Nuove linee di politica mineraria

annuncio pubblicitario
AMBASCIATA D’ITALIA COPENAGHEN
GROENLANDIA - NUOVE LINEE DI POLITICA MINERARIA
Il Ministro dell’industria e delle risorse minerarie della Groenlandia (parte della
Comunità del Regno di Danimarca) Jens-Erik Kirkegaard ha presentato a Copenaghen il 15
maggio 2013 un’informativa sulle prospettive della politica mineraria e industriale della Grande
Isola, che recano profili di potenziale interesse per gli investitori stranieri.
Kirkegaard ha innanzitutto confermato la volontà del Governo groenlandese di abrogare
il vigente divieto di estrazione dell’uranio come prodotto secondario delle terre rare e ha
manifestato l’intenzione di adottare un approccio maggiormente flessibile per consentire ad
operatori stranieri di sfruttare i giacimenti di terre rare presenti sull’isola per contribuire al suo
sviluppo economico.
Il Ministro ha anche sottolineato come la Groenlandia intenda continuare a promuovere
uno sviluppo industriale basato sull’apertura al commercio internazionale e agli investimenti
esteri. Negli ultimi dieci anni, infatti, il numero delle licenze esplorative concesse nel settore
minerario e in quello degli idrocarburi (attualmente 150) è aumentato sensibilmente. Tuttavia,
i procedimenti avviati nel 2011 dal precedente Governo regionale per il rilascio di licenze di
esplorazione e sfruttamento di idrocarburi sono ancora in fase di definizione e pertanto il
Governo sarebbe al momento orientato a non concederne di ulteriori.
Kirkegaard si è inoltre soffermato sul progetto “London-Mining-Iron” finalizzato
all’estrazione di ferro nella zona sud-occidentale dell’isola che, per un valore complessivo di 13
miliardi di corone danesi (1,74 milioni di euro) rappresenta l’impresa mineraria di più ampia
portata in Groenlandia.
Sono stati inoltre evocati altri progetti minori riguardanti l’estrazione di minerali presenti
nell’area, quali rubini, terre rare, piombo e zinco e si è accennato ad una futura riforma fiscale
basata sulla riduzione delle imposte societarie e sull’imposizione di royalties sui prodotti
estratti, elementi che produrrebbero sostanziali vantaggi per l’economia e le entrate regionali,
a fronte di un’invariata imposizione fiscale per le imprese straniere. Conseguenze negative per
gli investitori stranieri potrebbero invece derivare dal congelamento della Legge sui Grandi
Progetti, inizialmente concepita per agevolare l’afflusso in Groenlandia di manodopera straniera
a basso prezzo.
AMBASCIATA D’ITALIA COPENAGHEN
Ufficio Commerciale
Gammel Vartov Vej 7
2900 Hellerup
Danimarca
www.ambcopenaghen.esteri.it
[email protected]
Scarica
Random flashcards
CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

creare flashcard