giunta comunale di brescia

annuncio pubblicitario
GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA
Delib. n. 536
OGGETTO:
- 13.10.2015
Area Servizi Educativi. Settore Diritto allo
Studio, Sport, Rapporti con l’Università e
Ristorazione
Socio
Scolastica.
Indirizzi
in
merito al canone dell’immobile di proprietà comunale sito a Brescia in via Oberdan n.9, da
concedere parzialmente in uso al Centro Musicale
Mauro e Claudio Terroni di Brescia.
La Giunta Comunale
Premesso:
-
che il Comune è proprietario di una unità immobiliare
sita in via Oberdan n.9, precedentemente adibita a sede
della Direzione Scuole dell’Infanzia Comunali e ora
inutilizzata in seguito al trasferimento di detti
uffici;
-
che per l’immobile, adiacente alla scuola “Lana”, era
stato programmata una restituzione ad uso scolastico;
-
che tale uso non è al momento possibile, come da
comunicazione del Settore Edilizia Scolastica e Sociale
del 4.9.2015 in atti, in quanto è prima necessario
effettuare interventi strutturali ed impiantistici;
-
che il Centro Musicale Mauro e Claudio Terroni di
Brescia, prima ospitato presso la scuola “Calvino”, è
impossibilitato a proseguire la propria attività nella
citata sede in quanto la scuola “Calvino” è interessata
a opere di bonifica ambientale e quindi all’interno di
un cantiere;
-
che
risulta,
pertanto,
necessario
procurare
temporaneamente una nuova sede al Centro Musicale Mauro
e Claudio Terroni, in considerazione della valenza
sociale ed educativa della sua attività, finalizzata
alla diffusione della cultura musicale nei confronti
delle giovani generazioni;
-
che il Centro Musicale Mauro e Claudio Terroni di
Brescia è un’associazione di promozione sociale senza
fini di lucro;
-
che
l’Associazione
è
iscritta
nella
sezione
F/Promozione
Sociale
del
Registro
Provinciale
dell’Associazionismo non lucrativo, con Decreto n. 174
del 16.1.2014, al numero progressivo d’iscrizione 242Ambito d’intervento: B) CULTURALE;
Considerato:
-
che l’Amministrazione comunale nel rispetto di quanto
indicato dall’art. 49 del proprio statuto, riconosce il
valore democratico dell’associazionismo e ne promuove
la
diffusione
e
lo
sviluppo,
anche
attraverso
l’utilizzo
del
proprio
patrimonio
immobiliare,
assegnando ad associazioni e fondazioni senza scopo di
lucro, attive nella città, spazi al fine di favorire
forme di aggregazione nei campi, sociale, culturale,
ricreativo, sportivo, ecc.;
-
che
con
propria
deliberazione
n.
121/8926
P.G.
dell’1.3.2010 ha approvato, ai sensi dell’art. 32 comma
8 della legge 724/94, i criteri per una possibile riduzione del canone di mercato, in relazione agli scopi
sociali perseguiti dalle associazioni senza scopo di
lucro, fino ad un massimo del 50% nonché la possibilità, nel caso di concessioni ad enti pubblici o di immobili strumentali all’esercizio di servizi di interesse pubblico, di derogare a quanto stabilito nella
deliberazione di cui sopra, sia in merito alla durata
sia per quanto attiene alla misura del canone;
Constatato:
-
che i futuri canoni di concessione
tivi ad associazioni senza scopo
gravati dall’applicazione dell’IVA,
una percentuale pari al 22% del
l’Ente
opera
in
tale
regime
dall’applicazione della Tasi per la
dell’inquilino;
in uso, anche reladi lucro, saranno
oggi determinata in
canone, in quanto
fiscale,
nonché
quota di competenza
-
che il canone annuo di concessione è stato determinato,
come da tabella in atti elaborata dal Responsabile del
Settore Valorizzazione Patrimonio Pubblico come segue:
sulla base del valore immobiliare di mercato prendendo
a
riferimento
i
valori
pubblicati
nel
listino
immobiliare della Camera di Commercio di Brescia (ott.
2014 - aprile 2015) zona B. Trento, per immobili
agibili I, i cui valori di riferimento prevedono un
minimo al mq. di €. 1.150,00 e max. di €. 1.570,00;
data la posizione non centrale rispetto al quartiere
Borgo Trento, essendo prospiciente ad una strada
soggetta a pesante traffico veicolare, dato che in loco
non vi sono spazi adibiti a parcheggio e data la
coesistenza di più servizi nello stesso plesso, si
ritiene congruo applicare il valore minimo di €
1.150,00 al mq. che moltiplicato per la superficie
utile di mq. 290 restituisce un valore immobiliare di
€. 333.500,00; applicando a tale valore un rendimento
annuo pari al 3,16%, determinato come media dal listino
immobiliare di riferimento, viene a determinarsi un
canone annuo dell'importo di € 10.538,60; arrotondando
le cifre ottenute si può stimare il canone di
concessione in 10.500,00 €/anno;
-
che al canone sarà applicata una percentuale di
abbattimento definita nel 80%, in considerazione della
natura di associazione equiparabile ad ente pubblico
del Centro Musicale Mauro e Claudio Terroni, per gli
evidenti scopi sociali perseguiti e dell’alto valore
educativo e sociale delle attività messe in atto
dall’associazione stessa;
-
che con l’ abbattimento dell’80% sopra richiamato, il
canone definito risulta pari a 2.100,00 €/anno ovvero
175,00 €/mese IVA esclusa, con una minore entrata pari
a € 8.400,00 oltre IVA;
Ritenuto di indicare
condizioni per la concessione:
le
seguenti
principali
-
durata
del
contratto:
mesi
12
(salvo
eventuali
modifiche derivanti dalla revisione della disciplina
relativa alla concessione di immobili comunali);
-
canone
annuo
calcolato
applicando
una
riduzione
dell’80% rispetto al valore di mercato: €.2.100,00
oltre IVA di legge;
-
superficie concessa: n. 3 locali al piano terra, per
una superficie utile complessiva di mq.290,00 ca;
Precisato che il Responsabile del Settore Diritto
allo
Studio,
Sport,
Rapporti
con
l’Università
e
Ristorazione socio scolastica provvederà all’approvazione
dello schema di contratto di concessione in uso alle
condizione sopra indicate;
Visti i pareri favorevoli in ordine alla regolarità tecnica e contabile espressi rispettivamente in data
30.9.2015 dal Responsabile del Settore Diritto allo Studio,
Sport, Rapporti con l’Università e Ristorazione socio
scolastica e in data 1.10.2015 dal Responsabile del Settore
Bilancio e Ragioneria;
Ritenuto di dichiarare il presente provvedimento
immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134 C. 4 del
testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali
approvato con D.Lgs. n. 267/2000, al fine di procedere celermente al rinnovo del contratto;
Con i voti favorevoli di tutti i presenti;
d e l i b e r a
a)
di esprimere indirizzo favorevole in merito alla
concessione al Centro Musicale Mauro e Claudio Terroni
di Brescia dell’immobile di proprietà comunale sito a
Brescia in via Oberdan n.9 - per l’importo del canone
annuo così come calcolato in premessa e specificato
nella tabella in atti;
b)
di precisare che il Responsabile del Settore Diritto
allo Studio, Sport, Rapporti con l’Università e
Ristorazione socio scolastica, con apposito atto, provvederà all’approvazione dello schema di contratto di
concessione alle condizioni sopra indicate;
c)
di dichiarare, con voti unanimi, la presente deliberazione immediatamente eseguibile;
d)
di darne comunicazione mediante elenco ai Capigruppo
consiliari e di metterla a disposizione dei Consiglieri
presso la Segreteria Comunale.
mf*
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

creare flashcard