Le dominazioni economiche nel 1914

advertisement
Nuovo colonialismo (1800-1960)
Fenomeno molto lungo (5secoli), popolazioni e territori toccati -> ca. 70% pop e superf MONDIALE!
Due cicli: 1400-1700 e 1800-1900
Nel secondo ciclo -> progressi spettacolari, il tasso di superficie e di popolazioni aumentano notevolmente.
Nelle Americhe -> 1° colonialismo -> Dominazione europea dura 3 secoli -> Crollo pop. Indigene venendo
sostituite da europei e africani (negri).
In Asia -> passano 2 secoli e mezzo tra arrivo dei Briti (portoghei <3) e le prime conquiste territoriali francoinglesi in India.
In Africa -> per 3 secoli -> no conquiste. Al nord e Medio Oriente, dominazione ottomana prima, poi eurpea
America e Africa -> quasi interamente Colonizzate
Metà dell’Asia invece non fu conquistata
Le popolazioni di origine europea rappresentavano
- 70% in America (1800)
- 1.3% in Africa (1938)
- 0.1% in Asia (1938)
Le potenze coloniali
Classiche:
Gran Bretagna, Francia, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna
Nuove:
Belgio, Italia, Germania, Stati Uniti, Giappone
Immagine -> Le potenze coloniali tagliavano le mani a chi si opponeva, blablabla
Costi umani della colonizzazione e della decolonizzazione
Per le colonie -> Costi altissimi della colonizzazione (25-30MIO di vittime), minori nella decolon (850mila).
Per i colonizzatori -> 75mila morti nelle tre guerre di decol. e 300mila della fase di conquista.
Rapporti vittime europee/non europee: 1/100 conquista, 1/10 decolonizzazione
Decolonizzazione:
dopo il 1945, prima in Asia, poi in Africa (17 territori africani -> indipendenti nel 1960).
Poca presenza da parte degli europei, tranne in alcune regioni d’Africa.
Tre guerre importanti: Algeria Francese / Angola, Mozambico e Guinea portoghesi / Indocina Francese.
La decol ha anche provocato l’esodo di ca. 30MIO di persone:
da 5 a 6MIO di europei rimpatriati, 2MIO di non europei collaboratori, per il resto popol. indigene spostate.
Le dominazioni economiche nel 1914
Spartizione Africa -> rapidissima (tra il 1881 e 1912).
Vi sono dei momenti salienti ma dubito siano determinanti.
1884-85 Conferenza di Berlino con una prima suddivisione del continente.
La confederazione fissa regole per la spartizione, l’occupazione effettiva legittima il possesso.
Si scatena una vera e propria corsa alle colonie! Che belllo! Yuppy Yu!
L’espansione coloniale in Asia
Richiamo: a inizio Ottocento, presenza britannica in India, spagnola nelle Filippine e olsandese in Indonesia.
Ottocento:
-conquista e spartizione Indocina tra Francia e GB,
-penetrazione in Cina e Giappone. Apertura forzata agli interessi occidentali (Cina -> oppio, Giapp-> navale)
-dominazione indiretta basata su “trattati ineguali”
-colonizzazione “strisciante” -> crisi interne e rivolte che in Giappone conducono a una rapida
modernizzazione economica e militare grazie alla quale l’impero ritrova presto la sua indipendenza e
diventa a sua volta potenza coloniale.
Le rivalità coloniali in Asia orientale
Dopo il 1890, fase di violenti conflitti fra potenze coloniali:
- guerra sino-giapponese (1894-95)
- “battaglia delle concessioni” (1896-1902), le potenze col. delimitano le rispettive zone d’influenza in Cina
- guerra russo-giapponese (1904-05) , Giappone vince
L’imperialismo americano
Nel 1898 -> Stati Uniti dichiarano guerra alla Spagna e intervengono a Cuba, in rivolta contro la
dominazione iberica. Gli Usa vincono e stabiliscono il loro protettorato su Cuba e ottengono pure altre
località come le Filippine. L’imperialismo americano non assume la forza di un classico impero coloniale
(tipo europeo). Si sviluppa sopratutto in America latina, in tre forme:
1. Dominazione diretta (Portorico e Panama)
2. Dominazione indiretta ma forte controllo anche della vita politica (Cuba e America centrale)
3. Dominazione indiretta economica con investimenti e “diplomazia del dollaro” (America meridionale)
Scarica