Pamela Villoresi in "Il Mio Coppi"

annuncio pubblicitario
pedala, pedala
con
Pamela Villoresi
Un’opera teatrale che racconta
una storia di sport, una storia di vita,
una storia del nostro Paese.
contatti
Alberto Rosa
+39.348.8502652
[email protected]
Credits
ASSOCIAZIONE
FAUSTO E SERSE COPPI A CASTELLANIA
PRESIDENTE FONDATORE FAUSTO BALDUZZI
Hanno parlato di noi
Rai
Uno
Rai
Due
Rai
Tre
Rai Uno, Rai Due, Rai Tre, Rai Sport, Sky, Rai radio1, Radio Ies, Punto
Radio.
Hanno parlato di noi
I tormenti di Medea Pamela Villoresi eroina tragica Il ruolo più doloroso della mia vita - Repubblica.it » Ricerca
28/09/11 16.05
ARCHIVIO LA REPUBBLICA DAL 1984
I tormenti di Medea Pamela Villoresi eroina
tragica Il ruolo più doloroso della mia vita
04 maggio 2011 — pagina 18 sezione: MILANO
ABITO rosso lungo fino ai piedi, «una guaina che è come se grondasse sangue», Pamela Villoresi
è un' elegantissima Medea. Diretta da Maurizio Panici, l' attrice toscana affronta per la prima volta
la feroce eroina di Euripide in un allestimento che, dopo il debutto quest' estate al teatro greco di
Tindari (ma una prima versione risale al 2003), arriva da stasera al Carcano. Sulle scene
essenziali e simboliche del pittore Michele Ciacciofera, accanto a lei si muove il Giasone di David
Sebasti. Pamela Villoresi, chi è la sua Medea? «Il personaggio più faticoso e doloroso della mia
carriera. Un ruolo deve vivere dei nostri dolori e delle nostre gioie, altrimenti è cosa fredda, ed è
vero che il rito del teatro per essere catartico dev' essere un sacrificio. Ma questa volta sull' ara ci
salgo io... «. Ci spieghi. «Il sentimento di odio e rabbia di Medea è quello contro ho combattuto per
tutta la vita, con la mia ricerca spirituale, il buddismo, le letture sufi, lo yoga. E più faccio Medea,
più capisco che il male è come un virus, e anche chi ne è vittima si scava una tana attorno e ne
diventa portatore. Mi fa male tirar fuori tutto questo, finisco lo spettacolo distrutta. A volte devo
prendere i sonniferi, io che dormo come un sasso». Medea vittima, ma anche carnefice. «Tocca
dal vivo una nevralgia contemporanea, quanta cronaca ci dice di genitori che uccidono i figli come
arma di rivalsa dopo un abbandono. Persone deboli, che vivono una spaccatura mentale. E anche
Medea, per me, è così. Molti la leggono come una selvaggia, un' erinni scatenata. Invece la mia
Medea è una donna divisa, dilaniata dal dissidio interiore. Ha due voci: quella ragionevole di
madre che ama i suoi figli, e quella di donna passionale, che affoga nel delirio dell' offesa e dell'
umiliazione». Una donna moderna? «Euripide arrivò ultimo alla tenzone tragica di quell' anno.
Perché diceva una cosa inaccettabile: la donna ha il diritto di essere artefice del suo destino,
anche se sceglie una via sbagliata. Una cosa per l' epoca sconvolgente, come lo oggi, se
pensiamo alla condizione della donna in tanti paesi». Lei è stata una delle muse di Giorgio
Strehler. Che effetto le fa tornare a Milano? «Mi fa un po' male. Per meè stata una città famiglia,
oggi mi sento un' esule. Ho ancora tanti amici, da Dada Morelli a Massimo Fini. Strehler è stato il
mio padre teatrale, ma ora il Piccolo non è più la mia casa. Succede, quando una casa cambia
proprietario». Di recente si è candidata in Lazio nella lista Polverini. «Renata la conoscevo come
sindacalista, la politica non mi interessa ma il teatro sì, e in Lazio ci sono 60 teatri chiusi.
Comunque non mi hanno eletta, è una parentesi chiusa». Progetti? «Sto preparando per l' estate
uno spettacolo su Fausto Coppi, pedalerò in scena per 50 minuti. Mi sto già allenando». ©
RIPRODUZIONE RISERVATA Carcano corso di Porta Romana 63, da stasera al 15/5, ore 20.30,
34/25 euro, 0255181377 - SIMONA SPAVENTA
La url di questa pagina è http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/05/04/tormentidi-medea-pamela-villoresi-eroina.html
Abbonati a Repubblica a questo indirizzo
http://www.servizioclienti.repubblica.it/index.php?page=abbonamenti_page
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/05/04/tormenti-di-medea-pamela-villoresi-eroina.html
La Repubblica 4/05/2011
Pagina 1 di 1
La Gazzetta dello Sport 28/09/2011
Hanno parlato di noi
Il Resto del Carlino 28/09/2011
Avvenire 06/10/2011
Hanno parlato di noi
16 Tempo Libero
Venerdì 7 Ottobre 2011 Corriere della Sera
RM
ABBIAMO
SCELTO
CAMPIDOGLIO
TEATRO INDIA
ESTROGENI
Ricordo di Luigi Petroselli,
«il sindaco di tutti»
Ottavia Piccolo
e Anna Politkovkaja
Nasce Hopen,
libero web
Stasera alle 20 debutta al Teatro India (Lungotevere
Gassman 1, tel. 06.684000314) «Donna non
rieducabile», di Stefano Massini, protagonista
Ottavia Piccolo con la regia di Silvano Piccardi.
L’esistenza quotidiana della giornalista Anna
Politkovkaja, attraverso una ventina di «istantanee»
che mostrano i diversi momenti della sua vita e del
suo lavoro. In scena l’arpista Floraleda Sacchi.
Estrogeni (via Nomentana 222, tel.
06.94359601) ospita oggi alle 18 il
primo incontro di Hopen, da un’idea del
blogger Simone Cicero in collaborazione
con l’agenzia, per affrontare sul web
temi come la tutela della libertà digitale,
le potenzialità della condivisione di file, il
fare da sé come alternativa allo spreco.
Alle 10 in Campidoglio ( Sala della
Protomoteca) «Il sindaco di tutti», in
occasione del trentennale della
scomparsa di Luigi Petroselli,
organizzatA dal Centro per la Riforma
dello Stato in collaborazione con
Paolo Masini. Numerosi gli ospiti, tra
i quali Franco Ferrarotti, Miriam
Auditorium
Mafai, Gianni Letta, Francesco Rutelli,
Walter Veltroni. Nell'occasione
saranno presentati brani del nuovo
documentario del regista Andrea
Rusich per Safado Film, «Petroselli, il
vento del domani» con interviste alla
moglie Aurelia, agli ex collaboratori,
amici e colleghi.
Palazzo Santa Chiara Debutta lo spettacolo che ripercorre la vita dell’asso del ciclismo
Pedalando accanto a Coppi
Pamela Villoresi: «Un atto d’amore per il campione»
La chitarra di Vicente
Vicente Amigo ospite stasera di «¡Flamenco!» all’Auditorium (viale
de Coubertin 30, tel. 892982) con «Paseo de Gracia» (Vicente
Amigo e Antonio Fernández prima e seconda chitarra, Patricio
Cámara e Paquito González percussioni, Rafael de Utrera cantaor,
Antonio Ramos bajo). «Paseo de Gracia» è un disco arioso, ritmico,
flamenco con una particolare attenzione alla melodia, che trova
nella chitarra di Vicente Amigo un mezzo espressivo molto efficace.
Corriere dello Sport-Stadio - 7/10/2011
Torna Fausto Coppi e questa volta rivive in scena: accade attraverso le parole e
i ricordi della sua sorella maggiore, Maria, che pedala con vigore sostenuto dall’amore e parla al fratello agonizzante sul
letto, parla con la forza del movimento
fisico e la tensione dei sentimenti che gli
dà Pamela Villoresi, protagonista di questo monologo intitolato «Il mio Coppi»,
che avrà sei repliche da stasera a domenica e nel weekend del 14-16 ottobre a Palazzo Santa Chiara, con la regia di Maurizio Panici.
Palazzo Santa Chiara da quest’anno riserva i fine settimana al teatro per aprirsi
a musica e canto gli altri giorni.
Maria pedala accanto al fratello che sta
morendo, «non mi deludere» gli dice,
quasi cercando di tenerlo in vita con la
sua forza, oltre che rievocando i ricordi
della sua vita e delle sue imprese. Sono
vicende che hanno anche oggi una loro
risonanza, visto che il lavoro «fa rivivere
un paese che sapeva reagire, in cui contava il merito, il cuore, l'impegno, la fiducia nel futuro, nonostante le miserie del
presente», come spiega la Villoresi, chiarendo che tutto parte dall'amore per que-
Corriere della Sera 07/10/2011
In scena
Pamela
Villoresi nello
spettacolo
«Il mio Coppi»,
con la regia
di Maurizio
Panici
sto esemplare, mitico personaggio eroico, solitario, assieme «alla voglia di parlare di un'Italia che vorremmo ripristinare». Il ciclismo, dice Maria, «è lo sport
dell'Italia del dopoguerra, della gente
che mangia per strada, che ritira su le case, che ricostruisce il paese, che litiga per
lo sport e non per una spiata o per spararsi».
L'attrice si sta allenando con la bicicletta da mesi, per reggere tutto il tempo dello spettacolo, allenata da Alberto Rosa,
autore del racconto da cui nasce il testo
di Daniela Morelli, che è stato allestito anche pensando a un pubblico e a luoghi
non solitamente teatrali, magari legati allo sport.
A dare spessore e rievocare con immagini e suoni quegli anni ci saranno decine di storici interventi filmati e sonori,
ma la tensione arriva dal racconto esistenziale e sportivo narrato dal punto di
vista emotivo e fisicamente impegnato
di una donna, alle prese con una vita in
fuga, che ora sta fuggendo per davvero e
lei è come tentasse affannosamente di inseguirla, di non farsi lasciare indietro,
col fiato che sembra sempre sull’orlo dell’affanno, di spezzarsi.
Per il Comune, che sostiene l’iniziativa, «anche questo è un mattone nella costruzione della candidatura di Roma alle
Olimpiadi», come ha sottolineato Giuseppe Capua, consigliere per lo sport del sindaco Alemanno.
Paolo Petroni
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Hanno parlato di noi
Il nuovo giornale di Ostia 25/10/2011
La Gazzetta dello Sport 12/10/2011
Hanno parlato di noi
Italia Sera 06/10/2011
La Repubblica/Roma 14/10/2011
Hanno parlato di noi
Il Messaggero 13/10/2011
L’eco di Bergamo 08/10/2011
Hanno parlato di noi
Il Romanista 4/10/2011
Leggo 06/10/2011
Hanno parlato di noi
Trova Roma 06/10/2011
Il Tempo 08/10/2011
Hanno parlato di noi
Villoresi: ecco il mio Coppi | Articoli | Teatro
Pamela Villoresi: ecco il mio Coppi
http://www.romagiornoenotte.it/teatro/artic
| Stampa |
ROMA, 6 ottobre 2011 – Si presenta in prima
assoluta il 7, l‘8 e il 9 ottobre, e poi ancora il
14,15 e il 16 ottobre, a Palazzo Santa Chiara, lo
spettacolo Il mio Coppi, pièce teatrale tratta da un
testo originale di Albe Ros, interpretata da
Pamela Villoresi, con la regia di Maurizio
Panici.
Villoresi in "Il Mio Coppi" Eventi a Roma
Pamela Villoresi in "Il Mio Coppi"
Presso Palazzo Santa Chiara Teatro Piazza
di Santa Chiara, 14, Roma
Pamela Villoresi incarna il ruolo di Maria, sorella
maggiore di Coppi, nel momento drammatico
dell’agonia del ciclista. La donna cerca di
trattenerlo con la forza del suo amore e della sua
pedalata, attraverso la memoria di una vita vissuta in fuga, che ora sta fuggendo per l’eternità.
Fausto Coppi fu un mito terrestre che con la sua energia, il suo corpo, la sua tenacia e la sua
passione, ha sfidato da solo le strade fangose, le montagne, il mondo, quasi a proporsi come simbolo
di un’umanità alla ricerca di una realizzazione assoluta, come fecondatore dei sogni di cui
l’immaginazione popolare ha bisogno per sentirsi un’unica grande forza.
Racconta Pamela Villoresi: “Quest’avventura, o meglio questo esperimento, io l’ho accettato subito,
con entusiasmo.
Forse perché ho voglia di raccontare la storia di una persona che si è creata dal nulla, che ha saputo
capire il proprio talento e proteggerlo, che si è affermata a costo di infiniti sforzi e ha superato tante
sofferenze, che ha vinto le sue battaglie grazie alla forza di volontà.
Forse perché mi piace l’idea di fare spettacolo anche fuori dai teatri convenzionali, in luoghi di
aggregazione e campi di gioco, dove si incontrano gli sportivi veri, quelli che sanno ancora cosa
significa il merito. Forse perché ho voglia di parlare di un’Italia che vorremmo ripristinare.
Dal 07/10/2011
Al 16/10/2011
1
Condividi
ORARIO: 21:0
COSTO: INTERO 22, OVER 65 20,
UNDER 21 17, UNDER 12 15,
CONVENZIONATI (BIBLIOCARD,
ATAC, UPTER) 19
ZONA: Centro Storico
SITO: http://www.palazzosantachiara.it
Forse perché che ho nostalgia di essere orgogliosa del Paese dove vivo, del mio popolo, e mi piace
ripartire da qui, da Coppi, come simbolo di chi, con caparbietà, ha fatto della sua vita una leggenda.
DAL: 07/10/2011
Poi adoro andare in bicicletta e l’autore ha promesso di allenarmi”.
AL: 16/10/2011
L’attrice recita, infatti, mentre pedala, assecondando con l’azione fisica in scena i passaggi del suo
discorso.
Tiberia de Matteis
http://www.romagiornoenotte.it - 6/10/2011
0
7-8-9 14-15-16 Ottobre ore 21.00 Domenica ore 18.00 da un
racconto di Albe Ros testo di Daniela Morelli Con Pamela
Villoresi Regia di Maurizio Panici Un'ispirata Pamela Villoresi
interpreta il ruolo di Maria, sorella maggiore del ciclista Fausto
Coppi. Il momento è drammatico, Coppi è in agonia e Maria
cerca di trattenerlo con la forza del suo amore e della sua
pedalata. In scena Pamela Villoresi pedala e interpreta: arte
teatrale e sport si coniugano in un'armonia unica, infondendosi
forza reciproca e rivelando una insospettata affinità. Alla regia
Maurizio Panici, che con mano sapiente coniuga l'espressività
dell'interprete con gli effetti multimediali realizzati da Andrea
Giansanti.
Ecco alcune sue battute: “La prima volta che ho sentito la presenza di mio fratello è stata guardando
mio padre che fissava un grande airone volare sull’acqua andando incontro al sole che nasceva. Poi
l’ho visto crescere e partire sulla sua bicicletta. Poi sono arrivate le mani di Cavanna, il Giro d’Italia, le
gambe di Bartali, il Tour de France, la voce dei cronisti, le grida dei tifosi lungo i cigli delle strade, gli
avvertimenti di mio fratello Livio: c’è stata sempre una folla infinita di clamori intorno a lui. L’ho visto
tornare sporco, sconfitto e poi sempre più vittorioso, sempre più amato. Tutti pedaliamo sempre più in
alto e dall’alto guardiamo come ci scorre il sangue, come abbiamo pedalato, quanta strada ci resta da
fare. Mio fratello si chiamava Fausto Coppi, il sole che ha sempre illuminato la mia vita”.
Questo universo privato e collettivo, raccontato dalla sorella maggiore del Campionissimo, dà un
sapore sferzante e delicato a una storia di cui tutti ancora vogliamo nutrirci.
http://www.romatod
http://www.romatoday.it - 01/10/2011
Hanno parlato di noi
30/09 ARTE
« INDIETRO
AVANTI »
“Il mio Coppi”, in scena
Pamela Villoresi
SCEGLI LA CITTÀ:
HOME
FESTIVAL
VIDEO
BLOG
ROMA
MILANO
NAPOLI
PALERMO
ARCHIVIO
IL MIO COPPI
Sono ore drammatiche. Fausto Coppi è in agonia e la sorella maggiore
Maria, davanti al letto di morte, non smette un solo istante di pedalare
[...]
SUGGERIMENTI VIDEO
Il mare
PROGRAMMAZIONE
Le bugie con le gambe
lunghe
Il mio Coppi
CERCA
Apri tutto | Chiudi tutto
ROMA
Biglietti: 15 - 20
Programmazione
da: Ven, 14/10/2011
a: Dom, 16/10/2011
Ven.-Sab. ore 21.00
Sono ore drammatiche.
Fausto Coppi è in agonia e la sorella maggiore Maria, davanti al letto di morte, non smette un solo
istante di pedalare cercando di trattenere in vita il fratello con la forza del suo amore e ricordandogli le
sue imprese e i momenti più belli della sua esistenza.
Dom. ore 18.00
Teatro dei Comici
Sala
(100 posti)
Piazza Santa Chiara, 14
Roma, RM 00186
Tel.: 06 6875579
Biglietti: 13 - 23
Programmazione
da: Lun, 17/10/2011
a: Lun, 17/10/2011
Lun. ore 21.00
Teatro Nino Manfredi
Sala
(288 posti)
Via dei Pallottini, 10
Roma, RM 00122
Tel.: 06 56324849
di Albe Ros
con Pamela Villoresi
Interprete Pamela Villoresi
Drammaturgia Daniela Morelli
Soggetto Albe Ros
Regista Maurizio Panici
Progetto visivo Andrea Giansanti
Progetto luci Maurizio Panici
Costumi Lucia Mariani
Parrucche Rocchetti & Rocchetti
Production supervisor Jaime Fadda
Media Relations Luciana Rota
Segretaria di produzione Elisa Rossi
Dietro le quinte Albe Ros
Produzione Energie Emergenti in collaborazione con Argot Produzioni
Pamela Villoresi interpreta il ruolo di Maria, sorella maggiore di Coppi. Il momento è
drammatico: Coppi è in agonia e Maria cerca di trattenerlo con la forza del suo amore e
della sua pedalata. Con la memoria di una vita vissuta in fuga, una vita che ora sta
fuggendo per l’eternità.
“La prima volta che ho sentito la presenza di mio fratello è stata guardando mio padre che
fissava un grande airone volare sull’acqua andando incontro al sole che nasceva. Poi l’ho
visto crescere e partire sulla sua bicicletta. Poi sono arrivate le mani di Cavanna, il Giro
d’Italia, le gambe di Bartali, il Tour de France, la voce dei cronisti, le grida dei tifosi
lungo i cigli delle strade, gli avvertimenti di mio fratello Livio: c’è stata sempre una folla
infinita di clamori intorno a lui. L’ho visto tornare sporco, sconfitto e poi sempre più
vittorioso, sempre più amato. Tutti pedaliamo sempre più in alto e dall’alto guardiamo
come ci scorre il sangue, come abbiamo pedalato, quanta strada ci resta da fare. Mio
fratello si chiamava Fausto Coppi, il sole che ha sempre illuminato la mia vita.”
Coppi: un uomo-mito che con la propria energia, con il suo corpo, la sua tenacia e la sua
passione, sfida da solo le strade fangose, le montagne, il mondo, quasi a proporsi come
simbolo di un’umanità alla ricerca di una realizzazione assoluta, come mito fecondatore
dei sogni di cui l’immaginazione popolare ha bisogno per sentirsi un’unica grande forza.
Questo mito raccontato dalla sorella maggiore del Campionissimo dà un sapore
sferzante e delicato a una storia di cui tutti ancora vogliamo nutrirci.
“Quest’avventura, o meglio questo esperimento, io l’ho accettato subito, con entusiasmo.
Forse perché ho voglia di raccontare la storia di una persona che si è creata dal nulla, che
ha saputo capire il proprio talento e proteggerlo, che si è affermata a costo di infiniti sforzi
e ha superato tante sofferenze, che ha vinto le sue battaglie grazie alla forza di volontà.
http://www.daringtodo.com - 30/09/2011
http://www.teatrailer.it - 30/09/2011
Modena - Corso di Teatro www.centro-alberione.it/
Corso di Teatro e Recitazione Iscrizioni Aperte
stagione 2011/12
Teatro fino a -90% teatro-biglietti.Groupalia.com
Acquista biglietti con sconti fino al 90%.
Registrati gratis!
Scenografie per Eventi www.RisamForShow.com
allestimento Scenografie, Palchi Tutto per i tuoi
Eventi! Contattaci
Fabrizio Fontana www.cafecarosello.it
Organizzazione convention e spettacoli: Agenzia
Cafè Carosello
SUGGERIMENTI DI
STAGIONE
MAMMA MIA!
396 visualizzazioni
Hanno parlato di noi
Coppi": spettacolo teatrale con Pamela Villoresi - N...
Libero
Mail
News
Share
http://247.libero.it/focus/19431787/28680/-il-mio-coppi
Altro
Registrati
Accedi
CERCA NOTIZIE
Griglia
Prima pagina Lombardia Lazio
Timeline
Cronaca Economia Mondo Politica Spettacoli e Cultura Sport Scienza e Tecnologia
"Il mio Coppi": spettacolo teatrale con Pamela
Villoresi
NewNotizie
28680
Grafo
Campania Emilia Romagna Veneto Piemonte Puglia Sicilia Toscana Liguria Altre regioni
19 ore fa
Politica - Questa mattina alle undici e trenta, presso la Sala Arazzi
Stampa estera
CONDIVIDI QUESTA PAGINA SU
Facebook
Mi piace
del Campidoglio , è stata presentata l'opera teatrale "Il mio Coppi".
Una Pamela Villoresi in forma smagliante vestirà i panni di Maria, la
...
Leggi la notizia
Twitter
Friendfeed
Buzz
Di' che ti piace prima di tutti i
tuoi amici.
ilcigno (Cigno) RT @officialbikoo: Amici romani che
fortunelli che siete http://t.co/WNkXE0JY
Persone: pamela villoresi fausto coppi
Organizzazioni: palazzo santa chiara sala arazzi
Tags: sport passione
DAI BLOG (3)
tete de bois - goodbike
... passato attraverso un reading musicale, uno spettacolo teatrale, ... "Le bal des cols", "Coppi", "La canzone del
ciclista"), l'...
AROUND MIDNIGHT - 24-4-2010
"Il mio Coppi":
spettacolo teatrale con
Pamela Villoresi
articolo tratto da "il cittadino" del 03/02/2010 - uno spettacolo nel nome di ...
NewNotizie - 19 ore fa
... bensì un "nuovo" spettacolo. Grandiosi i ragazzi protagonisti ...venivano proiettate alcune fotografie del loro amico
Lorenzo Coppi ... che ha ringraziato la compagnia teatrale per i 1300 euro devoluti ...
GRAFFIGNANA NOTIZIE - 3-3-2010
articolo tratto da "il cittadino" del 2/01/2010 - graffignana, uno spettacolo ...
Il Resto del Carlino 13/11/2011
FOTO
http://247.libero.it 27/09/2011
1 di 1
Hanno parlato di noi
Corriere dello Sport/Stadio - 17/11/2011
Hanno parlato di noi
prontoimprese
sito
web
Cosa (es. idraulico, pizzeria)
Dove (comune o provincia)
cerca
28/09/2011, ore 11:57
Home
Cronache locali
Sport
REGISTRATI Quotidiano Blog per autore:
Foto e video
seleziona...
Blog
Sondaggi
Meteo
Quotidiano Blog per titolo:
In Edicola
Lavoro
Casa
Annunci
seleziona...
gli ultimi commenti dei lettori
Live
Luciana Rota
HOME » BLOG » BLOG DI LUCIANA ROTA
I shared this on Twitter...
Il mio Coppi che pedala. Anche con Pamela Villoresi
16 Hours Ago
Lorenzo Lucatelli
PUBBLICATO DA LUCIANA ROTA MAR, 27/09/2011 - 19:22
Re: IL MAGNIFICO URLA ALLO
SCANDALO. AL SALONE DEL
CICLORETRO' | Blog
Quotidiano.net
Lei pedala. E’ Coppi. E’ donna. E’ un’attrice di teatro. Ma è anche la sorella del Campionissimo. E’
Maria. Una Coppi. Che ti credi. Una Coppi che pedala per scongiurare la fine. Ma non basta. O basta.
Per raccontare una storia. Dell’Italia. La nostra Italia. Per tornare indietro e non finire mai di scrivere
Bravissima Luciana,
pagine e trasmettere il verbo. Il verbo di Coppi. Il mio Coppi, pedala pedala. Pamela Villoresi spinge
splendida osservazione e splendido
sullo spinning, non può una bici vera non può, fa rumore. Toglie il silenzio dell’ascolto. Ma lei pedala
articolo......
ed è arte, teatro, fantasia del ciclismo. Di un eroe che continua ad esserlo. A dispetto dei tempi. E del
Io so solamente che non si può
tradire un pubblico di oltre 500 mila
tempo. Il celeste della Bianchi, le calzine bianche arrotolate in fondo, poco prima delle scarpe.
persone per r...
Quell’aria triste e fiera di una famiglia del Tortonese. Fra Piemonte e Liguria. Coppi e la sua storia.
10 Months Ago
Erano i tempi dell’Italia da fare e da vivere. Con Fausto e tutto quel che gira attorno. Una fuga da non
Chiara Gata Sata Ruggiero
interrompere mai e poi mai. Un grande amore. Per Coppi. Il Mito. Il campione. E il fratello. In teatro.
Re: IL MAGNIFICO URLA ALLO
SCANDALO. AL SALONE DEL
CICLORETRO' | Blog
Da Castellania a Roma. Pensate un po’. Proprio a Roma, a Palazzo Santa Chiara, va in scena la prima
teatrale di un monologo che ha “vampirizzato” tutti, come dice lei, l’attrice, sorridendo fra passione ed
emozione: Pamela Villoresi dal Campidoglio! Eccola il nostro Grande talento del teatro, un teatro che
è italiano e c’è pure lui. Incredibile. Sopravvive. Eccola Pamela toscana (e forse un po’ bartaliana…)
che vampirizza tutti sulla sua strada coppiana: a cominciare da Maurizio Panici, regista che rivela la
“fissa” del ciclismo. E il grande AlbeRosa, bolognese con arte e parte (ex Beghelli va mo là), che sa
contagiare tutti e la allena da tempo questa Maria Coppi: con uno scritto di passione e di amore per il
ciclismo. Senza pudore. Li contagia tutti, con Coppi. Anche questa gente di teatro. Dove c’è anche lei,
Dada Morelli, un’altra donna, a trascrivere per il teatro: a dare frasi tempo ritmo al testo perché
Pamela, anzi Maria, canti un’epopea dei sentimenti e del pedale italiano. Senza sbagliare accenti. Non
dico la flessione dialettale alessandrintortonese, ma certo non Còppi, ma Coppi con la o stretta come
si deve per sentirsi in famiglia…. Eccolo Il Mio Coppi in teatro. Come nasce. Come vive. Come non
gli articoli più letti della settimana
Ridatemi la Gimkana (3074)
Raccontatevi il Gp di Sing Sing (2459)
Sing Sing, il Pagellone (2416)
Parola di Grande Cesare (2208)
L'ultima barzelletta che fa infuriare Lampedusa
(2196)
Capolavoro Novara, suicidio Inter: paga
Gasperini, tradito dai giocatori (2107)
Spifferi di Sing Sing (1822)
muore, rivive. E da Roma risale per cercare piazze, teatri, spazi. Fatevi avanti. E raccontare ancora
una storia. La storia di Coppi. “il mio COPPI” - Prima nazionale, Roma - 7 ottobre - Palazzo Santa
tags for Il mio Coppi che pedala. Anche con Pamela
Chiara per informazioni Tel +39 051 049 825 8- Mobile +39 340 522 448 6 (tel. sost. in caso di uffici
Villoresi
chiusi)
Parole chiave
albe ros
Il Resto del Carlino - 08/11/2011
www.clubquotidiano.net - 27/09/2011
Hanno parlato di noi
Villoresi e l'Italia di Coppi - Corriere della Sera
Gazzetta del Mezzogiorno.it | Pamela Villoresi e l'Italia di...
http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Spettacolo
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?ID
LOGIN
In Corriere.it
Spettacolo
Home Opinioni CorriereTV Economia Salute Ambiente Scienze Sport Motori Viaggi 27ora La tua città Cucina Giochi Musica Libri Annunci Oroscopo
CRONACHE POLITICA ESTERI CULTURA 1 5 0 SPETTACOLI CINEMA E TV CASA ANIMALI MILANO ROMA ENGLISH
Mercoledì, 28 Settembre 2011 11:56
HOME
Legale
PUGLIA BASILICATA SPORT ITALIA
Servizi
v
Vivi La Città
v
MONDO
LaGazzetta.TV
ECONOMIA SPETTACOLO NEWS IN ENGLISH
Meteo
Viaggi
v
Oroscopo
Blog
Sei in: La Gazzetta del Mezzogiorno.it >> Spettacolo >> Pamela Villoresi e l'Italia di Coppi...
Traduci
Mi piace
Forum
Il campione ricordato attraverso le parole della sorella Maria
(ANSA) - ROMA, 27 SET - Si puo' raccontare una certa storia d'Italia
attraverso la figura di personaggi eroici, solitari, significativi come Fausto
Coppi ed e' quello che fa Pamela Villoresi vestendo i panni della sorella
Maria del grande campione, in un monologo intitolato 'Il mio Coppi', che
debutta il 7 ottobre a Palazzo Santa Chiara a Roma con la regia di
Maurizio Panici.
Maria pedala accanto al letto su cui il fratello e' agonizzante, cercando di
tenerlo in vita con i ricordi della sua vita e delle sue imprese.
Sondaggi
Foto
Contatti
Madonna cerca casa a
Verona
0
v
Pamela Villoresi e l'Italia di Coppi
27 Settembre 2011 13:55
CULTURA E SPETTACOLO
(ANSA) - ROMA - Si puo' raccontare una certa storia d'Italia attraverso la figura di personaggi eroici,
solitari, significativi come Fausto Coppi ed e' quello che fa Pamela Villoresi vestendo i panni della sorella
Maria del grande campione, in un monologo intitolato 'Il mio Coppi', che debutta il 7 ottobre a Palazzo
Santa Chiara a Roma con la regia di Maurizio Panici. Maria pedala accanto al letto su cui il fratello e'
agonizzante, cercando di tenerlo in vita con i ricordi della sua vita e delle sue imprese.
ANNUNCI PREMIUM PUBLISHER NETWORK
Stampa
Commenta
Invia a un amico
Innéov Anti-Caduta
Acquista 2 Trattamenti Innéov: il Terzo è in Omaggio!
http://www.inneov.it/
Dubbi su un contratto?
Consulenza legale gratuita. Richiedila ora, è tuo Diritto!
80avvocati.it
Casino con licenza AAMS
I migliori casino online italiani con regolare licenza AAMS
www.winroulette.net
www.lagazzettadelmezzogiorno.it - 28/09/2011
DIGITAL EDITION STORE
Cerca
LE ALTRE NOTIZIE SPETTACOLO
0
Pamela Villoresi e l'Italia di Coppi
27 SETTEMBRE 2011
REGISTRATI
www.corriere.it 28/09/2011
PIÙletti
1 Began e la prima notte con il premier «Era
come se mi ipnotizzasse»
2 L'incredibile storia di Karla Flores quattro volte
miracolata in un solo giorno
3 How at last my fellow Italians fell out of love
with Silvio
4 Quanto è fragile questo «Baila!»
Hanno parlato di noi
TUTTOBICIWEB.it
http://www.tuttobiciweb.it/index.php?page=news&cod=4305...
TUTTOBICIWEB.it
http://www.tuttobiciweb.it/index.php?page=news&cod=43848
CERCA NEL SITO:
CERCA NEL SITO:
Mercoledì 28 Settembre | 15:04
Home
Rivista
Squadre
Atleti
Risultati Professionisti
Risultati Giovanili
Storia
Albi d'Oro
Mercoledì 30 Novembre | 10:55
OscarTB
Home
DENTRO LA NOTIZIA
Rivista
Squadre
Atleti
Risultati Professionisti
Risultati Giovanili
Storia
Albi d'Oro
OscarTB
DENTRO LA NOTIZIA
Mercoledì 28 Settembre |
12:06
(0)
DONNE. Bottanuco e la grande
festa del ciclismo rosa
Domenica 30 Ottobre |
18:47
(0)
SCARPONI. «Ma chi vi dice che io
faccia il Giro?». VIDEO
IL MIO COPPI. Stasera Pamela Villoresi su RaiUno da
Marzullo
TEATRO. Pamela Villoresi racconta "il mio Coppi"
GUARDA TUTTI I VIDEO
GUARDA TUTTI I VIDEO
Le Aziende
Gli Atleti
Le Squadre
Le Gare
Le Istituzioni
Indirizzi Utili
Le Aziende
Gli Atleti
Le Squadre
Le Gare
Le Istituzioni
Indirizzi Utili
Il 7 ottobre va in scena in Prima nazionale (con repliche l’8, il 9 e
il fine settimana successivo 14, 15, 16) a Palazzo Santa Chiara in
Roma, “il mio Coppi”, pièce teatrale interpretata da Pamela
Villoresi, tratta da un racconto di Albe Ros, con adattamento
teatrale di Daniela Morelli e regia di Maurizio Panici.
MARIA. Pamela Villoresi interpreta il ruolo di Maria, sorella
maggiore di Coppi. Il momento è drammatico: Coppi è in agonia
e Maria cerca di trattenerlo con la forza del suo amore e della sua
pedalata. Con la memoria di una vita vissuta in fuga, una vita
che ora sta per fuggire davvero. “La prima volta che ho sentito la presenza di mio fratello è stata
guardando mio padre che fissava un grande airone volare sull’acqua andando incontro al sole che
nasceva. Poi l’ho visto crescere e partire sulla sua bicicletta. Poi sono arrivate le mani di Cavanna, il
Giro d’Italia, le gambe di Bartali, il Tour de France, la voce dei cronisti, le grida dei tifosi lungo i cigli
delle strade, gli avvertimenti di mio fratello Livio: c’è stata sempre una folla infinita di clamori intorno a
lui. L’ho visto tornare sporco, sconfitto e poi sempre più vittorioso, sempre più amato. Tutti pedaliamo
sempre più in alto e dall’alto guardiamo come ci scorre il sangue, come abbiamo pedalato, quanta
strada ci resta da fare. Mio fratello si chiamava Fausto Coppi, il sole che ha sempre illuminato la mia
vita.”
Siu parlerà di ciclismo, questa sera, nel corso della trasmissione che Gigi Marzullo conduce sul far della
notte su RaiUno. Si parlerà di ciclismo e di uomini, delle loro sofferenze in una storia emblematica:
quella di Fausto Coppi. Raccontata da Pamela Villoresi che a teatro è la grande protagonista di "Il mio
Coppi", l'opera teatrale di Albe Ros che è stata applaudita nella sua "prima nazionale a Roma e che si
prepara a sbarcare a Bologna. Stasera Pamela Villoresi racconterà il Coppi uomo visto dalla sorella
Maria nei giorni del dramma.
Copyright © TBW
PROTAGONISTA. L’opera teatrale rientra tra le manifestazioni che sono state accreditate dal marchio
del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, in quanto Fausto Coppi, unico sportivo, è stato inserito tra i 18
grandi personaggi della nostra storia nazionale, che a partire dal 1861, più degli altri, hanno contribuito
all’unità del Paese.
Racconta Pamela Villoresi: “Quest’avventura, o meglio questo esperimento, io l’ho accettato subito, con
entusiasmo. Forse perché ho voglia di raccontare la storia di una persona che si è creata dal nulla, che
ha saputo capire il proprio talento e proteggerlo, che si è affermata a costo di infiniti sforzi e ha
superato tante sofferenze, che ha vinto le sue battaglie grazie alla forza di volontà. Forse perché mi
piace l’idea di fare spettacolo anche fuori dai teatri convenzionali, in luoghi di aggregazione e campi di
gioco, dove si incontrano gli sportivi veri, quelli che sanno ancora cosa significa il merito. Forse perché
ho voglia di parlare di un’Italia che vorremmo ripristinare. Forse perché che ho nostalgia di essere
orgogliosa del Paese dove vivo, del mio popolo, e mi piace ripartire da qui, da Coppi, come simbolo di
chi, con caparbietà, ha fatto della sua vita una leggenda. Poi adoro andare in bicicletta e l’autore ha
promesso di allenarmi”.
L’AUTORE. Alberto Rosa è un imprenditore emiliano con la passione per la scrittura e per il ciclismo e
con lo pseudonimo di Albe Ros ha firmato “il mio Coppi”. Come nasce il suo amore per la bicicletta? «A
soli 4 anni mi avvicinai al mito del Campionissimo ascoltando i racconti di mio padre, grande
appassionato di Coppi e di ciclismo. Questo mito, e quello del ciclismo mi accompagnano da sempre: in
questi anni ho scritto e pubblicato diverse cose firmando con il mio nome originale, ma mai mi ero
cimentato in un progetto teatrale. Mi emoziona molto essermi avvicinato a questo mondo parlando di
un mito come Coppi e devo ringraziare Daniela Morelli che ha curato la trasposizione teatrale dell’opera
portando in scena una donna sola che lotta con la forza del suo amore e della sua disperazione».
Per la vostra “prima volta” potete contare su un’attrice di grande prestigio come Pamela Villoresi.
«È così, e ne sono lusingato. Pamela Villoresi per prima ha sposato con entusiasmo questo spettacolo
che ha immediatamente trovato il contributo anche di un regista attento come Maurizio Panici. Senza di
loro, grandi professionisti ma soprattutto personalità di grande spessore umano, “il mio Coppi” non
avrebbe mai raggiunto questo altissimo livello qualitativo. Non potrò mai ringraziarli abbastanza.
Lo spettacolo è prodotto da energiEmergenti: ce ne parla?
«Si tratta di una nuova realtà che mi vede coinvolto in prima persona e che si è già occupata di
organizzazione di eventi fieristici, commerciali, pubblicitari, culturali. Con “il mio Coppi” per la prima
volta si avventura nell’ambito dello spettacolo cercando di interpretarlo in una maniera innovativa. Cito
a questo proposito la rassegna “Il teatro in fabbrica” che prevede la messa in scena di spettacoli
teatrali all’interno degli spazi industriali».
INFO. Per info www.ilmiocoppi.it e [email protected]
Editoriale
Editoriale
Rapporti&Relazioni
Rapporti&Relazioni
Gatti & Misfatti
Gatti & Misfatti
Scripta manent
Scripta manent
Financial bike
I dubbi...
I dubbi...
Copyright © TBW
1 di 2
Tuttobici WEB - 28/09/2011
28/09/11 15:06
1 di 2
Tuttobici WEB - 30/10/2011
30/11/11 11:02
Hanno parlato di noi
CERCA NEL SITO:
Sabato 19 Novembre | 10:10
Home
Rivista
Squadre
Atleti
Risultati Professionisti
Risultati Giovanili
Storia
Albi d'Oro
OscarTB
DENTRO LA NOTIZIA
Sabato 19 Novembre | 09:34
(0)
COPPI. Metti un campionissimo a
teatro... VIDEO
COPPI. Metti un campionissimo a teatro... VIDEO
Il sito Internet dell'Agenzia ANSA
Spettacolo
Pamela Villoresi e l'Italia di Coppi
Il campione ricordato attraverso le parole della sorella Maria
GUARDA TUTTI I VIDEO
27 settembre, 13:57
Le Aziende
Gli Atleti
Le Squadre
Le Gare
Le Istituzioni
Indirizzi Utili
Continua il successo de “il mio Coppi”, pièce teatrale interpretata da Pamela Villoresi, tratta
da un racconto di Albe Ros, con adattamento teatrale di Daniela Morelli e
regia di Maurizio Panici.
MARIA. Pamela Villoresi
interpreta il ruolo di Maria, sorella maggiore di Coppi. Il momento è
drammatico: Coppi è in agonia e Maria cerca di trattenerlo con la forza
del suo amore e della sua pedalata. Con la memoria di una vita vissuta
in fuga, una vita che ora sta per fuggire davvero. “La prima volta che
ho sentito la presenza di mio fratello è stata guardando mio padre che
fissava un grande airone volare sull’acqua andando incontro al sole che
nasceva. Poi l’ho visto crescere e partire sulla sua bicicletta. Poi
sono arrivate le mani di Cavanna, il Giro d’Italia, le gambe di Bartali,
il Tour de France, la voce dei cronisti, le grida dei tifosi lungo i
cigli delle strade, gli avvertimenti di mio fratello Livio: c’è stata
sempre una folla infinita di clamori intorno a lui. L’ho visto tornare
sporco, sconfitto e poi sempre più vittorioso, sempre più amato. Tutti
pedaliamo sempre più in alto e dall’alto guardiamo come ci scorre il
sangue, come abbiamo pedalato, quanta strada ci resta da fare. Mio
fratello si chiamava Fausto Coppi, il sole che ha sempre illuminato la
mia vita.”
(ANSA) - ROMA, 27 SET - Si puo' raccontare una certa storia d'Italia attraverso la figura di personaggi
eroici, solitari, significativi come Fausto Coppi ed e' quello che fa Pamela Villoresi vestendo i panni della
sorella Maria del grande campione, in un monologo intitolato 'Il mio Coppi', che debutta il 7 ottobre a
Palazzo Santa Chiara a Roma con la regia di Maurizio Panici. Maria pedala accanto al letto su cui il
fratello e' agonizzante, cercando di tenerlo in vita con i ricordi della sua vita e delle sue imprese.
PROTAGONISTA. L’opera teatrale rientra tra le
manifestazioni che sono state accreditate dal marchio del 150°
Anniversario dell’Unità d’Italia, in quanto Fausto Coppi, unico
sportivo, è stato inserito tra i 18 grandi personaggi della nostra
storia nazionale, che a partire dal 1861, più degli altri, hanno
contribuito all’unità del Paese.
Racconta Pamela Villoresi:
“Quest’avventura, o meglio questo esperimento, io l’ho accettato subito,
con entusiasmo. Forse perché ho voglia di raccontare la storia di una
persona che si è creata dal nulla, che ha saputo capire il proprio
talento e proteggerlo, che si è affermata a costo di infiniti sforzi e
ha superato tante sofferenze, che ha vinto le sue battaglie grazie alla
forza di volontà. Forse perché mi piace l’idea di fare spettacolo anche
fuori dai teatri convenzionali, in luoghi di aggregazione e campi di
gioco, dove si incontrano gli sportivi veri, quelli che sanno ancora
cosa significa il merito. Forse perché ho voglia di parlare di un’Italia
che vorremmo ripristinare. Forse perché che ho nostalgia di essere
orgogliosa del Paese dove vivo, del mio popolo, e mi piace ripartire da
qui, da Coppi, come simbolo di chi, con caparbietà, ha fatto della sua
vita una leggenda. Poi adoro andare in bicicletta e l’autore ha promesso
di allenarmi”.
L’AUTORE. Alberto Rosa è un imprenditore
emiliano con la passione per la scrittura e per il ciclismo e con lo
pseudonimo di Albe Ros ha firmato “il mio Coppi”. Come nasce il suo
amore per la bicicletta? «A soli 4 anni mi avvicinai al mito del
Campionissimo ascoltando i racconti di mio padre, grande appassionato di
Coppi e di ciclismo. Questo mito, e quello del ciclismo mi accompagnano
da sempre: in questi anni ho scritto e pubblicato diverse cose firmando
con il mio nome originale, ma mai mi ero cimentato in un progetto
teatrale. Mi emoziona molto essermi avvicinato a questo mondo parlando
di un mito come Coppi e devo ringraziare Daniela Morelli che ha curato
la trasposizione teatrale dell’opera portando in scena una donna sola
che lotta con la forza del suo amore e della sua disperazione».
Per la vostra “prima volta” potete contare su un’attrice di grande prestigio come Pamela Villoresi.
«È
così, e ne sono lusingato. Pamela Villoresi per prima ha sposato con
entusiasmo questo spettacolo che ha immediatamente trovato il contributo
anche di un regista attento come Maurizio Panici. Senza di loro, grandi
professionisti ma soprattutto personalità di grande spessore umano, “il
http://www.tuttobiciweb.it/index.php?page=news&cod=44258&tp=n
mio Coppi” non avrebbe mai raggiunto questo altissimo livello
qualitativo. Non potrò mai ringraziarli abbastanza.
Lo spettacolo è prodotto da energiEmergenti: ce ne parla?
«Si
tratta di una nuova realtà che mi vede coinvolto in prima persona e che
si è già occupata di organizzazione di eventi fieristici, commerciali,
pubblicitari, culturali. Con “il mio Coppi” per la prima volta si
avventura nell’ambito dello spettacolo cercando di interpretarlo in una
maniera innovativa. Cito a questo proposito la rassegna “Il teatro in
fabbrica” che prevede la messa in scena di spettacoli teatrali
all’interno degli spazi industriali».
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
Editoriale
Rapporti&Relazioni
Gatti & Misfatti
Scripta manent
Financial bike
Pagina 1 di 2
I dubbi...
INFO. Per info www.ilmiocoppi.it e [email protected]
Tuttobici WEB - 19/11/2011
Ansa 27/09/2011
Hanno parlato di noi
www.ideedicomunicazione.it - 30/11/2011
Nano Press.it 30/11/2011
Hanno parlato di noi
Home Virgilio
Mail
Virgilio Mobile
Entra con Facebook
Telecom Italia:ADSL
Entra
Registrati
IN VIRGILIO
Le notizie più curiose di settembre
Premier contro i pm: sabotatori. Slitta invio atti da Roma a Bari
La Commissione Ue propone una tassa sulle transazioni finanziarie
Facebook e Google entrano in politica: investimenti a Washington e aperture a destra
CRONACA
Cinema
TV
ECONOMIA
SPORT
ESTERI
POLITICA
SPETTACOLI
SCIENZE-TECH
FOTO
VIDEO
ARCHIVI
Gossip
Spettacoli
27 settembre 2011 @ 13:57
Pamela Villoresi e l’Italia di Coppi
+
NEWS DI SPETTACOLO - ANSA.IT — Il campione ricordato attraverso le parole della sorella Maria
vota
Leggi l’articolo originale su: news-di-spettacolo-ansa-it---
Commenti
0
Archiviato in Spettacoli
Temi
Italia di coppi
Maria pamela villoresi
ANNUNCI PREMIUM PUBLISHER NETWORK
Magrit su BuyVIP
Le scarpe più glamour a prezzi scontati. Iscriviti!
www.buyvip.it
Dubbi su un contratto?
Consulenza legale gratuita Richiedila ora è tuo Diritto!
PARTECIPA A NEWSCONTROL
Pamela Villoresi e l'Italia di Coppi
Benvenuto su NewsControl
Il campione ricordato attraverso le parole della sorella Maria
Leggere, scrivere, commentare, votare i contenuti
di altri utenti e delle grandi testate italiane. Kataweb
Newscontrol è una comunità virtuale dedicata
all'informazione che aggrega, organizza e gestisce
le notizie provenienti sia da un centinaio di fonti in
italiano che dai propri utenti. Su Newscontrol i nostri
utenti possono scrivere semplicemente pubblicando
un contenuto sul proprio blog. Come si entra nella
comunità di Newscontrol? Basta registrarsi, aprire
un blog e assegnare ai propri contenuti una delle
categorie principali di Newscontrol. Perché
l'informazione parte dal basso.
Entra
postato 1 giorno fa da ANSA
Consiglia
ARTICOLI A TEMA
bankitalia/ bocchino: balletto…
panama, possibile noriega in italia
crisi: spread italia a 364, salgono cds
Altri
Registrati
À
Si puo' raccontare una certa storia d'Italia attraverso la figura di personaggi eroici, solitari, significativi come Fausto Coppi ed e' quello che fa Pamela Villoresi vestendo
i panni della sorella Maria del grande campione, in un monologo intitolato 'Il mio Coppi', che debutta il 7 ottobre a Palazzo Santa Chiara a Roma con la regia di
Maurizio Panici. Maria pedala accanto al letto su cui il fratello e' agonizzante, cercando di tenerlo in vita con i ricordi della sua vita e delle sue imprese.
Annunci Google
Prestiti Inpdap 70.000 A Dipendenti Statali e Pensionati Preventivo Immediato Online ! www.ConvenzioneINPDAP.it
Software di Fatturazione
per Piccole Aziende, Professionisti Bolle, Fatture, Magazzino da 88! Danea.it/Fatturazione
Prestiti Protestati
Come ottenere un Prestito dopo che è stato Respinto www.AgenziaDebiti.it/Prestiti
DAGLI UTENTI
powered by
The lowdown on a more worthwhile service
-2 punti | 4 voti | postato 92 giorni fa da kerryduke718
Telefilm Festival 2011 a Milano fino al 3 luglio
-6 punti | 10 voti | postato 92 giorni fa da valbar
Marylin Monroe: storia di una diva
12 punti | 18 voti | postato 92 giorni fa da elisa1986
DALLA RETE
Italiani, analfabeti della modernitàinserito 92 giorni fa da Il Sole 24 Ore
Il vento del Pd solleva le gonne delle polemicheinserito 92 giorni fa da Il Fatto Quotidiano
"Glee", quando i perdenti fanno tendenzainserito 92 giorni fa da La Stampa
Stampa
Invia
Aggiungi
Virgilio Bologna
www.news. Kataweb.it - 27/09/2011
RSS Reader
Cerca nel Web
Servizi SMS
Condividi
www.notizie.virgilio.it 27/09/2011
Alice Widget
Entra con Facebook
Entra
Registrati
Hanno parlato di noi
dettaglio della notizia
Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.
Il mio Coppi
notizia pubblicata in data: 07/11/2011 00:00:00
Martedì 8 novembre ore 21
Teatro comunale di Sasso Marconi
(Piazza dei Martiri 5)
energiEmergenti presenta:
Il mio Coppi
con Pamela Villoresi
soggetto di Albe Ros
testo di Daniela Morelli
regia di Maurizio Panici
Fa tappa a Sasso Marconi lo spettacolo teatrale tratto da un racconto di Alberto Rosa e
dedicato a Fausto Coppi: la pièce sta girando con successo lItalia, riportando in primo
piano la figura di uno sportivo molto popolare e particolarmente amato dagli italiani.
“Il mio Coppi” è un monologo che ruota attorno al giorno della morte del Campionissimo,
avvenuta il 2 gennaio 1960: ad assistere Coppi nelle ultime ore di vita cè la sorella Maria
che, nel tentativo di allontanare il momento del doloroso distacco, cerca di tenere in vita il
grande ciclista pedalando, con tutta la forza e lenergia che ha nelle gambe… quella di
Maria è una pedalata piena di affetto e di amore nei confronti di una vita vissuta in fuga,
sui pedali, ma che ora sta fuggendo per sempre…
Prenotazioni e prevendita biglietti c/o lufficio turistico “infoSASSO” (Piazza dei
Martiri), tel. 051-6758409
Lufficio è aperto martedì 8/11, dalle ore 9.30 alle 14 e dalle 15 alle 19.
Per maggiori informazioni sullo spettacolo: www.ilmiocoppi.it
http://notiziefabbriani.blogspot.com - 08/11/2011
www.comune.sassomarconi.bologna.it - 07/11/2011
Hanno parlato di noi
Meteo Comunicati Immobiliare
Stampa
Ven 4 Nov
http://www.tickettan
Lavoro
Cultura
HOME
CRONACA
POLITICA
ESTERI
CULTURA
ECONOMIA
TECH
CINEMA
TV
CALCIO
GOSSIP
MUSICA
NATURA
LIFESTYLE
SALUTE
SP
Sei in: NewNotizie > Cultura > Teatro > “Il mio Coppi”: spettacolo teatrale con Pamela Villoresi
- 27/09/2011 - 18:55 -
A
|A|
A
Stampa
PDF
“Il mio Coppi”: spettacolo teatrale con Pamela
Villoresi
Arriva Pirates a Milano
HOME
CHI SIAMO
DOVE SIAMO
CIRCUITO
Uno spettacolo che non ti aspetti! Al Teatro Nuovo dal 15 Novembre
LINKS
TeatroNuovo.it/Pirates
PAMELA VILLORESI
19 Aprile 2012
IL MIO COPPI
di Albe Ros
adattamento drammaturgico Daniela Morelli
fondali digitali Andrea Giansanti
costumi Lucia Mariani
regia Maurizio Panici
ore:
Biglietti:
Note di regia
settore A 20,00 +diritti
settore B 15,00 + DIRITTI
galleria 10,00 + DIRITTI
Ridotto over 70 Under 20
settore A 15,00 + DIRITTI
settore B 12,00 + DIRITTI
galleria 8,00 + DIRITTI
compra online
Una donna con la sua fatica.
Un uomo che sta morendo.
Quell’uomo è Fausto Coppi, campione indiscusso e amato, fragile e
fortissimo che si trova ad affrontare la sua ultima prova, la più
impegnativa.
La donna è sua sorella Maria: disperatamente in quelle ultime ore
cerca di tenere in vita “il fragile Airone” che sta per prendere il volo
per l’ultimo e definitivo viaggio.
Attraverso il racconto di Maria riscopriamo l’uomo Fausto, la sua
infanzia, il suo mondo, un mondo fatto di malinconia e sacrifici.
Attraverso la fatica del campione riscopriamo la fatica di una nazione
che si stava ricostruendo, un paese che usciva da una guerra
devastante e attraverso lo sport, soprattutto attraverso il più povero
degli sport, il ciclismo, ritrovava la voglia di uscire per le strade,
ritrovava la gioia di vivere.
Ed è così, in parallelo, che il “mito” di Coppi e la sua persona si
aprono a noi, per farci entrare nella storia di una generazione che
costruiva faticosamente la democrazia e che anche se divisa tra i due
campioni (Bartali o Coppi) si ritrovava poi insieme di nuovo per
costruire un futuro comune.
Oggi come ieri abbiamo bisogno di eroi /campioni che ci insegnino la
fatica del vivere, l’ etica della sfida leale, la sana competizione che
arricchisce e non divide: oggi come allora possiamo tifare per loro e
per degli ideali che sono stati il pilastro di questo paese.
Lo spettacolo si avvale del contributo visivo di Andrea Giansanti, che
con le sue atmosfere ci aiuta a entrare in un mondo così
apparentemente lontano eppure così presente, che ci emoziona
fortemente come spettatori e come uomini.
Maurizio Panici
Tickettando srl ® P. IVA 05835530824
Guarda le immagini
Offerte Uniche
Milano
Scopri Ogni Giorno
Sconti Fino Al 70%.
Iscriviti Ora!
www.GROUPON.it/Milano
Corsi di teatro
gratis
Seminari gratuiti in
ostello iscriviti subito
on-line!
Osthello.it/corsiteatrogratis
Scenografie teatrali
Scenotecnica,
scenografie, tessuti
Tutto per il Teatro.
Contattaci.
www.RisamForShow.com
Questa mattina alle undici e trenta, presso la Sala Arazzi del
Campidoglio, è stata presentata l’opera teatrale “Il mio Coppi”.
Una Pamela Villoresi in forma smagliante vestirà i panni di
Maria, la sorella del grande ciclista che, in un modo o nell’altro,
ha influenzato l’esistenza di molti italiani. Non è un caso che
l’opera di cui sopra verrà portata in scena proprio durante
quest’anno, all’interno del quale si è assistito ad ogni sorta di
celebrazione del Bel Paese per il suo centocinquantesimo
compleanno. Parlare di nuovo di Fausto Coppi significa
riesumare quel tipo di lealtà e di senso del dovere che erano
propri dell’Italia in cui la parola “merito” aveva un significato più
profondo rispetto al senso quasi spocchioso che ha assunto con
gli anni.
Un sogno che esce dal cassetto – Pamela Villoresi, sempre
sorridente ed impeccabile nel suo sbarazzino abito blu, è stata
la prima a parlare nei dettagli di “Il mio Coppi”, opera teatrale
che si basa su un testo di Albe Ros, al secolo Alberto Rosa,
tradotto in linguaggio drammaturgico da Daniela Morelli. La
grande attrice ha parlato di un “sogno che esce dal cassetto e
si materializza”. Da sempre appassionata di sport, Pamela
Villoresi è stata fra i primi a credere in questo progetto, che
nasce all’interno di una passione forte che da sempre e per
motivi anche affettivi anima gli intenti di Alberto Rosa.
Quest’ultimo ha concesso alla stampa, probabilmente per
timidezza, solo poche parole, il cui fine è stato quello di
ricordare la spiccata indole sportiva di Pamela Villoresi. La
distinta signora ci ha tenuto particolarmente a specificare
quanto lo spettacolo si volesse proporre non solo ad un
pubblico abituato al mondo del teatro, bensì anche a tutti
coloro che, di norma, non sono avvezzi a determinati
passatempi. Uno spettacolo che vuole andare incontro al
popolo? Sembrerebbe di sì.
Quelli che il calcio 2011 trio medus
Il plaid Petit Bteau
Morte, sport, passione – L’opera, estremamente emotica, è un
monologo, perciò un lavoro difficile da portare in scena. Maria,
unico personaggio del dramma, si trova su una bicicletta, e
pedala teneramente per tenere in vita quel suo fratello che si
trova sul letto di morte e che, come tutti sappiamo, non riuscirà
petit-bateau.it/Plaid-Offerta
a scampare alla falce della grande mietitrice. Come far
procedere il cuore e la testa l’uno al fianco dell’altra? Come
Disfunzione Erettile
riuscire a rendere digeribile un monologo che tratta, al tempo
?
stesso, argomenti leggeri come lo sport e tematiche difficili
come la morte? Il regista Maurizio Panici ha parlato di un
Prova l'Innovativa
lavoro complesso, ma non complicato, specificando il fatto che
Autoterapia Vigor, un
le cose complicate non gli sono mai piaciute. La passione e la
Aiuto concreto.
www.AutoTerapiaVigor.com
voglia di raccontare di coloro che hanno contribuito a portare in
scena “Il mio Coppi” era tangibile; Fausto Coppi non è stato solo
una figura chiave del ciclismo in Italia, ma anche un personaggio coraggioso, che oggi può
facilmente essere eletto portavoce di quell’insieme di valori antichi di cui spesso si sente lamentare
l’assenza. “Il mio Coppi” andrà in scena presso il Palazzo Santa Chiara dal sette al nove ottobre e
dal quattordici al sedici.
a 8,90 € con 60 €
d'acquisto !
Approffitatene prima del
13/11
Martina Cesaretti
Ti potrebbe interessare anche:
http://www.tickettando.it - 16/02/2012
Cerca in Newnotizie...
http://www.newnotizie.it - 27/09/2011
Ultimi Articoli
Ultimi Commenti
Ritrovaci su Facebook
NewNotizie
Mi piace
NewNotizie piace a 5,085 persone.
Hanno parlato di noi
Sei in: Home » Eventi e spettacoli » Teatro » Pamela Villoresi in Il mio Coppi
Pamela Villoresi in Il mio Coppi
Data: 27/01/12
nascondi
ORARIO
Coppi”: NewNotizie alla prima nazionale dello spettacolo
http://www.newnotizie.it/2011/10/“il-mio-coppi”
27 gennaio 2012 ore 21.00
“Il mio Coppi”: NewNotizie alla prima nazionale dello spettacolo
nascondi
INDIRIZZO
Indirizzo: Via Montiglio, 2
Zona: Casalotti (Roma ovest)
[ calcolo del percorso ]
Teatro D'Aloe
MODALITÀ DI INGRESSO
nascondi
Modalità di partecipazione: Ingresso libero
Guarda le immagini
Articoli correlati
Recensione in anteprima: "Hugo Cabret" di Martin Scorsese
NewNotizie a “Il Mistero Buffo” nella versione pop di Paolo Rossi
The Hunter, arriva il nuovo lavoro dei Mastodon
CONTATTI
Sito web: www.gindroteatro.com
Email: [email protected]
Cellulare: 0039 347 8407708
DESCRIZIONE
Palazzo Santa Chiara si trova nel cuore di Roma. Ci si arriva schivando i turisti alle prese con la [email protected] della Capitale e facendo cordiali
segni di dissenso ai ristoratori che tentano di proporti il loro locale per la cena. Il Teatro dei Comici è piccolo e accogliente; sul palcoscenico, prima
che iniziasse lo spettacolo, era possibile intravedere una ciclette (che sembrava inequivocabilmente una bicicletta) ed una pittoresca radio a valvole.
Una sorta di rete separava il palco scenico dalla platea: sarebbe servita per proiettare alcune splendide immagini relative alla vita di Fausto Coppi,
vero protagonista dell’opera, che è tratta da un libro di Albe Ros che è stato adattato al mondo del teatro da Daniela Morelli.
Uno spettacolo commovente – Quando le luci in sala sono state spente tutti si sono ritrovati nella notte fra il primo ed il due gennaio del
millenovecentosessanta: la notte in cui il grande ciclista se ne andò per sempre. Pamela Villoresi è salita subito sulla bicicletta, e ha iniziato a
pedalare. Pedalare per cosa? Pedalare per tenere in vita quel fratellino agonizzante all’ospedale, il bambino che cullò quando era in fasce, l’uomo che
difese sempre dalle malelingue. Maria Coppi, che era per tutti “quella che ha la memoria corta”, in punto di morte vuole tenere in vita il fratello
pedalando per lui, e usando l’inestimabile strumento della memoria. Si ricorda tutto, Maria. Gare, aneddoti, dettagli, storie di vita vissuta: ogni cosa
emerge dai suoi ricordi come una sorta di singhiozzo ordinato e volontario. Insieme alla storia di Fausto Coppi viene raccontata anche quella
d’Italia, di un’Italia che faceva la guerra e faceva la fame, di un’Italia i cui cittadini “la geogra.a l’hanno imparata con le tappe del Giro”. Si è
trattato di uno di quegli spettacoli in cui si tenta sin dall’inizio di combattere contro le lacrime che tentano di farsi strada negli occhi: il secolo breve è
stato raccontato con una meravigliosa lucidità emotiva, con un pathos del tutto particolare.
Pamela Villoresi – Maria Coppi, quasi “attrice non protagonista” della propria esistenza, è stata interpretata da una tenerissima Pamela Villoresi.
Con le sue gambe forti e toniche di sportiva, Pamela Villoresi ha pedalato per il suo Coppi: la sua è stata un’interpretazione che coinvolge
emotivamente per forza di cose. Alla @ne dello spettacolo, nel suo camerino, Pamela Villoresi era reduce dalla lunga pedalata; era sudata e
sembrava brillare, sorrideva con gli occhi ed era ancora più bella. Ha detto che le piacerebbe fare una piccola tournée seguendo le tappe del Giro
d’Italia ricordando che lo spettacolo è pensato anche e soprattutto per luoghi alternativi al teatro Si parlava di “merito” e si è colto l’occasione per
nascondi
nascondi
Il mio Coppi
con Pamela Villoresi
Pamela Villoresi interpreta il ruolo di Maria, sorella maggiore di Coppi. Il momento è drammatico: Coppi
è in agonia e Maria cerca di trattenerlo con la forza del suo amore e della sua pedalata. Con la memoria di
una vita vissuta in fuga, una vita che ora sta per fuggire davvero.
Coppi: un uomo-mito che con la propria energia, con il suo corpo, la sua tenacia e la sua passione, sfida da
solo le strade fangose, le montagne, il mondo, quasi a proporsi come simbolo di un’umanità alla ricerca di una
realizzazione assoluta, come mito fecondatore dei sogni di cui l’immaginazione popolare ha bisogno per
sentirsi un’unica grande forza.
Questo mito raccontato dalla sorella maggiore del Campionissimo dà un sapore sferzante e delicato a una
storia di cui tutti ancora vogliamo nutrirci.
L’opera teatrale rientra tra le manifestazioni che si possono avvalere del marchio del 150° Anniversario
dell’Unità d’Italia, in quanto Fausto Coppi, unico sportivo, è stato inserito tra i 18 grandi personaggi della
nostra storia nazionale, che a partire dal 1861, più degli altri, hanno contribuito all’unità del Paese.
PAROLE CHIAVE
nascondi
gratuito, teatro
Data di ultima verifica: 27/12/11 10:47
http://www.newnotizie.it - 08/11/2011
http://www.060608.it - 27/12/2011
Hanno parlato di noi
n line: Il mio Coppi
ppi pedala, pedala - VIVI TORTONA e dintorni - In...
http://www.agronline.it/notizia.asp?ID_Not
| Home Page | Chi siamo | Ricerca | Registrazione | Contatti | Credits |
Sezioni Principali
Cronaca
Economia
Cultura
Spettacolo
Sport
Notizie dagli Enti
Notizie dalle Istituzioni
Quotidiani Italiani
Politica
Ambiente e Territorio
Tecnologia
Medicina
Comunicati Stampa
Lavoro
Unione Europea
Curriculum
Elezioni Europee
Elezioni Regionali
Elezioni Politiche
Elezioni Amministrative
Cisal/Fialp-Racs * Notiziario
Cisal/Fialp-Racs *Comunicati
Elezioni Amministrative 2008
Turismo
Enogastronomia
Video on line
Presentato in XII Municipio il
progetto 'Occupiamoci del mondo'
Hobby Show Roma - Primavera
2012- il Cake Design da spettacolo
Assistenza domiciliare ad anziani
non autosufficienti ed a disabili
CREC - IPPOTERAPIA un sogno
divenuto realtà
Ostia: Mediazione e conciliazione,
una legittima aspettativa
Al XIII Municipio presentato alle
scuole il concorso letterario
Morire per la pace, gli eroi di Kindu
Ostia: Lions Roma Mare ricordano i
caduti delle Forze dell’Ordine
Anguillara: inaugurata l'lsola
Ecologica
Cetara: - 20 Agosto 2011 - Notte
delle Lampare
http://www.vivitortona.it/Sezione.jsp?idSez
15:05:15
Area Riservata
Il mio Coppi
Il teatro di lunedì. Il Manfredi presenta un progetto
interamente dedicato alle donne
Login
Password
Entra
Sezione: Spettacolo
12/10/2011
( AGR ) Il teatro Nino Manfredi e l’Associazione
culturale Le Muse propongono infatti
SLE DONNE SLE una novità assoluta, un
progetto teatrale e musicale di alto livello. Una
iniziativa che si rivolge non solo ai residenti del municipio
XIII, ma all’intera città, che avranno modo il lunedì, di
assistere ad eccezionali performaces tutte al femminile.
Ad aprire la rassegna, lunedì 17 ottobre alle 21, “Il mio
Coppi”, monologo teatrale di Daniela Morelli tratto da un
racconto di Albe Ros, e interpretato da Pamela Villoresi,
con la regia di Maurizio Panici.Pamela Villoresi interpreta il
ruolo di Maria, sorella maggiore di Coppi che rivive un
momento drammatico: Coppi è in agonia e Maria cerca di
trattenerlo con la forza del suo amore e della sua pedalata.
Con la memoria di una vita vissuta in fuga, una vita che
ora sta per fuggire davvero. “La prima volta che ho sentito
la presenza di mio fratello - racconta Maria - è stata
guardando mio padre che fissava un grande airone volare
sull’acqua andando incontro al sole che nasceva. Poi l’ho
visto crescere e partire sulla sua bicicletta. Poi sono
arrivate le mani di Cavanna, il Giro d’Italia, le gambe di
Bartali, il Tour de France, la voce dei cronisti, le grida dei
tifosi lungo i cigli delle strade, gli avvertimenti di mio
fratello Livio: c’è stata sempre una folla infinita di clamori
intorno a lui. L’ho visto tornare sporco, sconfitto e poi
sempre più vittorioso, sempre più amato. Tutti pedaliamo
sempre più in alto e dall’alto guardiamo come ci scorre il
sangue, come abbiamo pedalato, quanta strada ci resta da
fare. Mio fratello si chiamava Fausto Coppi, il sole che ha
sempre illuminato la mia vita”.
Coppi: un uomo-mito che con la propria energia, con il suo
corpo, la sua tenacia e la sua passione, sfida da solo le
strade fangose, le montagne, il mondo, quasi a proporsi
come simbolo di un’umanità alla ricerca di una
realizzazione assoluta, come mito fecondatore dei sogni di
cui l’immaginazione popolare ha bisogno per sentirsi
un’unica grande forza. Questo mito raccontato dalla sorella
maggiore del Campionissimo dà un sapore sferzante e
delicato a una storia di cui tutti ancora vogliamo nutrirci.
http://www.agronline.it - 12/10/2011
Solo gli utenti registrati
possono accedere all'Area
Riservata e pubblicare in
tempo reale notizie e
informazioni direttamente
on line.
Vai alla Pagina di
Registrazione per
maggiori informazioni
Il mio Coppi pedala, pedala
località
Tortona
sede evento
Teatro Sociale - piazzetta Lega Lombarda 1
data evento
2 gennaio 2012
Notizie
Notizie Locali
Notizie Nazionali
Notizie Nel Mondo
Notizie Regionali
Il mito di Fausto Coppi rivive in teatro con Pamela Villoresi, a 52 anni dalla scomparsa del Campionissimo.
inizio spettacolo
ore 21,00
In questa sezione del
portale le notizie regionali
inviate dai
corrispondenti "AGR"
presenti sul territorio.
scheda artistica
soggetto di Albe Ros, testo di Daniela Morelli, costumi di Lucia Mariani, video di Andrea Giansanti, luci Marco
Scattolini, aiuto regia Raffaella Pontarelli, regia di Maurizio Panici
prevendite biglietti
Drogheria Anselmi - via Emilia, 76 Tortona - tel. 0131 862350
Pasticceria Vercesi - via Emilia 178 Tortona - tel. 0131 861822
Drogheria Mutti Angelo - corso Montebello 29 Tortona - tel. 0131 861674
2Ruote - corso Alessandria 98 Tortona - tel. 0131 813757
info
Comune di Castellania: tel. 0131 837127
© 2002-2010 IAT Informazione e Accoglienza Turistica del Comune di Tortona
piazza Arzano (Palazzo Guidobono) - 15057 Tortona (AL) - tel./fax 0131.868940
E-mail [email protected] (per informazioni turistiche) - [email protected] (per gestione del sito
turistico)
http://www.vivitortona.it - 20/12/2011
Hanno parlato di noi
Corriere della Sera > Cultura > Coppi è sempre solo al comando, anche sul palcoscenico
A TEATRO
27.12.2011 Castellania (Alessandria) – Lunedi 2 gennaio 2012 una giornata nel ricordo di
Fausto Coppi
Coppi è sempre solo al comando, anche sul
palcoscenico
28 dicembre 2011 |
Autore: Bernardi Vito
Stasera, nel 52° anniversario della scomparsa del grande
Fausto, Pamela Villoresi lo racconta in un monologo toccante
MILANO - C'è una donna sola al comando. Il suo nome è
Pamela Villoresi. Lo spettacolo è «Il mio Coppi» che stasera, nel
cinquantaduesimo anniversario della morte del grande Fausto,
11
0
va in scena al teatro sociale di Tortona. A pochi chilometri da lì e
poche ore prima, come tutti gli anni a Castellania si terrà la
1
Tweet
commemorazione alla tomba-mausoleo dei fratelli Coppi. «Sono
emozionatissima - confessa la Villoresi - perché saremo davvero
OGGI IN cultura >
a casa Coppi. Spero di conoscere i figli e di poter vedere i luoghi
coppiani, perché questa storia e quel volto mi sono entrati nel
cuore. Siamo andati già in scena a Roma, ma quello di oggi è un
Caino è anche un po' Abele
Storie di fratelli (e di figli)
vero punto di partenza: vogliamo portare il teatro dove si fa
sport e non viceversa».
L'attrice toscana interpreta
Maria, sorella di Fausto e
attraverso il suo sguardo, laterale
ma profondo, rivive la carriera
del fratello minore, tra le tante
luci e l'ombra assurda della
morte. «Appena ho letto il testo
di Alberto Rosa non ho avuto
dubbi - racconta la Villoresi - .
Perché ho rivisto l'Italia che amo,
quella della gente perbene che lotta per ricostruire il Paese
raccattando le macerie, sulla base del merito e della propria
Pamela Villoresi, interprete de
«Il mio Coppi»
Matteotti, il delitto e la beffa
Due modi di credere nella
provvidenza
ASSOCIAZIONE
FAUSTO E SERSE COPPI A CASTELLANIA
PRESIDENTE FONDATORE FAUSTO BALDUZZI
COMUNICATO STAMPA
DUE GENNAIO FRA CASTELLANIA E TORTONA
PER RICORDARE IL GRANDE FAUSTO COPPI
volontà. Coppi è stato un emblema di tutto questo, lui che da
adolescente si infliggeva allenamenti massacranti per diventare
un grande corridore. Io sono toscana, quindi in famiglia
prevaleva la passione per Bartali. La gente litigava per l'uno o
per l'altro. Ma poi le case si tiravano su tutti assieme...».
Un programma intenso per celebrare l’anniversario della scomparsa del Campionissimo: Santa Messa alle ore 10,30, poi
l’assegnazione del Premio Balduzzi, ai Fratelli Mutti e a Giampietro Beghelli e del Premio Welcome Castellania ai giornalisti
Pier Bergonzi e Marino Bartoletti.
E una serata speciale, a teatro, con Pamela Villoresi ne “Il mio coppi” da un soggetto di Albe Ros.
Alla scoperta di un mondo
antico (con l'adattamento
teatrale di Daniela Morelli e per
la regia di Maurizio Panici) le
sorprese sono dietro l'angolo, a
cominciare dalla pedalata fluida
Castellania, AL, 27 dic. ‘11 - Il mito di Fausto Coppi rivive in teatro, al “Sociale di Tortona, il 2 gennaio 2012, alle ore 21, con lo spettacolo di Pamela
Fausto Coppi in auto dopo una
gara
(per un'ora) della Villoresi, che
dà respiro, letteralmente, al racconto delle imprese coppiane:
«Sono abbastanza sportiva e vado in bicicletta - spiega l'attrice anche se non posso certo definirmi una ciclista amatoriale. Sul
palco sudo un po', ma avevo più che altro paura per il fiato. Però
devo dire che va tutto bene, segno che ho buone gambe...
Quando racconto la vittoria del primo Giro di Fausto del 1940
metto lo spinning più forte, con un rapporto duro: lì il fiatone
www.corriere.it - 02/01/2012
http://www.pedaletricolore.it - 28/12/2011
Hanno parlato di noi
Sei qui: Home
Tutti gli eventi
Dettagli - Il mio Coppi
AGENZIA PER IL TURISMO
ABETONE PISTOIA
MONTAGNA PISTOIESE
Like
Login | Registrati
Venerdì 17 Febbraio 2012
Tweet
0
Dimensioni carattere: A -
A+
Alto contrasto
Reimposta
cerca... cerca...
0
Cerca...
Top 100 Joomla
Tutti gli eventi
Evento
www.joomla.it
Menu Principale
Edizioni:
Home
Chi siamo
CICLISMO |
Martedì, 03 Gennaio 2012 14:37
Tommaso Maria Ferrante
L'omaggio a Fausto Coppi nel 52° anno della sua
scomparsa
In memoria del Campionissimo. Si è svolta ieri la manifestazione commemorativa per
Fausto Coppi, fuoriclasse indimenticato del ciclismo, scomparso 52 anni fa. Nella cittadina
Come arrivare
Orari trasporti
Richiesta Informazioni
delle due ruote. Alla manifestazione erano presenti anche i figli del grande Fausto, ovvero
Mappa sito
Faustina e Marina. Nell’occasione specifica si è sviluppata una iniziativa di solidarietà a
associazione parte del ricavato del calendario dedicato al Campionissimo, dove hanno
Dove:
Teatro Francini - CASALGUIDI
Categoria:
Spettacolo
Descrizione
di Albe Ros, adattamento drammaturgico Daniela Morelli con Pamela Villoresi, regia Maurizio
Panici. Info Biblioteca Eden Casalguidi tel. 0573/917414
Sede
Comunicati stampa
mondo del ciclismo. Nella serata di ieri, inoltre, è andato in scena al teatro sociale di Tortona
Offerte Speciali
lo spettacolo “Il mio Coppi” con Pamela Villoresi nei panni di Maria, sorella di Fausto.
Offerte speciali
Venue:
Teatro Francini
Città:
CASALGUIDI
Paese:
Offerte Speciali Neve
Descrizione
Una vecchia immagine di Fausto Coppi
Giro della provincia di Reggio
25.04.2012 - 25.04.2012 21.00 h
Comunciati stampa
aderito e partecipato a titolo gratuito diversi grandi personaggi che gravitano attorno al
Correlati
Quando:
Meteo Pistoia da Lamma
Vai al vecchio sito
palliative con sede a Tortona. I due figli di Coppi infatti, hanno deciso di devolvere a tale
Il mio Coppi
Uffici Informazioni
di Castellania, il consueto omaggio a lui e al fratello Serse con tanti personaggi del mondo
favore dell’Associazione Enrico Cucchi, composta da un gruppo di volontari per le cure
Titolo:
Tutto Neve
Mappa sci
Bollettino neve Abetone
Descrizione non disponibile
EventList powered by schlu.net
Bollettino neve Cutigliano
Webcam APT Abetone
Bollettino Neve in SMS
Prezzi Abetone Multipass
Prezzi Cutigliano
Doganaccia
Meteo Abetone da Lamma
http://www.corrierenazionale.it - 03/01/2012
http://www.pistoia.turismo.toscana.it - 16/02/2011
Hanno parlato di noi
News eventi
ArTè Stabile di Innovazione
Per Informazioni e prenotazioni: Associazione Culturale Psicoanalisi Contro – Compagnia
Teatrale Sandro Gindro 347-8407708 335-5378586 [email protected],
www.gindroteatro.com
Pamela Villoresi
“Il mio COPPI”
soggetto Albert Ross
testo Daniela Morelli
costumi Lucia Mariani
video Andrea Giansanti
luci Marco Scattolini
aiuto regia Raffaella Pontarelli
regia Maurizio Panici
Share
• NATALE E... Meditazioni teatrali e musicali in XIX
Compagnia Teatrale Sandro Gindro 2010 -- P.IVA 01439321009 - C.F. 05736910588 -- Design and
Municipio
Development by iBlowStudio
• I PAPAVERI NEL GRANO
Venerdì 27gennaio, ore 21,00
PAMELA VILLORESI
IL MIO COPPI
INGRESSO LIBERO
Teatro D'Aloe
Via Vittorio Montiglio, 2
nell'ambito della manifestazione Natale e...
organizzata dall'Associazione Culturale Psicoanalisi Contro - Comp. Teatrale Sandro Gindro
e realizzata con il sostegno di Roma Capitale - Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico e della Regione Lazio, in collaborazione con il
Municipio XIX Monte Mario
PROSSIMI APPUNTAMENTI
Giovedì 19 gennaio 2012
Istituto Superiore Enrico Fermi
AUDITORIUM
Via Trionfale, 8737
Ore 12,00
Compagnia Bella
Quant’ è bella sicurezza!
Mercoledì 25 gennaio 2012
297° C.D. Via Assarotti
Ore 10,30
Compagnia Teatrale Sandro Gindro
Il Principe Amaranto
Venerdì 27 gennaio 2012 ore 21,00
Teatro Daloe
Via Vittorio Montiglio, 2
Pamela Villoresi interpreta il ruolo di Maria, sorella maggiore di Coppi. Il momento è drammatico:
Coppi è in agonia e Maria cerca di trattenerlo con la forza del suo amore e della sua pedalata.
Con la memoria di una vita vissuta in fuga, una vita che ora sta per fuggire davvero.
“La prima volta che ho sentito la presenza di mio fratello è stata guardando mio padre che fissava
un grande airone volare sull’acqua andando incontro al sole che nasceva. Poi l’ho visto crescere
e partire sulla sua bicicletta. Poi sono arrivate le mani di Cavanna, il Giro d’Italia, le gambe di
Bartali, il Tour de France, la voce dei cronisti, le grida dei tifosi lungo i cigli delle strade, gli
avvertimenti di mio fratello Livio: c’è stata sempre una folla infinita di clamori intorno a lui. L’ho
visto tornare sporco, sconfitto e poi sempre più vittorioso, sempre più amato. Tutti pedaliamo
sempre più in alto e dall’alto guardiamo come ci scorre il sangue, come abbiamo pedalato,
quanta strada ci resta da fare. Mio fratello si chiamava Fausto Coppi, il sole che ha sempre
illuminato la mia vita.”
Coppi: un uomo-mito che con la propria energia, con il suo corpo, la sua tenacia e la sua
passione, sfida da solo le strade fangose, le montagne, il mondo, quasi a proporsi come simbolo
di un’umanità alla ricerca di una realizzazione assoluta, come mito fecondatore dei sogni di cui
l’immaginazione popolare ha bisogno per sentirsi un’unica grande forza. Questo mito raccontato
dalla sorella maggiore del Campionissimo dà un sapore sferzante e delicato a una storia di cui
tutti ancora vogliamo nutrirci.
L’opera teatrale rientra tra le manifestazioni che si possono avvalere del marchio del 150°
Anniversario dell’Unità d’Italia, in quanto Fausto Coppi, unico sportivo, è stato inserito tra i 18
grandi personaggi della nostra storia nazionale, che a partire dal 1861, più degli altri, hanno
contribuito all’unità del Paese.
Note di regia
Una donna con la sua fatica.
Un uomo che sta morendo.
http://www.gindroteatro.com - 27/12/2011
www.csiroma.com
Hanno parlato di noi
Share |
Approfondimenti - Proposte culturali
La Storia della
Federazione
La bicicletta per
immagini
La Storia della
Bicicletta
Il libro bianco
dello sport
La Newsletter
Approfondimento
Buone Nuove
Storia
Torna a Terza
Pagina
03/11/2011 12.15.30 - “IL MIO COPPI”: IL CAMPIONISSIMO RACCONTATO DA UNA
VISUALE DIVERSA.
In scena lo spettacolo teatrale dedicato al Campionissimo, tratto da un testo di Albe Ros e
interpretato da Pamela Villoresi nelle vesti della sorella Maria. Tutti i tesserati FCI potranno
usufruire di uno sconto sul prezzo di ingresso.
Gli ultimi momenti di vita di Fausto Coppi hanno visto il via vai di
fotografi e giornalisti, dei tifosi, di corridori e amici. Presi da
sgomento per un evento del tutto inatteso, un errore medico, un
virus misterioso (in realtà una malaria non riconosciuta) che sta
portando via la vita del campione. Fuori dall’ospedale non mancano i
commenti, l’emozione, la calca per avvicinare chi ha notizie,
addirittura momenti di tensione. I giornalisti sono lì per sapere, per
dare notizie del dramma che sta si sta svolgendo nella stanza di
ospedale dove ormai la lotta tra la vita e la morte sta dando un esito
senza ritorno. Ma sono lì anche perché sotto i loro occhi si svolge un
altro dramma: quello del dolore composto di Bruna, la prima moglie,
e la disperazione di Giulia, la Dama Bianca, compagna e
protagonista di un amore che ha dato scandalo. Sotto i loro occhi in
attesa potrebbe accadere la riconciliazione come invece la
manifestazione di un’ulteriore esacerbata frattura.
E poi Marina, la figlia di Fausto, a cui non è possibile vedere il padre negli ultimi momenti per
timore di un contagio. Le invocazioni da parte di Coppi, che continua a ripetere invano il suo
nome, mentre intorno si svolge la strana danza delle visite dei medici, di Bruna, di Giulia, dei
parenti, tutte entrate e uscite in modo che non scoppino polemiche, che non si frantumi un
precario equilibrio di sofferenze soffocate.
Ma non è di queste donne che ritroviamo la voce e la memoria sulle scene de “Il mio Coppi”,
spettacolo teatrale tratto dal testo di Albe Ros, in scena a Roma e Bologna. Protagonista del
monologo è, infatti, un’altra donna: la sorella Maria, cui le cronache ufficiali non diedero
voce, ma che portava dentro il dolore per un'altra tragica scomparsa, quella del fratello Serse
morto proprio durante una gara in cui entrambi i fratelli correvano.
Pamela Villoresi, interprete di questo atto, ripercorre la vita del campione con l’affanno del
dolore e della fatica. Tutto il monologo si svolge pedalando, quasi come irrinunciabile atto
quando si parla di Coppi, ma anche a rappresentare la fatica di una vita, quella del fratello in
cui a tratti Maria si confonde e identifica, attraversata controcorrente. Quasi che pedalando si
possa continuare a tenerlo in vita, si possa non lasciarlo andare.
L’opera stessa nasce e si mescola alla vita del suo autore, Albe Ros, che ricorda quando a
quattro anni sente parlare in cortile il suo papà di un signore molto importante che è appena
morto. E’ da lì, racconta lui stesso, che nascono i germogli di questa storia che continua nel
corso della sua vita alimentata a “pane e ciclismo”: il padre, fan del Campionissimo, gli
trasmette la storia del ciclismo e a 14 anni gli regala la prima Legnano da corsa. Il romanzo e
poi il testo teatrale diventano così anche il modo, per l’autore, per rivivere quegli anni della
sua vita e il suo legame col padre scomparso quando lui aveva solo 21 anni.
“Il mio Coppi” rientra tra le manifestazioni ufficiali del 150° Anniversario dell’Unità
d’Italia, poiché Fausto Coppi è stato inserito tra i diciotto personaggi che maggiormente
hanno contribuito all’unità del Paese.
http://www.federciclismo.it/terzapagina/approfondimento.asp?id=135&step=1
Pagina 1 di 4
Tutte le informazioni sullo spettacolo possono essere consultate all’interno del sito internet
dedicato, all’indirizzo: www.ilmiocoppi.it
Per tutti i tesserati FCI è previsto uno sconto sul prezzo di ingresso degli spettacoli.
http://www.gindroteatro.com - 06/11/2011
www.federciclismo.it/terzapagina 3-11-2011
Hanno parlato di noi
IL PRIMO QUOTIDIANO ON-LINE
contatti login newsletter
fondatore e direttore Angelo Maria Perrino
home
politica
ENERGIA
METEO
Mi piace
cronache
economia
OROSCOPO
GIOCHI
il sociale
SCOMMESSE
green
romaitalia
RUBRICHE
FORUM
milanoitalia
FOTO-VIDEO
sport
mediatech
MOBILE
SHOPPING
cool-tura
CASA
VIAGGI
coffee break
SPETTACOLI
Di' che ti piace prima di tutti i tuoi
condividi su
SPORT
Fausto Coppi torna a volare in un monologo con Pamela
Villoresi
Venerdì, 7 ottobre 2011 - 11:11:00
Fausto rivive sul palco teatrale in un racconto di Alberto Rosa che
dà lo spunto al testo di Daniela Morelli. L'Airone vola ancora, il
monologo è intitolato "Il mio Coppi" (sei repliche sino al 16 ottobre a
Palazzo Santa Chiara). Uno spettacolo con la regia di Maurizio Panici
che percorre la sua esistenza attraverso i ricordi della sorella maggiore,
Maria,
con un pathos sentimentale che trasmette la protagonista
Pamela Villoresi.
Maria finisce con il pedalare in scena accanto al fratello che sta
morendo. Gli dice "non mi deludere" mentre tenta disperatamente
di tenerlo in vita. Gli fa forza ricordando la sua vita, le sue vittorie, la
gloria dell'uomo e dello sportivo che fu. Il ciclismo, nella testimonianza
della sorella "è lo sport dell'Italia del dopoguerra, della gente che mangia
per strada, che ritira su le case, che ricostruisce il paese, che litiga per lo
sport e non per una spiata o per spararsi". Uno sforzo recitativo, ma
anche fisico: la Villoresi ha passato mesi ad allenarsi in bici per
reggere duranto lo spettacolo.
3 mi piace, 0 non mi piace
FOTO
VIDEO
La celebre borraccia di Coppi e Bartali
Nikon1, la compatta che sfida la
Reflex...
Zero violenza Donne - 28/09/2011
http://affaritaliani.libero.it - 7/10/2011
Hanno parlato di noi
Intervista Pamela Villoresi
Pedalando accanto a Coppi
Archivio
domenica, 6 novembre 2011, 14:42
Interviste
Commenta
PALAZZO SANTA CHIARA DEBUTTA LO SPETTACOLO CHE RIPERCORRE LA VITA DELL' ASSO DEL CICLISMO
Pedalando accanto a Coppi
Pamela Villoresi: «Un atto d' amore per il campione»
Torna Fausto Coppi e questa volta rivive in scena: accade attraverso le parole e i ricordi della sua sorella
maggiore, Maria, che pedala con vigore sostenuto dall' amore e parla al fratello agonizzante sul letto, parla con
Pedalando tutto il tempo su uno spinning, le immagini del Campionissimo che scorrono sullo schermo,
Pamela Villoresi si esibirà martedì, alle 21, al Teatro Comunale di Sasso Marconi, nel monologo ‘Il mio
Coppi’. Tratta da un racconto di Albe Ros, con testi di Daniela Morelli e regia di Maurizio Panici, la
pièce – accreditata dal marchio 150° Anniversario dell’Unità d’Italia – intende omaggiare Fausto Coppi
(1919-1960), unico sportivo inserito tra i 18 grandi personaggi della storia che hanno contribuito
all’unità del Paese. Di Coppi si è voluta dare «un’immagine tenera e privata, tralasciando il clamore
allora suscitato dalla sua relazione con la Dama Bianca, e non limitata al lungo elenco di vittorie
conseguite», dai 5 giri d’Italia, ai 2 Tour de France, al Campionato del Mondo. Tutto si snoda attorno al
giorno della morte, avvenuta il 2 gennaio 1960, a causa della malaria contratta nell’attuale Burkina Faso.
Accanto a Coppi è la sorella maggiore Maria, interpretata dalla Villoresi, che nel tentativo di allontanare
il momento del congedo, di non fare spiccare all’Airone l’ultimo volo, «cerca di tenerlo in vita con la
forza del suo amore, con la memoria di un mondo fatto di trionfi e malinconia». E non lo fa standogli
accanto, in un letto di morte, bensì pedalando, «così come aveva fatto lui per tutta la vita» e utilizzando
l’escamotage dello spinning. E’ una Villoresi oltremodo entusiasta quella che parla dello spettacolo, che
alla prima nazionale di Roma, lo scorso 7 ottobre, ha ottenuto un autentico tripudio. «E’ una storia che
sa catturare qualsiasi tipo di pubblico – conferma l’attrice – quello più colto comprende subito che è un
prodotto di prim’ordine, rimane colpito dalla ricchezza degli adattamenti. Quello più semplice si alza in
piedi, piange lacrime vere». Perché la popolarità di Coppi, a cinquant’anni dalla sua scomparsa,
rimane immutabile? Perché è il simbolo dell’Italia che si è ricostruita dopo la Guerra, dell’uomo che si
è fatto dal nulla partendo da una bicicletta regalatagli dal nonno, dell’atleta che riconosceva il suo stesso
talento, che coltivava con duri allenamenti. E’ il simbolo di un’Italia del merito, di un’Italia perbene, di
un Paese del cui orgoglio ho nostalgia. Oggi siamo alla deriva etica, civile, dobbiamo rimboccarci le
maniche tutti. Lei parla di merito e talento, requisiti non sempre ritenuti indispensabili. E’ proprio
questo il punto. Non vengono più considerati quando invece dovrebbero tornare ad essere criteri di
valutazione. Oggi più che mai il nostro Paese ne ha bisogno. Leggendaria fu la rivalità tra Coppi e
Gino Bartali, che divise l’Italia nel Dopoguerra. Quella fu una rivalità vera, nobile, ben ritratta
nell’immagine di Coppi che durante una salita, nel Tour del ’52, passa una bottiglietta a Bartoli. Quello
che c’è oggi, è solo un devastante bisticcio. Come si sente nel ruolo di Maria? Maria aveva solo 5 anni
in più, ma nelle famiglie di un tempo, una sorella maggiore allevava i propri fratelli più piccoli, era
normale. Con la mia interpretazione ho voluto elogiare quanti vivono accanto a persone di successo.
Come artista so che il prezzo del talento è molto alto per chi ci sta vicino. Anche la famiglia di Coppi lo
ha pagato. Cosa spera che rimanga, della storia del Campionissimo, a chi assiste allo spettacolo?
L’arte, da sempre, è un grillo parlante, è una goccia che forma un torrente. Ecco, io spero che la storia di
Fausto Coppi sia la goccia di un torrente che si ingrosserà sempre più, fino a ricordarci di cosa siamo
capaci e a sollecitarci a salvare questo nostro Paese.
http://www.ufficiostampaferrara.com - 06/11/2011
la forza del movimento fisico e la tensione dei sentimenti che gli dà Pamela Villoresi, protagonista di questo
monologo intitolato «Il mio Coppi», che avrà sei repliche da stasera a domenica e nel weekend del 14-16
ottobre a Palazzo Santa Chiara, con la regia di Maurizio Panici. Palazzo Santa Chiara da quest' anno riserva i
fine settimana al teatro per aprirsi a musica e canto gli altri giorni. Maria pedala accanto al fratello che sta
morendo, «non mi deludere» gli dice, quasi cercando di tenerlo in vita con la sua forza, oltre che rievocando i
ricordi della sua vita e delle sue imprese. Sono vicende che hanno anche oggi una loro risonanza, visto che il
lavoro «fa rivivere un paese che sapeva reagire, in cui contava il merito, il cuore, l' impegno, la fiducia nel
futuro, nonostante le miserie del presente», come spiega la Villoresi, chiarendo che tutto parte dall' amore per
questo esemplare, mitico personaggio eroico, solitario, assieme «alla voglia di parlare di un' Italia che
vorremmo ripristinare». Il ciclismo, dice Maria, «è lo sport dell' Italia del dopoguerra, della gente che mangia
per strada, che ritira su le case, che ricostruisce il paese, che litiga per lo sport e non per una spiata o per
spararsi». L' attrice si sta allenando con la bicicletta da mesi, per reggere tutto il tempo dello spettacolo,
allenata da Alberto Rosa, autore del racconto da cui nasce il testo di Daniela Morelli, che è stato allestito anche
pensando a un pubblico e a luoghi non solitamente teatrali, magari legati allo sport. A dare spessore e rievocare
con immagini e suoni quegli anni ci saranno decine di storici interventi filmati e sonori, ma la tensione arriva
dal racconto esistenziale e sportivo narrato dal punto di vista emotivo e fisicamente impegnato di una donna,
alle prese con una vita in fuga, che ora sta fuggendo per davvero e lei è come tentasse affannosamente di
inseguirla, di non farsi lasciare indietro, col fiato che sembra sempre sull' orlo dell' affanno, di spezzarsi. Per il
Comune, che sostiene l' iniziativa, «anche questo è un mattone nella costruzione della candidatura di Roma alle
Olimpiadi», come ha sottolineato Giuseppe Capua, consigliere per lo sport del sindaco Alemanno. Paolo
Petroni RIPRODUZIONE RISERVATA
Petroni Paolo
Pagina 16
(7 ottobre 2011) - Corriere della Sera
http://corrieredellasera.it - 7/10/2011
Hanno parlato di noi
Tuttobici - n°11 Novembre 2011
Hanno parlato di noi
Tuttobici - n°11 Novembre 2011
Hanno parlato di noi
palazzo santa chiara
T E AT R O
In Anteprima Nazionale il 7, 8, 9, 14, 15 e 16 Ottobre
pedala, pedala
con
con
Pamela Villoresi
palazzo santa chiara
T E AT R O
In Anteprima Nazionale il 7, 8, 9, 14, 15 e 16 Ottobre
Pamela Villoresi
pedala, pedala
da un racconto di
Albe Ros
www.ilmiocoppi.it
www.ilmiocoppi.it
testo di
Daniela Morelli
regia di
Maurizio Panici
produzione di
ASSOCIAZIONE
FAUSTO E SERSE COPPI A CASTELLANIA
PRESIDENTE FONDATORE FAUSTO BALDUZZI
Palazzo Santa Chiara - Piazza di Santa Chiara 14, Roma - tel. 06 6875579 - www.palazzosantachiara.it
da un racconto di
Albe Ros
testo di
Daniela Morelli
regia di
Maurizio Panici
produzione di
ASSOCIAZIONE
FAUSTO E SERSE COPPI A CASTELLANIA
PRESIDENTE FONDATORE FAUSTO BALDUZZI
Palazzo Santa Chiara - Piazza di Santa Chiara 14, Roma - tel. 06 6875579 - www.palazzosantachiara.it
Trovaroma - 5 Ottobre 2011
Repubblica-Roma - 5 Ottobre 2011
Hanno parlato di noi
Il mio Coppi; pedala, pedala - Portale dei giovani liguri
http://www.giovaniliguria.it/archivio-notizie-dalla-liguria/749-..
il progetto
contatti
help
area riservata
cerca...
progetti regionali
Home
regione e giovani
archivio notizie dalla liguria
italia ed europa
lavoro
studio
salute
giovaninsieme
sport e tempo libero
volontariato e servizio civile
Il mio Coppi; pedala, pedala
archivi
Il mio Coppi; pedala, pedala
notizie dalla liguria
scuola e università
Mi piace
Tweet
2
2
lavoro, stage e mobilità
concorsi e premi
Ge-Pontedecimo, in scena l'11 aprile
Il mio Coppi; pedala, pedala: con questo spettacolo teatrale l'U.S. Pontedecimo Ciclismo e il ricreatorio San Luigi di Genova
Pontedecimo vogliono ricordare Fausto Coppi in occasione del 73° Giro dell'Appennino che si correrà domenica 15 aprile.
Lo spettacolo ha il patrocino di Regione Liguria, Provincia di Genova, Comune di Genova, Municipio V Valpolcevera, Secolo XIX e
Radio 19.
Alle 21:00 dell'11 aprile quindi, nel Ricreatorio San Luigi, Pamela Villoresi darà vita a uno spettacolo che, partendo dall'agonia
del campione, ripercorrerà le tappe della sua vita; sarà la stessa Pamela Villoresi a interpretare Maria, la sorella maggiore di Coppi.
Seduta al suo capezzale cercherà con la forza dei ricordi di tenere in vita il fratello.
L'opera rientra tra le manifestazioni che si avvalgono del marchio 150° Anniversario dell'Unità d'Italia; Fausto Coppi infatti è stato
inserito tra i 18 grandi personaggi della nostra storia nazionale come ?gura uni?catrice del nostro Paese.
Il costo del biglietto è di 7,50 euro.
Dove: Ricreatorio San Luigi, dal lunedì al venerdì, 16.30-18,30; tel 010-7856356
Quando: 11 aprile 2012, ore 21:00
Contatto: Walter Avellani, cell 3476774090
link di approfondimento:
il sito dello spettacolo
il sito del Pontedecimo Ciclismo
il sito del Ricreatorio San Luigi di Ge-Pontedecimo
Trovaroma - Marzo 2012
http://www.giovaniliguria.it - 4/4/2012
Hanno parlato di noi
http://www.uspontedecimo.net - 5 Marzo 2012
http://met.provincia.fi.it - 24/4/2012
Hanno parlato di noi
Highlighter
HOME
L'ELISIR D'AMORE »
SPETTACOLI
Inserisci e premi invio
Mercoledì 06 Giugno 2012 13:37
CULTURA
SPORT
PA24H CONSIGLIA
CINEMA
METEO
EVENTI
HOTEL A PALERMO
Mercoledì, 18 Aprile 2012 11:38
IL MIO COPPI
Scritto da Redazione
dimensione font
Vota questo articolo
Stampa
Email
Video
Commenta per primo!
(0 Voti)
In scena al Teatro Savio il 20 aprile la storia del
campione che si è fatto da solo. Protagonista Pamela
Villoresi.
Una donna con la sua fatica, un uomo che sta morendo. Quell’uomo è
Fausto Coppi, campione indiscusso e amato, fragile e fortissimo che si
trova ad affrontare la sua ultima prova, la più impegnativa. La donna
è sua sorella Maria: disperatamente in quelle ultime ore cerca di
tenere in vita “il fragile Airone” che sta per prendere il volo.
Pamela Villoresi
8
Attraverso il racconto di Maria riscopriamo l’uomo Fausto, la sua
124
infanzia e il suo mondo fatto di malinconia e sacrifici. La regia è di
Maurizio Panici.
AGENDA
Lo spettacolo comincerà alle 21.
0
Tweet
0
<
Mi piace
MENU
Giugno 2012
>
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Letto 129 volte
Ultima modifica il Giovedì, 26 Aprile 2012 18:11
4
5
6
7
1
2
3
8
9 10
11 12 13 14 15 16 17
Pubblicato in PA24h Consiglia
18 19 20 21 22 23 24
Etichettato sotto IL MIO COPPI PAMELA VILLORESI FAUSTO COPPI TEATRO SAVIO MAURIZIO PANICI
25 26 27 28 29 30
Home
Spettacoli
Cultura
Sport
PA24h Consiglia
Cinema
Meteo
ULTIMI DA REDAZIONE
ARTICOLI CORRELATI (DA TAG)
SALVATORE GIULIANO, IL MUSICAL
TUTTO COSTA ANCOR DI PIÙ
SIMPLE MINDS
UOMINI E DONNE
AJA MOLA
UN MILANESE A PALERMO
L'ELISIR D'AMORE
TEATRO DIALETTALE
SILENCIADOS
MEDEA
EVENTI RECENTI
Archivio
PAPER
Musica
Cinema
SALVATORE GIULIANO,
http://www.nannimagazine.it - 10 Aprile 2012
http://www.palermo24h.com - 18/4/2012
Eventi
Teatro
Hanno parlato di noi
http://www.lavocedipistoia.com - 20 Aprile 2012
http://turismo.provincia.genova.it - Marzo 2012
© Albe Ros 2011
via Lidice 22 - 40139 Bologna
Tel. +39 051 049 825 8
Mobile +39 348 850 265 2
e-mail: [email protected]
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

creare flashcard