uso della colla di fibrina nel trattamento della cistite emorragica

annuncio pubblicitario
USO DELLA COLLA DI FIBRINA NEL TRATTAMENTO DELLA CISTITE EMORRAGICA
SEVERA SUCCESSIVA A TRAPIANTO ALLOGENICO DI CELLULE STAMINALI
EMATOPOIETICHE.
Bove P., Tirindelli M.C., Flammia G., Sergi F., Cerretti R., Cudillo L., Picardi A., De Angelis G.,
Celestino F., Iacovelli V., Arcese W., Vespasiani G.
SCOPO DEL LAVORO:
I pazienti sottoposti a trapianto di cellule staminali ematopoietiche sono particolarmente esposti al
rischio di sviluppare una cistite emorragica con caratteristiche cliniche variabili dalla franca
ematuria all’insufficienza renale. La cistite emorragica può ridurre notevolmente la qualità della
vita divenendo, in taluni casi, intrattabile e letale per il paziente. Il trattamento della cistite
emorragica non è stato ancora chiarito in maniera univoca. In questo studio prospettico, abbiamo
usato colla di fibrina, un agente emostatico derivato dal plasma umano, per trattare 34 pazienti con
cistite emorragica post-trapianto refrattaria alle terapie standard.
MATERIALI E METODI:
Da Gennaio 2006 a Ottobre 2012, 1116 pazienti (249 bambini e 867 adulti) sono stati sottoposti a
trapianto di cellule staminali ematopoietiche presso il centro trapianti di Roma. Tra gli adulti, 554
hanno ricevuto un trapianto autologo senza sviluppare cistite emorragica. Dei 313 pazienti
sottoposti a trapianto allogenico, 45 (14%) hanno sviluppato una cistite emorragica; in 34 casi di
grado II o superiore (grado: II n=10, III n= 21, IV n=3). Tutti questi pazienti refrattari alla terapia
convenzionale per cistite emorragica sono stati trattati con colla di fibrina. Attraverso un cistoscopio
e un insufflatore di anidride carbonica si è ottenuta una pneumo-cistoscopia con pressione
endovescicale costante di 12 mmHg. La colla di fibrina è stata diffusamente applicata sulle superfici
ulcerate e sanguinanti della mucosa vescicale attraverso un applicatore endoscopico. La risposta è
stata valutata a 10, 30 e 60 giorni dalla prima applicazione di colla di fibrina.
RISULTATI:
Il numero di applicazioni di colla di fibrina è stato di 1 in 21pazienti, 2 in 10 e 3 in 3 con un volume
medio di 10.8 ml (range, 6.3-16). Il dolore pelvico è scomparso nelle prime 24 ore dalla
applicazione della colla di fibrina in tutti i pazienti e la remissione completa, definita come la
scomparsa di tutti i sintomi e di ematuria, valutata a 10, 30 e 60 giorni è stata ottenuta nel 18%,
61% e 83% dei pazienti rispettivamente. La risposta è stata indipendente dal recupero delle piastrine
e dal trattamento della viruria da BK virus.
DISCUSSIONE:
Il trattamento delle cistiti emorragiche in pazienti sottoposti a trapianto allogenico di cellule
staminali emopoietiche può risultare difficoltoso. L'applicazione endoscopica della colla di fibrina
offre buoni risultati a breve, medio e lungo termine.
CONCLUSIONI:
La terapia endoscopica con colla di fibrina rappresenta una procedura efficace, possibile e
riproducibile per il trattamento delle cistiti emorragiche di grado II o superiore refrattarie alle
terapie convenzionali.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard