Strategie per vendere prodotti sul web

annuncio pubblicitario
E-Business
Strategie per vendere prodotti sul web.
Il commercio elettronico prende sempre più piede tra le piccole aziende italiane.
I motivi che spingono le imprese ad avviare un'attività di vendita online sono numerosi,
primo fra tutti l'investimento contenuto, poiché un negozio online non comporta costi per
locali e personale, né l'impiego di particolari risorse finanziarie, offrendo di contro
visibilità globale dei prodotti offerti.
Tuttavia, per vendere sul web con successo, è necessario che un'impresa costruisca
con attenzione la propria presenza su Internet, in modo da poter sviluppare il proprio
business con maggiori garanzie di successo.
E' questa una fase tanto delicata quanto complessa, poiché il feedback della Rete non è
immediato e ciò, in molti casi, può essere frustrante e demoralizzante. Se non si ha
ancora idea del prodotto da vendere su Internet è importante avviare un'indagine
propedeutica che consenta di scandagliare il web al fine di individuare la domanda dei
consumatori. In questo ambito può essere utile la verifica delle keyword più cercate sul
web.
Altro fattore da non sottovalutare è il posizionamento ai primi posti delle SERP dei motori
di ricerca ("pagina dei risultati del motore di ricerca").
Tutto questo da solo non è sufficiente se non viene accompagnato da una parallela
strategia di web marketing poiché tutto il traffico proveniente dai motori di ricerca
potrebbe non convertirsi in vendita.
Infine, è bene tenere bene in considerazione se avviare il posizionamento a mezzo Pay
Per Click, che consente di ottenere visitatori dietro corresponsione di un compenso.
Alcuni utenti, anche se non acquistano subito, potrebbero essere interessati ai prodotti.
Per questo è importante creare anche un canale di comunicazione che permetta il
collegamento tra impresa e consumatori. A tal è possibile creare una newsletter che
permetta di informare i consumatori sulle novità e promozioni tramite l'invio di email
periodiche e DEM (Direct Email Marketing). In ogni caso, prima dell'invio di una
newsletter si deve lavorare sulla mailing list e ovviamente ottenere autorizzazione da
parte di ogni interessato!
Alternativa "semplice" all'email marketing sono i social network, come Facebook, Twitter
o LinkedIn, che permettono di rimanere in contatto con migliaia di persone, oppure
l'apertura di un forum di supporto ai propri prodotti. E il social media marketing, nuova
branca in via di espansione dalle grandi potenzialità.
Fonte: http://blog.pmi.it
Newsmail n. 1/2011 - Certicommerce
Ufficio E-Commerce e Commercio Estero
Camera di Commercio di Genova
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard