ASSEMBLEA NAZIONALE FIMIV

advertisement
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
NOTIZIARIO DELLA FEDERAZIONE ITALIANA MUTUALITÀ INTEGRATIVA VOLONTARIA
La Federazione italiana della mutualità integrativa volontaria (Fimiv) è stata fondata nel 1900 come
Federazione italiana delle società di
mutuo soccorso.
Fimiv opera per la promozione, lo
sviluppo e la difesa del movimento
mutualistico italiano nel campo assistenziale, socio-sanitario, previdenziale e culturale, per contribuire
a migliorare le condizioni economiche e sociali della collettività,
nell’ambito di un completo e moderno sistema di sicurezza sociale.
Fimiv aderisce alla Lega delle
cooperative, al Forum del terzo settore e all’Aim (Associazione internazionale della mutualità).
SOMMARIO
• PRIMO PIANO
- Assemblea Fimiv
- Sottoscrizione Sisma Emiliano
- Legge Sicilia Mutuo soccorso
• ASSEMBLEE BILANCIO
- Cesare Pozzo
- Mutua Pinerolese
- Consorzio Mutue Novara
- I.S. Lombardia
- Campa
- I.S. Toscana
- Consorzio Mu.Sa
- Fasco
• WELFARE / TERZO SETTORE
- Buone Pratiche del Mutuo Soccorso
• VITA DEL MOVIMENTO
- Viggiù
- Susa e Sangone
- Malnate
- Pescara
- Palmi
- Santa Ninfa
- Sms L’Avvenire
- IN BREVE
• SERVIZI ASSOCIATIVI
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
ASSEMBLEA NAZIONALE FIMIV
- ROMA, 3 OTTOBRE 2012 -
Come deliberato dal Consiglio Generale Fimiv, è convocata l'Assemblea
nazionale dei delegati delle Società di mutuo soccorso e degli Enti
mutualistici aderenti alla Federazione, per il giorno Mercoledì 3
ottobre 2012 a Roma, presso la Lega nazionale delle cooperative e
mutue (Via A. Guattani, 9 - Salone Basevi), in prima convocazione alle
ore 10,00 e, ove occorrendo, in seconda convocazione alle ore 13,00
dello stesso giorno e nella stessa sede.
La giornata assembleare si svolgerà in due tempi.
Al mattino, dalle ore 10,00 alle ore 13,00, è prevista la sessione pubblica
per la presentazione della ricerca Aiccon su “Il ruolo delle mutue
sanitarie integrative – Le società di mutuo soccorso nella costruzione
del nuovo welfare di comunità” (pubblicata dalla Società Editrice Il
Mulino). Il programma dell’incontro-dibattito, introdotta dal presidente
della Fimiv Placido Putzolu, vede la partecipazione degli Autori e le
conclusioni di Giuliano Poletti, presidente della Lega nazionale
cooperative e mutue.
SOTTOSCRIZIONE DELLE SOCIETÀ DI MUTUO
SOCCORSO IN OCCASIONE DEL SISMA EMILIANO
Il movimento mutualistico rappresentato dalle società di mutuo soccorso
intende fornire il suo contributo concreto alla popolazione colpita dal
terremoto dell’Emilia Romagna. Il Comitato di Direzione della Fimiv ha infatti
auspicato un’azione collettiva del mondo della mutualità, attraverso una raccolta
di fondi che saranno destinati a iniziative da individuare, con particolare
riferimento alle società di mutuo soccorso presenti nella regione. A tale scopo,
presso Banca Prossima (la Banca del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata al
mondo non profit) Fimiv ha aperto un Conto Corrente dedicato
esclusivamente alla sottoscrizione in favore della popolazione emiliana colpita
dal terremoto. Una volta raccolti i fondi, valutandone l’entità, decideremo
insieme come destinarli, possibilmente in occasione della Assemblea nazionale
Fimiv del 3 ottobre p.v. che si svolgerà a Roma.
I versamenti delle società di mutuo soccorso e dei loro soci potranno essere
effettuati sul seguente conto corrente:
• PUBBLICAZIONI
- Aiccon: Federalismo fiscale e
disuguaglianze territoriali
- Uno sguardo alla Novara di un tempo
Banca Prossima - N. C/C: 1000/00068003
INTESTATO A: FIMIV - VIA A. GUATTANI 9 00161 ROMA
IBAN: IT51 Y033 5901 6001 0000 0068 003
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
Nel pomeriggio, dopo la pausa pranzo, dalle ore 13,30 alle ore 16,30 si terrà la sessione dell’Assemblea (a
carattere congressuale) riservata ai delegati Fimiv, con all’ordine del giorno:
1. Nomina della Presidenza e delle Commissioni;
2. Relazione del Presidente;
3. Dibattito;
5. Proposta di modifiche statutarie;
6. Varie.
Regolamento assembleare
L’Assemblea nazionale (a carattere congressuale: artt. 7 e segg.
Statuto Fimiv) è costituita dai delegati nominati dalle Società di
mutuo soccorso e dagli Enti mutualistici aderenti alla Fimiv. Le
Società di mutuo soccorso nominano i delegati secondo il
seguente criterio:
a) un delegato ogni Società di mutuo soccorso (art. 1 del
Regolamento);
b) in aggiunta a quanto previsto al punto a): un delegato ogni
1.400,00 euro di contributo versato alla Federazione in base ai
criteri contributivi fissati dal Consiglio generale Fimiv in data 12
febbraio 2007 (perfezionati dalla Direzione Fimiv del 22.2.2007).
c) Nei casi di necessità, i delegati di una singola Società di
mutuo soccorso possono rappresentare fino a un massimo di 5
deleghe relative a delegati della stessa Società di mutuo
soccorso. All’Assemblea partecipano di diritto i componenti del
Consiglio Generale della Fimiv, ove non nominati delegati, con
facoltà di parola, ma non di voto.
LA RICERCA AICCON
Il ruolo delle mutue sanitarie integrative – Le Società di mutuo soccorso nella costruzione del nuovo
welfare di comunità”, Società Editrice Il Mulino, Bologna 2012.
Il volume analizza le modalità di organizzazione e di intervento delle società di mutuo soccorso attive oggi
in Italia nei settori sanitario e sociosanitario, muovendo da una ricostruzione del ruolo che tali
organizzazioni hanno svolto storicamente per il sostegno dei propri associati che versavano in condizioni
di fragilità quali malattia, disabilità o decesso dei congiunti. Sono affrontati, inoltre, in dettaglio il quadro
istituzionale, giuridico e fiscale all’interno del quale operano le odierne organizzazioni e, attraverso
un’analisi delle principali criticità del sistema sanitario pubblico che è oggi sollecitato dall’emergere di
nuovi bisogni e da risorse sempre più limitate, si individuano i possibili spazi di crescita per le società di
mutuo soccorso. Tali organizzazioni, impegnate nell’assicurare copertura e sostegno ai propri associati,
assumono oggi un rinnovato ruolo nell'evoluzione del sistema di welfare quali soggetti in grado di
conciliare gli emergenti bisogni di copertura e l’articolarsi della domanda di assistenza in un contesto di
crescenti costi per la salute dei cittadini. Come elemento centrale del libro, sono presentate in modo
dettagliato le evidenze emerse da un’indagine empirica condotta dagli Autori sull’attività delle mutue
sanitarie integrative, risultati da cui emergono indicazioni sulle possibili strade da percorrere per assicurare
una migliore protezione dei cittadini attraverso un più ampio sistema di servizi integrati di welfare. Il
lavoro si conclude con una riflessione che, a partire dall’evidenza empirica rilevata sul campo, porta ad
evidenziare il valore aggiunto prodotto oggi dalla mutualità sanitaria integrativa nelle sue molteplici
dimensioni: economica, sociale, culturale ed istituzionale.
Gli autori:
Matteo Lippi Bruni è ricercatore in Economia politica presso il Dipartimento di Scienze economiche
dell’Università di Bologna.
Sara Rago è ricercatrice presso Aiccon, Centro studi sull’Economia sociale e la cooperazione promosso
dall’Università di Bologna, Facoltà di Economia di Forlì.
Cristina Ugolini è professore associato in Scienza delle finanze presso il Dipartimento di Scienze
economiche dell’Università di Bologna.
2
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
REGIONE SICILIA: APPROVATA LA LEGGE
DI PROMOZIONE DEL MUTUO SOCCORSO
L’Assemblea Regionale Siciliana (Ars), nella sua ultima seduta
prima dello soglimento, ha approvato il disegno di legge che
riconosce e promuove le società di mutuo soccorso esistenti
nella regione (un centinaio di sodalizi) in regola con i requisiti
previsti dalla legge nazionale (legge n. 3818/1886). Primo
firmatario e relatore del disegno di legge l’on. Baldo Gucciardi,
assieme a Giuseppe Apprendi e ad altri deputati regionali di
diverse espressioni politiche (Raimondo Torregrossa, Vincenzo
Vinciullo). La legge riconosce la funzione sociale, particolare e rilevante, che svolgono le
società di mutuo soccorso e mira a valorizzare la funzione di promozione sociale e di sussidio
in ambito assistenziale e socio-sanitario, che le stesse perseguono. Il provvedimento inoltre
riconosce, sostenendole, le finalità sociali, culturali, di salvaguardia del patrimonio storico,
culturale, artistico e di sviluppo della cultura della solidarietà perseguite dalle società di mutuo
soccorso. Viene inoltre istituito l’Elenco regionale dei sodalizi operanti nella regione. La
tenuta e l’aggiornamento del registro spetta alla Consulta per la mutualità integrativa, della
quale faranno parte anche due componenti designati dal Coordinamento regionale siciliano
delle società di mutuo soccorso (Co.Re.Si), organismo territoriale aderente alla Fimiv.
“Finalmente anche il Parlamento siciliano - ha dichiarato Placido Putzolu, presidente della
Federazione - ha riconosciuto e valorizzato con legge le società di mutuo soccorso, colmando
una lacuna legislativa e mettendosi al pari di altre importanti regioni”. “Al presidente del
Co.Re.Si, Giuseppe Ciavirella, al vicepresidente Giuseppe Bivona, al segretario Antonino
Conticello e a tutto il Consiglio direttivo del Coordinamento delle Soms siciliane, il plauso
della Federazione per essersi profusi senza soste nell’impegno, premiato da un risultato
politico importante per tutto il movimento mutualistico italiano. Il sentito ringraziamento
anche alle forze politiche siciliane che hanno sostenuto la mutualità nel suo insieme”.
CESARE POZZO: UNA TESTIMONIANZA E UN MODELLO
DI SVILUPPO PER IL WELFARE DEL XXI SECOLO
Giovanni Sica (sin),
presidente della Snms
Cesare Pozzo e Diego Lo
Presti, vicepresidente vicario
“Esserci per contare davvero. La testimonianza diventa modello di sviluppo per il welfare del
XXI secolo” è stato lo slogan dell’assemblea di bilancio della Società Nazionale di Mutuo
Soccorso Cesare Pozzo, che sintetizza in poche parole l’attuale momento storico che
caratterizza e unisce la principale Mutua italiana, il movimento mutualistico italiano e quello
europeo.
Il bilancio 2011 presenta un margine mutualistico di 2 milioni 506 mila euro, che in un
periodo di profonda crisi economica mondiale come quello che si sta attraversando, si ritiene
sia un avanzo di tutto rispetto. Il conto economico rivela nella sua prima voce un aumento
dei ricavi per contributi associativi, passando da 21milioni 520mila del
2010 a 22milioni 22mila euro del 2011. Aumentano i sussidi di
competenza (13milioni 339mila contro i 12milioni 700mila del 2010). I
costi della gestione mutualistica restano pressoché invariati mentre il
costo del personale aumenta di circa 200mila euro per effetto di nuove
assunzioni.
Il presidente della SNMS Cesare Pozzo, Giovanni Sica, nella “Relazione
sulla Gestione” dell’esercizio 2011 ha ricordato, in particolare, come la “
Cesare Pozzo esprime numeri importanti per soci, familiari assistiti,
varietà di forme di assistenza, per struttura organizzativa sul territorio,
proponendo consolidate forme di assistenza per singoli e per le
3
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
collettività. L’idea della mutualità – ha aggiunto Sica –, con i suoi ideali e i suoi valori, non
solo resta intatta, ma addirittura si arricchisce di un nuovo valore aggiunto: la ripresa della sua
utilità sociale ed economica nel contesto di una crisi del sistema assistenziale pubblico che
riduce la spesa pubblica invece di renderla efficiente”.
Sica ha anche evidenziato la grande importanza che rivestono le attuali alleanze, ma anche la
ricerca di ulteriori alleati. A questo proposito Giovanni Sica si è soffermato sul rilievo
fondamentale che riveste sul piano internazionale l’attuale “alleanza tra la Cesare Pozzo e il
più grande gruppo mutualistico francese Harmonie Mutuelles che, con il benestare delle
reciproche Federazioni, Fimiv e Fnmf, aiuta la crescita di tutta mutualità italiana, il suo
valore economico, lo sviluppo dell’economia sociale, l’occupazione nel settore. Questa
alleanza franco-italiana politica ed economica incide sull’attività della Commissione
Europea nel definire ruolo e statuto della mutualità europea perché mostra nei fatti la
mancanza di strumenti legislativi ed economici idonei che consentano alle mutue
sanitarie di poter agire in un quadro di collaborazione tra le nazioni e di essere parte
attiva del processo d’integrazione europea, di competere e di dare una risposta
alternativa alle esigenze di salute dei lavoratori e dei cittadini europei”. Inoltre il
presidente Sica ha ricordato che “dal 2010 è attivo il Fondo Salute Sce, la società
cooperativa europea, che vede la sinergia tra la Cesare Pozzo e l’Unione Harmonie
Mutuelles”.
135 ANNI DI SOLIDARIETÀ
Nel corso dell’assise nazionale della SNMS Cesare Pozzo, il prof. Stefano Maggi ha
colto l’occasione per presentare, in anteprima ai delegati, il suo ultimo libro “Mutuo
Soccorso Cesare Pozzo. 135 anni di solidarietà (1877-2012)”, pubblicato dalla Società Editrice
Il Mulino nella Collana “Storia e studi cooperativi”. Il libro ricorda le vicende di una delle più
grandi e più longeve società di mutuo soccorso in Italia, un’associazione nata fra i macchinisti
e fuochisti, poi aperta ai ferrovieri, ai lavoratori dei trasporti e infine a tutti i cittadini, come
epilogo di un lungo e significativo processo di adattamento.
La società di mutuo soccorso Cesare Pozzo ha sempre avuto ben presenti le sue origini e la
provenienza dai ferrovieri, tanto che oggi conserva l’archivio storico notificato dalla
Soprintendenza e una biblioteca dedicata a ferrovie e trasporti, che è la più importante e
aggiornata a livello nazionale. Una società mutuo di soccorso presente in tutto il paese,
intitolata a una figura di spicco del mutualismo ottocentesco, Cesare Pozzo che si impegnò in
una incessante opera sindacale, svolta sempre insieme al servizio di macchinista e all’attività di
mutuo soccorso e pubblicistica per divulgare le nuove idee.
MUTUA PINEROLESE
Si è svolta sabato 21 aprile l'annuale assemblea di bilancio dei soci della Società
Mutua Pinerolese. La gestione dell’anno 2011 si è chiusa con un significativo avanzo
finanziario che, totalmente accantonato, ha fatto raggiungere alla riserva la
ragguardevole cifra di € 372.824,54. La significativa cifra messa in disparte ha
permesso di realizzare l’obiettivo che il Consiglio d’Amministrazione si era posto da
tempo, cioè accantonare nei fondi di garanzia delle assistenze una cifra di entità
doppia rispetto a quanto introitato con le quote sociali, con un avanzo ulteriore da
destinare ad investimenti indirizzati allo sviluppo. Ciò è dovuto ad un aumento dei
contributi associativi che passano da € 154.283 del 2010 a € 166.535 per il 2011.
Anche il numero dei soci è aumentato passando da 1.760 a 1.843 (787 uomini e 1056 donne).
Per quanto riguarda, poi, lo sviluppo delle attività assistenziali, la Mutua sta progettando una
ulteriore estensione dell’assistenza domiciliare esaminando più idee e opzioni. Sarà, per
questo, ha dichiarato il presidente Federico Ferro, indispensabile adeguare la struttura della
Mutua e delle organizzazioni che la supportano, con innovazioni e cambiamenti che rendano
possibile tale ampliamento di servizio.
4
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
CONSORZIO MUTUE DI NOVARA
Da sinistre: Domenico
Andreola, Enrico Drisaldi
e Placido Putzolu
Si è svolto sabato 5 maggio, all'Auditorium della Banca Popolare di
Novara, l'annuale assemblea dei soci del Consorzio Mutue di
Novara. Un appuntamento che ha visto approvare il bilancio
consuntivo 2011 che presenta un avanzo di gestione di 52.485.62
euro destinato al Fondo di Riserva Legale che viene ad ammontare
ad 1.999.596,38.
Nella sua relazione, il presidente del Consorzio Mutue, Enrico
Drisaldi ha ricordato come nello scorso anno sono stati erogati
2.364.312 euro per assistenza ricoveri in casa di cura e ospedali,
2.162,283 euro per l'assistenza specialistica ambulatoriale in
entrambi i casi aumentando le quote del 2010, 368.993 euro per
l'assistenza domiciliare ed ospedaliera rivolta a 1.020 soci per
26.772 ore di assistenza”. Drisaldi ha inoltre annnunciato: “Per il
2012, il Consiglio Direttivo ha deliberato lo stanziamento di 125mila euro per i contributi
perdita autosufficienza e di 75mila euro per l'assistenza odontoiatrica, e di migliorare i
rimborsi - sempre attraverso l'aggiornamento del Regolamento Sociale - su visite
specialistiche, diarie giornaliere all'estero, terapie riabilitative in regime di ricovero”. Il
presidente del Consorzio Mutue ha infine ricordato “l'acquisto di un ecografo digitale
destinato, in comodato d'uso gratuito, alla Divisione di Pronto Soccorso Medicina e Chirurgia
d'Accettazione d'urgenza dell'Aou Maggiore della Carità di Novara”.
UNO SGUARDO ALLA NOVARA DI UN TEMPO
In occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, il Consorzio Mutue Novara ha
presentato il volume dal titolo “Uno sguardo alla Novara di un tempo” a cura di
Remigio Bazzano e Sandra Bazzano.
Il libro raccoglie tutta una serie di cartoline postali d’epoca che rappresentano il
paesaggio naturale e urbano della zona di Novara, testimoniando l’evoluzione che il
novarese ha subito nel tempo, facendo rivivere scorci della città che era, le forme del
lavoro, il costume e gli eventi che hanno punteggiato lo scorrere degli anni.
INSIEME SALUTE LOMBARDIA
Angelo Gerli (sin),
presidente I.S.Lombardia
al tavolo di presidenza
Si è svolto sabato 26 maggio, l'annuale assemblea dei soci della Società di Mutuo Soccorso
Insieme Salute Lombardia. Rispetto all’anno precedente vi è stato un significativo aumento
dei contributi associativa passando da € 1.649.612 a €1.755.058.
L'incremento è determinato anche da un lieve aumento della base
sociale di 172 soci. Infatti si è passati da i 9.826 del 2010 ai 9.998
soci per il 2011.
Il bilancio consuntivo relativo all'esercizio 2011, illustrato dal
presidente Angelo Gerli e dal direttore Valerio Ceffa, è stato
approvato con il consenso unanime dei soci.
Come previsto dallo Statuto Sociale, si è poi proceduto al rinnovo
di 1/3 del Consiglio di amministrazione: l'Assemblea ha eletto i tre
soci candidati: Ugo Pinferi, Angelo Bernazzani, Elena Doria. È
stato inoltre eletto il candidato Valter Molinaro in sostituzione di
un consigliere dimesso. Il Consiglio di Amministrazione ha poi
riconfermato Ugo Pinferi nella carica di vicepresidente.
5
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
MUTUA INTEGRATIVA CAMPA
L'intervento dell'avv.
Federico Bendinelli con
Francesco Zinzani,
presidente della Mutua
Integrativa Campa
L’Assemblea degli Associati della Mutua Integrativa Campa ha
approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2011 e il preventivo
2012.
I soci hanno potuto apprezzare i risultati del 2011 che ha visto
oltre 1.500 nuove iscrizioni e una crescita netta di oltre 700 soci.
Tradotto in percentuale si è registrato un incremento della base
associativa pari al 5,4 per cento, che segue quella del 4,5% del
2010. Attualmente la Campa ha superato i 14.000 assistiti.
Il Presidente Francesco Zinzani ha sottolineato nella relazione,
l’importanza della crescita del numero dei soci che favorisce la
sostenibilità delle prestazioni garantite dalla Mutua.
Rispetto al 2010 si è registrato un aumento della raccolta dei
contributi associativi del 10% (complessivamente 10,5 milioni di
euro) e nel 2011 le erogazioni sanitarie garantite agli assistiti sono
state oltre 8,8 milioni.
Un dato eloquente della buona salute della Mutua Integrativa
Campa ha evidenziato il direttore Massimo Piermattei è il ringiovanimento del corpo sociale:
“nel 2011 la maggioranza delle nuove iscrizioni sono avvenute nella fascia di età da 26 a 50
anni (41%) e ciò è molto importante perché l’ingresso di nuovi soci con una bassa età media
riesce a realizzare una vera mutualità tra le generazioni e con i soci da più tempo iscritti.”
L’Assemblea straordinaria ha approvato con larga maggioranza alcune modifiche statutarie.
All’art. 4 è stato recepito il principio della mutualità mediata, che prevede in caso di coperture
collettive la possibilità alle persone giuridiche di divenire socie della Campa a condizione che
la stessa Campa eroghi prestazioni assistenziali ai loro soci ed iscritti.
La previsione di un voto plurimo fino ad una massimo di cinque per le persone giuridiche
semplifica gli adempimenti e garantisce la stabilità della governance.
Negli artt. 22 e 23 sono stati razionalizzati gli adempimenti in materia di convocazione delle
Assemblee e ampliate le modalità di informazione e comunicazione dell'Assemblea stessa.
INSIEME SALUTE TOSCANA
Domenico Andreola,
presidente di
Insieme Salute Toscana
Si è svolto sabato 19 maggio, presso la Villa di Colonnata a Sesto Fiorentino, l'annuale
assemblea dei soci della Società di Mutuo Soccorso Insieme Salute Toscana.
Rispetto all’anno precedente vi è stato un aumento dei contributi associativa passando da €
575.126 a € 620.435. Tale dato è conseguente anche da un aumento della base sociale di 257
soci. Infatti si è passati da i 3.462 del 2010 ai 3.719 soci per il
2011. “Il 2011 – spiega il presidente Domenico Andreola – è
stato un anno dai risultati positivi sotto tutti i punti di vista,
nonostante il momento di crisi in atto”, inoltre, continua il
presidente, “la soddisfazione dei bisogni mutualistici dei Soci è
stata perseguita senza intaccare le caratteristiche di stabilità
patrimoniale che secondo noi sono fondamentali per garantire
longevità alla nostra esperienza societaria e la possibilità di
adempiere ad una missione intergenerazionale”.
Dopo la relazione del presidente e la presentazione del bilancio
Consuntivo e Preventivo per il 2012 e del Bilancio Sociale
2011, l’assemblea ha rinnovato le cariche sociali, confermando
gli attuali consiglieri.
6
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
MASSIMO PIERMATTEI VICEPRESIDENTE
Massimo Piermattei
DEL CONSORZIO MUTUE SANITARIE MU.SA
Il 3 aprile si è svolta a Bologna, presso Legacoop Emilia-Romagna – Viale
Aldo Moro 16 - l’Assemblea Generale ordinaria dei soci del Consorzio Mutue
Sanitarie (Mu.Sa). Confermato il precedente CdA, nelle persone di Domenico
Andreola, Gerardo Bianchi, Valerio Ceffa, Marta Nicolini, Massimo Piermattei,
Placido Putzolu e Gianfranco Rossato. Confermato anche il presidente, che
continuerà ad essere Putzolu, mentre Piermattei, direttore della Mutua
Integrativa Campa, è stato nominato vicepresidente del Consorzio. La novità,
come precisato dal presidente Putzolu - il quale ha ringraziato il precedente
vicepresidente Valerio Ceffa per il prezioso lavoro svolto in tale posizione consiste da un lato in un ricambio di mansioni all’interno del Consorzio e,
dall’altro, dall’avvio del percorso di integrazione tra le centrali cooperative che
vede il dott. Piermattei e la Mutua Campa già interlocutori privilegiati di
Confcooperative. Grazie all’impegno di Ceffa e di tutto l’Esecutivo, il
Consorzio è oggi in grado di supportare le mutue associate con servizi e una
rete di 2.000 qualificate strutture sanitarie convenzionate.
FASCO SMS: ASSEMBLEA DI BILANCIO
Si è svolta a Roma, presso i locali della Legacoop Nazionale, Via A. Guattani 9, mercoledì 20
giugno, l'annuale assemblea dei soci della Società di Mutuo Soccorso Fasco (presidente Sergio
Imolesi), Società di mutuo soccorso iscritta all'Anagrafe dei Fondi presso il Ministero della
Salute e certificata ISO 9001.
Rispetto all’anno precedente vi è stato un significativo aumento dei contributi associativa
passando da € 6.852.839 a € 9.569.270. Tale dato è giustificato da un aumento della base sociale di ben 4.752 soci.
Infatti si è passati da i 6.683 del 2010 ai 11.435 soci per il 2011.
L’assemblea oltre ad approvare il bilancio Consuntivo 2011 e Preventivo 2012, ha anche approvato le proposte di
modifica statutaria. Salvo alcune modifiche di carattere prettamente formale, le proposte approvate derivano
dall’opportunità di adeguare lo Statuto al recente pronunciamento della Commissione Centrale per le Cooperative
del Ministero dello Sviluppo economico, in materia di mutualità mediata (o indiretta). Tale previsione pone un
importante vantaggio alla mutua: “In tal caso, Socio di Fasco sarebbe il fondo sanitario o la Cassa di assistenza o la
Mutua, quali persone giuridiche, evitando la doppia adesione per i singoli iscritti”, ha precisato il Consigliere
delegato Alceste Pintucci. Nel corso dell'Assemblea sono stati presentati i risultati di un'indagine (Kairos Consulting)
sulla qualità dei servizi Fasco. La ricerca ha coinvolto un campione di 500 soci ed ha evidenziato rapporti
soddisfacenti, ma comunque passibili di miglioramenti soprattutto sui tempi di attesa per la lavorazione dei
documenti di spesa. Fondamentale risulta il ruolo mutualistico di Fasco, che viene sempre più identificato come
interfaccia distintivo rispetto al gestore assicurativo.
APPUNTAMENTI 3 QUADRIMESTRE 2012
- Mercoledì 5 settembre (Bologna): Comitato di Direzione Fimiv ed Esecutivo Mu.Sa.
- Mercoledì 19 settembre (Torino): Coordinamento Soms Piemonte
- Venerdì 21 settembre (Genova): Welcome Day Legacoop
- Mercoledì 26 settembre (Bruxelles): Conferenza sulla Mutua Europea: MEP Luigi Berlinguer
- Venerdì 28 - domenica 30 settembre (Pietrasanta/Versilia): Festival della Salute 2012 (venerdì 28 settembre:
workshop Progetto Salute Legacoop su “Continuità assistenziale integrata: spazi di integrazione”)
- Mercoledì 3 ottobre (Roma): Assemblea dei delegati Fimiv e presentazione della ricerca Aiccon
(Casa Editrice Il Mulino) su: “Il ruolo delle mutue sanitarie integrative”
- Venerdì 9 – sabato 10 novembre (Bertinoro): Giornate di Bertinoro 2012 - XII Edizione “Co-operare: modelli e
proposte per uno sviluppo umano integrale”
- Martedì 20 – venerdì 23 novembre (Arezzo): Forum Risk Management 2012
- Mercoledì 28 - giovedì 29 novembre (Bruxelles): Assemblea AIM e Conferenza: “Reinventing healthy ageing"
7
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
WELFARE E TERZO SETTORE
BUONE PRATICHE DEL MUTUO SOCCORSO
Si riporta di seguito una sintesi di alcune interessanti iniziative, promosse in ambito Fimiv e che coinvolgono
direttamente società di mutuo soccorso, inserite nel catalogo delle buone pratiche Legacoop in materia di salute e
benessere dei cittadini.
• PROGETTO FARSI PROSSIMO (SNMS Cesare Pozzo)
La Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo e Fondo Salute
SCE (Società cooperativa europea) insieme al Consorzio Farsi Prossimo
(Cooperativa sociale nata nel 1998 e promossa dalla Caritas
Ambrosiana), hanno istituito un fondo di assistenza sanitaria integrativa
in favore dei soci, lavoratori e familiari di cooperative sociali del circuito della Caritas Ambrosiana. Il Fondo Farsi
Prossimo Salute dà la possibilità di ricevere sussidi in caso di ricovero e/o maternità, di godere di tariffe agevolate
per numerose prestazioni sanitarie, quali cure odontoiatriche, visite specialistiche, esami di laboratorio e di
diagnostica strumentale. Inoltre, grazie ad un piccolo e volontario contributo di solidarietà, il singolo socio sostiene
il fondo di garanzia del Consorzio Farsi Prossimo Salute per erogare servizi sanitari a persone che versano in
situazione di particolare disagio economico.
• PROGETTO SALUTE SOCI COOP (Consorzio Mu.Sa.)
Il progetto mutualistico prevede l’offerta ai soci delle cooperative di consumo aderenti più piani assistenziali, che
oltre alle tutele ed ai servizi permettono l'accesso, a condizioni particolarmente vantaggiose, alla rete sanitaria
convenzionata con il Consorzio Mu.Sa. A seconda del piano scelto è possibile prevedere il rimborso dei ticket
sanitari pagati alle Asl, un sussidio per ogni giorno in ospedale e un
sussidio per assistenza sociosanitaria o infermieristica per il post ricovero.
Con tale piano sono previsti anche i servizi di emergenza erogati da Ima
Assistance. Vi è inoltre la possibilità di accedere alla rete di strutture
odontoiatriche con un tariffario convenzionato. Alla prima visita viene
steso il preventivo che, controllato e controfirmato dalla Mutua, garantisce
l'applicazione delle tariffe concordate. Nel piano è previsto che il costo
della visita e della detartrasi, una volta l'anno, sia a carico della Mutua. Una
tessera specifica Soci Coop permette l'accesso agevolato all'intera rete
convenzionata Musa/Fimiv
• PRONTO SERENITÀ (Nuova Mutua Sanità)
Pronto Serenità realizza, una rete territoriale di servizi basati su una strategia di assistenza per livelli di complessità
variabile. Fulcro del progetto è la realizzazione di servizi per una nuova domiciliarità assistenziale integrati da tele
8
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
assistenza e da tele medicina con l’obiettivo di erogare servizi a
tutta la rete (operatori,famiglie, enti) con elevati livelli di
competenza, nel rispetto di condizioni di efficienza economica e
garantendo elevati standard di servizio.
Pronto Serenità è rivolto particolarmente alle persone anziane e più
in generale ai casi in cui per malattia e convalescenza si presenti
necessità di sostegno e assistenza e, ancora più semplicemente, per
risolvere le più diverse tipologie degli imprevisti quotidiani.
Un centro servizi polifunzionale è attivo 24h/24, sette giorni su sette ed è in grado di fornire tutte le informazioni di
cui l’anziano, il soggetto fragile o temporaneamente inabilitato ha bisogno e di trovare rapidamente soluzioni su
misura e a portata di mano per le sue esigenze di assistenza medica, psicologica, pratica e logistica.
Grazie alla rete dei suoi collegamenti Pronto Serenità, con una semplice telefonata e la Card personalizzata renderà
immediatamente disponibili gli esperti e gli operatori più qualificati, pronti a rispondere e a intervenire, per garantire
oggi e in futuro la massima serenità per all’utente e alla sua famiglia.
• INIZIATIVE ASSIATENZIALI DEL COORDINAMENTO SOMS PIEMONTESE
Clinica Oftalmica Mobile:
Partita in via sperimentale a Caprie, Novaretto, Borgaretto, Orbassano, Villardora ed Almese, la clinica mobile si è
poi spostata in altre aree piemontesi a seguito della richiesta crescente delle Soms. L’iniziativa di “medicina
preventiva”, effettuata praticamente a “domicilio” con un mezzo mobile, presso la sede delle singole Società operaie
di mutuo soccorso, anticipatamente annunciata con una lettera, indirizzata a tutti i Soci ed ai genitori dei bambini, ha
interessato una campagna di prevenzione delle patologie oculari del bambino e dell’adulto, quali l’Ambliopia ed il
Glaucoma.
Prevenzione nelle malattie vascolari aterosclerotiche:
Organizzazione di eventi di screening e prevenzione delle
arteriopatie periferiche, oltre al monitoraggio degli aneurismi
dell’aorta addominale in collaborazione con il Reparto di Chirurgia
Vascolare di Cuneo nelle città di Cuneo e Alba.
Educazione in materia sanitaria:
Incontri organizzati dal Cipes (Confederazione italiana promozione
ed educazione sanitaria) presso i locali delle Soms piemontesi sul
tema dell’educazione sanitaria: dal rischio del fumo, alcol, passando
per l’educazione sull’alimentazione corretta, fino ad arrivare a
percorsi di sicurezza stradale per i più giovani.
• FONDO MUTUALISTICO LIGURE
L’Associazione si propone di raccogliere adesioni attorno al progetto di una mutua o fondo territoriale al fine di:
- mantenere e riversare in forma organizzata sul territorio le risorse economiche ad essa conferite dai soci;
- far acquisire alla domanda organizzata capacità contrattuale sufficiente a conseguire condizioni economiche di
copertura vantaggiose e ampliare le opportunità di accesso ai servizi ed alle prestazioni;
- stimolare lo sviluppo dell’offerta in modo che sia coerente con i bisogni in una dimensione intergenerazionale,
articolata per livelli di servizi e prestazioni accessibili a tariffario conveniente sia in solvenza diretta a carico
dell’utente sia mediata attraverso la mutua territoriale, capace di ottimizzare l’appropriatezza, la continuità e
9
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
l’integrazione dei servizi e delle prestazioni ai fini del contenimento della spesa e orientata a valorizzare le esperienze
e la professionalità delle imprese cooperative di territorio, valutando anche sinergie con soggetti erogatori di tipo
associativo e privato.
Gli interlocutori individuati per incrociare la domanda e l’offerta sono:
- i fornitori di servizi ed erogatori di prestazioni che sono parte sia della domanda sia dell’offerta
- la coop di consumatori e associazioni della società civile anche per la parte che esse svolgono sul fronte dell’offerta
- la Regione e gli enti locali
- le associazioni del lavoro autonomo e professionale
- i sindacati e le associazioni di impresa (in particolare nella contrattazione di II livello)
La costituenda mutua si propone di garantire agli associati e alle loro famiglie assistenze economiche a sostegno della
spesa sanitaria, socio-sanitaria e assistenziale in forma integrativa e complementare al servizio pubblico, sia in forma
diretta che indiretta, avvalendosi di specifici accordi e convenzioni con altra mutua sanitaria per la gestione
rimborsuale delle coperture. La mutua si avvarrà della rete di convenzioni sanitarie dirette e indirette Fimiv/Mu.Sa.,
potendo essa stessa favorire, attraverso il medesimo circuito, la stipula di convenzioni con presidi e strutture sanitarie
sia pubbliche che private e sostenerne la comunicazione sul territorio.
• A CASA MIA (Fimiv Lombardia).
1. L’assistenza domiciliare infermieristica e riabilitativa è garantita a seguito di:
• dimissioni successive a ricovero in ospedale o casa di cura (anche in Pronto Soccorso o in Day Hospital) per
infortunio o malattia.
• malattia o infortunio a domicilio (non seguite da ricovero ospedaliero) diagnosticate dal medico curante, la cui
prognosi preveda una degenza domiciliare non inferiore a 10 giorni.
2. L’assistenza domiciliare non sanitaria è garantita a seguito di:
• dimissioni successive a ricovero in ospedale o casa di cura (anche in Pronto Soccorso o in Day Hospital) per
infortunio o malattia.
• malattia o infortunio a domicilio (non seguite da ricovero ospedaliero) diagnosticate dal medico curante, la cui
prognosi preveda una degenza domiciliare non inferiore a 10 giorni.
3. L’assistenza ospedaliera viene garantita al socio presso la Casa di Cura o
Istituto Ospedaliero in cui è ricoverato e degente.
Modalità d’erogazione dell’ assistenza domiciliare non sanitaria (2) e
assistenza ospedaliera (3):
Il Socio può richiedere la prestazione in entrambe le tipologie di assistenza
con un minimo di 3 ore consecutive e un massimo di 9 ore al giorno per un
massimale di 50 ore annue. Le prestazioni vengono erogate nel territorio
della provincia di Varese. Il socio ha la possibilità di usufruire nel medesimo
anno solare di entrambe le assistenze. In tal caso ha a disposizione
cumulativamente un totale di 70 ore di assistenza.
• WELFARE TERRITORIALE (Mutual Help)
Obiettivo principale della mutua è organizzare una risposta territoriale all’inevitabile restringimento dell’area di
intervento del pubblico su molti aspetti della sicurezza socio-sanitaria. Anche a Bolzano, infatti, ci si confronta
sempre più con la crescente domanda di servizi e contemporaneamente con i tagli alla spesa pubblica. Proprio sui
temi di equità sociale, Mutual Help ha già avviato un confronto con le istituzioni e con le forze sociali del territorio.
Mutual Help è stata pensata come una struttura a porte aperte: alle organizzazioni promotrici possono e debbono
aggiungersi tutti gli altri attori del dialogo sociale in Alto Adige. La nuova realtà potrà attingere dall’esperienza della
Cesare Pozzo sia nazionale che regionale. É un percorso complesso che implica la costruzione di un sistema
cooperante tra il mondo del lavoro e la società civile, una prova di maturità anche per lo spirito autonomistico così
radicato in questa area geografica.
10
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
VITA DEL MOVIMENTO
150° ANNIVERSARIO DELLA SOMS VIGGIÙ
Sabato 19 maggio la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Viggiù (VA) ha
festeggiato il 150° anniversario di fondazione. Il Sodalizio (presidente attuale è
Dario Sanarico) è infatti nato il 1 gennaio 1862, pochi mesi dopo l’Unità d’Italia,
e annoverò come socio anche Giuseppe Garibaldi. Si tratta di una data molto
importante non solo alla scala locale, ma anche per la storia economica e sociale
della regione prealpina.
Ancora oggi, la Soms di Viggiù - come molte altre, non solo in provincia di
Varese - è attivamente presente nella vita sociale e culturale del territorio. Questo
ne spiega la straordinaria longevità collegata a un impegno che ha sempre saputo
cogliere le istanze ed i problemi della popolazione dai tempi dell’emigrazione
degli scalpellini in America, soprattutto a Barre Vermont, alle difficoltà oggi. Una
storia ricca di documenti di archivio, tra cui molte fotografie, illustra un'avventura
che dura da un secolo e mezzo.
Durante la giornata si sono tenuti le relazioni di esperti studiosi di storia locale e
docenti universitari: Beppe Galli, introducendo i lavori ha parlato di: "Viggiù: tra la proclamazione del Regno d’Italia
e la fondazione della Società di mutuo soccorso degli operai", successivamente Carlo Brusa è intervenuto sul tema
"Dalla Viggiù degli scalpellini alla società multietnica" ed Ernesto R. Milani "Dall’Italia all’America con l’ideale e con
amore". Francesco Rizzi è invece intervenuto sul tema del "Ruolo della Scuola d’Arte industriale e della Soms
attraverso gli studi e le tesi di laurea". Le conclusioni sono state affidate a Robertino Ghiringhelli che ha fatto un
excursus storico sulla storia delle società di mutuo soccorso.
Nel pomeriggio, dopo il pranzo sociale, si è tenuto un Concerto musicale del Quintetto di Fiati “S.Elia” composto
da Guido Gasparini – Flauto, Germano Cortesi – Oboe, Emanuele Morazzoni - Clarinetto, Massimo Dovico –
Corno Valeria Trabucchi – Fagotto.
CONSULTA DELLE VALLI SUSA E SANGONE
Si ingrandisce la Consulta Soms delle Valli Susa e Sangone, in provincia di Torino. Dall’inizio del 2011 quattro nuove
Società di mutuo soccorso sono entrate a far parte della Consulta Soms. delle Valli Susa e Sangone: la Società di
mutuo soccorso Solidea (Torino), la Società di mutuo soccorso Sangilliese (San Gillio), la Società di mutuo soccorso
Givolettese (Givoletto), la Società di mutuo soccorso “La Familiare” (La Cassa).
La ratifica ufficiale è arrivata il 20 gennaio, durante la prima riunione annuale della Consulta che si è tenuta presso la
Società Coop (ex Soms) di Drubiaglio di Avigliana. L’adesione delle ultime quattro Soms porta la Consulta ad un
totale di 16 società.
Nel corso della riunione, registrate le nuove acquisizioni, si è proceduto ad eleggere un nuovo Consiglio direttivo di
cui è stato confermato presidente, Luigi Ghigo(Soms Forno Orbassano). Gli altri membri sono: vicepresidente,
Silvia Davi (Soms Buttigliera Alta); consiglieri: Sergio Bar (Soms Novaretto), Giancarlo Benin (Soms Givoletto),
Dario Brunatto (Coop Drubiaglio); Segretario Giuseppe Cultrera (Soms San Gillio); Tesoriere Fabio Fedele (Soms
Almese).
Questo ampliamento non può che facilitare il lavoro della Consulta che svolge attività di tutela del patrimonio
storico e culturale delle Soms affiliate ed ha per scopo la diffusione ed il consolidamento dei principi della mutualità
e della solidarietà tra le persone. Inoltre può favorire i progetti della Consulta che mirano a rafforzare ed a sostenere
i processi di rinnovamento organizzativo delle Soms affiliate adeguandoli alle esigenze dell’attuale realtà sociale.
SOS MALNATE SMS: OPEN DAY
La finalità dell’Open Day, organizzato dalla “SOS Malnate SMS” presso i locali del Centro Diurno Integrato a
Malnate (Varese) giovedì 31 maggio, è quello di mostrare alla cittadinanza la struttura e presentare le attività svolte.
La Società di Mutuo Soccorso presta la propria attività a favore dei Soci tramite la gestione di questi servizi:
• Centro Diurno Integrato per Anziani: dedicato agli ultra sessantacinquenni aperto dal lunedì al venerdì dalle ore
11
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
9.00 alle ore 17.30. Nel CDI cooperano personale socio-assistenziale qualificato ad occuparsi dei bisogni della
persona, un’animatrice sociale, fisioterapisti ed infermieri.
• Poliambulatorio: vengono erogate visite mediche specialistiche, prestazioni infermieristiche ed esecuzione di esami
strumentali ed indagini diagnostiche.
• SAD: Servizio di Assistenza Domiciliare: questo servizio,
consiste nell’assistenza direttamente presso il domicilio dell’utente
per ciò che concerne i bisogni di base della persona e
dell’ambiente in cui vive. E’ possibile affiancare agli OSS ed ASA
un’infermiere/fisioterapista
su
richiesta
per
prestazioni
professionali specifiche.
• Sportello Amministratore di Sostegno: consulenti legali
forniscono informazioni ed aiutano nell’elaborazione della stesura
di richiesta di Amministrazione di Sostegno.
PESCARA, SPORTELLO PER ASILI NIDO E BADANTI
Dopo il lancio del Gruppo d’acquisto a chilometro zero, la Società di mutuo soccorso “Federico Caffè” di Pescara
Colli ha aperto uno sportello ad hoc, per aiutare le famiglie del quartiere a compilare la modulistica e presentare la
domanda alla Regione Abruzzo che - attraverso il progetto Voucher Family - ha stanziato i fondi. L’apertura di
questo sportello, sarà utile per poter ottenere i rimborsi, fino a 2 mila euro, per alcune spese sostenute dalle famiglie
pescaresi (come asili nido, colonie estive, doposcuola, spese per l’assistenza domiciliare agli anziani).
La società di mutuo soccorso “Federico Caffè” è nata, appunto, per rilanciare la solidarietà di quartiere e per aiutare
la cittadinanza, dalle giovani coppie agli anziani, e tale iniziativa segue il percorso tracciato all’inizio dell’esperienza
ormai 2 anni fa.
LA STORIA DELLA SOMS DI PALMI
“Storia della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Palmi 1876-2011” è il titolo del volume scritto da Alberto
Calogero e Bruno Zappone. Il volume è stato presentato lunedì 30 aprile, nella sede della Soms di Palmi. Un
momento celebrativo curato dall’associazione Famiglia Italiana e dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso.
La serata, moderata da Enzo Romeo, è stata introdotta dal presidente attuale della
Soms di Palmi, Bruno Saffioti. A seguire il saluto del presidente onorario Vincenzo
Guerrera. Altri interventi sono stati quelli di Francesco Scattarreggia, presidente
regionale della Soms, dell’onorevole Armando Veneto, dell’assessore regionale Luigi
Fedele, di don Silvio Misiti, e dell’editore Eduardo Lamberti Castronuovo, assessore
provinciale alla Cultura e alla Legalità. Presente in rappresentanza della Fimiv Santo
Russo, presidente CR Cesare Pozzo Calabria. Interventi importanti anche quelli degli
ex presidenti Foti,Schipilliti e Solano.
Prima delle conclusioni, affidate al professore Saverio Di Bella, docente universitario
di Storia Moderna, è intervenuto il segretario generale di Conflavoratori, Giuseppe
Carbone. È stato evidenziato il ruolo silenzioso, ma proficuo delle Soms, realtà non
molto popolari, ma fondamentali nella gestione di importanti problematiche che
attengono non solo al mondo del lavoro, ma anche ad urgenze sociali che affliggono
periodicamente diversi strati sociali. A margine della serata è stata inaugurata una
mostra d’arte, la cui esposizione avviene nei giardini del palazzo municipale di Palmi.
CAPO D’ORLANDO: “IL MEMORIAL DEI PRESIDENTI”
Martedì 29 maggio, la Sms di Capo D’Orlando, “l’Avvenire”, ha organizzato il “Memorial dei Presidenti”, evento
dedicato al ricordo dei 21 presidenti che si sono succeduti in più di cento anni di storia della Società. La
manifestazione, promossa dal presidente in carica, avvocato Carmelo Giuseppe Antillo e dal socio Paolo Letizia, è
stata anche l’occasione per far conoscere ai più giovani la personalità eclettica di Vincenzo Giuffrè, presidente negli
anni ‘60, morto prematuramente all’età di 45 anni nel 1970.
12
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
Nell’intervento di apertura l’avvocato Antillo ha fatto un breve exursus storico dell’origine della società e dei suoi
fondatori. La professoressa Angiola Giuffrè ha mirabilmente sintetizzato la fervida attività sociale e professionale del
padre Vincenzo che, sin dagli anni dell’università, s’interessava attivamente alla crescita culturale di Capo d’Orlando.
La docente dell’Istituto Tecnico Commerciale “Francesco Paolo Merendino” ha tratteggiato il carattere serio e
appassionato del genitore controllando la comprensibile emozione scaturita nel rievocare episodi che lo videro
protagonista anche nell’ambito del giornalismo e della promozione dello sport fra i ragazzi orlandini del tempo. La
proiezione di un video preparato dalla famiglia Giuffrè, presente con la moglie di Vincenzo Giuffrè, insegnante Sara
Scaffidi, i figli Angiola e Luca (geometra e già consigliere comunale dal 1998 al 2003) ed il nipote Angelo Carcione,
ha commosso quanti conoscevano Vincenzo e gli erano amici e lo hanno rivisto, proiettandosi nel loro stesso
passato. Così come in molti hanno ritrovato fra quelle immagini volti di persone care non più presenti. Uno scorrere
di storie personali che si mescolavano alla storia del proprio paese, di quel laborioso borgo divenuto oggi cittadina
ridente grazie alla determinazione con cui è stato realizzato il “sogno” orlandino. Al termine gli interventi dell’ex
sindaco Nino Messina e di amici convenuti.
125° ANNIVERSARIO DELLA SOMS DI SANTA NINFA
Due giorni di festa, per celebrare il 125° anniversario della nascita
della Società operaia di mutuo soccorso di Santa Ninfa. Sabato 21
aprile si è svolta in piazza Libertà la “serata danzante” organizzata
dalla Soms, vedendo una gran partecipazione della cittadinanza. Il
giorno dopo, domenica 22 aprile, si è tenuto il convegno dal titolo
“1887 – 2012: 125 anni di mutualismo”, al quale hanno partecipato:
Carlo Di Prima, presidente della Soms Santa Ninfa, Placido Putzolu,
presidente nazionale della Fimiv, Michelangelo Ingrassia, professore di
storia all’Università di Palermo e Rosalba Scaduto, sostituto
procuratore generale di Palermo. I lavori sono stati coordinati da
Giuseppe Spina, vicepresidente Soms Santa Ninfa. I festeggiamenti si
sono conclusi, dopo la presentazione di una mostra sul mutualismo e
del monumento ai caduti, con il concerto della fanfara dei bersaglieri.
FEDERALISMO FISCALE E DISUGUAGLIANZE TERRITORIALI:
IL RUOLO DELL’ECONOMIA CIVILE
La pubblicazione, edita da Aiccon, raccoglie i contributi delle Giornate di Bertinoro per
l'Economia Civile 2011. Partendo dall’analisi dello scenario sociale ed economico attuale,
si pone in evidenza il problema delle disuguaglianze, questione che la riforma del
federalismo fiscale (legge delega n. 49/2009) aveva l’obiettivo di affrontare anche
attraverso il coinvolgimento del Terzo settore, in forza della previsione (art. 2) di una
valorizzazione del principio di sussidiarietà orizzontale .
L’Economia civile, con le sue istituzioni si colloca all’interno della transizione da un
modello di welfare state ormai obsoleto ad un welfare civile, mettendo in luce bisogni
sociali nuovi, fortemente legati all’emergere di nuove povertà e al persistere di situazioni
di disuguaglianza che si vanno aggravando all’interno della società. È proprio in questi
spazi che i soggetti dell’Economia civile possono ristrutturarsi internamente e dentro il
proprio settore, per affrontare in maniera adeguata la domanda di nuovi bisogni sociali,
sempre più stringente e sempre più differenziata al suo interno, e al contempo orientare ed organizzare un mercato
plurale, dal lato dell’offerta, volto a garantire un universalismo del sistema di welfare che il livello statale, agendo
solitariamente, non è più in grado di offrire
13
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
IN BREVE
NUMERO SPECIALE DELLA RIVISTA SOLIDEA
Uscito a giugno, uno speciale numero della rivista Solidea che riporta il resoconto
sulla Giornata nazionale della Mutualità, organizzata dalla Fimiv a Milano, lo
scorso 16 marzo, assieme alle Fondazioni SMS Piemonte e Cesare Pozzo per la
mutualità.
L’articolo consiste in un report dettagliato della giornata con tutti gli interventi
che si sono succeduti a sottolineare, da angolature diverse, la forza propositrice
ed innovativa del mutuo soccorso. Questo numero speciale della rivista si
conclude con un articolo del presidente della Fimiv Placido Putzolu, dal titolo
“Per un nuovo welfare solidale”, in cui viene delineato il futuro del mutualismo
tracciando orizzonti di nuovi ruoli e sfide da traguardare.
ACQUI TERME (AL)
Sabato 23 e domenica 24 giugno si sono svolte, con la partecipazione del
Comune di Acqui Terme, della Provincia di Alessandria, della Regione Piemonte e della Fondazione per lo studio e
la documentazione delle società di mutuo soccorso, le celebrazioni per il 154° anniversario della Soms locale. Nella
prima giornata è stato possibile fruire delle visite oculistiche gratuite con il supporto della Clinica Oftalmica Mobile
(organizzata dalle Soms piemontesi), successivamente, in serata, è stato organizzato uno spettacolo di hip hop. Il
secondo giorno, dopo la deposizione della corona di fiori in memoria dei Soci defunti, presso il cimitero locale, e la
Messa in suffragio degli stessi, si è proseguito con la campagna di prevenzione oculistica con la Clinica Oftalmica
Mobile, per poi concludersi con un aperitivo presso la sede della Soms.
ARQUATA SCRIVIA (AL)
La Soms di Arquata Scrivia, con la partecipazione della Consulta delle Società di mutuo soccorso Novi-Ovada e della
Fondazione per lo studio e la documentazione delle società di mutuo soccorso, ha organizzato sabato 30 giugno la
presentazione del libro “Santo Bertelli, pittore di Arquata (1840-1892)” a cura di Angelo Allegro, Patrizia Ferrando,
Serafino Mandili ed Edoardo Morgavi. Durante l’iniziativa sono intervenuti Roberto Benso (storico) e Mario
Brugna, presidente Soms di Arquata Scrivia. Il dibattito è stato coordinato da Roberto Pochettini.
VILLA DEL FORO (AL)
La Società di mutuo soccorso Villa del Foro il 26 maggio ha festeggiato il suo 130°
anniversario (1882-2012). Nel pomeriggio è stato organizzato un convegno dal titolo “130
anni di solidarietà a Villa del Foro - Viaggio nella storia del sodalizio attraverso i personaggi,
le vicende, le immagini”. Ad intervenire sono stati: Andrea Villa, che si è occupato della
storia delle SOMS dal Risorgimento ad oggi (con proiezione di documenti d’archivio e foto
d’epoca), Franco Castelli intervenuto sulla “Soms di Villa del Foro tra storia e memoria
poetica” e Giovanni Rapetti. Il dibattito è stato coordinato da Francesco Paladini, presidente
Soms. La giornata è poi continuata con l’inaugurazione della mostra fotograficadocumentaria “Un paese, una Società”, allestita nel salone sociale e conclusa dal concerto a
cura de “I Tre Martelli”.
BRUSNENGO (BI)
Per il 120° anniversario dalla sua fondazione, la Soms di Brusnengo ha organizzato sabato 30 giugno una mostra
fotografica con successivo dibattito dal titolo “Camillo Cavour e il suo tempo”. Dopo la presentazione della mostra
“fotografie di Brusnengo, tra passato e presente”, Mariella Zanetta della Fondazione Centro per lo studio e la
documentazione delle Sms, ha presentato il progetto “ Il gagliardetto storico della Soms di via Forte: un progetto di
restauro” e si è soffermata anche sul tema della “mutualità oggi: quali prospettive per le Soms”. La giornata si è
conclusa con un video sull’attività del laboratorio di restauro dell’Abbazia “Mater Ecclesiæ” di Orta San Giulio e, a
seguire, con un rinfresco offerto dalla Soms in collaborazione con l’enoteca regionale di Gattinara e delle terre del
nebbiolo del nord Piemonte. I festeggiamenti per il 120° anniversario non si chiudono qui. Nella giornata di
14
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
domenica 8 luglio la Soms ha organizzato “l’annullo filatelico” commemorativo del 120° anniversario Soms e il
“Primo raduno del Bramaterra” in cui vi è stata l’esposizione di auto d’epoca. Dopo il pranzo la giornata e i
festeggiamenti si sono conclusi con il ritrovo in piazza Mercato delle Auto d’Epoca.
VICENZA
La Società Generale di Mutuo Soccorso di Vicenza anche quest'anno,
in collaborazione con il Comune di Vicenza, ha organizzato il “Cinema
sotto le stelle” ai Chiostri di S. Corona. Dal 30 giugno al 31 agosto,
ogni giorno, compresa la domenica, per 62 giorni, le sere di chi resta in
città si sono potute trasformare in "serate", grazie alla magia del grande
schermo nell'Arena dei Chiostri, su cui sono passati i film più
interessanti della stagione. L'estate del 2012 ha consegnato un
cartellone variegato che, partendo da originali proposte d'essai, ha
spaziato sul cinema spettacolare fino a quello di animazione per i più
piccoli.
VOGHERA (PV)
Nuovo obiettivo per la Soms di Voghera: ristrutturare le Case operaie, i 48 appartamenti costruiti tra il 1903 e il
1907. Per la Soms, la più antica Società operaia di mutuo soccorso della Lombardia (è nata nel 1851), serve uno
sforzo economico importante, anche perché più della metà degli appartamenti sono affittati a prezzi molto bassi. Per
questa ragione il direttivo ha deciso di lanciare un progetto di idee per il recupero dell’intera area che preveda un
consumo energetico ridottissimo. Nel frattempo si cercheranno contributi da fondazioni, Aler e soggetti pubblici per
destinare gli appartamenti liberi per giovani coppie o persone separate in con condizioni economiche difficili. Nei
prossimi mesi, il tesoriere Adavastro, con tutta la società lavoreranno per il progetto di recupero delle Case operaie,
avendo in mente un intervento tecnologico a impatto a zero, o comunque a costi ridottissimi. Per realizzare
l’intervento servirebbero almeno tre-quattro milioni di euro, anche perché andranno rifatti tutti i tetti degli stabili.
Ma, vista la finalità sociali dell’intervento edilizio, alla Soms sono sicuri che le risorse si troveranno, almeno in parte.
VEREZZI (SV)
Domenica 24 giugno, in occasione del 119° anniversario di fondazione, la
Società Mutuo Soccorso Concordia di Verezzi, con il patrocinio del
Comune di Borgio Verezzi, ha inaugurato la nuova sede sociale in piazza
Gramsci 3. Il programma della giornata ha registrato, dopo la Messa, in
memoria dei soci defunti presso la chiesa di Sant’Agostino, e
l’accoglienza ospiti, l’intervento dell’assessore regionale Angelo
Berlangieri. Successivamente vi è stata l’inaugurazione della sede sociale.
Dopo il pranzo è stata la volta del concerto bandistico della filarmonica
“G.Moretti 1518″ di Pietra.
ONEGLIA (IM)
Giovedì 3 maggio si è svolta l’iniziativa “Viaggio tra i linguaggi”, rassegna culturale organizzata dalla Società Operaia
di Mutuo Soccorso di via santa Lucia a Oneglia. Vittorio Coletti, professore ordinario di Storia della lingua italiana
dal 1986 presso l’Università di Genova, ha dedicato la serata alle opere di Eugenio Montale, premio Nobel per la
letteratura nel 1975. Sono stati presi in esame le opere del Montale poeta, dalla raccolta “Ossi di seppia” (1925) a
“Le occasioni” (1939)e ancora “Finisterre” (1943), “La bufera e altro” (1956), “Auto da fè” (1966). Coletti ha
evidenziato non solo il percorso della poetica montaliana, ma il parallelo viaggio del linguaggio, componente
essenziale della poesia, plasmato a diventare parte integrante della lirica e dei suoi significati.
CORRIDONIA (MC)
L'associazione culturale SciArAdA, in collaborazione con l'Anpi e la Società Operaia Mutuo Soccorso e con il
patrocinio del Comune di Corridonia, ha organizzato per il terzo anno consecutivo la Festa della Resistenza “Razza
Partigiana. In strada, liberAzione”. Ad aprire la serie di iniziative in programma è stato il dibattito “Neofascismi e
15
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
populismi digitali”, martedì 24 aprile. Sul tema sono intervenuti Giuliano Santoro,
giornalista di “Carta” e “MicroMega”, e lo scrittore Wu Ming 2, membro del collettivo
bolognese Wu Ming. La voce di Wu Ming 2, accompagnata da Egle Sommancal, Stefano
Pilia, Paul Pieretto, Federico Oppi, musicisti provenienti da gruppi quali Massimo
Volume e SettleFish, ha avuto poi il compito di raccontare in un suggestivo
reading/concerto la storia di Giorgio Marincola, partigiano somalo morto in Val di
Fiemme nell'ultima strage nazista sul territorio italiano. In serata spazio alla musica con
concerto di reggae roots e dub, rigorosamente in vinile, del Kunta Kinte Sound, che
monterà il proprio impianto autoprodotto. La giornata successiva ha registrato, dopo la
parata conclusa al parco Villa Fermani, una rassegna di forze "civili" animata dalla
partecipazione di Zanda Gruel, band di musicisti e giocolieri, da mercatini artigianali e
banchetti di associazioni (Mondo Solidale, Csa Sisma, Ambasciata dei diritti, Amnesty
International, Emergency), il tutto colorato grazie alla fantasia di “graffitari” locali. È
stata inoltre allestita una mostra sulla storia della dittatura e della liberazione a cura
dell’Anpi di Corridonia e dell’Istituto storico della Resistenza di MC.
ANCONA
La Società di Mutuo Soccorso “Pace e Unione” ha compiuto 100 anni. Per questa gloriosa ricorrenza ha organizzato
una serie di manifestazioni da giovedì 5 fino a domenica 8 luglio. L’ultima giornata di festa ha visto, dopo i saluti
delle Società consorelle, una relazione del presidente della Società “Pace e Unione, Massimo di Berardino.
Successivamente è stato presentato il volume sulla SMS locale redatto da Sergio Santarello. La giornata si è conclusa,
dopo la Messa e il pranzo, con un concerto nei locali della società di mutuo soccorso “Pace e Unione”.
GUBBIO (PG)
È stato presentato lunedì 14 maggio il nuovo gonfalone della Società Operaia e di Mutuo Soccorso. L’immagine
rappresentata richiama quella simbolica della stretta tra le due mani che caratterizza il sodalizio. Il gonfalone è stato
inaugurato di fronte alla sede della Società operaia. Diversi coloro che hanno consentito la sua realizzazione a partire
dalle Cementerie Barbetti che si sono occupare del pennone, mentre “il giglio” è opera di Dagoberto Morena. Il
disegno dello stemma è stato eseguito da Luciana Fumaria, la sarta che se ne è occupata è Antonella Ventanni. A
contribuire anche la “Bottega artigianato Ferro artistico” e “Uccellani Edilizia”. La Società operaia, presieduta da
Cesare Migliarini è stata fondata nel 1865 da Angelico Fabbri e da allora ha rappresentato un punto di riferimento
per gli eugubini, non perdendo negli anni lo spirito di solidarietà che la contraddistingue. Nel 2009 fu inaugurata la
nuova sede al piano terra di Palazzo Benvenuti, ancora più a contatto con la gente, nel cuore dello storico quartiere
di San Martino. Diverse le iniziative che nel tempo l’hanno vista protagonista
AVIGLIANO (PZ)
La Società di Mutuo Soccorso di Avigliano ha organizzato venerdì 4 maggio nella sala Claps, in Corso Garibaldi un
convegno dal titolo “Il Mezzogiorno oggi”. Il divario tra Nord e Sud, pur mutato sotto vari aspetti negli ultimi
sessanta anni, conserva un carattere dualistico, il cui superamento non può essere affidato alla sola molla del mercato.
Occorre riprendere una politica di sviluppo capace di reinnescare e accelerare la crescita meridionale nel quadro attuale
dell’economia europea e mondiale, in termini da analizzare e
definire. Tutto questo è emerso da un interessantissimo
dibattito al quale ha partecipato il presidente della Svimez,
Adriano Giannola, intervistato dal giornalista Pietro Soldi,
esperto della realtà del Sud Italia.
16
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Anno VI, n. 19 - 27 agosto 2012
SERVIZI ASSOCIATIVI
• Rete sanitaria convenzionata
Fimiv (assieme al Consorzio Mu.Sa.) mette a disposizione
delle società di mutuo soccorso aderenti una rete
convenzionata di qualificate strutture sanitarie e
socioassistenziali, a tariffe agevolate, alla quale possono
accedere tutti i soci e loro familiari utilizzando la “Tessera
Salute” Fimiv.
• Agevolazioni per gli enti associati
Fimiv è riconosciuta dal Ministero dell'Interno (D.M.
559/C15185.12000.A (139) del 1° agosto 2000) quale "Ente
nazionale con finalità assistenziali". Da tale riconoscimento
giuridico derivano alcune agevolazioni per le società di mutuo soccorso ad essa aderenti:
La gestione di una mensa o di uno spacciodi una società di mutuo soccorso, riservata ai soci, non è
subordinata al rilascio di alcuna licenza o tipo di permesso, ma è sufficiente ottemperare alle norme
igieniche e tributarie e documentare la qualifica di società di mutuo soccorso aderente alla Fimiv. Stante
l'uso invalso in numerose province di richiedere al circolo una specifica autorizzazione rilasciata
dall'Associazione di appartenenza, Fimiv trasmette alle SMS che ne facciano richiesta l'autorizzazione per
la gestione di una mensa da esporre in modo visibile.
Per le società di mutuo soccorso aderenti alla Fimiv (in quanto associazione riconosciuta dal
Ministero dell'Interno) è prevista la riduzione del 15% sui compensi fissi della SIAE.
• Fimiv mette inoltre a disposizione delle Società aderenti: servizio di consulenza legale e fiscale;
elaborazione statuti; servizio di consulenza per la costituzione di nuove mutue; consulenza sulle garanzie
di copertura sanitaria.
Direttore responsabile: Placido Putzolu.
Segreteria di redazione e grafica: Andrea Folchitto, Riccardo Guidoni.
Hanno collaborato: Maurizio Ampollini, Cristina Cappelli, Giuseppe Ciavirella, Leonardo Cordone, Federico Ferro, Luigi Ghigo, Marco Grassi,
Stefano Maggi, Barbara Menegatti, Stefano Minerdo, Alessandro Molina, Sebastiano Solano, Loredana Vergassola, Mariella Zanetta.
Si prega di inviare materiale e notizie da pubblicare, via e-mail, a: [email protected]
17
Via A. Guattani, 9 – 00161 Roma - tel. 06.84439366-7 - fax 06. 84439406-84439379 - e-mail: [email protected] - www.fimiv.it
Scarica