La psicoterapia del profondo e il filo di Arianna

annuncio pubblicitario
LA PSICOTERAPEUTA DEL PROFONDO E IL FILO DI ARIANNA
“La psicoanalisi scioglie e ricompone l’intreccio delle pulsioni aggrovigliate, e cerca di riavvolgerle
attorno alla spoletta a cui appartengono. O, trasformando la metafora, essa fornisce il filo che conduce
l’uomo al di fuori del labirinto del proprio inconscio”
S., Freud, giugno del 1926
Per descrivere il mio lavoro di psicoterapeuta del profondo mi piace avvalermi dell’immagine
"dell'entrare e uscire dai labirinti psichici" che è legata al mito di Teseo e Arianna.
Tale mitologema narra che Arianna fosse stata la prima donna a conoscere i segreti
del labirinto e che, al contempo, fosse capace di avventurarsi al suo interno, discendere e
dialogare con le parti più profonde dell’anima.
Il mito racconta che la signora del labirinto donò a Teseo, l’eroe che era destinato a
discendere nel dedalo, un gomitolo rosso e::
“Volgendo il gomitolo il filo che Arianna gli diede, potè con l’opera di lei guadagnare
l’uscita che nessuno prima aveva trovato”.(cit. Ovidio)
L’impresa eroica era quella di entrare dentro il labirinto uccidere il Minotauro, il mostro
imprigionato al suo interno, per poi venire fuori da quelle segrete da cui mai nessuno era
riuscito a uscire.
Il gomitolo rosso non è un pezzo di spago inerte ma rappresenta uno strumento con
proprietà magiche e sapienziali, tipicamente divine e di conoscenza femminile. Un sapere
non derivante dalla vita concreta, ma dal profondo e dalla capacità di mantenere un legame
con il mondo esterno e con il mondo interno facendo dialogare queste due realtà.
Mi piace pensare che nel suo lavoro, la psicoterapeuta ricalchi "le trame del mito"
e che esattamente come la signora del labirinto anch'essa -disponga
di un gomitolo da tendere a colei-colui che si rivolge ad essa, per chiederle-gli aiuto.
Per me, quella cordicella è un simbolo che costella tanti significati.
Da una parte rappresenta uno strumento ed è identificabile con la sua formazione e
la psicoanalisi, è anche il tramite con cui essa entra ed esce dalla propria e altrui psiche, o
ancora, è la trama-biografia narrata e ricostruita nel corso della psicoterapia. Allo stesso
tempo, è la relazione terapeutica: uno spago in-tessuto con fiducia e amore, le cui estremità
sono capaci di “legare” le psiche di due individui che insieme ci accingono ad inoltrarsi tra
gli intrichi più profondi dell’anima.
Inoltre, quel gomitolo rosso è anche un ponte attraverso cui conscio e inconscio
possono comunicare, cosicché, parti dimenticate e risorse celate nelle profondità della
psiche, possono risalire in superficie per essere integrate nella vita di tutti i giorni ed essere
motore di innovazioni e cambiamenti.
© Dott.ssa Simona Pisu, psicologa-psicoterapeuta analitica junghiana
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

creare flashcard