Mi farebbe davvero piacere se anche tu potessi partecipare all

annuncio pubblicitario
Mi farebbe davvero piacere se anche tu potessi partecipare all’incontro “La confisca dei beni
e il riutilizzo sociale, una risposta al potere delle organizzazioni criminali transnazionali”. Un’iniziativa organizzata dalla rete antimafia FLARE (Freedom Legality and Rights in
Europe – www.flarenetwork.org), che si svolgerà giovedì 9 dicembre 2010 presso l’emiciclo del
Parlamento Europeo di Bruxelles.
Il tema è fra quelli su cui più s’incentra l’impegno di Flare, che come forse già sai è un coordinamento di 50 realtà europee impegnate nella promozione dei diritti e della democrazia e nel
contrasto a ogni forma d’illegalità e crimine organizzato.
Di fronte alla globalizzazione delle mafie, alla loro infiltrazione sempre più profonda nelle pieghe dell’economia internazionale, diventa sempre più urgente dotarsi di mezzi per colpire i loro
patrimoni. E lo strumento della confisca e del riutilizzo sociale, che in Italia ha dato risultati
importanti, può essere una risposta anche sul piano europeo. Per questo, sull’esempio dell’iniziativa di Libera, che raccolse oltre un milione di firme per iniziare quel percorso grazie alla
legge 109-96, oggi siamo impegnati a costruire conoscenza e consenso su questa proposta nel
quadro dell’Unione europea.
Tutto questo, insieme ad altre iniziative culturali, educative e sociali, nasce dalla convinzione
che i cittadini possano essere protagonisti del contrasto all’illegalità, alla corruzione e alla violenza mafiosa alimentando l’affermazione dei diritti e dell’uguaglianza in tutti i Paesi.
Quanto all’incontro del 9 dicembre, l’intenzione è organizzare un evento di alto livello scientifico senza perdere di vista la concretezza degli obbiettivi. Ecco perché credo che l’iniziativa, di
cui ti allego il programma provvisorio, ti possa interessare, e spero che accoglierai l’invito ad
essere presente.
Per qualsiasi altra informazione, puoi contattare la segreteria dell’evento presso Libera, allo
06 69770333 oppure per email a [email protected]
(d. Luigi Ciotti)
Scarica