
passeranno al valore impostato in modo graduale e nel tempo indicato al par.112 nel caso di aumento o par. 113
nel caso di diminuzione.
12.6 Fase Pulizia Braciere
La fase di pulizia braciere dura un periodo di tempo al Par.31 e Par. 32.
Durante tale tempo:
* Motore espulsione dei fumi funziona alla massima velocità
* Carico Pellets alla velocità al Par.26
* Tutti gli altri componenti gestiti in modo automatico
Esaurito il tempo la stufa torna alla fase di riscaldamento
12.7 Fase Raffreddamento
La fase di raffreddamento può iniziare in seguito ad un comando manuale, automatico oppure in seguito ad un
allarme della stufa. Tale fase viene gestita automaticamente dalla scheda elettronica. Il motore espulsione fumi
funzionerà alla velocità impostata al Par.42 fino a portare la temperatura dei fumi secondo Par.36.
Successivamente il motore espulsione fumi funzionerà ancora per un tempo aggiuntivo al Par.37 e Par. 38.
Durante il tempo di sicurezza verrà monitorata la temperatura dei fumi e nel caso in cui ci sia una salita di
temperatura la scheda procederà ad un raffreddamento di sicurezza.
12.8 Fase Stand-By
In questa fase la stufa è spenta per effetto del controllo secondo par. 64. Avviene un controllo continuo della
temperatura letta in modo da riaccenderla se scende sotto l'impostato di un delta t impostabile al par. 82.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 24 di36
12.9 Motore scambiatore aria ambiente/Canalizzato
Il motore dello scambiatore aria e canalizzato funzionano autonomamente e si accenderanno e spegneranno in
base alla temperatura dei fumi al Par.27 e Per.28. Lo scambiatore ambiente varierà poi la velocità in base alle
impostazioni di temperatura e potenza selezionate. Lo scambiatore canalizzato ha una impostazione fissa
modificabile da menu utente da 0, spento, a 5 massima velocità.
12.10 Sicurezze
Durante tutte le fasi le sicurezze sono attive ed in grado di correggere il funzionamento della stufa
indipendentemente dal programma di riscaldamento impostato.
13 Funzioni Speciali Scheda
13.2 IDRO PLUS Par. 67,68,69,70,71
Questa funzione permette di gestire il funzionamento di una caldaia.
Le impostazioni IDRO PLUS sono le seguenti:
• Sarà possibile all'utente solo impostare la temperatura dell'acqua normalmente da
pannello.
• La temperatura massima dell'acqua sarà impostabile al parametro 66. 5 gradi prima del limite impostato
la stufa inizierà a modulare in potenza limitando il riscaldamento. Se la temperatura supera il limite
impostato la stufa andrà in raffreddamento con errore codice 04 Temp. Acqua.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 25 di36
• La potenza fissa di lavoro è impostabile al parametro 67. Impostando il PR67 a 0 la
potenza sarà impostabile manualmente.
• Il limite massimo di impostazione della temperatura è impostabile al parametro 68
Il delta T di modulazione in potenza per sicurezza, prima della temperatura massima
dell'acqua è impostabile al parametro 69.
13.3 Modalità Lavoro Caldaia impianto idraulico.
Impostando il par. 70 ad 0,1,2,3.... e funzione IDRO PLUS ad 1 la stufa lavora in modalità
diverse come sotto descritto.
13.3.1 Modalità Configurazione 0
La pompa P1 si attiva per funzione antigelo se la temperatura della sonda è inferiore a PR76 “Temperatura
La scheda lavorerà sulla base della temperatura in caldaia sonda S1.
Antigelo TH18”.
Riscaldamento: La pompa si attiva sopra al valore PR74 “Temperatura Sanitario 1 TH20”. Ai fini della sicurezza se
la temperatura supera il valore PR75 “Temperatura Sanitario 2 TH21” la pompa è attiva.
Ricircolo: In richiesta di acqua sanitaria se la temperatura in caldaia supera il valore PR73 “Temperatura
la temperatura dell'acqua in caldaia supera il valore PR74 “Temperatura Sanitario 1 TH20”
l'uscita di controllo della valvola è ON. Se la temperatura dell'acqua in caldaia supera il valore PR75
“Temperatura Sanitario 2 TH21” l'uscita di controllo della valvola è OFF direzionando l'acqua riscaldata verso
l'impianto di riscaldamento.
Attivazione Pompa TH19” o
Esempio di controllo Modalità 0:
PR76
PR73
PR74
PR75
Temperatura Antigelo TH 18
Temperatura Attivazione Pompa TH 129
Temperatura Sanitario 1 TH 20
Temperatura Sanitario 2 TH 21
5°C
40°C
30°C
70°C
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 26 di36
Temperatura acqua
S1
T < 5°C
Flussostato
FL
Modalità
5°C_ T < 30°C
30°C _ T < 40°C
40°C _ T < 70°C
Aperto
Chiuso
Inverno
Estate
T_70°C
Valvola Impianto
EV1
Impianto (OFF)
Pompa
P1
ON
Impianto (OFF)
OFF
Ricircolo (ON)
ON
Impianto (OFF)
ON
OFF
ON
ON
13.3.2 Modalità Configurazione 1 e 10
Riscaldamento: La pompa P1 si attiva per funzione antigelo se la temperatura della sonda è inferiore a PR76
“Temperatura Antigelo TH18”. La scheda lavorerà sulla base della temperatura in caldaia sonda S1, in modo da non
superare il PR79 “Temperatura Massima Impianto”. Se la temperatura S1 supera il PR75 “Temperatura Sanitario 2 TH21”
la pompa P1 è sempre attiva.
Ricircolo: In richiesta di acqua sanitaria se la temperatura in caldaia supera il valore PR73 “Temperatura
la temperatura dell'acqua in caldaia supera il valore PR74 “Temperatura Sanitario 1 TH20”
l'uscita di controllo della valvola è ON. Se la temperatura dell'acqua in caldaia supera il valore PR75
“Temperatura Sanitario 2 TH21” l'uscita di controllo della valvola è OFF direzionando l'acqua riscaldata verso
l'impianto di riscaldamento.
Attivazione Pompa TH19” o
Esempio di controllo Modalità 1:
PR76
PR73
PR74
PR75
Temperatura Antigelo TH 18
Temperatura Attivazione Pompa TH 19
Temperatura Sanitario 1 TH 20
Temperatura Sanitario 2 TH 21
5°C
40°C
30°C
70°C
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 27 di36
Temperatura acqua
S1
T < 5°C
5°C_ T < 30°C
30°C _ T < 40°C
40°C _ T < 70°C
Flussostato
FL
Aperto
Chiuso
Modalità
Inverno
Estate
T_70°C
Pompa P2
REL 1
OFF
OFF
ON
OFF
ON
OFF
ON
OFF
OFF
ON
OFF
OFF
ON
La modalità 10 differisce dalla 0 per la presenza del preriscaldo. La caldaia manterrà in
temperatura l'accumulo d'acqua.
13.3.3 Modalità Configurazione 2
La scheda lavorerà sulla base della temperatura esterna accumulo/puffer S2. La scheda
controllerà inoltre la temperatura in caldaia S1 in modo da non superare il PR79 “Temperatura Massima Impianto”.
La pompa si attiva per funzione antigelo se la temperatura della sonda è inferiore a PR76 “Temperatura Antigelo
TH18”.
Riscaldamento: La pompa si attiva se la temperatura S1 supera PR74 “Temperatura Sanitario 1 TH20” e la
temperatura acqua boiler S2 non supera il valore “Temperatura Impostata Accumulo TH58” e la differenza di
temperatura S1 ed S2 è maggiore di PR77 “Delta Temperatura sonda Caldaia Boiler TH57”. La pompa è attiva anche se
la temperatura in caldaia sonda S1 supera il PR73 “Temperatura Attivazione Pompa TH19”.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 28 di36
Sanitario: L'uscita di controllo della valvola è ON, verso il boiler, se la temperatura dell'acqua boiler S2 non
supera il valore “Temperatura Impostata Accumulo TH58” e la temperatura acqua in caldaia S1 supera il PR74
“Temperatura Sanitario 1 TH20”. Per ragioni di sicurezza se la temperatura acqua in caldaia S1 supera PR75
“Temperatura Sanitario 2 TH21” la valvola commuta in OFF verso l'impianto.
Esempio di controllo Modalità 2:
PR76
Temperatura Antigelo TH 18
PR73
Temperatura Attivazione Pompa TH 19
PR74
Temperatura Sanitario 1 TH 20
PR75
Temperatura Sanitario 2 TH 21
PR77
Delta T S1-S2 TH 57
Temperatura Impostata Accumulo TH 58
Temperatura Caldaia
S1
T < 5°C
Temperatura
Puffer S2
Modalità
5°C
65°C
50°C
70°C
5°C
55°C
Differenziale
S1-S2
5°C< T < 50°C
< 5°C
50°C< T < 65°C
50°C< T < 65°C
T < 55°C
T > 55°C
Inverno
Estate
T < 55°C
65°C< T < 70°C
T > 55°C
T > 70°C
Pompa
P1
ON
OFF
OFF
OFF
OFF
> 5°C
ON
ON
< 5°C
OFF
OFF
> 5°C
> 5°C
< 5°C
OFF
ON
OFF
OFF
ON
OFF
> 5°C
ON
ON
Inverno
Estate
Estate
Valvola Impianto
EV1
OFF
< 5°C
> 5°C
OFF
ON
OFF
ON
OFF
OFF
ON
ON
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 29 di36
13.3.4 Modalità Configurazione 3
La scheda lavorerà sulla base della temperatura esterna accumulo/puffer S2. La scheda
controllerà inoltre la temperatura in caldaia S1 in modo da non superare il PR79 “Temperatura Massima Impianto”.
La pompa si attiva per funzione antigelo se la temperatura della sonda è inferiore a PR76 “Temperatura Antigelo
TH18”.
Riscaldamento: La pompa si attiva se la temperatura S1 supera i PR73 “Temperatura
Attivazione Pompa TH19” e la differenza di temperatura S1 e S2 è minore di PR77 “Delta Temperatura sonda Caldaia
Boiler TH57” o la temperatura ha raggiunto il valore “Temperatura Impostata Accumulo TH58”.
Sanitario: L'uscita di controllo della valvola è ON, verso il boiler, se la temperatura S1 supera il PR74
“Temperatura Sanitario 1 TH20” e la differenza di temperatura S1 e S2 è maggiore di PR77 “Delta Temperatura sonda
Caldaia Boiler TH57”. Per ragioni di sicurezza se la temperatura acqua in caldaia S1 supera PR75 “Temperatura
Sanitario 2 TH21” la valvola commuta in OFF verso l'impianto.
Esempio di controllo Modalità 3:
PR76
Temperatura Antigelo TH 18
PR73
Temperatura Attivazione Pompa TH 19
PR74
Temperatura Sanitario 1 TH 20
PR75
Temperatura Sanitario 2 TH 21
PR77
Delta T S1-S2 TH 57
Temperatura Impostata Accumulo TH 58
5°C
65°C
50°C
70°C
5°C
55°C
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 30 di36
Temperatura Caldaia
S1
T < 5°C
5°C< T < 50°C
Temperatura
Puffer S2
Modalità
Differenziale
S1-S2
T < 55°C
50°C< T < 65°C
T > 55°C
Inverno
Estate
T < 55°C
65°C< T < 70°C
T > 55°C
Inverno
Estate
Estate
< 5°C
> 5°C
< 5°C
> 5°C
> 5°C
< 5°C
> 5°C
< 5°C
> 5°C
T > 70°C
Pompa P2
REL 1
OFF
OFF
OFF
ON
OFF
OFF
ON
OFF
ON
OFF
OFF
ON
OFF
Pompa
P1
ON
OFF
OFF
OFF
OFF
OFF
OFF
OFF
OFF
ON
OFF
OFF
ON
13.3.5 Modalità Configurazione 4
Carica Puffer: Se la temperatura S1 è maggiore del PR73 “Temperatura Attivazione Pompa
TH19”, il sistema riscalda l'acqua del puffer se c'è una differenza di temperatura S1 e S2 (PR77“Delta Temperatura
sonda Caldaia Boiler TH57”). Per ragioni di sicurezza se la temperatura acqua in caldaia S1 supera PR75
“Temperatura Sanitario 2 TH21” la pompa viene attivata.
Esempio di controllo Modalità 4:
PR73
Temperatura Attivazione Pompa TH 19
PR75
Temperatura Sanitario 2 RH 21
PR77
Delta T S1-S2 TH 57
40°C
70°C
5°C
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 31 di36
Temperatura Caldaia S1
Differenziale
S1-S2
T < 5°C
T < 40°C
T > 40°C
T > 70°C
Pompa
P1
ON
OFF
< 5°C
> 5°C
OFF
ON
ON
13.3.6 Modalità Configurazione 5
Riscaldamento: La pompa si attiva se la temperatura S1 supera i PR73 “Temperatura
Attivazione Pompa TH19”. La pompa si attiva per funzione antigelo se la temperatura della sonda è inferiore a
PR76 “Temperatura Antigelo TH18”. Per ragioni di sicurezza se la temperatura acqua in caldaia S1 supera PR75
“Temperatura Sanitario 2 TH21” la pompa viene attivata.Sanitario: Se c'è una richiesta di acqua sanitaria, il sistema
blocca la pompa.
Esempio di controllo Modalità 5:
PR76
PR73
PR75
Temperatura Antigelo TH 18
Temperatura Attivazione Pompa TH 19
Temperatura Sanitario 2 TH 21
Temperatura Caldaia S1
T < 5°C
Modalità
Flussostato
5°C < T < 40°C
5°C
40°C
70°C
Pompa P1
ON
OFF
Estate
Inverno
OFF
Chiuso
OFF
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 32 di36
40°C < T < 70°C
T >70°C
Inverno
Aperto
ON
ON
DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ
2004/108/CE
89/336/CEE
2002/95/CEE
Costruttore
:
Fire &Flame
Indirizzo
:
Via Crema, 33 90010 Villarosa (En)
Prodotto
:
Scheda Caldaia per Combustibile a Biomassa
Nr. di serie
:
Norme applicate:
CEI EN 61000-6-3 2002-10
CEI EN 61000-6-1 2002-10
Con la presente si dichiara che il prodotto specificato risulta conforme alla direttiva CEE 89/336 e 2004/108 secondo le
norme applicate. La presente dichiarazione non può essere estesa all'apparecchiatura completa ed ai componenti
collegati.
Si dichiara inoltre che dal 1° Luglio 2007 il prodotto in oggetto è conforme alla direttiva ROHS e quindi non conterrà
concentrazioni in quantità superiori alle massime consentite dalla direttiva stesso. Il prodotto dovrà essere trattato come da
gestione RAEE poiché contenente componenti che richiedono una gestione separata in fase di smaltimento
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 33 di36
NUMERO UNICO 199 203 052
CERTIFICATO DI GARANZIA
Cliente
Rivenditore
Indirizzo
N°
Data Prima Accensione
CAP
Modello
Matricola
Temp. fumi
Temp. Aria
Firma del CAT
Provincia
C/F :
Documento fiscale d’acquisto del prodotto
ricev. fisc.
Data di installazione
Nome CAT autorizzato che a eseguito la prima accensione
Località
fatt.
Data di acquisto
E presente la dichiarazione di conformità
Scontr. Fiscalre
O2
CO
N°
Ecc. d’aria
CO2
Qs
Rendimento
Delta T
CO
Tiraggio Pa
Questo certificato deve essere spedito allegando una copia del documento fiscale d’acquisto.
La garanzia a validità soltanto se corredata da documento Fiscale. Vi consigliamo quinti di spillare il Documento Fiscale che il rivenditore vi ha consegnato e di
allegarla al certificato di garanzia.
NORME DI GARANZIA
DURATA
, La Fire & Flame in presenza di vizi o difetti per i quali ne venga accertata la responsabilità in capo alla casa produttrice, garantisce tutti i prodotti a pellet /gas per
anni 4(Quattro), dalla data d’acquisto da parte del Cliente finale (di seguito Cliente), che viene comprovata da un documento fiscale rilasciato dal rivenditore
autorizzato.
La garanzia non copre il diritto di intervento, che il cliente è tenuto a pagare al Centro di Assistenza Autorizzato.
PREMESSE di GARANZIA
La garanzia di anni 4(Quattro), copre solo il prodotto da difetti di fabbricazione e per nessun motivo è estesa all’impianto o ad altri apparecchi collegati ad esso. La
durata della garanzia è valida per Quattro anni(solo per prodotti a pellet/gas) solo se:
- viene eseguita la prima accensione o collaudo da nostro Centro di Assistenza Autorizzato entro e non oltre Sei Mesi dall’acquisto.
- se viene eseguito ogni 1500 ore o al massimo ogni 12 mesi la manutenzione dal CAT di zona
- se l’installazione è conforme alle norme vigenti.
- se il cliente ha onerato tutti i pagamenti nei confronti della casa madre, del rivenditore e del centro di assistenza, in assenza decadrà ogni garanzia.
In assenza dei suddetti punti la garanzia avrà durata di 12 mesi (al Massimo) dalla data di acquisto comprovato da un documento fiscale ( sono solo ammessi :
Scontrino Fiscale, Ricevuta Fiscale e Fattura), che dovrà essere esibito insieme al presente documento all’attimo dell’intervento del Tecnico, in assenza del suddetto,
l’intervento sarà a completo carico del cliente.
VALIDITA’
Per garanzia si intende la sostituzione gratuita delle parti di ricambio che risultino difettose all’origine per vizi di fabbrica,ad esclusione delle ipotesi anomalie al
paragrafo “ LIMITAZIONE DI RESPONSABILITA’ ”.
La garanzia è riconosciuta al Cliente per prodotti venduti e installati sul territorio Italiano. Per quanto concerne le attività di carattere industriale e
professionale la Fire & Flame declina ogni responsabilità per l’eventuale inidoneità dell’apparecchio in dipendenza delle sue caratteristiche e delle finalità cui
dovrebbe essere proposto.
Il diritto alla garanzia sarà comprovato dal certificato originale e da documento fiscale.
La presente garanzia commerciale offerta da Fire & Flame lascia impregiudicati i diritti del consumatore previsti dal D.Lgs 2 Febbraio 2002 nr.2,emesso in
attuazione della Direttiva Europea 99/44/CE.
RESPONSABILITA’ DELLA DITTA K Fire & Flame
Durante il periodo di garanzia ,la Fire & Flame si impegna a correggere la difettosità causata da vizi di fabbrica, senza alcuna spesa per il Cliente salvo il diritto di
intervento che il Cliente dovrà al nostro Centro di Assistenza Autorizzato.
Se il cliente non vorrà corrispondere il Diritto di Intervento, dovrà portare il prodotto a sue spese direttamente per la riparazione presso i laboratori del CAT più vicino
a lui.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 34 di36
LIMITAZIONE DI RESPONSABILITA’
La difettosità non è imputabile alla Fire & Flame, nel caso venga riscontrato dal personale Tecnico del CAT che a causarla sono intervenute condizioni esterne al
funzionamento del prodotto.
Sono altresì esclusi dalla garanzia,gli interventi effettuati per la sostituzione di componenti soggetti ad usura e/o asportabili, a meno che la loro rottura e/o il loro
malfunzionamento non siano riconducibili a difetti di origine.
Ancora,sono esclusi dalla garanzia gli interventi effettuati da soggetti non aventi preparazione Tecnica specifica,e comunque estranei alla rete dei CAT autorizzati.
Resta inteso che Fire & Flame, declina ogni responsabilità per danni a cose, persone o animali causati da un installazione da personale non qualificato o che non
rispettino le norme vigenti in materia.
Interventi Fuori Garanzia
Non sono coperti dalla garanzia tutte le parti di normale usura come :
Guarnizioni
Candela di accensione
Vaso d’espansione
Vetri
Lampadine
Cromature
Refrattari di qualsiasi materiale e forma
Braciere
Manutenzione ordinarie e straordinari ecc., le parti che dovessero risultare difettose a causa di negligenza o trascuratezza nell’uso (mancata osservazione
delle istruzioni per il funzionamento dell’apparecchio),di errata installazione o manutenzione, di manutenzione operata da personale non autorizzato,di
danni da trasporto, ovvero di circostanze che , comunque, non possono farsi risalire a difetti di fabbricazione dell’apparecchio.
-
REGOLE E COMPETENZE PER GLI INTERVENTI DI RIPARAZIONE
VALIDITA’ DELLA GARANZIA
Perché la garanzia sia valida ed operante, il Cliente deve mostrare il presente certificato di garanzia corredato ad un documento fiscale ( in assenza di detti
documenti il prodotto non sarà coperto da garanzia) .
Dopo l’installazione dovrà chiamare il CAT di zona e fare eseguire la prima accensione e collaudo dell’apparecchio entro sei mesi, (il suddetto collaudo e a
carico del Cliente) pena la decadenza della garanzia.
Dovrà fare eseguire almeno una volta all’ anno la manutenzione/pulizia dell’apparecchio dal CAT di zona (il suddetto intervento è a carico del Cliente) pena
la decadenza della garanzia.
Dovrà aver onerato in precedenza tutti i pagamenti nei confronti del costruttore, del rivenditore e nei confronti del centro di assistenza, in assenza dei
suddetti decadrà ogni garanzia.
COMPETENZE DEL CENTRO DI ASSISTENZA TECNICA
Importante : gli interventi di assistenza dovranno essere eseguiti da CAT, in totale sicurezza, secondo le vigenti disposizioni di legge in materia. Qualora il tecnico
ravvivi il difetto di quanto prescritto dalle norme di legge vigenti in materia di sicurezza, potrà legittimamente rifiutare l’esecuzione dell’intervento richiesto,
addebitando al Cliente il corrispettivo dell’uscita.
1. Il tecnico ha il compito di ripristinare esclusivamente la conformità del prodotto in base a quanto previsto dalle condizioni di garanzia.
2. Il CAT è solo soggetto competente a stabilire la corretta funzionalità del prodotto e valutare la sua eventuale irreparabilità. In detta seconda ipotesi,la
sostituzione potrà venire effettuata solo a seguito di assenso scritto dalla casa produttrice.
3. Il tecnico evaderà le richieste d’intervento per riparazione in garanzia con prontezza, compatibilmente con le esigenze di carattere organizzativo. In ogni
caso, il produttore non potrà però rispondere di disagi dipendenti da eventuali ritardi nell’esecuzione dell’intervento.
LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA’
( interventi a pagamento non coperti da garanzia )
Ai soli fini esplicativi e senza pretesa di esaustività , sono esclusi dalla garanzia gli interventi richiesti dal Cliente:
In mancanza del documento fiscale che attesti la data di acquisto.
In mancanza della prima accensione fatta entro i primi sei mesi dalla data di acquisto.
Interventi dove è previsto modifiche di taratura del prodotto dovuto ad un cambio di pellet .
Interventi dove risulta un’ anomalia causata da agenti atmosferici, calamità naturali, o anomalie esterne al prodotto.
Per difetti cagionati da corpi estranei ( metalli insieme al combustibile, combustibile non idoneo, ecc…)
Per i quali non sia stato riscontrato anomalia come denunciato dal Cliente.
Per impianti elettrici non idonei e non corrispondenti alle norme vigenti
Per assenza di presa di terra.
Nei quali si riscontra negligenza,incuria,manomissione,rotture accidentali, danneggiamento nel trasporto, così come uso e manutenzione impropri da parte
del cliente.
Nel caso risulti un’ errata installazione o non corrispondenti alle norme vigenti.
Nel caso in cui il cliente non abbia fatto eseguire le dovute manutenzione da CAT di zona.
Una volta scaduto il periodo di garanzia previsto da contratto, le spese per eventuali interventi di riparazione dovranno essere sostenute dal Cliente. In questo
caso, il Cliente potrà rivolgersi alla rete dei CAT, dai quali potrà ottenere, oltre ad una elevata prestazione professionale,ricambi originali,testati e garantiti.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 35 di36
NUMERO UNICO PER L’ASSISTENZA
199 203 052
La Fire & Flame è una società che sviluppa prodotti per riscaldamento ad alta tecnologia .
Produciamo stufe e caldaie a pellet con componenti di alta qualità ed elettronica di ultima generazione con sistema Eko Hight-Tech in grado di gestire in modo
autonomo l’apparecchio dandone la massima sicurezza e riducendo al minimo il consumo e l’inquinamento .
Il nostro obiettivo è di offrire nel tempo prodotti di qualità sempre superiore nel rispetto dell’ambiente, per far ciò , investiamo il 20% degli utili nella ricerca e nello
sviluppo.
L’aumento del costo dei combustibili fossili, come petrolio e gas, ne rende l’approvvigionamento sempre più incerto e così le fonti energetiche rinnovabili come pellet
di legno, prosperano sul mercato.
In un’ottica di miglioramento, l’azienda collabora quotidianamente con operatori esperti, dedicando risorse alla ricerca e sviluppo.
L’applicazione coerente delle idee creative fornisce la base per tecnologie innovative e per migliorare i prodotti esistenti.
Fire&Flame - Via Crema,
33 – 94010 Villarosa - Enna (Italy)
Tel. +39 0935/1865229 – Fax : 0422/1865234 - [email protected]
36
www.fireeflame.it
Pagina 36 di36
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

biologia

5 Carte patty28

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

creare flashcard