teatro storchi – modena

annuncio pubblicitario
TEATRO SCUOLA 2016 - 2017
TEATRO STORCHI – MODENA
con servizio navetta
30 e 31 MARZO
giovedì e venerdì ore 21
NATHAN!?
da Nathan il saggio di G.E. Lessing e Crassier/Bataclan di Elfriede Jelinekdrammaturgia Mathieu Bertholet
regia NICOLAS STEMANN
con Lorry Hardel, Lara Khattabi, Mounir Margoum, Serge Martin, Elios Noël, Véronique Nordey, Laurent
Papot, Lamya Regragui
e i musicisti Waël Koudaih (Rayess Bek) Yann Pittard
Théâtre de Vidy
co-produzione MC93- Maison de la Culture de la Seine St-Denis, Bobigny, Théâtre National de Strasbourg,
Théâtre National de Bretagne, Bonlieu Scène nationale Annecy et La Bâtie-Festival de Genève dans le cadre
du programme INTERREG France-Suisse 2014-2020
con il sostegno di Fonds d’Insertion pour Jeunes Artistes Dramatiques, D.R.A.C. et Région Provence-AlpesCôte d’Azur
spettacolo in francese con sovratitoli in italiano
Nicolas Stemann, regista tedesco non ancora
cinquantenne portatore di un teatro creativo,
vivo, libero e musicale, è riconosciuto
internazionalmente soprattutto per la messa
in scena di testi della scrittrice austriaca
premio Nobel Elfriede Jelinek. Per il Théâtre
de Vidy mette in scena il capolavoro del
filosofo e drammaturgo tedesco illuminista
Gotthold Ephraim Lessing, unendolo a un
«dramma secondario» commissionato alla
Jelinek sulla violenza contemporanea e sulle
reazioni europee seguite agli attentati di
Charlie Hebdo e del Bataclan.
Una religione è meglio di un’altra? Dal
momento che le religioni sono di nuovo chiamate a giustificare le violenze di oggi, la questione è di attualità.
Testo fondamentale dell’Illuminismo, il dramma di Lessing Nathan il Saggio, pubblicato nel 1779, è un elogio
classico della tolleranza religiosa. Mette in scena l’ebreo Nathan e sua figlia adottiva, la cristiana Recha, nella
Gerusalemme appena conquistata dal musulmano Saladino nell’undicesimo secolo. Recha è appena stata
salvata da un incendio da un giovane crociato che ben presto chiederà la sua mano. Eppure Nathan il
tollerante, Nathan che ha dimostrato a Saladino con la celebre parabola degli anelli che la religione migliore
non può essere che quella che rende gli uomini buoni, quel Nathan non può accettare questo matrimonio.
Altri legami uniscono i personaggi…
Elfriede Jelinek fa entrare nel testo originale le passioni e i conflitti che l’autore classico aveva omesso a
vantaggio del suo ideale di tolleranza e fraternità. Sulla base di diversi fatti recenti, descrivendo il capitalismo
come quarto monoteismo, Jelinek fa intendere che tutto è in discussione, mostrando dunque che la
tolleranza necessita anche di affrontare i conflitti.
TEATRO SCUOLA 2016 - 2017
Nicolas Stemann
Nato nel 1968 ad Amburgo, Stemann è uno dei nuovi registi teatrali tedeschi. Ha studiato regia presso il MaxReinhardt-Seminar di Vienna, e all‘Institut für Theater, Musiktheater und Film di Amburgo.
Il suo riconoscimento internazionale è legato soprattutto alle produzioni teatrali basate sui testi della
scrittrice e drammaturga Elfriede Jelinek: gli spettacoli L’opera (2004), Babel (2005) e Ulrike Maria Stuart
(2007). Invitato regolarmente in numerosi festival, tra i quali l’importante Berlin Theatertreffen, Stemann
cura allestimenti a Berlino, Amburgo, Hannover, Vienna e Basilea.
Prezzo del biglietto studenti Euro 12,00
Navetta:
É previsto un servizio di navetta da Bologna a Modena e ritorno offerto da ERT Fondazione
É richiesto un minimo di 15 adesioni.
Scarica
Random flashcards
creare flashcard