ESERCIZIO: CONVERTITORE TENSIONE

annuncio pubblicitario
ESERCIZIO: CONVERTITORE TENSIONE-CORRENTE
Il circuito mostrato in figura 1, che impiega un amplificatore operazionale ideale, rappresenta un
generatore tensione-corrente. Determinare l’espressione generale della corrente iL e le condizioni
che devono essere soddisfatte affinché tale corrente dipenda solo dalla tensione di ingresso vi.
Ripetere tale analisi per il circuito di figura 2.
R2
R2
vi
R1
R1
vo
vo
R3
R4
iL
ZL
+
vL
-
Figura 1
vi
R3
R4
iL
ZL
+
vL
-
Figura 2
SOLUZIONE
Dalla figura 1, la corrente sul carico iL risulta essere data dalla seguente espressione:
i L = i3 − i4 =
vo − vL vL
−
R3
R4
(1)
La tensione di uscita può essere ricavata applicando il principio di sovrapposizione degli effetti, e
cioè considerando l’azione della tensione vi e della tensione al morsetto non invertente vL agenti
una alla volta. In alternativa, ricaviamo vo applicando i principi di Kirchhoff e sfruttando le
proprietà dell’amplificatore operazionale ideale.
La corrente i1 si calcola nel seguente modo:
i1 =
vi − v− vi − vL
=
R1
R1
(2)
dove per la seconda uguaglianza si è sfruttata la proprietà di guadagno infinito dell’amplificatore
operazionale ideale che implica l’uguaglianza delle tensioni ai morsetti di ingresso dello stesso. La
tensione di uscita è data da:
v o = − R 2 i 2 + v − = − R 2 i1 + v L
(3)
Nella (3) si è sfruttata anche la condizione che le correnti di polarizzazione agli ingressi di un
amplificatore operazionale ideale sono nulle. Sostituendo la (2) nella (3) otteniamo:
vo = −
R2
R 

v i + 1 + 2  v L
R1
R1 

(4)
in cui si vede come la tensione vi venga amplificata di una quantità pari al guadagno di uno stadio
invertente, mentre la tensione vL viene moltiplicata per il guadagno dello stadio non invertente.
Sostituendo la (4) nella (1) ricaviamo l’espressione generale della corrente iL:
iL = −
R2
1 
 R2
−
vi + 
v L
R 1R 3
 R 1R 3 R 4 
(5)
Affinché la corrente iL non dipenda dalla tensione ai capi del carico ZL, deve essere verificata la
seguente condizione:
R2 R3
=
R1 R 4
(6)
In tal caso possiamo scrivere:
iL = −
vi
R4
(7)
che rappresenta il risultato cercato. Se l’impedenza di carico ZL è un condensatore, si ottiene un
circuito integratore invertente.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

creare flashcard