Politica Economica - Il Terribile Pasticcio

annuncio pubblicitario
Politica Economica
Gli obiettivi principali della politica economica
Funzioni della
politica economica
(R.A. Musgrave)
Allocativa
Presenza di beni che le imprese private non
hanno interesse a produrre (beni pubblici)
Produzione di
beni pubblici da
parte dello stato
Redistributiva
Presenza di distorsioni significative nel modo con
il quale le risorse disponibili si distribuiscono fra i
soggetti (problema dell’equità)
Trasferimenti,
imposte
progressive
Di
stabilizzazione
Presenza di frequenti situazioni di disoccupazione
delle risorse produttive (in particolare lavoro) e di
recessione (fasi negative del ciclo economico)
Interventi di
riduzione delle
fasi negative
Problema dei beni
pubblici
Problema dell’equità
Problema dei cicli
economici
Sono beni pubblici quei beni per i
quali non è possibile determinare un
prezzo di mercato
La distribuzione “naturale” di reddito
o di risorse può non essere
soddisfacente
Presenza di cicli, cioè situazioni in cui
si alternano fasi positive e fasi
negative
Beni caratterizzati da
caratteristiche di non rivalità e
non esclusione
Presenza di asimmetrie
informative o di azzardo morale
Sistemi tributari progressivi che
spostano reddito da un
soggetto ad un altro
Forme di trasferimento di
reddito ex post; pensioni di
invalidità; ecc.
Politiche di spesa pubblica
finalizzate al sostegno della
domanda aggregata
Politiche monetarie in grado di
attirare domanda estera
Esclusione
Non esclusione
Rivalità:
il consumo da parte di un soggetto
implica che un altro non possa
consumare lo stesso bene e per i quali
il prezzo rappresenta un sistema
efficiente di distribuzione.
Beni privati puri:
Esiste la possibilità (tecnica e/o legale)
di escludere dal consumo di un bene
un soggetto (p.e. gelato, auto, ecc.)
Beni pubblici soggetti a congestione:
un bene può essere utilizzato da
chiunque ma per le sue caratteristiche
il suo consumo potrebbe subire delle
limitazioni (p.e. un parcheggio di cui
chiunque può fruire fino a quando
non si riempie)
Non rivalità:
il fatto che un soggetto consumi quel
bene non danneggia altri soggetti, che
possono utilizzare lo stesso bene nello
stesso momento e alle stesse
condizioni
Beni “misti”:
beni caratterizzati dal fatto che il
consumo da parte di un soggetto non
esclude gli altri dallo stesso consumo,
ma per i quali è possibile fissare un
prezzo ed escludere chi non è
disposto a pagarlo (p.e. pay-tv)
Beni pubblici “puri”:
non esistono possibilità di escludere
qualcuno dall’utilizzo del bene e tale
utilizzo da parte di un soggetto non
esclude che esso possa essere
utilizzato anche da altri (p.e. canali tv
non criptati, ecc.)
Esternalità
Esternalità
negative o
diseconomie
esterne
Caso
dell’inquinamento
da attività
produttive
Esternalità
positive o
economie
esterne
Caso
dell’apicoltore e
floricoltore
Azioni di un soggetto economico che
provocano effetti su un altro soggetto
senza che il mercato sia in grado di
svolgere una funzione di mediazione
Esternalità e fallimenti del mercato
• https://youtu.be/rJixtB0GluQ
• https://youtu.be/DOuBxJNIFkY
• https://youtu.be/13JOGWzY8kE
Scarica
Random flashcards
biologia

5 Carte patty28

creare flashcard