TRATTAMENTO DELL`ONICOCRIPTOSI (UNGHIA INCARNITA) L

annuncio pubblicitario
TRATTAMENTO DELL’ONICOCRIPTOSI (UNGHIA INCARNITA)
L' onicocriptosi, nota come unghia incarnita, è una condizione
patologica che colpisce generalmente l’alluce generando
l’invaginamento di un frammento di unghia nel solco ungueale.
Spesso è sottovalutata e affrontata , grossolanamente e
superficialmente, per questo molte volte la guarigione è protratta nel
tempo anziché risolversi completamente e velocemente se affrontata
dal podologo.
particolarmente involute e/o sottili tali da essere anche le più
difficili da tagliare nel fai da te.
 calzature strette in punta (es. ballerine, decolté, mocassino)
Sintomi nella fase iniziale
 si avverte una sensazione di puntura/pizzicore
 dolore che tende ad aumentare nel tempo impedendo spesso
l’utilizzo delle abituali calzature
 cute arrossata, calda, lucida e tesa con possibile infezione
purulenta (fuoriuscita di pus)
Sintomi nella fase avanzata
 formazione di un granuloma periungueale rossastro, facile al
sanguinamento e con continuo rilascio di essudato (liquido
giallastro che macchia le calze) che tende a diventare sempre più
voluminoso
 dolore urente
 impossibilità ad indossare qualsiasi calzatura
Terapia nella fase acuta
Figura 1Infiammazione nell'onicocriptosi
Le cause comuni più o meno concomitanti sono:
 taglio errato delle unghie
 dal punto di vista biomeccanico l'alluce valgo
 dal punto di vista anatomico quelle lamine che presentano una
predisposizione a questo tipo di patologia, soprattutto quelle
L’asportazione non chirurgica del frammento invaginato è quasi
sempre risolutiva; a essa dovranno seguire medicazioni che
garantiscano la risoluzione completa del processo infiammatorio.
Bisogna tener presente che appena si estrae la parte di unghia dal
solco, il dolore cessa fino a scomparire del tutto in 24/48 ore.
In molti casi il trattamento conservativo risparmia l'unghia e la
funzionalità dell'alluce risultando sufficiente a risolvere la patologia e
a garantire la completa guarigione del paziente.
Terapia nella fase di crescita della lamina
Ci sono casi in cui è necessario dover seguire la crescita della lamina
avvalendosi di tecniche di rieducazione ungueale assolutamente
indolori per evitare le recidive.
Si può utilizzare dopo un attento esame obiettivo:
 ricostruzione in resina
 ortonixia con filo ortodontico
 ortonixia con metodo 3TO
L’ortonixia con filo ortodontico è una metodica in cui sottili molle
metalliche costruite su misura si agganciano esclusivamente
all’unghia (assoluta assenza di terminazioni nervose per cui nessun
dolore) agendo contemporaneamente sulla crescita impedendo la
recidiva e sulla curvatura della lamina. Questa terapia è d’elezione nei
casi di callosità del solco ungueale in quelle lamine con eccessiva
curvatura. La durata della terapia è variabile e deve essere valutata sul
paziente.
La ricostruzione in resina si effettua utilizzando un gel/resina che si
applica nel solco ungueale da rieducare garantendo una separazione
tra i tessuti periungueali e la lamina stessa. La durata della terapia
varia tra i 4/6 mesi.
Figura 3. Ortonixia a filo ortodontico
Figura 2 Ricostruzione in resina dell'alluce
L’ortonixia con metodo 3TO è composta da tre fili d’acciaio montati e
modellati su misura sul paziente ed ha le stesse indicazioni della
precedente. Questa tecnica può essere applicata già nella fase acuta su
valutazione dell’operatore.
Dott.ssa Erica Amenta
Podologa
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard