L`otite - docvadis

annuncio pubblicitario
L’otite
Che cos’è?
L’otite è un’infiammazione dell’orecchio, in genere causata da un’infezione virale o meno frequentemente batterica.
È frequente nei bambini piccoli, prevalentemente sotto i 3 anni, e per lo più guarisce senza alcun problema nell’arco di
pochi giorni; se si ripresenta frequentemente però può comportare danni al timpano e ad altre parti dell’orecchio medio.
Come si manifesta?
Il bambino soffre di dolore acuto a livello dell’orecchio e della zona posteriore.
Il bambino piccolo piange, è irritabile, si tocca o tira l’orecchio ammalato.
Nei lattanti questi sintomi sono più evidenti durante la poppata, perché succhiando e ingoiando la pressione a livello di
orecchio medio cambia e il bambino sente di più il dolore e tende a mangiare di meno.
Inoltre ha più difficoltà a dormire, perché, stando sdraiato, il dolore all’orecchio aumenta.
Possono essere presenti febbre, una diminuzione dell’udito e fuoriuscita di liquido (bianco, giallastro o striato di
sangue), talvolta conseguente a perforazione del timpano.
Come va affrontata?
• Soffiare il naso correttamente e con regolarità, se il bambino ne è capace.
• Eseguire lavaggi nasali con soluzione fisiologica, per la rimozione del muco.
• Osservare il comportamento e l’aspetto generale del bambino per rilevare febbre e altre condizioni di malessere.
• È possibile instaurare una terapia antinfiammatoria per ridurre il gonfiore, l’arrossamento e il dolore tramite
paracetamolo o ibuprofene ogni 8-12 ore; talvolta deve essere associata anche una terapia antibiotica.
• In generale, non introdurre olio oppure gocce otologiche senza che il pediatra abbia visitato il bambino.
Alcuni utili accorgimenti
• Per aiutare a ridurre la pressione a livello dell’orecchio medio e diminuire il dolore:
- tenere il bambino il più possibile in posizione eretta (o in braccio);
- farlo dormire con la testa leggermente sollevata rispetto al resto del corpo (creare uno spessore sotto il materasso dalla
parte della testa).
• Se il bambino è abbastanza grande può trarre beneficio dal masticare un chewing gum.
• I bambini con otite non devono stare a casa se si sentono sufficientemente bene.
• La prevenzione si basa su:
- non fumare in casa; è stato dimostrato che il fumo passivo favorisce la comparsa di otiti;
- allattare al seno, quando possibile: i bambini allattati al seno incorrono con minor frequenza nel rischio di sviluppare
otiti;
- insegnare al bambino a soffiarsi il naso correttamente.
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

creare flashcard