Allegato - Provincia di Torino

annuncio pubblicitario
Attività di ricerca-azione in riferimento allo sviluppo di alcune competenze culturali
«Che cosa sono i minerali»
Diario di bordo
Lezione 1
Durata 50’
Attività: Osservazione in laboratorio di minerali.
L’insegnante crea dei gruppi di tre o quattro alunni seguendo l’ordine alfabetico o estraendo a sorte. Se la classe è
particolarmente tranquilla si mantiene la disposizione scelta dagli alunni.
Ogni gruppo ha tre minerali da osservare.
Gli alunni devono disegnare quello che vedono e descriverlo. Avendo poche conoscenze al riguardo, il più delle
volte descrivono dettagliatamente il colore la forma e azzardano sulla struttura cristallina. Al termine
dell’osservazione ciascun gruppo legge il suo elaborato.
Lezione 2
Durata 50’
Attività: Che cosa è un minerale
Breve ripasso del lavoro svolto in laboratorio.
Per iniziare la spiegazione utilizzo una fotografia del libro di testo sul salgemma. Osserviamo la forma e il colore e
passiamo con un disegno alla lavagna o uno schema sul libro, ad analizzare la struttura cristallina con la
disposizione degli ioni. A questo punto gli alunni devono fare riferimento alle loro conoscenze pregresse sui legami
chimici. Stabilito che cosa è il legame ionico iniziamo ad osservare la disposizione ordinata degli atomi che assume
una struttura cubica. Ma gli ioni sono anche degli atomi di elementi e questi atomi formano un composto che ha
un nome. Possiamo quindi arrivare alla definizione corretta di minerale. Il minerale è un solido cristallino con
una composizione chimica ben definita. Leggiamo ora sul libro, i punti salienti della spiegazione che i
ragazzi sottolineano. Nella rimanente parte della lezione i ragazzi eseguono i disegni del salgemma e della
struttura cristallina con didascalie e eventuali spiegazioni.
Lezione 3
Durata 50’
Attività: Caratteristiche dei minerali
Ripasso argomenti trattati nella lezione precedente.Facendo riferimento all'osservazione dei minerali effettuata in
laboratorio cerchiamo di individuare quali siano le loro caratteristiche. Esse sono definite e
contemporaneamente sottolineate sul libro di testo. Al termine della spiegazione i ragazzi devono produrre uno
schema degli argomenti trattati anche lavorando in gruppo. La lezione termina con un controllo degli
elaborati.
Lezione 4
Durata 55’
Attività: Osservazione di alcuni minerali in laboratorio
Si ripete l’esperienza laboratoriale iniziale, ma si pretende che i ragazzi riescano ad individuare le caratteristiche
salienti di ciascun minerale.
Lezione 5
Durata 50’
Attività: I Silicati
Ripasso degli argomenti trattati nella lezione precedente.
Si utilizza la tabella del libro di testo che illustra le strutture dei silicati. I ragazzi devono conoscere la struttura e la
formula dello ione silicato e come si combina con i metalli o altri ioni silicatici.
Definizione di ossidi e carbonati con un minerale di esempio. Al termine della spiegazione schemi e eventualmente
disegni.
1
Attività di ricerca-azione in riferimento allo sviluppo di alcune competenze culturali
Lezione 6
Durata 55’
Attività:Solfuri e Solfati
Breve ripasso della attività precedente. Caratteristiche dei solfuri e dei solfati. Formula chimica e loro utilizzo
nell'industria.Gli elementi nativi. Come si presentano in natura e caratteristiche principali. Gli elementi nativi più
diffusi.Schemi ed eventualmente disegni.
Lezione 7
Durata 55’
Attività: Alogenuri Borati e Fosfati.
Breve ripasso della lezione precedente. Alogenuri, borati e fosfati.Particolare attenzione è dedicata agli alogenuri e
in particolare al salgemma. Dei borati e fosfati si fa riferimento al loro utilizzo nell'industria. Schemi e ripasso.
Lezione 8
Durata 50’
Attività: Video sui minerali e rocce con spiegazione e ripasso.
Lezione 9
Durata 2 h
Attività:Laboratorio sui minerali al Museo di Scienze.
Gli operatori utilizzano delle slides per spiegare gli argomenti e le attività laboratoriali eseguite in gruppo, dai
ragazzi. Il ritmo è serrato e non sempre gli argomenti sono assimilati da tutti, ma nel complesso i ragazzi sono
sempre contenti dell’esperienza.
Quello che li affascina di più è il numero di minerali osservati, oltre al fatto che nei campioni del museo è anche
possibile distinguere la struttura cristallina.
Lezione 10
Durata 55’
Attività: Ripasso
Prima della verifica dedico almeno due lezioni al ripasso. Inizio con un questionario che li porta ad utilizzare il testo
per scrivere le risposte. Il lavoro in genere è fatto in coppia. Le risposte sono lette e corrette collettivamente.
Ripetiamo alcuni argomenti insieme e se c’e tempo svolgiamo gli esercizi del testo.
Lezione 11
Durata 55’
Attività: Verifica (allegato1)
Lezione 12
Durata 50’
Attività: Correzione della verifica.
Per svolgere questa attività utilizzo la peer education. Creo dei gruppi di lavoro in cui associo ad un alunno che a
ha riportato un risultato eccellente nella verifica uno o due alunni che hanno un voto negativo. I ragazzi
sostengono che lavorare in questo modo è meno faticoso e più stimolante.
Lezione 13
Durata 50’
Attività: Interrogazioni di recupero.
2
Attività di ricerca-azione in riferimento allo sviluppo di alcune competenze culturali
Allegato 1
Verifica delle conoscenze
Fila B
NOME ……………………………………..….………………………… CLASSE …………
DATA ……………………..
UNITÀ B5
I MATERIALI DELLA TERRA SOLIDA
Barra la lettera con la risposta corretta (una o più risposte)
1.
Il cloruro di sodio è composto da
a sodio e ossigeno
b ossigeno e cloro
c sodio cloro e ossigeno
d sodio e cloro
2.
Le caratteristiche dei minerali sono
a colore temperatura durezza pressione sfaldatura
a durezza sfaldatura densità pressione colore
c colore lucentezza durezza densità sfaldatura
d colore lucentezza densità pressione sfaldatura
3.
Un atomo che cede due elettroni a un altro si trasforma in
a una molecola.
b uno ione positivo.
c uno ione negativo.
d un reticolo cristallino.
4.
I minerali non silicatici sono:
A ossidi carbonati solfuri e quarzo
B ossidi carbonati solfuri e solfati
C ossidi solfati ematiti e miche
D ossidi solfati carbonati e olivine
5.
Nel legame covalente
a un atomo mette in comune gli elettroni con un altro.
b un atomo mette in comune i protoni con un altro.
c un atomo cede protoni a un altro.
d un atomo cede elettroni a un altro.
6.
La pirite ha una lucentezza
a opaca.
b non metallica.
c metallica.
d trasparente.
7.
Il gruppo silicatico è dotato di
a 4 cariche negative.
b 1 carica negativa.
c 4 cariche positive.
d 1 carica positiva.
8.
Gli elettroni
A corrispondono al numero dei neutroni che costituisce il numero atomico
B corrispondono al numero di massa
C corrispondono al numero dei protoni che costituisce il numero di massa
D corrispondono al numero dei protoni che costituisce il numero atomico
3
Attività di ricerca-azione in riferimento allo sviluppo di alcune competenze culturali
9.
Au rappresenta
A un elemento nativo
B un atomo di alluminio
C un’atomo d’oro
D un atomo d’argento
10. Il numero atomico indica
a il numero di neutroni di un atomo.
b il numero di elettroni di un atomo.
c il numero di protoni e di neutroni di un atomo.
d il numero di protoni di un atomo.
11. La composizione di un minerale è Al2O3. Il minerale appartiene al gruppo
a degli ossidi.
b degli alogenuri.
c dei carbonati.
d dei silicati.
12.Il gruppo carbonatico costituito da:
a 1 atomo di C e 2 di O
b 2 atomi di C e 2 di O
c 1 atomo di C e 3 di O
3 3 Atomi di C e 1 di O
13. L’ematite è
a un solfato
b un ossido
c un alogenuro
d un borato
14. I silicati si trovano in natura
a legati a ioni positivi metallici
b legati a ioni negativi metallici
c legati tra di loro uniti per i vertici
d legati a formare delle strutture prismatiche
15. I fosfati contengono uno ione costituito da
a fosforo + boro.
b fosforo + ossigeno.
c fosforo + non metallo.
d fosforo + silicio.
16. I minerali sono
a formati da un solo tipo di elemento.
b formati da un solo tipo di ione.
c formati da più molecole.
d formati da atomi di elementi diversi.
17. scrivi la formula del gruppo silicatico ……………………………………
18. Quali sono i colori della fluorite…………………………………………..
19. descrivi le caratteristiche degli alogenuri:……………………………..
…………………………………………………………………………………..
…………………………………………………………………………………..
…………………………………………………………………………………..
…………………………………………………………………………………..
20. Rappresenta graficamente la struttura del salgemma
4
Attività di ricerca-azione in riferimento allo sviluppo di alcune competenze culturali
Verifica delle conoscenze
Fila A
NOME ……………………………………..….………………………… CLASSE …………
DATA ……………………..
UNITÀ B5
I MATERIALI DELLA TERRA SOLIDA
Barra la lettera con la risposta corretta (una o più risposte)
1.
A
B
C
D
I minerali non silicatici sono:
ossidi carbonati solfuri e quarzo
ossidi carbonati solfuri e solfati
ossidi solfati ematiti e granati
ossidi solfati carbonati e dolomie
2.
Le caratteristiche dei minerali sono
a colore temperatura durezza pressione sfaldatura
a durezza sfaldatura densità pressione colore
c colore lucentezza durezza densità sfaldatura
d colore lucentezza densità pressione sfaldatura
3.
Un atomo che cede due elettroni a un altro si trasforma in
a una molecola.
b uno ione positivo.
c uno ione negativo.
d un reticolo cristallino.
4.
Nel legame covalente
a un atomo mette in comune gli elettroni con un altro.
b un atomo mette in comune i protoni con un altro.
c un atomo cede protoni a un altro.
d un atomo cede elettroni a un altro.
5.
Il cloruro di sodio è composto da
a sodio e ossigeno
b ossigeno e cloro
c sodio cloro e ossigeno
d sodio e cloro
6.
La composizione di un minerale è Al2O3. Il minerale appartiene al gruppo
a degli ossidi.
b degli alogenuri.
c dei carbonati.
d dei silicati.
7.
La pirite ha una lucentezza
a opaca.
b non metallica.
c metallica.
d trasparente.
8.
Gli elettroni
A corrispondono al numero dei neutroni che costituisce il numero atomico
B corrispondono al numero di massa
C corrispondono al numero dei protoni che costituisce il numero di massa
D corrispondono al numero dei protoni che costituisce il numero atomico
5
Attività di ricerca-azione in riferimento allo sviluppo di alcune competenze culturali
9.
Il gruppo silicatico è dotato di
a 4 cariche negative.
b 1 carica negativa.
c 4 cariche positive.
d 1 carica positiva.
10. Au rappresenta
A un elemento nativo
B un atomo di alluminio
C un’atomo d’oro
D un atomo d’argento
11. Il numero atomico indica
a il numero di neutroni di un atomo.
b il numero di elettroni di un atomo.
c il numero di protoni e di neutroni di un atomo.
d il numero di protoni di un atomo.
12 .Il gruppo carbonatico costituito da:
a 1 atomo di C e 2 di O
b 2 atomi di C e 2 di O
c 1 atomo di C e 3 di O
d 3 Atomi di C e 1 di O
13. I fosfati contengono uno ione costituito da
a fosforo + boro.
b fosforo + ossigeno.
c fosforo + non metallo.
d fosforo + silicio.
14. L’ematite è
a un solfato
b un ossido
c un alogenuro
d un borato
15.
a
b
c
d
I silicati si trovano in natura
legati a ioni positivi metallici
legati a ioni negativi metallici
legati tra di loro uniti per i vertici
legati a formare delle strutture prismatiche
16. I minerali sono
a formati da un solo tipo di elemento.
b formati da un solo tipo di ione.
c formati da più molecole.
d formati da atomi di elementi diversi.
17. scrivi la formula del gruppo silicatico ……………………………………………..
18. Quali sono i colori del quarzo ……………………………………………………
19. descrivi le caratteristiche dei metalli nativi:………………………………………
……………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………
20. Rappresenta graficamente la struttura del salgemma
6
Scarica