27 gennaio giornata della memoria

annuncio pubblicitario
27 GENNAIO
GIORNATA DELLA MEMORIA
Dvd posseduti dalla Biblioteca
Arrivederci ragazzi di Louis Malle
DR 6
Tre ragazzini ebrei, clandestinamente ospitati in un collegio cattolico, sono prelevati, in seguito a una spiata,
dagli sgherri della Gestapo.
Il bambino con il pigiama a righe di Mark Herman
DR 1022
Figlio del direttore di un campo di concentramento, Bruno si annoia e in cerca di novità viene a contatto con
Shmuel, un coetaneo ebreo rinchiuso nel campo.
Concorrenza sleale di Ettore Scola
DR 114
Storia di due commercianti di stoffe che a Roma abitano e lavorano nella stessa strada: Umberto sarto
milanese di famiglia cattolica, e Leone, merciaio ebreo. L’ignominia delle leggi razziali del 1938 si riflette
nelle piccole vicende quotidiane dei due protagonisti e delle loro famiglie.
Il diario di Anna Frank di George Stevens
DR 241
Nel 1942 una famiglia di ebrei olandesi si nasconde in alcune stanze mimetizzate di una casa di Amsterdam.
Due anni dopo sono scoperti e deportati nel lager di Bergen-Belsen.
Essere o non essere di Alan Johnson
CM 241
Nel 1940 il capo di una compagnia teatrale di polacchi, in una Varsavia occupata dai tedeschi, riesce,con una
serie di travestimenti, a far fuggire un gruppo di patrioti e di ebrei verso l’Inghilterra.
Il giardino dei Finzi Contini di Vittorio De Sica
DVDGR DES GIA
Dal romanzo di Bassani: Ferrara anni ’30, la dolce vita di Micol e altri giovani borghesi della comunità
ebraica si trasforma in tragedia con le leggi razziali fasciste e lo scoppio della guerra.
Hotel Meina di Carlo Lizzani
S 86
All’hotel Meina, sulla riva piemontese del lago Maggiore, un reparto delle SS tedesche commise, una decina
di giorni dopo l’8 settembre 1943, la prima strage di ebrei in Italia: ne furono uccisi 54.
In Darkness di Agnieska Holland
S 136
Leopold Socha ispettore fognario nella Leopoli occupata del ’43 ruba nelle case dei ricchi e non ha scrupoli
con quelle degli ebrei costretti nel ghetto e poi rastrellati dai nazisti. Nasconde undici ebrei nelle fogne in
cambio di vantaggiosi profitti. Ma la guerra ammorbidisce il suo cuore.
Jona che visse nella balena di Roberto Faenza
DR 853
E’ la storia di un bambino olandese arrestato nel ‘42 dai tedeschi e deportato a Bergen- Belsen dove muore il
padre. Perde la madre nel ’45 subito dopo la liberazione. Il piccolo Jona è adottato da una coppia di olandesi.
Kapò di Gillo Pontecorvo
DR 243
Scampata alla morte in un campo di lavoro tedesco in Polonia, orfana ebrea diventa kapò. L’amore per un
prigioniero russo la redime.
Milim di Amos Gitai
DVDGR GIT MIL
Un film dove si intrecciano il percorso di Giuseppe Flavio al momento della distruzione del tempio di
Gerusalemme nel 70 dopo Cristo, quello del primo ministro Yitzhak Rabin , assassinato nel 1995, e la
memoria dell’Olocausto, attraverso le immagini della Polonia.
Monsieur Batignole di Gérard Jugnot
DR 1145 (in consultazione)
Parigi 1942, durentel’occupazione tedesca. Batignole, macellaio e rosticciere, si fa gli affari suoi, succubo
riluttante di una moglie rapace e di un futuro genero collaborazionista. Si riscatta, aiutando tre ragazzini
ebrei a fuggire in Svizzera.
Notte e nebbia di Alain Resnais
DVDGR REN NOT
Casta e severa elegia sui campi nazisti di sterminio, è un invito sobrio e preciso a non dimenticare uno dei
massimi orrori della storia contemporanea. Il presente – una visita a quel che resta dei lager oggi – è a colori,
il passato – frammenti di cineattualità dell’epoca – in bianconero.
Ogni cosa è illuminata di Live Schreiber
CM 305
Giovane ebreo americano decide di andare in Ucraina per conoscere una donna che, durante l’occupazione
nazista, aveva salvato la vita a suo nonno. Nella ricerca della cittadina abitata da ebrei ucraini orima della
guerra e poi cancellata dalle carte geografiche dai tedeschi, gli fa da guida Alex.
Il pianista di Roman Polanski
DVDGR POL PIA / PIA A
Un pianista polacco ebreo vive per tre anni con la sua famiglia nel ghetto di Varsavia e un altro anno da solo
– ramingo, impaurito, affamato. Sopravvive sino all’arrivo dell’Armata Rossa nel 1944 e riprende a suonare.
Il portiere di notte di Liliana Cavani
DR 313
Nel 1957 a Vienna, ex deportata, moglie di un direttore d’orchestra, riconosce nel portiere dell’albergo
l’ufficiale delle SS di cui, giovanissima, era diventata, in campo di concentramento, l’oggetto sessuale.
Rosenstrasse di Margarethe von Trotta
DR 108
Berlino, 1943: un centinaio di donne tedesche ‘ariane’ si raccolgomo in Rosenstrasse per reclamare la
liberazione dei loro mariti ebrei arrestati e, dopo spossanti trattative con le autorità naziste, la ottengono.
Schindler's List di Steven Spielberg
DR 204
L’industriale tedesco Oskar Schindler, in affari coi nazisti, usa gli ebrei come forza-lavoro a buon mercato.
Gradatamente, continuando a sfruttare i suoi intrallazzi, diventa il loro salvatore, strappando più di 1100
persone dalla camera a gas.
Il segreto del suo volto di Christian Petzold
DR 1233 (in consultazione)
Sopravvissuta in un campo di concentramento nazista, con il volto sfigurato e avvolto da bende, Nelly Lenz
torna a Berlino a guerra appena finita. Sottopostasi a un intervento di ricostruzione del volto, Nelly cerca il
marito Johnny, sospettato di averla consegnata alle autorità tedesche.
Shoah di Claude Lanzmann
DO 24
E’ un documentario inchiesta di 9 ore e mezza che ha il ritmo, le immagini di una fiction e l’esattezza di un
documentario storico rispettoso della realtà nei minimi particolari.
La strada di Levi di Davide Ferrario
DO 39
Primo Levi partì alla fine di febbraio 1945 dal alger di Auschwitz liberato il 27 gennaio. Gli furono necessari
otto mesi, 6000 km, giri tortuosi e molti ritardi per tornare a casa, a Torino, attraverso l’Europa dell’Est.
Sessant’anni dopo Davide Ferrario e Marco Belpoliti, studioso dell’opera di Levi, seguono lo stesso
itinerario attraverso l’Europa postcomunista di oggi.
Train de vie di Radu Mihaileanu
CM 557
Nel 1941, per evitare la deportazione, gli abitanti di un villaggio ebraico rumeno allestiscono un finto
convoglio ferroviario sul quale alcuni di loro sono travestiti da ufficiali tedeschi e partono per raggiungere
l’Urss e la Palestina. Ci riescono, dopo tragicomiche peripezie.
L’ultimo degli ingiusti di Claude Lanzmann
DO 101 (in consultazione)
Intervista di Lanzmann a Benjamin Murmelstein accusato ingiustamente di essere un collaborazionista dei
nazisti e che invece salvò innumerevoli connazionali austriaci facendoli emigrare.
La vita è bella di Roberto Benigni
DR 55
Guido, toscano ebreo, si innamora sul finire degli anni trenta di Dora, la corteggia e la sposa. Sei anni dopo
(nel frattempo ci sono state le leggi razziali, la guerra e le deportazioni) guido con il figlioletto Giosuè parte
per bil campo di concentramento. Dora li segue.
Vogliamo vivere! di Ernst Lubitsch
DVDGR LUB VOG
Joseph Tura e la sua compagnia di attori polacchi rimangono senza lavoro dopo l’invasione tedesca finché
sono coinvolti in un complotto antinazista in cui mettono a frutto le loro capacità.
Volevo solo vivere di Mimmo Calopresti
DO 48
Attinto dall’immenso archivio della Shoah Foundation che da anni registra le testimonianze orali sul più
scientifico genocidio del Novecento, è un documentario di montaggio che raccoglie i ricordi di nove cittadini
italiani, sei donne e tre uomini, sopravvissuti alla prigionia nei campi di Auschwitz-Birkenau.
Scarica
Random flashcards
Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

Verifica

2 Carte

creare flashcard