caricato da luca.lucchini

Arch It Biol 2019.en.it

annuncio pubblicitario
Archives Italiennes de Biologie, 157: 14-22, 2019. DOI 10,12,871 mila / 00039829201912
disturbi posturali prodotte da arredi scolastici
su una popolazione di una scuola media
RAUL GUELFI 1, MASSIMO CONTI 2, SERGIO ZANFRINI 1, MARCELLO BRUNELLI 1,2,
GIOVANNA TRAINA 3
1
CRISAF, Centro di Ricerca Interuniversitario sull'Anatomia Funzionale, Neurofisiologia e Patologia delle postura, statica e
dinamica del Corpo Umano, Dipartimento di Fisiopatologia,
Medicina Sperimentale e Salute Pubblica, Siena, Italia;
2 Dipartimento di Biologia, Università di Pisa, Pisa, Italia;
3 Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, Università degli Studi di Perugia, Perugia, Italia.
ASTRATTO
Negli ultimi anni le persone che soffrono di mal di schiena è notevolmente aumentato. Questo ci ha portato a focalizzare la nostra attenzione sulla adeguatezza del
arredi scolastici per il corretto sviluppo della postura adulto.
La postura in piedi di 67 studenti della scuola media è stata analizzata all'inizio e al termine di due anni scolastici consecutivi utilizzando
una pedana stabilometrica. A partire dal secondo anno, circa la metà degli studenti sono stati forniti con i mobili disegnati seguente
norma europea (UNI EN 1729: 2006), mentre l'altra metà ha mantenuto quella tradizionale. Lo scopo principale di questa ricerca è stato
quello di verificare mediante analisi posturometrico gli effetti sui parametri posturali l'uso di mobili tradizionali rispetto ai mobili secondo la
norma UNI EN 1729: 2006.
Abbiamo osservato che la prolungata posizione seduta a scuola cambia alcune variabili posturometrico di scolari. Dal momento che nessuna
differenza è stata trovata tra i due gruppi, la validità delle norme europee è messo in discussione. Il presente studio ha permesso di individuare
quattro parametri antropometrici che dovrebbero essere considerati per elaborare un nuovo modello di mobili regolabile. Regolando ogni anno
l'arredamento di ogni studente, sarebbe possibile evitare (almeno a scuola) l'adozione di posizioni posturali sbagliate che potrebbe essere
responsabile di mal di schiena e altri disturbi muscoloscheletrici comuni.
parole
mobili Postura • Scolari • Scuola • posturometrico e pedana stabilometrica • parametri antropometrici
introduzione
Negli ultimi anni il numero di persone che soffrono di mal di
schiena è notevolmente aumentato. Allo stesso tempo, l'età
media di insorgenza di questa condizione è diminuito
notevolmente, che colpisce anche i bambini fino a 10 anni
(Watson et al, 2003;.. Parcells et al, 1999). Tali evidenze hanno
aperto la domanda circa le vere cause di una condizione che nel
tempo potrebbe svilupparsi in disabilità permanenti con le note
costi economici e sociali associati (Harreby et al., 1999). In
realtà, muscolo-scheletrico
disturbi come il mal di schiena sono tra le patologie più comuni
nel mondo, prevalentemente di età compresa tra 30 e 50 anni,
proprio quando le persone sono più produttivi (Baharampour et
al., 2013). Un fattore che è comune a tutti gli individui che
soffrono è l'adozione di abitudini posturali sbagliate durante la
vita e, in particolare, all'età di 8-10 anni (Kapandji, 1996). A
questa età, i giovani trascorrono la maggior parte del loro tempo
seduti, sia in classe oa casa. Quindi ci siamo concentrati sulla
adeguatezza delle arredi scolastici per il corretto sviluppo della
postura adulto.
Autore corrispondente: Giovanna Traina, Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, Università degli Studi di Perugia, via San Costanzo, 06126 Perugia, Italia - Tel: +39
075 5.857.977 - Fax: +39 075 5.857.904 - E-mail: [email protected]
15
DISTURBO posturale SCOLARI
Postura è definita come la posizione del corpo nello spazio, come
Recentemente, l'Unione europea ha riconosciuto questo
pure la relazione spaziale tra le parti del corpo, sia in condizioni
problema e ha emesso una norma che riguarda i nuovi
statiche che dinamiche. fattori biochimici, neurofisiologici,
standard di valutazione posturale per mobili scuola (UNI EN
psicologici, emotivi e relazionali anche concorrono alla sua
1729: 2006). In particolare, tali norme stabiliscono una serie di
manutenzione. controllo posturale è influenzato dall'attività di
regolazioni ergonomicamente orientati nella mobili tra cui: a)
molte strutture neurali che regolano il tono muscolare e la
inclinazione schienale; b) la normalizzazione della seduta
contrazione (Kandel et al., 2000). input propriocettivi da muscoli e
spazio; c) regolazione di scrivania e altezza del sedile,
le articolazioni sono fondamentali per questa regolazione
aumentando passi di 5 cm (fino a 8); d) la posizione del
complessa e anche lo stomatognatica e il sistema visivo sono noti
bracciolo e dello schienale (Comitato CEN-europeo di
per svolgere un ruolo in esso (Baldini et al., 2013). V'è un
normalizzazione UNI EN 1729:. 2006/2012). Saarni e coll.
crescente interesse in tutto il mondo per quanto riguarda la salute
(2009) in Finlandia ha osservato, tuttavia, che anche l'utilizzo di
dei giovani in ambito scolastico, in particolare per quanto riguarda
postazioni di lavoro ergonomiche della scuola in genere non
la postura (Saarni et al, 2007a, b;.. Limon et al, 2004;. Straker et
migliora i sintomi muscoloscheletrici nei bambini,
al, 2002, Knight e Noyes, 1999; Yeats, 1997). Diversi ricercatori
contraddicendo in parte alcuni risultati precedenti (Koskelo et
hanno osservato una mancata corrispondenza tra i dati
al., 2007).
antropometrici di scolari e le caratteristiche dei banchi e sedie
esistenti (Parcells et al, 1999;.. Castellucci et al, 2010;.
Panagiotopoulou et al, 2004). Le scuole, infatti, sono in gran
Il nostro scopo era quello di verificare, mediante un'analisi
parte dotate di arredi in legno di disagio che non è regolabile in
posturometrico, se le correzioni introdotte dalla norma UNI EN
base ai singoli parametri. Questo potrebbe creare una serie di
1729 in mobili tradizionali potrebbero essere sufficienti a
problemi posturali e fisiologici per gli utenti. Se il sedile è troppo
compensare le posizioni posturali sbagliate assunte dai bambini
alto i piedi non poggiano sul pavimento, producendo instabilità
a scuola. Questo è particolarmente importante nelle scuole
posturale e una compressione sulla parte inferiore della coscia
elementari e medie dove i mobili è in genere troppo grande per
che porta ad un rallentamento della circolazione del sangue a
lo studente. Per fare questo, abbiamo confrontato due
quella zona. Problemi simili sono indotte se il sedile è troppo
popolazioni di scolari utilizzando ordinaria o UNI EN 1729: 2006
profonda, con il bordo del sedile facendo pressione sul cavo
mobili misurando la loro normale posizione eretta, all'inizio e
popliteo. In ogni caso, individui tenderanno a scivolare in avanti
alla fine del periodo di scuola per due anni consecutivi, dal
impedendo la schiena per avere il supporto dello schienale e
momento che questo è influenzato da una seduta anomala
assumendo una postura crollata (parcells et al., 1999). Questo
postura. L'analisi è stata condotta con l'utilizzo di una
può anche influenzare la funzione respiratoria (Lin et al., 2006).
piattaforma di forza stabilometrica che misurava il loro centro in
D'altra parte, se il sedile è troppo basso individui possono mettere
movimento di pressione (COP) durante la postura in piedi (Dal
le gambe sotto il sedile e piegare in avanti perdere il sostegno
Zovo, 2010).
dello schienale, o allungano le gambe perdere il sostegno piedi.
Una troppo elevata scrivania induce iperestensione della colonna
lombodorsale, con la persona si estende per raggiungere il piano
del tavolo con i suoi avambracci; mentre se la scrivania è ancora
troppo bassa individui si piega in avanti con conseguente postura
crollata e l'iperflessione della colonna cervico con un
appiattimento della lordosi cervicale che porta alla tensione del
Materiali e metodi
stabilometrica Lizard® e la piattaforma posturometrico
collo. Inoltre, la posizione seduta potrebbe anche influire sulle
prestazioni della scuola,
Stabilometria è una questione dibattuta mancano criteri di
standardizzazione (Scoppa et al., 2013). Eppure, è abbastanza
affidabile per consentire una valutazione quantitativa della postura
rispetto ai metodi di osservazione o di self-report impiegati da molti
ricercatori (Troussier, 1999; Chung e Wong, 2007; Wingrat e Exner,
2005; Murphy et al., 2002). La lucertola ® piattaforma (Lizard Srl,
Perugia, Italia) si compone di due emi-board che permettono una
valutazione del COP rispetto a quella del piede destro e sinistro. Il
16
R. GUELFI ET AL.
due emi-tavole vengono posti sul pavimento per mezzo di tre piccoli
Questi sono tutti valori che esprimono la stabilità del sistema
piedi ciascuno comprendente una cella di carico. Quando viene
posturale e l'efficacia nel mantenere la COP vicino alla sua
applicata pressione, una sfera d'acciaio trasmette ceppo alla
posizione di equilibrio.
estensimetro nella cella di carico che incorpora una resistenza che
cambia la sua capacità elettrica con deformazione. Poiché la corrente di
procedura di registrazione
alimentazione è ben noto, è facile valutare i carichi applicati su ogni
Soggetti dovuto passo nudi sulla piattaforma, allineando ogni
cella misurando le variazioni di corrente in uscita da esso. Il segnale
viene poi amplificato ed elaborato da un microprocessore.
Campionamenti sono realizzati con una frequenza 10 Hz.
piede con i riferimenti raffigurati sulle piastre, in modo da
posizionarli nel modo più preciso e ripetibile: il secondo dito e la
parte mediana del tallone dovevano essere posizionati sopra la
linea di riferimento centrale, mentre la proiezione di peroneo
La piattaforma software calcola i dati posturometrico sulla base
delle misure dei carichi su ciascuna cella. Il carico peso ideale
è simmetrico: 50 ± 2% sul piede destro e 50 ± 2% a sinistra, o
16,6 ± 2% su ogni dei tre punti di appoggio di ogni singolo
piede (testa del primo metatarso, testa del quinto metatarso,
calcagno) (Kapandji, 1996). Questo ideale è considerato il
punto (0, 0) del COP in ogni soggetto. Tuttavia, la posizione in
piedi umana non è uno statico. Il corpo normalmente oscilla e il
COP sposta di conseguenza. La piattaforma software elabora
malleolo doveva cadere sulla linea laterale. La distanza tra le
piastre era la stessa per tutti i soggetti: le due piastre erano in
contatto posteriormente, divergendo ad un angolo di 30 °. Sono
stati invitati a stare ancora in posizione eretta con le braccia
distese lungo il corpo, guardando in orizzontale ad un bersaglio
sulla parete di fronte a loro e mantenere l'arcata dentale aperta. Il
target visivo era a una distanza di 3 metri dalla piattaforma. La
durata dell'esame è stato fissato a 51,2 s per impostazione
predefinita.
le posizioni assunte dalla COP durante il tempo in un sistema
di coordinate cartesiano a 2 dimensioni (Figura 1). I seguenti
parametri sono stati considerati nella nostra analisi.
Soggetti e protocollo sperimentale
Abbiamo analizzato un campione di convenienza di 67 studenti tra
gli 11 ei 12 anni provenienti da una scuola media (quattro classi) in
provincia di La Spezia (Italia) per valutare le cinque variabili
posturometrico sopra descritte (BX, DA, A, V, S2V ). Su ogni
soggetto abbiamo effettuato quattro esami successivi effettuati dal
lucertola ® piattaforma con i seguenti tempi: all'inizio del primo anno
scolastico, alla fine di esso, all'inizio del secondo anno e al termine
di essa. La scelta della dimensione del campione è coerente con le
precedenti ricerche nel campo (Saarni et al, 2007a;.. Straker et al,
2002;. Saarni et al, 2009). I soggetti con maggiori disturbi
scheletrici e menomazioni muscolari sono stati esclusi (livello lieve
di scoliosi non è stato considerato un caso del genere). Lo scopo
della ricerca è stato quello di determinare se ci fossero
Fig. 1. - Lizard Software.
Baricentro in asse x (BX). È il valore medio, misurato in
millimetri, degli spostamenti laterali del COP. Esso rappresenta
la simmetria tono posturale.
Baricentro sull'asse y (BY). È il valore medio in mm dei
movimenti avanti-indietro del COP. Questi dati ci dice se il
soggetto mette più peso sui talloni o zampe anteriori.
Altri dati elaborati dal software piattaforma comprendono la
velocità media del COP (V), la sua varianza (S2V), e la
superficie interessata (A).
cambiamenti nei cinque variabili posturometrico che potrebbero
essere riconducibili all'uso dei mobili della scuola da parte degli
studenti e se questi cambiamenti potrebbero essere evitati con
l'adozione di banchi e sedie regolabili. Pertanto il campione è stato
suddiviso in due gruppi (due classi in ciascun gruppo), con soggetti
assegnati a caso ad entrambi i gruppi. Nel primo anno dello studio i
due gruppi hanno adottato l'arredamento standard della scuola.
abbiamo identificato
17
DISTURBO posturale SCOLARI
3 tipi di banchi tradizionali, la cui altezza è stata compresa
Analisi dei dati
tra 67 e 76 cm, e 3 tipi di sedie, altezza tra 38 e 46 cm,
profondità della sede tra 35 e 40 cm. Queste caratteristiche
Le statistiche descrittive sono espressi come media ± SD. Abbiamo
non erano regolabili.
tempo come entro soggetti e gruppo come fattori tra soggetti.
eseguito un misto fattoriale ANOVA per le cinque variabili, con il
Contrasti sono stati utilizzati per confronti multipli. differenze con p < 0,05
Nel secondo anno, il primo gruppo (36 soggetti) ha mantenuto il
sono stati considerati statisticamente significativi. Tutte le analisi
mobile classico (ST), mentre l'altro gruppo (31 soggetti) è stato
sono state eseguite utilizzando pacchetti statistici software SPSS,
fornito con i mobili disegnati seguendo le prescrizioni dell'UE (FIT).
versione 17 (IBM, SPSS Inc., Chicago, IL, USA).
Studenti del gruppo FIT sono stati assegnati un mobile su otto classi
di dimensioni a seconda della loro statura ed altezza popliteo. Le
caratteristiche che variano in ogni classe sono, tra gli altri, l'altezza
scrivania (400-820 mm), altezza della sedia (210-510 mm),
risultati
profondità della sede (270-460 mm) e larghezza (210-410 mm),
L'analisi di BX e BY, i due componenti spaziali del COP, ci
posizione del schienale e del bracciolo come stabilito dalla norma
ha permesso di sapere come i soggetti lontani erano dalla
UNI-EN 1729: 2006 (Knight e Noyes, 1999).
posizione ideale di equilibrio (BX = 0, DA = 0) e come l'uso di
arredi scolastici modificato la loro posizione eretta. C'era un
effetto significativo del tempo su BX e BY. Non sono state
Tutte le sessioni sperimentali sono state condotte al mattino prima
osservate interazioni tra fattori. Altri parametri che esprimono
dell'inizio delle lezioni. Poco prima di ogni fase di registrazione, è
la stabilità del sistema posturale (V, S2V e A) non erano
stato chiesto ai soggetti se soffrivano di malattie o lesioni che
significativamente interessate.
potrebbero avere il confronto dei dati interessata.
Per tutta la durata dello studio abbiamo suggerito i genitori per aiutare i
loro bambini seguono una dieta regolare e di mantenere le loro solite
Centro di pressione sull'asse x (BX) e lo spostamento da
attività fisiche al di fuori della scuola.
sinistra a destra
All'inizio del primo anno (1 ° di registrazione), circa la metà degli
studenti hanno avuto il loro COP posizionato a destra mentre l'altra
Dichiarazione etica
metà a sinistra, con riferimento alla posizione ideale. Ciò significa che
Lo studio è stato eseguito in conformità della dichiarazione di
hanno messo più peso sulla destra o sulla piede sinistro
principi di Helsinki (1964). protocolli sperimentali sono stati
rispettivamente. COP degli studenti è stato sottoposto a variazioni tra
approvati dal CRISAF, Centro di Ricerca Interuniversitario
le registrazioni successive (per una descrizione quantitativa vedi
sull'Anatomia Funzionale, Neurofisiologia e Patologia delle
Tabella 1 e Figura 2).
postura, statica e dinamica del Corpo Umano, Comitato
Istituzionale della sanità pubblica della Toscana, Università di
Il test univariata mostra risultati significativi per l'effetto del tempo
Siena, Italia.
con modeste dimensioni effetto, F (3.180) = 3,24, p = 0,02, eta
parziale quadrato ( η 2) = 0,05, suggerendo che BX modifica
Consenso informato scritto è stato ottenuto dai genitori di tutti
sensibilmente tra l'inizio e la fine entrambi il primo e il secondo
gli studenti partecipanti allo studio.
anno.
Tab. 1. - Statistiche descrittive per BX nelle quattro prove.
ST
M
IN FORMA
DS Mediana Min
UN
- 0,1
9,0
Max
N
M
Max
N
0,1
- 15,1
24,2
36
1,5
8,7
DS Mediana Min
- 1,2
- 11,1
28,4
31
B
- 1,4
10,4
0,9
- 28,9
16,2
36
- 2,8
8,9
- 1,9
- 19,7
17,4
31
C
- 2,3
7,4
- 2,6
- 14,3
13,5
36
- 3,2
6,6
- 4,3
- 14,5
11,2
31
D
0,1
9,6
1,8
- 29,5
19,7
36
0,4
10,3
1,8
- 33,4
21,8
31
Legenda: medio (M), la deviazione standard (SD), mediana, valori minimo e massimo (Min, Max), dimensione del campione (N). ( UN)
Inizio del 1 ° anno; ( B) fine del 1 ° anno; ( C) inizio del 2 ° anno; ( D) fine del 2 ° anno sono segnalati. I valori sono espressi in mm.
18
R. GUELFI ET AL.
Fig. 2. - BX cambia da un registrazione a quella successiva. Il diagramma mostra i valori medi ± intervallo di confidenza del 95% per il gruppo ST sul gruppo sinistra e FIT
sulla destra. In ascisse, (A) all'inizio del 1 ° anno; (B) Fine del 1 ° anno; (C) all'inizio del 2 ° anno; (D) fine del 2 ° anno sono segnalati. I valori sono espressi in mm.
Tuttavia, con l'Bonferroni correzioni nessuno dei confronti
per il gruppo FIT, 1 ° vs 2 ° (p <0,01), 2 ° vs 3 ° (non
post-hoc raggiunto la significatività statistica.
significativo), 3 ° vs 4 ° (p <0.05). È importante sottolineare
che, differenze statisticamente significative tra i due gruppi ( η 2 = 0,05
per effetto di gruppo;
Centro di pressione sull'asse y (BY) e spostamento
η 2 = 0.03 per effetto tempo x gruppo). Così, sembra che la
avanti-indietro
dimensione antero-posteriore del COP spostato in direzioni
All'inizio del primo anno (prima registrazione), per la
opposte in anni successivi indipendentemente mobili adottata.
Tuttavia, date le dimensioni effetto molto modesto non
maggior parte degli allievi il COP sull'asse y
possiamo concludere che i due tipi di mobili non erano diversi
(forwardbackward) è stato posizionato all'indietro rispetto al
rispetto alla BY modifiche. Per dirla in altro modo, i nostri
punto 0 (Figura 3A-B). Ciò significa che gli studenti mettere
risultati non sono riusciti a riconoscere la norma UNI EN 1729:
più peso sulle loro ossa tacco in piedi. Figura 3C-H mostra
2006 mobili un chiaro vantaggio in questo senso.
lo spostamento di BY da una registrazione all'altra. C'era
una netta differenza nelle cilindrate per ogni misura di BY
(per una descrizione quantitativa vedere Tabella 2 e la
figura 4).
Discussione
Il test univariata mostra risultati molto significativi per gli effetti
del tempo, F (3, 180) = 16.55, p <0.001,
I bambini trascorrono molte ore in ambiente scolastico e l'uso
η 2 = 0.22. A sostegno di questa, i contrasti entro soggetti
di arredi scolastici è stato indicato come una delle cause
indicavano c'è stata una tendenza significativa cubica, F (1,
60) = 43.80, p <0.001, η 2 = 0.42. Risultati per i confronti post-hoc
tra le registrazioni sono riportati nella seguente: per il gruppo
principali del mal di schiena e al collo (Watson et al, 2003;.
Parcells et al, 1999;.. Harreby et al, 1999) . Per valutare i
cambiamenti posturali dopo due anni di attività scolastica, un
ST, 1 ° vs 2 ° e 2 ° vs 3 ° (p <0,001), 3 ° vs 4 ° (p <0,05);
Tab. 2. - Statistiche descrittive per BY nelle quattro prove.
ST
UN
M
SD
- 19,7
13,4
IN FORMA
Mediana Max Min
N
- 17,4
- 44,2
8,5 36
Max
M
SD
Mediano
min
- 14,5
15,0
- 14,3
- 34,7
20,3 31
B
- 6,6
12,7
- 6,2
- 31,5
22,1 36
- 6,5
13,0
- 5,9
- 27,5
26,2 31
C
- 16,7
14,1
- 18,1
- 45,5
18,3 36
- 12,2
12,3
- 11,0
- 35,7
19,1 31
D
- 10,8
13,7
- 8,7
- 38,8
16,5 36
- 5,5
13,5
- 10,1
- 25,1
30,9 31
Legenda: medio (M), la deviazione standard (SD), mediana, valori minimo e massimo (Min, Max), dimensione del campione (N). ( UN)
Inizio del 1 ° anno; ( B) fine del 1 ° anno; ( C) inizio del 2 ° anno; ( D) fine del 2 ° anno sono segnalati. I valori sono espressi in mm.
N
DISTURBO posturale SCOLARI
19
Fig. 3. - Posizione di BY nelle quattro registrazioni. Il diagramma mostra il numero di affari per gruppo ST sul gruppo sinistra e FIT sulla destra. (AB) Inizio del 1 ° anno.
(CD) Fine del 1 ° anno. (EF) Inizio del 2 ° anno, un gruppo ha mantenuto i mobili standard (ST), mentre l'altro gruppo cambia con quello regolabile (FIT). (GH) Fine del 2 °
anno.
20
R. GUELFI ET AL.
Fig. 4. - dai cambiamenti da una registrazione a quella successiva. Il diagramma mostra i valori medi ± intervallo di confidenza del 95% per il gruppo ST sul gruppo sinistra
e FIT sulla destra. In ascisse, (A) all'inizio del 1 ° anno; (B) fine del 1 ° anno; (C) all'inizio del 2 ° anno; (D) fine del 2 ° anno sono mostrati. I valori sono espressi in mm. i
confronti post-hoc significativa (p <0.05) sono indicati con “*”.
l'esame utilizzando una pedana stabilometrica è stato effettuato
lato all'altro alla ricerca di una migliore comfort di seduta o può essere un
su una popolazione di sesto al seventhgrade studenti all'inizio e
artefatto della procedura di registrazione, data la dimensione del campione
alla fine di ogni anno. A partire dal secondo anno, circa la metà
relativamente piccola e le grandi deviazioni standard.
degli studenti ha adottato il mobile che segue le regole europee
del design stabiliti dalla norma UNI EN 1729: 2006 per verificare
Per quanto ne sappiamo, non ha prodotto risultati simili sono stati
se potrebbe rappresentare un'alternativa adeguata al mobile
riportati in letteratura che documenta ogni spostamento del centro di
classico che mira a preservare la salute degli studenti.
pressione derivanti da uso quotidiano di arredi scolastici. Tali
spostamenti potrebbero rappresentare di per sé un danno potenziale
per la salute degli studenti visti i compensi che possono seguire per
La nostra ricerca ha dimostrato che l'uso di mobili in aula induce
garantire la stabilità posturale (Roussouly e Pinheiro-Franco,
cambiamenti pronunciati nella posizione media della COP, in
particolare nella sua dimensione antero-posteriore (BY). BY
2011). Tali compensazioni iniziano come alterazioni del tono
spostato in avanti alla fine dell'anno scolastico rispetto all'inizio
muscolare (per esempio un irrigidimento dei muscoli della schiena
di esso. Tali spostamenti potrebbero essere collegati alla cattiva
posturali) e solo successivamente diventano permanenti come le
postura studenti adottano in classe, le cui implicazioni per la
strutture biomeccaniche del corpo raggiungono il loro sviluppo finale.
salute sono documentati da numerosi studi (si veda, ad
Durante la crescita, la colonna vertebrale perde progressivamente la
esempio, Parcells et al., 1999). Anche se non è misurata nel
sua flessibilità e la capacità di recupero sue normali curve. Le
presente studio, ci rendiamo conto che i mobili della scuola è
modificazioni osservate riguardano entrambi i gruppi di studenti,
troppo grande per lo studente medio che si adatta in genere ad
suggerendo che i miglioramenti introdotti dalla normativa europea,
essa assumendo una posizione seduta accasciato. Questo
non può essere sufficiente a garantire una corretta postura seduta in
potrebbe riflettersi in avanti spostata COP abbiamo osservato in
aula. Ulteriori indagini sono necessarie per determinare pienamente
piedi. Il periodo estivo, invece, sembrava “reset” BY nella sua
l'impatto relativo dei due tipi di arredi scolastici sulla postura.
posizione originale. Anche, la componente laterale del COP
(BX) spostata in direzioni opposte durante anni successivi. Non
siamo riusciti a creare un collegamento modifiche BX a nulla di
rilevante in ambito scolastico. Una possibilità potrebbe essere
Anche se la norma UNI EN 1729: 2006 ha il grande merito
che gli studenti istintivamente spostato il loro centro di
di attirare l'attenzione sul problema dei rapporti tra i mobili
pressione da
della scuola e la struttura anatomica degli studenti, non
riesce a ospitare due aspetti importanti del design del
mobile. La norma considera otto classi di arredo
21
DISTURBO posturale SCOLARI
dimensioni con riguardo alla sedia e altezza scrivania, profondità della
Secondo la norma tutti i bordi accessibili dei mobili devono essere
seduta e la larghezza, la posizione dello schienale e del bracciolo.
arrotondati e la sua superficie smussate. Questo è corretto, ma
Sulla base di statura e l'altezza popliteo, ogni studente viene
sarebbe anche desiderabile riempire la sedia con materiale
assegnato ad una classe specifica. Il problema è che le dimensioni
appropriato per impedire parestesia della parte inferiore della
mobili non sono regolabili singolarmente per tener conto del fatto che
coscia derivante dalla compressione del nervo sciatico o, peggio
gli studenti possono esibire abbastanza differenti compartimenti
ancora, trombosi venosa (Oyewole et al., 2010). Infine, i
anatomici (Fubini, 2009). Ad esempio, due studenti possono avere la
professori dovrebbero preoccuparsi la disposizione generale dei
stessa altezza ma possono avere gambe lunghe e un tronco corto,
banchi in aula per garantire che i bambini non rimangono con la
mentre l'altro che mostra una struttura di corpo opposto. Per questa
testa girata da un lato per troppo tempo.
ragione vada mobili “fine-tuned” per le dimensioni del corpo dello
studente, consentendo regolazioni non solo in passi fissi le prescrive
norma, ma in modo continuo. Particolare attenzione dovrebbe essere
La Figura 5 mostra i quattro parametri antropometrici critici che,
fatto per lo schienale della sedia. Il suggerimento di inserire uno
secondo noi, sono da considerare per progettare modelli
schienale concavo a livello della regione dorsale è assolutamente
innovativi di arredo regolabile che potrebbe correggere il
negativo. Lo schienale dovrebbe dare invece sostenere alla regione
disallineamento constatata ed essere adattati ai bambini che
lombare ed essere di forma convessa per aiutare a mantenere la
sviluppano ogni volta che è necessario. Ciò impedirà
lordosi naturale della colonna. Del 2012 ristampa della norma (UNI
assumendo posizioni di seduta inadeguate, che potrebbero
EN 1729: 2006) ha modificato le sue prescrizioni, ma lo schienale non
contribuire allo sviluppo di mal di schiena o altri disturbi
è ancora regolabile in modo che il punto più in avanti di esso (punto
muscoloscheletrici comuni.
conclusioni
S) non sempre coincide, come dovrebbe essere, con il 3 ° vertebra
lombare (Kapandji, 1996).
Il presente studio ha permesso di individuare alcuni
parametri che devono essere considerati per elaborare un
nuovo modello di mobili regolabile. Regolando ogni anno i
parametri dei mobili di ogni studente, sarebbe possibile
evitare (almeno a scuola) l'assunzione di posizioni posturali
sbagliate che potrebbero essere responsabili di disturbi
muscolo-scheletrici nei bambini e negli adulti.
Conflitto d'interesse
Gli autori dichiarano che nessun conflitto di interesse esiste.
Ringraziamenti
Questa ricerca non ha ricevuto alcuna sovvenzione specifica da agenzie di
finanziamento nei settori pubblici, commerciali, o notfor scopo di lucro.
Riferimenti
Fig. 5. - I quattro parametri antropometrici identificati da noi come critici per la
progettazione di mobili regolabili sono raffigurati. (1) Punto S altezza, (2)
all'altezza del gomito, (3) buttock- poplitea lunghezza, (4) l'altezza poplitea.
Baharampour S., Nazari J., Dianat I., Asgharijafarabadi M.
dimensioni del corpo dello studente in relazione a mobili in aula. Promot
Salute. Perspect., 3: 165-174, 2013.
22
R. GUELFI ET AL.
Baldini A., Nota A., Cravino G., Cioffi C., A. Rinaldi,
Oyewole SA, Haightb JM, Freivaldsc A. L'ergonomico
Cozza P. Influenza della visione e occlusione dentale sulla postura del
progettazione di mobili / computer della stazione di lavoro in classe per alunni di
corpo nei piloti. Aviat. Spazio Environ. Med.,
prima elementare nella scuola elementare. Int. J. Ind. Ergonom., 40 ( 4): 437-447,
84: 823-827, 2013.
2010.
Castellucci HI, Arezes PM, Viviani CA non corrispondente
tra i mobili in aula e le misure antropometriche
nelle scuole cilene. Appl. Ergon.,
41 ( 4): 563-568, 2010.
CEN - Comitato europeo di normalizzazione. prEN
1729 (2006/2012) Mobili - Sedie e tavoli per istituzioni
scolastiche - Parte 1: dimensioni funzionali.
Panagiotopoulou G., Christoulas K., Papanckolaou A.,
Mandroukas K. aula dimensioni mobili e misure
antropometriche nella scuola primaria. Appl. Ergon., 35: 121-128,
2004.
Parcells C., Stommel M., Hubbard RP mancata corrispondenza di
mobili in aula e studente dimensioni del cassone: scoperte
empiriche e implicazioni per la salute. J. Adolesc. Salute., 24: 265-273,
1999.
Chung JW, valutazione Wong TK antropometrici per
Roussouly P, Pinheiro-Franco JL. analisi biomeccanica
mobili di design scuola primaria. Ergonomia, 50: 323-
dell'organizzazione spino-pelvici e l'adattamento in patologia. Euro.
334, 2007.
Spine J., 20 ( 5): 609-18, 2011.
Saarni L., Nygard CH, Kaukiainen A., Rimpela A.
Pressioni delle plantari. M.Sc Tesi. Università di Pisa, 2010.
Sono i banchi e le sedie a scuola appropriata?
Disponibile: http://tesi.cab.unipd.it/22921/1/ tesi.pdf. Fubini E. Ergonomia Ergonomia, 50: 1561-1570, 2007a. Saarni L., Nygard CH,
Dal Zovo C. VALUTAZIONE Sperimentale delle distribuzioni
antropologica: la variabilita Umana
Nelle Interazioni uomo-Sistemi Tecnologici. 2009, Milano:
FrancoAngeli.
Harreby M., Nygaard B., Jessen T., Larsen E., Storr-
Rimpela A., Nummi T.,
Kaukiainen A. Le posture di lavoro tra gli scolari - uno studio di
intervento controllato sugli effetti della workstation di nuova
concezione. J. Sch. Salute., 77: 240-247, 2007b. Saarni LA,
Rimpelä AH, Nummi TH,
Paulsen A., Lindahl A., Fisker I., Fattori di rischio Laegaard E. per la
lombalgia in una coorte di 1389 bambini della scuola danese: uno
Kaukiainen A., Salminen JJ, Nygård C.-H. Fare postazioni di
studio epidemiologico. Eur Spine J.,
lavoro ergonomiche scuola diminuire i sintomi
8: 444-450, 1999.
muscolo-scheletrici nei bambini? Uno studio prospettico di 26
Kandel ER, Schwartz JH, Jessell TM Principi di
Neural Science ( 5 ° ed.). 2000 New York: McGrawHill.
mesi di follow-up. Appl. Ergon.,
40 ( 3): 491-499, 2009.
Scoppa F., Capra R., Gallamini M., Shiffer R. Clinical
Kapandji IA Fisiologia articolare ( 5 ° ed.). 1996
Lucon, Maloine-Monduzzi.
Cavaliere G., comportamento Noyes J. bambini e il design
di arredi scolastici. Ergonomia, 42: 747-760, 1999. Koskelo R.,
Vuorikari K., Hanninen O. seduta e
posture in piedi vengono corretti da mobili regolabili con tensione muscolare
abbassata in studenti delle scuole superiori.
Ergonomia, 50: 1643-1656, 2007.
Limon S., Valinsky LJ, Ben-Shalom Y. I bambini a rischio:
i fattori di rischio per la lombalgia nell'ambiente scuola elementare. Colonna
vertebrale, 29 ( 6): 697-702, 2004.
Lin F., Parthasarathy S., Taylor SJ, Pucci D., Hendrix
RW, Makhsous M. Effetto delle differenti posizioni sedute sulla capacità
polmonare, il flusso espiratorio, e lordosi lombare.
Arco. Phys. Med. Rehabil., 87: 504-509, 2006. Murphy S.,
inarcamento P., Stubbs D. L'uso del portatile
metodo di osservazione ergonomico (PEO) per monitorare la
posizione seduta di scolari in classe.
Appl. Ergon., 33 ( 4): 365-370, 2002.
stabilometria normalizzazione: base intervallo definizioni acquisizione frequenza di campionamento. Gait Postura,
37 ( 2): 290-292, 2013.
Straker L., Briggs A., Greig A. L'effetto di individualmente
postazioni di lavoro regolati sulla postura quadrante superiore e l'attività muscolare
nei bambini in età scolare. Lavoro, 18: 239-248,
2002.
Troussier B. Studio comparativo di due tipi differenti
di arredi scolastici tra i bambini. Ergonomia,
42 ( 3): 516-526, 1999.
Watson KD, Papageorgiou AC, Jones GT, Taylor S.,
Symmons DP, Silman AJ, Macfarlane GJ Mal di schiena in età
scolare: il ruolo dei fattori meccanici e psicosociali. Arco. Dis.
Bambino., 88: 12-17, 2003. Wingrat JK, Exner CE L'impatto di
arredi scolastici su
quarto di bambini di prima scelta sul compito e seduto comportamento in
classe: uno studio pilota. Lavoro, 25: 263-272, 2005. Yeats B. I fattori che
possono influenzare la salute posturale
studenti (K-12). Lavoro, 9 ( 1): 45-55, 1997.
Scarica