Buono e sano - Programma LLP

annuncio pubblicitario
ISTITUTO COMPRENSIVO “MARCO POLO” di GRADO
Anno scolastico 2012/13
“BUONO E SANO”
RICERCA DI EDUCAZIONE
ALIMENTARE
CLASSI 2^A e 2^B
Se fossimo in grado di fornire a
ciascuno la giusta dose di
nutrimento e di esercizio fisico
ne in eccesso ne in difetto
avremmo trovato la strada per la
salute
Ippocrate ( 460 a.C. – 377 a.C. ) medico,
geografo e aforista greco, considerato il
"padre" della medicina.
Il nostro organismo,
proprio come tutte le
macchine, per
funzionare necessita di
un costante apporto di
carburante, di energia
per compiere le diverse
funzioni biologiche
vitali, di varie sostanze
chimiche in grado di far
crescere il nostro corpo
e di mantenerlo in
salute.
Principi nutritivi
Le sei classi di composti chimicamente differenti di
cui è composto il corpo umano sono le stesse di cui
ha bisogno il nostro organismo per sopravvivere
e
Principi nutritivi
rigenerarsi : I PRINCIPI NUTRITIVI
28/ 10/ 12 14:42
I PRINCIPI NUTRITIVI
I princìpi nutritivi sono i
costituenti chimici, organici ed
inorganici, che si trovano più o
meno in tutti i cibi ma in
quantità diverse l'uno all'altro.
Non esistono cibi che
contengono tutti i nutrienti
indispensabili al buon
funzionamento del nostro
organismo. Per questo è
importante seguire di una
dieta varia ed equilibrata.
PROTEINE (PROTIDI)
Sono materiale da costruzione e fonte di energia
ZUCCHERI E AMIDI (GLICIDI)
Servono per produrre energia che viene utilizzata
per permetterci di svolgere qualsiasi attività e
per mantenere costante la temperatura del
nostro corpo.
I GRASSI (LIPIDI)
Servono per produrre energia quando nel nostro
corpo ci sono pochi zuccheri. Sono anche
materiale da costruzione.
I SALI MINERALI
Sono materiale da costruzione e servono
per far funzionare bene il nostro
organismo.
LE VITAMINE
Sono indispensabili al nostro organismo perché senza di
esse gli altri principi nutritivi non riescono a svolgere la
loro funzione. Inoltre ci difendono dalle malattie.
Le calorie sono l’unità di misura dell’energia: i principi nutritivi di
proteine, lipidi e carboidrati contenuti negli alimenti e nelle bevande
sono bruciati dall’ organismo per fornirci tutta l’energia di cui
abbiamo bisogno
Se le calorie nei pasti sono troppe, le accumuliamo e ingrassiamo.
E ingrassando, aumenta il rischio di malattie.
Più ti muovi, invece, più energia consumi.
Se il cibo che mangiamo contiene poche calorie, il corpo attinge alle
sue scorte e inizia a dimagrire.
Anche dimagrendo troppo, però, si può andare incontro a problemi di
salute.
BILANCIO ENERGETICO
Per controllare l’energia
che entra, invece, bisogna
mangiare di tutto, ma in
maniera equilibrata.
Entrate :
Uscite :
-alimenti
-metabolismo basale
- termogenesi
- attività motoria
-bevande
Peso Corporeo
Suddivisione degli
alimenti nella giornata
Alcuni popoli più di altri godono di un’innata
“fortuna alimentare”: sono quelli dei Paesi che si affacciano sul
bacino del Mediterraneo!
La Dieta Mediterranea è l’insieme delle abitudini alimentari dei popoli del
bacino del Mediterraneo, che si sono consolidate nei secoli e sono rimaste
pressoché immutate fino al boom economico degli anni ’50.
Questo insieme di abitudini consiste principalmente nel
consumo abbondante di:
Pane e pasta
Verdure e Insalate
Legumi
Frutta
Frutta secca
un consumo moderato di:
pesce, carne bianca, latticini e uova. Il consumo di carne rossa e vino è
limitato rispetto alle diete di altre zone del mondo.
è diffuso il consumo di olio d’oliva, che contiene grassi di qualità superiore,
meno nocivi di quelli animali, e anzi salutari per l’organismo.
Gruppo 1: carne, pesce e uova sono alimenti
che hanno la funzione principale di fornire
proteine d’alta qualità biologica, vitamine del
gruppo B, ferro, oligoelementi e lipidi.
Sono nutrienti definiti “plastici” in quanto
grazie alla grande ricchezza di proteine
sono molto importanti per il mantenimento e
la crescita di tutti i tessuti.
Gruppo 2: latte e derivati riforniscono il
nostro organismo di calcio, indispensabile
per la formazione di ossa e denti. Negli
alimenti di questo gruppo sono presenti
vitamine del gruppo B e proteine di alta
qualità, fosforo e lipidi.
Gruppo 3: Fanno parte di questo gruppo
una serie di alimenti come pasta, riso,
pane, patate e altri cereali come mais,
orzo, avena e farro in grado di fornire
energia facilmente utilizzabile.
Sono nutrienti indispensabili per il
funzionamento del sistema nervoso, dei
globuli rossi e del sistema muscolare.
Gruppo 4: Legumi. Sono alimenti
caratteristici della alimentazione
mediterranea.
Sono importanti non solo perché ricchi di
svariati nutrienti: proteine di discreto
valore biologico, amido, vitamine del
gruppo B, fibra, ferro e calcio).
Gruppo 5: Comprende i grassi sia di origine
animale che vegetale :Nei salumi, pizza,
merendine confezionate, formaggi, uova, soia,
frutta secca, latte, burro, olio, .
- sviluppano grandi quantità di energia
- regolano la la sintesi della vitamina D
-hanno un elevato potere saziante
Il loro apporto deve essere circa il 25%
dell’energia introdotta giornalmente.
Gruppo 6: Ortaggi e frutta fonti di
vitamina A: Albicocche, bieta, broccoli, carote,
cicoria, indivia, lattuga, melone giallo, pesche,
peperoni, zucca gialla.
La vitamina A possiede un’azione protettiva nei
confronti degli epiteli e svolge, inoltre, un’azione
fondamentale nel fenomeno della visione alla luce
crepuscolare.
Contengono inoltre fibra alimentare, minerali
acqua e fruttosio.
Gruppo 7:Ortaggi e frutta fonti di
vitamina C: arance, broccoli, cavolfiori,
fragole, lamponi, limoni, mandarini,
peperoni, pomodori, pompelmi. La
vitamina C compie nel nostro organismo
molte funzioni come:
- protegge le pareti dei vasi sanguigni, in
particolar quella dei capillari
- partecipa alla formazione della dentina
(struttura di sostegno del dente)
- facilita la riparazione delle ferite
- favorisce l’assorbimento del ferro
- svolge un ruolo importante nella difesa
contro le infezioni.
Con il nome di piramide alimentare si intende un
grafico che pone alla base gli alimenti di consumo
quotidiano e al vertice quelli che dovrebbero
essere mangiati solo occasionalmente, per cercare
di avere una sana alimentazione.
In seguito al lavoro svolto sull’alimentazione
abbiamo ricavato alcune semplici regole da seguire:
1) Fare cinque pasti giornalieri (prima colazione, pranzo,
cena e due merende, una antimeridiana e una
pomeridiana).
2) Considerare la prima colazione un pasto di
fondamentale importanza che deve essere consumato da
tutti (bambini e adulti) possibilmente in compagnia di
qualche familiare.
3) Evitare la dieta monotona, assicurare la presenza
abituale e nel giusto equilibrio di alimenti di origine
animale e vegetale, in particolare di frutta e verdura.
4) Consumare i pasti in ambienti sereni e tranquilli
dedicandovi il tempo necessario, possibilmente a famiglia
riunita.
5) Moderare il consumo di oli e grassi da condimento, dando
la preferenza a quelli di origine vegetale ed in particolare
all'olio extra vergine di oliva.
6) Consumare quantità adeguate di latte e derivati, uova,
carni e pesce per raggiungere la razione consigliata di ferro,
calcio e vitamina B12, nutrienti di fondamentale importanza
durante l'accrescimento.
7) Limitare il consumo di dolci (merendine, gelati,
cioccolata), che spesso contengono anche molti grassi
animali (burro, panna), ridurre le bevande zuccherate.
8) Limitare l'uso del sale, e sostituirlo, almeno
parzialmente, con erbe aromatiche. Consumare
raramente i cibi molto salati.
9) Dedicare almeno un'ora al giorno all'attività
fisica. La sua mancanza infatti è, insieme
all'alimentazione scorretta, la principale causa di
diverse malattie.
10) Riposare durante la notte per almeno otto ore e
alla mattina alzarsi in tempo per poter fare con
calma la prima colazione.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard