scheda progetto a

annuncio pubblicitario
SCHEDA PROGETTO – A
1. Figura:
Settore Spettacolo
Tecnico delle luci
Elettricista teatrale (ISFOL, Ministero del Lavoro D.L. 15
marzo 2005).
L’elettricista teatrale è un operaio specializzato,
responsabile della sequenza delle luci durante
l’esecuzione di uno spettacolo teatrale, addetto agli
impianti elettrici e all'avviamento dei macchinari, spesso
nei piccoli teatri svolge la mansione di tecnico delle luci,
colui che monta gli impianti luce per gli spettacoli e
segue in consolle l'intero spettacolo. Nei teatri più grandi
svolge la mansione di capo elettricista, vero responsabile
tecnico del teatro.
N. corsi da programmare: 2
N. allievi da formare: 30
N. allievi per corso: 15
Sede: Sassari, Nuoro
Durata ore: 600
2. Soggetti destinatari dell’intervento:
Soggetti con diploma di scuola media superiore tecnico o
professionale industriale o licenza media con due anni di
comprovata esperienza nel settore, residenti in Sardegna
da almeno due anni o figli di emigrati sardi.
3. Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti - Ente Proponente:
E’ possibile la presentazione della proposta progettuale
sia da parte di una singola Agenzia Formativa che da
parte di un raggruppamento temporaneo (ATS) costituito
dall’Agenzia Formativa con altre Agenzie Formative. Nel
raggruppamento, al fine di migliorare il contenuto della
proposta progettuale, possono essere presenti anche
uno o più dei seguenti organismi:
 un’Istituzione Scolastica secondaria di secondo
grado - tecnica o professionale;
 una Compagnia e/o un Teatro e/o un operatore
dello spettacolo costituiti in forma di impresa. Ai
fini dell’attribuzione di punteggio da parte della
Commissione (v.griglia di valutazione p. a.3) è
necessario che dimostrino di aver svolto attività
nel settore per almeno 3 anni nell’ultimo
quinquennio (v. sez. specifica mod.D).
4. Certificazione finale: Attestato di qualifica professionale.
5. Vincoli:
Con riferimento al soggetto proponente:
Il soggetto proponente deve individuare un percorso
formativo che per ciascuna figura professionale consenta
di raggiungere competenze di riferimento della figura
indicata. Alcune materie devono essere comunque
previste e sono: Tecnica e normativa sulla sicurezza;
Nozioni di Lingua inglese; Informatica; Elettrotecnica;
Illuminotecnica; Fisica della luce e ottica; Dati tecnici
spettacolo; Attrezzistica in sala; Piano luci, effetti
speciali, consolle.
Deve essere previsto uno stage minimo del 25% delle ore
complessive.
IMPORTO SCHEDA:
€ 216.000,00
SCHEDA PROGETTO – B
1. Figura:
Settore Spettacolo
Macchinista teatrale (ISFOL/ISTAT).
Il macchinista teatrale è un operaio specializzato,
incaricato del funzionamento e della manutenzione delle
macchine sceniche; monta, assembla, movimenta e
smonta le scene dello spettacolo; costruisce e manovra le
attrezzature del palco e i congegni di scena.
N. corsi da programmare: 1
N. allievi da formare: 20
N. allievi per corso: 20
Sede: Sassari
Durata ore: 600
2. Soggetti destinatari dell’intervento:
Soggetti con diploma di scuola media superiore tecnicoprofessionale industriale o licenza media con due anni di
comprovata esperienza nel settore residenti in Sardegna
da almeno due anni o figli di emigrati sardi.
3. Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti - Ente Proponente:
E’ possibile la presentazione della proposta progettuale
sia da parte di una singola Agenzia Formativa che da
parte di un raggruppamento temporaneo (ATS) costituito
dall’Agenzia Formativa con altre Agenzie Formative. Nel
raggruppamento, al fine di migliorare il contenuto della
proposta progettuale, possono essere presenti anche
uno o più dei seguenti organismi:
 un'Istituzione Scolastica secondaria di secondo
grado - tecnica o professionale;
 una Compagnia e/o un Teatro e/o un operatore
dello spettacolo costituiti in forma di impresa. Ai
fini dell’attribuzione di punteggio da parte della
Commissione (v.griglia di valutazione p. a.3) è
necessario che dimostrino di aver svolto attività
nel settore per almeno 3 anni nell’ultimo
quinquennio (v. sez. specifica mod.D).
4. Certificazione finale: Attestato di qualifica professionale.
5. Vincoli:
Con riferimento al soggetto proponente:
Il soggetto proponente deve individuare un percorso
formativo che per ciascuna figura professionale consenta
di raggiungere competenze di riferimento della figura
indicata. Alcune materie devono essere comunque
previste e sono: tecnica e normativa sulla sicurezza;
nozioni di Lingua inglese; informatica di settore;
Allestimento;
Movimentazione
e
macchinerie;
Attrezzistica in sala; Laboratorio di costruzione; Storia
del teatro e dello spettacolo;
Deve essere previsto uno stage minimo del 25% delle ore
complessive.
IMPORTO SCHEDA:
€ 144.000,00
SCHEDA PROGETTO – C
1. Figura:
Settore Spettacolo
Tecnico del suono del teatro (ENPALS).
Il Tecnico del Suono del teatro, nel processo di messa in
scena di uno spettacolo, è la figura che si occupa
dell'acquisizione,
registrazione,
trasmissione
ed
elaborazione del suono. Molto spesso l’attività
del
tecnico del suono è richiesta come addetto al mixer di un
service per la realizzazione di spettacoli dal vivo. In
occasione di una rappresentazione teatrale al coperto o
all’aperto, il tecnico del suono viene convocato dal
Direttore di Scena che, sulla base del copione, organizza
il progetto sonoro della rappresentazione. Il Tecnico del
Suono in questo caso è responsabile del posizionamento
dei microfoni per l’amplificazione ed il controllo delle voci
degli attori, degli effetti sonori e della rumoristica. Nel
caso di rappresentazioni musicali, deve essere in grado
di effettuare registrazioni dal vivo che saranno poi
bilanciate e mixate in una traccia master finale.
N. corsi da programmare: 1
N. allievi da formare: 20
N. allievi per corso: 20
Sede: Oristano,
Durata ore: 600
2. Soggetti destinatari dell’intervento:
Soggetti con diploma di scuola media superiore, tecnicoprofessionale industriale o licenza media con due anni di
comprovata esperienza nel settore, residenti in Sardegna
da almeno due anni o figli di emigrati sardi.
3. Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti - Ente Proponente:
E’ possibile la presentazione della proposta progettuale
sia da parte di una singola Agenzia Formativa che da
parte di un raggruppamento temporaneo (ATS) costituito
dall’Agenzia Formativa con altre Agenzie Formative. Nel
raggruppamento, al fine di migliorare il contenuto della
proposta progettuale, possono essere presenti anche
uno o più dei seguenti organismi:
 un'Istituzione Scolastica secondaria di secondo
grado - tecnica o professionale;
 una Compagnia e/o un Teatro e/o un operatore
dello spettacolo costituiti in forma di impresa. Ai
fini dell’attribuzione di punteggio da parte della
Commissione (v.griglia di valutazione p. a.3) è
necessario che dimostrino di aver svolto attività
nel settore per almeno 3 anni nell’ultimo
quinquennio (v. sez. specifica mod.D).
4. Certificazione finale: Attestato di qualifica professionale.
5. Vincoli:
IMPORTO SCHEDA:
Con riferimento al soggetto proponente:
Il soggetto proponente deve individuare un percorso
formativo che per ciascuna figura professionale consenta
di raggiungere competenze di riferimento della figura
indicata. Alcune materie devono essere comunque
previste e sono: tecnica e normativa sulla sicurezza;
Lingua inglese; Informatica; Storia del teatro e dello
spettacolo; Storia della musica; Teoria della musica;
Fisica del suono e acustica; Elettrotecnica; Elettronica
analogica e digitale; Dati tecnici spettacolo; Attrezzistica
in sala; Attrezzistica in studio.
Deve essere previsto uno stage minimo del 25% delle ore
complessive.
€ 144.000,00
SCHEDA PROGETTO – D
1. Figura:
Settore Spettacolo
Tecnico delle luci del teatro
Light designer ( ISFOL, ENPALS).
Il Light designer è il creatore della sequenza delle luci,
spesso in collaborazione con il Regista, lo Scenografo e il
Coreografo. Essenzialmente è un Elettricista che ricopre
un ruolo creativo all'interno della produzione;
necessariamente deve essere un esperto di tecniche
recitative e di arti figurative ed avere quelle competenze
che gli consentano di leggere una sceneggiatura,
interpretarla e "sentirla" così da renderla al meglio sul
palcoscenico.
N. corsi da programmare: 1
N. allievi da formare: 20
N. allievi per corso: 20
Sede: Cagliari
Durata ore: 800
2. Soggetti destinatari dell’intervento:
Soggetti con diploma di scuola media superiore, tecnicoprofessionale industriale o licenza media con due anni di
comprovata esperienza nel settore, residenti in Sardegna
da almeno due anni o figli di emigrati sardi.
3. Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti - Ente Proponente:
E’ possibile la presentazione della proposta progettuale
sia da parte di una singola Agenzia Formativa che da
parte di un raggruppamento temporaneo (ATS) costituito
dall’Agenzia Formativa con altre Agenzie Formative. Nel
raggruppamento, al fine di migliorare il contenuto della
proposta progettuale, possono essere presenti anche
uno o più dei seguenti organismi:


un'Istituzione Scolastica secondaria di secondo
grado - tecnica o professionale;
una Compagnia e/o un Teatro e/o un operatore
dello spettacolo costituiti in forma di impresa. Ai
fini dell’attribuzione di punteggio da parte della
Commissione (v.griglia di valutazione p. a.3) è
necessario che dimostrino di aver svolto attività
nel settore per almeno 3 anni nell’ultimo
quinquennio (v. sez. specifica mod.D).
4. Certificazione finale: Attestato di qualifica professionale
5. Vincoli:
Con riferimento al soggetto proponente:
Il soggetto proponente deve individuare un percorso
formativo che per ciascuna figura professionale consenta
IMPORTO SCHEDA:
di raggiungere competenze di riferimento della figura
indicata. Alcune materie devono essere comunque
previste e sono: Tecnica e normativa sulla sicurezza;
Lingua inglese; Informatica per la luce, Elettrotecnica,
Teoria e tecnica dell’illuminotecnica; Fisica della luce e
ottica; Tecnologia della luce; Estetica della luce;
Marketing della luce; Dati tecnici spettacolo; Attrezzistica
in sala; Piano luci, effetti speciali, consolle; Storia del
teatro e dello spettacolo; Disegno.
Deve essere previsto uno stage minimo del 25% delle ore
complessive.
€ 192.000,00
SCHEDA PROGETTO – E
1 Figura:
Settore Spettacolo
Scenotecnico (ISFOL/ISTAT)
E’ l’addetto alla costruzione di scene per il Teatro,
Televisione, Palcoscenici in genere, produce scenografie,
bozzetti, arredamenti da palcoscenico, etc. Le sue
conoscenze
tecnologie devono spaziare dalla
falegnameria tradizionale all’uso di software informatici.
Nell’ambito delle realizzazioni ha autonomia decisionale
per quanto riguarda le tecniche di realizzazione, i materiali
e quant’altro utile alla produzione.
N. corsi da programmare: 1
N. allievi da formare: 15
N. allievi per corso: 15
Sede: Sassari
Durata ore: 600
2 Soggetti destinatari dell’intervento:
Soggetti con diploma di scuola media superiore tecnicoprofessionale artistico o licenza media con due anni di
comprovata esperienza nel settore, residenti in Sardegna
da almeno due anni o figli di emigrati sardi.
3 Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti - Ente Proponente:
E’ possibile la presentazione della proposta progettuale
sia da parte di una singola Agenzia Formativa che da
parte di un raggruppamento temporaneo (ATS) costituito
dall’Agenzia Formativa con altre Agenzie Formative. Nel
raggruppamento, al fine di migliorare il contenuto della
proposta progettuale, possono essere presenti anche
uno o più dei seguenti organismi:
 un'Istituzione Scolastica secondaria di secondo
grado - tecnica o professionale o artistica;
 una Compagnia e/o un Teatro e/o un operatore
dello spettacolo costituiti in forma di impresa. Ai
fini dell’attribuzione di punteggio da parte della
Commissione (v.griglia di valutazione p. a.3) è
necessario che dimostrino di aver svolto attività
nel settore per almeno 3 anni nell’ultimo
quinquennio (v. sez. specifica mod.D).
4
5
Certificazione finale:Attestato di qualifica professionale.
Vincoli:
Con riferimento al soggetto proponente:
Il soggetto proponente deve individuare un percorso
formativo che per ciascuna figura professionale consenta
di raggiungere competenze di riferimento della figura
indicata. Alcune materie devono essere comunque
previste e sono: Tecnica e normativa sulla sicurezza;
IMPORTO SCHEDA:
Lingua inglese; Informatica; Storia del teatro e dello
spettacolo; Disegno; Tecniche di Comunicazione;
Costumistica; Illuminotecnica; Progettazione assistita e
grafica virtuale; Laboratorio di costruzione; Scenografia;
Dati tecnici spettacolo; Scenotecnica.
Deve essere previsto uno stage minimo del 25% delle ore
complessive.
€ 108.000,00
SCHEDA PROGETTO – F
1
Figura:
Settore Spettacolo
Scenografo (ISFOL/ISTAT).
Lo Scenografo, in sintonia con il regista, studia
l'ambientazione e le caratteristiche dello spazio in cui si
inserisce l'azione teatrale, è specializzato nell'ideazione e
nel coordinamento delle scene sul palcoscenico. Sulla
base del copione e delle richieste espresse dal regista,
disegna i bozzetti delle scene e l'ambientazione; collabora
con il Costumista per la ricerca iconografica sui costumi;
seleziona i materiali e gli oggetti necessari; compila un
preventivo di spesa; dirige la realizzazione delle scene,
partecipa in modo determinante alla definizione della
sceneggiatura ed alle scelte in merito agli spazi nei quali
verrà ambientata la storia, produce disegni e bozzetti,
che sottopone al Regista per quel che riguarda gli aspetti
artistici e al Direttore di Produzione riguardo ai costi, ha il
compito di trovare l’arredo giusto e, a tal fine, a seconda
del tipo di produzione, ha al suo seguito uno o più
trovarobe. Infine interagisce con il regista ed il direttore
della fotografia suggerendo inquadrature e dettagli
scenici in grado di valorizzare la storia.
N. corsi da programmare: 1
N. allievi da formare: 15
N. allievi per corso: 15
Sede: Cagliari
Durata ore: 800
2. Soggetti destinatari dell’intervento:
Soggetti con diploma di scuola media superiore
tecnico-artistico o scuola media superiore e con due
anni di comprovata esperienza nel settore, residenti in
Sardegna da almeno due anni o figli di emigrati sardi.
3. Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti - Ente Proponente:
E’ possibile la presentazione della proposta progettuale
sia da parte di una singola Agenzia Formativa che da
parte di un raggruppamento temporaneo (ATS) costituito
dall’Agenzia Formativa con altre Agenzie Formative. Nel
raggruppamento, al fine di migliorare il contenuto della
proposta progettuale, possono essere presenti anche
uno o più dei seguenti organismi:


un'Istituzione Scolastica secondaria di secondo
grado – liceale o tecnica o artistica;
una Compagnia e/o un Teatro e/o un operatore
dello spettacolo costituiti in forma di impresa. Ai
fini dell’attribuzione di punteggio da parte della
Commissione (v.griglia di valutazione p. a.3) è
necessario che dimostrino di aver svolto attività
nel settore per almeno 3 anni nell’ultimo
quinquennio (v. sez. specifica mod.D).
4. Certificazione finale: Attestato di qualifica professionale.
5. Vincoli:
Con riferimento al soggetto proponente:
Il soggetto proponente deve individuare un percorso
formativo che per ciascuna figura professionale
consenta di raggiungere competenze di riferimento della
figura indicata. Alcune materie devono essere comunque
previste e sono: Tecnica e normativa sulla sicurezza;
Lingua inglese; Informatica; Storia del teatro e dello
spettacolo; Storia dell’arte; Disegno; Costumistica;
Progettazione assistita e grafica virtuale; Tecniche di
comunicazione; Modalità di lavoro in team; Dati tecnici
spettacolo; Scenografia; Scenotecnica;
Deve essere previsto uno stage minimo del 25% delle
ore complessive.
IMPORTO SCHEDA: € 144.000,00
SCHEDA PROGETTO – G
1
Figura:
Settore Spettacolo
Sarta teatrale (Ministero del Lavoro D.L. 15 marzo 2005).
La sarta teatrale realizza i costumi per gli spettacoli,
basandosi sulle indicazioni e sui disegni del/della
costumista, spesso affiancandola nella scelta dei
materiali e delle stoffe da usare,
in occasione
dell’allestimento di un nuovo spettacolo, deve
decodificare il bozzetto preparato dal costumista ed
elaborarne i tessuti e i materiali, contattando ditte di
accessori e di calzature, deve adattarlo alle misure degli
attori, deve preparare il cartamodello, deve fare la tela di
prova fino alla prova costume, ed infine realizzare il
costume. Nel caso dell’allestimento di uno spettacolo di
repertorio, interviene sui costumi di repertorio con le
operazioni di pulitura, stiratura e gli interventi di
manutenzione necessari. Deve poter assistere alle prove
di regia per organizzare cambi veloci, e quindi deve
allestire l’interno dei camerini con i costumi completi per
i vari cambi. Deve essere disponibile durante lo
spettacolo per intervenire in piccole operazioni di taglio e
cucito.
Collabora come assistente con il/la costumista, dal quale
riceve il bozzetto della scena e del costume da
realizzare.. Organizza il guardaroba con i costumi di
repertorio, organizza la sartoria teatrale.
N. corsi da programmare: 1
N. allievi da formare: 15
N. allievi per corso: 15
Sede: Sassari
Durata ore: 600
2 Soggetti destinatari dell’intervento:
Soggetti con diploma di scuola media superiore, tecnico
per attività sociali o professionale per servizi sociali o
licenza media con due anni di comprovata esperienza nel
settore, residenti in Sardegna da almeno due anni o figli
di emigrati sardi.
3 Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti - Ente Proponente:
E’ possibile la presentazione della proposta progettuale
sia da parte di una singola Agenzia Formativa che da
parte di un raggruppamento temporaneo (ATS) costituito
dall’Agenzia Formativa con altre Agenzie Formative. Nel
raggruppamento, al fine di migliorare il contenuto della
proposta progettuale, possono essere presenti anche
uno o più dei seguenti organismi:
 un’Istituzione Scolastica secondaria di secondo
grado - tecnica o professionale;

una Compagnia e/o un Teatro e/o un operatore
dello spettacolo costituiti in forma di impresa. Ai
fini dell’attribuzione di punteggio da parte della
Commissione (v.griglia di valutazione p. a.3) è
necessario che dimostrino di aver svolto attività
nel settore per almeno 3 anni nell’ultimo
quinquennio (v. sez. specifica mod.D).
4
Certificazione finale: Attestato di qualifica professionale.
5
Vincoli:
IMPORTO SCHEDA:
Con riferimento al soggetto proponente:
Il soggetto proponente deve individuare un percorso
formativo che per ciascuna figura professionale consenta
di raggiungere competenze di riferimento della figura
indicata. Alcune materie devono essere comunque
previste e sono: Lingua inglese; Informatica; Normativa
sulla sicurezza; Storia del teatro e dello spettacolo; Storia
dell’arte; Storia della moda e del costume; Disegno;
Computer design; Sartoria teatrale; Dati tecnici
spettacolo; Costumistica.
Deve essere previsto uno stage minimo del 25% delle ore
complessive.
€ 108.000,00
SCHEDA PROGETTO – H
Settore Spettacolo
1
Figura:
Costumista (ISFOL/ISTAT).
Il Costumista è colui che veste chi appare in teatro, in
televisione, al cinema e negli spot pubblicitari. Il suo ruolo
è quello di creare e/o procurare gli abiti e l’oggettistica
destinati ai personaggi da vestire per la scena.
Egli analizza il copione in collaborazione con il regista e
con lo scenografo, decide ed organizza la ricerca storicostilistica per la realizzazione dei costumi e di tutta la
merceologia e l’oggettistica collegata, adattandola al
budget disponibile e quindi confrontandosi con il
Direttore di Produzione. Contatta gli attori e le comparse
per conoscerne le misure e le caratteristiche
fisiognomiche da valorizzare. Il Costumista è ora in grado
di procurare i costumi e l’oggettistica necessari, da solo o
con la collaborazione di un Trovarobe specializzato. Se
deve lavorare per uno spettacolo di routine, individua i
costumi, rielaborandoli per adattarli al personaggio da
vestire, in base alla linea che più gli si addice, oppure
deve realizzarli ex-novo. In questo caso, predisposti i
bozzetti dei costumi, contatta la sartoria teatrale per la
realizzazione
dei
cartamodelli,
scegliendo
contemporaneamente i tessuti, i colori da utilizzare, i
materiali.
N. corsi da programmare: 1
N. allievi da formare: 15
N. allievi per corso: 15
Sede: Cagliari
Durata ore: 800
2
Soggetti destinatari dell’intervento:
Soggetti con diploma di scuola media superiore tecnico
o artistico o per attività sociali o professionale per
servizi sociali o licenza media con due anni di
comprovata esperienza nel settore, residenti in
Sardegna da almeno due anni o figli di emigrati sardi.
3
Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti - Ente Proponente:
E’ possibile la presentazione della proposta progettuale
sia da parte di una singola Agenzia Formativa che da
parte di un raggruppamento temporaneo (ATS) costituito
dall’Agenzia Formativa con altre Agenzie Formative. Nel
raggruppamento, al fine di migliorare il contenuto della
proposta progettuale, possono essere presenti anche
uno o più dei seguenti organismi:
 un'Istituzione Scolastica secondaria di secondo
grado - tecnica o professionale o artistica;

una Compagnia e/o un Teatro e/o un operatore
dello spettacolo costituiti in forma di impresa. Ai
fini dell’attribuzione di punteggio da parte della
Commissione (v.griglia di valutazione p. a.3) è
necessario che dimostrino di aver svolto attività
nel settore per almeno 3 anni nell’ultimo
quinquennio (v. sez. specifica mod.D).
4
Certificazione finale: Attestato di qualifica professionale.
5
Vincoli:
IMPORTO SCHEDA:
Con riferimento al soggetto proponente:
Il soggetto proponente deve individuare un percorso
formativo che per ciascuna figura professionale consenta
di raggiungere competenze di riferimento della figura
indicata. Alcune materie devono essere comunque
previste e sono: Lingua inglese; Informatica; Storia del
teatro e dello spettacolo; Storia dell’arte; Storia della
moda e del costume; Normativa sicurezza; Disegno;
Computer design; Sartoria teatrale; Dati tecnici
spettacolo; Costumistica; Tecniche di comunicazione;
Scenografia; Progettazione Assistita e grafica virtuale.
Deve essere previsto uno stage minimo del 25% delle ore
complessive.
€ 144.000,00
SCHEDA PROGETTO – I
Settore Spettacolo
1 Figura:
Amministratore di formazioni artistiche (Ministero del
Lavoro D.L. 15 marzo 2005).
L'Amministratore di formazioni artistiche si occupa della
gestione amministrativa e contabile dello spettacolo e del
rapporto contrattuale con le organizzazioni che lo
programmano, in accordo con l’eventuale Sovrintendente
del teatro e con il Direttore artistico, partecipa alla stesura
della programmazione teatrale, svolge funzioni in ambito
sia
organizzativo
che
economico-amministrativo,
occupandosi della pianificazione dettagliata della
programmazione
(bisogni,
capacità
collaboratori,
disponibilità teatro, esigenze abbonati), del rapporto
contrattuale (convenzioni) con le organizzazioni che lo
programmano, e anche, a grandi linee, dell’indirizzo
artistico del teatro. Tiene i rapporti e si occupa delle
assunzioni delle maestranze, dei tecnici e degli attori, ma
anche della loro contabilità e dei rapporti con il sindacato.
N. corsi da programmare: 1
N. allievi da formare:15
Sede: Cagliari
Durata ore: 800
2 Soggetti destinatari dell’intervento:
Soggetti con diploma di scuola media superiore
ragioneria e istituti assimilati o maturità classica o
scientifica e esperienza lavorativa di almeno un anno
attinente alla figura professionale di riferimento,
residenti in Sardegna da almeno due anni o figli di
emigrati sardi.
3 Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti - Ente Proponente:
E’ possibile la presentazione della proposta progettuale
sia da parte di una singola Agenzia Formativa che da
parte di un raggruppamento temporaneo (ATS) costituito
dall’Agenzia Formativa con altre Agenzie Formative. Nel
raggruppamento, al fine di migliorare il contenuto della
proposta progettuale, possono essere presenti anche
uno o più dei seguenti organismi:
 un'Istituzione Scolastica secondaria di secondo
grado - tecnica o liceale;
 una Compagnia e/o un Teatro e/o un operatore
dello spettacolo costituiti in forma di impresa. Ai
fini dell’attribuzione di punteggio da parte della
Commissione (v.griglia di valutazione p. a.3) è
necessario che dimostrino di aver svolto attività
nel settore per almeno 3 anni nell’ultimo
quinquennio (v. sez. specifica mod.D).
4
Certificazione finale: Attestato di qualifica professionale.
5
Vincoli:
Con riferimento al soggetto proponente:
Il soggetto proponente deve individuare un percorso
formativo che per ciascuna figura professionale
consenta di raggiungere competenze di riferimento della
figura indicata. Alcune materie devono essere comunque
previste e sono: Lingua inglese; elementi di lingua
francese, tedesca, spagnola; Informatica; modalità di
lavoro in team; comunicazione; relazioni pubbliche;
Marketing spettacolo; tecnica di vendita; gestione
aziendale; Relazioni pubbliche; Diritto civile e societario;
Tecniche di produzione spettacolo; Amministrazione
d’impresa; Dati tecnici spettacolo; Storia del Teatro e
dello spettacolo.
Deve essere previsto uno stage minimo del 25% delle
ore complessive.
IMPORTO SCHEDA: € 144.000,00
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

creare flashcard