manuale osservazione

advertisement
Che cos’è un’Eclissi?
Un’eclissi è un evento astronomico che si verifica
quando un corpo celeste, ad esempio un pianeta o un
satellite, si trova tra una sorgente di luce (ad esempio
il Sole) ed un altro corpo, oscurandone la vista.
Durante un’eclissi il secondo corpo entra nella zona
d’ombra del primo.
Se il corpo attraversa il cono penombra avviene
un'eclissi di penombra .
La parola “Eclissi” deriva dal greco “allontanarsi”
ovvero “nascondersi”.
Eclissi di Luna
Durante un’eclissi, la Luna si colora di
rosso perché i raggi del Sole che la
raggiungono filtrano in modo radente
attraverso l’atmosfera terrestre
Le eclissi di sole si possono dividere in tre
diverse categorie a seconda del grado di
oscuramento del disco solare:
Totale:
quando il sole è
completamente
oscurato dalla
luna, mettendo in
risalto la corona
solare
Parziale:
quando il sole è
parzialmente
oscurato dalla
luna
Anulare:
quando la luna è
un po' più piccola
del sole e perciò
rimane un anello
luminoso
Eclissi del 20-03-2015
La fascia di totalità
interessa l’estremo
nord dell’Europa,
passando per le isole
Faroer e per le isole
Svalbard
Da Orta l’eclissi è
parziale e ha un
grado di copertura
del 65%
IL SOLE
IL SOLE, LA
NOSTRA STELLA, È
UN’ IMMENSA
SFERA COSTITUITA
DA GAS TRA CUI I
PRINCIPALI SONO
IDROGENO (H) ED
ELIO (He).
ALL’INTERNO DEL SOLE AGISCONO
DUE FORZE:
LA GRAVITÀ (che agisce verso
l’interno)
LE REAZIONI NUCLEARI (che
agiscono verso l’ esterno)
L’EQUILIBRIO TRA QUESTE
DUE FORZE PERMETTE AL
SOLE DI MANTENERE LA SUA
TIPICA FORMA SFERICA.
IL NUCLEO È LO STRATO PIÙ INTERNO DEL SOLE. QUI AVVENGONO
LE REAZIONI DI FUSIONE NUCLEARE (H + H = He)
INTORNO AL NUCLEO SI
TROVA LA ZONA RADIATIVA.
QUI L’ENERGIA SI PROPAGA
VERSO L’ESTERNO TRAMITE
LE RADIAZIONI.
INTORNO ALLA ZONA
RADIATIVA SI TROVA LA
ZONA CONVETTIVA. QUI IL
CALORE SI PROPAGA
TRAMITE “CELLE
CONVETTIVE“ IN MANIERA
CIRCOLARE.
NELLE “CELLE CONVETTIVE” IL CALORE SI PROPAGA RIMESCOLANDO
LA MATERIA
CELLE CONVETTIVE
LA ZONA CONVETTIVA È DOVE IL
CALORE SI PROPAGA VERSO
L’ESTERNO CON “CELLE
CONVETTIVE” COME L’ACQUA
CALDA IN UNA PENTOLA.
IL GAS CALDO( PIÙ LEGGERO) VA
VERSO L’ALTO E QUELLO PIÙ
FREDDO(PIÙ PESANTE) VA VERSO
IL BASSO, CREANDO COSì DEI
MOVIMENTI CIRCOLARI
Quello che vediamo …
La FOTOSFERA
La Fotosfera è lo strato del Sole
che normalmente vediamo ed è
quello che emette la luce
( fotos = luce ).
Le MACCHIE SOLARI
Le Macchie Solari sono zone più fredde ( 4000 °C ) a
causa del campo magnetico che blocca le celle
convettive; questo determina il colore più scuro.
La GRANULAZIONE
La superficie del Sole non
è perfettamente liscia ma
caratterizzata da
irregolarità dovute alle
Granulazioni.
Queste ultime sono la
manifestazione in
superficie delle celle
convettive.
La CROMOSFERA
La cromosfera è lo strato più esterno, l’atmosfera del
Sole.
Le PROTUBERANZE
Le protuberanze
sono composte da
gas rarefatti e molto
caldi (plasma).
Sono a forma di arco
perché seguono le
linee del campo
magnetico.
Il più semplice strumento che useremo.
L’immagine passa attraverso un foro e viene proiettata su
uno schermo.
- TELESCOPIO A LENTI
- TELESCOPIO A SPECCHI
Per osservare l’eclissi IN TUTTA SICUREZZA, vi forniremo degli
occhialini appositamente filtrati.
Al termine dell’osservazione vi chiediamo di riconsegnare gli
occhialini, in modo che altri possano beneficiare dell’eclissi.
Gli occhiali che useremo sono dotati di marcatura CE e sono realizzati
con un materiale in grado di bloccare raggi UV e IR. Inoltre,
forniscono un adeguato oscuramento della luminosità in quanto sono
ND5, ovvero lasciano passare solo 1/100000 della luce solare.
Scarica