uv standard 801

annuncio pubblicitario
UV STANDARD 801
UV STANDARD 801
Test 000 000 00
Istituto
International Testing Association
for Applied UV Protection
UV STANDARD 801
Condizioni generali e specifiche
Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento S.p.A.
Piazza S. Anna, 2 – Busto Arsizio (VA)
Tel. 0331/696711 – Fax 0331/680056
e-mail : [email protected]
Edizione 01/2001
Pagina 1 di 16
UV STANDARD 801
Indice
1. SCOPO
2. CAMPO DI APPLICAZIONE
3. DEFINIZIONI
3.1. Radiazioni UV
3.2. Fattore di protezione UV
3.3. Marchio UV Standard 801
3.4. Fabbricante
3.5. Distributore
4. CONDIZIONI DI CERTIFICAZIONE
4.1. Condizioni per la richiesta di certificazione
4.2. Dichiarazioni di conformità
4.3. Campione da analizzare
4.4. Esecuzione delle prove
4.5. Assicurazione della qualità
5. MARCHIO
5.1. Autorizzazione
5.2. Periodo di validità dell’autorizzazione
5.3. Ritiro dell’autorizzazione
5.4. Tipo di marchio
6. REGOLAMENTAZIONE DEI TEST
6.1. Suddivisione degli articoli in categorie e programma delle prove
6.1.1. Campioni da analizzare
6.1.2. Selezione dei campioni
6.1.3. Programma delle prove
6.2. Programma delle prove- Diagramma del processo
Appendice 1:
Appendice 2:
Appendice 3:
Appendice 4:
Edizione 01/2001
Istituti dell’International Testing Association
Marchio UV Standard 801
Tipi di pelle
Modulo di richiesta per la certificazione UV Standard 801
Pagina 2 di 16
UV STANDARD 801
1. SCOPO
L’UV Standard 801 è un documento normativo pubblicato dall’International Testing
Association for Applied UV Protection di cui fanno parte gli Istituti elencati nell’appendice
1.
Questo Standard indica i requisiti generali e specifici per poter etichettare i prodotti
destinati al consumatore con il marchio UV Standard 801 presentato nell’appendice 2.
Gli istituti dell’International Testing Association for Applied UV Protection si sono posti
l’obiettivo di determinare la protezione UV di un prodotto destinato al consumatore
tenendo conto delle sollecitazioni a cui il materiale viene sottoposto quotidianamente.
Tenendo presente questo obiettivo l’UV Standard 801 va oltre le richieste dello Standard
Australian/New Zealand AS/NZS 4399:1996 e corregge i punti deboli di questa norma.
2. CAMPO DI APPLICAZIONE
Questo Standard si applica a tutti i prodotti con superficie piatta come tessili,
abbigliamento, calzature, tende da sole, ombrelloni, cuoio, lenzuola, ecc. , che in
qualche modo possono offrire protezione dalle radiazioni UV.
Questo Standard non è applicabile a prodotti chimici, agenti ausiliari o coloranti.
3. DEFINIZIONI
3.1. Radiazione UV
La radiazione UV è una componente invisibile della luce solare che colpisce la superficie
della terra. Si divide in radiazione UVA (lunghezza d’onda compresa tra 315 nm e 400 nm)
e radiazione UVB (lunghezza d’onda compresa tra 280 nm e 315 nm). La radiazione UV
penetra nella pelle e la potrebbe danneggiare (invecchiamento, scottatura, cancro
della pelle, ecc.)
3.2. Fattore di protezione UV
Il “Fattore di Protezione UV” è un valore indicativo dell’aumento del tempo di protezione,
rispetto al naturale periodo di protezione, offerto da un prodotto che protegge la pelle
dall’irradiazione diretta del sole. Il periodo di protezione naturale per la pelle umana
(approssimativamente in questo periodo la salute della pelle non corre pericoli) dipende
dal tipo di pelle (vedere appendice 3).
La pelle umana è divisibile in 6 tipi, tra i quali il tipo 1 ha il più breve periodo di protezione
naturale mentre il tipo 6 ha il periodo più lungo.
Se per un determinato prodotto è indicato un valore di protezione UV, il periodo di
protezione naturale va moltiplicato per questo valore. In aggiunta è vivamente
raccomandato l’uso di prodotti cosmetici che offrono protezione dalle radiazioni UV per
zone della pelle temporaneamente o permanentemente esposte ai raggi solari.
I prodotti che proteggono dai raggi UV, ma che non coprono la pelle, come cappelli da
sole, ombrelloni, tende da riparo, ecc. proteggono solamente dalle radiazione dirette
mentre non offrono alcuna protezione dalle radiazioni riflesse.
Perciò utilizzando questi prodotti è vivamente raccomandato l’uso aggiuntivo di prodotti
cosmetici che proteggano dal sole.
Il fattore di protezione UV è determinato effettuando le misure in accordo all’appendice
A dello Standard Australian/New Zealand AS/NZS 4399/96 considerando la tabella di
efficacia eritemica (capacità di ogni lunghezza d’onda di generare eritema solare)
indicata nell’appendice B1 e l’irradianza spettrale indicata nell’appendice B2.
Edizione 01/2001
Pagina 3 di 16
UV STANDARD 801
Lo scopo di questo UV Standard 801 è quello di determinare il fattore di protezione UV
prendendo in considerazione le esigenze reali dei prodotti destinati ai consumatori.
Perciò ci si aspetta che il fattore di protezione UV determinato seguendo lo Standard 801
sia significativamente più basso rispetto al valore determinato in accordo allo Standard
Australian/New Zealand, il quale considera il tessuto sottoposto ad analisi solamente
quando è nuovo, asciutto e privo di qualsiasi tensione.
3.3. Marchio UV Standard 801
Un prodotto destinato al consumatore può avere il marchio UV Standard 801 quando i
requisiti generali e specifici sono stati soddisfatti e quando è stato concesso da un Istituto
dell’International Testing Association for Applied UV Protection il permesso di etichettare il
prodotto.
L’etichettatura in accordo all’UV Standard 801 certifica che il prodotto etichettato
destinato al consumatore soddisfa le condizioni esposte in questo Standard e che il
prodotto e la sua verifica di conformità, come stabilito in questo Standard, sono soggetti
al monitoraggio da parte di un Istituto dell’International Testing Association for Applied UV
Protection.
L’etichettatura in accordo allo Standard 801 non è un marchio di qualità. Il marchio si
riferisce alle condizioni del campione di prodotto testato in accordo allo Standard 801.
Il marchio non garantisce altre proprietà del prodotto, come proprietà fisiologiche
dell’indumento, destinazioni d’uso, istruzioni di manutenzione, proprietà che riguardano
l’uso in edifici, comportamento al fuoco, ecc.
Il marchio non garantisce nei confronti di danni al singolo campione del prodotto
etichettato che potrebbero influire negativamente sul fattore di protezione UV.
Questi danneggiamenti potrebbero essere dovuti, per esempio, al trasporto, allo
stoccaggio (a un’impropria pulizia successiva a questo danneggiamento) oppure a
processi impropri, etc.
Inoltre non fornisce nessuna garanzia nei confronti di alterazioni del fattore di protezione
UV dovuto all’improprio o inappropriato uso del prodotto.
3.4. Fabbricante
Il fabbricante di un prodotto destinato al consumatore è quell’azienda che fabbrica il
prodotto o lo realizza a nome di un’altra azienda per la quale il prodotto è stato
realizzato.
3.5. Distributore
Il distributore di un prodotto di consumo è l’azienda che commercializza il prodotto
attraverso un sistema di vendita al dettaglio o all’ingrosso (grandi magazzini, società di
vendita per corrispondenza, ecc.)
Edizione 01/2001
Pagina 4 di 16
UV STANDARD 801
4. CONDIZIONI DI CERTIFICAZIONE
4.1. Condizioni per la richiesta di certificazione
Il richiedente presenta una richiesta scritta tramite un apposito modulo di richiesta
(Vedere appendice 4) per ottenere il diritto di usare il marchio UV Standard 801.
La richiesta deve essere presentata a un Istituto dell’International Testing Association for
Applied UV Protection o a un laboratorio autorizzato dall’Associazione Internazionale.
Il richiedente deve descrivere il prodotto da analizzare e/o certificare nel modo più
dettagliato possibile, secondo le sue conoscenze. Le informazioni necessarie sono quelle
richieste nella tabella del modulo di richiesta della certificazione. Quando possibile,
dovranno essere fornite evidenze di quanto dichiarato (certificati di analisi del materiale
del fornitore).
Il modulo di richiesta contiene una dichiarazione di impegno del Legale Rappresentante
attraverso la quale il richiedente si assume la responsabilità e dichiara che:
• Le condizioni valide al momento in cui si richiede la certificazione ed esposte nell’
UV Standard 801 sono ben note e sono accettate
• Le condizioni specificate per il marchio UV Standard 801 sono note e sono
accettate
• Il prodotto di consumo che deve essere certificato e’ stato descritto quanto più
accuratamente possibile indicando la composizione del materiale, il peso al metro
quadro, il colore, il finissaggio, il rivestimento e l’etichetta di manutenzione, anche
se quanto dichiarato non può essere verificato tramite uno o più rapporti di prova
rilasciati da Istituti accreditati per eseguire questi test
• Un numero appropriato di campioni sono resi disponibili ad un Istituto
dell’International Testing Association for Applied UV Protection, qualora l’analisi non
sia stata ancora eseguita
• Insieme alla richiesta di certificazione è fornita una dichiarazione di conformità
• Prima che avvenga qualsiasi cambiamento nel prodotto o nel processo di
produzione, l’Istituto dell’Associazione Internazionale che ha portato avanti la
richiesta o rilasciato il certificato sarà informato ed il cambiamento sarà effettuato
solamente in seguito a un consenso scritto dell’Istituto
• Saranno prese tutte le misure e le precauzioni necessarie per assicurare che il
prodotto fabbricato corrisponda al campione certificato e per predisporre un
appropriato sistema di gestione per la qualità, includendo, in particolare, regolari
ispezioni sul prodotto e la relativa documentazione
• Un rappresentante dell’International Testing Association for Applied UV Protection
e’ autorizzato a prelevare campioni rappresentativi della produzione in corso
• I costi relativi a ogni nuova analisi per il monitoraggio saranno a carico del
richiedente la certificazione
4.2. Dichiarazione di conformità
La dichiarazione di conformità è parte integrante del modulo di richiesta di certificazione
e deve essere predisposta dal richiedente e firmata con effetto di impegno legale.
Facendo questa dichiarazione, il richiedente conferma che il prodotto da lui fabbricato o
venduto rispetta le richieste dell’UV Standard 801 valide in quel momento e corrisponde
al campione per cui è stata richiesta la certificazione per ottenere il marchio UV Standard
801 ad un Istituto dell’International Testing Association for Applied UV Protection.
La dichiarazione di conformità del richiedente è indirizzata all’International Testing
Association for Applied UV Protection e ai clienti del richiedente la certificazione.
Edizione 01/2001
Pagina 5 di 16
UV STANDARD 801
4.3. Campione da analizzare
Il richiedente deve fornire un campione sufficiente (per analisi e riferimenti) e
rappresentativo del prodotto che deve essere certificato, nel colore e nel disegno per il
quale è richiesta la certificazione. Questo avviene anche nel caso in cui sia richiesta
l’estensione del certificato.
Possono essere testati e certificati solamente materiali che, quando sottoposti a
stiramento non presentino aperture superficiali più grandi di 1 mm quadrato tra il sistema
trame/ordito del tessuto e tra le fibre nel caso di non tessuti.
4.4. Esecuzione delle prove
Il campione fornito dal richiedente la certificazione, così come i campioni prelevati presso
il sito produttivo, sono analizzati da un Istituto dell’International Testing Association for
Applied UV Protection o da un laboratorio autorizzato dall’Associazione Internazionale in
accordo alle condizioni espresse nell’UV Standard 801.
4.5. Assicurazione della qualità
Il richiedente deve istituire un appropriato sistema di gestione della qualità al fine di
garantire che il prodotto che si sta producendo o vendendo corrisponda al campione di
materiale certificato e ai requisiti dell’UV Standard 801 e, inoltre, deve mantenere questo
sistema di gestione qualità durante il periodo di validità del marchio UV Standard 801.
Devono essere date garanzie e l’Istituto dell’International Testing Association for Applied
UV Protection deve avere soddisfacenti informazioni che i prodotti siano analizzati
regolarmente (questo si applica in particolare a differenti finissaggi, lotti di tintura, ecc.).
Usando mezzi opportuni il richiedente deve documentare non solamente misure che
garantiscono la conformità, ma anche l’effettuazione dei controlli e deve rendere tutto
ciò disponibile all’Istituto for Applied UV Protection .
La regolamentazione vigente riguardo la responsabilità del fabbricante in caso di prodotti
difettosi non è modificata dall’istituzione dello Standard 801.
Per il tempo di validità del certificato, l’Istituto ha il diritto in qualsiasi momento di
effettuare test di controllo prelevando campioni rappresentativi del prodotto certificato.
Se si verifica un significativo peggioramento della protezione UV, viene effettuato un altro
test su un altro campione. Se anche la seconda analisi evidenza delle differenze, l’Istituto
dell’International Testing Association for Applied UV Protection revocherà
immediatamente il diritto di etichettare il prodotto destinato al consumatore con il
marchio UV Standard 801. In questo caso l’etichettatura dei prodotti corrispondenti ed
ogni altro utilizzo (per esempio in materiale pubblicitario) del marchio UV Standard 801
sarà interrotto con effetto immediato.
Il riconoscimento della credibilità del sistema di assicurazione della qualità della società
del richiedente è un pre-requisito per la concessione del diritto di usare il marchio UV
Standard 801.
Il richiedente è responsabile riguardo l’assicurazione qualità del prodotto etichettato.
Egli può trasferire parte del sistema di assicurazione della qualità al fabbricante, al
fornitore o all’importatore.
L’Istituto dell’International Testing Association for Applied UV Protection deve essere
informato in modo soddisfacente anche dell’efficacia del sistema di assicurazione qualità
della società a cui è stato trasferito.
5. MARCHIO
Edizione 01/2001
Pagina 6 di 16
UV STANDARD 801
Il fabbricante o il venditore può applicare il marchio UV Standard 801 solamente ai
prodotti che hanno l’autorizzazione per essere etichettati con il marchio UV Standard 801,
come specificato da un Istituto dell’ International Testing Association for Applied UV
Protection.
I prodotti etichettati con il marchio UV Standard 801 devono avere un certificato valido in
accordo con l’UV Standard 801.
I capi confezionati richiedono un certificato speciale. Se l’articolo è fatto di un materiale
che è già stato certificato, la certificazione può essere semplificata. In ogni caso la
certificazione è eseguita considerando il più basso fattore di protezione UV riscontrato
eseguendo il test su tutte le singole parti che compongono il capo che viene indossato.
5.1. Autorizzazione
Quando tutti i requisiti dell’UV Standard 801 sono soddisfatti e la analisi non evidenziano
differenze rispetto alle caratteristiche fornite dal richiedente la certificazione, al
richiedente viene rilasciato un certificato con cui si concede il diritto di etichettare il
prodotto con il marchio UV Standard 801 durante il periodo di validità del certificato.
È responsabilità del beneficiario del marchio di etichettare il prodotto di consumo con il
marchio UV Standard 801.
Se il presente Standard viene modificato, i prodotti già certificati hanno un periodo di
transizione fino alla scadenza della validità del certificato. Scaduto questo periodo,
devono essere soddisfatte le condizioni necessarie per l’estensione del certificato.
5.2. Periodo di validità dell’autorizzazione
Il richiedente è autorizzato ad etichettare il prodotto con il marchio UV Standard 801 per
un periodo massimo di un anno. Durante il periodo di autorizzazione, dal momento in cui è
rilasciato il certificato, vengono applicati i criteri dell’UV Standard 801. Se il richiedente lo
desidera, è possibile posticipare l’inizio del periodo di autorizzazione per un massimo di tre
mesi successivi all’emissione del rapporto di prova.
Quando il periodo di autorizzazione a etichettare il prodotto con il marchio UV Standard
801 è scaduto, il beneficiario del marchio può richiedere il prolungamento della
concessione per un altro anno.
Non appena le condizioni espresse nel modulo di richiesta non risultino più valide , cessa il
diritto di etichettare il prodotto con il marchio UV Standard 801, a meno che l’Istituto
dell’International Testing Association for Applied UV Protection non sia già stato informato
dei cambiamenti e abbia stabilito tramite test successivi che i requisiti dell’UV Standard
801 continuino ad essere soddisfatti.
5.3. Revoca dell’autorizzazione
Se si stabilisce, attraverso controlli durante la produzione, controlli sul mercato o in
qualsiasi altro modo, che i requisiti previsti non sono più rispettati, il diritto di etichettare il
marchio verrà revocato.
L’autorizzazione è inoltre revocata quando la certificazione cessa di rispettare i requisiti
dell’ UV Standard 801 o per ogni altra evidente ragione.
Se il prodotto continua a essere marchiato impropriamente dopo la revoca
dell’autorizzazione, l’International Testing Association for Applied UV Protection è
autorizzata a rendere immediatamente pubblica l’avvenuta revoca. Il beneficiario
Edizione 01/2001
Pagina 7 di 16
UV STANDARD 801
dell’autorizzazione è responsabile di qualsiasi danno che l’International Testing Association
possa ricevere a causa dell’uso improprio del marchio UV Standard 801.
5.4. Tipo di marchio
Quando l’autorizzazione è rilasciata, il richiedente può etichettare il prodotto con il
marchio UV Standard 801 (Vedi appendice 2).
I dettagli riguardanti il numero di certificato e l’Istituto che ha rilasciato il certificato sono
essenziali e devono essere in accordo con il corrispondente certificato.
Il marchio può essere completato, per esempio, da etichette con informazioni esplicative.
La realizzazione dell’etichetta è responsabilità del richiedente.
Ogni volta che il marchio è utilizzato, esso deve indicare in modo chiaro a quale prodotto
di consumo si applica.
Il marchio può essere utilizzato, per esempio, in collezioni, opuscoli, ecc.
6. REGOLAMENTAZIONE DEI TEST
Gli Istituti dell’International Testing Association for Applied UV Protection hanno l’obiettivo
di determinare il fattore di protezione UV in modo che le condizioni e le tensioni a cui il
materiale è sottoposto durante l’utilizzo pratico siano prese in considerazione. Con questo
obiettivo l’UV Standard 801 va oltre i requisiti dell’Australian/New Zealand Standard
AS/NZS 4399:1996 e pone rimedio ai principali punti deboli di questo Standard, il quale
prende in considerazione, nella determinazione del fattore di protezione UV, solamente il
materiale nuovo, condizionato, senza alcuna forma di stiramento.
La regolamentazione dei test dell’UV Standard 801 considera, tra le altre cose, le
sollecitazioni effettuate sul prodotto durante il suo utilizzo e la sua manutenzione.
Gli Istituti dell’International Testing Association for Applied UV Protection sono tenuti a
mantenere regolari scambi di informazioni e di esperienze per garantire la comparabilità
dei valori stabiliti e proseguire il lavoro di sviluppo dell’UV Standard 801.
La cooperazione con organizzazioni indipendenti ed operanti nel campo della
prevenzione del cancro e con persone competenti in campo medico sono un elemento
basilare di questo lavoro.
Il continuo sviluppo dell’UV Standard 801 è supportato da test inter-laboratorio a cui
partecipano gli Istituti dell’International Testing Association for Applied UV Protection e i
laboratori autorizzati dal gruppo.
Nei seguenti paragrafi è esposta la procedura per la determinazione del Fattore di
Protezione UV per la concessione del diritto di registrazione all’UV Standard 801.
6.1. Suddivisione degli articoli in categorie e programma delle prove
Una categoria di articoli include prodotti con identica composizione di fibre, armatura,
peso per unità di superficie e finissaggio, così che solo il colore possa variare.
6.1.1. Campioni da analizzare
Per le analisi e come campione di prova il richiedente deve fornire un quantità sufficiente
e rappresentativa della categoria dell’articolo che deve essere certificato. Questo
succede anche quando è richiesta l’estensione del certificato.
Edizione 01/2001
Pagina 8 di 16
UV STANDARD 801
Per i test e la certificazione possono essere utilizzati solamente materiali che, quando
sottoposti a stiramento, non presentino aperture superficiali più grandi di 1 mm2 tra il
sistema trame/ordito del tessuto e tra le fibre nel caso di non tessuti.
6.1.2. Selezione dei campioni
Con il termine campione da testare si intendono le parti del materiale campione che
sono utilizzate per i test.
La selezione dei campioni deve garantire che il campione da testare rappresenti il
materiale che deve essere certificato.
6.1.3. Programma delle prove
I campioni presentati dal richiedente ad un Istituto dell’International Testing Association for
Applied UV Protection allo scopo di ottenere la certificazione sono catalogati in accordo
con la tabella dei prodotti sottostante. Il programma di prova può essere constatato dalla
tabella.
Gruppo
dell’
articolo
1*
2*
Trattamento
Misura del fattore di protezione UV
Abrasione
Lavaggio
e/o pulitura
a secco
Intemperie
Tal quale
Dopo
abrasione
Dopo
lavaggio
Dopo
pulitura a
secco
Dopo
intemperie
+
-
+
-
+
+
+
+
-
+
-
+
-
+
Numero
di misure
3-4
2
Gruppi di articolo:
1* ) Abbigliamento e tessuti per abbigliamento (indumenti sportivi, indumenti per il tempo
libero, ecc.)
2* ) Tessili utilizzati per ripararsi dal sole (tende da riparo, tendine, parasole, ecc.)
Edizione 01/2001
Pagina 9 di 16
UV STANDARD 801
6.2
Programma delle prove - Diagramma del processo
Campioni forniti con la stessa costruzione, lo stesso peso e la stessa composizione fibrosa
Screening
Colore 1
Colore 2
Colore 3
Colore n
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Per le fasi successive sono esaminati un numero definito di campioni prelevati a caso,
tra cui deve essere incluso il materiale del colore con il fattore più basso
Tessili
ombreggianti
Tal quale
Abbigliamento e materiali per
abbigliamento
Tal quale
Tal quale
Tal quale
Tal quale
abrasione
intemperie
no
Tal quale
è
lavabile?
si pulisce
a secco?
si
si
5 lavaggi
3 pulizie
tensione
tensione
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Diminuzi
one >
20%?
Diminuzi
one >
20%?
si
si
altri 5 lavaggi
altri 3 lavaggi
tensione
tensione
tensione
tensione
tensione
tensione
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
bagnatura
bagnatura
bagnatura
bagnatura
bagnatura
bagnatura
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
Misurazione del
fattore
CERTIFICAZIONE DEL PIÙ BASSO FATTORE DI PROTEZIONE UV
Edizione 01/2001
no
CERTIFICAZIONE DEL PIÙ BASSO FATTORE DI PROTEZIONE UV
Pagina 10 di 16
UV STANDARD 801
Appendice 1 : Istitututes of the International Testing Association
International Testing Association for Applied UV Protection
Al momento i seguenti Istituti sono membri dell’International Testing Association
for Applied UV Protection:
Forschungsinstitut Hohenstein
Schloss Hohenstein
D-74357 Bönnigheim
T +49-7143-271.0
Fax +49-7143-271.51
e-Mail: [email protected]
Schweizer Textilprüfinstitut TESTEX
Gotthardstr. 61, Postfach 585
CH-8027 Zürich
T +41-1-201.17.18
Fax +41-1-202.55.27
e-Mail: [email protected]
TESTEX Swiss Textile Testing (Ltd.)
S.p.A.
Attn. Ms. Shen Xia
101 Room, 115 Caoyang Qicun
Lanxi Road
Shanghai 200062, P.R. China
Hohenstein Ekoteks Tekstil Analiz ve
Kontrol Hizmetleri Ltd. Sti.
Mahmut Sevket Pasa Mah. Kurucay Cad.
Eren Sok. No:5
T +80270 Okmeydani-Istanbul
IR +90-212 23 801-40
Fax +90-212 23 801-41
e-Mail: [email protected]
TESTEX Swiss Textile Testing Ltd.
3/F, Unit 313A, Mirror Tower
61 Mody Road, Tsimshatsui East
Kowloon, Hong Kong
T +852-2-368.17.18,
Fax +852-2-369.55.27
e-Mail: [email protected]
Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento
Piazza S. Anna n.2
21052 – Busto Arsizio
Italy
Tel. +39-0331-696711
Fax. +39-0331-680056
E-mail: [email protected]
Österreichisches TextilForschungsinstitut
Spengergasse 20, Postfach 117
A-1050 Wien
T +43-1-544.25.43.0
Fax +43-1-544.25.43.10
e-Mail: [email protected]
Edizione 01/2001
Pagina 11 di 16
UV STANDARD 801
Appendice 2: UV Standard 801
Marchio UV Standard 801
L’etichettatura è responsabilità del richiedente.
Il marchio deve essere espresso nella lingua nazionale e includere il numero di
certificato e l’Istituto di analisi che ha emesso il certificato.
Il marchio può essere completato con un’etichetta con informazioni esplicative.
L’allestimento dell’etichetta è responsabilità del richiedente.
Per un prodotto etichettato permanentemente (etichetta cucita) la seguente forma
abbreviata può essere utilizzata:
Forma abbreviata (es: per un fattore di protezione 40)
Edizione 01/2001
Pagina 12 di 16
UV STANDARD 801
Appendice 3: Tipi di pelle
Tipi di pelle
Tipo
I
II
III
IV
V
VI
Caratteristiche
Pelle chiara
Lentiggini
Capelli biondi o rossi
Occhi azzurri o verdi
Pelle chiara
Capelli biondi
Occhi azzurri o verdi
Capelli scuri
Occhi marroni
Pelle scura
Capelli scuri o neri
Occhi marroni
Pelle scura
Capelli neri
Occhi scuri
Pelle nera
Capelli neri
Occhi neri
Reazione della pelle non
protetta dopo l’esposizione al
sole di giugno per 30 minuti
Sempre scottatura
Mai abbronzatura
Tempo di naturale
protezione della
pelle
5 – 10 minuti
Sempre scottatura
Debole abbronzatura
10 – 20 minuti
Leggera scottatura
Buona abbronzatura
Mai scottatura
Sempre abbronzatura
20 – 30 minuti
circa 45 minuti
Mai scottatura
circa 60 minuti
Mai scottatura
circa 90 minuti
Fonte: Associazione Prevenzione Dermatologica (ADP)
Edizione 01/2001
Pagina 13 di 16
UV STANDARD 801
Appendice 4: Modulo di richiesta per la certificazione UV Standard 801
Richiesta di Certificazione
per il Marchio UV Standard 801
all’Istituto:
Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento S.p.A.
P.zza Sant’Anna, 2
21052 Busto Arsizio (VA) - ITALY
1. Richiedente:
Azienda:
Indirizzo:
Telefono:
Fax:
Persona di riferimento:
❒
❒
Rivenditore
Catena di negozi
❒
_________________________________________________________________________________
❒
❒
Venditore per corrispondenza
Azienda tessile
❒
❒
Tintura e finissaggio
Azienda di abbigliamento
2. Descrizione del prodotto:
(si prega di descrivere separatamente ciascun prodotto, effettuando, se necessario, fotocopie della
presente pagina)
Le seguenti indicazioni devono essere fornite per l’effettuazione delle prove e la certificazione;
se possibile fornire anche le evidenze a supporto di quanto dichiarato (es. certificati di prova)
Tipo di prodotto:
Codice articolo
(del produttore):
Composizione del
materiale:
Peso al metro quadro:
Finissaggio:
Rivestimento:
Indicazione del lato
diritto:
Etichetta di
manutenzione:
Colori:
Edizione 01/2001
Pagina 14 di 16
UV STANDARD 801
3. Dichiarazione di impegno:
Apponendo la firma del Legale Rappresentante in calce alla presente domanda, noi
assumiamo l’impegno e dichiariamo che:
• Le condizioni specificate nell’UV Standard 801 attualmente in stato di validità sono
ben note e sono rispettate
• Le condizioni specificate per il marchio UV Standard 801 sono ben note e sono
rispettate
• Il prodotto di consumo che deve essere certificato è stato descritto quanto più
accuratamente possibile indicando la composizione del materiale, il peso al metro
quadro, il colore, il finissaggio, il rivestimento e l’etichetta di manutenzione anche
se quanto dichiarato non può essere verificato tramite uno o più rapporti di prova
rilasciati da Istituti accreditati per eseguire questi test
• Un numero appropriato di campioni sono resi disponibili a un Istituto
dell’International Testing Association for Applied UV Protection, qualora l’analisi non
sia stata ancora eseguita
• Insieme alla richiesta di certificazione è fornita una dichiarazione di conformità
• Prima che avvenga qualsiasi cambiamento nel prodotto o nel processo di
produzione, l’Istituto dell’Associazione Internazionale che ha portato avanti la
richiesta o rilasciato il certificato sarà informato ed il cambiamento sarà effettuato
solamente in seguito a un consenso scritto dell’Istituto
• Saranno prese tutte le misure e le precauzioni necessarie per assicurare che il
prodotto fabbricato corrisponda al campione certificato e per predisporre un
appropriato sistema di gestione per la qualità, includendo, in particolare, regolari
ispezioni sul prodotto e la relativa documentazione
• Un rappresentante dell’International Testing Association for Applied UV Protection è
autorizzato a prelevare campioni rappresentativi della produzione in corso
• I costi relativi a ogni nuova analisi per il monitoraggio saranno a carico del
richiedente la certificazione
Descrizione dei metodi di assicurazione della qualità:
________________________________
Luogo e data
Edizione 01/2001
______________________________
Firma del Legale Rappresentante
Pagina 15 di 16
UV STANDARD 801
4. Dichiarazione di conformità:
Dichiarazione di conformità
Noi (nome ed indirizzo del richiedente)
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
dichiariamo sotto la nostra piena e sola responsabilità che tutti gli articoli fabbricati e/o
venduti del prodotto descritto in dettaglio di seguito (descrizione, codice articolo,
composizione, ecc.)
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
a cui questa dichiarazione si riferisce,
corrispondono ai requisiti dell’UV Standard 801
e saranno conformi al campione per cui è stata inoltrata una richiesta di certificazione
per il marchio UV Standard 801 presso il
Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento S.p.A.
P.zza Sant’Anna, 2
21052 Busto Arsizio (VA) – ITALY
________________________________
Luogo e data
Edizione 01/2001
_______________________________
Firma del Legale Rappresentante
Pagina 16 di 16
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard