La Chiesa, i franchi e il Sacro Romano Impero - ppt

annuncio pubblicitario
www.didadada.it
• La Chiesa assume un ruolo sempre più
importante
• I Vescovi assumono incarichi politici
(vescovi-conti)
• Condizionano le scelte dei re
• DIVENTA SEMPRE PI Ù IMPORTANTE
• SOLO IL VESCOVO DI ROMA È PAPA E SOMMO
PONTEFICE
Non così nell’IMPERO BIZANTINO dove l’imperatore
comanda anche sui vescovi
Fenomeno del
CESARO PAPISMO
Cesare: sovrano della Stato
Papa: sovrano della Chiesa
GREGORIO MAGNO
Divenne papa
nel 590 d.c.
Riformò la
Chiesa e la
liturgia
Convertì tante
popolazioni
barbare al
cristianesimo
LONGOBARDI
ANGLI
CANTO
GREGORIANO
SASSONI
dal 728 con la
fatta dal re longobardo LIUTPRANDO
il papa, accanto al potere spirituale acquisisce
POTERE TEMPORALE
www.didadada.it
“Monaco” da “monos”, uno solo
• Padri del deserto
• L’eremita ANTONIO
• PACOMIO e la prima
comunità di monaci
(monastero)
• Opera di BENEDETTO
DA NORCIA (480- 547
Montecassino)
REGOLA
BENEDETTINA
“ ORA ET
LABORA”
L’ABBAZIA DI MONTECASSINO OGGI
SAN BENEDETTO
DA NORCIA
Stabilisce la
480- 547
Fonda il
Monastero di
Montecassino
comandato da un
ABATE
Abitato da
MONACI
PREGHIERA
Si dedicano a
LAVORO
STUDIO
NOTTURNI
COMPIETE
PREGHIERE DEL
VESPRO
LODI MATTUTINE
PREGHIERA
MONACI
BENEDETTINI
Ora et labora
AGRICOLTURA
ALLEVAMENTO
ATTIVITA’
ECONOMI
CHE
MONACI
BENEDETTINI
COMMERCIO
ARTIGIANATO
OFFRONO
PROTEZIONE
TRASCRIZIONE DI
TESTI ANTICHI
CODICI
www.didadada.it
L’abbazia nel medioevo
FRANCHI
TRIBU’ GERMANICHE
I FRANCHI DIVENTANO
PADRONI DELLA
GALLIA
GALLIA
ATTUALE FRANCIA
I MEROVINGI
CONVERTE LA
POPOLAZIONE AL
CATTOLICESIMO
RE CLODOVEO A SOLI 15
ANNI RIUNI’ TUTTE LE
TRIBU’ FRANCHE NEL 496
STRINGERE UN’ALLEANZA
POLITICA CON LA
CHIESA DI ROMA
COMBATTE LE POPOLAZIONI
GERMANICHE NON
CRISTIANE
INTEGRA I FRANCHI CON GLI
ABITANTI DELLA GALLIA
CHE ERANO CRISTINANI
DOPO CLODOVEO
I SUOI QUATTRO FIGLI
I RE FANNULLONI
I MAESTRI DI PALAZZO
sono coloro che governano veramente
CARLO MARTELLO
CHE SCONFIGGE GLI ARABI A
POITIERS NEL 732
PIPINO IL BREVE, figlio di CARLO MARTELLO
CARLO MAGNO, figlio di PIPINO IL BREVE
nipote di CARLO MARTELLO
www.didadada.it
PIPINO IL BREVE
REGNO DEI FRANCHI NEL 768
756
COMBATTE IN ITALIA
CONTRO I LONGOBARDI
IL PAPA LO
CONSACRA RE
752 e 754
INIZIA LA DINASTIA
CAROLINGIA
(771, CARLO MAGNO)
DONA I TERRITORI
ESARCATO E PENTAPOLI
AL PAPA NEL 756
Pipino il Breve fu
consacrato re con una
cerimonia che
prevedeva l’unzione
con l’olio santo.
Questo rito era stato
introdotto dal re
merovingio Clodoveo,
il quale, come
abbiamo visto, aveva
ricevuto il battesimo e
convertito il suo
popolo al
Cristianesimo,
instaurando una
solida alleanza tra i
Franchi e la Chiesa.
MORTE di PIPINO IL
BREVE
768
DUE FIGLI
CARLOMANNO
CARLO MAGNO
CHE MORI’ NEL 771
SPOSO’ ERMENGARDA
FIGLIA DEL RE DEI
LONGOBARDI
DESIDERIO
VOLEVA
CONQUISTARE I
TERRITORI
DELLA CHIESA
LI SCONFISSE
NEL 773
SI PROCLAMO’ UNICO
SOVRANO
CONTINUO’ L’ESPANSIONE
TERRITORIALE
RIPUDIO’ LA MOGLIE PER
POTER COMBATTERE
CONTRO I LONGOBARDI,
VENNE CHIAMATO MAGNO
CIOE’ GRANDE PER LA
GRANDIOSITA’ DELLE SUE
CONQUISTE CONTRO
SASSONI E AVARI
SI PROCLAMO’ RE DEI
FRANCHE E DEI
LONGOBARDI
CONCENDENDO AL PAPA LA
TOSCANA E L’EMILIA
www.didadada.it
LA NOTTE DI NATALE
DELL’ANNO 800
BASILICA DI SAN
PIETRO
IL SACRO
ROMANO IMPERO
PAPA LEONE III
INCORONA CARLO MAGNO
IMPERATORE DEL
SACRO ROMANO IMPERO
PERCHE’ RICONOSCIUTO DAL PAPA
CHIESE AIUTO A
CARLOMAGNO
PER COMBATTERE:
L’OSTILITA’ DI ALCUNE FAMIGLIE
ROMANE e I SOVRANI
BIZANTINI
IL PAPA ERA FUGGITO AD
AQUISGRANA, IN
FRANCIA
PERCHE’ SI RICHAMA
ALLA ROMA
ANTICA
NEL 814, POCO PRIMA DI
MORIRE, CARLO MAGNO
VEDE RICONOSCIUTO IL
SUO TITOLO
I MISSI
DOMINICI
UOMINI DI FIDUCIA
INVIATI
DELL’IMPERATORE
CONTROLLAVANO I CONTI
E I MARCHESI
NON TRAEVANO
VANTAGGI
PERSONALI
POTERE
ASSOLUTO
ASSEMBLEA GENERALE O
DIETA
CARLO CONVOCAVA
OGNI ANNO A MAGGIO
CONTI E
MARCHESI
SI DISCUTEVANO LE
ORDINANZE
CHIAMATE
CAPITOLARI
LEGGI FATTE DA CARLO MAGNO CHE
DOVEVANO ESSERE
RISPETTATE DA TUTTO
L’IMPERO
www.didadada.it
La cerimonia dell’investitura
Il vassallaggio
miniatura
del XIV secolo
Legami in
di una
obbedienza
e fedeltà
Sin dai merovingi, l’aristocrazia è legata al re in un
rapporto di reciproca dipendenza (vassallaggio)
I vassalli prestano, durante una cerimonia (investitura),
un giuramento chiamato omaggio, con il quale si
impegnano a difendere il re in caso di guerra, in cambio
ricevono un beneficio, ossia un feudo.
Conti = feudatari su porzioni di territorio più
centrali e meglio difese.
Marchesi = feudatari su porzioni di
territorio più periferiche, importanti
per la difesa dell’Impero.
CARLO
MAGNO
RIPRESA ECONOMICA
RIFORMA MONETARIA
PROMOSSE LA RIPRESA
AGRICOLA
STABILI’ UN PREZZO
MASSIMO DEI
PRODOTTI
DIFFUSIONE
DELLA
CULTURA
DIFFUSIONE DEI MONASTERI
CON SCUOLE E
BIBLIOTECHE
AD AQUISGRANA FONDO’ LA
ACCADEMIA PALATINA
ALCUINO
DA YORK
COMUNITA’ MONASTICHE
FAVORI’ IL
COMMERCIO
FECE AGGIUSTARE LE
STRADE
IMPOSE L’USO DELLA
MONETA UNICA:
LA LIBBRA D’ARGENTO
CARLO MAGNO ERA
PRATICAMENTE
ANALFABETA
FA TRASCRIVERE OPERE DI
GRANDI AUTORI CLASSICI
NELLE SCUOLE VENNE
ADOTTATA LA SCRITTURA
MINUSCOLA CAROLINA
www.didadada.it
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

blukids

2 Carte mariolucibello

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard