- Monkey Island World

annuncio pubblicitario
L'Eco Della
Scimmia
Giornale del
Monkey Island World Forum
www.miworld.altervista.org/forum
Numero III Agosto 2009
Indice
L'oceano delle avventure grafiche:
Storia delle Avventure Grafiche p.05
Intervista col pirata:
Intervista a Panchi
p.9
Arrivano i pirati!
Età classica
p.11
Chi vuol essere... un pirata!
p.14
Galleria d'arte piratesca
p.17
Levate l'ancora!
p.20
Combatti come un contadino!
2
Editoriale
R
agazzi, che faticaccia, ma ce l'abbiamo fatta!
Ed eccovi il terzo numero dell'"Eco della Scimmia", anche se con qualche articolo
in meno, causa vacanze estive.
Questo mese abbiamo visto l'uscita del primo episodio di "Tales od Monkey
Island" (per gli amici: TOMI), e di "The Secret of Monkey Island: Special Edition"
(per gli amici: MISE).
Il primo è stato accolto molto calorosamente, forse anche perché qualcuno,
fraintendendo, l'ha associato a un Monkey Island 5, ipotesi esclusa da Dave
Grossmann (v. Numero II "Tales of Monkey Island"). La grafica migliorata, o
quanto meno strutturata meglio, rispetto a "Escape from Monkey Island", la storia
interessante, la comicità e l'ironia di Guyrush, un LeChuck la cui essenza di
"cattivo" va oltre quella di pirata fantasma/zombie e un finale che introduce un
nuovo personaggio e nuovi pericoli per il nostro sventurato Guybrush, creano
grande attesa per il secondo episodio, la cui uscita si è ipotizzata per Agosto.
La Special Edition, la riedizione di "The Secret of Monkey Island" con nuova
grafica, invece, è stata accettata, tutto sommato, abbastanza bene, anche se con
qualche critica. I punti di forza sono stati la grafica e il parlato, che hanno attratto
nuovo pubblico, e la possibilità di farlo funzionare senza emulatori (benché lo
ScummVM o il DosBox siano molto diffusi) ha fatto la gioia di molti, specie chi
non sapeva come far funzionare le vecchie avventure e non aveva voglia di andar
cercando soluzioni.
Le critice, invece, sono state dirette al progetto in generale dai vecchi fan della saga
piratesca, nati o cresciuti con i floppy del primo episodio, che hanno riscontrato, in
questo rifacimento, solo una scarna operazione di marketing, lamentandosi della
quasi totale assenza di novità rispetto alla versione originale.
Io ritengo (o quanto meno spero), comunque, che questo sia solo un preludio, sì
un'operazione di marketing, ma solo per creare disturbo nella Forza... ehm... volevo
dire, nel mondo monkeyano, riattirando l'attenzione dei vecchi e catturando quella
dei nuovi, magari in vista di qualche progetto futuro.
Ritornando al giornale, nel numero di questo mese sarà presente la continuazione
dell'articolo sulla storia delle avventure grafiche, con un'osservazione di questo
millennio appena iniziato dall'ottica delle avventure grafiche, un'altra intervista ad
una nostra vecchia conoscenza e, oltre le pagine dedicate al quiz e alle immagini, un
articolo... piratesco ;)
3
Quindi non vi trattengo e, sperando che questo numero vi piaccia, vi auguro buona
lettura.
Pasquale (Protagora)
PS: Non dimenticate di visitare il nostro forum:
www.miworld.altervista.org/forum
PPS: Buone vacanze a tutti!!!
4
L'Oceano Delle Avventure
Grafiche
di ciscotn
Storia delle Avventure Grafiche
Nello scorso numero ci siamo fermati con la definizione di tre tipologie di avventure grafiche e la
descrizione della loro storia nello scorso millennio. E in questo? Cosa è accaduto?
A
fine anni '90 l’avventura grafica,
grazie anche all’avvento del CdRom come supporto al posto
dell’obsoleto floppy disk, migliora
molto graficamente e conosce un
periodo di grande apprezzamento da
parte
del
pubblico
che,
però,
stranamente, nei primi anni 2000
sembra svanire...
più e le maggiori software house del
genere (Sierra e Lucasarts in primis)
gettano la spugna. Ma lo scarso
successo è da attribuire anche a molti
altri fattori, primo fra tutti l’uso del
3D che, se non supportato da una
tecnica sopraffina sia a livello di
grafica sia a livello di interfaccia di
gioco (uso della tastiera per i
movimenti invece del mouse, utilizzo
poco funzionale delle telecamere per la
soggettiva del giocatore, o sistema di
comandi poco intuitivi), rendono i
giochi meno apprezzati dal pubblico
con conseguente calo di vendite che
induce le software house a spostarsi su
altri generi. Il crollo Lucas avviene con
l’uscita dell’ultima avventura Escape
from Monkey Island che racchiude
Manny Calavera, protagonista di Grim Fandango
Dopo alcuni capolavori come Blade
Runner (Westwood Studios), Gabriel
Knight 3 (Sierra) e Grim Fandango
(ultimo successo LucasArts) e nuovi
tipi di avventure in Full Motion Video
(una specie di film interattivo con
attori in carne ed ossa) come Under a
Killing Moon o Phantasmagoria 1 e 2,
forse per l’avvento dei giochi actionadventure in stile Tomb Raider o degli
sparatutto in prima persona in stile
Doom, l’avventura grafica non rende
5
Escape from Monkey Island
molte di queste problematiche e, visto
lo scarso successo del gioco, i dirigenti
fanno spostare l’attenzione sul tema
Star Wars e su altri generi (actionadventure o azione in soggettiva, vedi
le uscite di Indiana Jones e la
Macchina Infernale, Jedi Knight e tutti
gli altri giochi della serie Star Wars),
cancellando di fatto progetti di
avventure future come Sam & Max:
Freelance Police e Full Throttle 2, che
non vedranno mai la luce.
La Sierra, invece, vista la crisi, si defila
molto sugli strategici in tempo reale,
come Caesar III, Cleopatra, ed
Outpost, giusto per citarne alcuni, ed
ottiene un buon successo, mentre sul
campo degli adventure prova, come
tutti in quel momento, la carta 3D,
con anche un cambio di genere in
un’arcade/adventure, per un suo
personaggio di punta: Larry Laffer.
Esce così Larry Magna Cum Laude e,
recentemente, Larry Box Office Bust
(sviluppati anche per console), ma
l’accoglienza ed il successo sono
mediocri.
Simon the Sorcerer 3D
Anche l’Adventursoft, dopo due punta
e clicca classici come Simon the
Sorcerer 1 e 2, pubblica Simon the
6
Sorcerer 3D, rivelatosi però una
grande delusione, ultimamente ha
pubblicato Simon the Sorcerer 4 (di
cui ho visto solo qualche schermata
ma non avendoci giocato non azzardo
delle conclusioni), che però sembra
passato inosservato oltre che poco
pubblicizzato.
Il 3D al momento non sembra
adattarsi alle avventure grafiche e lo
dimostrano anche le uscite di alcuni
seguiti di altre avventure anni '90, che
non ottengono successi come le
precedenti, vedi Broken Sword 3 e 4
(anche se Broken Sword 4, uscito un
paio di anni fa, era un prodotto
valido), ma anche le avventure in stile
Myst, di cui escono ben tre titoli, non
sembrano ricalcare i successi dei primi
due episodi.
Non tutto il male però viene per
nuocere e, visto che molte software
house lasciano libero il campo delle
avventure
grafiche,
altre
realtà
(sviluppatori o software house minori)
riescono a farsi notare creando degli
ottimi prodotti come Syberia, Syberia
II (Microids), Runaway 1 e 2 (Pendulo
Studios), Sercret Files 1 e 2
(Animation Arts), ma spesso queste
ultime uscite sono legate a indagine
poliziesche o comunque al genere
investigativo, come dimostrano ben tre
avvunture legate ad Agatha Cristie (E
non ne rimase nessuno, Omicidio
sull'Orient Express, Evil Under the
Sun) create da AWE Production, ed
altre tre o quattro basate sul mondo di
Sherlock Holmes (Sherlock Holmes
contro Arsène Lupin, Il Mistero della
Mummia, Il Risveglio della Divinità,
L'Orecchino d'Argento) ideate da
Frogwares.
Altra novità degli anni 2000 è anche
lo spostamento su console che,
abbandonando il mouse tipico del PC,
utilizzano i moderni pad (come quelli
PS2, Xbox, ecc...) più congeniali al
genere rispetto ad un joystick
tradizionale. Ultimamente, poi, con le
console Nintendo, Wii e DS, il
concetto di punta e clicca viene
migliorato, visto che l’uso del
touchscreen DS e del telecomando
interattivo Wii fanno si che i
movimenti risultino più precisi o
comunque più comodi rispetto al
mouse.
trovando una nuova collaborazione
con la casa madre che è sfociata con
l’uscita di Tales of Monkey Island.
Sam & Max: Beyond Time and Space (Season 2)
Logo della software house Telltale Games
Infine, notizia rilevante per tutti gli
avventurieri, abbiamo anche la nascita
nel 2004 della Telltale Software, creata
da un team di sviluppo di alcuni exdipendenti
Lucasarts.
Dopo
l’abbandono delle avventure da parte
della
loro
azienda,
infatti,
intraprendono altre strade e, grazie alla
loro esperienza, riescono a sfornare
alcune avventure degne di nota già nei
primi anni di lavoro (Sam & Max
Stagione 1 e 2, ma anche Wallace &
Gromit e Stron Bad’s) ed ora, facendo
ricredere la LucasArts, sono riusciti a
destare nuovo interesse nel genere
7
La Telltale inoltre, ha ideato un nuovo
metodo
di
distribuzione
dei
videogames: un’avventura strutturata
in episodi a cadenza mensile ed a
prezzi molto accessibili (9,99 dollari,
ad episodio, con sconti o gadget
disponibili acquistando tutta la serie),
adottando più o meno un modello
simile a quello dei fumetti o delle serie
Tv. Il successo di queste strategie, o
delle avventure stesse, ha fatto poi in
modo che da PC-only venissero
convertite anche per Nintendo Wii e
Microsoft XBox360, ed ora i progetti
futuri Telltale vengono sviluppati
quasi contemporaneamente sulle tre
piattaforme, con la possibilità di
ampliarli anche ad altre console come
PS3 o PSP. Già si vocifera (quindi
non è ancora una notizia confermata)
di una nuova serie sul tema Day of the
Tentacle/Maniac Mansion che potrà di
certo far piacere a tutti gli avventurieri,
anche se molti si aspettano un ritorno
Lucasart in grande stile e non solo con
dei remake o collaborazioni.
Per concludere la "storia delle avventure" volevo far notare che attualmente
sembra di vivere il tempo dei remake,
sia per la nascita dell’emulatore
ScummVM, che permette di rigiocare a
tutte le più famose avventure della
storia su molte piattaforme di gioco,
dai nuovi PC ai cellulari, ai palmari,
alle console, ecc... e sia per le recenti
uscite ufficiali come Broken Sword:
The Director's Cut per Nintendo Wii e
DS e The Secret of Monkey Island:
Special Edition per Pc e Xbox 360...
ed il futuro sembra promettere altri
remake.
Speriamo anche che oltre ai remake,
dai
cilindri
dei
maghi
della
programmazione
(grafica,
sceneggiatura, tecnica, ecc...), escano
anche nuove avventure che sappiano
coinvolgere il giocatore come ai vecchi
tempi.
. . . e che la scimmia sia con voi!
8
Scena conclusiva di The Secret of Monkey Island:
Special Edition
Intervista Col Pirata
di Roland of Gilead
L'intervista di questo mese è dedicata nientemeno che a Panchi, una delle piratesse "veterane" del
forum... scopriamola un po' meglio, con la speranza di vederla più spesso frequentare i nostri
lidi, impegni permettendo ^^
D: Ciao Panchi, da dove prende
origine il tuo nickname?
R: Il mio nick arriva da un
personaggio di un fumetto di Mitsuru
Adachi "Touch". Panchi è un cane
pigro e grasso. Il nome era buffo, non
sapevo che nick scegliere e avevo
appena letto quel fumetto. Ho pensato
a un nome simpatico e Panchi è stata
la prima cosa che mi è venuta in mente!
D: Da quanto tempo frequenti questi
lidi?
R: Sono nel forum dal 2005 credo,
Aprile!
D: Come ci hai trovati? Metal-detector,
mappa del tesoro o Google? XD
R: Dico la verità, cercavo le soluzioni
per Mi 1. Ihihihihi, ops. Sono una
vera piratessa XD
D: Ti trovi bene tra noi pirati?
R: Sto benissimo con voi pirati
sebbene ultimamente io sia poco
presente, vi penso sempre e non è una
frase di circostanza!
D: Mai avuto problemi con qualche
utente un po' "esuberante", oppure
qualche discussione accesa sul forum?
R: Non mi sembra.
D: A quanti raduni del MIWF hai
9
partecipato?
R: Uno di gruppo e alcuni singoli.
Circe, Pk, Bubu, mentadent, li ho visti
anche singolarmente se si possono
chiamare raduni!
D: Il tuo rapporto con Monkey Island?
R: E' da un po' che non gioco a MI e a
dir la verità mi mancano gli ultimi due.
Pessima lo so!
Mi piace come gioco, è divertente e ha
rappresentato un periodo interessante
della mia vita.
D: E con le avventure grafiche in
generale?
R: Diciamo che le avventure grafiche
mi fanno sentire intelligente quando
riesco a risolvere i misteri, ahahah!
Mi piacciono molto, la mia preferita è
Grim Fandango. Ora però sto
scoprendo anche gli sparatutto e gli
strategici ma sono rientrata da poco in
un'avventura grafica che si chiama
Outcast. Ho poco tempo per giocarci
ma è bello poter tornare a guidare un
personaggio in un mondo di fantasia!
D: Il tuo utente/ i tuoi utenti preferiti?
R: Eeeeh, ma non si diceeeee!
D: E quelli che non sopporti?
R: Nessuno, sono tutti mitici!
D: Cosa ti piace più del forum?
R: Mi piacee la Taaaaag Boaaaaard!
D: Cosa invece non funziona?
R: Il mio nick:
illumina! Ihhihi
ancoraa
non
si
D: Qual è il tuo personaggio di MI
preferito, e perché?
R: La scimmia a 3 teste. Perchè ha 3
teste!
D: Ultimamente il forum è un po'
"spopolato"...
qualche
consiglio/suggerimento
su
come
ripopolarlo al meglio?
R: Non saprei, io stessa sono poco
presente per via del lavoro, viaggi,
impegni vari. Forse una buona
pubblicità in rete andrebbe bene...
D: "Combatti come una mucca"
R: Mi mungerai fino all'ultima goccia
del mio sangue? (Non me la ricordavo
proprio così, NdRoland XD) ("Ti
mungerò fino all'ultima goccia del tuo
sangue" è l'insulto analogo di Carla, e
poi era "Combatti come un contadino" XD, NdProtagora)
D: Un saluto agli amici del forum?
R:
YO-OH
PIRATIIII,
ALL'ARREMBAGGIOOOOOOOOO
OOOOO
D: Grazie di cuore, a presto sul
Monkey Island World Forum ^^
R: Grazieee a voiiiii!
bacinooooo!
10
Arrivano I Pirati!
di Protagora
La pirateria non è un fenomeno che si riduce a quella epica del secolo XVIII, per intenderci, quella
de "L'Isola del Tesoro", de "I Pirati dei Caraibi" o di "Monkey Island".
Il Mar Mediterraneo è stato il centro di molte antiche civiltà, come quella Greca, Romana ed
Egizia, ed è stato strumento di commercio, di cultura, di diplomazia, ma anche di guerra e di
razzie.
I
l Mar Egeo è stato un luogo ideale
per i pirati che sfruttavano le
migliaia di isole e insenature per tenere
sotto controllo le navi mercantili in
transito,
le
quali
solitamente
navigavano vicino alla costa, ed
eventualmente
depredarle,
avendo
anche la possibilità di una facile fuga e
di un sicuro nascondiglio.
Questi primi pirati, però, non
disprezzavano attaccare anche villaggi,
catturando gli abitanti per chiedere
riscatti o rivenderli come schiavi.
I
pirati
greci,
in
particolare,
rappresentavano una seria minaccia
per i Fenici, i quali avevano sviluppato
un traffico marittimo molto intenso,
avente le basi nelle città di Tiro e
Sidone. I primi
provvedimenti
presi consistevano
in galee da guerra
atte a difendere le
attività
commerciali.
Re Sennacherib in abiti
regali
Nel 694 a.C. il re
assiro
Sennacherib (705682 a.C.) dichiarò
guerra ai pirati
Caldei,
che
si
erano rifugiati nel
suo regno, sulle coste d'Elam, nella
parte settentrionale del Golfo Persico.
La campagna fu un successo, e pose
fine alle loro scorribande.
Statua ellenizzante di Gneo Pompeo Magno
Nel I secolo a.C. i pirati divennero un
vero flagello per le navi mercantili del
Mediterraneo e, quando cominciarono
a minacciare le importazioni di grano,
Roma decise di porre loro un freno.
Nel 67 a.C. Gneo Pompeo Magno, due
anni dopo il suo consolato, fu
nominato comandante di una flotta
speciale per condurre una campagna
11
contro i pirati che infestavano il
Mediterraneo.
La fazione conservatrice del Senato era
sospettosa sulle sue intenzioni ed
impaurita dal suo potere e gli ottimati
tentarono con ogni mezzo di evitarla.
Significativamente, Cesare faceva parte
di quella manciata di senatori che
sostennero il comando di Pompeo fin
dall'inizio. La nomina allora fu
avanzata dal tribuno della plebe Aulo
Gabinio che propose la Lex Gabinia,
che assegnava a Pompeo il comando
della guerra contro i pirati del
Mediterraneo, con un ampio potere
che gli assicurava il controllo assoluto
sul mare ed anche sulle coste per 50
miglia all'interno, ponendolo al di
sopra di ogni capo militare in oriente.
In pochi mesi diede un duro colpo ai
pirati nel Mediterrano, riuscendo ad
accerchiarli,
mentre
l'esercito
piombava nella loro base in Cilicia.
Questa campagna, se da una parte
risolse i problemi immediati di Roma e
indicò che Pompeo era un generale di
talento anche in mare, dall'altra non
riuscì a liberare completamente i mari
dalle scorribande dei pirati.
Verso il 75 a.C. il giovane Giulio
Cesare fu catturato dai pirati, mentre si
stava recando a Rodi, vera e propria
meta di pellegrinaggio per i giovani
romani delle classi più alte, desiderosi
di apprendere la cultura e la filosofia
greca. Fu tenuto prigioniero sull'isola
Farmacussa, una delle Sporadi a sud di
Mileto. Quando i pirati gli chiesero di
pagare venti talenti, Cesare rispose che
ne avrebbe consegnati cinquanta, e
mandò i suoi compagni a Mileto
perché ottenessero la somma di denaro
con cui pagare il riscatto, mentre lui
sarebbe rimasto a Farmacussa con due
schiavi ed il medico personale.
Durante la permanenza sull'isola, che
si protrasse per trentotto giorni, il
giovane
Cesare
mantenne
un
comportamento piuttosto particolare
con i pirati, trattandoli sempre come
se fosse lui ad avere in mano le loro
vite, e promettendo più volte che, una
volta tornato libero, li avrebbe fatti
uccidere tutti. Quando i suoi
compagni ritornarono, portando con
sé il denaro che le città avevano offerto
loro per pagare il riscatto, Cesare si
rifugiò nella provincia d'Asia. Giunto
a Mileto armò delle navi e tornò in
tutta fretta a Farmacussa, dove catturò
senza difficoltà i pirati.
Cesare procedette
egli
stesso
all'esecuzione dei
prigionieri: li fece
crocifiggere dopo
averli strangolati,
in
modo
da
evitare loro una
lunga ed atroce
agonia. In questo
modo, secondo le
fonti
filocesariane, egli
Busto di Gaio Giulio
non fece altro che
Cesare
adempiere ciò che
aveva promesso ai pirati durante la
prigionia, e potè anzi restituire i soldi
che i suoi compagni avevano dovuto
richiedere per il riscatto.
Figura interessante nella pirateria
romana fu Sesto Pompeo (67-36
a.C.), figlio minore di Pompeo Magno,
che, sotto il secondo triumvirato, fu
proscritto e iniziò, accompagnato da
abili marinai, in buona parte liberti del
padre, una guerra piratesca che lo
portò ad occupare Sardegna, Sicilia,
12
Corsica e a controllare, di fatto, la
navigazione
sul
Mediterraneo
occidentale. I triumviri dovettero
cedere e, in cambio della rimozione del
blocco navale, ufficializzarono il suo
governo delle isole e gli offrirono
anche quello dell'Acaia (trattato di
Miseno, 39 a.C.). Negli anni successivi,
Ottaviano, che imputò a Sesto
Pompeo violazioni dei patti e che in
realtà non gradiva i suoi rapporti con
il rivale Antonio, iniziò una difficile
guerra navale, condotta insieme con il
generale Agrippa. Dopo numerosi
insuccessi,
la
vittoria
arrise
a
Ottaviano nella battaglia navale di
Nauloco (36 a.C.), che costrinse Sesto
Pompeo a rifugiarsi in Oriente, a
Mileto, dove fu ucciso l'anno
successivo (35 a.C.).
Mentre il Mediterraneo era diventato
abbastanza tranquillo per le navi
romane, il Golfo Persico era, al
contrario, un luogo dai mille pericoli.
Il re Shapur II di Persia (309-379
d.C.) combattè una guerra spietata
contro i pirati. Fu soprannominato
Zulaklaf, che significa "signore delle
spalle", perché una leggenda racconta
che fosse solito bucare le spalle dei
pirati catturati, per poi legarli insieme,
come le perle di una collana.
Altorilievo raffigurante Shapur II e Shapur III, a Taqe Bostan
Chi Vuol Essere... Un Pirata!
Rieccoci nello spazio dedicato al quiz del forum.
Le domande del mese scorso sono state:
1) Quali sono le differenze estetiche tra il Guybrush del 1o episodio e del 2o di
Monkey
Island?
2) In quale episodio di Monkey Island non ci sono scontri diretti con altri
personaggi?
3) A quale celebre gioco della Lucas Arts si fa la propaganda in The Curse of
Monkey
Island?
4) Di che gilda fa parte Bobbin Threadbare?
5) Cos'è l'oricalco (o oricalcum)?
6) Perchè i tre di Day of the Tentacle tentano di tornare indietro nel tempo?
7) Chi sono i Mindbenders?
8) In che gioco li troviamo?
9) Chi è Manuel Calavera?
10) Qual è l'unica avventura grafica ad avere un corrispettivo cinematografico?
Le risposte sono:
1) La giacca blu, gli stivali, i capelli lunghi e la barba (sul tentativo della crescita
della quale gliene dicono di tutti i colori), mentre nel primo ha una camicia bianca,
scarpe nere, codino e niente barba, o almeno questa è l'impressione generale...
2) Solo nel secondo non ci sono scontri, infatti nel primo e nel terzo ci sono i
duelli ad insulti che nel terzo devono essere anche in rima, mentre nel quarto, a
parte gli sporadici duelli ad insulti che, secondo me, potevano risparmiarsi, c'è il
Monkey Kombat.
3) Ovviamente Grim Fandango, nel ristorante di Capitan Barbagialla.
4) Fa parte della gilda dei tessitori.
5) E' un metallo che, secondo la leggenda, doveva essere presente su Atlantide, del
14
quale doveva essere fatto il muro più interno dell'isola, quello che custodiva la città,
come Platone riferisce nei dialoghi Timeo e Crizia.
6) Per tentare di spegnere la macchina i cui liquidi di scarico rendono tentacolo
viola ancora più malvagio e intelligente, tanto da fargli dominare il mondo nel caso
loro non facessero nulla.
7) Sono degli alieni che decidono di sottomettere la popolazione mondiale
utilizzando dei "piegatori di cervello" o "bevitori di cervello" (forse meglio la
seconda...) che agivano attraversa tv e radio. Visto che il nome Mindbenders è
sempre associato agli alieni, devo escludere come risposta macchine o gli artifici per
raggiungere i loro scopi.
8) Zak McKracken and the Alien Mindbenders.
9) Il protagonista di Grim Fandango, che ritroviamo anche nella domanda numero
tre, con un coltello piantato dietro la schiena e una targhetta sul cappello che dice
"parlami di Grim Fandango".
10) Indiana Jones e l'ultima crociata, film del 1989 con Harrison Ford e Sean
Connery.
Detto ciò passiamo alle premiazioni.
I partecipanti sono stati tre:
Macho, con 8 risposte esatte;
ciscotn con 9 risposte esatte;
Mentre il vincitore è di nuovo pavel nedved 11, con 10 risposte esatte.
La situazione attuale, quindi, è:
partecipazioni
totale
media
progresso
ciscotn
3
28
9,3
-0,2
pavel nedved 11
2
20
10
0
Roland of Gilead
1
9
9
0
Dragonerosso
2
15
7,5
0
Macho
3
17
5,7
1,2
Nella classifica ho tenuto conto di un aggiustamento fatto a riguardo del quiz di
giugno, per la domanda sul capitano che affittava le navi su Booty Island, per la
quale risposta mi sono affidato a Wikipedia (in italiano), che la chiamava
erroneamente Kate Capside, mentre il suo nome è Kate Capsize, di conseguenza do
un punto retroattivo a cisco, Dragonerosso e pavel nedved 11, mentre ne tolgo uno
a Macho (mi dispiace...).
15
La situazione vede, quindi, pavel nedved 11 alla guida della classifica con 10 punti
di media, seguito, rispettivamente a 9,3 e 9 punti, da cisco e Roland of Gilead,
ricordando che quest'ultimo ha partecipato ad un solo quiz. Distaccata da un
punto e mezzo troviamo Dragonerosso e, infine, Macho con 5,7 punti, che si è
avvicinato alla "sufficienza" con gli 8 punti di questo mese.
Concludo questo spazio dedicato al quiz del forum con le nuove domande di questo mese:
1) Quando e dove Guybrush incontra per la prima volta la scimmia a tre teste?
2) Cosa aveva smarrito il capitano Dread?
3) Qual è il nome del cannone più potente in commercio nel 3° episodio di Monkey
Island?
4) Come fa Laverne, in Day of the Tentacle, ad ottenere dell'aceto?
5) Qual è il cognome della famiglia che abita nella casa di Maniac Mansion?
6) Chi è Ben Whatsisname?
7) In che gioco troviamo l'uomo talpa?
8) In quali AG Lucas è possibile morire? (intendo morte seria, non quella di MI1 o
MI3)
9) Perché Glottis, in Grim Fandango, si strappa il cuore nella foresta pietrificata?
10) Qual è la peculiarità di Loom?
Le regole sono le solite:
La validità del quiz è dal 1o al 28 agosto;
Tutte le risposte dovranno essere inviate a me tramite qualsiasi mezzo, purché non
le si renda pubbliche (quindi e-mail, messaggi privati nel forum, msn, irc, posta in
facebook, ma non post sul forum nè commenti pubblici su facebook);
Chi volesse può anche mandarmi delle domande, con relative risposte. Nei quiz saranno inserite non più di una domanda per persona ogni quiz, per non favorire
qualcuno a discapito di qualcun'altro. In ogni caso, le domande che mi saranno
fornite saranno conteggiate, nei punteggi, come domande ordinarie.
Infine non mi resta altro che invitarvi a partecipare e a mostrare la vostra conoscenza nelle avventure grafiche Lucas.
Protagora
PS: è il mio lato Oscuro che vi parla, chi di voi volesse migliorare la media o far
abbassare quella degli altri, può inviarmi domande difficili, tenendo comunque
presente quanto detto sopra.
16
Galleria D'Arte Piratesca
S
i è conclusa la "Ricerca dell'Immagine" di Luglio che aveva come tema Guybrush Threepwood.
I partecipanti sono stati:
Macho, con tre immagini;
jackarazziu87, con quattro;
ciscotn, con cinque immagini.
Questa volta ci sono state troppe immagini con la stessa votazione (sei con 4 punti
e tre con 3,5), di conseguenza, oltre il classico parametro del punteggio su imageshack e del numero di voti, ho preso in considerazione anche il numero di visite, e,
per non creare situazioni in cui ci sono più immagini vincitrici dello stesso utente,
definisco anche una classifica "autori", considerando la media pesata dei punteggi,
utilizzando come pesi il numero dei voti, e il numero delle visite delle immagini dei
vari partecipanti. Con questi criteri il podio per le immagini è così formato:
Terzo posto: Macho, con due voti, una
media di 4 punti su 5 e sette visite, con
questa immagine
17
Secondo posto: jackarazziu87, con due
voti, una media di 4 punti su 5 e nove visite.
Primo posto, di nuovo jackarazziu87, con due voti, una media di 4 punti su 5 e
10 visite
18
La giuria è stata indecisa sulle due immagini di jackarazziu87, perché, se la prima
descrive una parte fondamentale della storia di LeChuck e, per induzione, di
Monkey Island, la seconda mette in risalto il suo lato piratesco e fantomatico. Ha
però deciso di premiare la seconda delle immagini di jackarazziu87, in quanto la
scelta dei colori, le ombre e i rilievi favoriscono, per LeChuck, l'immagine di un pirata fantasma, avvolto con la sua nave in un fitto mistero, che è quello della morte,
che il pirata sembra aver sconfitto, e della vita oltre questa.
La nave, seminascosta nella nebbia, con le funi logore e il timone rotto, e i suoi vestiti, puliti e ordinati, nonché l'immancabile, per un pirata, pappagallo sulla spalla,
crea l'immagine di un pirata vissuto e potente. Il teschio nella sua mano sinistra richiama proprio al concetto della morte, sconfitta grazie alla magia voodoo. La spada nella mano destra e le tre pistole sul suo petto, imitando il pirata Blackbeard,
rendono di LeChuck l'immagine di un feroce pericolo che può abbattersi su
chiunque abbia la sventura di incontrarlo.
Per quanto riguarda, invece, la classifica "autori", utilizzando la media pesata dei
punti delle varie immagini arrotondata alla seconda cifra decimale, vede in testa Macho con 3,9 punti e un totale di quindici visite per le sue tre immagini, seguito da
jackarazziu87 con 3,71 punti e 28 visite per le sue quattro immagini, che precede
di poco ciscotn, con 3,7 punti e 24 visite per le sue cinque immagini.
Concludo questo appuntamento informando che il tema della ricerca di questo mese sarà Elaine, l'affascinante piratessa-governatrice che ha stregato il cuore di Guybrush e del suo più grande nemico, nonché fulcro di buona parte della storia di
Monkey Island.
Le regole sono le solite:
Il contest ha valenza dal 1o al 28 agosto;
Chi vuole può partecipare inserendo non più di 5 immagini. Le immagini eccedenti
non saranno conteggiate;
Sono bene accette immagini originali, fatte dai partecipanti, che godranno di un
trattamento privilegiato rispetto alle altre;
Gli appartenenti al forum potranno inserire le immagini direttamente nel relativo topic, utilizzando imageshack, che consente di votarle. Partecipanti esterni, invece,
possono mandare immagini alla mail del giornale, le quali saranno, poi, inserite da
me sul forum;
Chi vuole può votare le immagini già inserite.
Vi invito, quindi, a partecipare numerosi: più partecipanti, più immagini ;)
Protagora
19
Levate L'Ancora!
Questo era il terzo numero dell'Eco della Scimmia.
Questo mese non ci sono pervenute lettere, quindi rinnoviamo il nostro invito a
insultarci, consigliarci, scriverci una poesia o dichiarare il vostro amore eterno per
uno dei componenti l'allegra brigata che ha fatto questo giornale, inviando una email al seguente indirizzo:
[email protected]
Vi aspettiamo con le vostre lettere, commenti, suggerimenti e insulti sul prossimo
numero.
... e ricordate: THE MONKEY ARE LISTENING!
Hanno contribuito alla realizzazione di questo numero:
Protagora
ciscotn
Roland of Gilead
Macho
20
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard