SEROTONINA

annuncio pubblicitario
SEROTONINA
I neuroni serotoninergici sono raggruppati in 9 nuclei : NUCLEI del RAFE del
MESENCEFALO, PONTE e MIDOLLO ALLUNGATO
NUCLEO DORSALE (B6 e B7) proiettano alla CORTECCIA e GANGLI della BASE
NUCLEO MEDIALE (B8) proietta alla CORTECCIA e al GIRO DENTATO
SISTEMA D: origina dal nucleo dorsale, fibre sottili convaricosità a forma di fuso che non
Sembrano formare sinapsi classiche, la 5-HT che liberano diffonde e agisce come
Neuromodulatore
SISTEMA M: origina dal nucleo mediale, fibre assonali più spesse, formano sinapsi classiche
Neurotrasmissione paracrina o volume
dipendente
• La presenza di sinapsi specializzate implica la possibilità di
stabilire delle forti associazioni tra il neurone pre-sinaptico e i
suo bersaglio
• La mancanza di sinapsi specializzate implica invece una
INTERAZIONE più DINAMICA e MENO SPECIFICA. Ad esempio
il NT può essere rilasciato e diffondere anche a distanza
(Trasmissione volume dipendente)
• Conferma: SERT si trova in zone presinpatiche, lungo gli
assoni e i dendriti e non confinato nei bottoni sinaptici
NUCLEI B1-B4 nascono fibre che discendono verso il midollo
1)Nucleo magnus B1 ==== lamina I e II
2)Nucleo obscurus B2-B4 ==== lamina IX
3)Nucleo B3 ==== colonna intermediale
AFFERENZE
a)Connessioni tra nuclei mediali e dorsali del rafe (autorecettori somatodendritici)
b)Sostanza nera e area tegmento ventrale (DA)
c)Nucleo vestibolare superiore (ACH)
d)Locus ceruleo (NE)
e)Nucleo ipoglosso
f)Nucleo tratto solitario (viscero sensitivo; raccogliela sensibilità di tutti i visceri innervati dal vago, dal glossofaringeo
e dal nervo facciale
g) Ipotalamo
h) Amigdala
RECETTORI della SEROTONINA
DEGRADAZIONE
FUNZIONI DELLA SEROTONIA
A) STATO DI VIGILANZA: in condizioni di lieve vigilanza i neuroni serotoninergici del
nucleo del rafe mostrano una LIEVE e RITMICA attività (1-5 spikes/sec) che
declina progressivamente quando l’animale si rilassa e entra nella prima fase del
sonno fino a cessare del tutto nella fase REM. Tali neuroni si attivano
nuovamente se intervengono stimoli esterni
1) OUTPUT MOTORIO: Poiché in questa fase c’è ATONIA della > parte dei gruppi
muscolari si è ipotiozzato che la 5-HT abbia un ruolo nell’OUTPUT MOTORIO
2) In realtà l’attività serotoninergica AUMENTA durante la MASTICAZIONE RITMICA
3) Però l’esposizione di un gatto a stimoli stressogeni non si accopagna ad umento
dell’attività serotoninergica, per cui si ipotizza che il tipo di attività motoria che
attiva i neuroni 5-HT sia di TIPO RIPETITIVO
4) Poiche l’attivazione dei neuroni 5-HT inibisce l’elaborazione delle informazioni
afferenti si ipotizza che il sistema 5-HT integri le funzioni sensoriali e motorie
necessarie per un dato comportamento
ESEMPIO: Facilita gli output motori sopprimendo l’attività di sistemi sensoriali
IRRILEVANTI per un dato comportamento
B) MODULAZIONE DELLA FUNZIONE ENDOCRINA: spt controllo ipotalamico della
secrezione ipofisaria di ACTH, PRL, GH
In realta c’è una sinapsi diretta tra neuroni 5-HT e neuroni che producono CRH nel nucleo
parvoventricolare dell’ipotalamo
Aumento 5-HT == aumento CRH (ipotalamo) == aumento di ACTH
Aumento di 5-HT (ipofisi) === aumento di ACTH === aumento di cortisolo
Dubbio il ruolo della 5-HT nel regolare i livelli di CRH indotti dallo stress
C) REGOLAZIONE RITMO CICARDIANO
Il nucleo SOPRACHIASMATICO (SCN) dell’ipotalamo genera cicli elettrofisiologici e
metabolici che si ripetono ogni 24 ore e che sono INFLUENZATI dalla LUCE. Tale nucleo
riceve afferenze 5-HT dai nuclei del rafe. La 5-HT agisce come un NT INIBITORIO che
MODULA gli effetti della luce sul RITMO CICARDIANO.
Gli agonisti della 5-HT: INIBISCONO gli effetti eccitatori della luce sia nel nucleo SCN che sul
corpo geicolato laterale
D) ASSUNZIONE DEL CIBO:
•Farmaci che direttamente o indirettamente attivano i recettori postisinaptici
RIDUCONO il consumo di cibo
•Farmaci che bloccano la trasmissione 5-HT === AUMENTANO il consumo di CIBO
Come?: Aumento del senso di sazietà, prolungando stato di sazietà
D-FENFLURAMINA che aumenta il rilascio di 5-HT e riduce la ricaptazione
D-NORFENFLURAMINA == effetti anoressizanti === Riduzione assunzione cibo
Il sito di azione è verosimilmente il nucleo paraventricolare
dell’ipotalamo
E) PARETE INTESTINALE
Cellule enterocromaffini producono 5-HT, questa ha effetti diretti sulla
muscolatura liscia, effetto indiretto di tipo eccitatorio sui neuroni enterici
== AUMENTO MOTILITA’ (riflesso peristaltico)
F) SANGUE
>> piastrine (trasporto attivo) rilasciata durante la coagulazione
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard